Appunti di Matematica e tecnica finanziaria

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Appunti di Matematica e tecnica finanziaria"

Transcript

1 LIUC ebook Apputi di Matematica e tecica fiaziaria Ettore Cui Luca Ghezzi

2

3 LIUC ebook, 2

4

5 Apputi di Matematica e tecica fiaziaria Ettore Cui, Luca Ghezzi LIUC Uiversità Cattaeo Castellaza 2013

6 Apputi di Matematica e tecica fiaziaria Ettore Cui, Luca Ghezzi Copyright 2013 Uiversità Carlo Cattaeo - LIUC C.so Matteotti, Castellaza (VA) Data di pubblicazioe: Luglio ISBN

7 Idice Premessa... 7 Rigraziameti Calcolo fiaziario di base Pricipi fiaziari: accumulazioe e scoto di ammotari di dearo Iteresse semplice Iteresse composto Obbligazioi (seza cedola) Scoto commerciale Cotratti e mercati fiaziari Tassi equivaleti di iteresse composto Pricipio di scidibilità Fattori di motate i 2 variabili e esclusioe dell arbitraggio Redite aue immediate: valori attuali, motati e valori Redite aue immediate: proprietà Redite aue immediate co rate costati Redite periodiche immediate co rate costati Redite perpetue aue immediate Ripagameto rateale di u prestito Il piao di ammortameto La locazioe fiaziaria (leasig) Legislazioe italiaa sul credito al cosumo e sui mutui ipotecari Valutazioe degli ivestimeti reali Sull uso dei bilaci pro-forma Il valore attuale etto (VAN) Il tasso itero di redimeto (TIR) Sull uso cogiuto di VAN e TIR Il valore attuale rettificato Sulla valutazioe di u impresa ella pratica professioale Obbligazioi a tasso fisso Apprezzameto di obbligazioi a tasso fisso e co cedole aue Apprezzameto di obbligazioi co cedole semestrali (trimestrali) La fuzioe redimeto a scadeza-prezzo Sul tasso di redimeto effettivo Durata media fiaziaria Covessità La stima del rischio di credito da parte delle agezie specializzate La cartolarizzazioe di crediti o trasferibili Sulla gestioe attiva di portafogli obbligazioari Struttura a termie dei tassi di iteresse Sui tassi di iteresse a trascurabile rischio di credito Sulla rilevazioe della struttura a termie dei tassi Euribor Tassi di iteresse a termie Apprezzameto di obbligazioi a tasso variabile Riferimeti bibliografici

8 6

9 Apputi di Matematica e tecica fiaziaria Apputi di Matematica e tecica fiaziaria Ettore Cui 1, Luca Ghezzi 2 Oradum est ut sit mes saa i corpore sao Decimus Iuius Iuvealis, I-II secolo d.c. Premessa La Matematica fiaziaria cocere l impiego di strumeti scietifici elle attività di ivestimeto e fiaziameto. Più precisamete, essa riguarda modelli e procedimeti quatitativi covalidati, utilizzabili per predere decisioi ell ambito della valutazioe e del cofroto di piai di ivestimeto reale; del cofroto di operazioi bacarie e parabacarie, quali u deposito vicolato, u mutuo immobiliare ipotecario a tasso fisso e/o variabile, u prestito di titoli cotro garazia, o ua locazioe fiaziaria di bei strumetali; della progettazioe di cotratti fiaziari, quali u obbligazioe strutturata o ua polizza assicurativa sulla vita a capitale o redimeto garatito; come pure dei processi di gestioe di redimeti e rischi fiaziari, per esempio el caso di u portafoglio di prestiti bacari, di u fodo pesioe, o di u fodo comue di ivestimeto; dei processi di supervisioe e cotrollo dei rischi fiaziari. Questi apputi, cocepiti per gli studeti di u corso uiversitario di Matematica fiaziaria, soo stati origiariamete stesi come complemeto, coforme alla tradizioe italiaa, del libro di testo Lueberger (1998), u opera di be più ampio respiro, compiutamete riuscita ella compeetrazioe di rigore metodologico e di chiarezza espositiva. Essi si basao soprattutto su ua traduzioe parziale degli Hadouts for Fiacial modellig, redatti i iglese dal secodo autore; grazie all esperieza professioale del primo autore, il materiale proposto è stato corredato di riferimeti a e di esempi e esercizi coereti co la prassi operativa. L appredimeto e la ritezioe della disciplia potrebbero quidi essere agevolati dall uso di ua duplice chiave di lettura: quella logica, relativa alle proprietà dei procedimeti aalitici e 1 Aalisi rischi, Credito Bergamasco Gruppo Baco Popolare, Bergamo. 2 Associato di Igegeria ecoomico gestioale, Uiversità Carlo Cattaeo, Castellaza (Va). 7

10 Ettore Cui, Luca Ghezzi alle peculiarità dei procedimeti empirici, e quella operativa, relativa ai cotratti, alle operazioi e ai processi fiaziari. La compresioe di questi ultimi o deve illudere; l esposizioe, spesso a carattere itroduttivo, è propedeutica ai corsi specialistici. Tuttavia, il quadro d isieme tacitamete proposto, sebbee parziale, è strutturato e desumibile mediate ua lettura attiva. Gli apputi soo orgaizzati i 5 distite sezioi, tutte le successive essedo sviluppate a partire dalla prima 1. Calcolo fiaziario di base 2. Ripagameto rateale di u prestito 3. Valutazioe degli ivestimeti reali 4. Obbligazioi a tasso fisso 5. Struttura a termie dei tassi di iteresse La correte versioe è priva di ua sezioe fiale sui fodameti della gestioe di portafogli azioari, ivece presete egli Hadouts for Fiacial modellig; al lettore iteressato si segalao, oltre al già mezioato Lueberger (1998), le opere Farrell (1997), Keasey et alii (1998), Corell (1999) e Jackso (2003). Ogi sezioe può compredere ua schematica spiegazioe di ozioi teoriche, accompagata da esempi illustrativi, e di procedimeti empirici; u esseziale presetazioe di procedimeti operativi come pure ua sitetica citazioe di orme di legge. Ove possibile, si mezioao pure gli specifici tassi aui di iteresse usati ella prassi operativa; alcui esercizi e le loro soluzioi, i quali si aggiugoo agli esempi proposti el libro di testo Lueberger (1998). Oltre a esemplificare u procedimeto aalitico, u esercizio offre, a volte, l occasioe per descrivere u cotratto fiaziario e delle regole operative. Tutti gli esercizi soo stati risolti al calcolatore, mediate dei fogli elettroici, ove possibile programmati e covalidati; per esempio, el caso dell ammortameto all italiaa, ua volta iseriti i dati (il capitale prestato C, il umero di rate, la loro cadeza m, il tasso periodale di iteresse applicato i m ), il foglio elettroico restituisce l itero piao di ammortameto (ua tabella di + 1 righe e 5 coloe: il tempo t, la quota di capitale C t, la quota di iteresse I t, la rata effettuado gli arrotodameti co la precisioe richiesta. R t e il debito residuo D t ), 8

11 Apputi di Matematica e tecica fiaziaria L approccio è orietato alle applicazioi e duque multidiscipliare, co possibili riferimeti ai pricipi teorici e alle ozioi pratiche di altre disciplie, quali la cotabilità, l ecoomia idustriale, l ecoomia dei mercati e degli itermediari fiaziari. Si tega presete che u serio esame fiale dovrebbe cocerere sia la teoria sia la pratica; gli autori codividoo ifatti co altri colleghi la covizioe che ua proficua teoria riposa su solide basi pratiche, e viceversa. Per imparare bee e seza troppa fatica la Matematica fiaziaria, come pure per o dimeticarla assai presto, bisoga quidi acquisire allo stesso tempo u po di dimestichezza co la Tecica fiaziaria. Pertato, co riferimeto ai pricipali puti di u programma aalitico, occorre sapere dove e quado u problema fiaziario emerga ella pratica professioale; chi siao le cotroparti e gli itermediari fiaziari; come e per mezzo di quali dati si possa risolverlo; quale sia il sigificato fiaziario dei più importati passaggi aalitici e, se richiesto, perché il procedimeto risolutivo è appropriato (ua dimostrazioe può rivestire iteresse, i quato aiuta a ricordare meglio u procedimeto aalitico e le sue proprietà). Si rammeta che la Matematica fiaziaria si basa su ragioameti passo a passo. Qualora tale capacità o sia tra le doti di uo studete, la frequeza alle lezioi dovrebbe essere cosiderata come u agevole e proficuo modo di appredere. Grazie alla duplice chiave di lettura, all orietameto alle applicazioi e al taglio agile, gli apputi soo fruibili ache da u lettore che, operado già el modo del lavoro, desideri rifrescare e/o aggiorare le proprie cogizioi di Matematica e tecica fiaziaria. Numerose soo le estesioi e le itegrazioi rispetto a ua più tradizioale trattazioe, ormai u po datata; si segalao, a questo proposito, le sezioi 2.3, 3.1, 3.4, 4.3, 4.4, 4.5 e 5.1. Bergamo - Castellaza, 11 febbraio 2013 Rigraziameti Si rigraziao setitamete i professori Fraco Cesarii (già Uiversità Cattolica del Sacro Cuore, Milao) e Lorezo Peccati (Uiversità Luigi Boccoi, Milao) per i loro preziosi commeti e suggerimeti i merito a precedeti versioi. Nodimeo, la resposabilità di ogi evetuale errore è degli autori. Ulteriori commeti e suggerimeti soo graditi e possoo essere iviati all idirizzo elettroico 9

12 10 Ettore Cui, Luca Ghezzi

13 Apputi di Matematica e tecica fiaziaria 1. Calcolo fiaziario di base 1.1. Pricipi fiaziari: accumulazioe e scoto di ammotari di dearo Il tempo t sia misurato i ai e 0 sia il correte istate. Si suppoga che u ammotare di dearo C sia prestato per uo spazio di tempo [ 0;t ] e sia ripagato mediate u uico ammotare. Poiché l esercizio del credito è attività remuerata, il creditore riceverà dal debitore u più elevato valore futuro o motate FV = C + I i cambio del prestito del capitale C ello spazio di tempo [ 0;t ]. La differeza I è l iteresse maturato, ossia il compeso per il creditore, il quale è, coeteris paribus, tato maggiore quato più distate è la scadeza t. Poiché si ha df ( t) FV = Cf t dt ( t) co f ( 0) = 1 e > 0 per ogi 0 dove f ( t) è u fattore di motate, l accumulazioe di dearo (o capitalizzazioe) è u processo el quale l iteresse si accumula al passare del tempo capitale C FV = C + I = Cf (t) tempo 0 tempo t dall avvio Per il mometo si prescide sia dal rischio di tasso sia dal rischio di credito. I altre parole, o si tiee coto del fatto che le previsioi isite ell iiziale struttura a termie del mercato moetario possao o trovare riscotro el successivo adameto temporale dei diversi tassi di iteresse, quali l Eoia, gli Euribor e i tassi swap itrodotti più avati; ioltre, si suppoe che il debitore assolva sicuramete tutti i propri obblighi cotrattuali. Ifie, o si cosiderao esplicitamete giori di differimeto, commissioi e tasse, di cui si tiee ivece coto i alcui esercizi. Pertato, la teoria viee sviluppata i u cotesto determiistico, essedo certi per ipotesi sia gli ammotari di dearo, sia i tassi di iteresse, preseti e futuri. Si suppoga che u credito co valore omiale C e scadeza t sia veduto al tempo 0 a u miore valore attuale PV = C D, essedo la differeza D lo scoto. Il compratore diviee creditore; pertato, riceverà u più elevato motate C, compredete u compeso per il prestito PV ello spazio di tempo [ 0;t ]. Poiché si ha PVf ( t) C df ( t) = C e duque PV = co f t f dt ( t) ( 0) = 1 e > 0 per ogi 0 11

14 Ettore Cui, Luca Ghezzi dove ( t) 1 f è u fattore di scoto coiugato, lo scoto di dearo (o attualizzazioe) è u procedimeto iverso al precedete, secodo cui u ammotare esigibile a ua successiva data è ridotto a u miore ammotare esigibile a ua precedete data, quest ultimo essedo, coeteris paribus, tato miore quato più distate è la scadeza t del credito. 1 PV = C D = Cf(t) valore omiale C tempo 0 scadeza: tempo t Il motate e il valore attuale soo 2 operatori lieari egli ammotari di dearo. Pertato, se 2 ammotari di dearo C 1 e C 2 soo prestati per degli spazi di tempo [ t 1 ;t] e [ t 2 ;t] rispettivamete, il loro motate al tempo t sarà FV = C f ( t t ) + C f ( t ). Ioltre, se due t2 crediti co valori omiali C 1 e C 2 soo esigibili ai tempi t 1 e t 2 rispettivamete, il loro 1 valore attuale al tempo 0 sarà ( ) ( ) PV = C f t C f t. 2 2 Per effettuare i calcoli fiaziari i esame, occorre stabilire ua regola di accumulazioe o di scoto di modo che il fattore di motate f ( t) e il fattore di scoto coiugato f ( t) 1 assumao ua specificazioe aalitica. Siao i u tasso auo di iteresse e d u tasso auo di scoto commerciale; el prosieguo esamieremo le 3 regole usate ella comue pratica, dette pure regimi fiaziari: l iteresse semplice, per cui f ( t) ( + it) = 1 ; f t = 1 + i ; l iteresse composto, per cui ( ) ( ) t 1 lo scoto commerciale, per cui f ( t) = ( 1 dt) I liea di pricipio, le regole dell iteresse semplice e dello scoto commerciale dovrebbero essere applicate solamete alle operazioi di breve termie, le quali durao meo di 18 mesi. La regola dell iteresse composto dovrebbe ivece essere applicata alle operazioi di medio e lugo termie; le prime durao tra i 18 mesi e i 5 ai metre le secode durao più di 5 ai. Ove o diversamete specificato, si assumerà i tutta la sezioe che ogi mese abbia 30 giori, coeretemete co la regola di calcolo dei giori 30/360 europea itrodotta ell esempio 1 isieme alle regole di calcolo dei giori effettivi/360 e effettivi/365. Pertato, come mostrato ell esempio 2, uo spazio di tempo di 1 ao, 6 mesi e 18 giori è espresso come 6 18 t = = 1,55 ai; il calcolo iverso è svolto egli esercizi 1 e

15 Apputi di Matematica e tecica fiaziaria Iteresse semplice Il tempo t sia misurato i ai, 0 sia il correte istate, e i sia il tasso auo di iteresse semplice, vale a dire l iteresse auo su u uità di capitale. Si suppoga che u capitale C sia prestato per uo spazio di tempo [ 0;t ]. Poiché l iteresse semplice si accumula liearmete al passare del tempo secodo l equazioe il motate I = Cit ( it) FV = C + I = C + Cit = C 1 + verrà pagato dal debitore al creditore al tempo t i cambio del prestito di C ello spazio di tempo [ 0;t ]. Pertato, il motate di C al tempo t è pari al capitale C moltiplicato per il fattore di motate lieare f ( t) ( + it) = 1. Esempio soo prestati da mercoledì 16 settembre a mercoledì 16 dicembre al tasso auo dell 1%; si trovi l iteresse semplice applicado la regola di calcolo dei giori: a) effettivi/360 o effettivi/365; b) 30/360 europea. Le 5 regole di calcolo dei giori soo spiegate i Cherubii-Della Luga (2002, pag. 146); il primo (l ultimo) gioro di u prestito è sempre escluso (icluso). Svolgimeto. a) Poiché il prestito dura effettivamete = 91 giori, si ha 91 I = Cit = *0,01* = 252, I = Cit = *0,01* = 249, b) Il prestito dura covezioalmete = 90 giori, i quato si suppoe che ogi mese abbia 30 giori; se la data iiziale o fiale cadesse il 31 del mese, sarebbe spostata al 30. Si ha quidi 90 I = Cit = *0,01* = 250, OSSERVAZIONE. A u divisore pari a 360 corrispode l ao commerciale metre a u divisore pari a 365 corrispode l ao civile. 13

16 Ettore Cui, Luca Ghezzi Esempio soo prestati per 1 ao, 6 mesi e 18 giori al tasso auo del 6%. Si trovio l iteresse semplice e il motate ell ipotesi che ogi mese abbia 30 giori. Svolgimeto. Si ha 6 18 I = Cit = * 0,06* 1+ + = * 0,06*1,55 = FV = C + I = C it ( 1 + ) = = ( 1+ 0,06*1,55 ) = Esempio 3. All iizio di u certo ao e dopo 9 mesi, e soo rispettivamete prestati al tasso auo del 4%. Si trovio l iteresse e il motate dopo altri 12 mesi. Svolgimeto. La liearità dell iteresse semplice rispetto al tempo comporta che gli iteressi delle 2 operazioi possao essere sommati. Ioltre, ache i motati delle 2 operazioi possoo essere sommati, i quato il motate è u operatore lieare egli ammotari di dearo. Si ha duque I = I A + IB 21 = 5.000* 0,04* * 0,04 = ( C + C ) + = ( ) = 5.000*1, *1,04 = FV = I A B OSSERVAZIONE. A causa della liearità dell iteresse semplice, il suo ammotare semestrale Ci 0, 5 è metà dell ammotare auo Ci, il suo ammotare trimestrale Ci 0, 25 è u quarto dell ammotare auo Ci, etc. Le stesse proporzioi valgoo per i tassi periodali di iteresse semplice, vale a dire gli iteressi periodici su u uità di capitale: il tasso semestrale è i 0,5, il tasso trimestrale è i 0, 25, etc. Esempio soo prestati per 1 ao e 3 mesi a iteresse semplice. Il motate dopo 3 mesi ammota a Si trovio a) il motate auo; b) il motate fiale; c) il tasso trimestrale di iteresse; d) il tasso auo di iteresse i. Svolgimeto. Poiché l iteresse trimestrale è = 500, a) l iteresse auo e il motate auo soo rispettivamete 500 *4 = e = ; b) l iteresse fiale e il motate fiale soo rispettivamete 500 *5 = e = ; c) il tasso trimestrale di iteresse è 500 / = 1% ; d) si ha i = 4 * 500/ = 4*1% = 4%, cioè 4 volte il tasso trimestrale. 14

17 Apputi di Matematica e tecica fiaziaria Iteresse composto Il tempo t sia misurato i ai, 0 sia il correte istate, e i sia il tasso auo effettivo di iteresse composto. Si suppoga che u capitale C sia prestato per uo spazio di tempo [ 0;t ]. Qualora l iteresse sia composto aualmete secodo la covezioe espoeziale, il motate FV al tempo t di u capitale pari a C vale di modo che l importo C ( 1 i) t ( 1 ) FV = C + i t + verrà restituito al tempo t i cambio del prestito di C ello spazio di tempo [ 0;t ]. Pertato, il motate di C al tempo t è pari al capitale C moltiplicato per il fattore di motate espoeziale ( ) ( ) t f t = 1 + i. L iteresse composto I al tempo t vale t t I = FV C = C ( 1+ i) C = C ( 1+ i) 1 Per i = 5%, l iteresse composto su u uità di capitale I = 1,05 t 1 importa 1,05 1 = 0,05000 dopo 1 ao 1, = 0,10250 dopo 2 ai 1, = 0,15763 dopo 3 ai... 1, = 0,62889 dopo 10 ai DIMOSTRAZIONE. Quado l iteresse è composto aualmete, esso viee aggiuto al capitale alla fie di ciascu ao. Pertato, alla fie del primo ao l iteresse maturato Ci viee aggiuto al capitale, che diviee FV C + Ci = C( + i) = 1. Ioltre, alla fie del secodo C 1 + i i = Ci + Ci, dove ao l iteresse maturato ( ) 2 2 Ci è iteresse sull iteresse, viee FV = C 1 i C i i C + i. Si comprede aggiuto al capitale, che diviee ( + ) + ( 1 + ) = ( 1 ) 2 immediatamete (e si dimostra mediate iduzioe matematica) che ciascua composizioe aua dell iteresse equivale a ua moltiplicazioe del capitale per il fattore di motate ( 1 + i), da cui si ottiee FV C( + i) t = 1 alla fie del t-imo ao. Sebbee il tempo t sia itero el ostro ragioameto, esso può assumere qualsiasi valore reale o egativo i forza della covezioe espoeziale. 15

18 Ettore Cui, Luca Ghezzi Esempio soo prestati per 1 ao, 6 mesi e 18 giori al tasso auo del 6%, come ell esempio 2. Si trovio il motate e l iteresse composto ell ipotesi che ogi mese abbia 30 giori. Svolgimeto. Si ha FV = C I = FV C = C t 1,55 ( 1+ i) = *1,06 = , 02 t ( 1 + i) C = , = , 02 Si cosiderio i motati a iteresse semplice e composto allo stesso tasso auo i; i corrispodeti fattori di motate soo allora ( 1 + it) e ( + i) t 1. Come si osserva el seguete diagramma, dove i =100%, l uo cresce liearmete metre l altro cresce espoezialmete (geometricamete) co ( ) ( ) t 1 + it > 1+ i per ogi 0 < 1 causa del pagameto dell iteresse sull iteresse. 1 + it < 1+ i per ogi t > 1 a < t e ( ) ( ) t 4,0000 3,0000 2,0000 1,0000 0,00 0,50 1,00 1,50 2,00 iteresse semplice iteresse composto Pertato, per qualsiasi dato tasso auo di iteresse i e qualsiasi scadeza distate più di 1 ao, il motate a iteresse composto è maggiore di quello a iteresse semplice. Per esempio, per t = 2, la differeza i 2 essedo l iteresse sull iteresse. si ha ( 1 i) = 1+ 2i + i > 1+ 2i Qualora il tempo t o sia itero, si può pure fare uso della covezioe lieare e quidi della capitalizzazioe mista, secodo la quale il motate FV al tempo t di u capitale pari a C vale FV = C + i + iδ ( 1 ) ( 1 ) 16

19 Apputi di Matematica e tecica fiaziaria dove t = + δ co itero e 0 δ 1. Se, per esempio, = 3 ai e δ = 0,25 ai = 3 mesi, il fattore di motate vale ( 1 i) ( 1 i0,25) e discede dall applicazioe dell iteresse composto per u periodo di 3 ai seguita dall applicazioe dell iteresse semplice per u periodo di 3 mesi. Poiché la fuzioe espoeziale ( 1 i) ( 1+ i) ( 1+ iδ ) ( 1+ i) t + è covessa, si ha ovvero per qualuque durata itera ( δ = 0 e t = ) si ottiee lo stesso motate co etrambe le covezioi; per qualuque durata o itera la capitalizzazioe mista forisce u motate maggiore. I grafici dei due fattori di motate per i = 100% soo riportati el diagramma sotto + δ 4,0000 3,0000 2,0000 1,0000 0,00 0,25 0,50 0,75 1,00 1,25 1,50 1,75 2,00 espoeziale lieare Esempio 6. All iizio di u certo ao e dopo 9 mesi, e soo rispettivamete prestati al tasso auo del 4%, come ell esempio 3. Si trovio il motate e l iteresse composto dopo altri 12 mesi, facedo uso della covezioe lieare e della capitalizzazioe mista. Svolgimeto. I motati delle 2 operazioi possoo essere sommati, i quato il motate è u operatore lieare egli ammotari di dearo. Si ha duque FV = C A B i 12 ( 1 + i ) 1 i C 1 i 1 = 7.956,75 ( C A + C ) = 7.956, = 456,75 I = FV B Obbligazioi (seza cedola) Se u prestito prede la fattispecie di u titolo, viee diviso i obbligazioi di modo che può essere cotemporaeamete cocesso da più obbligazioisti/creditori, co coseguete 17

20 Ettore Cui, Luca Ghezzi frazioameto del credito e del rischio di credito. Poiché le obbligazioi soo dei titoli, ogi obbligazioista/creditore ha la facoltà di rivedere il proprio credito successivamete. I cambio del credito, il debitore, vale a dire l emittete delle obbligazioi, si impega legalmete ad effettuare degli opportui ripagameti alle scadeze cotrattuali. Il rischio di credito riguarda ua perdita fiaziaria per gli obbligazioisti dovuta all iadempieza dell emittete delle obbligazioi i merito a dei ripagameti cotrattuali. Le obbligazioi soo emesse, tra gli altri, dai tesori degli stati sovrai, dagli eti sovraazioali (per esempio, la World Bak, la Europea Ivestmet Bak e l Asia Developmet Bak, fodate el 1944, 1958 e 1966 da u certo umero di paesi membri, co sede cetrale a Washigto, el Lussemburgo e a Maila rispettivamete), dagli eti locali (per esempio, le città), dalle bache e dalle società quotate. Ioltre, come spiegato ella sezioe 4.4, le obbligazioi possoo essere pure emesse a frote di u operazioe di cartolarizzazioe. Come ivece spiegato ella sezioe 4.3, il merito di credito degli emitteti di obbligazioi è determiato dalle agezie iterazioali di valutazioe del credito. Se il merito di credito dello Stato è opportuo, i titoli di Stato possoo essere riteuti privi di rischio di credito; le obbligazioi societarie icorporao ivece del rischio di credito i u qualche grado. Naturalmete, u prestito obbligazioario risulta meo persoalizzabile e elastico di u prestito bilaterale cocesso da ua sola baca a u solo prestatario. Tuttavia, se il prestatario è ua grade e importate impresa, il prestito può essere cocesso da u sidacato di bache iterazioali. Esistoo diversi tipi di obbligazioi, fra cui le obbligazioi seza cedola, le obbligazioi a tasso fisso e le obbligazioi a tasso variabile, itrodotte più sotto, ella sezioe 4 e ella sezioe 5 rispettivamete. Le obbligazioi a tasso fisso o variabile pagao delle cedole aue, semestrali o trimestrali a titolo di iteresse sul capitale preso a prestito; ioltre, rimborsao di solito il capitale preso a prestito i u uica soluzioe al mometo della loro scadeza. Alcue obbligazioi a tasso fisso possoo essere rimborsate aticipatamete dall emittete, a partire da ua prestabilita data e a u prestabilito prezzo, che di solito comprede u premio. Poiché u obbligazioe seza cedola o stacca alcua cedola, essa quota sempre a scoto; il suo prezzo è duque miore del valore omiale e pari al valore attuale di quest ultimo, calcolato mediate u tasso auo di redimeto a scadeza. Giori di differimeto, commissioi e tasse soo cosiderati esplicitamete egli esercizi 4, 5 e 6, i quali coceroo operazioi su BOT o CTZ, le obbligazioi seza cedola emesse dal Tesoro italiao. 18

21 Apputi di Matematica e tecica fiaziaria Esempio 7. U risparmiatore sottoscriva oggi, all emissioe, delle obbligazioi seza cedola co valore omiale di e durata di 6 mesi. Il prezzo percetuale di sottoscrizioe sia 98,058. Si trovio a) l esborso del risparmiatore; b) il tasso auo di redimeto a scadeza, el regime dell iteresse semplice; c) il tasso auo di redimeto a scadeza, el regime dell iteresse composto. Svolgimeto. Il tempo t sia misurato i ai, ogi mese abbia 30 giori e y idichi il tasso auo icogito. 98,058 a) L esborso del risparmiatore ammota a * = 9.805, b) Risolvedo l equazioe PV C = ovvero 98, yt y0,5 100 fattore di scoto semestrale, si ricava y = 2 1 = 3,961%. 98,058 =, dove ( ) 1 1+ y 0,5 è u c) Risolvedo l equazioe PV = C( 1 + y) t 0, 5 0, 5 ovvero 98,058 = 100( 1+ y ), dove ( 1+ y ) è u fattore di scoto semestrale, si ricava y = 1 = 4%. 98,058 Scoto commerciale Siao t il tempo, misurato i ai, 0 il correte istate e d il tasso auo di scoto commerciale, vale a dire lo scoto auo su u valore omiale pari a 1. Si suppoga che u credito C esigibile al tempo t sia veduto a ua baca al tempo 0. Poiché lo scoto commerciale cresce liearmete col tempo secodo l equazioe il valore attuale PV D = Cdt PV = C D = C Cdt = C 1 ( dt) è l ammotare pagato dalla baca al tempo 0. Pertato, il valore attuale di C al tempo 0 è pari al valore omiale C moltiplicato per il fattore di scoto 1 f ( t) ( dt) = 1 ; affiché PV sia positivo, si deve avere 1 t <. d 19

22 Ettore Cui, Luca Ghezzi Esempio 8. U eopesioato cede il proprio esercizio commerciale. L acquirete emette, tra l altro, ua cambiale pagherò avete il eopesioato quale beeficiario; si tratta di ua promessa di pagameto co valore omiale di e co scadeza a 4 mesi e 15 giori da adesso. Per disporre immediatamete del proprio credito, il eopesioato fa scotare il pagherò dalla propria baca, la quale applica u tasso auo dell 8%. Si trovi l ammotare icassato dal eopesioato ell ipotesi che ogi mese abbia 30 giori. Svolgimeto. Si ha 4 15 D = Cdt = * 0,08* + = * 0,08* 0,375 = PV = C D = C dt ( 1 ) = = ( 1 0,08* 0,375) = OSSERVAZIONE. La cessioe del credito è salvo buo fie; i altre parole, se l emittete della cambiale pagherò fosse isolvete e la cambiale pagherò rimaesse quidi isoluta, il beeficiario, ossia il eopesioato, dovrebbe rifodere la baca. Per questa ragioe, la baca si premuirà al mometo dello scoto, accertado se si possa cocedere al eopesioato u fido co cifra di castelletto o miore del valore omiale del credito. Lo scoto di pagherò è operazioe bacaria oggi poco frequete metre lo scoto di cambiali tratte è caduto i disuso Cotratti e mercati fiaziari Il sistema fiaziario di u ecoomia è composto dagli itermediari fiaziari, dagli ivestitori istituzioali, dai mercati fiaziari e dalle autorità di vigilaza. Tra gli itermediari fiaziari figurao: le bache commerciali, di ivestimeto e di affari, le bache cooperative e le casse rurali, le società di itermediazioe mobiliare, le società di credito al cosumo, le società di locazioe fiaziaria e di riscossioe dei crediti. Tra gli ivestitori istituzioali figurao: le compagie di assicurazioe, i fodi pesioe, i gestori di patrimoi, i fodi comui di ivestimeto, i fodi immobiliari, i fodi speculativi, i fodi di private equity e veture capital. Tra le autorità di vigilaza italiae figurao: la Baca d Italia, istituita el 1893, la CONSOB (acroimo di Commissioe azioale per le società e la borsa), istituita el 1974, l IVASS (acroimo di Istituto per la vigilaza sulle assicurazioi) e la COVIP (acroimo di Commissioe di vigilaza sui fodi pesioe). U sistema fiaziario cosete agli operatori di effettuare i propri pagameti e ai fodi di fluire dagli operatori i surplus di risparmio agli operatori i deficit di risparmio; più precisamete, i fodi possoo fluire lugo il caale idiretto che passa attraverso gli 20

23 Apputi di Matematica e tecica fiaziaria itermediari fiaziari e gli ivestitori istituzioali o lugo il caale diretto che passa attraverso i mercati fiaziari. I etrambi i caali, al flusso dei fodi si accompagao la stipula di cotratti fiaziari o la egoziazioe di titoli; i etrambi i casi, i datori di fodi assumoo dei rischi di mercato e di credito. Certi specifici rischi di mercato o di credito possoo essere mitigati o coperti stipulado degli opportui cotratti derivati; i altre parole, essi possoo essere trasferiti alle cotroparti dei cotratti derivati. Le famiglie soo el complesso operatori i surplus di risparmio, ossia datori etti di fodi, metre le imprese soo el complesso operatori i deficit di risparmio, ossia preditori etti di fodi. L ammiistrazioe pubblica è u operatore i deficit di riparmio ogi volta che il suo bilacio è i deficit, perché le spese superao le imposte e le tasse. Il resto del modo può essere el complesso sia u datore etto di fodi sia u preditore etto di fodi. I processi testé mezioati avvegoo grazie al supporto di sofisticate reti telematiche. Ifatti, ua miriade di pagameti e ua miriade di egoziazioi vegoo quotidiaamete eseguite ei rispettivi circuiti. Quado il fiaziameto è diretto, le imprese raccolgoo capitale di debito e/o mezzi propri, i quato le loro obbligazioi e/o azioi soo sottoscritte all emissioe. Le obbligazioi e le azioi soo emesse ei mercati primari e egoziate ei mercati secodari. I secodi possoo essere costituiti da ua borsa valori, o da u mercato over the couter, o da u sistema multilaterale di egoziazioe. Ua borsa valori come NYSE (acroimo di New York Stock Exchage), LSE (acroimo di Lodo Stock Exchage) e BI (acroimo di Borsa italiaa) è u mercato regolametato, autorizzato e cotrollato dalla competete autorità di vigilaza come la statuitese SEC (acroimo di Securities ad exchage commissios), la britaica FSA (acroimo di Fiacial services authority) e la ostra CONSOB. Le azioi quotate soo più liquide e più volatili di quelle o quotate. Ogi società quotata soddisfa specifici requisiti; i suoi bilaci auali soo certificati da ua società di revisioe cotabile. Il sistema di egoziazioe di ua borsa valori può basarsi sugli ordii o sulle quotazioi dearo-lettera. Nel primo sistema di egoziazioe, gli ordii di acquisto e di vedita dei titoli soo accoppiati elettroicamete; el secodo sistema di egoziazioe, gli specialisti dei diversi titoli quotati propogoo le proprie quotazioi dearo-lettera e accoppiao gli ordii. U ordie al meglio è eseguito al miglior prezzo possibile metre u ordie co limite di prezzo è eseguito al prezzo richiesto o a uo migliore. L esecuzioe di u ordie è garatita solo dagli specialisti, i quali soo proti a comprare (vedere) titoli al prezzo dearo (lettera) per ovviare a squilibri tra gli ordii di acquisto e gli ordii di vedita. Ua cassa di compesazioe e garazia garatisce il 21

DEFINIZIONE PROCESSO LOGICO E OPERATIVO MEDIANTE IL QUALE, SULLA BASE

DEFINIZIONE PROCESSO LOGICO E OPERATIVO MEDIANTE IL QUALE, SULLA BASE DEFINIZIONE PROCESSO LOGICO E OPERATIVO MEDIANTE IL QUALE, SULLA BASE DI UN GRUPPO DI OSSERVAZIONI O DI ESPERIMENTI, SI PERVIENE A CERTE CONCLUSIONI, LA CUI VALIDITA PER UN COLLETTIVO Più AMPIO E ESPRESSA

Dettagli

IL CALCOLO COMBINATORIO

IL CALCOLO COMBINATORIO IL CALCOLO COMBINATORIO Calcolo combiatorio è il termie che deota tradizioalmete la braca della matematica che studia i modi per raggruppare e/o ordiare secodo date regole gli elemeti di u isieme fiito

Dettagli

EQUAZIONI ALLE RICORRENZE

EQUAZIONI ALLE RICORRENZE Esercizi di Fodameti di Iformatica 1 EQUAZIONI ALLE RICORRENZE 1.1. Metodo di ufoldig 1.1.1. Richiami di teoria Il metodo detto di ufoldig utilizza lo sviluppo dell equazioe alle ricorreze fio ad u certo

Dettagli

LEZIONI DI MATEMATICA PER I MERCATI FINANZIARI VALUTAZIONE DI TITOLI OBBLIGAZIONARI E STRUTTURA PER SCADENZA DEI TASSI DI INTERESSE

LEZIONI DI MATEMATICA PER I MERCATI FINANZIARI VALUTAZIONE DI TITOLI OBBLIGAZIONARI E STRUTTURA PER SCADENZA DEI TASSI DI INTERESSE LEZIONI DI MATEMATICA PER I MERCATI FINANZIARI Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa VALUTAZIONE DI TITOLI OBBLIGAZIONARI E STRUTTURA PER SCADENZA DEI TASSI DI INTERESSE Lezioi di Matematia per

Dettagli

8. Quale pesa di più?

8. Quale pesa di più? 8. Quale pesa di più? Negli ultimi ai hao suscitato particolare iteresse alcui problemi sulla pesatura di moete o di pallie. Il primo problema di questo tipo sembra proposto da Tartaglia el 1556. Da allora

Dettagli

Sintassi dello studio di funzione

Sintassi dello studio di funzione Sitassi dello studio di fuzioe Lavoriamo a perfezioare quato sapete siora. D ora iazi pretederò che i risultati che otteete li SCRIVIATE i forma corretta dal puto di vista grammaticale. N( x) Data la fuzioe:

Dettagli

LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE

LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE OBIETTIVO: Defiire lo strumeto matematico ce cosete di studiare la cresceza e la decresceza di ua fuzioe Si comicia col defiire cosa vuol dire ce ua fuzioe è crescete. Defiizioe:

Dettagli

La sicurezza sul lavoro: obblighi e responsabilità

La sicurezza sul lavoro: obblighi e responsabilità La sicurezza sul lavoro: obblighi e resposabilità Il Testo uico sulla sicurezza, Dlgs 81/08 è il pilastro della ormativa sulla sicurezza sul lavoro. I sostaza il Dlgs disciplia tutte le attività di tutti

Dettagli

Soluzione La media aritmetica dei due numeri positivi a e b è data da M

Soluzione La media aritmetica dei due numeri positivi a e b è data da M Matematica per la uova maturità scietifica A. Berardo M. Pedoe 6 Questioario Quesito Se a e b soo umeri positivi assegati quale è la loro media aritmetica? Quale la media geometrica? Quale delle due è

Dettagli

PENSIONI INPDAP COME SI CALCOLANO

PENSIONI INPDAP COME SI CALCOLANO Mii biblioteca de Il Giorale Ipdap per rederci coto e sapere di piu Mii biblioteca de Il Giorale Ipdap per rederci coto e sapere di piu PENSIONI INPDAP COME SI CALCOLANO I tre sistemi I cique pilastri

Dettagli

Capitolo 8 Le funzioni e le successioni

Capitolo 8 Le funzioni e le successioni Capitolo 8 Le fuzioi e le successioi Prof. A. Fasao Fuzioe, domiio e codomiio Defiizioe Si chiama fuzioe o applicazioe dall isieme A all isieme B ua relazioe che fa corrispodere ad ogi elemeto di A u solo

Dettagli

Capitolo Decimo SERIE DI FUNZIONI

Capitolo Decimo SERIE DI FUNZIONI Capitolo Decimo SERIE DI FUNZIONI SUCCESSIONI DI FUNZIONI I cocetti di successioe e di serie possoo essere estesi i modo molto aturale al caso delle fuzioi DEFINIZIONE Sia E u sottoisieme di  e, per ogi

Dettagli

Metodi statistici per l'analisi dei dati

Metodi statistici per l'analisi dei dati Metodi statistici per l aalisi dei dati due Motivazioi Obbiettivo: Cofrotare due diverse codizioi (ache defiiti ) per cui soo stati codotti gli esperimeti. Metodi tatistici per l Aalisi dei Dati due Esempio

Dettagli

1 Metodo della massima verosimiglianza

1 Metodo della massima verosimiglianza Metodo della massima verosimigliaza Estraedo u campioe costituito da variabili casuali X i i.i.d. da ua popolazioe X co fuzioe di probabilità/desità f(x, θ), si costruisce la fuzioe di verosimigliaza che

Dettagli

SERIE NUMERICHE. (Cosimo De Mitri) 1. Definizione, esempi e primi risultati... pag. 1. 2. Criteri per serie a termini positivi... pag.

SERIE NUMERICHE. (Cosimo De Mitri) 1. Definizione, esempi e primi risultati... pag. 1. 2. Criteri per serie a termini positivi... pag. SERIE NUMERICHE (Cosimo De Mitri. Defiizioe, esempi e primi risultati... pag.. Criteri per serie a termii positivi... pag. 4 3. Covergeza assoluta e criteri per serie a termii di sego qualsiasi... pag.

Dettagli

Test non parametrici. sono uguali a quelle teoriche. (probabilità attesa), si calcola la. , cioè che le frequenze empiriche

Test non parametrici. sono uguali a quelle teoriche. (probabilità attesa), si calcola la. , cioè che le frequenze empiriche est o parametrici Il test di Studet per uo o per due campioi, il test F di Fisher per l'aalisi della variaza, la correlazioe, la regressioe, isieme ad altri test di statistica multivariata soo parte dei

Dettagli

3.4 Tecniche per valutare uno stimatore

3.4 Tecniche per valutare uno stimatore 3.4 Teciche per valutare uo stimatore 3.4. Il liguaggio delle decisioi statistiche, stimatori corretti e stimatori cosisteti La teoria delle decisioi forisce u liguaggio appropriato per discutere sulla

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA

MATEMATICA FINANZIARIA Capializzazioe semplice e composa MATEMATICA FINANZIARIA Immagiiamo di impiegare 4500 per ai i ua operazioe fiaziaria che frua u asso del, % auo. Quao avremo realizzao alla fie dell operazioe? I u coeso

Dettagli

4. Metodo semiprobabilistico agli stati limite

4. Metodo semiprobabilistico agli stati limite 4. Metodo seiprobabilistico agli stati liite Tale etodo cosiste el verificare che le gradezze che ifluiscoo i seso positivo sulla, valutate i odo da avere ua piccolissia probabilità di o essere superate,

Dettagli

I numeri complessi. Pagine tratte da Elementi della teoria delle funzioni olomorfe di una variabile complessa

I numeri complessi. Pagine tratte da Elementi della teoria delle funzioni olomorfe di una variabile complessa I umeri complessi Pagie tratte da Elemeti della teoria delle fuzioi olomorfe di ua variabile complessa di G. Vergara Caffarelli, P. Loreti, L. Giacomelli Dipartimeto di Metodi e Modelli Matematici per

Dettagli

Il confronto tra DUE campioni indipendenti

Il confronto tra DUE campioni indipendenti Il cofroto tra DUE camioi idiedeti Il cofroto tra DUE camioi idiedeti Cofroto tra due medie I questi casi siamo iteressati a cofrotare il valore medio di due camioi i cui i le osservazioi i u camioe soo

Dettagli

Indagini sui coregoni del Lago Maggiore: Analisi sui pesci catturati nel 2010

Indagini sui coregoni del Lago Maggiore: Analisi sui pesci catturati nel 2010 Idagii sui coregoi del Lago Maggiore: Aalisi sui pesci catturati el 1 Rapporto commissioato dal Dipartimeto del territorio, Ufficio della caccia e della pesca, Via Stefao Frascii 17 51 Bellizoa Aprile

Dettagli

Motori maxon DC e maxon EC Le cose più importanti

Motori maxon DC e maxon EC Le cose più importanti Motori maxo DC e maxo EC Il motore come trasformatore di eergia Il motore elettrico trasforma la poteza elettrica P el (tesioe U e correte I) i poteza meccaica P mech (velocità e coppia M). Le perdite

Dettagli

Esame di Matematica 2 Mod.A (laurea in Matematica) prova di accertamento del 4 novembre 2005

Esame di Matematica 2 Mod.A (laurea in Matematica) prova di accertamento del 4 novembre 2005 Esame di Matematica 2 ModA (laurea i Matematica prova di accertameto del 4 ovembre 25 ESERCIZIO Si poga a 3 5 + 9 e b 2 4 6 + 6 ( (a Si determii d MCD(a, b e gli iteri m, Z tali che d ma + b co m < b ed

Dettagli

USUFRUTTO. 5) Quali sono le spese a carico dell usufruttuario

USUFRUTTO. 5) Quali sono le spese a carico dell usufruttuario USUFRUTTO 1) Che cos è l sfrtto e come si pò costitire? L sfrtto è il diritto di godimeto ( ovvero di possesso) di bee altri a titolo gratito ; viee chiamato sfrttario chi esercita tale diritto, metre

Dettagli

Sistemi LTI descrivibile mediante SDE (Equazioni alle Differenze Standard)

Sistemi LTI descrivibile mediante SDE (Equazioni alle Differenze Standard) Sistemi LTI descrivibile mediate SDE (Equazioi alle Differeze Stadard) Nella classe dei sistemi LTI ua sottoclasse è quella dei sistemi defiiti da Equazioi Stadard alle Differeze Fiite (SDE), dette così

Dettagli

L OFFERTA DI LAVORO 1

L OFFERTA DI LAVORO 1 L OFFERTA DI LAVORO 1 La famiglia come foritrice di risorse OFFERTA DI LAVORO Notazioe utile: T : dotazioe di tempo (ore totali) : ore dedicate al tempo libero l=t- : ore dedicate al lavoro : cosumo di

Dettagli

ESERCIZI DI ANALISI I. Prof. Nicola Fusco 1. Determinare l insieme in cui sono definite le seguenti funzioni:

ESERCIZI DI ANALISI I. Prof. Nicola Fusco 1. Determinare l insieme in cui sono definite le seguenti funzioni: N. Fusco ESERCIZI DI ANALISI I Prof. Nicola Fusco Determiare l isieme i cui soo defiite le segueti fuzioi: ) log/ arctg π ) 4 ) log π 6 arcse ) ) tg log π + ) 4) 4 se se se tg 5) se cos tg 6) [ 6 + 8 π

Dettagli

CONCETTI BASE DI STATISTICA

CONCETTI BASE DI STATISTICA CONCETTI BASE DI STATISTICA DEFINIZIONI Probabilità U umero reale compreso tra 0 e, associato a u eveto casuale. Esso può essere correlato co la frequeza relativa o col grado di credibilità co cui u eveto

Dettagli

ESERCITAZIONE L adsorbimento su carbone attivo

ESERCITAZIONE L adsorbimento su carbone attivo ESERCITAZIONE adsorbimeto su carboe attivo ezioi di riferimeto: Processi basati sul trasferimeto di materia Adsorbimeto su carboi attivi Testi di riferimeto: Water treatmet priciples ad desi, WH Pricipi

Dettagli

Supponiamo, ad esempio, di voler risolvere il seguente problema: in quanti modi quattro persone possono sedersi l una accanto all altra?

Supponiamo, ad esempio, di voler risolvere il seguente problema: in quanti modi quattro persone possono sedersi l una accanto all altra? CALCOLO COMBINATORIO 1.1 Necessità del calcolo combiatorio Accade spesso di dover risolvere problemi dall'appareza molto semplice, ma che richiedoo calcoli lughi e oiosi per riuscire a trovare delle coclusioi

Dettagli

8) Sia Dato un mazzo di 40 carte. Supponiamo che esso sia mescolato in modo

8) Sia Dato un mazzo di 40 carte. Supponiamo che esso sia mescolato in modo ESERCIZI DI CALCOLO DELLE PROBABILITÁ ) Qual e la probabilita che laciado dadi a facce o esca essu? Studiare il comportameto asitotico di tale probabilita per grade. ) I u sacchetto vi soo 0 pallie biache;

Dettagli

1. MODELLO DINAMICO AD UN GRADO DI LIBERTÀ. 1 Alcune definizioni preliminari

1. MODELLO DINAMICO AD UN GRADO DI LIBERTÀ. 1 Alcune definizioni preliminari . MODELLO DINAMICO AD UN GRADO DI LIBERTÀ Alcue defiizioi prelimiari I sistemi vibrati possoo essere lieari o o lieari: el primo caso vale il pricipio di sovrapposizioe degli effetti el secodo o. I geerale

Dettagli

( ) ( ) ( ) ( ) ( ) CAPITOLO VII DERIVATE. (3) D ( x ) = 1 derivata di un monomio con a 0

( ) ( ) ( ) ( ) ( ) CAPITOLO VII DERIVATE. (3) D ( x ) = 1 derivata di un monomio con a 0 CAPITOLO VII DERIVATE. GENERALITÀ Defiizioe.) La derivata è u operatore che ad ua fuzioe f associa u altra fuzioe e che obbedisce alle segueti regole: () D a a a 0 0 0 derivata di u moomio D 6 D 0 D ()

Dettagli

Dimostrazione della Formula per la determinazione del numero di divisori-test di primalità, di Giorgio Lamberti

Dimostrazione della Formula per la determinazione del numero di divisori-test di primalità, di Giorgio Lamberti Gorgo Lambert Pag. Dmostrazoe della Formula per la determazoe del umero d dvsor-test d prmaltà, d Gorgo Lambert Eugeo Amtrao aveva proposto l'dea d ua formula per calcolare l umero d dvsor d u umero, da

Dettagli

INTRODUZIONE ALLE SUCCESSIONI E SERIE: ALCUNI ESEMPI NOTEVOLI

INTRODUZIONE ALLE SUCCESSIONI E SERIE: ALCUNI ESEMPI NOTEVOLI INTRODUZIONE ALLE SUCCESSIONI E SERIE: ALCUNI ESEMPI NOTEVOLI Mirta Debbia LS A. F. Formiggii di Sassuolo (MO) - debbia.m@libero.it Maria Cecilia Zoboli - LS A. F. Formiggii di Sassuolo (MO) - cherubii8@libero.it

Dettagli

Verifica d Ipotesi. Se invece che chiederci quale è il valore di una media in una popolazione (stima. o falsa? o falsa?

Verifica d Ipotesi. Se invece che chiederci quale è il valore di una media in una popolazione (stima. o falsa? o falsa? Verifica d Iotesi Se ivece che chiederci quale è il valore ua mea i ua oolazioe (stima utuale Se ivece e itervallo che chiederci cofideza) quale è il avessimo valore u idea ua mea su quello i ua che oolazioe

Dettagli

Valutazione delle prestazioni termiche di sistemi con solai termoattivi in regime non stazionario

Valutazione delle prestazioni termiche di sistemi con solai termoattivi in regime non stazionario Valutazioe delle prestazioi termiche di sistemi co solai termoattivi i regime o stazioario MICHELE DE CARLI, Ph.D., Ricercatore, Dipartimeto di Fisica Tecica, Uiversità degli Studi di Padova, Padova, Italia.

Dettagli

1. L'INSIEME DEI NUMERI REALI

1. L'INSIEME DEI NUMERI REALI . L'INSIEME DEI NUMERI REALI. I pricipli isiemi di umeri Ripredimo i pricipli isiemi umerici N, l'isieme dei umeri turli 0; ; ; ; ;... L'ide ituitiv di umero turle è ssocit l prolem di cotre e ordire gli

Dettagli

Sommario lezioni di Probabilità versione abbreviata

Sommario lezioni di Probabilità versione abbreviata Sommario lezioi di Probabilità versioe abbreviata C. Frachetti April 28, 2006 1 Lo spazio di probabilità. 1.1 Prime defiizioi I possibili risultati di u esperimeto costituiscoo lo spazio dei campioi o

Dettagli

l = 0, 1, 2, 3,,, n-1n m = 0, ±1,

l = 0, 1, 2, 3,,, n-1n m = 0, ±1, NUMERI QUANTICI Le autofuzioi soo caratterizzate da tre parametri chiamati NUMERI QUANTICI e soo completamete defiite dai loro valori: : umero quatico pricipale l : umero quatico secodario m : umero quatico

Dettagli

Appunti di Statistica Matematica Inferenza Statistica Multivariata Anno Accademico 2014/15

Appunti di Statistica Matematica Inferenza Statistica Multivariata Anno Accademico 2014/15 Apputi di Statistica Matematica Ifereza Statistica Multivariata Ao Accademico 014/15 November 19, 014 1 Campioi e modelli statistici Siao Ω, A, P uo spazio di probabilità e X = X 1,..., X u vettore aleatorio

Dettagli

Comportamento delle strutture in C.A. in Zona Sismica

Comportamento delle strutture in C.A. in Zona Sismica Comportameto delle strutture i c.a. i zoa sismica Pagia i/161 Comportameto delle strutture i C.A. i Zoa Sismica Prof. Paolo Riva Dipartimeto di Progettazioe e ecologie Facoltà di Igegeria Uiversità di

Dettagli

Corso di Matematica finanziaria

Corso di Matematica finanziaria Corso di Matematica finanziaria modulo "Fondamenti della valutazione finanziaria" Eserciziario di Matematica finanziaria Università degli studi Roma Tre 2 Esercizi dal corso di Matematica finanziaria,

Dettagli

Introduzione (1) Introduzione (2) Prodotti e servizi sono realizzati per mezzo di processi produttivi.

Introduzione (1) Introduzione (2) Prodotti e servizi sono realizzati per mezzo di processi produttivi. Iroduzioe () Ua defiizioe (geerale) del ermie qualià: qualià è l isieme delle caraerisiche di u eià (bee o servizio) che e deermiao la capacià di soddisfare le esigeze espresse ed implicie di chi la uilizza.

Dettagli

Esercizi Le leggi dei gas. Lo stato gassoso

Esercizi Le leggi dei gas. Lo stato gassoso Esercizi Le lei dei as Lo stato assoso Ua certa quatità di as cloro, alla pressioe di,5 atm, occupa il volume di 0,58 litri. Calcola il volume occupato dal as se la pressioe viee portata a,0 atm e se la

Dettagli

Tassi a pronti ed a termine (bozza)

Tassi a pronti ed a termine (bozza) Tassi a pronti ed a termine (bozza) Mario A. Maggi a.a. 2006/2007 Indice 1 Introduzione 1 2 Valutazione dei titoli a reddito fisso 2 2.1 Titoli di puro sconto (zero coupon)................ 3 2.2 Obbligazioni

Dettagli

Dall atomo di Bohr alla costante di struttura fine

Dall atomo di Bohr alla costante di struttura fine Dall atomo di Bohr alla ostate di struttura fie. INFORMAZIONI SPETTROSCOPICHE SUGLI ATOMI E be oto he ogi sostaza opportuamete eitata emette radiazioi elettromagetihe. Co uo spettrosopio, o strumeti aaloghi,

Dettagli

Le operazioni fondamentali in N Basic Arithmetic Operations in N

Le operazioni fondamentali in N Basic Arithmetic Operations in N Operzioi fodetli i - 1 Le operzioi fodetli i Bsic Arithetic Opertios i I geerle u operzioe è u procedieto che due o più ueri, dti i u certo ordie e detti terii dell'operzioe, e ssoci u ltro, detto risultto

Dettagli

I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario

I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario 13 maggio 2009 Agenda Criteri di classificazione dei mercati Efficienza dei mercati finanziari Assetto dei mercati mobiliari

Dettagli

Stim e puntuali. Vocabolario. Cambiando campione casuale, cambia l istogramma e cambiano gli indici

Stim e puntuali. Vocabolario. Cambiando campione casuale, cambia l istogramma e cambiano gli indici Stm e putual Probabltà e Statstca I - a.a. 04/05 - Stmator Vocabolaro Popolazoe: u seme d oggett sul quale s desdera avere Iformazo. Parametro: ua caratterstca umerca della popolazoe. E u Numero fssato,

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

3M Prodotti per la protezione al fuoco. Building & Commercial Services

3M Prodotti per la protezione al fuoco. Building & Commercial Services 3M Prodotti per la protezioe al fuoco Buildig & Commercial Services Idice Sviluppi e treds...4-5 3M e le soluzioi aticedio...6-7 Dispositivi di attraversameto...8-19 Giuti di costruzioe...20-21 Sistemi

Dettagli

Metodi d integrazione di Montecarlo

Metodi d integrazione di Montecarlo Metodi d itegrzioe di Motecrlo Simulzioe l termie simulzioe ell su ccezioe scietific h u sigificto diverso dll ccezioe correte. Nell uso ordirio è sioimo si fizioe; ell uso scietifico è sioimo di imitzioe,

Dettagli

DOMINI DI CURVATURA DI SEZIONI IN C.A. IN PRESSOFLESSIONE DEVIATA. PARTE II: VALUTAZIONE SEMPLIFICATA

DOMINI DI CURVATURA DI SEZIONI IN C.A. IN PRESSOFLESSIONE DEVIATA. PARTE II: VALUTAZIONE SEMPLIFICATA Valutazioe e riduzioe della vulerailità sismia di ediii esisteti i.a. Roma, 9-0 maggio 00 DOMINI DI CURVATURA DI SEZIONI IN C.A. IN PRESSOFLESSIONE DEVIATA. PARTE II: VALUTAZIONE SEMPLIFICATA Di Ludovio

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

PROBABILITA, VALORE ATTESO E VARIANZA DELLE QUANTITÁ ALEATORIE E LORO RELAZIONE CON I DATI OSSERVATI

PROBABILITA, VALORE ATTESO E VARIANZA DELLE QUANTITÁ ALEATORIE E LORO RELAZIONE CON I DATI OSSERVATI statistica, Università Cattaneo-Liuc, AA 006-007, lezione del 08.05.07 IDICE (lezione 08.05.07 PROBABILITA, VALORE ATTESO E VARIAZA DELLE QUATITÁ ALEATORIE E LORO RELAZIOE CO I DATI OSSERVATI 3.1 Valore

Dettagli

per lo Spettacolo masp CANDIDATI 2014 MASP X Sotto l Alto Patronato del Presidente della Repubblica

per lo Spettacolo masp CANDIDATI 2014 MASP X Sotto l Alto Patronato del Presidente della Repubblica Milao Italy Master i Maagemet per lo Spettacolo masp CANDIDATI 2014 MASP X Sotto l Alto Patroato del Presidete della Repubblica Lettera del Direttore Il Maestro Bertolt Brecht diceva che lo spettacolo

Dettagli

Benvenuti in Ontario. Guida ai programmi e ai servizi per i nuovi arrivati in Ontario

Benvenuti in Ontario. Guida ai programmi e ai servizi per i nuovi arrivati in Ontario Beveuti i Otario Guida ai programmi e ai servizi per i uovi arrivati i Otario Idice Vivere i Otario........................................... 2 Come otteere l aiuto di cui avete bisogo.....................................

Dettagli

AcidSoft. Le nostre soluzioni. Innovazione

AcidSoft. Le nostre soluzioni. Innovazione AiSoft AiSoft ase alla passioe per l'iformatio teology e si oretizza i ua realtà impreitoriale, ua perfetta reazioe imia tra ooseza teia e reatività per realizzare progetti i grae iovazioe. Le ostre soluzioi

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA BORSA

INTRODUZIONE ALLA BORSA INTRODUZIONE ALLA BORSA Informazioni guida per gli insegnanti delle scuole superiori CHE COSA È LA BORSA? Una piazza, dove avviene la compravvendita di titoli. La determinazione delle quotazioni è di solito

Dettagli

Interpolazione. Davide Manca Calcoli di Processo dell Ingegneria Chimica Politecnico di Milano

Interpolazione. Davide Manca Calcoli di Processo dell Ingegneria Chimica Politecnico di Milano L4 Iterpolazioe L4 Prologo Co iterpolazioe si itede il processo di idividuare ua fuzioe, spesso u poliomio, che passi per u isieme dato di puti: (x,y). y x L4 2 Fii dell iterpolazioe 1. Sostituire u isieme

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

unoperatore@nellospaziodihilberth e sia z un numero complesso tale che z1-a,da==)rr_néh - 0 impli-chi l:= -1 (21-A) : R- n ==) Dn L- \

unoperatore@nellospaziodihilberth e sia z un numero complesso tale che z1-a,da==)rr_néh - 0 impli-chi l:= -1 (21-A) : R- n ==) Dn L- \ 3,6 56 3,6 TEOR I A SPETTRALE La teoria spettrale degli operatori lieari- eo spazio di Hilbert é f odata, coe per gi spazi f i-ito-dimes ioal j-, sula defiizioe di- risolvete di u operatole' Sia (A,DA)

Dettagli

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale;

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale; CIRCOLARE N. 1276 Condizioni generali per l accesso al credito della gestione separata della Cassa depositi e prestiti società per azioni (CDP), ai sensi dell art. 5 comma 7 lettera a), primo periodo,

Dettagli

Economia monetaria e creditizia. Slide 3

Economia monetaria e creditizia. Slide 3 Economia monetaria e creditizia Slide 3 Ancora sul CDS Vincolo prestatore Vincolo debitore rendimenti rendimenti-costi (rendimenti-costi)/2 Ancora sul CDS dove fissare il limite? l investitore conosce

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

I radicali 1. Claudio CANCELLI (www.claudiocancelli.it)

I radicali 1. Claudio CANCELLI (www.claudiocancelli.it) I rdicli Cludio CANCELLI (www.cludioccelli.it) Ed..0 www.cludioccelli.it Dec. 0 I rdicli INDICE DEI CONTENUTI. I RADICALI... INDICE DI RADICE PARI...4 INDICE DI RADICE DISPARI...5 RADICALI SIMILI...6 PROPRIETA

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Conti d ordine. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Conti d ordine. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Conti d ordine Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

Tavola 1 - Popolazione italiana residente alle date dei censimenti generali, riportata ai confini attuali - Anni 1861-2001 (migliaia di unità)

Tavola 1 - Popolazione italiana residente alle date dei censimenti generali, riportata ai confini attuali - Anni 1861-2001 (migliaia di unità) 4 Quai eravamo, quai siamo, quai saremo Che cosa si impara el capiolo 4 er cooscere le caraerisiche e l evoluzioe della popolazioe ialiaa araverso u lugo arco di empo uilizziamo il asso di icremeo medio

Dettagli

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO La banca è un istituto che compie operazioni monetarie e finanziarie utilizzando il denaro proprio e quello dei clienti. In particolare la Banca effettua

Dettagli

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative. Mario Parisi

Economia e Finanza delle. Assicurazioni. Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative. Mario Parisi Economia e Finanza delle Assicurazioni Università di Macerata Facoltà di Economia Mario Parisi Aspetti economico-finanziari delle gestioni assicurative 1 aspetti economici * gestione assicurativa * gestione

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

Rendiconto finanziario

Rendiconto finanziario OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Rendiconto finanziario Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

La compensazione impropria nei rapporti di dare avere quale rimedio al maggior danno nei contratti di mutuo. ANALISI TECNICA

La compensazione impropria nei rapporti di dare avere quale rimedio al maggior danno nei contratti di mutuo. ANALISI TECNICA La compensazione impropria nei rapporti di dare avere quale rimedio al maggior danno nei contratti di mutuo. ANALISI TECNICA Per un proficuo approccio alla problematica presa in esame si propone, qui di

Dettagli

Indici di Posizione. Gli indici si posizione sono misure sintetiche ( valori caratteristici ) che descrivono la tendenza centrale di un fenomeno

Indici di Posizione. Gli indici si posizione sono misure sintetiche ( valori caratteristici ) che descrivono la tendenza centrale di un fenomeno Idc d Poszoe Gl dc s poszoe soo msure stetche ( valor caratterstc ) che descrvoo la tedeza cetrale d u feomeo La tedeza cetrale è, prma approssmazoe, la modaltà della varable verso la quale cas tedoo a

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

FORWARD RATE AGREEMENT

FORWARD RATE AGREEMENT FORWARD RATE AGREEMENT FLAVIO ANGELINI. Definizioni In generale, un contratto a termine o forward permette una compravendita di una certa quantità di un bene differita a una data futura a un prezzo fissato

Dettagli

Il mutuo per la casa in parole semplici

Il mutuo per la casa in parole semplici LE GUIDE DELLA BANCA D ITALIA Il mutuo per la casa in parole semplici La SCELTA e i COSTI I DIRITTI del cliente I CONTATTI utili Il mutuo dalla A alla Z ISSN 2384-8871 (stampa) ISSN 2283-5989 (online)

Dettagli

Analisi dei segnali nel dominio del tempo

Analisi dei segnali nel dominio del tempo Appui di Teoria dei Segali a.a. / Aalisi dei segali el domiio del empo L.Verdoliva I quesa prima pare del corso sudieremo come rappreseare i segali empo coiuo e discreo el domiio del empo e defiiremo le

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT

FINANZIAMENTI IMPORT Aggiornato al 01/01/2015 N release 0004 Pagina 1 di 8 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: BANCA INTERPROVINCIALE S.p.A. Forma giuridica: Società per Azioni Sede legale e amministrativa:

Dettagli

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione

Il monitoraggio della gestione finanziaria dei fondi pensione Il monitoraggio della gestione finanziaria nei fondi pensione Prof. Università di Cagliari micocci@unica.it Roma, 4 maggio 2004 1 Caratteristiche tecnico - attuariali dei fondi pensione Sistema finanziario

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli 4. Introduzione ai prodotti derivati Metodi Statistici per il Credito e la Finanza Stefano Di Colli Che cos è un derivato? I derivati sono strumenti il cui valore dipende dal valore di altre più fondamentali

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Debiti. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Debiti. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Debiti Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO

FINANZIAMENTI IMPORT IN EURO Data release 1/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni.

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni. GLOSSARIO ACCUMULAZIONE DEI PROVENTI Ammontare dei dividendi che sono stati accumulati a favore dei possessori dei titoli ma che non sono stati ancora distribuiti. ARBITRAGGIO Operazione finanziaria consistente

Dettagli

ARGOMENTO: MISURA DELLA RESISTENZA ELETTRICA CON IL METODO VOLT-AMPEROMETRICO.

ARGOMENTO: MISURA DELLA RESISTENZA ELETTRICA CON IL METODO VOLT-AMPEROMETRICO. elazoe d laboratoro d Fsca corso M-Z Laboratoro d Fsca del Dpartmeto d Fsca e Astrooma dell Uverstà degl Stud d Cataa. Scala Stefaa. AGOMENTO: MSUA DELLA ESSTENZA ELETTCA CON L METODO OLT-AMPEOMETCO. NTODUZONE:

Dettagli

La necessità di trasmettere potenza tra organi in moto rotatorio è un problema frequentissimo e di grande importanza nell ingegneria.

La necessità di trasmettere potenza tra organi in moto rotatorio è un problema frequentissimo e di grande importanza nell ingegneria. La ecessità di tasmettee poteza ta ogai i moto otatoio è u poblema fequetissimo e di gade impotaza ell igegeia. Gli assi di otazioe ta i quali deve essee tasmesso il moto possoo essee paalleli I questo

Dettagli

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932 Banca del Lavoro e del Piccolo Risparmio S.p.A. - Sede legale e amministrativa in Benevento, Contrada Roseto - 82100 Aderente al Fondo Interbancario di tutela dei depositi Capitale sociale e Riserve al

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

FONDAMENTI DI MECCANICA APPLICATA ALLE MACCHINE

FONDAMENTI DI MECCANICA APPLICATA ALLE MACCHINE DISPENSE DI: FONDAMENTI DI MECCANICA APPLICATA ALLE MACCHINE Testo di riferieto E. Fuaioli ed altri Meccaica applicata alle acchie vol. e - Ed. Patro BOZZA Idice. INTRODUZIONE ALLA MECCANICA APPLICATA

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import)

FOGLIO INFORMATIVO. 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import) Pagina 1/7 FOGLIO INFORMATIVO 4va - Pagamento di documenti all importazione (documenti import) INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048

Dettagli

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI CODICE ISIN IT0003809826 SERIES : 16 Art. 1 - Importo e titoli Il Prestito

Dettagli

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Etica Società Cooperativa per Azioni Via Niccolò Tommaseo, 7 35131 Padova Tel. 049 8771111 Fax 049 7399799 E-mail: posta@bancaetica.it Sito Web: www.bancaetica.it

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli