Metodologia di controllo COMMERCIO AL DETTAGLIO DI LIBRI NUOVI. Codice attività: Indice

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Metodologia di controllo COMMERCIO AL DETTAGLIO DI LIBRI NUOVI. Codice attività: 52.47.1. Indice"

Transcript

1 Metodologa d controllo COMMERCIO AL DETTAGLIO DI LIBRI NUOVI Codce attvtà: Indce 1. PREMESSA Caratterstche economco - azendal del settore Cenn sulla normatva fscale d settore (regme specale I.V.A. e regme del margne)3 1.3 Consuetudn commercal ATTIVITÀ PREPARATORIA AL CONTROLLO Interrogazon dell Anagrafe Trbutara Altre nterrogazon e rcerche prelmnar all accesso Controllo delle nformazon relatve al soggetto present n Internet METODOLOGIA DEL CONTROLLO Modaltà dell accesso Controll prortar Controllo del volume d affar Tpologe d evasone Indz d evasone Possbl approfondment dell ndagne Quantfcazone de rcav omess Controllo d carco e scarco del magazzno Controllo del rcarco Indce d rotazone del magazzno Indce d produttvtà per addetto Altr controll ed anals Ulteror element d valutazone Le ndagn bancare Rchesta al contrbuente degl estrem dentfcatv de cont Rchesta della copa de cont agl sttut d credto e fnanzar CHECK LIST Aggornamento: Settembre 2002

2 Commerco al dettaglo d lbr nuov PREMESSA Il settore n questone vene ndvduato dal codce attvtà Commerco al dettaglo d lbr nuov e comprende sa esercz commercal d pccole e mede dmenson, sa punt vendta d grand dmenson (ad esempo cosddett mega-store ), che pur essendo, n molt cas, dretta emanazone d una casa edtrce, presentano all nterno del propro assortmento anche lbr d altr edtor. La presente metodologa ntende far rfermento soprattutto alla parte del settore economco rappresentato dalle azende d pccole e mede dmenson. Inoltre la metodologa può essere utlzzata nel caso de controll effettuat ne confront de soggett che svolgono attvtà contraddstnte da un dverso codce, come ad esempo le cartolere e che vendono anche lbr. 1.1 Caratterstche economco - azendal del settore La seguente classfcazone degl esercz commercal tene conto delle dmenson struttural, de dvers canal d approvvgonamento, de var prodott edtoral, dell assetto organzzatvo, della tpologa d clente fnale e del tpo d servz offert. La lbrera rappresenta l canale prncpale del commerco lbraro, nonostante lo svluppo graduale d altr canal commercal (book club, edcola, grande dstrbuzone, vendte temporanee n fere e pazze, nternet, ecc.). Attraverso l canale classco della lbrera gunge a lettor crca l 75% della produzone lbrara. L approvvgonamento delle lbrere può avvenre drettamente dalle case edtrc o tramte dstrbutor uffcal delle stesse. Dscorso a parte merta l fenomeno remanders (termne che n nglese sgnfca rmanenze). Trattas d un mercato d seconda dstrbuzone : alcune socetà rtrano dalle case edtrc lbr fallat, vecch, lbr post fuor catalogo e l rvendono alle lbrere, almentando n partcolare l fenomeno metà prezzo. La maggoranza degl esercz commercal del settore è costtuta dalle lbrere d pccole dmenson, le qual organzzate prevalentemente n forma gurdca d dtta ndvduale (l ttolare è coaduvato talvolta da un collaboratore o da un dpendente), pur proponendo un assortmento abbastanza dversfcato, vendono prncpalmente lbr d narratva e d saggstca. Gl acqust sono rpartt tra ngrosso (per la maggor parte) e case edtrc. Le lbrere d mede dmenson sono organzzate prevalentemente n forma socetara, vedono la presenza d dpendent, sono caratterzzate anche dall offerta d servz alla clentela (ad esempo organzzano a fn promozonal ncontr con gl autor, presentano una carta fedeltà per clent). Un numero pù rstretto è costtuto dalle lbrere d grand dmenson. Quas sempre organzzate n forma socetara, utlzzano personale dpendente. Presentano un ampo assortmento, l cu approvvgonamento è garantto per la maggor parte dalle case edtrc. L assortmento delle lbrere può essere dversfcato o specalzzato. In partcolare le cartolbrere rentrano generalmente tra soggett caratterzzat dal prmo genere d assortmento e costtuscono una tpologa molto dffusa. Offrono, oltre a lbr (per lo pù scolastc), anche altr prodott (che vanno dalla cartolera, agl artcol da regalo, gadget, artcol d cancellera) e servz (rlegatura test e copstera). Per l Aggornamento: Settembre

3 Commerco al dettaglo d lbr nuov controllo d tal ulteror attvtà s rnva alle relatve metodologe ed n partcolare al commerco al dettaglo artcol d cartolera, d cancellera e fornture per uffco. Tra le lbrere specalzzate rentrano quelle d test scolastc e/o unverstar. La clentela è rappresentata soprattutto da prvat (per la rmanente parte, da ent pubblc e prvat). L approvvgonamento è garantto per la maggor parte dalle case edtrc e n msura mnore da grossst (o agent dstrbutor). Anche le lbrere professonal presentano un assortmento specalzzato. La clentela è costtuta essenzalmente da professonst, socetà, ent pubblc e prvat. Gl acqust sono realzzat n prevalenza da case edtrc e, n msura molto mnore, all ngrosso. Negl ultm ann l assortmento delle lbrere è andato dversfcandos n drezone delle vdeocassette o altr prodott non book (maglette, artcol d cartotecnca, poster). Il non book (vdeocassette, prodott dell edtora elettronca, agende, ecc.), pur rappresentando ancora una quota margnale de rcav, rappresenta un settore scuramente n crescta. Forte è la dffusone, all nterno della produzone lbrara, d ttol che presentano support nformatc o audo-vdeomagnetc allegat come parte ntegrante del prodotto edtorale. I process d dgtalzzazone de contenut edtoral hanno favorto la dffusone d tal prodott. Per quanto rguarda l eventuale vendta d artcol d rproduzone vdeo-muscale (DVD, CD, nastr), s rmanda alla metodologa Commerco al dettaglo d dsch e nastr. Nel settore è presente la dstrbuzone effettuata n franchsng, che ncoragga le pccole mprese e ne favorsce la crescta economca, permettendo all afflato d servrs dell esperenza e della consoldata presenza sul mercato del franchsor. E nfatt quest ultmo a curare l mmagne complessva (arredamento, dsplay, lay out), la pubblctà e l approvvgonamento de punt vendta afflat. Nel caso del franchsng v è la presenza d una pluraltà d soggett gurdc autonom che svolgono la propra attvtà utlzzando march, know how tecnco-commercal, assstenza e consulenza, agevolazon nel rassortmento del magazzno da parte della casa madre, alla quale vengono corrsposte royaltes o fees. Il rapporto casa madre-afflat comporta una sere d controll ntern che dovrebbero asscurare, almeno n parte, l Ammnstrazone Fnanzara sulla verdctà degl acqust e sull ndvduazone de forntor. 1.2 Cenn sulla normatva fscale d settore (regme specale I.V.A. e regme del margne) A fn I.V.A., per l commerco d prodott edtoral è prevsto uno specale sstema monofase n cu l mposta vene corrsposta esclusvamente dall edtore. Le successve cesson, effettuate dagl operator che ntervengono nella fase della commercalzzazone (edcolant, lbra, ecc.), sono operazon escluse dall ambto d applcazone dell mposta. Pertanto, per le vendte d lbr può non essere emesso alcun documento fscale a sens dell art. 74, comma 1, lettera c, del D.P.R. del 26 ottobre 1972, n Tuttava, spesso, per motv d controllo gestonale, gl esercent certfcano le cesson d lbr con l emssone d scontrn anche non fscal. La dscplna e le modaltà applcatve del regme specale I.V.A. sono regolamentate dal D.M. del 9 aprle 1993 (pubblcato n G.U. del 14 aprle 1993, n. 86). Aggornamento: Settembre

4 Commerco al dettaglo d lbr nuov Il regme è applcable a condzone che prodott cedut sano classfcabl n una delle categore d prodott edtoral stampat ed evdenzno l prezzo d vendta al pubblco n copertna o n apposto allegato ove sono rportat anche l ttolo della pubblcazone e l ndcazone dell edtore. In assenza d prezzo d vendta al pubblco non s applca l regme monofase, ma le regole general dell mposta sul valore aggunto, che prevedono l alquota del 4%. Sono assoggettat al regme specale dell edtora le cesson de seguent ben: gornal quotdan, perodc, lbr, support ntegratv relatv a predett ben, catalogh. Inoltre, rentrano nello specale sstema monofase anche le cesson congunte d gornal, perodc e lbr con altr ben dvers da support ntegratv. Sono consderat support ntegratv nastr, dsch, le vdeocassette e gl altr support sonor o vdeomagnetc cedut anche gratutamente, per un prezzo ndstnto e n unca confezone, untamente a gornal quotdan, lbr e perodc, senza essere funzonalmente conness agl stess. Pertanto nel proseguo della metodologa, con l espressone l eventuale I.V.A. s ntende far rfermento soprattutto a quella dervante dal commerco d ben dvers da lbr (artcol d cartolera, cancellera, artcol da regalo, ecc.). La cessone d lbr usat acqustat da prvat deve, nvece, rspettare le dsposzon della dscplna del margne ntrodotta con l D.L. del 23 febbrao 1995, n. 41, convertto dalla Legge del 22 marzo 1995, n. 85. I rvendtor d ben usat applcano l I.V.A. sulla dfferenza (margne) tra l costo d acqusto de ben e l prezzo d vendta. Il margne per lbr usat, non d antquarato, è stato stablto n va forfetara nel 25% del prezzo d vendta. Il regme del margne non è esclusvo n quanto è possble optare per l applcazone del regme I.V.A. ordnaro. 1.3 Consuetudn commercal Nella prass degl acqust da parte della lbrera drettamente dalla casa edtrce, è possble che sa presente la clausola d resa, la cu percentuale vara a seconda della casa edtrce e del rapporto ntercorrente tra quest ultma e la lbrera. Una problematca specfca del settore lbrere è rappresentata dallo sconto. Per quanto rguarda gl acqust delle lbrere, lo sconto pratcato dalle case edtrc può essere compreso tra l 20 e l 28% per la vara (ntendendo con tale termne lbr non rentrant nel genere della scolastca ). Per la scolastca, che comprende anche test unverstar, lo sconto è d solto pù basso, dal 15 al 18%. Inoltre, possono essere prevst prem d fne anno quando la lbrera clente raggunge un certo budget d acqust. In realtà tal prem consstono n semplc scont dffert, n quanto la casa edtrce madre applca su tutte le fatture uno sconto mnmo. Nel momento n cu l lbrao raggunge un certo volume d acqust, è possble che tale sconto aument. Sono anche present, come peculartà del settore, gl scont n natura e la cosddetta tredcesma copa. Aggornamento: Settembre

5 Commerco al dettaglo d lbr nuov S tratta d lbr che vengono cedut a ttolo d sconto merce. La caratterstca delle merc omaggate è quella d essere della stessa natura del prodotto acqustato. In rfermento alle vendte al pubblco, l effettuazone d vendte straordnare e d lqudazone erano (fno all entrata n vgore della Legge del , n. 62) dscplnate dal D.Lgs. del 31 maggo 1998, n. 114 e successve modfche e ntegrazon. A tal rguardo l art. 15 del ctato D.Lgs. n. 114/98 fornsce dstnzon n merto alle vendte d lqudazone e alle vendte promozonal: le prme sono quelle fatte da ch vuole vendere n breve tempo tutte le propre merc o gran parte d esse n occasone d cessazone dell attvtà commercale, cessone d azenda, trasfermento dell azenda n altro locale, trasformazone o rnnovo de local e possono essere realzzate n qualsas momento preva comuncazone al Comune; le promozonal sono nvece vendte effettuate per perod d tempo lmtato. S evdenza che lo sconto o l rbasso effettuato deve essere espresso n percentuale sul prezzo normale d vendta che deve essere comunque esposto (art. 15, comma 5, del D.Lgs. n. 114/98). Cò vale, ovvamente, per le merc dverse da lbr. Inoltre, è prevsta per gl esercent che svolgono l attvtà commercale ne comun ad economa prevalentemente turstca, nelle cttà d arte o nelle zone del terrtoro de medesm, la possbltà d determnare lberamente gl orar d apertura e d chusura, derogando all obblgo d chusura domencale e festva (art. 12, comma 1, D.Lgs. n. 114/98). In partcolare, nel settore lbrao, è ntervenuta la Legge del 7 marzo 2001, n. 62, nttolata Nuove norme sull edtora e su prodott edtoral e modfche alla Legge del 5 agosto 1981, n Le dsposzon d cu all art. 11, così come modfcato dal D.L. del 5 aprle 2001, n. 99 (convertto con la Legge del 9 maggo 2001, n. 198), dscplnano l prezzo de lbr ed hanno effetto a decorrere dal 1 settembre L orgnaro perodo spermentale della durata d un anno, è stato prorogato al dal D.L. del 2 settembre 2002, n L art. 11, comma 1, della ctata legge recta: Il prezzo al consumatore fnale de lbr vendut è lberamente fssato dall edtore o dall mportatore ed è da quest apposto, comprensvo d mposta sul valore aggunto, su cascun esemplare o su apposto allegato. Il comma 2 permette la vendta a consumator fnal de lbr, da chunque e con qualsas modaltà effettuata, ad un prezzo effettvo dmnuto d una percentuale non superore al 15% d quello fssato a sens del comma 1. I comm 1 e 2 non s applcano per seguent prodott: a) lbr per bblofl; b) lbr d arte; c) lbr antch; d) lbr usat; e) lbr post fuor dal catalogo dall edtore; f) lbr vendut su prenotazone del lettore precedente la pubblcazone; g) lbr pubblcat da almeno vent mes e dopo che sano trascors almeno se mes dall ultmo acqusto dalla lbrera o da altro vendtore al dettaglo; Aggornamento: Settembre

6 Commerco al dettaglo d lbr nuov h) edzon destnate ad essere cedute nell ambto d rapport assocatv; ) lbr vendut nell ambto dell attvtà d commerco elettronco. Lo sconto può superare l 15% (e precsamente, secondo quanto dsposto dal comma 4 dell art. 11, lbr possono essere vendut ad un prezzo effettvo che può oscllare tra l 80% e l 100%): a) n occasone d manfestazon d partcolare rlevanza nternazonale, nazonale, regonale e locale a sens degl artt. 40 e 41 del D.Lgs. del 31 marzo 1998, n. 112; b) n favore d bbloteche, archv e muse pubblc, Onlus, centr d formazone legalmente rconoscut, sttuzon o centr con fnaltà scentfche, o d rcerca, sttuzon scolastche d ogn ordne e grado, educatve ed unverstà, qual sano consumator fnal; c) quando sono vendut per corrspondenza. La vendta d lbr al consumatore fnale, effettuata n dfformtà dalle dsposzon del presente artcolo, comporta l applcazone delle sanzon ammnstratve d cu agl artt. 22 comma 3, e 29, comm 2 e 3, del D.Lgs. n. 114/98. Aggornamento: Settembre

7 Commerco al dettaglo d lbr nuov ATTIVITÀ PREPARATORIA AL CONTROLLO 2.1 Interrogazon dell Anagrafe Trbutara L attvtà d controllo dovrà essere preceduta dalla raccolta de dat e delle nformazon rguardant l soggetto da verfcare. Al rguardo, una prma fonte d notze può essere acqusta dal sstema nformatvo dell Anagrafe Trbutara, sa n ambente tradzonale che web, dal quale possono essere tratte le seguent nformazon: se trattas d socetà: prncpal soc; notze su comportament dell organo ammnstratvo; reddt dcharat dalla socetà e da soc (categora e mporto); esstenza d partte I.V.A. anche cessate, ntestate a soc; element ndcator della capactà contrbutva de soc; blanco cvlstco e relatv ndc contabl; se trattas d persona fsca: esstenza d partte I.V.A. cessate; reddto complessvo dcharato negl ultm ann; reddto d mpresa dcharato negl ultm ann; element ndcator d capactà contrbutva; per tutte le tpologe d soggett: data d nzo dell attvtà; luogo d conservazone delle scrtture contabl; notze sulle sed legale ed ammnstratva e/o punt vendta e/o eventual depost; poszone fscale, con dat relatv alle ultme dcharazon; precedent fscal: controll gà effettuat a qualunque ttolo, segnalazon, ecc.; eventual operazon commercal ntercorse con operator economc sammarnes, comuntar ed extracomuntar. Presso gl uffc verranno, noltre, repert gl altr element d accertamento. L acquszone de suddett dat consente a verfcator d: predsporre l accesso contemporaneo o n temp ravvcnat ne dvers punt vendta e/o depost; controllare l esstenza d rapport commercal con soc soggett d mposta avent analogo codce attvtà; dare una prma valutazone complessva sulla credbltà de reddt dcharat dalla socetà o dall mpresa rspetto al mnmo vtale ; acqusre le prme nformazon, da completare con dat rlevabl presso l azenda e da rscontrare anche medante contraddttoro con la parte, sull evoluzone storca del fatturato e del reddto dcharat nonché su rapport fnanzar fra socetà e soc. Aggornamento: Settembre

8 Commerco al dettaglo d lbr nuov Altre nterrogazon e rcerche prelmnar all accesso E opportuno rscontrare le nformazon acquste dall nterrogazone all A.T. con quelle desumbl dalla banca dat della Camera d Commerco, dell I.N.P.S. e dell I.N.A.I.L., relatvamente a: tpologa delle attvtà eserctate dal soggetto; luogh d eserczo dell attvtà e d eventual depost; generaltà del/ rappresentante/ legale/ della socetà e de soc; stuazone gurdca del soggetto: normale attvtà, soggetto estnto, soggetto n lqudazone/fallto, ecc.; eventuale presenza d protest a carco dell mpresa, sa nella provnca d resdenza che nel resto d Itala, per valutare lo stato d salute dell azenda e la prevedble profcutà dell azone accertatrce; controll a carco del soggetto; altr dat ed nformazon. Un altro sntomo sullo stato d salute dell eserczo può essere rappresentato dalla vsbltà pubblctara del soggetto, n quanto l relatvo onere normalmente rsulta proporzonale alle aspettatve d crescta de rcav. Nella fase preparatora al controllo può rsultare utle nterrogare le nserzon pubblctare present su Pagne Galle e Pagne Utl, al fne d acqusre notze relatve all oggetto caratterstco dell attvtà, alla presenza d sed decentrate e flal, ecc.. Nell ambto dell attvtà preparatora è opportuno effettuare un sopralluogo prelmnare per conoscere le caratterstche esterne e la dmensone dell eserczo, n partcolare se è svolto n pù local, anche al fne d stablre l momento, la modaltà dell accesso e la composzone del nucleo d verfcator da mpegare Controllo delle nformazon relatve al soggetto present n Internet Al fne d raccoglere maggor nformazon sul soggetto da sottoporre a controllo sarà utle verfcare la sua presenza n Internet. Tale presenza potrà manfestars n var mod: dalla semplce pagna con poche ndcazon, al sto completo d catalogh, lstn, nformazon tecnche, ecc.. Per effettuare la rcerca è sempre opportuno partre da un ndrzzo specfco del soggetto (domno) e c s potrà avvalere de cosddett motor d rcerca. Il domno n genere s dentfca con la denomnazone del contrbuente seguta dall estensone (.t), (.com), (.org). I motor d rcerca contengono una fnestra n cu è possble dgtare una o pù parole per avvare una rcerca sulla rete; l verfcatore potrà dgtare l nome/denomnazone del soggetto e clccare su cerca, ottenendo una sere d collegament (lnk) e d pagne web contenent la parola da lu cercata. La presenza n Internet rguarda soprattutto azende strutturate ed artcolate nell offerta d servz. La mancata ndvduazone d un domno specfco non sgnfca, necessaramente, che l contrbuente è assente dalla rete, n quanto molte pccole azende tendono a far osptare le propre pagne n apposte aree d st d grand dmenson generalmente gestt da Internet Provder, forntor d accesso alla rete, o socetà che specfcamente curano tal servz deando, costruendo e mantenendo st per conto d terz. Aggornamento: Settembre

9 Commerco al dettaglo d lbr nuov In questo caso s potrà tentare l ndvduazone del soggetto medante consultazone della banca dat della Regstraton Authorty del CNR d Psa, che ha la gestone centralzzata de domn.t ; tale database è consultable dal sto La rcerca sarà effettuata con le dverse modaltà consentte (consglable quella per nome e testo lbero): nserendo l nome/denomnazone del soggetto da ndvduare, s potrà ottenere l nome del domno corrspondente. Tra le nformazon consultabl v sono quelle relatve al soggetto che ha rchesto la regstrazone del nome d domno, all eventuale ammnstratore ed una breve descrzone dell attvtà. S segnala, noltre, che nel sto è presente una banca contenente, per soggett nterrogat, alcune nformazon tratte dal regstro mprese e l eventuale lnk con cu operare la connessone. E possble accedere ad un motore d rcerca de st talan con domno, tramte l lnk d connessone S rcorda che è dffusa la presenza d mprese che ne loro st hanno predsposto e/o reso gà operatv strument d pagamento on-lne, e che dunque, tramte Internet, effettuano vendte, prestazon o transazon a pagamento. E dffcle stmare ogg la quota d mercato rappresentata dalle vendte tramte Internet, poché dffcle rsulta quantfcare gl acqurent talan d lbr presso st straner, l pubblco stranero che compra da st talan ed, nfne, gl talan che comprano presso st talan. Aggornamento: Settembre

10 Commerco al dettaglo d lbr nuov METODOLOGIA DEL CONTROLLO 3.1 Modaltà dell accesso Tutte le operazon d seguto descrtte necesstano, per essere realmente effcac a fn delle ndagn, d un elevato grado d rservatezza, determnante per acqusre ogn elemento o documento utle per la rcostruzone del reale gro d affar. Sono potzzabl dverse modaltà d accesso n dpendenza delle dfferent caratterstche organzzatve dell attvtà. 3.2 Controll prortar Effettuate le formaltà d rto, s procederà ad una sere d operazon tra le qual le pù mportant rsultano essere: rcercare eventuale documentazone extracontable che possa assumere rlevo a fn dell ndagne (ad esempo: agende, appunt, quetanze, corrspondenza, broglacc, ndrzz d clent che effettuano gl ordnatv, ecc.); controllare la cassa per verfcare se valor rnvenut (denaro, assegn, rcevute d carte d credto e bancomat) trovano rscontro con gl ncass complessv e parzal regstrat; ndvduare eventuale vendta d altr prodott, ad esempo artcol d cancellera, cartolera, ecc.; ndvduare le ultme operazon effettuate, ed n partcolare l ultmo D.D.T., eventual ultm document fscal emess; rlevare le carte d credto accettate n pagamento, anche dalle etchette esposte sulle vetrne o presso la cassa o da altr avvs alla clentela; analzzare la quanttà e la composzone delle attrezzature nformatche present (ad esempo: personal computer, ret local, partcolar perferche, ecc.). In pccol esercz la presenza d apparat nformatc sopra dmensonat rspetto all attvtà va gustfcata dal contrbuente. Attenzone va posta sulla effettva dsponbltà, nella sede, d tutta l attrezzatura nformatca presente n nventaro: la mancanza d personal computer, soprattutto portatl e/o d partcolar perferche, qual lettor d memora d massa o stampant può essere ndzo della esstenza n altr luogh d archv extracontabl o della gestone d contabltà parallela; acqusre support magnetc floppy-dsk rnvenut al fne d procedere alla loro successva lettura. Se nell azenda v sono personal computer, l acquszone e la lettura deve rguardare anche dat present nell hard-dsk dell elaboratore. Vanno esamnat programm present su personal computer e, con l auslo del personale preposto, vanno estrapolat, chedendone la stampa, tutt dat utl per l controllo: blanco d verfca, nventaro d magazzno, gacenze. Qualora l contrbuente non consenta l utlzzazone de propr mpant tramte personale propro, funzonar che procedono all accesso, a sens dell art. 52, comma 9, del D.P.R. n. 633/72, hanno facoltà d provvedere con propr mezz alla lettura ed all elaborazone de support magnetc (dschett, CD rom, ecc.) fuor da local. Aggornamento: Settembre

11 Commerco al dettaglo d lbr nuov Con la larga dffusone delle nuove tecnologe è sempre pù frequente lo scambo d dat ed nformazon tramte posta elettronca (E-mal). Tal nformazon desunte dalla casella d posta elettronca dell azenda possono avere rlevanza a fn del controllo. A questo proposto s fa presente che messagg gà apert, come per la normale corrspondenza commercale, sono drettamente acqusbl mentre quell non ancora lett sono da trattare secondo quanto prevsto dall art. 52, comma 3, del D.P.R. n. 633/72 (s evdenza che n molt programm d gestone della posta elettronca messagg apert sono contraddstnt da una cona raffgurante una busta aperta mentre quell non ancora lett da un ttolo n grassetto); controllare l esstenza d un eventuale sto Internet non rlevato durante la fase preparatora al controllo del contrbuente, attraverso l esame della documentazone reperta; rlevare tutto l personale che opera effettvamente nell mpresa, con ndcazone de dat anagrafc, delle manson svolte, della data d nzo dell attvtà, e del rapporto che ntercorre con l azenda (dpendente, collaboratore, assocato) al fne d raffrontare dat acqust con quell rsultant da lbr tenut a fn prevdenzal e del lavoro, consderando l eventuale presenza d personale precaro, a tempo determnato, n partcolar perod dell anno (ad esempo festvtà natalze); verfcare l eventuale compravendta d lbr usat; ndvduare eventual servz offert (fotocopatura, fax, rlegatura, ecc.); nventarare (quanttà, valore e forntore) le merc destnate alla vendta esstent presso l eserczo (estendendo la rcerca anche ad eventual altr local a dsposzone d cu s abba conoscenza). I verfcator s asscureranno che tutte le movmentazon d merce vengano segnalate, sno al termne delle operazon d rlevazone gacenze. La tenuta nformatzzata del magazzno semplfca le procedure d acqusto, segnalando all esercente le tpologe e le quanttà d merce da ordnare. Nel caso n cu l soggetto verfcato tenga una contabltà d magazzno automatzzata, sarà utle analzzarne l sstema d funzonamento, dal quale s potrebbero rlevare nformazon utl alla rcostruzone del volume d affar. In tal caso s provvederà a reperre l fle relatvo al magazzno, che potrà essere trasferto n S.A.Ve. seguendo le struzon dsponbl nella relatva guda operatva, al captolo mport ed export de dat. Il contrbuente potrebbe aver adottato un sstema che prevede l collegamento automatco tra lo scarco della merce dal magazzno automatzzato (ad esempo passando l codce a barre del prodotto su un lettore ottco) e l emssone d un documento (ad esempo scontrno non fscale) oppure un dverso sstema per cu lo scarco d una merce dal magazzno automatzzato non comporta l emssone automatca d un documento. La tenuta d un magazzno nformatzzato non esclude la presenza d ulteror merc non present nel database d gestone (ad esempo, per lbr post fuor catalogo); rlevare prezz d vendta al pubblco, n partcolare quell relatv a ben dvers da prodott edtoral. A tal rguardo s rammenta l obblgo espressamente prevsto dall art. 14 del D.Lgs. n. 114/98 d ndcare n modo charo e leggble, medante l apposzone d cartell o con altre modaltà donee allo scopo, l prezzo d vendta al pubblco d tutt ben espost, ovunque allocat; controllare l esstenza e la corretta tenuta della contabltà; rlevare e controllare dat utlzzat e dcharat dal contrbuente a fn dell applcazone degl Stud d Settore. I controll da effettuare sono esplctat nella crcolare del , n. 185/E; Aggornamento: Settembre

12 Commerco al dettaglo d lbr nuov x x x x x x rlevare, anche n contraddttoro con la parte: tpologe d lbr commercalzzat pù sgnfcatve (scolastc, narratva, saggstca, ecc.); temp e modaltà d approvvgonamento della merce (con ndvduazone de forntor e condzon commercal pratcate da quest); modaltà d gestone della cassa, al fne d appurare la frequenza e l enttà de prelev da parte del ttolare, la data, l mporto e la causale dell ultmo prelevamento; msura e modaltà degl scont eventualmente pratcat a clent su determnate categore d merce; dsponbltà d altr local utlzzat per l deposto e la conservazone della merce; consuetudn commercal (scont, tredcesma copa, clausola d resa) relatve a rapport con forntor. Altr element utl ad nquadrare le potenzaltà reddtual dell mpresa sono: ben strumental e numero d automezz mpegat; anno d nzo dell attvtà dell mpresa, ttolo d possesso de local utlzzat, eventual rstrutturazon effettuate negl ultm ann; ubcazone terrtorale (centro/perfera, zona commercale, zona d rchamo turstco) e lvello d concorrenza (presenza d altr esercz smlar nelle zone, dat sulle nuove scrzon o cancellazon d dtte del settore operant nel terrtoro comunale); captale nvestto. 3.3 Controllo del volume d affar Nello specfco settore v può essere la presenza d ben dvers da prodott edtoral nonché l acqusto d lbr da canal dvers da quello de dstrbutor uffcal delle case edtrc. Gl acqust senza documentazone dffclmente possono essere realzzat dalle lbrere nel caso n cu s rvolgano drettamente alle case edtrc o acqustno da dstrbutor uffcal. Partcolare attenzone occorre porre nel caso n cu le lbrere offrano tra propr servz la compravendta d lbr usat. S rcorda che è possble la vendta d prodott caratterstc d altre attvtà d commerco al dettaglo (cartolera, artcol da regalo, gadget, ecc.) Tpologe d evasone Le prncpal metodologe d evasone adottate nel settore s realzzano attraverso l occultamento de rcav; n partcolare s possono dstnguere tre tpologe d comportamento strumental al suddetto fne, che possono essere adottate anche conguntamente: a) contablzzazone e dcharazone d ncass n msura nferore a quell effettv: s evdenza che un occultamento delle vendte produce una sproporzone eccessva fra gl ncass teorc e quell dcharat. La rduzone (scont) pratcata dall mpresa, suscettble n parte d gustfcare tale sproporzone, deve poter essere avvalorata da document n possesso dell mpresa. Tale tpologa d evasone consente: d non fare emergere tutto l utle effettvamente realzzato, facendo apparre un rcarco nferore a quello reale; d evadere l eventuale I.V.A. sulle vendte; Aggornamento: Settembre

13 Commerco al dettaglo d lbr nuov b) magazzno gonfato attrbuendo alle merc nvendute un valore superore a quello effettvo; n sostanza s fa apparre tra le rmanenze fnal anche parte delle merc vendute. Tale tecnca vene adottata quando nel corso dell eserczo non sono stat correttamente contablzzat tutt rcav per vendte e qund l rsultato d eserczo confgura un rcarco percentuale (rapporto tra utle operatvo e costo del venduto) partcolarmente basso, che può costture pertanto un sntomo d evasone. Con la sopravvalutazone delle rmanenze fnal s perseguono seguent rsultat: non far emergere perdte cvlstche e fscal (peraltro non vertere) che potrebbero, rspettvamente, deterorare rapport con le banche e nsospettre l fsco; non rdurre eccessvamente la percentuale d rcarco rsultante dalla contabltà rspetto a quella effettva; non fare emergere tutto l utle effettvamente realzzato; evadere l eventuale I.V.A. sulle vendte; c) acqust e vendte non contablzzate : gl acqust d lbr senza documentazone dffclmente possono realzzars ne rapport drett con le case edtrc o con dstrbutor uffcal. Dversamente può accadere quando s è n presenza d prodott che possono provenre da canal dvers da quell uffcal. E possble, noltre, l mancato nsermento nella contabltà della documentazone rlascata dal forntore. La tecnca degl acqust e vendte non contablzzate consente: d non rdurre eccessvamente la percentuale d rcarco rsultante dalla contabltà rspetto a quella effettva; d non fare emergere tutto l utle effettvamente realzzato; d evadere l eventuale I.V.A Indz d evasone Al fne d verfcare l esstenza degl ndz d evasone e rcondurl alle tpologe prma ndvduate, s elencano alcun fra prncpal element ndzar con le relatve font documental sulle qual sono rscontrabl. a) Gl ndz d evasone attuata con l metodo della contablzzazone degl ncass n msura nferore a quell effettv possono essere trovat: dal controllo della cassa effettuato al momento dell accesso. Occorre confrontare l denaro e gl altr valor rlevat al momento dell accesso con gl ncass regstrat. Una pccola dfferenza può essere gustfcata da esgenze d funzonamento della cassa che rchedono una gacenza mnma (per dare l resto, per esgenze mprovvse, ecc.); dalla presenza nel conto cassa, n caso d soggett n contabltà ordnara, d sald negatv da rlevars medante l esame delle movmentazon gornalere d mastro. Un esposzone negatva del conto cassa è un contrasto con la realtà, n quanto l effettva dsponbltà d contante non può essere nferore a zero. Il saldo negatvo, d conseguenza, soprattutto n un attvtà d commerco al mnuto è ndcatvo d una rregolare tenuta delle scrtture contabl quantomeno sotto l proflo della cronologctà delle regstrazon e può essere ndce d omessa contablzzazone de corrspettv; Aggornamento: Settembre

14 Commerco al dettaglo d lbr nuov dal controllo della regstrazone delle operazon attve, n caso d emssone d scontrn, è opportuno un esame, anche a campone, delle operazon rsultant dal gornale d fondo del msuratore fscale al fne d appurare la contablzzazone degl mport scontrnat; dal confronto del rcarco. Occorre confrontare l rcarco che emerge dalla contabltà con quello che scatursce dal raffronto tra prezz d acqusto (al netto dello sconto, tenendo anche presente la tredcesma copa omaggo) e corrspondent prezz d vendta al pubblco. Utle potrebbe essere l confronto del rcarco n un lasso d tempo che comprenda pù ann, ponendo sempre attenzone sulla presenza d eventual altr settor merceologc trattat (nel caso d rvendta d artcol d cancellera e cartolera). b) Gl ndz d evasone attuata con l metodo del magazzno gonfato possono essere trovat: dall nventaro fsco al momento dell accesso. È possble rscontrare una consstenza (quanttà e valore) effettva nferore a quella rcostruta contablmente; mnor gacenze d merc rnvenute sono la prova d una sopravvalutazone del magazzno; da cont cassa e banche. L esstenza d fnanzament all mpresa provenent da soc o dal ttolare può rappresentare la spa d vendte n precedenza non contablzzate; dal lbro nventar, dal blanco e dalle schede contabl. Una descrzone sommara delle rmanenze fnal ed uno scarso dettaglo nella loro classfcazone rappresentano un ndzo del tentatvo d mascherare una sopravvalutazone del magazzno; dall ndce d rotazone del magazzno. Se partcolarmente basso, evdenza un mporto troppo elevato delle rmanenze fnal n rapporto al costo del venduto, ed è un ndzo della sopravvalutazone del magazzno attuata per occultare vendte non contablzzate. c) Gl ndz d evasone attuata con l metodo degl acqust e vendte non contablzzate possono essere trovat: dall nventaro fsco al momento dell accesso. È possble rscontrare una consstenza (quanttà e valore) effettva superore a quella rcostruta contablmente: l rnvenmento d maggor quanttà d merc dmostra l esstenza d acqust non contablzzat; dal conto cassa e dagl estratt conto bancar. Rlevant gacenze d cassa nutlzzate o consstent prelev bancar del ttolare o de soc, prv d una plausble gustfcazone: non sempre è possble fnanzare spese non documentabl o acqust n nero con fond extracontabl; ragon contngent possono costrngere l mpresa a rcorrere alle rsorse fnanzare uffcal ; dal conto prelevament del ttolare. La mancata movmentazone conto prelevament del ttolare può costture un ndzo d evasone qualora l contrbuente, che non abba altr reddt oltre quell provenent dall attvtà commercale, non sa n grado d ndcare le font fnanzare dsponbl alle qual attnge normalmente per fronteggare le esgenze della vta quotdana e per l mantenmento della famgla; da archv nformatc. Al momento dell accesso, è possble acqusre, da floppy dsk o da fle regstrat sull hard dsk d personal computer, elench d ncass, pagament, vendte, acqust, nom e consegne non rsultant dalla contabltà e quant altro sa sntomatco d una contabltà parallela n nero. Cò rappresenta un ndzo molto crcostanzato d facle approfondmento e d notevole forza probatora. Aggornamento: Settembre

15 Commerco al dettaglo d lbr nuov Possbl approfondment dell ndagne Controllo ncrocato ne confront de maggor forntor, n partcolare per esamnare la documentazone relatva a pagament effettuat dal dettaglante; controllo ncrocato con socetà d gestone d carte d credto Quantfcazone de rcav omess a) Presenza d ndz d evasone del tpo contablzzazone degl ncass n msura nferore a quell effettv : per quanto rguarda le tecnche d ndagne per far emergere questa tpologa d evasone, s rnva al paragrafo 3.3.6, che llustra le problematche relatve alla determnazone delle percentual d rcarco rscontrate n sede d accesso e le potes n cu tal rcarch possono essere applcat anche ad annualtà precedent. b) Presenza d ndz d evasone del tpo magazzno gonfato : è possble quantfcare maggor rcav applcando alla merce non rnvenuta n magazzno la percentuale d rcarco meda pratcata dall mpresa o, se dversa, quella constatata n sede d verfca (spetterà ovvamente la deduzone del costo). c) Presenza d ndz d evasone del tpo acqust e vendte non contablzzate occorre dstnguere seguent cas: 1. acqust non contablzzat relatv all anno dell accesso (maggor magazzno accertato rspetto a quello contable). In tal caso sono contestabl soltanto volazon a fn dell I.V.A. relatva a merc dverse da lbr; 2. acqust non contablzzat relatv ad ann precedent quello dell accesso (rsultant da ncongruenze fra quanttà uscte ed entrate nelle scrtture d magazzno, oppure da documentazone extracontable). In tal caso sono contestabl maggor rcav applcando al valore degl acqust non contablzzat la percentuale d rcarco constatata n sede d verfca (rfermento paragrafo 3.3.6), mentre spetterà, ovvamente, la deduzone del costo; 3. vendte non contablzzate rsultant da documentazone extracontable o da ncongruenze documental e contabl. S rlevano maggor rcav par agl mport rlevat Controllo d carco e scarco del magazzno Il controllo del magazzno può essere fatto per ntero o a campone. La scelta relatva non può essere predetermnata, ma adottata caso per caso n funzone della stuazone concreta e del tempo a dsposzone de verfcator. Il controllo delle gacenze a campone deve essere effettuato sceglendo, anche n contraddttoro con la parte e verbalzzando le relatve scelte, alcune categore d merc che sano partcolarmente rappresentatve dell ntero magazzno. In lnea d massma è opportuno ndvduare le categore n base al maggor concorso al fatturato. In defntva cas che s possono presentare sono: magazzno fsco INFERIORE a quello contable: è n genere determnato da annuale gro a rmanenze Aggornamento: Settembre

16 Commerco al dettaglo d lbr nuov d parte degl acqust ed è l rsultato d aggustament contabl effettuat alla fne dell eserczo. Accade che a fne anno l contrbuente s accorga d aver omesso tropp rcav e s trova a dover esporre perdte d eserczo oppure utl rrsor; magazzno fsco SUPERIORE a quello contable: è rvelatore della presenza d merce non contablzzata o per la quale non esste documento d acqusto, che presumblmente è destnata ad essere rvenduta e non contablzzata Controllo del rcarco Come è noto l rcarco è la maggorazone che l commercante applca al prezzo d acqusto per determnare l prezzo d vendta. Sulla base de dat ndcat nel conto economco o nella dcharazone de reddt (per le mprese n contabltà semplfcata), la percentuale meda d rcarco può essere così calcolata: % d rcarco = Rcav - Costo del venduto Costo del venduto x 100 Costo del venduto = Gacenze nzal + Acqust - Rmanenze fnal La prncpale dffcoltà del controllo del rcarco rsede nella estrema numerostà de ttol e nella dverstà de prodott commercalzzat dalle mprese del settore, a cascuno de qual spesso corrsponde una dversa maggorazone d vendta (ad esempo, sono present anche artcol d cartolera, d cancellera, ecc.). Queste crcostanze non devono essere trascurate n sede d accertamento, gacchè la rcostruzone ndretta de rcav può superare l vaglo del contenzoso se s fonda su una percentuale meda ponderata del rcarco che tenga conto delle dverstà qualtatva e quanttatva de ben scambat. Negl esercz d pccole dmenson potrebbe gà rsultare dffcle rcostrure analtcamente, ttolo per ttolo, le quanttà vendute rlevandole dalle fatture d acqusto e tenendo conto delle varazon nventaral, n aumento o n dmnuzone, verfcates nel tempo. Negl esercz d maggor dmenson tale operazone dverrebbe eccessvamente gravosa e complessa anche con l auslo d procedure nformatche. In tal caso l rcarco può essere calcolato con rfermento ad un campone sgnfcatvo d artcol ndvduat, anche n contraddttoro con l contrbuente, n base alla tpologa merceologca e n base alla percentuale d rcarco pratcata. Così, ad esempo, potrebbe rsultare utle concentrare l attenzone sulla tpologa de prodott edtoral offert ( vara, scolastca, ecc.) e sulla msura dello sconto, anche n merce, ottenuto dal forntore. Il rcarco medo ponderato può essere calcolato come segue: n 6 (R x p) Aggornamento: Settembre

17 Commerco al dettaglo d lbr nuov Rmp = Rmp = rcarco medo ponderato n = numero degl artcol consderat R = rcarco dell artcolo consderato p = ncdenza o peso del costo del venduto dell artcolo sul costo del venduto totale (o sul costo del venduto totale del campone se l ndagne è d carattere camponaro) Ad esempo, nel caso d un campone composto da 3 artcol a, b, c, che presentano cascuno un rcarco, rspettvamente, del 100%, 150%, 200% ed un ncdenza sul costo del venduto totale (del campone) del 30%, 50% e 20%, l rcarco medo ponderato è uguale a: (R a xp a )+(R b xp b )+(R c xp c ) (100x30)+(150x50)+(200x20) = = 145% Quanto a prezz d vendta da utlzzare per l calcolo del rcarco, ess saranno rlevat dagl artcol rnvenut al momento dell accesso, oppure da lstn ntern (nel caso d vendta d prodott dvers da quell edtoral) ad uso de commess ovvero n contraddttoro con la parte. Con rfermento agl artcol con prezzo al pubblco gà fssato dalle mprese produttrc (prodott edtoral, artcol da cancellera d partcolar marche, ecc.) costtusce regola comune che al consumatore fnale s addebt un mporto non nferore a quello peno, mposto o da lstno. La maggorazone sul prezzo d acqusto è pertanto msurable n relazone alla percentuale d sconto medamente ottenuta da forntor, avendo cura d effettuare le opportune ponderazon n relazone a grupp e tpologe d prodott con dverso sconto. E possble presumere che la percentuale d rcarco constatata per l perodo d mposta n corso alla data dell accesso sa stata applcata anche al costo della merce venduta nell annualtà d mposta oggetto d verfca, se, dal confronto tra due perod, non emergono sgnfcatve varazon relatvamente a: tpologa delle merc trattate, tpologa de forntor e condzon d acqusto; valore complessvo degl acqust e delle vendte; eventual vendte straordnare; ubcazone e numero de punt vendta; condzon d concorrenza. Qualora s rscontrno le varazon sopra menzonate, l rcarco constatato al momento dell accesso potrà essere esteso agl ann precedent con le opportune rettfche da determnare n contraddttoro con la parte. Aggornamento: Settembre

18 Commerco al dettaglo d lbr nuov Da suddett rscontr è necessaro dare atto puntualmente nel processo verbale d constatazone, al fne d gustfcare, per l accertamento degl mponbl relatv agl ann precedent, l utlzzo d una percentuale d rcarco dversa da quella constatata all atto dell accesso. Le eventual dcharazon rese dalla parte n ordne ad un peggoramento della stuazone commercale avvenuto negl ultm ann avvaloreranno l applcazone del rcarco, come ndvduato dalla rlevazone de dat all accesso, agl altr ann oggetto d controllo, n quanto la rcostruzone del volume d affar dovrebbe rsultare pù favorevole al verfcato Indce d rotazone del magazzno L ndce d rotazone del magazzno, che consente d operare delle valutazon sull attendbltà del volume delle vendte e degl acqust, è dato dal rapporto fra la merce uscta dal magazzno n una certa untà d tempo e la gacenza meda presente n esso nella stessa untà d tempo. In smbol, coè, s ha: (Acq. + E.I. - R.F.) E.I. + R.F. 2 Acq. = acqust E.I. = esstenze nzal R.F. = rmanenze fnal Il calcolo del tasso d rotazone può essere rferto ad ntervall d tempo d dversa lunghezza (mese, settmana, trmestre, ecc.) a seconda delle esgenze. Un ndce par ad 1 sta a sgnfcare che l magazzno vene rfornto medamente una volta l anno. Un ndce d rotazone delle scorte molto basso sta ad ndcare un rnnovo del magazzno poco frequente e potrebbe nascondere acqust e vendte non contablzzate. Per quanto rguarda le lbrere che trattano la scolastca s fa presente che concentrano gl acqust n determnat perod dell anno. Un oculata gestone de forntor consente d non accumulare rmanenze nvendute per lungo tempo. Inoltre, un ndce partcolarmente basso, rsultante da dat dcharat, potrebbe essere sntomatco della sopravvalutazone contable delle rmanenze fnal. Il magazzno vene gonfato, facendo apparre tra le rmanenze fnal anche parte delle merc vendute senza la corrspondente regstrazone contable. Qualora l contrbuente avesse effettuato delle operazon d dstruzone merce, al fne d vncere le presunzon d cessone de ben non rnvenut n magazzno, d cu al D.P.R. n. 441/97 (vedas anche la crcolare del 23 luglo 1998, n. 193/E), sarà cura de verfcator controllare che lo stesso abba eseguto l seguente ter ammnstratvo: nvare almeno 5 gorn prma dell nzo delle operazon d dstruzone una comuncazone scrtta all Uffco locale dell Agenza delle Entrate o, n mancanza, all Uffco delle mposte drette ed all Uffco I.V.A., e al Comando della Guarda d Fnanza competent terrtoralmente; Aggornamento: Settembre

19 Commerco al dettaglo d lbr nuov specfcare l luogo, la data e l ora n cu s procederà alle operazon, le modaltà d dstruzone, la quanttà, qualtà e ammontare complessvo sulla base del prezzo d acqusto, de ben da dstruggere e l eventuale valore resduale. I verfcator dovranno pertanto chedere l esbzone del verbale da cu devono rsultare predett element, redatto o da dpendent degl Uffc fnanzar o da mltar della Guarda d fnanza o, n mancanza d quest, da nota che hanno presenzato alla dstruzone. S rcorda che per partcolar ben l verbale attestante le operazon d dstruzon merc, può essere redatto dal personale appartenente ad altr organ ammnstratv qual dpendent A.S.L., Vgl del fuoco, ecc.. Se l ammontare del costo de ben dstrutt non sa superore a lre dec mlon (¼ è suffcente una dcharazone sosttutva d atto notoro. Per quanto rguarda la perdta de ben, dovuta ad event fortut, accdental o comunque ndpendent dalla volontà del soggetto, la stessa deve rsultare da donea documentazone fornta da un organo della pubblca ammnstrazone, ovvero secondo quanto prevsto dall art. 16 del D.P.R. del 07/12/2001, n. 435, ( Regolamento recante modfche al decreto del Presdente della Repubblca del 22 luglo 1998, n. 322, nonché dsposzon per la semplfcazone e la razonalzzazone d adempment trbutar ) da una dcharazone sosttutva d atto notoro, resa entro trenta gorn dal verfcars dell evento o dalla data n cu se ne ha avuto conoscenza, dalle qual rsult l valore complessvo de ben perdut, salvo l obblgo d fornre, a rchesta dell Ammnstrazone fnanzara, crter e gl element n base a qual detto valore è stato determnato Indce d produttvtà per addetto Il numero d addett all nterno d un attvtà commercale è, evdentemente, n stretta correlazone con la dmensone dell attvtà stessa. Potrebbe, dunque, essere utle calcolare l apporto d cascun addetto n termn d rcav: I = Rcav al netto dell I.V.A. numero addett I = ndce d produttvtà per addetto Il rsultato d detto rapporto dovrà essere coerente con l assunto logco secondo cu ad ogn addetto devono corrspondere rcav che consentano un margne suffcente a coprre almeno la rspettva remunerazone. A tal fne, sarà utle determnare l ntero costo azendale per dpendent e la remunerazone corrsposta agl addett. Ogn volta che c s trova d fronte ad un costo per addetto sproporzonato rspetto agl ncass sarà necessaro ndagare su eventual vendte n nero. Aggornamento: Settembre

20 Commerco al dettaglo d lbr nuov Altr controll ed anals Il controllo ncrocato tra pagament effettuat con carte d credto e/o bancomat e document contabl consente d rlevare se sussste corrspondenza tra corrspettv ntrotat e quell regstrat. Nonostante tale forma d pagamento renda pù dffcoltoso l occultamento de rcav, potrebbe rsultare opportuno l esame con replogh contabl delle socetà d gestone delle carte d credto o tagland P.O.S.. Nella maggoranza de cas gl estratt conto delle socetà d gestone delle carte d credto, avent n genere perodctà mensle, contengono le date e gl mport per sngola transazone avvenuta, con dstnto addebto delle commsson dovute per l servzo. Pertanto, l acquszone degl estratt conto delle movmentazon d pagament effettuat con moneta elettronca, o, n mancanza, la rchesta degl stess (medante questonaro) alle socetà d gestone d carte d credto, consente d verfcare la verdctà de rcav contablzzat. Potrebbe, altresì, rsultare utle dstnguere gl ncass a seconda del mezzo d pagamento ne var mes, per verfcare se l loro ammontare è proporzonale al totale degl ntrot. Un confronto semplce s può effettuare rapportando l dato mensle emergente dalle contabl delle carte d credto con l dato mensle de corrspettv: se tale rapporto calcolato su base mensle vara ne sngol mes n modo consstente, è opportuno concentrare l controllo su que mes n cu l valore è pù elevato, ossa è maggore l ncdenza degl ncass con carta d credto sul totale de corrspettv mensl. Tale elaborazone non s presenta utle quando la percentuale d ncass con carta d credto è partcolarmente bassa. Sarà valutata caso per caso l opportuntà d un controllo ncrocato ne confront de maggor forntor per esamnare la documentazone relatva a pagament effettuat dall mpresa verfcata (con l ndcazone del numero dell assegno e della banca trassata), alla rcerca d eventual assegn rcevut da clent per prestazon non contablzzate e grat dall mpresa al forntore. Per le mprese che operano n franchsng partcolare attenzone sarà rservata all anals de cost, consderato che controll esegut dall afflante sono tal da garantre, almeno n parte, la verdctà del fatturato attvo. Qualora sano stat dedott mport rlevant per pubblctà, promozone, rappresentanza occorre verfcare se alcun d ess sano stat rmborsat dalla casa madre. 3.4 Ulteror element d valutazone Un ultma sere d ndz può essere consderata al solo fne d valutare l attendbltà della dcharazone, ovvero la congrutà mnma d quanto accertato n base agl element n precedenza descrtt. Il captale nvestto nell azenda (attrezzature, magazzno, automezz), l possesso a ttolo d propretà de local utlzzat per l eserczo dell attvtà e la retrbuzone fguratva del ttolare e degl eventual soc mpegnat a tempo peno nell azenda, costtuscono altrettant element avent un carattere ndzaro. S può Aggornamento: Settembre

Metodologia di controllo COMMERCIO AL DETTAGLIO ARTICOLI DI CARTOLERIA, DI CANCELLERIA E FORNITURE PER UFFICIO. Codice attività: 52.47.3.

Metodologia di controllo COMMERCIO AL DETTAGLIO ARTICOLI DI CARTOLERIA, DI CANCELLERIA E FORNITURE PER UFFICIO. Codice attività: 52.47.3. Metodologa d controllo COMMERCIO AL DETTAGLIO ARTICOLI DI CARTOLERIA, DI CANCELLERIA E FORNITURE PER UFFICIO Codce attvtà: 52.47.3 Indce 1. PREMESSA... 2 1.1 Caratterstche economco - azendal del settore...

Dettagli

Metodologia di controllo COMMERCIO AL DETTAGLIO DI GIOCHI E GIOCATTOLI. Codice attività: 52.48.4. Indice

Metodologia di controllo COMMERCIO AL DETTAGLIO DI GIOCHI E GIOCATTOLI. Codice attività: 52.48.4. Indice Metodologa d controllo COMMERCIO AL DETTAGLIO DI GIOCHI E GIOCATTOLI Codce attvtà: 52.48.4 Indce 1. PREMESSA...2 1.1 Caratterstche economco - azendal del settore...2 1.2 Cenn normatv - consuetudn commercal...3

Dettagli

Metodologia di controllo. AUTORIMESSE (III edizione) Codice attività: 63.21.0. Indice

Metodologia di controllo. AUTORIMESSE (III edizione) Codice attività: 63.21.0. Indice Metodologa d controllo AUTORIMESSE (III edzone) Codce attvtà: 63.21.0 Indce 1. PREMESSA... 2 2. ATTIVITÀ PREPARATORIA AL CONTROLLO... 3 2.1 Interrogazon dell Anagrafe Trbutara... 3 2.2 Altre nterrogazon

Dettagli

Metodologia di controllo COMMERCIO DI PARTI DI RICAMBIO E ACCESSORI DI AUTOVEICOLI, MOTOCICLI E CICLOMOTORI. Codici attività: 50.30.0 50.40.2.

Metodologia di controllo COMMERCIO DI PARTI DI RICAMBIO E ACCESSORI DI AUTOVEICOLI, MOTOCICLI E CICLOMOTORI. Codici attività: 50.30.0 50.40.2. Metodologa d controllo COMMERCIO DI PARTI DI RICAMBIO E ACCESSORI DI AUTOVEICOLI, MOTOCICLI E CICLOMOTORI Codc attvtà: 50.30.0 50.40.2 Indce 1. PREMESSA... 2 1.1 Caratterstche del settore... 2 2. ATTIVITÀ

Dettagli

Metodologia di controllo. RIPARAZIONE E SOSTITUZIONE DI PNEUMATICI (II edizione) Codici attività: 50.20.4. Indice

Metodologia di controllo. RIPARAZIONE E SOSTITUZIONE DI PNEUMATICI (II edizione) Codici attività: 50.20.4. Indice Metodologa d controllo RIPARAZIONE E SOSTITUZIONE DI PNEUMATICI (II edzone) Codc attvtà: 50.20.4 Indce 1. PREMESSA... 2 2. ATTIVITÀ PREPARATORIA AL CONTROLLO... 4 2.1 Interrogazon dell Anagrafe Trbutara...

Dettagli

Metodologia di controllo. RIPARAZIONI DI CARROZZERIE DI AUTOVEICOLI (III edizione) Codice attività: 50.20.2. Indice

Metodologia di controllo. RIPARAZIONI DI CARROZZERIE DI AUTOVEICOLI (III edizione) Codice attività: 50.20.2. Indice Metodologa d controllo RIPARAZIONI DI CARROZZERIE DI AUTOVEICOLI (III edzone) Codce attvtà: 50.20.2 Indce 1. PREMES SA... 2 2. ATTIVITÀ PR EPARATORIA AL CONTROLLO... 4 2.1 Interrogazon dell Anagrafe Trbutara...

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Delberazone 20 ottobre 2004 Approvazone delle condzon general d accesso e d erogazone del servzo d rgassfcazone d gnl predsposte dalla socetà Gnl Itala Spa (delberazone n. 184/04) L AUTORITÀ PER L ENERGIA

Dettagli

- Lavori di intonacatura, tinteggiatura, posta in opera di pavimenti, rivestimenti ed infissi

- Lavori di intonacatura, tinteggiatura, posta in opera di pavimenti, rivestimenti ed infissi Attvtà d servz: - Lavor d ntonacatura, tnteggatura, posta n opera d pavment, rvestment ed nfss NUOVA VERSIONE DELLE METODOLOGIE DI CONTROLLO (AGGIORNAMENTI): - Autoscuole - Agenze dsbrgo pratche - Installazone

Dettagli

Metodologia di controllo. RIPARAZIONI MECCANICHE ED ELETTRICHE DI AUTOVEICOLI (III edizione) Codici attività: 50.20.1 50.20.3.

Metodologia di controllo. RIPARAZIONI MECCANICHE ED ELETTRICHE DI AUTOVEICOLI (III edizione) Codici attività: 50.20.1 50.20.3. Metodologa d controllo RIPARAZIONI MECCANICHE ED ELETTRICHE DI AUTOVEICOLI (III edzone) Codc attvtà: 50.20.1 50.20.3 Indce 1. PREMESSA... 2 2. ATTIVITÀ PREPARATORIA AL CONTROLLO... 4 2.1 Interrogazon dell

Dettagli

ALLEGATO B REQUISITI DI ORDINE GENERALE

ALLEGATO B REQUISITI DI ORDINE GENERALE PROCEDURA NEGOZIATA PER L'ACQUISIZIONE DEL SERVIZIO DI IDEAZIONE E PROGETTAZIONE GRAFICA PER LA PUBBLICAZIONE E DIVULGAZIONE DELLE INIZIATIVE CULTURALI DELL'ERT ALLEGATO B REQUISITI DI ORDINE GENERALE

Dettagli

Bonus Cap Certificates con sottostante Allianz SE, AXA SA, Assicurazioni Generali S.p.A.

Bonus Cap Certificates con sottostante Allianz SE, AXA SA, Assicurazioni Generali S.p.A. Bonus Cap Certfcates con sottostante Allanz SE, AXA SA, Asscurazon General S.p.A. Dal 7 febbrao fno al 1 marzo solo su ISIN: DE000HV8AKJ8 Sottostante: Allanz SE, AXA SA, Asscurazon General S.p.A. Scadenza:

Dettagli

Indicatori di rendimento per i titoli obbligazionari

Indicatori di rendimento per i titoli obbligazionari Indcator d rendmento per ttol obblgazonar LA VALUTAZIONE DEGLI INVESTIMENTI A TASSO FISSO Per valutare la convenenza d uno strumento fnanzaro è necessaro precsare: /4 Le specfche esgenze d un nvesttore

Dettagli

La tua area riservata Organizzazione Semplicità Efficienza

La tua area riservata Organizzazione Semplicità Efficienza Rev. 07/2012 La tua area rservata Organzzazone Semplctà Effcenza www.vstos.t La tua area rservata 1 MyVstos MyVstos è la pattaforma nformatca rservata a rvendtor Vstos che consente d verfcare la dsponbltà

Dettagli

FORMAZIONE ALPHAITALIA

FORMAZIONE ALPHAITALIA ALPHAITALIA PAG. 1 DI 13 FORMAZIONE ALPHAITALIA IL SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA Quadro ntroduttvo ALPHAITALIA PAG. 2 DI 13 1. DEFINIZIONI QUALITA Grado n cu un nseme d caratterstche ntrnseche soddsfa

Dettagli

InfoCenter Product A PLM Application

InfoCenter Product A PLM Application genes d un fra o Gestone de crcolazone dell'nformazone sa crcoscrtta entro Pdetermnat ambt settoral. L'ntegrazone de sstem e de odpartment azendal rchede nuove modaltà operatve, nuove t competenze e nuov

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA

PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA PROVNCA REGONALE D MESSNA Regolamento per l'erogazone delle rsorse fnanzare agl sttut scolastc Artcolo 1 - Prncp, defnzon e norme general 1. l presente regolamento da attuazone all'art.3 della Legge 11

Dettagli

DECRETA. ART. 3 Il compenso per l attività di collaborazione è fissato in 1.095,00 esente dall imposta sul reddito delle persone fisiche.

DECRETA. ART. 3 Il compenso per l attività di collaborazione è fissato in 1.095,00 esente dall imposta sul reddito delle persone fisiche. BANDO PER n. 64 BORSE DI COLLABORAZIONE PER IL SUPPORTO PRESSO IL C.I.A.O. DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA NEL PERIODO DA SETTEMBRE 2010 A FINE GENNAIO 2011 000280 IL RETTORE VISTO VISTO

Dettagli

1. Una panoramica sui metodi valutativi

1. Una panoramica sui metodi valutativi . Una panoramca su metod valutatv La dottrna azendalstca rconosce l esstenza d var metod att a determnare l valore del captale economco d un mpresa. In partcolare, è possble ndvduare tre macro-tpologe

Dettagli

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Il Mnstro delle Infrastrutture e de Trasport VISTO l decreto legslatvo 30 aprle 1992, n. 285, come da ultmo modfcato dal decreto legslatvo 18 aprle 2011, n. 59, recante Attuazone delle drettve 2006/126/CE

Dettagli

A. AUMENTO DELLA SPESA PUBBLICA FINANZIATO ESCLUSIVAMENTE TRAMITE INDEBITAMENTO

A. AUMENTO DELLA SPESA PUBBLICA FINANZIATO ESCLUSIVAMENTE TRAMITE INDEBITAMENTO 4. SCHMI ALTRNATIVI DI FINANZIAMNTO DLLA SPSA PUBBLICA. Se l Governo decde d aumentare la Spesa Pubblca G (o Trasferment TR), allora deve anche reperre fond necessar per fnanzare questa sua maggore spesa.

Dettagli

Capitolo 7. La «sintesi neoclassica» e il modello IS-LM. 2. La curva IS

Capitolo 7. La «sintesi neoclassica» e il modello IS-LM. 2. La curva IS Captolo 7 1. Il modello IS-LM La «sntes neoclassca» e l modello IS-LM Defnzone: ndvdua tutte le combnazon d reddto e saggo d nteresse per le qual l mercato de ben (curva IS) e l mercato della moneta (curva

Dettagli

Soluzioni per lo scarico dati da tachigrafo innovativi e facili da usare. http://dtco.it

Soluzioni per lo scarico dati da tachigrafo innovativi e facili da usare. http://dtco.it Soluzon per lo scarco dat da tachgrafo nnovatv e facl da usare http://dtco.t Downloadkey II Moble Card Reader Card Reader Downloadtermnal DLD Short Range and DLD Wde Range Qual soluzon ho a dsposzone per

Dettagli

Relazione funzionale e statistica tra due variabili Modello di regressione lineare semplice Stima puntuale dei coefficienti di regressione

Relazione funzionale e statistica tra due variabili Modello di regressione lineare semplice Stima puntuale dei coefficienti di regressione 1 La Regressone Lneare (Semplce) Relazone funzonale e statstca tra due varabl Modello d regressone lneare semplce Stma puntuale de coeffcent d regressone Decomposzone della varanza Coeffcente d determnazone

Dettagli

Trigger di Schmitt. e +V t

Trigger di Schmitt. e +V t CORSO DI LABORATORIO DI OTTICA ED ELETTRONICA Scopo dell esperenza è valutare l ampezza dell steres d un trgger d Schmtt al varare della frequenza e dell ampezza del segnale d ngresso e confrontarla con

Dettagli

A cura di: Barbara Di Vetta. Oggetto: Il regime dell IVA per cassa

A cura di: Barbara Di Vetta. Oggetto: Il regime dell IVA per cassa A cura d: Barbara D Vetta Oggetto: Il regme dell IVA per cassa Con l decreto del Mnstero dell Economa e delle fnanze del 26 marzo 2009 (n Gazzetta Uffcale n. 96 del 27 aprle 2009), prevsto dall artcolo

Dettagli

Economia del Settore Pubblico 97. Economia del Settore Pubblico 99. Quale indice di diseguaglianza usare? il rapporto interdecilico PROBLEMA:

Economia del Settore Pubblico 97. Economia del Settore Pubblico 99. Quale indice di diseguaglianza usare? il rapporto interdecilico PROBLEMA: Economa del Settore Pubblco Laura Vc laura.vc@unbo.t www.dse.unbo.t/lvc/edsp_.htm LEZIONE 4 Rmn, 9 aprle 008 Economa del Settore Pubblco 96 I prncpal ndc d dseguaglanza: ndc d entropa generalzzata Isprata

Dettagli

LEZIONE 2 e 3. La teoria della selezione di portafoglio di Markowitz

LEZIONE 2 e 3. La teoria della selezione di portafoglio di Markowitz LEZIONE e 3 La teora della selezone d portafoglo d Markowtz Unverstà degl Stud d Bergamo Premessa Unverstà degl Stud d Bergamo Premessa () È puttosto frequente osservare come gl nvesttor tendano a non

Dettagli

Corso di Laurea in Lingue e Culture Moderne

Corso di Laurea in Lingue e Culture Moderne Dpartmento d Stud Umanstc Corso d Laurea n Lngue e Culture Moderne (L-11 classe n Lngue e Culture Moderne) Manfesto degl Stud A.A. 2014/2015 ART. 1 Obettv formatv specfc e descrzone del corso formatvo

Dettagli

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Il Mnstro delle Infrastrutture e de Trasport VISTO l decreto legslatvo 30 aprle 1992, n. 285, come da ultmo modfcato dal decreto legslatvo 18 aprle 2011, n. 59, recante Attuazone delle drettve 2006/126/CE

Dettagli

Attività professionali NUOVA VERSIONE DELLE METODOLOGIE

Attività professionali NUOVA VERSIONE DELLE METODOLOGIE Fnanza & Fsco Attvtà professonal NUOVA VERSIONE DELLE METODOLOGIE DI CONTROLLO (AGGIORNAMENTI): -Stud legal -Stud notarl Metodologa d controllo STUDI LEGALI (III EDIZIONE) Codce attvtà: 74.11.1 Indce 1.

Dettagli

EH SmartView. Una SmartView sui rischi e sulle opportunità. Servizio di monitoraggio dell assicurazione del credito. www.eulerhermes.

EH SmartView. Una SmartView sui rischi e sulle opportunità. Servizio di monitoraggio dell assicurazione del credito. www.eulerhermes. EH SmartVew Servz Onlne d Euler Hermes Una SmartVew su rsch e sulle opportuntà Servzo d montoraggo dell asscurazone del credto www.eulerhermes.t Cos è EH SmartVew? EH SmartVew è l servzo d Euler Hermes

Dettagli

BANCA POPOLARE DI VICENZA S.C.P.A. OBBLIGAZIONI CON OPZIONE EUROPEA DI TIPO CALL O PUT PLAIN VANILLA, ASIATICA O DIGITALE

BANCA POPOLARE DI VICENZA S.C.P.A. OBBLIGAZIONI CON OPZIONE EUROPEA DI TIPO CALL O PUT PLAIN VANILLA, ASIATICA O DIGITALE Socetà cooperatva per azon Sede socale: Vcenza, Va Btg. Framarn n. 18 scrtta al n. 1515 dell Albo delle Banche e de Grupp Bancar, codce AB 5728.1 Capogruppo del "Gruppo Banca Popolare d Vcenza Captale

Dettagli

Il patrimonio informativo aziendale come supporto alle attività di marketing

Il patrimonio informativo aziendale come supporto alle attività di marketing Unverstà degl Stud d RomaTre - Facoltà d Economa Corso d Rcerche d Marketng Il patrmono nformatvo azendale come supporto alle attvtà d marketng ng. Stefano Cazzella stefano.cazzella@datamat.t Agenda La

Dettagli

Università degli Studi di Urbino Facoltà di Economia

Università degli Studi di Urbino Facoltà di Economia Unverstà degl Stud d Urbno Facoltà d Economa Lezon d Statstca Descrttva svolte durante la prma parte del corso d corso d Statstca / Statstca I A.A. 004/05 a cura d: F. Bartolucc Lez. 8/0/04 Statstca descrttva

Dettagli

Variabili statistiche - Sommario

Variabili statistiche - Sommario Varabl statstche - Sommaro Defnzon prelmnar Statstca descrttva Msure della tendenza centrale e della dspersone d un campone Introduzone La varable statstca rappresenta rsultat d un anals effettuata su

Dettagli

Codice di Stoccaggio Capitolo 7 Bilanciamento e reintegrazione dello stoccaggio

Codice di Stoccaggio Capitolo 7 Bilanciamento e reintegrazione dello stoccaggio Codce d Stoccaggo Captolo 7 Blancamento e rentegrazone dello stoccaggo 7.4 Corrspettv per servz d stoccaggo L UTENTE è tenuto a corrspondere a STOGIT, per la prestazone de servz, gl mport dervant dall

Dettagli

Lezione 10. L equilibrio del mercato finanziario: la struttura dei tassi d interesse

Lezione 10. L equilibrio del mercato finanziario: la struttura dei tassi d interesse Lezone 1. L equlbro del mercato fnanzaro: la struttura de tass d nteresse Ttol con scadenza dversa hanno prezz (e tass d nteresse) dfferent. Due ttol d durata dversa emess dallo stesso soggetto (stesso

Dettagli

La POLITICA di BILANCIO espansiva della DOMANDA Il Deficit spending Il DEBITO PUBBLICO

La POLITICA di BILANCIO espansiva della DOMANDA Il Deficit spending Il DEBITO PUBBLICO 1 Ettore Peyron P.A.S. 2014 Ddattca della MACROECONOMIA Lezone N 4 A Testo tratto dalle Dspense del Corso d Economa pubblca Unverstà degl stud d Torno Anno accademco 2010/2011 Facoltà d Economa Lezone

Dettagli

Economia del Lavoro. Argomenti del corso

Economia del Lavoro. Argomenti del corso Economa del Lavoro Argoment del corso Studo del funzonamento del mercato del lavoro. In partcolare, l anals economca nerente l comportamento d: a) lavorator, b) mprese, c) sttuzon nel processo d determnazone

Dettagli

Scenari di frenata per il comparto elettrico: il nodo della valorizzazione del prodotto

Scenari di frenata per il comparto elettrico: il nodo della valorizzazione del prodotto CRESME Scenar d frenata per l comparto elettrco: l nodo della valorzzazone del prodotto Il mercato elettrco rappresenta uno de pù nteressant compart economc del nostro paese, caratterzzato da profonde

Dettagli

L innovazione nella gestione della Qualità nelle PMI

L innovazione nella gestione della Qualità nelle PMI Centro essle Cotonero e bbglamento p L nnovazone nella gestone della Qualtà nelle PM La certfcazone come strumento d busness per le PM e le mcromprese 8 Novembre 2002 - ng. oberto Vannucc lcune notze recent

Dettagli

XXX.XX Ordinanza sulla contrassegnazione delle automobili nuove con l etichetta ambientale (Ordinanza sull etichetta ambientale, OEA)

XXX.XX Ordinanza sulla contrassegnazione delle automobili nuove con l etichetta ambientale (Ordinanza sull etichetta ambientale, OEA) XXX.XX Ordnanza sulla contrassegnazone delle automobl nuove con l etchetta ambentale (Ordnanza sull etchetta ambentale, OEA) del xx.xx. 2009 Il Consglo federale svzzero, vst gl artcol 8 capoverso e 6 capoverso

Dettagli

MACROECONOMIA A.A. 2014/2015

MACROECONOMIA A.A. 2014/2015 MACROECONOMIA A.A. 2014/2015 ESERCITAZIONE 2 MERCATO MONETARIO E MODELLO /LM ESERCIZIO 1 A) Un economa sta attraversando un perodo d profonda crs economca. Le banche decdono d aumentare la quota d depost

Dettagli

INOSTRISPORTELLIASCOLTO: OSSEREVATORIO ON-LINE

INOSTRISPORTELLIASCOLTO: OSSEREVATORIO ON-LINE Assoc az one A N G E LI CENTROANTI VI OLENZA, ANTI STALKI NG EANTI STUPRO Pr oget t o:rete ANGELI BandoPer c or s nret e2013 A N G E LI Cent r oant v ol enz a, Ant s t al k ngeant s t upr o Gu da al l

Dettagli

PROVIAMO A VERIFICARE SE...

PROVIAMO A VERIFICARE SE... PROVAMO A VERFCARE SE... CHECK llst PER la VERFCA DEL RSPETTO DE PRNCPAL OBBLGH N MATERA D SCUREZZA E SALUTE SUL lavoro (RF. PCCOL UFFC) Pago 1 d 7 S PRECSA CHE LA CHECK-L1ST D SEGUTO RPORTATA NON PUÒ

Dettagli

RELAZIONE TECNICA. Introduzione. 1 Finalità e requisiti delle attività di dispacciamento nel mercato elettrico liberalizzato

RELAZIONE TECNICA. Introduzione. 1 Finalità e requisiti delle attività di dispacciamento nel mercato elettrico liberalizzato Allegato n. 1 a Prot AU/01/130 RELAZIONE TECNICA PRESUPPOSTI PER L ADOZIONE DI SCHEMA DI CONDIZIONI PER L EROGAZIONE DEL PUBBLICO SERVIZIO DI DISPACCIAMENTO DELL ENERGIA ELETTRICA SUL TERRITORIO NAZIONALE

Dettagli

Metodi e Modelli per l Ottimizzazione Combinatoria Progetto: Metodo di soluzione basato su generazione di colonne

Metodi e Modelli per l Ottimizzazione Combinatoria Progetto: Metodo di soluzione basato su generazione di colonne Metod e Modell per l Ottmzzazone Combnatora Progetto: Metodo d soluzone basato su generazone d colonne Lug De Govann Vene presentato un modello alternatvo per l problema della turnazone delle farmace che

Dettagli

Verifica di efficacia di un Sistema di Gestione di Sicurezza e Salute sul lavoro: l OHSAS 18001

Verifica di efficacia di un Sistema di Gestione di Sicurezza e Salute sul lavoro: l OHSAS 18001 Relazone Verfca d effcaca d un Sstema d Gestone d Scurezza e Salute sul lavoro: l OHSAS 18001 Gl nfortun sul lavoro e le malatte professonal sono ad ogg uno de prncpal problem che afflggono l Itala e

Dettagli

Manuale delle Segnalazioni Statistiche e di Vigilanza per gli Intermediari del Mercato Mobiliare

Manuale delle Segnalazioni Statistiche e di Vigilanza per gli Intermediari del Mercato Mobiliare Manuale delle Segnalazon Statstche e d Vglanza per gl Intermedar del Mercato Moblare Crcolare n. 148 del 2 luglo 1991 14 aggornamento del 16 dcembre 2009 VIGILANZA CREDITIZIA E FINANZIARIA Manuale delle

Dettagli

Condizionamento srl. catalogo generale 2007. EV Condizionamento srl

Condizionamento srl. catalogo generale 2007. EV Condizionamento srl EV Condzonamento srl EV Condzonamento srl catalogo generale 2007 Magazzno, uffco commercale e ammnstratvo: Va Lucreza Romana, 65/m 00043 Campno (RM) Italy Tel +39 6 79320072 (6 lnee r.a.) Fax +39 6 79320078

Dettagli

Corso di Statistica (canale P-Z) A.A. 2009/10 Prof.ssa P. Vicard

Corso di Statistica (canale P-Z) A.A. 2009/10 Prof.ssa P. Vicard Corso d Statstca (canale P-Z) A.A. 2009/0 Prof.ssa P. Vcard VALORI MEDI Introduzone Con le dstrbuzon e le rappresentazon grafche abbamo effettuato le prme sntes de dat. E propro osservando degl stogramm

Dettagli

LA VALUTAZIONE D AZIENDA: I METODI ASSOLUTI E I METODI RELATIVI. Dott.ssa Elisa MENICUCCI

LA VALUTAZIONE D AZIENDA: I METODI ASSOLUTI E I METODI RELATIVI. Dott.ssa Elisa MENICUCCI LA VALUTAZIONE D AZIENDA: I METODI ASSOLUTI E I METODI RELATIVI Dott.ssa Elsa MENICUCCI Dottore Commercalsta Rcercatrce area Azendale IRDCEC Modena, 24 aprle 2014 INTRODUZIONE ALLA VALUTAZIONE D AZIENDA

Dettagli

PROGETTO SCUOLA POPOLARE

PROGETTO SCUOLA POPOLARE SPIN TIME LABS & ICBIE Europa Onlus PROGETTO SCUOLA POPOLARE 1 P a g e 1. Introduzone 2. Obettv e fnaltà 3. I tutor del progetto 4. Modulo I. Sostegno scolastco. 5. Modulo II.- Corso d lngua talana 6.

Dettagli

Newsletter "Lean Production" Autore: Dott. Silvio Marzo

Newsletter Lean Production Autore: Dott. Silvio Marzo Il concetto d "Produzone Snella" (Lean Producton) s sta rapdamente mponendo come uno degl strument pù modern ed effcac per garantre alle azende la flessbltà e la compettvtà che l moderno mercato rchede.

Dettagli

10-7-2009. GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 158. ALLEGATO 1 (Allegato A, paragrafo 2)

10-7-2009. GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 158. ALLEGATO 1 (Allegato A, paragrafo 2) ALLEGATO 1 (Allegato A, paragrafo 2) Indcazon per l calcolo della prestazone energetca d edfc non dotat d mpanto d clmatzzazone nvernale e/o d produzone d acqua calda santara 1. In assenza d mpant termc,

Dettagli

MODELLISTICA DI SISTEMI DINAMICI

MODELLISTICA DI SISTEMI DINAMICI CONTROLLI AUTOMATICI Ingegnera Gestonale http://www.automazone.ngre.unmore.t/pages/cors/controllautomatcgestonale.htm MODELLISTICA DI SISTEMI DINAMICI Ing. Federca Gross Tel. 059 2056333 e-mal: federca.gross@unmore.t

Dettagli

Cenni di matematica finanziaria Unità 61

Cenni di matematica finanziaria Unità 61 Prerequst: - Rsolvere equazon algebrche d 1 grado ed equazon esponenzal Questa untà è rvolta al 2 benno del seguente ndrzzo dell Isttuto Tecnco, settore Tecnologco: Agrara, Agroalmentare e Agrondustra.

Dettagli

Questo è il secondo di una serie di articoli, di

Questo è il secondo di una serie di articoli, di DENTRO LA SCATOLA Rubrca a cura d Fabo A. Schreber Il Consglo Scentfco della rvsta ha pensato d attuare un nzatva culturalmente utle presentando n ogn numero d Mondo Dgtale un argomento fondante per l

Dettagli

Ministero della Salute D.G. della programmazione sanitaria --- GLI ACC - L ANALISI DELLA VARIABILITÀ METODOLOGIA

Ministero della Salute D.G. della programmazione sanitaria --- GLI ACC - L ANALISI DELLA VARIABILITÀ METODOLOGIA Mnstero della Salute D.G. della programmazone santara --- GLI ACC - L ANALISI DELLA VARIABILITÀ METODOLOGIA La valutazone del coeffcente d varabltà dell mpatto economco consente d ndvduare gl ACC e DRG

Dettagli

Calcolo delle Probabilità

Calcolo delle Probabilità alcolo delle Probabltà Quanto è possble un esto? La verosmglanza d un esto è quantfcata da un numero compreso tra 0 e. n partcolare, 0 ndca che l esto non s verfca e ndca che l esto s verfca senza dubbo.

Dettagli

COMUNE DI UDINE PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2014

COMUNE DI UDINE PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2014 APPROVATO CON DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 240 DEL 29 LUGLIO 2014 ALL. A) COMUNE DI UDINE PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE 2014 VOLUME 2 SEGRETERIA GENERALE SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI E TELEMATICI

Dettagli

DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE 598/2014/R/EEL

DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE 598/2014/R/EEL DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE 598/2014/R/EEL ORIENTAMENTI PER LA RIFORMA DELLE INTEGRAZIONI TARIFFARIE PER LE IMPRESE ELETTRICHE MINORI NON INTERCONNESSE Documento per la consultazone per la formazone

Dettagli

Capitolo 3 Covarianza, correlazione, bestfit lineari e non lineari

Capitolo 3 Covarianza, correlazione, bestfit lineari e non lineari Captolo 3 Covaranza, correlazone, bestft lnear e non lnear ) Covaranza e correlazone Ad un problema s assoca spesso pù d una varable quanttatva (es.: d una persona possamo determnare peso e altezza, oppure

Dettagli

Strutture deformabili torsionalmente: analisi in FaTA-E

Strutture deformabili torsionalmente: analisi in FaTA-E Strutture deformabl torsonalmente: anals n FaTA-E Il comportamento dsspatvo deale è negatvamente nfluenzato nel caso d strutture deformabl torsonalmente. Nelle Norme Tecnche cò vene consderato rducendo

Dettagli

STATISTICA DESCRITTIVA CON EXCEL

STATISTICA DESCRITTIVA CON EXCEL STATISTICA DESCRITTIVA CON EXCEL Corso d CPS - II parte: Statstca Laurea n Informatca Sstem e Ret 2004-2005 1 Obettv della lezone Introduzone all uso d EXCEL Statstca descrttva Utlzzo dello strumento:

Dettagli

ISPETIORATO NAZIONALE DEL LAVORO RELAZIONE ILLUSTRATIVA

ISPETIORATO NAZIONALE DEL LAVORO RELAZIONE ILLUSTRATIVA SPETORATO NAZONALE DEL LAVORO RELAZONE LLUSTRATVA L'spettorato nazonale del lavoro è costtuto a sens dell'art. 8 del decreto legslatvo n. 300 del 1999, cò vuo sgnfcare anztutto che allo stesso è attrbuta

Dettagli

Capitolo 6 Risultati pag. 468. a) Osmannoro. b) Case Passerini c) Ponte di Maccione

Capitolo 6 Risultati pag. 468. a) Osmannoro. b) Case Passerini c) Ponte di Maccione Captolo 6 Rsultat pag. 468 a) Osmannoro b) Case Passern c) Ponte d Maccone Fgura 6.189. Confronto termovalorzzatore-sorgent dffuse per l PM 10. Il contrbuto del termovalorzzatore alle concentrazon d PM

Dettagli

i i IifgIilIUl!flllulIiIii, I/

i i IifgIilIUl!flllulIiIii, I/ ) do.d PRO 4r( tcoco) P cccman data \ R nta r Wr ìnce nle (,mun:cazon ezcne (1 ntencu ov stv 1 jtrred:al antro )ìrezonap ol3 3 C 3 APOL] c pata,a na e monc vaqcorn I( r -r le gjf ( [) F I(T.(.F IfgIlIUl!flllulII,

Dettagli

Soluzione attuale ONCE A YEAR. correlation curve (ISO10155) done with, at least 9 parallel measurements

Soluzione attuale ONCE A YEAR. correlation curve (ISO10155) done with, at least 9 parallel measurements Torna al programma Sstema per la garanza della qualtà ne sstem automatc d msura alle emsson: applcazone del progetto d norma pren 14181:2003. Rsultat dell esperenza n campo presso due mpant plota. Cprano

Dettagli

Manuale di istruzioni Manual de Instruções Millimar C1208 /C 1216

Manuale di istruzioni Manual de Instruções Millimar C1208 /C 1216 Manuale d struzon Manual de Instruções Mllmar C1208 /C 1216 Mahr GmbH Carl-Mahr-Str. 1 D-37073 Göttngen Telefon +49 551 7073-0 Fax +49 551 Cod. ord. Ultmo aggornamento Versone 3757474 15.02.2007 Valda

Dettagli

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE

RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE RELAZIONE AL PROGRAMMA ANNUALE 2011 predsposta dalla Gunta Esecutva del 04/02/2011 delberato dal Consglo d Isttuto del 11/02/2011 Per la formulazone del Programma Annuale 2011s tene conto del Decreto Intermnsterale

Dettagli

1. DESCRIZIONE GENERALE

1. DESCRIZIONE GENERALE 1. DESCRIZIONE GENERALE 1.1 Premessa L ntervento oggetto della presente relazone tecnca rguarda l mpanto d rvelazone e segnalazone ncend da realzzare a servzo del locale archvo dell edfco scolastco sto

Dettagli

Analisi ammortizzata. Illustriamo il metodo con due esempi. operazioni su di una pila Sia P una pila di interi con le solite operazioni:

Analisi ammortizzata. Illustriamo il metodo con due esempi. operazioni su di una pila Sia P una pila di interi con le solite operazioni: Anals ammortzzata Anals ammortzzata S consdera l tempo rchesto per esegure, nel caso pessmo, una ntera sequenza d operazon. Se le operazon costose sono relatvamente meno frequent allora l costo rchesto

Dettagli

EFFETTO DELLA RIASSICURAZIONE TRADIZIONALE E FINANZIARIA SUL LIVELLO DI SOLVIBILITA DI UNA COMPAGNIA D ASSICURAZIONE DANNI.

EFFETTO DELLA RIASSICURAZIONE TRADIZIONALE E FINANZIARIA SUL LIVELLO DI SOLVIBILITA DI UNA COMPAGNIA D ASSICURAZIONE DANNI. EFFETTO DELLA RIASSICURAZIONE TRADIZIONALE E FINANZIARIA SUL LIVELLO DI SOLVIBILITA DI UNA COMPAGNIA D ASSICURAZIONE DANNI. INDICE Introduzone...pag. 1 Captolo 1. Aspett general della rasscurazone tradzonale.

Dettagli

Calcolo della caduta di tensione con il metodo vettoriale

Calcolo della caduta di tensione con il metodo vettoriale Calcolo della caduta d tensone con l metodo vettorale Esempo d rete squlbrata ed effett del neutro nel calcolo. In Ampère le cadute d tensone sono calcolate vettoralmente. Per ogn utenza s calcola la caduta

Dettagli

IL FINANZIAMENTO DELLA SANITÀ IN ITALIA: FINANZA AUTONOMA O DERIVATA?

IL FINANZIAMENTO DELLA SANITÀ IN ITALIA: FINANZA AUTONOMA O DERIVATA? WORKIG PAPER o 68 febbrao 2009 IL FIAZIAMETO DELLA SAITÀ I ITALIA: FIAZA AUTOOMA O DERIVATA? AGESE SACCHI JEL Classfcaton: H5, H75, H77 Keywords: Sstema santaro nazonale Federalsmo fscale socetà talana

Dettagli

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI. 32, VIA SAN GIACOMO E FILIPPO, 87016, Morano Calabro ESPERIENZA LAVORATIVA. Italiana PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI. 32, VIA SAN GIACOMO E FILIPPO, 87016, Morano Calabro ESPERIENZA LAVORATIVA. Italiana PER IL CURRICULUM VITAE Italano F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome DI LEONE FRANCESCO Indrzzo 32, VIA SAN GIACOMO E FILIPPO, 87016, Morano Calabro Telefono 0981-30254 Cellulare: 333-2011030 Fax

Dettagli

Economie di scala, concorrenza imperfetta e commercio internazionale

Economie di scala, concorrenza imperfetta e commercio internazionale Sanna-Randacco Lezone n. 14 Econome d scala, concorrenza mperfetta e commerco nternazonale Non v è vantaggo comparato (e qund non v è commerco nter-ndustrale). S vuole dmostrare che la struttura d mercato

Dettagli

MATERIALE PER IL CORSO DI INDAGINI E STATISTICHE PER IL TURISMO NON DIFFONDERE DA PERCORSI DI RICERCA SOCIALE (a cura di L.

MATERIALE PER IL CORSO DI INDAGINI E STATISTICHE PER IL TURISMO NON DIFFONDERE DA PERCORSI DI RICERCA SOCIALE (a cura di L. MATERIALE PER IL CORSO DI INDAGINI E STATISTICHE PER IL TURISMO NON DIFFONDERE DA PERCORSI DI RICERCA SOCIALE (a cura d L.Bernard) 3.3. Dsegn d camponamento d Lorenzo Bernard 3.3.1. Una defnzone per ntrodurre

Dettagli

Induzione elettromagnetica

Induzione elettromagnetica Induzone elettromagnetca L esperenza d Faraday L'effetto d produzone d corrente elettrca n un crcuto prvo d generatore d tensone fu scoperto dal fsco nglese Mchael Faraday nel 83. Egl studò la relazone

Dettagli

Rilevatore di fumo radio fumonic 3 radio net. Infomazioni per locatari e proprietari

Rilevatore di fumo radio fumonic 3 radio net. Infomazioni per locatari e proprietari Rlevatore d fumo rado fumonc 3 rado net Infomazon per locatar e propretar Congratulazon! Nella vostra abtazone sono stat nstallat rlevator d fumo ntellgent fumonc 3 rado net. In questo modo l locatore

Dettagli

PRIVATIZZAZIONE DEL WELFARE E RUOLO DELLE ASSOCIAZIONI DI RAPPRESENTANZA

PRIVATIZZAZIONE DEL WELFARE E RUOLO DELLE ASSOCIAZIONI DI RAPPRESENTANZA PRIVATIZZAZIONE DEL WELFARE E RUOLO DELLE ASSOCIAZIONI DI RAPPRESENTANZA La rforma del sstema pensonstco talano: le queston aperte e le prospettve d svluppo della componente a captalzzazone Carlo Mazzaferro

Dettagli

Circolare Decreto Legislativo 155/97 - Sistema HACCP e coinvolgimento dei comparti Imballaggi Ortofrutticoli e Sughero.

Circolare Decreto Legislativo 155/97 - Sistema HACCP e coinvolgimento dei comparti Imballaggi Ortofrutticoli e Sughero. Crolare Dereto Legslatvo 155/97 - Sstema HACCP e onvolgmento de ompart Imballagg Ortofruttol e Sughero. Sheda esplatva D.Lvo 155/97" Sopo del presente doumento è quello d llustrare gl aspett nerent alla

Dettagli

Turismo e innovazione in Trentino

Turismo e innovazione in Trentino Tursmo e nnovazone n Trentno Roberto Pzzcannella (Dpartmento Cultura, tursmo, promozone e sport) Mlano 8 maggo 2014 I numer del Tursmo 5 mlon (arrv - 2012) 29 mlon (presenze - 2012) 15% (contrbuto al PIL

Dettagli

Edifici a basso consumo energetico: tra ZEB e NZEB

Edifici a basso consumo energetico: tra ZEB e NZEB Edfc a basso consumo energetco: tra ZEB e NZEB Prof. Ing. Percarlo Romagnon Dpartmento d Progettazone e Panfcazone n Ambent Compless Unverstà IUAV d Veneza Dorsoduro 2206 30123 Veneza perca@uav.t Modell

Dettagli

SCIENZE INFERMIERISTICHE E OSTETRICHE

SCIENZE INFERMIERISTICHE E OSTETRICHE UNIVERSIÀ DEGLI SUDI DI FERRARA Corso d laurea magstrale n SCIENZE INFERMIERISICHE E OSERICHE Classe LM/SN1 Scenze nfermerstche e ostetrche (DM 270/04) ANNO ACCADEMICO 2014-2015 IL SUDDEO DOCUMENO ORÀ

Dettagli

Capitolo 2 Dati e Tabelle

Capitolo 2 Dati e Tabelle Captolo 2 Dat e Tabelle La Descrzone della Popolazone La descrzone d una popolazone passa attraverso due fas: 1. la formazone de dat statstc 2. la sntes de dat La formazone del dato statstco prevede: ()

Dettagli

Kit di conversione gas CELSIUS/Hydrosmart

Kit di conversione gas CELSIUS/Hydrosmart Kt d conversone gas CELSIUS/Hydrosmart IT (04.06) SM Indce 2 Indcazon per la scurezza 3 Legenda de smbol 3 1 Regolazone del gas - Celsus/Hydrosmart 4 1.1 Trasformazone gas 4 1.2 Impostazon d fabbrca 4

Dettagli

PARTE II LA CIRCOLAZIONE IDRICA

PARTE II LA CIRCOLAZIONE IDRICA PARTE II LA CIRCOLAZIONE IDRICA La acque d precptazone atmosferca che gungono al suolo scorrono n superfce o penetrano n profondtà dando orgne alla crcolazone, la quale subsce l nfluenza d molt fattor

Dettagli

Gli appartamenti Residence Alberti

Gli appartamenti Residence Alberti Gl appartament Resdence Albert Comune d Fren_ Project Fnancng Fren Mobltà _ Ex Deposto ATAF_ Resden per student Albert_ L ntervento d Pazza Albert è stato naugurato l 2 febbrao 2008. Salvo parchegg prvat,

Dettagli

Dipartimento di Statistica Università di Bologna. Matematica Finanziaria aa 2012-2013 Esercitazione: 4 aprile 2013

Dipartimento di Statistica Università di Bologna. Matematica Finanziaria aa 2012-2013 Esercitazione: 4 aprile 2013 Dpartmento d Statstca Unverstà d Bologna Matematca Fnanzara aa 2012-2013 Eserctazone: 4 aprle 2013 professor Danele Rtell www.unbo.t/docent/danele.rtell 1/41? Aula "Ranzan B" 255 post 1 2 3 4 5 6 7 8 9

Dettagli

Introduzione al Machine Learning

Introduzione al Machine Learning Introduzone al Machne Learnng Note dal corso d Machne Learnng Corso d Laurea Magstrale n Informatca aa 2010-2011 Prof Gorgo Gambos Unverstà degl Stud d Roma Tor Vergata 2 Queste note dervano da una selezone

Dettagli

Calibrazione. Lo strumento idealizzato

Calibrazione. Lo strumento idealizzato Calbrazone Come possamo fdarc d uno strumento? Abbamo bsogno d dentfcare l suo funzonamento n condzon controllate. L dentfcazone deve essere razonalmente organzzata e condvsa n termn procedural: s tratta

Dettagli

Ottimizzare il contact center bilanciando costi e qualità del servizio

Ottimizzare il contact center bilanciando costi e qualità del servizio Ottmzzare l contact center blancando cost e qualtà del servzo Contact Center - Le attvtà E l punto centralzzato d ncontro tra l clente ed l busness Utlzza var canal d comuncazone (Telefono, Telesales,

Dettagli

CAPITOLO 3 Incertezza di misura Pagina 26

CAPITOLO 3 Incertezza di misura Pagina 26 CAPITOLO 3 Incertezza d msura Pagna 6 CAPITOLO 3 INCERTEZZA DI MISURA Le operazon d msurazone sono tutte nevtablmente affette da ncertezza e coè da un grado d ndetermnazone con l quale l processo d msurazone

Dettagli

CONTRIBUTI ISTAT. L utilizzazione delle surveys per la stima del valore monetario del danno ambientale: il metodo della valutazione contingente

CONTRIBUTI ISTAT. L utilizzazione delle surveys per la stima del valore monetario del danno ambientale: il metodo della valutazione contingente CONTRIBUTI ISTAT L utlzzazone delle surveys per la stma del valore monetaro del danno ambentale: l metodo della valutazone contngente Lda Brond(*) (**) (*) ISTAT Dpartmento per la produzone statstca e

Dettagli

Il Salotto del Mix. Dir. Sup. Domenico Vulpiani Direttore Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni. Milano, 16 ottobre 2008

Il Salotto del Mix. Dir. Sup. Domenico Vulpiani Direttore Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni. Milano, 16 ottobre 2008 Il Salotto del Mx Dr. Sup. Domenco Vulpan Drettore Servzo Polza Postale e delle Comuncazon Mlano, 16 ottobre 2008 Maggore rchesta d scurezza... l g da t n e t u t l g a d r o t a oper s l g da e n l on

Dettagli

icard Virtual POS Servizio di accettazione pagamenti online con carte di credito e debito MasterCard, VISA or JCB

icard Virtual POS Servizio di accettazione pagamenti online con carte di credito e debito MasterCard, VISA or JCB Card Vrtual POS Servzo d accettazone pagament onlne con carte d credto e debto MasterCard, VISA or JCB Supporta MasterCard SecureCode, Verfed by Vsa, J/Secure Supporta mult valuta e lngue dverse Funzon

Dettagli

MODELLI DI SISTEMI. Principi di modellistica. Considerazioni energetiche. manca

MODELLI DI SISTEMI. Principi di modellistica. Considerazioni energetiche. manca ONTOI UTOMTII Ingegnera della Gestone Industrale e della Integrazone d Impresa http://www.automazone.ngre.unmore.t/pages/cors/ontrollutomatcgestonale.htm MODEI DI SISTEMI Ing. ug Bagott Tel. 05 0939903

Dettagli

2 Modello IS-LM. 2.1 Gli e etti della politica monetaria

2 Modello IS-LM. 2.1 Gli e etti della politica monetaria 2 Modello IS-LM 2. Gl e ett della poltca monetara S consderun modello IS-LM senzastatocon seguent datc = 0:8, I = 00( ), L d = 0:5 500, M s = 00 e P =. ) S calcolno valor d equlbro del reddto e del tasso

Dettagli