1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO"

Transcript

1 1. La struttura di rlazioni tra manifattura srvizi all imprs in un contsto uropo LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO La quota di srvizi sul commrcio mondial è aumntata in occasion dlla crisi dl 2009, pr poi ritornar sui livlli prvalnti dllo scorso dcnnio (circa il 20 pr cnto). Tuttavia, l unico cambiamnto nlla composizion dlla bilancia commrcial di srvizi, tra il 2007 il 2013, è dato dal miglioramnto dl saldo rlativo al comparto dgli altri srvizi all imprs (srvizi tcnici, di consulnza profssional gstional di qulli connssi al commrcio). Il miglioramnto non è attribuibil sclusivamnt alla flssion dll importazioni di srvizi all imprs, ma anch a un incrmnto dll sportazioni dl sttor di srvizi profssionali. L tavol intrsttoriali intrnazionali mostrano com il nolggio di macchinari gli altri srvizi all imprs rapprsntano ovunqu la quota di costo prpondrant sul total di srvizi acquistati; comunicazion logistica hanno invc un pso minor. L Italia (insim alla Spagna) spicca pr la maggior rilvanza dlla spsa in srvizi di trasporto. Un srcizio svolto sulla bas dll tavol intrsttoriali prmtt di dtrminar gli fftti ch un aumnto dlla produzion dl comparto manifatturiro gnra sull ammontar di produzion di srvizi all imprs. Fatto cnto l incrmnto dlla domanda di manifatturiri, la variazion incrmntal complssiva di srvizi all imprs risulta comprsa fra il 29,3 pr cnto dlla Grmania il 10,9 pr cnto dl Rgno Unito. L Italia, con il 27,3 pr cnto, si colloca al di sopra di Spagna (25,9 pr cnto) Francia (25,0 pr cnto). Inoltr, la capacità tdsca di attivazion dlla domanda stra di bni industriali risulta nttamnt suprior a qulla italiana: 100 uro di aumnto dlla domanda stra di manifatturiri attivano 14,5 uro di srvizi in Grmania 8,6 uro in Italia. Vi sono diffrnz anch tra i sttori attivanti : i mzzi di trasporto ricoprono in Grmania il pso maggior, sguiti dalla chimica farmacutica; in Italia, macchinari mtallurgia si confrmano invc com i comparti manifatturiri da cui provin il maggior impulso.

2 12 Rapporto sulla comptitività di sttori produttivi - Edizion Manifattura srvizi nlla fas di caduta dl commrcio intrnazional La crisi rcssiva dl 2009 è stata carattrizzata da un improvviso, violnto sincronizzato crollo dl commrcio mondial. 1 Bnché si siano vrificati altri pisodi di forti flssioni di flussi di scambio nl passato, l intnsità ch ha carattrizzato la crisi dl 2009 è stata snza prcdnti. Il crollo dl valor dgli scambi commrciali ha coinvolto simultanamnt tutti i pasi, sia avanzati sia mrgnti, tutti i sttori. Il commrcio di srvizi è stato colpito dalla crisi con minor intnsità risptto a quanto avvnuto nl caso dgli scambi di bni. 2 D altra part, ngli anni succssivi al 2009, l immdiata riprsa di flussi commrciali ha intrssato il comparto di srvizi con intnsità infrior (Figura 1.1); tali andamnti appaiono cornti con l vidnza storica rlativa alla minor lasticità alla domanda di srvizi risptto ai sttori produttori di bni. Di consgunza, la quota di srvizi su commrcio mondial è crsciuta nttamnt nl 2009 pr poi tornar sui valori prvalnti dalla mtà dgli anni novanta (circa il 20 pr cnto). Figura Dinamica dl commrcio mondial di bni di srvizi (indici di valori a przzi corrnti, 2000=100) Quot srvizi su commrcio mondial (scala dx) Bni 29,0 27,0 25,0 23,0 21,0 19,0 17, ,0 Font: laborazioni su dati Unctad In prcdnza, tra gli anni 80 90, gli scambi di srvizi rano crsciuti a tassi supriori risptto al commrcio di bni: la frammntazion dlla produzion, rsa possibil dai progrssi tcnologici dalla flssion di costi di trasporto, avva infatti favorito l stnsion dl procsso di globalizzazion anch ai srvizi, in particolar a qulli più strttamnt connssi con la produzion lo scambio di bni (trasporti srvizi finanziari). Praltro, il grado di aprtura intrnazional dl sttor trziario (calcolato in trmini di quota dll sportazioni sul prodotto intrno lordo), nonostant la continua crscita appna ricordata, rsta infrior a qullo dl sttor manifatturiro; 1 Si vda Baldwin (2009). 2 Com spigazion di qusta diffrnt dinamica occorr considrar ch la domanda pr srvizi è mno sposta a fluttuazioni ciclich l imprs produttrici di srvizi sono mno dipndnti dalla finanza strna (Borchrt Mattoo, 2009).

3 1. La struttura di rlazioni tra manifattura srvizi all imprs in un contsto uropo 13 pr l rogazion di alcuni srvizi è ncssaria la prossimità fisica gografica tra il produttor il consumator, rndndo più complssa la fornitura transfrontalira. Nl corso dlla crisi, la contrazion dgli scambi con l stro rgistrata pr l divrs catgori di srvizi è stata assai mno diffusa risptto a quanto vrificatosi nll ambito di bni (Figura 1.2). Nl 2009, risptto al 2007, solo i trasporti (una attività ch risnt dirttamnt dll andamnto dgli scambi di mrci) i srvizi finanziari (sttor da cui si è originata la crisi conomica intrnazional) hanno sgnato una contrazion dll sportazioni a livllo mondial. Il comparto dll costruzioni, anch sso fortmnt colpito dal crollo dl sttor immobiliar da una caduta dgli invstimnti, ha invc rgistrato la flssion dgli scambi con un crto ritardo d è poi prosguita snza intrruzioni. Allo stsso tmpo, i flussi commrciali rlativi all altr tipologi di srvizi sono progrssivamnt aumntati, a cczion di qulli dll assicurazioni, ch nl 2013 hanno mostrato una flssion. Sono invc risultati particolarmnt dinamici i srvizi informatici, gli scambi di royaltis licnz gli altri srvizi all imprs. Figura Esportazioni mondiali di srvizi commrciali pr catgoria, sclusi i viaggi (indici di valori a przzi corrnti, 2000=100) Trasporti Comunicazioni Costruzioni Assicurazioni finanziari informatici Royaltis licnz Altri srvizi all imprs Font: laborazioni su dati WTO I pasi avanzati rapprsntano ancora i principali protagonisti nll attività di produzion scambio di srvizi. Gli Stati Uniti l Union uropa rstano i maggiori sportatori mondiali, bnché la loro quota si sia ridotta tra il 2000 il Ngli scorsi anni è crsciuto anch il pso di pasi mrgnti, sbbn in misura minor risptto a quanto avvnuto pr la produzion lo scambio di bni; in particolar, la Cina è divnuta uno di principali sportatori mondiali di srvizi una rapidissima spansion ha intrssato l India (la cui quota è triplicata dall 1,1 pr cnto al 3,3 pr cnto). Nl 2013, tra i pasi uropi, Italia, Francia, Grmania, Rgno Unito Spagna hanno rcuprato il calo rgistrato nl rapporto tra sportazioni di bni prodotto intrno lordo durant gli anni dlla crisi (Tavola 1.1); pr quanto riguarda i srvizi, invc, l Italia è l unica conomia (tra qull citat in prcdnza) a non avr ancora rcuprato i livlli dl Rlativamnt al rapporto tra importazioni Pil, Italia Spagna hanno rgistrato una quota ancora infrior a qulla pr-crisi, sia ni bni, sia ni srvizi, a confrma dll maggiori difficoltà dlla domanda intrna.

4 14 Rapporto sulla comptitività di sttori produttivi - Edizion 2015 Tavola Esportazioni di bni su Pil (rapporti prcntuali, valori concatnati a przzi 2010) ESPORTAZIONI PAESI Bni Grmania 36,0 31,9 37,4 38,8 5,9 6,6 6,6 7,1 Spagna (a) 18,5 16,7 20,9 23,6 8,7 8,2 9,2 9,6 Francia 20,2 18,1 20,2 20,7 6,4 6,3 7,1 7,3 Italia 21,7 18,5 21,6 23,0 5,3 4,4 4,7 5,1 Rgno Unito 16,7 16,0 18,3 17,6 11,6 11,6 11,5 12,2 Ara dll Euro (18 pasi) 29,8 26,6 31,1 32,7 9,0 9,0 9,6 10,3 IMPORTAZIONI Bni Grmania 27,7 26,8 30,6 30,8 7,6 7,4 7,8 8,6 Spagna (a) 27,3 21,5 24,2 23,5 6,8 6,2 6,1 6,0 Francia 21,7 20,1 22,4 22,2 6,0 6,0 6,7 6,9 Italia 21,5 19,3 21,9 20,2 5,8 5,2 5,2 5,1 Rgno Unito 23,3 21,5 23,6 23,9 8,1 7,7 7,2 7,7 Ara dll Euro (18 pasi) 28,8 26,1 29,4 29,4 8,6 8,7 9,1 9,6 Font: Elaborazioni su dati Eurostat (a) Pr la Spagna non sono ancora disponibili i dati in bas 2010 sono stati usati i dati in bas al Sc a przzi Qust tndnz hanno influito solo parzialmnt sulla posizion ntta sull stro (Figura 1.3). In particolar, dal 2012 l Italia prsnta un saldo attivo ngli scambi con l stro di srvizi, condividndo la posizion di sportator ntto di srvizi con gli altri maggiori pasi dll Union uropa, a cczion dlla Grmania ch mantin un dficit. Risptto al 2007, tuttavia, non si ossrvano sostanziali mutamnti nlla posizion crditoria o dbitoria dll Italia pr l principali tipologi di srvizi, con la rilvant cczion dgli altri srvizi all imprs: in qusto insim di attività, ch comprnd srvizi tcnici, di consulnza profssional gstional qulli connssi al commrcio, nl 2013 l Italia è passata da un dficit di 7,3 miliardi di uro a un surplus di 1,5 miliardi. Il miglioramnto dl saldo non è attribuibil sclusivamnt a fattori di natura congiuntural, lgati alla flssion dll importazioni di srvizi all imprs ngli anni di maggior caduta dlla produzion industrial, ma anch a un incrmnto dll sportazioni dl sttor di srvizi profssionali. 3 Scondo i dati più rcnti, rlativi al 2013, il saldo attivo dl nostro Pas ha raggiunto 2,6 miliardi di uro continua in larga misura ad ssr dtrminato dal surplus nl sttor dl turismo ( viaggi all stro ) ch compnsa i saldi in passivo rgistrati pr la quasi totalità dll altr voci. Il sttor di trasporti continua a prsntar la più ampia posizion dficitaria, in pggioramnto risptto al 2007, così com in ntto dtrioramnto sono risultati gli scambi di srvizi finanziari, in cui il saldo è passato da una posizion di avanzo a una di disavan- 3 Si vda in proposito Annuario statistico Istat (2014c), tavola 3.2.1, intrscambio di srvizi pr tipologia, in cui sono disponibili i dati di Bilancia di pagamnti con un maggior dttaglio.

5 1. La struttura di rlazioni tra manifattura srvizi all imprs in un contsto uropo 15 zo. È inoltr pggiorato il passivo dl saldo rlativo a royaltis licnz srvizi informatici confrmando il ritardo dll Italia ni sttori a più lvato contnuto di tcnologia innovazion. Figura Italia: saldi di srvizi pr tipologia (miliardi di uro a przzi corrnti) Trasporti finanziari informatici pr il govrno Royaltis licnz Assicurazioni prsonali, culturali ricrativi Costruzioni Comunicazioni Altri srvizi all imprs Viaggi Total Font: laborazioni su dati Eurostat Con rifrimnto agli altri pasi, è da rimarcar l ntità dl saldo attivo dl Rgno Unito ni srvizi finanziari, nll assicurazioni, ngli altri srvizi all imprs; nl 2013 l attivo di qust ultimo comparto è risultato rilvant anch in Francia, in misura minor, in Grmania. In sintsi, l voluzion dgli scambi intrnazionali ha dtrminato ngli ultimi dcnni un pso crscnt di srvizi, di pari passo con l accrsciuta importanza di qusti ultimi nlla dtrminazion dl valor aggiunto all intrno dll singol conomi. La crscita conomica di un pas dipnd quindi in misura crscnt dalla capacità di sviluppo di srvizi, ch a loro volta, pr una quota rilvant, sono dirttamnt connssi all attività dlla manifattura. Ni prossimi paragrafi si intnd quindi mttr in luc l intrrlazioni tra manifattura srvizi, con lo scopo di valutar s, in quali comparti in ch misura, sia possibil individuar un trnd comun nlla loro voluzion congiuntural. 1.2 Domanda industrial attivazion di srvizi: un confronto uropo Com visto in prcdnza, il pso dl comparto di srvizi sull intra conomia è rilvant in tutti i pasi avanzati: nl 2011 in Italia ha gnrato circa i tr quarti dl valor aggiunto dl sistma produttivo, mntr l acquisto di srvizi ha rapprsntato poco mno dlla mtà dl total di consumi intrmdi dll imprs dlla spsa pr consumi finali dll famigli. Più in particolar, i sttori affrnti ai cosiddtti srvizi all imprs (trasporti logistica, comunicazion, intrmdiazion finanziaria, srvizi immobiliari, altri srvizi all imprs ch includono, tra gli altri, il lasing di macchinari l attività profssionali) hanno ralizzato poco mno dl 40 pr cnto dl valor aggiunto complssivo, con un incidnza simil sull ammontar di consumi intrmdi dl sistma produttivo.

6 16 Rapporto sulla comptitività di sttori produttivi - Edizion 2015 Una classificazion di srvizi all imprsa Una vasta gamma di attività di srvizi risulta, dirttamnt o indirttamnt, lgata alla fornitura di bni manufatti. Analogamnt a rcnti studi mpirici sulla rlazion tra manifattura srvizi (si vda ad smpio ECSIP Rport 2014), in qusto lavoro si adotta la classificazion proposta da Kox Rubalcaba (2007): i srvizi alla produzion (vdi Prosptto 1) sono suddivisi tra i cosiddtti srvizi businss rlatd, a loro volta distinti in srvizi di rt (ad smpio la distribuzion, trasporti logistica, srvizi finanziari, tlcomunicazioni, nrgia) srvizi all imprs in snso strtto. Qusti ultimi includono una sri di attività ch, attravrso il proprio uso com input intrmdi, influnzano la qualità l fficinza dll attività produttiv, compltando o sostitundo l funzioni di srvizio svolt /o prodott all intrno dll imprsa stssa (Kox Rubalcaba, 2007). All intrno dlla catgoria di businss srvics vngono inoltr distinti ultriormnt i srvizi oprativi, ch consistono in attività rlativamnt standardizzat (ad smpio, sicurzza, pulizia, amministrazion) i srvizi spcifici ad alto contnuto di conoscnza (KIBS, knowldg-intnsiv businss srvics ), quali produzion di softwar, computr, ricrca sviluppo, markting. Qusti ultimi sono anch qulli maggiormnt in grado di dtrminar fftti di spillovr di produttività pr la manifattura, in ultima analisi, pr l intro sistma conomico. 4 Prosptto 1 - Classificazion di srvizi alla produzion SERVIZI ALLA PRODUZIONE businss rlatd all imprs in snso strtto di rt (SR) ad alto contnuto di conoscnza (KIBS) oprativi (SO) - Softwar, consulnza informatica - Dirzion azindal di consulnza gstional - Attività lgali contabilità - Pubblicità ricrch di mrcato - Studi di architttura d inggnria; collaudi d analisi tcnich - Ricrca sviluppo - Ricrca, slzion, fornitura di prsonal - Vigilanza invstigazion - Pulizia disinfstazion - Agnzi di lavoro tmporano - Call cntr - Attività immobiliari - Nolggio lasing oprativo - Commrcio all ingrosso al dttaglio - Trasporto magazzinaggio (sclusi i srvizi postali) - finanziari assicurativi - Tlcomunicazioni, srvizi postali attività di corrir - Fornitura di nrgia lttrica, gas, vapor aria condizionata alla prsona parzialmnt utilizzati dall imprs ( Agnzi di viaggio, srvizi sanitari nll imprs, assicurazioni sociali) Font: adattamnto da Kox Rubalcaba (2007) Dal punto di vista funzional, ai srvizi di rt è associata la massima gnralità (cioè mancanza di carattristich spcifich dl clint), mntr i srvizi oprativi sbbn più standardizzati risultano più spcializzati in trmini di spcifich funzioni di supporto; i KIBS, infin, prsntano il più alto grado di spcificità dl clint (Viitamo 2007). In qusto Rapporto, la natura di dati disponibili ai fini di comparazion intrnazional la ncssità di rapprsntazion dll spcificità dl sistma produttivo italiano dtrminano livlli di aggrgazion divrsi da qulli prvisti dalla classificazion appna citata. In particolar, nl paragrafo sgunt, nl qual si intnd fornir un analisi dlla intrdipndnza fra i sttori manifatturiri qulli di srvizi all imprs tra i principali pasi uropi, è ncssario ricorrr a un livllo di aggrgazion lvato, soprattutto pr i srvizi all imprs. Al contrario, ni paragrafi succssivi, dov si samina più in dttaglio la prformanc di comparti di manifattura srvizi in Italia, si è sfruttata la disponibilità di un maggior livllo di disaggrgazion. 4 Si vda ad smpio Fostr t alii (2012), Wolfmayr (2008), Evanglista t alii (2014).

7 1. La struttura di rlazioni tra manifattura srvizi all imprs in un contsto uropo 17 Il pso complssivo di srvizi sull conomia ra analogo anch in Grmania Francia. Nl 2011, nl primo pas ha rapprsntato circa il 70 pr cnto dl valor aggiunto complssivo (circa il 35 pr cnto pr il sottoinsim di srvizi all imprs), mntr in Francia il valor aggiunto gnrato dall attività affrnti ai srvizi ha inciso pr l 80 pr cnto (40 pr cnto pr i businss srvics). In ntrambi i pasi, il pso di tali srvizi sul complsso di consumi intrmdi ra in lina con qullo riscontrato pr l Italia. I srvizi all imprs, dunqu, oltr a gnrar una part rilvant di valor aggiunto, rapprsntano un important input produttivo pr il comparto manifatturiro. Di sguito si intnd dlinar il ruolo ch l intrazion fra srvizi manifattura ricopr all intrno dl sistma produttivo italiano dgli altri principali pasi uropi (Grmania, Francia, Spagna, Rgno Unito). In primo luogo, utilizzando l informazioni fornit dall matrici di costi intrmdi, 5 si ralizza una mappatura dlla rlazion tra i du comparti attravrso l analisi dll incidnza di srvizi all imprs nlla struttura di costi dll imprs manifatturir. In scondo luogo, sulla bas dll informazioni fornit dall tavol dll intrdipndnz sttoriali (input-output), 6 si dfinisc il grado di attivazion ch la produzion manifatturira gnra sui sttori di srvizi all imprs. La quota dl complsso di srvizi di origin intrna importata sul total di costi intrmdi dl comparto manifatturiro (sttori industriali al ntto dll Costruzioni) si colloca fra il 16,2 pr cnto di Italia Gran Brtagna d il 21,1 pr cnto dlla Francia (Tavola 1.2). In tutti i pasi si riscontra una ntta prpondranza di acquisto di srvizi nazionali: l Italia prsnta l incidnza più lvata con oltr il 93,5 pr cnto, a front dl 87,4 pr cnto dlla Spagna, il pas dov il pso dll importazioni è maggior, 7 Grmania Rgno Unito si attstano su una quota di srvizi domstici di poco suprior al 90 pr cnto. Tavola Quota di costi pr acquisti di srvizi all imprs dlla manifattura (valori prcntuali) Italia Grmania Francia Spagna Rgno Unito Total Intrno Importato Intrno Importato Intrno Importato Intrno Importato Intrno Importato di trasporto 4,1 3,9 0,2 2,5 0,6 1,5 0,2 3,7 0,3 2,9 0,3 Magazzinaggio attività di supporto ai trasporti 0,9 0,8 0,1 1,3 0,2 1,6 0,2 1,5 0,1 0,4 0,0 Post tlcomunicazioni 0,6 0,5 0,0 0,5 0,1 0,4 0,0 1,0 0,1 0,7 0,1 Intrmdiazion finanziaria 1,9 1,8 0,1 1,5 0,1 2,3 0,1 1,8 0,2 2,8 0,4 Attività immobiliari 1,3 1,3 0,0 2,3 0,1 0,8 0,0 1,2 0,0 0,8 0,0 Altr attività di srvizi all imprs 7,5 6,8 0,6 10,9 0,9 13,2 1,0 7,4 1,6 7,1 0,7 Total 16,2 15,2 1,1 19,1 1,9 19,6 1,5 16,5 2,4 14,7 1,5 Font: Elaborazioni su dati WIOD 5 L matrici di costi intrmdi (il cosiddtto quadro intrmdio dlla matric dgli impighi) l tavol dll intrdipndnz sttoriali (dall quali si ricavano l matrici di cofficinti di attivazion) utilizzat pr l analisi sono tratt dalla bas di dati WIOD, ch contin informazioni intgrat sull principali matrici di Contabilità Nazional pr il complsso dll conomia mondial, con un dttaglio pr 40 pasi. 6 La tavola Input/Output o SIOT (Symmtric Input Output Tabls) vin costruita dall Istat, a partir dall tavol dll risors (Supply) dgli impighi (Us) sprss a przzi bas, in cornza con gli aggrgati dlla Contabilità Nazional. L tavol dll risors dgli impighi dscrivono un quadro dttagliato, rispttivamnt, dll offrta di bni srvizi (sia di produzion intrna sia di importazion) dl loro utilizzo pr usi intrmdi o finali, mostrando, inoltr, il valor aggiunto ( l su componnti) gnrato dall branch di attività conomica. La classificazion utilizzata pr l branch è la Atco Rv 2. 7 L lvata prcntual di srvizi nazionali attivata dalla domanda manifatturira discnd da divrsi fattori, affrnti all carattristich strutturali di sttori produttivi, quali l diffrnz nlla tcnologia prvalnt ni singoli sttori manifatturiri, il grado di concorrnza (sia nlla manifattura, sia ni srvizi), la spcificità di srvizi strnalizzati dall imprs.

8 18 Rapporto sulla comptitività di sttori produttivi - Edizion 2015 Nllo spcifico, la carta, la gomma plastica gli altri minrali non mtallifri sono i sttori ch prsntano la maggior incidnza di costi rlativi all acquisto di srvizi all imprs. La minor intrrlazion è invc mostrata dalla raffinazion dal comparto nrgtico. Con rifrimnto ai srvizi all imprs di origin intrna, l incidnza di costi pr il sistma manifatturiro italiano risulta più lvata pr il sttor dlla locazion di macchinari pr qullo dgli altri srvizi all imprs (ch rapprsntano il 6,8 pr cnto dl total di costi dl comparto manifatturiro), sguito dai srvizi di trasporto (3,9 pr cnto). Una minor intnsità ha carattrizzato invc la rlazion fra sttor industrial i srvizi di intrmdiazion finanziaria (1,8 pr cnto) qulli immobiliari (1,3 pr cnto), mntr la quota di costi complssivi connssi all acquisto di srvizi di logistica di comunicazion è infrior all 1 pr cnto. In trmini comparativi, s gli altri srvizi all imprs la locazion di macchinari rapprsntano in tutti i pasi la quota di costo prpondrant (arrivando fino al 13,2 pr cnto in Francia), la spsa pr srvizi di trasporto è particolarmnt intnsa solo in Italia d in Spagna (3,6 pr cnto), mntr ngli altri pasi si attsta al di sotto di du punti prcntuali. Pr qul ch attin ai srvizi di intrmdiazion finanziaria, l incidnza maggior si riscontra nl Rgno Unito (2,8 pr cnto) d in Francia (2,3 pr cnto); in Grmania si rgistra la quota più lvata (2,3 pr cnto) di acquisto di srvizi immobiliari. I srvizi di comunicazion la logistica prsntano in tutti i sistmi produttivi l incidnza minor, sppur si attstino ad una quota suprior al punto prcntual in Grmania, Francia Spagna. La mappatura dll rlazioni fra comparto manifatturiro srvizi all imprs dlinata finora attin alla struttura di costi. Pr approfondir ultriormnt il quadro, si sono tnut in considrazion l matrici dll intrdipndnz sttoriali (input-output) pr i divrsi pasi. In qusto modo, l rlazioni possono ssr studiat tnndo conto dlla spcificità tcnologica di sttori 8 dlla struttura produttiva di ciascun pas. In particolar, è possibil dtrminar gli fftti di attivazion ch un aumnto dlla produzion dl comparto manifatturiro gnra sull ammontar di produzion di srvizi all imprs. Fatto cnto l incrmnto dlla domanda di manifatturiri, i risultati riportati nlla Tavola 1.3 mostrano la variazion prcntual ch si gnrbb, qual somma dgli fftti dirtti d indirtti, sul volum di produzion intrna di sttori di srvizi all imprs in ciascun pas. Tavola Grado di attivazion dirtta indirtta dlla produzion dl trziario dtrminato da un aumnto dlla domanda di manifatturiri ni pasi uropi, anno 2011 (valori prcntuali) Italia Grmania Francia Spagna Rgno Unito di trasporto 35,8 34,4 17,1 35,5 17,7 Magazzinaggio attività di supporto ai trasporti 32,0 40,0 40,5 33,5 17,5 Post tlcomunicazioni 22,9 18,6 17,6 25,3 9,8 Intrmdiazion finanziaria 24,3 18,8 24,4 22,1 7,6 Attività immobiliari 11,4 15,1 6,4 11,1 4,7 Altr attività di srvizi all imprs 38,1 42,8 37,7 33,4 13,8 Total 27,3 29,3 25,0 25,9 10,9 Font: Elaborazioni su dati WIOD 8 L ipotsi dlla invarianza dlla tcnologia è una dll principali assunzioni alla bas dlla costruzion dll tavol input/output, insim a qulla dlla invarianza di przzi rlativi dll prfrnz di consumatori (ch implica la assnza di sostituzion tra l catgori di spsa pr consumi finali dll famigli).

9 1. La struttura di rlazioni tra manifattura srvizi all imprs in un contsto uropo 19 L srcizio vidnzia com l Italia sia, dopo la Grmania, il pas con la maggior attivazion di svizi all imprs da part dlla manifattura. La variazion incrmntal complssiva di srvizi all imprs è comprsa fra il 29,3 pr cnto dlla Grmania il 10,9 pr cnto dl Rgno Unito. In qusto contsto l Italia, con il 27,3 pr cnto si colloca appna al di sopra di Spagna (25,9 pr cnto) Francia (25,0 pr cnto). In gnral, dunqu, un incrmnto dlla produzion manifatturira provochrbb una risposta positiva di srvizi all imprs comprsa fra poco più di un quarto poco mno di un trzo dl loro volum di produzion. Una cczion è rapprsntata dal Rgno Unito. 9 Essndo tnut in considrazion l intrdipndnz intrn, il livllo di attivazion (risptto all analisi dlla struttura di costi) risnt dlla quota di srvizi all imprs importati, dlla composizion sttorial dll produzioni scondari di divrsi pasi dlla magnitudo conomica di sttori attivati attivanti. I risultati appaiono più divrsificati s si considra la composizion sttorial di srvizi attivati. L Italia si carattrizza pr un grado più lvato di attivazion di srvizi di trasporto, la Grmania pr l altr attività di srvizio all imprs, la Francia pr i srvizi di magazzinaggio post. Il ranking di sttori manifatturiri ch dtrminano i maggiori incrmnti di produzion ni comparti di srvizi all imprs appar sostanzialmnt simil ni pasi considrati: i raggruppamnti di alimntari bvand tabacco (cctto ch pr la Grmania), la mtallurgia i macchinari prsntano, infatti, in tutti i pasi ossrvati, l più lvat capacità di attivazion pr quasi tutti i srvizi all imprs. La prsnza di tal capacità di attivazion sia in sttori tradizionali (com gli alimntari), sia in qulli carattrizzati da un più lvato contnuto tcnologico (com i macchinari) è spigabil alla luc dgli obittivi dll stratgi d imprsa. Ni sttori di macchinari di mzzi di trasporto, la quota di costo di srvizi è crsciuta nl tmpo grazi alla ncssità di impostar più fficinti procssi di sviluppo; la crscnt complssità di l intgrazion di divrs tcnologi ha condotto all outsourcing di srvizi di ricrca sviluppo di inggnria, motivato sia da obittivi di risparmio, sia dalla ncssità di accsso a comptnz spcifich. Al contrario, ni comparti a bassa mdia tcnologia, gli sforzi pr aumntar l fficinza l fficacia dlla gstion dlla catna dl valor rapprsntano il drivr di crscita più important nll utilizzo dgli input di srvizi. I produttori prsguono un miglior posizionamnto comptitivo ni rispttivi mrcati di sbocco attravrso l utilizzo di srvizi a vall dl procsso di produzion, com la ricrca di mrcato la pubblicità, oltr all offrta di srvizi aggiuntivi (markting srvizi post-vndita) ai propri clinti. Qust industri low-tch, inoltr, prsntano gnralmnt lvat quot di costo pr srvizi di trasporto di distribuzion, a causa dlla loro rilvanza nlla produzion di bni di consumo. 9 Il minor grado di attivazion di srvizi da part dlla manifattura nl Rgno Unito è spigabil sulla bas dl minor pso rlativo dlla manifattura risptto ai srvizi in qusto pas. La manifattura rapprsntava nl 2011 il 18,2 pr cnto dl volum di produzion total dll conomia, a front dl 35 pr cnto di srvizi all imprs; ngli altri pasi considrati il pso dlla manifattura risultava invc assai più lvato (ad smpio il 33,6 pr cnto in Grmania o il 29,1 pr cnto in Italia).

10 20 Rapporto sulla comptitività di sttori produttivi - Edizion 2015 Qualch diffrnza è comunqu riscontrabil nlla capacità di attivazion di srvizi. In Grmania, ad smpio, la fabbricazion di cok di dalla raffinazion dl ptrolio prsnta una capacità di attivazion di srvizi di trasporto magazzinaggio nttamnt più lvata risptto a qulla dgli altri comparti dlla manifattura (Tavola 3), anch con rifrimnto all Italia agli altri pasi uropi (non riportati nlla tavola). Diffrnz significativ nlla capacità di attivazion di ciascuna dll branch di srvizi all imprs considrat mrgono anch con rifrimnto all industria di mzzi di trasporto. A intgrazion di qusti risultati, la Tavola 4 prsnta l incrmnto di produzion di srvizi gnrato da un aumnto pari a cnto dlla domanda stra di bni manufatti (limitatamnt alla Grmania all Italia). Si ossrva, in primo luogo, ch la capacità di attivazion di srvizi indotta dall xport manifatturiro dlla Grmania risulta nttamnt suprior a qulla dll Italia (14,5 contro l 8,6 pr cnto). Inoltr, pur con l dovut diffrnz in trmini quantitativi, i srvizi ch maggiormnt bnficiano dll incrmnto di produzion manifatturira sono gli stssi pr ntrambi i pasi: altri srvizi all imprs, trasporti magazzinaggio. Diffrnz, invc, mrgono dal lato di sttori industriali attivanti : mzzi di trasporto, chimica farmacutica in Grmania, macchinari mtallurgia in Italia. Tavola Grado di attivazion dirtta indirtta dlla produzion dl trziario dtrminato da un aumnto dlla domanda di manifatturiri, Italia Grmania, Anno 2011 (valori prcntuali) Alimntari bvand tabacco Industria tssil tssili Articoli in pll scarp Industria dl lgno, in lgno sughro Carta, in carta, ditoria Fabbricazion di cok raffinazion ptrolio Chimica chmici ITALIA Articoli in Gomm plastica Altri lavorazion minrali non mtallifri Mtallurgia in mtallo Macchinari Mzzi di trasporto Elttricità, gas acqua di trasporto 21,6 8,3 4,4 1,9 5,2 0,5 9,8 4,3 4,4 15,4 13,5 8,9 1,8 Magazzinaggio attività di supporto ai trasporti 21,8 8,8 4,5 1,6 5,8 0,9 10,0 4,5 4,1 14,5 13,8 8,0 1,7 Post tlcomunicazioni 17,8 8,0 3,2 1,7 6,3 1,2 8,5 4,1 4,3 16,5 14,7 7,8 5,8 Intrmdiazion finanziaria 15,8 8,0 3,3 1,7 4,8 1,1 8,4 3,7 3,8 20,8 17,0 7,8 3,8 Attività immobiliari 18,3 10,3 4,0 2,0 6,7 0,6 7,6 4,3 4,2 17,0 14,7 6,8 3,5 Altr attività di srvizi all imprs 16,3 8,1 3,6 1,4 6,4 0,6 8,7 4,5 4,3 17,9 16,2 9,1 2,7 GERMANIA di trasporto 9,1 0,9 0,1 1,4 4,6 14,6 8,8 3,4 4,4 14,7 10,6 20,2 7,2 Magazzinaggio attività di supporto ai trasporti 14,1 0,9 0,1 1,2 3,0 16,2 7,6 3,7 3,4 10,9 12,3 22,2 4,4 Post tlcomunicazioni 8,8 1,3 0,1 1,2 9,4 9,0 10,1 4,0 2,5 12,7 14,9 19,5 6,4 Intrmdiazion finanziaria 10,4 1,0 0,1 1,6 5,6 8,4 9,7 4,0 2,8 13,0 12,3 21,5 9,6 Attività immobiliari 10,8 1,3 0,1 1,4 6,0 8,7 9,1 3,7 2,6 12,2 12,6 25,1 6,2 Altr attività di srvizi all imprs 11,4 0,9 0,1 1,1 6,2 6,2 13,3 3,9 3,0 11,2 14,0 21,6 7,3 Font: Elaborazioni su dati WIOD Riassumndo, ni pasi considrati, i srvizi all imprs rapprsntano una quota important dl valor aggiunto dl sistma conomico. Tuttavia si rgistrano diffrnz non trascurabili nlla struttura sttorial dll rlazioni con la manifattura, di consgunza, nlla misura in cui la domanda pr l industria si trasmtt

11 1. La struttura di rlazioni tra manifattura srvizi all imprs in un contsto uropo 21 all intra conomia. I sistmi produttivi francs tdsco mostrano un grado di connssion fra srvizi all imprs comparto industrial snsibilmnt suprior a qullo riscontrato pr Italia, Spagna Rgno Unito. L incidnza dll importazioni di srvizi all imprs risulta molto contnuta in tutti i pasi. L tavol intrsttoriali rivlano com Italia Spagna prsntino profili simili in trmini dgli fftti di attivazion dll attività di srvizi da part dlla manifattura; n bnficrbbro i srvizi di trasporto in maggior misura risptto ai comparti dgli altri srvizi all imprs, com accad invc in Francia Grmania. Guardando più nl dttaglio ai sttori attivanti, mrg una sostanzial omognità nl sistma di rlazioni tra manifattura srvizi tra i pasi considrati: con l cczion dlla Grmania, alimntari bvand tabacco, la mtallurgia i macchinari rapprsntano i comparti con la maggior capacità di stimolar la produzion in tutti i sttori di srvizi all imprs. La pculiarità dlla struttura tdsca mrg anch considrando un impulso alla produzion provnint da un incrmnto di domanda stra: sbbn com ngli altri pasi considrati, trasporti magazzinaggio gli altri srvizi all imprs risultino l attività maggiormnt attivat, mrg un ruolo diffrnt nlla capacità di attivazion di comparti manifatturiri, dov i mzzi di trasporto, la chimica la farmacutica riflttono l importanza rivstita da qusti sttori all intrno dlla struttura industrial tdsca. Tavola Grado di attivazion dirtta indirtta dlla produzion dl trziario dtrminato da un aumnto dlla domanda stra di manifatturiri, Italia Grmania, Anno 2011 (valori prcntuali) Total Alimntari, bvand tabacco Tssil abbigliamnto Pll articoli in pll Lgno in lgno Carta, stampa d ditoria Raffinazion Chimici farmacutici Gomma plastica Minrali non mtallifri Mtallurgia in mtallo Macchinari Mzzi di trasporto Enrgia ITALIA di trasporto 11,1 12,7 8,8 6,7 1,3 3,2 0,2 10,9 4,4 2,9 17,1 20,1 11,6 0,0 Magazzinaggio attività di supporto ai trasporti 9,9 12,9 9,5 6,9 1,1 3,6 0,4 11,1 4,6 2,7 16,2 20,7 10,4 0,0 Post tlcomunicazioni 6,9 10,9 8,8 5,0 1,2 4,0 0,5 9,8 4,4 3,0 19,1 22,6 10,6 0,2 Intrmdiazion finanziaria 7,7 9,2 8,4 4,9 1,1 2,9 0,4 9,2 3,8 2,4 22,8 24,8 10,0 0,1 Attività immobiliari 3,5 10,9 11,1 6,2 1,4 4,2 0,2 8,6 4,4 2,8 19,2 22,1 8,9 0,1 Altr attività di srvizi all imprs 12,0 9,4 8,5 5,3 0,9 3,9 0,3 9,5 4,5 2,8 19,5 23,7 11,6 0,1 Total 8,6 GERMANIA di trasporto 16,0 7,8 1,7 0,2 0,9 4,3 6,8 15,8 4,3 3,4 13,8 13,6 25,8 1,4 Magazzinaggio attività di supporto ai trasporti 18,9 11,8 1,9 0,2 0,8 2,8 7,5 13,5 4,5 2,6 10,1 15,5 28,0 0,8 Post tlcomunicazioni 9,3 7, 0 2,4 0,3 0,7 8,3 3,9 17, 1 4,7 1,8 11,2 17, 9 23,4 1,2 Intrmdiazion finanziaria 9,1 8,5 2,1 0,2 1,0 5,1 3,8 16,9 4,9 2,1 11,8 15,3 26,5 1,8 Attività immobiliari 7, 5 8,6 2,6 0,2 0,9 5,2 3,8 15,3 4,3 1,9 10,8 15,1 30,1 1,1 Altr attività di srvizi all imprs 21,8 8,8 1,6 0,1 0,6 5,3 2,7 21,8 4,4 2,1 9,6 16,4 25,2 1,3 Total 14,5 Font: Elaborazioni su dati WIOD

LE ESPORTAZIONI ITALIANE: UN ANALISI SHIFT-SHARE

LE ESPORTAZIONI ITALIANE: UN ANALISI SHIFT-SHARE Ministro dll Economia dll Finanz Dipartimnto dl Tsoro Not Tmatich N 2 18 Giugno 2015 ISSN XXXX-XXXX LE ESPORTAZIONI ITALIANE: UN ANALISI SHIFT-SHARE Andra Cossio, Cristina Mocci, Filippo Maria Pricoli

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...)

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...) COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxlls, xxx COM (2001) yyy final Progtto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE dl (...) modificando la raccomandazion 96/280/CE rlativa alla dfinizion dll piccol mdi

Dettagli

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie.

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie. Rgimi di cambio In qusta lzion: Studiamo l conomia aprta nl brv nl mdio priodo. Studiamo l crisi valutari. Analizziamo brvmnt l Ar Valutari Ottimali. 279 Il mdio priodo Abbiamo visto ch gli fftti di politica

Dettagli

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base La Formazion in Bilancio dll Unità Prvisionali di Bas Con la Lgg 3 april 1997, n. 94 sono stat introdott l Unità Prvisionali di Bas (di sguito anch solo UPB), ch rapprsntano un di aggrgazion di capitoli

Dettagli

La ricchezza delle famiglie: confronto internazionale 1. Riccardo De Bonis

La ricchezza delle famiglie: confronto internazionale 1. Riccardo De Bonis La ricchzza dll famigli: confronto intrnazional 1 Riccardo D Bonis L articolo confronta la ricchzza dll famigli italian con qulla di altri si Pasi industrializzati. L famigli italian occupano una posizion

Dettagli

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale Il punto sulla libralizzazion dl mrcato postal Andra Grillo Il punto di vista di Post Italian sul procsso di libralizzazion l implicazioni concorrnziali; l carattristich dl srvizio univrsal nll ambito

Dettagli

Mercato globale delle materie prime: il caso Ferrero

Mercato globale delle materie prime: il caso Ferrero Mrcato global dll matri prim: il caso Frrro Mauro Fontana In un priodo di fort crisi, com qullo ch attualmnt stiamo vivndo, il vincolo dl potr di acquisto di consumatori assum un importanza fondamntal

Dettagli

Il paradosso dei carburanti in Italia. Marco Bulfon

Il paradosso dei carburanti in Italia. Marco Bulfon Consumatori in cifr Il paradosso di carburanti in Italia Marco Bulfon I carburanti hanno un norm incidnza sull inflazion gnral. È pr qusta ragion ch la dinamica di loro przzi è così important. Nl momnto

Dettagli

La lunga crisi dei consumi delle famiglie italiane

La lunga crisi dei consumi delle famiglie italiane La lunga crisi di consumi dll famigli italian Fdl D Novllis La fas di bassa crscita di consumi in Italia ch si è prodotta dall inizio dl dcnnio dipnd dalla mancata crscita dl rddito dll famigli. Qusta

Dettagli

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Accordo quadro-oprativo ICE - Agnzia pr la promozion all stro l intrnazionalizzazion dll imprs italian RtImprsa, Agnzia Confdral pr l Rti di Imprsa L ICE - Agnzia pr la promozion all stro intrnazionalizzazion

Dettagli

Anna Soru e Cristina Zanni

Anna Soru e Cristina Zanni Consumatori in cifr L prospttiv occupazionali di laurati in Lombardia Anna Soru Cristina Zanni La CCIAA di Milano Unioncamr Lombardia, attravrso Formapr con il coinvolgimnto dll dodici univrsità dlla Lombardia,

Dettagli

Le Reti di Impresa: aspetti operativi e commerciali

Le Reti di Impresa: aspetti operativi e commerciali L Rti Imprsa: asptti oprativi commrciali Stfano COCCHIERI Had of Soft Loans Contributions & Subsis Prugia, 21 Novmbr 2012 IL CONTRATTO DI RETE ll Contratto rapprsnta una forma aggrgativa ibrida aggiuntiva

Dettagli

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Cntro Rgional di Programmazion I n t r POR Sardgna FESR 2007/2013 - ASSE VI COMPETITIVITÀ Lina di attività 6.1.1.A Promozion

Dettagli

Il mercato elettrico dopo la liberalizzazione per i clienti domestici

Il mercato elettrico dopo la liberalizzazione per i clienti domestici Il mrcato lttrico dopo la libralizzazion pr i clinti domstici Paolo Cazzaniga Introduzion: struttura dl mrcato lttrico dlla tariffa Dal 1 luglio 2007 la libralizzazion dl mrcato lttrico è compltata: anch

Dettagli

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa Convgno ABI Tavola rotonda L voluzioni dl Corporat Banking intrbancario in Italia in Europa 11 cmbr 2009 Luigi Prissich DG Confindustria Srvizi innovativi Tcnologici Il Progtto Italia Digital Costruir

Dettagli

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta REDATTO: APPROVATO: APPROVATO: INTERNAL AUDITOR COMITATO DI CONTROLLO INTERNO C.D.A. Luogo Data Pr ricvuta INDICE 1.0 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE 2.0 RIFERIMENTI NORMATIVI 3.0 DEFINIZIONI 4.0 RUOLI

Dettagli

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci Consumatori in cifr Tariff dll prstazioni sanitari nll divrs rgioni italian Laura Filippucci La rcnt proposta dl Govrno di aggiornar il tariffario dll prstazioni sanitari di laboratorio ha sollvato un

Dettagli

Le famiglie italiane: meno risparmio e più debiti?

Le famiglie italiane: meno risparmio e più debiti? L famigli italian: mno risparmio più dbiti? Giorgio Gobbi Silvia Magri 1 Tra il 2000 il 2007 il crdito concsso da banch socità finanziari alla famigli italian è quasi raddoppiato, in prsnza dlla modsta

Dettagli

Banda larga: su tecnologia e innovazione si gioca il futuro del Paese

Banda larga: su tecnologia e innovazione si gioca il futuro del Paese Banda larga: su tcnologia innovazion si gioca il futuro dl Pas Antonllo Bustto Quando facciamo rifrimnto alla cosiddtta crisi conomica è bn inquadrar chiaramnt il fnomno. S guardiamo la Fig. 1 possiamo

Dettagli

Liberalizzazioni, consumatori e produttori

Liberalizzazioni, consumatori e produttori Argomnti Libralizzazioni, consumatori produttori Francsco Silva Pr una più fficint qualificata offrta di srvizi è ncssario libralizzar, ma l libralizzazioni sono fficaci solo s sono molto mirat non dmagogich.

Dettagli

Politica energetica e costi in bolletta. Giorgio Ragazzi

Politica energetica e costi in bolletta. Giorgio Ragazzi Politica nrgtica costi in bolltta Giorgio Ragazzi Il przzo dll nrgia lttrica in Italia è uno di più alti d Europa. Tra i vari motivi, in qusto articolo ci si soffrma in particolar sugli Onri gnrali di

Dettagli

Big Switch: prospettive nel mercato elettrico italiano

Big Switch: prospettive nel mercato elettrico italiano Big Switch: prospttiv nl mrcato lttrico italiano Ottavio Slavio I mrcati lttrici libralizzati non smpr consntono ai consumatori finali di trarr vantaggio dalla concorrnza tra i produttori. Il caso ingls

Dettagli

Sicurezza informativa: verso l integrazione dei sistemi di gestione per la sicurezza

Sicurezza informativa: verso l integrazione dei sistemi di gestione per la sicurezza Sicurzza informativa: vrso l intgrazion di sistmi di gstion pr la sicurzza Convgno ABI Banch Sicurzza 2006 Roma, 7 Giugno 2006 Raoul Savastano, Rsponsabil Srvizi Sicurzza KPMG Irm Advisory Agnda Il problma

Dettagli

Export. Il programma di promozione straordinaria attivato dal Mise

Export. Il programma di promozione straordinaria attivato dal Mise Expò Nwslttr dinformazion ddicata all tmatich dllintrnazionalizzazion a cura di Confagricoltura Anno I - n.4 - Novmbr 2013 Liniziativa è promossa dal Ministro dllo Sviluppo Economico nllambito dl Programma

Dettagli

La popolazione in età da 0 a 2 anni residente nel comune di Bologna

La popolazione in età da 0 a 2 anni residente nel comune di Bologna Sttor Programmazion, Controlli La popolazion in tà da 0 a 2 anni rsidnt nl comun di Bologna Maggio 2007 La prsnt nota è stata ralizzata da un gruppo di dirignti funzionari dl Sttor Programmazion, Controlli

Dettagli

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno PROGETTO PONTE TRA ORDINI DI SCUOLA Pr favorir la continuità ducativo didattica nl momnto dl passaggio da un ordin di scuola ad un altro, si labora un pont, sul modllo di qullo sottolncato. TEMPI SOGGETTI

Dettagli

IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW

IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW PREMESSA 1. La spnding rviw, ch trova appoggio su numros sprinz intrnazionali, è una procdura di govrno lgata all dcisioni, alla gstion al controllo dlla spsa pubblica ch

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA Informazioni rlativ ai piani di stock option di ITALMOBILIARE S.p.A. ITALCEMENTI S.p.A. già sottoposti alla dcision di rispttivi organi comptnti antcdntmnt

Dettagli

POR Calabria 2014-2020

POR Calabria 2014-2020 POR Calabria 20142020 Obittivo Tmatico 9 PROMUOVERE L INCLUSIONE SOCIALE, COMBATTERE LA POVERTÀ E OGNI FORMA DI DISCRIMINAZIONE Priorità 9 PROMUOVERE L INCLUSIONE SOCIALE, COMBATTERE LA POVERTÀ E OGNI

Dettagli

Tassare i redditi o i consumi? Giampaolo Arachi e Massimo D Antoni

Tassare i redditi o i consumi? Giampaolo Arachi e Massimo D Antoni Tassar i rdditi o i consumi? Giampaolo Arachi Massimo D Antoni Divrs ragioni sono stat avanzat a favor di uno spostamnto dll imposizion dal rddito al consumo, in particolar vrso l Iva: la possibilità di

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata PROTOCOLLO D INTESA tra Prfttura di Roma Univrsità di Roma La Sapinza Univrsità dgli Studi di Roma Tor Vrgata Univrsità dgli Studi Roma Tr 1 PREMESSO ch con dcrto dl Prsidnt dl Consiglio di Ministri dl

Dettagli

730, Unico 2014 e Studi di settore

730, Unico 2014 e Studi di settore 730, Unico 2014 Stu sttor Pillol aggiornamnto N. 39 27.06.2014 Il prosptto Dati bilancio in Unico2014 ENC. La riconciliazion dati dllo Stato Patrimonial nl prosptto Dati bilancio. Catgoria: Dichiarazion

Dettagli

Concorrenza e scelte informate nel settore Rc auto 1. Paolo Martinello

Concorrenza e scelte informate nel settore Rc auto 1. Paolo Martinello Concorrnza sclt informat nl sttor Rc auto 1 Paolo Martinllo I canali distributivi vincolati hanno limitato la concorrnza l informazioni a disposizion di consumatori nl mrcato dll polizz Rc auto. L rcnti

Dettagli

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO REGIONE LAZIO Dirzion Rgional: Ara: SVILUPPO ECONOMICO E ATTIVITA PRODUTTIVE INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE N. G09834 dl 08/07/2014 Proposta n. 11437 dl 01/07/2014 Oggtto: Attuazion

Dettagli

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A.

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A. I SGSL il Modllo Organizzativo L lin guida INAIL la OHSAS 18001: carattristich spcificità 17 sttmbr 2008 Palazzo dlla Cultura di Congrssi di Bologna Dott. Fabrizio Zcchin SCS Azioninnova S.p.A. OBIETTIVO

Dettagli

La liberalizzazione del mercato postale. Andrea Grillo

La liberalizzazione del mercato postale. Andrea Grillo La libralizzazion dl mrcato postal Andra Grillo Dal 1 o gnnaio 2011 è in vigor la dirttiva uropa pr la libralizzazion di srvizi postali. Già dal 1997 il lgislator uropo ha cominciato a dlinar un gradual

Dettagli

Il prezzo del petrolio e dei carburanti tra maggio e settembre 2008

Il prezzo del petrolio e dei carburanti tra maggio e settembre 2008 Consumatori in cifr Il przzo dl ptrolio di carburanti tra maggio sttmbr 2008 Marco Bulfon Introduzion 142 Nl corso dll ultimo anno i przzi intrnazionali di molt matri prim hanno subìto un comportamnto

Dettagli

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti L politich pr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti Politich pr ottnr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti (BP = + MK = 0) nl lungo priodo BP 0 non è sostnibil prchè In cambi fissi S BP0 si sauriscono

Dettagli

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 17

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 17 Scopo contnuto dl documnto Comunità Europa (CE) Intrnational Accounting Standards, n. 17 Lasing Lasing Finalità SOMMARIO Paragrafi 1 Ambito di applicazion 2-3 Dfinizioni 4-6 Classificazion dll oprazioni

Dettagli

L Osservatorio ABI Costing Benchmark : i risultati del Rapporto ABI 2004 e le analisi di posizionamento

L Osservatorio ABI Costing Benchmark : i risultati del Rapporto ABI 2004 e le analisi di posizionamento L Ossrvatorio ABI Costg Bnchmark : i risultati dl Rapporto ABI 2004 l anisi posizionamnto Albrto Bstrri Roma, 11 novmbr 2004 Aumnta l fficacia l dll politich contnimnto di Vi Vi sono sono 9 9 classi classi

Dettagli

Lezione 16 (BAG cap. 15) Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia. Schema Lezione

Lezione 16 (BAG cap. 15) Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia. Schema Lezione Lzion 6 (BAG cap. 5) Mrcati finanziari aspttativ Corso di Macroconomia Prof. Guido Ascari, Univrsità di Pavia Schma Lzion Ruolo dll aspttativ nl dtrminar ii przzi di azioni obbligazioni Sclta fra tanti

Dettagli

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO 132 13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO La prparazion complta dl calciator si ralizza sottoponndo il suo organismo, la sua prsonalità la sua potnzialità motoria, ad una gran quantità di stimoli ch

Dettagli

L origine dell aumento dei prezzi dei cereali

L origine dell aumento dei prezzi dei cereali L origin dll aumnto di przzi di crali Matild Frrtto L aumnto di przzi di bni drivati dalla trasformazion di crali (pan, biscotti, pasta cc.) è fort, ma fors i suoi fftti sono più sri pr i pasi povri ch

Dettagli

Marketing SI? Marketing NO?

Marketing SI? Marketing NO? Markting SI? Markting NO? Prché siamo qui Oggi non vinc chi è più fort ma chi è più vloc ad adattarsi al mrcato Vloc com: pnsiro, vision, cratività, iniziativa C è smpr chi è più vloc di noi ci mangia

Dettagli

Documento tratto da La banca dati del Commercialista

Documento tratto da La banca dati del Commercialista Documnto tratto da La banca dati dl Commrcialista Intrnational Accounting Standards Board Intrnational Accounting Standards, n. 17 SCOPO E CONTENUTO DEL DOCUMENTO Lasing Il prsnt Principio sostituisc lo

Dettagli

Innovazione. dialogo. per il miglioramento del prodotto. dial go. Galileo. Innovazione e dialogo per il miglioramento del prodotto

Innovazione. dialogo. per il miglioramento del prodotto. dial go. Galileo. Innovazione e dialogo per il miglioramento del prodotto dial go PRODOTTO Innovazion pr il miglioramnto dl prodotto Innovazion pr il miglioramnto dl prodotto Mrcato intrnazional Prstazionalità Approccio commrcial Utilità Sicurzza (safty) Digitalizzazion Sostnibilità

Dettagli

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015 Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr il sistma ducativo di istruzion formazion Dirzion Gnral pr gli ordinamnti scolastici la valutazion dl sistma nazional di istruzion Circolar

Dettagli

In vista dell organizzazione di un seminario dal tema: Comprendere l India: opportunità e strumenti di business per le aziende Italiane.

In vista dell organizzazione di un seminario dal tema: Comprendere l India: opportunità e strumenti di business per le aziende Italiane. In vista dll organizzazion di un sminario dal tma: Comprndr l India: opportunità strumnti di businss pr l azind Italian. Taranto, 22 Gnnaio 2009 Si chid la manifstazion d intrss con la compilazion dl sgunt

Dettagli

Unipol BANCA VIETNAM. Nota congiunturale

Unipol BANCA VIETNAM. Nota congiunturale Unipol BANCA Sintsi Politico - Economica Prospttiv di Sviluppo Futur dl Vitnam. Analisi dll intrscambio commrcial dll possibilità di invstimnto pr l azind italian. VIETNAM Nota congiuntural Il passaggio

Dettagli

ORGANO GOLD PIANO COMPENSI. E Facile, E semplice. E caffè. Italia

ORGANO GOLD PIANO COMPENSI. E Facile, E semplice. E caffè. Italia ORGANO GOLD PIANO COMPENSI E Facil, E smplic. E caffè. Italia INDICE Indic INTRODUZIONE...2 PIANO COMPENSI...3 DEFINIZIONI ED ACRONIMI.4 COME DIVENTARE UN INCARICATO ALLE VENDITE OG...5 I SETTE MODI PER

Dettagli

APPUNTI DI MACROECONOMIA

APPUNTI DI MACROECONOMIA Brtocco G., Kalajzić A. Mourad Agha G. Univrsità dgli Studi dll Insubria Dipartimnto di Economia Anno accadmico 2014-2015 APPUNTI DI MACROECONOMIA (Sconda part pp. 175-296) Il modllo IS-LM pr una conomia

Dettagli

Sanità e federalismo fiscale. Maria Flavia Ambrosanio

Sanità e federalismo fiscale. Maria Flavia Ambrosanio Sanità fdralismo fiscal Maria Flavia Ambrosanio Qusto contributo illustra l voluzion dlla spsa sanitaria a livllo rgional i principali fattori ch l hanno dtrminata, l diffrnz, talvolta anch profond, ch

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A. AREA PERSONALE Ufficio Personale tecnico amministrativo

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A. AREA PERSONALE Ufficio Personale tecnico amministrativo U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A AREA PERSONALE Ufficio Prsonal tcnico amministrativo Macrata, li 30.10.2008 Prot. N. 11694 IPP/29 d Ai Magnifici Rttori dll Univrsità Ai Dirttori

Dettagli

Altroconsumo Finanza: 10 anni di indice della fiducia dei risparmiatori

Altroconsumo Finanza: 10 anni di indice della fiducia dei risparmiatori Altroconsumo Finanza: 10 anni di indic dlla fiducia di risparmiatori Pitro Cazzaniga L indic Altroconsumo Finanza sulla fiducia di risparmiatori è nato nl 2002 all intrno dll associazion consumristica

Dettagli

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB In rlazion a quanto prvisto dall art.2120 C.C., dall norm di lgg dagli accordi collttivi vignti, convngono ch, in aggiunta alla casistica sprssamnt prvista, il dipndnt possa chidr la anticipazion dl proprio

Dettagli

Detrazione fiscale e risparmio energetico

Detrazione fiscale e risparmio energetico Consumatori in cifr Dtrazion fiscal risparmio nrgtico Giampaolo Valntini I risultati L dtrazioni fiscali dl 55%, 1 in vigor dal gnnaio 2007, hanno costituito il più gnroso sistma di incntivi mai msso in

Dettagli

04/11/2014. Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione

04/11/2014. Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione Committnt /o Rsponsabil di lavori Imprsa affidataria, Imprs scutrici Lavoratori autonomi 1 Committnt CHI E : soggtto pr conto dl qual l intra opra vin ralizzata, indipndntmnt da vntuali frazionamnti dlla

Dettagli

La formazione per i lavoratori colpiti dalla crisi nel quadro dell offerta 2010

La formazione per i lavoratori colpiti dalla crisi nel quadro dell offerta 2010 La formazion pr i lavoratori colpiti dalla crisi nl quadro dll offrta 2010 di Luca Fasolis ARTICOLO 2/2012 Prmssa Sommario Prmssa Anticipazioni sull offrta 2010 L carattristich dgli allivi La FP pr lavoratori

Dettagli

M G I U S T I Z I A N O R I L O M B A R D I A E

M G I U S T I Z I A N O R I L O M B A R D I A E Ministro dlla Giustizia Dipartimnto Giustizia Minoril Cntro pr la Giustizia Minoril pr la Lombardia M G I U S T I Z I A N O R I L O M B A R D I A E Rapporto sulla Giustizia Minoril in Lombardia anno 2009

Dettagli

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE a. STRATEGIE PER IL RECUPERO DESTINATARI Il Rcupro sarà rivolto agli alunni ch prsntano ancora difficoltà nll adozion di

Dettagli

Assicurazioni: liberalizzazione mancata. Paolo Martinello

Assicurazioni: liberalizzazione mancata. Paolo Martinello Assicurazioni: libralizzazion mancata Paolo Martinllo Gli intrvnti nl sttor assicurativo auto costituiscono probabilmnt il capitolo mno convincnt dll misur di libralizzazion dl Govrno Monti. Il mrcato

Dettagli

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr la Programmazion la gstion dll risors uman, finanziari strumntali Dirzion Gnral pr intrvnti in matria di dilizia scolastica, pr la gstion

Dettagli

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering Europan Cntr for Rsarch in Earthquak Enginring Parr sulla vntual obbligatorità di un intrvnto di adguamnto sismico nll ambito dll intrvnto di ristrutturazion, adguamnto ampliamnto dlla Casa Albrgo pr Anziani

Dettagli

Private label nella GDO: il caso Coop Italia

Private label nella GDO: il caso Coop Italia Argomnti Privat labl nlla GDO: il caso Coop Italia Manula Piana La marca privata, strumnto di diffrnziazion pr l imprsa distributiva valor offrto al consumator, consnt oggi ai distributori di prdisporr

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE EDILIZIA Procsso Costruzion di difici di opr di inggnria civil/industrial Squnza di procsso

Dettagli

Scopi e principali caratteristiche del mercato Valutazione delle azioni Regolamentazione

Scopi e principali caratteristiche del mercato Valutazione delle azioni Regolamentazione MERCATO AZIONARIO A.A. 2015/2016 Prof. Albrto Drassi adrassi@units.it DEAMS Univrsità di Trist ARGOMENTI Scopi principali carattristich dl mrcato Valutazion dll azioni Rgolamntazion 2 1 Rapprsntano l intrss

Dettagli

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n.

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n. Lcco Sp ciale congdi parntali Lgg 8 marzo2000 n. 53 Lgg sui congdi parntali La lgg rcntmnt approvata non si limita ad manar disposizioni spcifich pr il sostgno dlla matrnità dlla patrnità, pr il diritto

Dettagli

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida.

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida. INTRODUZIONE Pr la prdisposizion dl piano, è ncssario far rifrimnto all Lin Guida. Lo schma proposto di sguito è stato sviluppato nll ambito dl progtto Miglioramnto dll prformanc dll istituzioni scolastich

Dettagli

emercato L innovazione digitale nei canali di vendita Argomenti Roberto Liscia

emercato L innovazione digitale nei canali di vendita Argomenti Roberto Liscia Argomnti L innovazion digital ni canali di vndita Robrto Liscia Il commrcio lttronico sta modificando l logich di businss di molt imprs il rapporto tra l stss i clinti. Il mrcato si è modificato anch una

Dettagli

Informazioni in Rete

Informazioni in Rete Argomnti Informazioni in Rt Marco Gambaro Ngli ultimi anni Intrnt è divntato part dlla nostra vita quotidiana ha trasformato profondamnt il ruolo i confini di mzzi di comunicazion tradizionali attravrso

Dettagli

Nuove tendenze di consumo. Vanni Codeluppi

Nuove tendenze di consumo. Vanni Codeluppi Nuov tndnz di consumo Vanni Codluppi La crisi conomica ha dtrminato di cambiamnti ni comportamnti di consumatori, ch si sono maggiormnt spostati vrso i bni ssnziali. In Occidnt in Italia l andamnto di

Dettagli

Come riusciremo a ridurre le emissioni di gas serra nel settore dei trasporti. Angelo Martino e Davide Fiorello

Come riusciremo a ridurre le emissioni di gas serra nel settore dei trasporti. Angelo Martino e Davide Fiorello Argomnti Com riuscirmo a ridurr l missioni di gas srra nl sttor di trasporti Anglo Martino David Fiorllo Uno dgli ambiziosi obittivi dl Libro bianco sui trasporti dll Union uropa prvd la riduzion dl 60%

Dettagli

Zerouno Executive Dinner

Zerouno Executive Dinner Zrouno Excutiv Dinnr Outsourcing stratgico Flssibilizzar l IT snza prdrn il controllo Annamaria Di Ruscio ruscio@ntconsulting.it Milano, 2 Dicmbr 2010 L priorità businss stanno cambiando: non più solo

Dettagli

ISTRUZIONE OPERATIVA

ISTRUZIONE OPERATIVA Documnto: OPQTA20120001 ISTRUZIONE OPERATIVA Data: 19/03/2012 Prparato: Ufficio CPI Guida di rifrimnto rapido compilazion FORMAT COMAP pr PMI La prsnt guida dscriv l modalità di dtrminazion di costi orari

Dettagli

La politica degli incentivi al consumo: dimensioni, caratteristiche, valutazione, problemi 1. Augusto Ninni

La politica degli incentivi al consumo: dimensioni, caratteristiche, valutazione, problemi 1. Augusto Ninni La politica dgli incntivi al consumo: dimnsioni, carattristich, valutazion, problmi 1 Augusto Ninni Nll articolo si discut la politica dgli incntivi al consumo, insriti nl Dcrto lgg n. 40 dl 25 marzo 2010.

Dettagli

Teoria dell integrazione secondo Riemann per funzioni. reali di una variabile reale.

Teoria dell integrazione secondo Riemann per funzioni. reali di una variabile reale. Capitolo 2 Toria dll intgrazion scondo Rimann pr funzioni rali di una variabil ral Esistono vari tori dll intgrazion; tutt hanno com comun antnato il mtodo di saustion utilizzato dai Grci pr calcolar l

Dettagli

Servizio post-vendita: il caso degli elettrodomenstici

Servizio post-vendita: il caso degli elettrodomenstici Srvizio post-vndita: il caso dgli lttrodomnstici Nicola Saccani L offrta di srvizi contstual alla vndita post-vndita, in molti sttori di bni di consumo durvol, è divntato un fattor diffrnziant d un arma

Dettagli

COMUNE DI TORBOLE CASAGLIA Provincia di Brescia

COMUNE DI TORBOLE CASAGLIA Provincia di Brescia COMUNE DI TORBOLE CASAGLIA Provincia di Brscia AREA DEMOGRAFICA, COMMERCIO, SPORTIVA E INFORMATICA DETERMINAZIONE N. 350 R.G. DEL 16-12-11 N. 41 Rg. Int. UFFICI COMUNALI, BIBLIOTECA COMUNALE, SCUOLA STATALE

Dettagli

Le problematiche della consulenza finanziaria

Le problematiche della consulenza finanziaria L problmatich dlla consulnza finanziaria Anna Vizzari MIFID: una dirttiva a tutla di piccoli risparmiatori? MIFID è l acronimo di Markt in Financial Instrumnts Dirctiv. Individua una dirttiva dll Union

Dettagli

Risparmio ed efficienza energetica. Arturo Lorenzoni e Marco Cattarinussi

Risparmio ed efficienza energetica. Arturo Lorenzoni e Marco Cattarinussi Risparmio d fficinza nrgtica Arturo Lornzoni Marco Cattarinussi L prssioni drivanti dall aumnto di przzi di combustibili fossili dall minacc sul clima consgunt all accumulo di anidrid carbonica in atmosfra

Dettagli

Banche e responsabilità sociale. Angela Tanno

Banche e responsabilità sociale. Angela Tanno Banch rsponsabilità social Angla Tanno Da tmpo l ABI sta promuovndo prsso i suoi mmbri progtti ch mirano a sollcitar una maggior attnzion trasparnza vrso i loro clinti, al fin di accrscr la crdibilità

Dettagli

L impatto delle liberalizzazioni sull economia delle famiglie

L impatto delle liberalizzazioni sull economia delle famiglie Consumatori in cifr L impatto dll libralizzazioni sull conomia dll famigli Michl Cavuoti Marco Pirani Uno dgli asptti pr i quali si è fino a ora cotraddistinto il scondo Govrno Prodi è qullo dl rilancio

Dettagli

Il costo di cittadinanza

Il costo di cittadinanza Il costo di cittadinanza Brnardo Pizztti La rinnovata attnzion di opinion pubblica Parlamnto al sttor di srvizi pubblici locali non può ssr limitata ai soli asptti di organizzazion di srvizi, ma dv ssr

Dettagli

Alcune definizioni correnti di curricolo. Umberto Margiotta

Alcune definizioni correnti di curricolo. Umberto Margiotta Alcun dfinizioni corrnti Umbrto Margiotta Di cosa è fatto intanto un? Di una squnza apparntmnt smplic linar lmnti ch, anch s vrsamnt dfiniti d splicitati, ricorrono in ogni contsto istruzion o progtto

Dettagli

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità SERVIZIO LUCE 3 - Critri sostnibilità 1. Oggtto dll iniziativa La Convnzion ha com oggtto l attività acquisto dll nrgia lttrica, srcizio manutnzion dgli impianti illuminazion pubblica, nonché gli intrvnti

Dettagli

AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I

AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I Comun di Forlì COMUNE DI RAVENNA Convnzion pr la promozion dlla lgalità fiscal abitativa dgli studnti dll Univrsità di Bologna Poli Romagna pr il rilascio

Dettagli

COMUNE DI PALERMO. c.a.p. 90133 c.f. 80016350821. la quale - seppure la scrivente continui a ritenere strategico il potenziamento

COMUNE DI PALERMO. c.a.p. 90133 c.f. 80016350821. la quale - seppure la scrivente continui a ritenere strategico il potenziamento COMUNE DI PALERMO Ara dll Politich di Sviluppo Fondi Strutturali Palazzo Calltti - Piazza Marìna, n.46-90133 PALERMO Tl.0917406363 Sito inlrnt h h h.comun.!alrmo it c.a.p. 90133 c.f. 80016350821 Al Sig.

Dettagli

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria Markting Multicanalità Stratgi, markting innovazion finanziaria Innovar attravrso la multicanalità: una sfida pr comptr nl mondo dl Privat Banking 4 Andra Ragaini, Banca Csar Ponti Giancarlo Cairoli, Banca

Dettagli

PIANO DI MIGLIORAMENTO PROMUOVERE COMPETENZE PER UNA SCUOLA DI QUALITA. Anno scolastico 2015/2016. Allegato al Piano dell Offerta Formativa

PIANO DI MIGLIORAMENTO PROMUOVERE COMPETENZE PER UNA SCUOLA DI QUALITA. Anno scolastico 2015/2016. Allegato al Piano dell Offerta Formativa PIANO DI MIGLIORAMENTO PROMUOVERE COMPETENZE PER UNA SCUOLA DI QUALITA Anno scolastico 2015/ Allgato al Piano dll Offrta Formativa Dlibra dl Consiglio di Istituto n.4 dl 14/10/2015 PRIMA SEZIONE ANAGRAFICA

Dettagli

Federica Brunetta e Lucia Marchegiani

Federica Brunetta e Lucia Marchegiani L outsourcing nlla sanità Fdrica Bruntta Lucia Marchgiani Il ricorso all strnalizzazion si inquadra tradizionalmnt in politich di contnimnto di costi ricrca dll fficinza da part dll imprs, configurandolo

Dettagli

Generali operative. Ausiliario Sui compiti Semplice Interne con pochi soggetti. Di tipo indiretto. Discreta ampiezza delle soluzioni.

Generali operative. Ausiliario Sui compiti Semplice Interne con pochi soggetti. Di tipo indiretto. Discreta ampiezza delle soluzioni. ,352),/,352)(66,21$/,1(*/,(17,/2&$/,813266,%,/(02'(//2', '(6&5,=,21('(//$9252 GL5LFFDUGR*LRYDQQHWWL&H3$±/,8& A distanza di circa quattro anni dalla introduzion dl nuovo sistma di inquadramnto dl prsonal

Dettagli

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R.

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R. Attori in rt pr la mobilità di risultati dll apprndimnto Dirtta WEB, 6 dicmbr 2011 Progtto I CARE Progtto CO.L.O.R. Elmnti distintivi complmntarità Michla Vcchia Fondazion CEFASS gli obittivi Facilitar

Dettagli

Convegno CBI 2009 Le nuove frontiere dell Innovazione nel rapporto Pubblica Amministrazione Locale e Banche Tesoriere

Convegno CBI 2009 Le nuove frontiere dell Innovazione nel rapporto Pubblica Amministrazione Locale e Banche Tesoriere Convgno CBI 2009 L nuov frontir dll Innovazion nl rapporto Pubblica Amministrazion Local Banch Tsorir Clauo Mauro Dirttor Division Imprs Pubblich Privat P.A. principal motor dll innovazion La Pubblica

Dettagli

LA CONDIVISIONE DELL IRPEF TRA LIVELLI DI GOVERNO:

LA CONDIVISIONE DELL IRPEF TRA LIVELLI DI GOVERNO: LA CONDIVISIONE DELL IRPEF TRA LIVELLI DI GOVERNO: ALCUNE QUESTIONI APERTE Francsca Gastaldi, Ernsto Longobardi Albrto Zanardi Introduzion La riforma dl sistma di finanziamnto dll rgioni dll autonomi locali,

Dettagli

LINEE GUIDA DEL BILANCIO SOCIALE CONFRONTO CON STANDARD INTERNAZIONALI

LINEE GUIDA DEL BILANCIO SOCIALE CONFRONTO CON STANDARD INTERNAZIONALI INNOVAZIONE E ACCOUNTABILITY NELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE Polo Multifunzional RGS Sala Confrnz Roma 22 april 2008 LINEE GUIDA DEL BILANCIO SOCIALE CONFRONTO CON STANDARD INTERNAZIONALI Onna Gabrovc

Dettagli

Impresa sociale vs altre forme non profit: costi gestionali e amministrativi a confronto

Impresa sociale vs altre forme non profit: costi gestionali e amministrativi a confronto Gstion Imprsa social vs altr form non profit: costi gstionali amministrativi a confronto di Maurizio Stti Lo studio di un caso Tra imprsa social form giuridich concorrnti (ONLUS, associazioni di promozion

Dettagli

COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Economia e Promozione della Città

COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Economia e Promozione della Città COMUNE DI BOLOGNA Dipartimnto Economia Promozion dlla Città Allgato C all Avviso pubblico pr la prsntazion di progtti di sviluppo alla Agnda Digital di Bologna Modllo di dichiarazion sul posssso di rquisiti

Dettagli

Fornitura di energia elettrica e clausole vessatorie

Fornitura di energia elettrica e clausole vessatorie Argomnti Fornitura di nrgia lttrica clausol vssatori Eliana Romano 1 La rcnt libralizzazion dl mrcato dll nrgia lttrica pr gli utnti domstici dl luglio 2007 impon all socità fornitrici dl srvizio particolar

Dettagli

Oltre la Sepa: il futuro dei pagamenti al dettaglio 1. Daniela Russo

Oltre la Sepa: il futuro dei pagamenti al dettaglio 1. Daniela Russo Oltr la Spa: il futuro di pagamnti al dttaglio 1 Danila Russo Il progtto Spa (Singl uro paymnts ara) prsgu l obittivo di crar strumnti di pagamnto comuni, altrnativi al contant, nll ara dll uro, dstinati

Dettagli

1 Scheda di Adesione scaricabile sul sito www.fondazionecariplo.it/scuola21. ione relativo a una ipotetica. consapevoli.

1 Scheda di Adesione scaricabile sul sito www.fondazionecariplo.it/scuola21. ione relativo a una ipotetica. consapevoli. VERSO LA COSTRUZIONE CONDIVISA DEL PIANO DIDATTICO DI SCUOLA 21 s. Istituto Tcnico Commrcial L'obittivo dl prsnt documnto è qullo di smplificar la compilazion dl Piano Didattico di Scuola 21 ch è riportato

Dettagli