Il prezzo del petrolio e dei carburanti tra maggio e settembre 2008

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il prezzo del petrolio e dei carburanti tra maggio e settembre 2008"

Transcript

1 Consumatori in cifr Il przzo dl ptrolio di carburanti tra maggio sttmbr 2008 Marco Bulfon Introduzion 142 Nl corso dll ultimo anno i przzi intrnazionali di molt matri prim hanno subìto un comportamnto ai limiti dllo schizofrnico. Tra luglio agosto dl 2007, i przzi agricoli di alcuni crali dl mais improvvisamnt sono più ch raddoppiati, con fftti dirompnti sull conomi non solo di pasi più industrializzati, ma soprattutto di molti pasi in via di sviluppo. Tra l matri prim oggtto di simili tnsioni sui mrcati, protagonista di rilivo è stato, naturalmnt, il ptrolio. Matria prima stratgica pr tutt l conomi industrializzat dl mondo, il ptrolio è stato ngli ultimi dcnni una dll caus principali di cicli conomici ngativi o fattor di traino dlla crscita. Vogliamo qui soffrmarci soprattutto sul comportamnto dl przzo dl grggio in un priodo particolarmnt critico, tra la fin di april la mtà di sttmbr di qust anno, intndiamo analizzar com la sua dinamica abbia inciso sul przzo al consumo di principali carburanti. Il priodo è particolarmnt critico d mblmatico prché proprio a cavallo di qusti quattro msi mzzo il ptrolio ha conosciuto la sua crscita più vorticosa la svolta, un tracollo ch lo ha riportato in un ms mzzo agli stssi livlli di przzo di du msi mzzo prima. L domand a cui crchrmo di dar una risposta sono: quali sono stat l carattristich dlla dinamica di przzi dl ptrolio in qusti ultimi msi? E com a tali dinamich ha ragito il przzo sul mrcato al consumo di carburanti? Lo scopo di qusta analisi è qullo di vrificar s non vi siano stat anomali o discrpanz nl comportamnto dll uno risptto all altro. Du grafici illustrano la situazion ch si è vrificata tra il 29 april il 15 sttmbr dl Il primo grafico rapprsnta l andamnto dl przzo dl ptrolio sui mrcati intrnazionali, przzo sprsso sia in dollari sia in uro: il tipo di ptrolio ch abbiamo prso in considrazion è il Brnt dtd, ptrolio ingls la cui quotazion costituisc uno di punti di rifrimnto pr la più gnral quotazion dl ptrolio a livllo intrnazional. Il scondo grafico è, invc, ddicato al przzo al consumo di du carburanti principali: la bnzina vrd il gasolio pr auto, di cui si illustra l andamnto dlla mdia di przzi consigliati dall principali march opranti sul trritorio nazional. Nl grafico Marco Bulfon Altroconsumo Associazion Indipndnt di Consumatori numro 3/2008 Consumatori in cifr Mrcato

2 è stato rapprsntato sia l andamnto dl przzo alla pompa sia dl cosiddtto przzo industrial, il przzo cioè al ntto dll impost. 1 Il comportamnto di przzi dl grggio tra fin april mtà sttmbr dl 2008 All inizio dl 2008 già da alcuni msi si rgistravano tnsioni considrat anomal sul przzo dl ptrolio. All inizio dll anno il suo przzo avva raggiunto suprato la quota di 100 dollari al baril, soglia ch molti avvano considrato allarmant. L allarm, in vrità, ra subito rintrato, in quanto il przzo ra nuovamnt calato, ma già a marzo tal soglia ra stata ancora una volta suprata. E qusta volta in modo stabil duraturo. A fin april, il przzo dl ptrolio si assstava ormai intorno ai 110 dollari al baril. In uro, qusto przzo quivalva a un valor poco suprior a 70 uro. Era un przzo ch vniva già considrato strmamnt lvato ch molti analisti tmvano potss produrr fftti proccupanti su tutt l principali conomi dl mondo. Eppur, nl volgr di tr msi, cioè fino alla prima mtà di luglio, il przzo dl ptrolio ha continuato a crscr, raggiungndo pr bn du volt il suo picco: poco sopra 143 dollari al baril, quivalnti a circa 91 uro. Gli fftti inflattivi su tutt l conomi occidntali sono stati dirompnti. In Italia, i przzi hanno prso a crscr a tassi smpr più proccupanti: si è suprata dapprima la quota dl 3% poi a luglio si è raggiunta quota 4%. Ma ciò ch maggiormnt proccupava ra il fatto ch la componnt dominant di qusti aumnti rano i costi pr l nrgia pr il trasporto, cioè proprio di drivati dl ptrolio. Lo stsso fnomno si è vrificato in buona part di principali pasi uropi. D altra part, sia in dollari sia in uro, quanto accaduto ra davvro imprssionant: tra il 30 april il 4 luglio il przzo dl ptrolio ra crsciuto bn dl 30%. La stampa intrnazional dlinava ormai scnari apocalittici all orizzont, si pavntava da molt parti la possibilità ch il ptrolio potss prsto raggiungr quota 200 dollari al baril. Ma a qul punto, invc, il przzo dl ptrolio ha cambiato improvvisamnt quasi imprvdibilmnt tndnza. La sua crscita non si è solo arrstata: il suo przzo ha prso addirittura a prcipitar. E a prcipitar a una vlocità pr molti asptti più vorticosa risptto a quando avva risalito la china. Dopo du msi da qul picco, già il 4 sttmbr, il przzo in dollari ra scso sotto i livlli di fin april: quasi Com è noto, sul przzo al consumo di carburanti incid in modo molto rilvant in Italia un lvata imposizion fiscal. L impost sui carburanti sono costituit da una componnt fissa da una variabil. La componnt fissa è costituita dall cosiddtt accis, l quali ammontano a 0,564 uro al litro pr la bnzina vrd a 0,423 uro al litro pr il gasolio. La componnt variabil è costituita dall Iva, pari al 20% dl przzo al lordo dll accis. Prtanto, pr dtrminar il przzo industrial di carburanti è sufficint applicar la sgunt smplic quazion: Przzo industrial = (przzo alla pompa/1,20) - accis. Com mostrrmo nl corso dll articolo, il przzo industrial è particolarmnt significativo nl caso di analisi conomich, in quanto è la componnt dl przzo alla pompa ch ffttivamnt rmunra tutti i fattori produttivi dl carburant. numro 3/2008 Consumatori in cifr Mrcato 143

3 dollari al baril, quivalnti a circa 72 uro. Il 18 agosto ra già tornato all quotazioni di fin april, intorno a 110 dollari al baril; pr la quotazion in uro, a causa dl suo indbolimnto risptto al dollaro, si è dovuto attndr il 9 sttmbr prché il przzo al baril scndss intorno a 70 uro. In conclusion, dunqu, nl volgr di quattro msi il przzo dl ptrolio è stato prda di uno slancio dirompnt pr poi ricadr, anch più rapidamnt di quanto non si foss slanciato, ai livlli da cui ra partito. Di fatto alla fin dl priodo il przzo dl grggio si è trovato allo stsso livllo dl suo inizio. Con una diffrnza, prò: ch stava attravrsando una fas calant, non crscnt; la prospttiva, prtanto, ra in diminuzion, non in aumnto. Fig. 1 L andamnto dl przzo dl ptrolio Brnt dtd tra il 29 april il 15 sttmbr 2008 Il ptrolio rapprsntato è il Brnt dtd, sia nlla sua quotazion in dollari al baril, sia in uro al baril. Font: Altroconsumo su dati Il Sol 24 Or. Fig. 2 L andamnto dl przzo di carburanti tra il 29 april il 15 sttmbr 2008 Il grafico illustra l andamnto dl przzo alla pompa dl przzo industrial di bnzina vrd gasolio. Font: Altroconsumo su dati przzibnzina.it 144 numro 3/2008 Consumatori in cifr Mrcato

4 Il comportamnto dl przzo di carburanti tra fin april mtà sttmbr 2008 Quali ch siano stat l caus di un comportamnto tanto anomalo, è invitabil ch l instabilità dl przzo dl ptrolio abbia avuto riprcussioni snsibili sui przzi di suoi drivati: primi tra tutti, i carburanti. Pr consntir un più rapido facil confronto, il grafico rlativo ai carburanti è stato posto proprio accanto a qullo dl ptrolio. Il przzo alla pompa è stato insrito nl grafico pr compltzza, ma nll nostr analisi ci soffrmrmo sclusivamnt sul przzo industrial: è qusto, infatti, lo ricordiamo, il przzo ch rmunra i fattori produttivi ch consnt di comprndr mglio quanto com l oscillazioni dl przzo dl grggio abbiano inciso sul przzo final di carburanti. Subito, a un primo sguardo sui du grafici, si notrà ch l andamnto dl ptrolio appar assai frastagliato, irrgolar, soggtto a variazioni brusch, spsso improvvis, dlinando un profilo dl grafico strmamnt accidntato. I carburanti, invc, smbrano avr subìto com una limatura, con variazioni di przzo assai mno brusch, più morbid graduali, anch pr quanto riguarda i przzi industriali. Di fatto l andamnto di przzi di carburanti smbra attutir l accidntalità dl comportamnto dl przzo dl grggio. Vi è poi un particolar ch, a un più attnto sguardo, balza immdiatamnt all occhio: i carburanti hanno raggiunto il proprio massimo intorno al luglio, cioè quando il ptrolio ra già in fas calant da 4-5 giorni avva già prduto, sia in uro sia in dollari, circa l 8-9% dl suo valor. Una prima constatazion, dunqu, siamo in grado di farla: gnralmnt, in qusti msi, il przzo al consumo di carburanti ha sguito l andamnto dl przzo dl ptrolio, è stato trascinato dalla sua crscita prima travolto dalla sua diminuzion poi; tuttavia, l razioni dl przzo di carburanti agli scomposti andamnti dl ptrolio sono stat più mitigat, smussat ngli angoli ngli spigoli;, soprattutto, ritardat ngli fftti, ch si sono rivrbrati dal ptrolio ai carburanti con un gap tmporal di circa 4-5 giorni. Dal punto di vista dll andamnto gnral, in ogni caso, il comportamnto dl przzo di carburanti smbra rispcchiar muovrsi in paralllo con il przzo dl ptrolio. In fftti, s soffrmiamo lo sguardo sul grafico di carburanti, si nota ch, quando ha raggiunto il suo massimo, il 16 luglio, il przzo industrial dlla bnzina vrd ra passato, risptto al 29 april, da 61,35 cntsimi al litro a 73,43 cntsimi, con un aumnto dl 20% in soli du msi mzzo; il gasolio avva avuto un andamnto quasi paralllo, passando da 74,28 cntsimi al litro a 87,53 cntsimi, con un aumnto dl 18%. Da qulla data, prò, i przzi al consumo di carburanti sono calati sistmaticamnt: il 15 sttmbr il przzo industrial dlla bnzina è scso a 65,77 cntsimi al litro, con una prdita di oltr il 10%; il gasolio è scso addirittura a 74,53 cntsimi, prdndo quasi il 15% dl suo przzo. numro 3/2008 Consumatori in cifr Mrcato 145

5 Qualch indizio di anomali Eppur gli andamnti di du grafici non sono proprio sovrapponibili. Non è smplicmnt una qustion di irrgolarità più o mno accntuata dll andamnto dll curv. C è qualcosa di fors un po più sottil, ma molto sintomatico. È vro ch a una crscita dl przzo dl ptrolio ha corrisposto una parallla crscita dl przzo di carburanti. Ed è anch vro ch quando il przzo dl ptrolio è calato anch il przzo di carburanti è calato. Eppur, con uno sguardo più attnto ai du grafici, si notrà ch l curv di crscita di discsa sono significativamnt diffrnti (vdi Fig. 1). Tra la fin di april il picco di primi di luglio, il przzo dl ptrolio crsc in uro di quasi il 30%, la bnzina supr il gasolio di circa il 20%. Quando, prò, il przzo cala, il ptrolio prd tra il suo picco di mtà luglio l 8 sttmbr più dl 20% dl proprio przzo in uro il 15 sttmbr addirittura quasi il 30%. Il gasolio, invc, alla data dl 15 sttmbr non ha prso nppur il 15% risptto alla punta di mtà luglio la bnzina vrd si frma addirittura al 10%. Mntr la crscita è andata quasi in paralllo, la caduta di carburanti, soprattutto dlla bnzina vrd, è stata assai più rallntata risptto a qulla dl ptrolio. Più si curiosa intorno ai dttagli, più mrgono i contorni di diffrnz ch, mss insim, fanno la diffrnza. Pr smpio. Il przzo dl ptrolio in dollari già dal 1 sttmbr ra scso sotto il livllo dl 29 april (ra cioè scso sotto la barrira di 110 dollari al baril). In vrità l variazioni in uro di przzo hanno risntito dlla prdita di valor dlla monta dll Union uropa risptto a qulla statunitns, prciò la soglia di 70 uro al baril è stata varcata solo il 9 sttmbr. Tuttavia, s si volg lo sguardo ai carburanti, i loro przzi hanno continuato a rimanr sistmaticamnt sopra il livllo di przzo dl 29 april. In particolar, il dato è vidnt nl caso dlla bnzina supr: il 15 sttmbr il suo przzo al litro ra di 65,77 cntsimi, cioè dcisamnt più alto risptto ai 61,35 cntsimi al litro ch rano stati rgistrati il 29 april: una diffrnza di przzo suprior al 7%. È, dunqu, vro ch il przzo di carburanti è calato, ma già i grafici forniscono qualch sgnal ch qul calo non è stato intramnt cornt con la crscita ch lo avva prcduto. Tab. 1 Comportamnto dl przzo dl ptrolio di qullo industrial di carburanti 146 Przzo dl ptrolio Variazion Przzo bnzina Variazion bnzina Przzo Variazion Priodo tmporal in uro ptrolio vrd vrd gasolio gasolio Fin april 71,14-0,613-0,742 - Massima quotazion raggiunta 91,43 28,5% 0,734 19,7% 0,875 17,8% Quotazion all 8 sttmbr 71,86-21,4% 0,657-10,4% 0,763-12,8% Quotazion al 15 sttmbr (*) 64,60-29,3% 0,657-10,4% 0,745-14,9% (*) La variazion è stata misurata risptto alla massima quotazion raggiunta. numro 3/2008 Consumatori in cifr Mrcato

6 Un analisi più approfondita dlla fas calant di przzi Molto significativa crdiamo ch possa ssr l analisi dll andamnto di przzi industriali di carburanti nlla fas discndnt dlla parabola, ni du msi ch vanno da mtà luglio a mtà sttmbr. Dopo avr raggiunto il suo punto più alto, a quota 73,35 cntsimi al litro, il przzo dlla bnzina ha conosciuto un drastico calo, ch si è concntrato soprattutto nl priodo comprso tra il 15 luglio il 1 agosto, quando in soli 15 giorni il suo przzo industrial ha prso bn l 8% dl suo valor. In qusto priodo, il przzo dl carburant ha davvro avuto un andamnto sostanzialmnt paralllo a qullo dl ptrolio: anch il grggio ni 15 giorni succssivi al picco di luglio avva prduto poco più dll 8% dl suo przzo. Da allora, prò, cioè dopo il 1 agosto, l andamnto dl przzo dl carburant, contrariamnt al ptrolio, è visibilmnt cambiato: il calo, in un ms mzzo, è stato solo dl 3%. Cioè, la diminuzion dl przzo si è molto attnuata. Guardando il grafico, si nota un cambiamnto di pndnza dll andamnto intorno ai primi di agosto. Qul cambiamnto di pndnza ch si vrifica ni primi giorni di agosto è chiaramnt visibil: è lì ch scatta il rallntamnto dlla discsa; da qul momnto l andamnto dl przzo industrial dlla bnzina smbra quasi appiattirsi su un valor stabil. Nl caso dl gasolio il fnomno è mno marcato, ma in ogni caso, anch qui, bn prcpibil, sia nlla struttura di dati sia nll andamnto dl grafico: tra il 15 luglio il 1 agosto, il przzo industrial è calato dl 6%; tra il 1 agosto il 15 sttmbr, cioè un priodo di durata tripla, la diminuzion di przzo è dl 9%, quindi solo livmnt suprior. Ngli stssi du intrvalli di tmpo, il comportamnto dl przzo dl ptrolio è stato di bn altra natura. Ngli ultimi quindici giorni di luglio, il ptrolio ha prso, in uro, poco più dl 6% dl suo valor. Tuttavia, nl ms mzzo succssivo la prdita di valor dl grggio è stata di gran lunga suprior: il 15 sttmbr, risptto al 1 agosto, il przzo dl ptrolio ra già scso di quasi il 19%. Un calo, dunqu, ch è stato triplo risptto a qullo dlla fin di luglio. È vidnt, dunqu, ch l dinamich ni du casi sono stat strmamnt diffrnti: il przzo di carburanti smbra avr sguito il przzo dl ptrolio all inizio dlla sua caduta, ma poi, con l inizio dll vacanz dgli italiani, mntr il ptrolio continuava a prcipitar, il przzo al consumo cominciava a calar quasi col frno a mano tirato. Particolarmnt clatant è, ci smbra, quanto accaduto nlla sttimana tra l 8 il 15 sttmbr. Nl corso di tutta la sttimana, il przzo industrial dlla bnzina vrd è rimasto assolutamnt immobil, fisso a 65,77 cntsimi al litro; all inizio di stt giorni succssivi non ha minimamnt accnnato a muovrsi di lì. Nl corso di qulla stssa sttimana il przzo dl ptrolio ra in caduta libra: in uro il suo przzo calava di oltr il 10%. Di fatto, nl corso dlla sconda sttimana di sttmbr, il przzo dlla bnzina vrd si è com- numro 3/2008 Consumatori in cifr Mrcato 147

7 portato com s foss divntato assolutamnt indiffrnt al comportamnto, costantmnt in diminuzion, dl przzo dl ptrolio. Com i carburanti hanno sguito l andamnto dl przzo dl ptrolio Dall analisi di grafici 1 2 par di coglir, dunqu, ch nl corso di msi in sam, tra fin april mtà sttmbr, il ptrolio abbia trascinato nll su oscillazioni il przzo industrial di carburanti. Ma parrbb anch ch l fftto di trascinamnto nl priodo di diminuzion di przzi sia stato molto più rallntato risptto alla fas di aumnto. S qusta ra fino a ora un imprssion, la Fig. 3 può fors fornirci qualch crtzza in più. Il grafico illustra l andamnto dl rapporto tra przzo industrial pr 100 litri di carburant il przzo al baril dl grggio Brnt in uro. Il carburant è a numrator, il grggio a dnominator. Prtanto al crscr dl rapporto, il carburant tnd a costar di più risptto al przzo dl ptrolio; al contrario, al diminuir dl rapporto, è il ptrolio ch tnd a costar di più risptto ai carburanti. Pr quanto l andamnto giornaliro di du grafici sia piuttosto accidntato, nlla sostanza l andamnto tndnzial appar piuttosto costant. I valori, cioè, smbrano oscillar intorno a un valor poco suprior al 100% pr quanto riguarda il gasolio poco infrior al 90% pr quanto riguarda la bnzina. L andamnto dominant, in ogni caso, smbra ssr costantmnt paralllo risptto all ass dll asciss. Qusto comportamnto è comun sia alla bnzina sia al gasolio. Fig. 3 L andamnto dl rapporto tra il przzo di carburanti qullo dl ptrolio tra il 29 april il 15 sttmbr Il grafico illustra il rapporto tra il przzo industrial di 100 litri di carburant 1 baril di ptrolio in uro. Font: Altroconsumo su dati Il Sol 24 Or przzibnzina.it numro 3/2008 Consumatori in cifr Mrcato

8 Tuttavia, vrso la fin di agosto qualcosa smbra cambiar. Il rapporto tra l du grandzz comincia a crscr a favor di carburanti. Qusto andamnto, inizialmnt solo accnnato, divnta una vra costant nl corso di primi 15 giorni di sttmbr. In qusto arco di tmpo, l inclinazion dl grafico cambia in modo vistoso sistmatico. E fors l asptto ch colpisc di più è ch il fnomno vin riscontrato non solo pr la bnzina vrd, ma anch pr il gasolio. Il cambiamnto di inclinazion dll andamnto dlla curva è sintomo di un vro proprio mutamnto ni rapporti tra przzo di carburanti ptrolio. Si potrbb ossrvar ch, in fondo, in un priodo in cui i przzi sono in diminuzion d sist un gap tmporal tra la crscita dl ptrolio l su riprcussioni sui przzi di carburanti, il comportamnto dl grafico non è poi così sorprndnt... ma s così foss, qusto fnomno avrbb dovuto ssr rgistrato, in modo ancora più marcato, nl priodo in cui è avvnuta l invrsion di tndnza il ptrolio ha raggiunto il suo picco, l 11 luglio. Dopo qulla data, il ptrolio ha iniziato a diminuir di przzo, mntr i przzi di carburanti hanno continuato a crscr. È stato così fino al 16 luglio, giorno in cui i carburanti hanno raggiunto l apic dlla propria risalita. Dopo il 16 luglio anch i carburanti hanno iniziato a calar di przzo. Ni giorni comprsi tra l 11 il 17 luglio il grafico mostra una crta nrvosità dl rapporto tra carburanti ptrolio. Ma si tratta di un nrvosismo ch rapidamnt ritrova un suo quilibrio. E ch comunqu non provoca un sistmatico cambio di tndnza. Tra la fin di agosto la prima mtà di sttmbr, invc, ciò a cui assistiamo è un vro proprio mutamnto stabil nlla rlazion tra l du grandzz. I du rapporti suprano sogli ch mai ni quattro msi prcdnti rano stat suprat: il rapporto gasolio/ptrolio supra la soglia dl 110% qulla bnzina/ ptrolio la soglia dl 90% prima dl 100% poi. Il fatto ch ni giorni di mtà luglio, in cui è avvnuta l invrsion di tndnza nll andamnto di przzi di ptrolio carburanti, non si sia vrificato lo stsso fnomno, dimostra ch in vrità ciò ch mrg nl ms di sttmbr è qualcosa di più struttural, ch attin al rapporto sistmatico tra przzo dl ptrolio przzo di carburanti. In sostanza l andamnto dl grafico dimostra ch quando il przzo dl ptrolio ha cominciato a scndr sistmaticamnt, il przzo di carburanti ha attnuato la flssion, spzzando il rapporto quasi di corrispondnza biunivoca ch si ra consrvato fino ad allora. Conclusioni Da tmpo da più parti si sgnalano l forti anomali di cui il mrcato distributivo di carburanti pr auto smbra soffrir. I sgnali sono numrosi. I przzi industriali di carburanti in Italia continuano a ssr tra i più alti in Europa. Scondo dati dl Ministro dllo Sviluppo Economico, pubblicati a sttmbr rifriti alla sconda sttimana dl ms, tra i pasi ch adriscono all Union numro 3/2008 Consumatori in cifr Mrcato 149

9 150 Montaria uropa solo Irlanda, Malta Olanda hanno przzi industriali più alti sulla bnzina; mntr pr il gasolio solo Irlanda, Malta Finlandia hanno przzi supriori a qulli italiani. Il przzo industrial dlla bnzina in Italia è più caro dl 9% risptto alla Francia, dl 4% risptto alla Spagna addirittura dl 13% risptto alla Grmania. S si passa al gasolio, la situazion non cambia così significativamnt: in Italia il costo industrial dl gasolio è più caro dl 3% risptto alla Spagna dl 9% risptto a Grmania Francia. È un fatto, dunqu, ch il przzo di carburanti in Italia sia tra i più lvati in Europa. Non solo prché gli onri fiscali sono particolarmnt lvati sui carburanti, ma anch prché l compagni ptrolifr si possono prmttr di praticar przzi ch altrov sarbbro impnsabili. Ma i przzi non sono mai una causa. Sono smmai il sintomo di un fnomno. E il fnomno ch principalmnt misurano è l intnsità dlla concorrnza ch carattrizza un mrcato. Il comportamnto di przzi di carburanti è, pr molti asptti, sintomo di una grav mancanza di concorrnza nl mrcato di carburanti. L analisi dl comportamnto di przzi dl ptrolio di carburanti ni msi tra fin april mtà sttmbr 2008 par confrmar consolidar la rigidità sul przzo srcitata dall compagni ptrolifr. Il priodo ch è stato prso in sam è stato carattrizzato da un fort incrmnto di przzi dl ptrolio, ni primi du msi mzzo. Incrmnti ch lo hanno portato a raggiungr quotazioni mai sfiorat in passato. Nlla sua voluzion, il przzo di carburanti è stato trascinato nlla crscita, una crscita ch si è sviluppata in paralllo con qulla dl ptrolio. Ai primi di luglio, tuttavia, si è vrificata la svolta: il przzo dl ptrolio ha iniziato a calar a una vlocità maggior risptto alla crscita. In un ms mzzo ra già tornato all quotazioni di du msi mzzo prima. I przzi di carburanti, invc, hanno avuto una prima fort diminuzion, ma poi la discsa ha prso a rallntar vistosamnt. Il risultato è stato ch a una fort discsa di przzi dl ptrolio ha corrisposto una modrata discsa di przzi di carburanti. Il dato appar particolarmnt clatant analizzando il rapporto tra il przzo di carburanti il przzo dl ptrolio. Rapporto ch, rimasto costant fino a circa mtà agosto, a partir dalla fin dl ms ha iniziato a crscr, dtrminando nl corso di sttmbr una rlazion rinnovata. E in modo struttural. Un rapporto in cui il valor di carburanti par ssrsi apprzzato in modo duraturo risptto a qullo dl ptrolio. Il priodo prso in sam è particolarmnt mblmatico, proprio pr l particolari tnsioni ch si sono srcitat sul przzo dl ptrolio. Pr qusta ragion, anch la razion a qust tnsioni da part dll compagni distributrici di carburant è particolarmnt mblmatica. La rapida rattività alla crscita di przzi dll matri prim la frdda razion al loro calar è, s mai c n foss stato bisogno, un ultrior sintomo di qulla carnza di concorrnza ch affligg il mrcato distributivo di carburanti. numro 3/2008 Consumatori in cifr Mrcato

Il paradosso dei carburanti in Italia. Marco Bulfon

Il paradosso dei carburanti in Italia. Marco Bulfon Consumatori in cifr Il paradosso di carburanti in Italia Marco Bulfon I carburanti hanno un norm incidnza sull inflazion gnral. È pr qusta ragion ch la dinamica di loro przzi è così important. Nl momnto

Dettagli

Lezione 16 (BAG cap. 15) Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia. Schema Lezione

Lezione 16 (BAG cap. 15) Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia. Schema Lezione Lzion 6 (BAG cap. 5) Mrcati finanziari aspttativ Corso di Macroconomia Prof. Guido Ascari, Univrsità di Pavia Schma Lzion Ruolo dll aspttativ nl dtrminar ii przzi di azioni obbligazioni Sclta fra tanti

Dettagli

Il mercato elettrico dopo la liberalizzazione per i clienti domestici

Il mercato elettrico dopo la liberalizzazione per i clienti domestici Il mrcato lttrico dopo la libralizzazion pr i clinti domstici Paolo Cazzaniga Introduzion: struttura dl mrcato lttrico dlla tariffa Dal 1 luglio 2007 la libralizzazion dl mrcato lttrico è compltata: anch

Dettagli

Ulteriori esercizi svolti

Ulteriori esercizi svolti Ultriori srcizi svolti Effttuar uno studio qualitativo dll sgunti funzioni ) 4 f ( ) ) ( + ) f ( ) + 3) f ( ) con particolar rifrimnto ai sgunti asptti: a) trova il dominio di f b) indica quali sono gli

Dettagli

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie.

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie. Rgimi di cambio In qusta lzion: Studiamo l conomia aprta nl brv nl mdio priodo. Studiamo l crisi valutari. Analizziamo brvmnt l Ar Valutari Ottimali. 279 Il mdio priodo Abbiamo visto ch gli fftti di politica

Dettagli

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci Consumatori in cifr Tariff dll prstazioni sanitari nll divrs rgioni italian Laura Filippucci La rcnt proposta dl Govrno di aggiornar il tariffario dll prstazioni sanitari di laboratorio ha sollvato un

Dettagli

La popolazione in età da 0 a 2 anni residente nel comune di Bologna

La popolazione in età da 0 a 2 anni residente nel comune di Bologna Sttor Programmazion, Controlli La popolazion in tà da 0 a 2 anni rsidnt nl comun di Bologna Maggio 2007 La prsnt nota è stata ralizzata da un gruppo di dirignti funzionari dl Sttor Programmazion, Controlli

Dettagli

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO 132 13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO La prparazion complta dl calciator si ralizza sottoponndo il suo organismo, la sua prsonalità la sua potnzialità motoria, ad una gran quantità di stimoli ch

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...)

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...) COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxlls, xxx COM (2001) yyy final Progtto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE dl (...) modificando la raccomandazion 96/280/CE rlativa alla dfinizion dll piccol mdi

Dettagli

Mercato globale delle materie prime: il caso Ferrero

Mercato globale delle materie prime: il caso Ferrero Mrcato global dll matri prim: il caso Frrro Mauro Fontana In un priodo di fort crisi, com qullo ch attualmnt stiamo vivndo, il vincolo dl potr di acquisto di consumatori assum un importanza fondamntal

Dettagli

ESERCIZI PARTE I SOLUZIONI

ESERCIZI PARTE I SOLUZIONI UNIVR Facoltà di Economia Corso di Matmatica finanziaria 008/09 ESERCIZI PARTE I SOLUZIONI Domini di funzioni di du variabili Esrcizio a f, = log +. L unica condizion di sistnza è data dalla disquazion

Dettagli

La ricchezza delle famiglie: confronto internazionale 1. Riccardo De Bonis

La ricchezza delle famiglie: confronto internazionale 1. Riccardo De Bonis La ricchzza dll famigli: confronto intrnazional 1 Riccardo D Bonis L articolo confronta la ricchzza dll famigli italian con qulla di altri si Pasi industrializzati. L famigli italian occupano una posizion

Dettagli

La lunga crisi dei consumi delle famiglie italiane

La lunga crisi dei consumi delle famiglie italiane La lunga crisi di consumi dll famigli italian Fdl D Novllis La fas di bassa crscita di consumi in Italia ch si è prodotta dall inizio dl dcnnio dipnd dalla mancata crscita dl rddito dll famigli. Qusta

Dettagli

Esercizi sullo studio di funzione

Esercizi sullo studio di funzione Esrcizi sullo studio di funzion Prima part Pr potr dscrivr una curva, data la sua quazion cartsiana splicita f () occorr procdr scondo l ordin sgunt: 1) Dtrminar l insim di sistnza dlla f () ) Dtrminar

Dettagli

PROGRAMMA DI RIPASSO ESTIVO

PROGRAMMA DI RIPASSO ESTIVO ISTITUTO TECNICO PER IL TURISMO EUROSCUOLA ISTITUTO TECNICO PER GEOMETRI BIANCHI SCUOLE PARITARIE PROGRAMMA DI RIPASSO ESTIVO CLASSI MATERIA PROF. QUARTA TURISMO Matmatica Andra Brnsco Làvor ANNO SCOLASTICO

Dettagli

-LE ASPETTATIVE: NOZIONI DI - MERCATI FINANZIARI E BASE ASPETTATIVE

-LE ASPETTATIVE: NOZIONI DI - MERCATI FINANZIARI E BASE ASPETTATIVE 1 -LE ASPETTATIVE: NOZIONI DI BASE - MERCATI FINANZIARI E ASPETTATIVE DUE DEFINIZIONI PER IL TASSO DI INTERESSE Il tasso di intrss in trmini di monta è chiamato tasso di intrss nominal (i). Il tasso di

Dettagli

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base La Formazion in Bilancio dll Unità Prvisionali di Bas Con la Lgg 3 april 1997, n. 94 sono stat introdott l Unità Prvisionali di Bas (di sguito anch solo UPB), ch rapprsntano un di aggrgazion di capitoli

Dettagli

Altroconsumo Finanza: 10 anni di indice della fiducia dei risparmiatori

Altroconsumo Finanza: 10 anni di indice della fiducia dei risparmiatori Altroconsumo Finanza: 10 anni di indic dlla fiducia di risparmiatori Pitro Cazzaniga L indic Altroconsumo Finanza sulla fiducia di risparmiatori è nato nl 2002 all intrno dll associazion consumristica

Dettagli

Le famiglie italiane: meno risparmio e più debiti?

Le famiglie italiane: meno risparmio e più debiti? L famigli italian: mno risparmio più dbiti? Giorgio Gobbi Silvia Magri 1 Tra il 2000 il 2007 il crdito concsso da banch socità finanziari alla famigli italian è quasi raddoppiato, in prsnza dlla modsta

Dettagli

Test di autovalutazione

Test di autovalutazione UNITÀ FUNZINI E LR RAPPRESENTAZINE Tst di autovalutazion 0 0 0 0 0 50 60 70 80 90 00 n Il mio puntggio, in cntsimi, è n Rispondi a ogni qusito sgnando una sola dll 5 altrnativ. n Confronta l tu rispost

Dettagli

Teoria dell integrazione secondo Riemann per funzioni. reali di una variabile reale.

Teoria dell integrazione secondo Riemann per funzioni. reali di una variabile reale. Capitolo 2 Toria dll intgrazion scondo Rimann pr funzioni rali di una variabil ral Esistono vari tori dll intgrazion; tutt hanno com comun antnato il mtodo di saustion utilizzato dai Grci pr calcolar l

Dettagli

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale Il punto sulla libralizzazion dl mrcato postal Andra Grillo Il punto di vista di Post Italian sul procsso di libralizzazion l implicazioni concorrnziali; l carattristich dl srvizio univrsal nll ambito

Dettagli

LE ESPORTAZIONI ITALIANE: UN ANALISI SHIFT-SHARE

LE ESPORTAZIONI ITALIANE: UN ANALISI SHIFT-SHARE Ministro dll Economia dll Finanz Dipartimnto dl Tsoro Not Tmatich N 2 18 Giugno 2015 ISSN XXXX-XXXX LE ESPORTAZIONI ITALIANE: UN ANALISI SHIFT-SHARE Andra Cossio, Cristina Mocci, Filippo Maria Pricoli

Dettagli

I limiti della pubblicità televisiva

I limiti della pubblicità televisiva Consumatori in cifr I limiti dlla pubblicità tlvisiva Lucia Canzi Michl Cavuoti Prmssa 134 In Italia la rgolamntazion dlla pubblicità in tlvision è costituita da una sri di lggi, dcrti, rgolamnti codici

Dettagli

0 < a < 1 a > 1. In entrambi i casi la funzione y = a x si può studiare per punti e constatare che essa presenta i seguenti andamenti y.

0 < a < 1 a > 1. In entrambi i casi la funzione y = a x si può studiare per punti e constatare che essa presenta i seguenti andamenti y. INTRODUZIONE Ossrviamo, in primo luogo, ch l funzioni sponnziali sono dlla forma a con a costant positiva divrsa da (il caso a è banal pr cui non sarà oggtto dl nostro studio). Si possono allora vrificar

Dettagli

Studio di funzione. R.Argiolas

Studio di funzione. R.Argiolas Studio di unzion R.Argiolas Introduzion Prsntiamo lo studio dl graico di alcun unzioni svolt durant l srcitazioni dl corso di analisi matmatica I assgnat nll prov scritt. Ringrazio anticipatamnt tutti

Dettagli

1 Il concetto di funzione 1. 2 Funzione composta 4. 3 Funzione inversa 6. 4 Restrizione e prolungamento di una funzione 8

1 Il concetto di funzione 1. 2 Funzione composta 4. 3 Funzione inversa 6. 4 Restrizione e prolungamento di una funzione 8 UNIVR Facoltà di Economia Sd di Vicnza Corso di Matmatica 1 Funzioni Indic 1 Il conctto di funzion 1 Funzion composta 4 3 Funzion invrsa 6 4 Rstrizion prolungamnto di una funzion 8 5 Soluzioni dgli srcizi

Dettagli

Big Switch: prospettive nel mercato elettrico italiano

Big Switch: prospettive nel mercato elettrico italiano Big Switch: prospttiv nl mrcato lttrico italiano Ottavio Slavio I mrcati lttrici libralizzati non smpr consntono ai consumatori finali di trarr vantaggio dalla concorrnza tra i produttori. Il caso ingls

Dettagli

LA NOSTRA AVVENTURA NEL CREARE UN LIBRO

LA NOSTRA AVVENTURA NEL CREARE UN LIBRO LA NOSTRA AVVENTURA NEL CREARE UN LIBRO Abbiamo iniziato a lggr in class Nonno Tano la casa dll strgh. Lo scopo ra ascoltar comprndr. Sguir la mastra ch dava sprssività alla lttura imparar da lla a lggr.

Dettagli

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta REDATTO: APPROVATO: APPROVATO: INTERNAL AUDITOR COMITATO DI CONTROLLO INTERNO C.D.A. Luogo Data Pr ricvuta INDICE 1.0 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE 2.0 RIFERIMENTI NORMATIVI 3.0 DEFINIZIONI 4.0 RUOLI

Dettagli

M G I U S T I Z I A N O R I L O M B A R D I A E

M G I U S T I Z I A N O R I L O M B A R D I A E Ministro dlla Giustizia Dipartimnto Giustizia Minoril Cntro pr la Giustizia Minoril pr la Lombardia M G I U S T I Z I A N O R I L O M B A R D I A E Rapporto sulla Giustizia Minoril in Lombardia anno 2009

Dettagli

Aspettative, produzione e politica economica

Aspettative, produzione e politica economica Lzion 18 (BAG cap. 17) Aspttativ, produzion politica conomica Corso di Macroconomia Prof. Guido Ascari, Univrsità di Pavia 2 1 L aspttativ la curva IS Dividiamo il tmpo in du priodi: 1. un priodo corrnt

Dettagli

Abolizione del contributo di ricarica nella telefonia mobile: i consumatori ci guadagnano?

Abolizione del contributo di ricarica nella telefonia mobile: i consumatori ci guadagnano? Argomnti Abolizion dl contributo di ricarica nlla tlfonia mobil: i consumatori ci guadagnano? Maria Rosa Battaggion, Nicoltta Corrochr, Lornzo Zirulia L liminazion dl contributo di ricarica sull cart prpagat

Dettagli

1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO

1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO 1. La struttura di rlazioni tra manifattura srvizi all imprs in un contsto uropo 11 1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO La quota di srvizi sul commrcio

Dettagli

Tassare i redditi o i consumi? Giampaolo Arachi e Massimo D Antoni

Tassare i redditi o i consumi? Giampaolo Arachi e Massimo D Antoni Tassar i rdditi o i consumi? Giampaolo Arachi Massimo D Antoni Divrs ragioni sono stat avanzat a favor di uno spostamnto dll imposizion dal rddito al consumo, in particolar vrso l Iva: la possibilità di

Dettagli

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Cntro Rgional di Programmazion I n t r POR Sardgna FESR 2007/2013 - ASSE VI COMPETITIVITÀ Lina di attività 6.1.1.A Promozion

Dettagli

Informazioni in Rete

Informazioni in Rete Argomnti Informazioni in Rt Marco Gambaro Ngli ultimi anni Intrnt è divntato part dlla nostra vita quotidiana ha trasformato profondamnt il ruolo i confini di mzzi di comunicazion tradizionali attravrso

Dettagli

1 Derivate parziali 1. 2 Regole di derivazione 5. 3 Derivabilità e continuità 7. 4 Differenziabilità 7. 5 Derivate seconde e teorema di Schwarz 8

1 Derivate parziali 1. 2 Regole di derivazione 5. 3 Derivabilità e continuità 7. 4 Differenziabilità 7. 5 Derivate seconde e teorema di Schwarz 8 UNIVR Facoltà di Economia Sd di Vicnza Corso di Matmatica Drivat dll funzioni di più variabili Indic Drivat parziali Rgol di drivazion 5 3 Drivabilità continuità 7 4 Diffrnziabilità 7 5 Drivat scond torma

Dettagli

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti L politich pr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti Politich pr ottnr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti (BP = + MK = 0) nl lungo priodo BP 0 non è sostnibil prchè In cambi fissi S BP0 si sauriscono

Dettagli

ORGANO GOLD PIANO COMPENSI. E Facile, E semplice. E caffè. Italia

ORGANO GOLD PIANO COMPENSI. E Facile, E semplice. E caffè. Italia ORGANO GOLD PIANO COMPENSI E Facil, E smplic. E caffè. Italia INDICE Indic INTRODUZIONE...2 PIANO COMPENSI...3 DEFINIZIONI ED ACRONIMI.4 COME DIVENTARE UN INCARICATO ALLE VENDITE OG...5 I SETTE MODI PER

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA Informazioni rlativ ai piani di stock option di ITALMOBILIARE S.p.A. ITALCEMENTI S.p.A. già sottoposti alla dcision di rispttivi organi comptnti antcdntmnt

Dettagli

Le problematiche della consulenza finanziaria

Le problematiche della consulenza finanziaria L problmatich dlla consulnza finanziaria Anna Vizzari MIFID: una dirttiva a tutla di piccoli risparmiatori? MIFID è l acronimo di Markt in Financial Instrumnts Dirctiv. Individua una dirttiva dll Union

Dettagli

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 17

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 17 Scopo contnuto dl documnto Comunità Europa (CE) Intrnational Accounting Standards, n. 17 Lasing Lasing Finalità SOMMARIO Paragrafi 1 Ambito di applicazion 2-3 Dfinizioni 4-6 Classificazion dll oprazioni

Dettagli

Documento tratto da La banca dati del Commercialista

Documento tratto da La banca dati del Commercialista Documnto tratto da La banca dati dl Commrcialista Intrnational Accounting Standards Board Intrnational Accounting Standards, n. 17 SCOPO E CONTENUTO DEL DOCUMENTO Lasing Il prsnt Principio sostituisc lo

Dettagli

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering Europan Cntr for Rsarch in Earthquak Enginring Parr sulla vntual obbligatorità di un intrvnto di adguamnto sismico nll ambito dll intrvnto di ristrutturazion, adguamnto ampliamnto dlla Casa Albrgo pr Anziani

Dettagli

L impatto delle liberalizzazioni sull economia delle famiglie

L impatto delle liberalizzazioni sull economia delle famiglie Consumatori in cifr L impatto dll libralizzazioni sull conomia dll famigli Michl Cavuoti Marco Pirani Uno dgli asptti pr i quali si è fino a ora cotraddistinto il scondo Govrno Prodi è qullo dl rilancio

Dettagli

Funzioni lineari e affini. Funzioni lineari e affini /2

Funzioni lineari e affini. Funzioni lineari e affini /2 Funzioni linari aini In du variabili l unzioni linari sono dl tipo a b l unzioni aini sono dl tipo a b c Il graico di una unzion linar è un piano passant pr l origin il graico di una unzion ain è un piano.

Dettagli

x 1 x 2 Studiare e disegnare il grafico delle seguenti funzioni Esercizio no.1 Soluzione a pag.2 Esercizio no.2 Soluzione a pag.4

x 1 x 2 Studiare e disegnare il grafico delle seguenti funzioni Esercizio no.1 Soluzione a pag.2 Esercizio no.2 Soluzione a pag.4 Edutcnica.it Studio di funzioni Studiar disgnar il grafico dll sgunti funzioni Esrcizio no. Soluzion a pag. Esrcizio no. Soluzion a pag. y 5 y Esrcizio no. Soluzion a pag.6 Esrcizio no. Soluzion a pag.8

Dettagli

Assicurazioni: liberalizzazione mancata. Paolo Martinello

Assicurazioni: liberalizzazione mancata. Paolo Martinello Assicurazioni: libralizzazion mancata Paolo Martinllo Gli intrvnti nl sttor assicurativo auto costituiscono probabilmnt il capitolo mno convincnt dll misur di libralizzazion dl Govrno Monti. Il mrcato

Dettagli

Unità didattica: Grafici deducibili

Unità didattica: Grafici deducibili Unità didattica: Grafici dducibili Dstinatari: Allivi di una quarta lico scintifico PNI tal ud è insrita nllo studio dll funzioni rali di variabil ral. Programmi ministriali dl PNI: Dal Tma n 3 funzioni

Dettagli

Liberalizzazioni, consumatori e produttori

Liberalizzazioni, consumatori e produttori Argomnti Libralizzazioni, consumatori produttori Francsco Silva Pr una più fficint qualificata offrta di srvizi è ncssario libralizzar, ma l libralizzazioni sono fficaci solo s sono molto mirat non dmagogich.

Dettagli

Sanità e federalismo fiscale. Maria Flavia Ambrosanio

Sanità e federalismo fiscale. Maria Flavia Ambrosanio Sanità fdralismo fiscal Maria Flavia Ambrosanio Qusto contributo illustra l voluzion dlla spsa sanitaria a livllo rgional i principali fattori ch l hanno dtrminata, l diffrnz, talvolta anch profond, ch

Dettagli

L origine dell aumento dei prezzi dei cereali

L origine dell aumento dei prezzi dei cereali L origin dll aumnto di przzi di crali Matild Frrtto L aumnto di przzi di bni drivati dalla trasformazion di crali (pan, biscotti, pasta cc.) è fort, ma fors i suoi fftti sono più sri pr i pasi povri ch

Dettagli

Anna Soru e Cristina Zanni

Anna Soru e Cristina Zanni Consumatori in cifr L prospttiv occupazionali di laurati in Lombardia Anna Soru Cristina Zanni La CCIAA di Milano Unioncamr Lombardia, attravrso Formapr con il coinvolgimnto dll dodici univrsità dlla Lombardia,

Dettagli

APPUNTI DI MACROECONOMIA

APPUNTI DI MACROECONOMIA Brtocco G., Kalajzić A. Mourad Agha G. Univrsità dgli Studi dll Insubria Dipartimnto di Economia Anno accadmico 2014-2015 APPUNTI DI MACROECONOMIA (Sconda part pp. 175-296) Il modllo IS-LM pr una conomia

Dettagli

Nuove tendenze di consumo. Vanni Codeluppi

Nuove tendenze di consumo. Vanni Codeluppi Nuov tndnz di consumo Vanni Codluppi La crisi conomica ha dtrminato di cambiamnti ni comportamnti di consumatori, ch si sono maggiormnt spostati vrso i bni ssnziali. In Occidnt in Italia l andamnto di

Dettagli

Politiche fiscali per la famiglia

Politiche fiscali per la famiglia Politich fiscali pr la famiglia Tatiana Onta Lo Stato social fonda l su radici nlla Costituzion: infatti, compito dllo Stato è il sostgno alla famiglia alla matrnità, 1 utilizzando l ntrat gnrat da un

Dettagli

Dalla Tv analogica al digitale terrestre

Dalla Tv analogica al digitale terrestre Dalla Tv analogica al digital trrstr Marco Bulfon Il sistma di trasmission dl sgnal tlvisivo italiano sta volvndo da una tcnologia analogica a una digital. È un procsso ch coinvolgrà il nostro pas pr oltr

Dettagli

Big Switch: un nuovo gruppo d acquisto nel mercato elettrico britannico

Big Switch: un nuovo gruppo d acquisto nel mercato elettrico britannico Argomnti Big Switch: un nuovo gruppo d acquisto nl mrcato lttrico britannico Pt Moory Il Big Switch ralizzato da Which? - organizzazion di consumatori ingls - è la dimostrazion ch un gruppo d acquisto

Dettagli

La politica degli incentivi al consumo: dimensioni, caratteristiche, valutazione, problemi 1. Augusto Ninni

La politica degli incentivi al consumo: dimensioni, caratteristiche, valutazione, problemi 1. Augusto Ninni La politica dgli incntivi al consumo: dimnsioni, carattristich, valutazion, problmi 1 Augusto Ninni Nll articolo si discut la politica dgli incntivi al consumo, insriti nl Dcrto lgg n. 40 dl 25 marzo 2010.

Dettagli

Corso di laurea in Scienze internazionali e diplomatiche. corso di POLITICA ECONOMICA

Corso di laurea in Scienze internazionali e diplomatiche. corso di POLITICA ECONOMICA Corso di laura in Scinz intrnazionali diplomatich corso di OLITICA ECONOMICA SAVERIA CAELLARI Curva di offrta aggrgata di brv priodo; quilibrio domanda offrta aggrgata nl brv nl lungo priodo Aspttativ

Dettagli

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Una Esprinza di Trattamnto ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Rmo ANGELINO Dirttor SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO, Antonio POTOSNJAK I.P. SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO Prmssa La rlazion

Dettagli

Politica energetica e costi in bolletta. Giorgio Ragazzi

Politica energetica e costi in bolletta. Giorgio Ragazzi Politica nrgtica costi in bolltta Giorgio Ragazzi Il przzo dll nrgia lttrica in Italia è uno di più alti d Europa. Tra i vari motivi, in qusto articolo ci si soffrma in particolar sugli Onri gnrali di

Dettagli

Il ruolo delle aspettative in economia

Il ruolo delle aspettative in economia Capiolo XV. Il ruolo dll aspaiv in conomia . Tassi di inrss nominali rali Il asso di inrss in rmini di mona è chiamao asso di inrss nominal. Il asso di inrss sprsso in rmini di bni è chiamao asso di inrss

Dettagli

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB In rlazion a quanto prvisto dall art.2120 C.C., dall norm di lgg dagli accordi collttivi vignti, convngono ch, in aggiunta alla casistica sprssamnt prvista, il dipndnt possa chidr la anticipazion dl proprio

Dettagli

COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Economia e Promozione della Città

COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Economia e Promozione della Città COMUNE DI BOLOGNA Dipartimnto Economia Promozion dlla Città Allgato C all Avviso pubblico pr la prsntazion di progtti di sviluppo alla Agnda Digital di Bologna Modllo di dichiarazion sul posssso di rquisiti

Dettagli

R k = I k +Q k. Q k = D k-1 - D k

R k = I k +Q k. Q k = D k-1 - D k 1 AMMORTAMENTO AMMORTAMENTO Dbito inizial D 0 si volv (al tasso fisso t) D k = D k-1 (1+t) R k [D k dbito (rsiduo) al tmpo k, R k pagamnto al tmpo k ] Condizioni [D n =0 : stinzion dl dbito in n priodi

Dettagli

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno PROGETTO PONTE TRA ORDINI DI SCUOLA Pr favorir la continuità ducativo didattica nl momnto dl passaggio da un ordin di scuola ad un altro, si labora un pont, sul modllo di qullo sottolncato. TEMPI SOGGETTI

Dettagli

Per tutte le condizioni economiche e contrattuali dei prodotti si rimanda al relativo Foglio Informativo

Per tutte le condizioni economiche e contrattuali dei prodotti si rimanda al relativo Foglio Informativo Foglio Comparativo sull tipologi mutuo ipotcario/fonario pr l acquisto dll abitazion principal (sposizioni trasparnza ai snsi dll art. 2 comma 5 D.L. 29.11.2008 n. 185) Pr tutt l conzioni conomich contrattuali

Dettagli

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015 Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr il sistma ducativo di istruzion formazion Dirzion Gnral pr gli ordinamnti scolastici la valutazion dl sistma nazional di istruzion Circolar

Dettagli

Corso di Laurea in Economia Matematica per le applicazioni economiche e finanziarie. Esercizi 4

Corso di Laurea in Economia Matematica per le applicazioni economiche e finanziarie. Esercizi 4 Corso di Laura in Economia Matmatica pr l applicazioni conomich finanziari Esrcizi 4 Vrificar s l sgunti funzioni, nll intrvallo chiuso indicato, soddisfano l ipotsi dl torma di Roll, in caso affrmativo,

Dettagli

Il credito al consumo

Il credito al consumo Il crdito al consumo Anna Vizzari Scnario di rifrimnto I lttori di ricordranno ch abbiamo ddicato il focus dl numro 2/2006 proprio al crdito al consumo. Oggi, a distanza di circa du anni, aggiorniamo i

Dettagli

Il costo di cittadinanza

Il costo di cittadinanza Il costo di cittadinanza Brnardo Pizztti La rinnovata attnzion di opinion pubblica Parlamnto al sttor di srvizi pubblici locali non può ssr limitata ai soli asptti di organizzazion di srvizi, ma dv ssr

Dettagli

L Osservatorio ABI Costing Benchmark : i risultati del Rapporto ABI 2004 e le analisi di posizionamento

L Osservatorio ABI Costing Benchmark : i risultati del Rapporto ABI 2004 e le analisi di posizionamento L Ossrvatorio ABI Costg Bnchmark : i risultati dl Rapporto ABI 2004 l anisi posizionamnto Albrto Bstrri Roma, 11 novmbr 2004 Aumnta l fficacia l dll politich contnimnto di Vi Vi sono sono 9 9 classi classi

Dettagli

AGENZIA GOVERNATIVA REGIONALE OSSERVATORIO ECONOMICO CONGIUNTURA TURISTICA REGIONALE

AGENZIA GOVERNATIVA REGIONALE OSSERVATORIO ECONOMICO CONGIUNTURA TURISTICA REGIONALE CONGIUNTURA TURISTICA REGIONALE Turismo in Sardgna: stagion stiva 2010 in calo, ma il sttor albrghiro tin nonostant la crisi intrnazional (+1,2% l prsnz fra giugno sttmbr). Ngli ultimi msi si è assistito

Dettagli

Opuscolo sui sistemi. Totogoal

Opuscolo sui sistemi. Totogoal Opuscolo sui sistmi Totogoal Più info Conoscnz calcistich pr vincr Jackpot alti Informazioni dttagliat costantmnt aggiornat sul Totogoal, sui programmi Toto sui risultati rpribili su Tltxt, a partir dalla

Dettagli

Come riusciremo a ridurre le emissioni di gas serra nel settore dei trasporti. Angelo Martino e Davide Fiorello

Come riusciremo a ridurre le emissioni di gas serra nel settore dei trasporti. Angelo Martino e Davide Fiorello Argomnti Com riuscirmo a ridurr l missioni di gas srra nl sttor di trasporti Anglo Martino David Fiorllo Uno dgli ambiziosi obittivi dl Libro bianco sui trasporti dll Union uropa prvd la riduzion dl 60%

Dettagli

ESERCIZI AGGIUNTIVI MODELLO IS-LM ECONOMIA APERTA

ESERCIZI AGGIUNTIVI MODELLO IS-LM ECONOMIA APERTA ESERCIZI AGGIUNTIVI MODELLO IS-LM ECONOMIA APERTA Esrcizio n 1 C= 400 + 0,8D I= 200-1400r G= 200 TA= 0,25 X= 300-100 Q=156+0,4 r*=0,36 L=50+0,2-100r M o =99 a) Dtrminat l quazion dlla IS dlla LM, il tasso

Dettagli

Svolgimento di alcuni esercizi

Svolgimento di alcuni esercizi Svolgimnto di alcuni srcizi Si ha ch dal momnto ch / tnd a pr ch tnd a (la frazion formata da un numro, in qusto caso il numro, fratto una quantità ch tnd a ±, in qusto caso, tnd smpr a ) S facciamo tndr

Dettagli

2. L ambiente celeste

2. L ambiente celeste unità 2. L ambint clst L EVOLUZIONE DI UNA STELLA nana Bruna s la massa inizial è poco infrior a qulla dl Sol nana Bianca Nbulosa Protostlla fusion nuclar stlla dlla squnza principal dl diagramma HR gigant

Dettagli

Export. Il programma di promozione straordinaria attivato dal Mise

Export. Il programma di promozione straordinaria attivato dal Mise Expò Nwslttr dinformazion ddicata all tmatich dllintrnazionalizzazion a cura di Confagricoltura Anno I - n.4 - Novmbr 2013 Liniziativa è promossa dal Ministro dllo Sviluppo Economico nllambito dl Programma

Dettagli

Concorrenza e scelte informate nel settore Rc auto 1. Paolo Martinello

Concorrenza e scelte informate nel settore Rc auto 1. Paolo Martinello Concorrnza sclt informat nl sttor Rc auto 1 Paolo Martinllo I canali distributivi vincolati hanno limitato la concorrnza l informazioni a disposizion di consumatori nl mrcato dll polizz Rc auto. L rcnti

Dettagli

La concorrenza nel settore Rc auto. Annalisa Rocchietti March

La concorrenza nel settore Rc auto. Annalisa Rocchietti March La concorrnza nl sttor Rc auto Annalisa Rocchitti March Vngono saminati du asptti dl sttor Rc auto: l andamnto di prmi l introduzion dl sistma d indnnizzo dirtto. I dati sui prmi indicano ch in Italia

Dettagli

Agcm: autorità garante dei consumatori e del mercato?

Agcm: autorità garante dei consumatori e del mercato? Agcm: autorità garant di consumatori dl mrcato? Francsco Silva Srgio Di Nola La lina d intrvnto dll Autorità Garant dlla Concorrnza dl è mutata ngli ultimi cinqu anni. L sanzioni pr abusi cartlli hanno

Dettagli

Banda larga: su tecnologia e innovazione si gioca il futuro del Paese

Banda larga: su tecnologia e innovazione si gioca il futuro del Paese Banda larga: su tcnologia innovazion si gioca il futuro dl Pas Antonllo Bustto Quando facciamo rifrimnto alla cosiddtta crisi conomica è bn inquadrar chiaramnt il fnomno. S guardiamo la Fig. 1 possiamo

Dettagli

XXX SPA Stabilimento di xxx (xx) REGISTRO FORMAZIONE/ADDESTRAMENTO CONTINUI LAVORATORI CAPIREPARTO PREPOSTI VICE CAPIREPARTO REPARTO.

XXX SPA Stabilimento di xxx (xx) REGISTRO FORMAZIONE/ADDESTRAMENTO CONTINUI LAVORATORI CAPIREPARTO PREPOSTI VICE CAPIREPARTO REPARTO. Pag. 1/10 REGISTRO FORMAZIONE/ADDESTRAMENTO CONTINUI LAVORATORI CAPIREPARTO PREPOSTI VICE CAPIREPARTO REPARTO. Pr form azion/ addst ram nt o cont inui si intnd la attività di addstramnto, vrbal / o pratico,

Dettagli

Detrazione fiscale e risparmio energetico

Detrazione fiscale e risparmio energetico Consumatori in cifr Dtrazion fiscal risparmio nrgtico Giampaolo Valntini I risultati L dtrazioni fiscali dl 55%, 1 in vigor dal gnnaio 2007, hanno costituito il più gnroso sistma di incntivi mai msso in

Dettagli

Brevetti e concorrenza nel settore farmaceutico

Brevetti e concorrenza nel settore farmaceutico Brvtti concorrnza nl sttor farmacutico Ilaria Passarani I consumatori hanno il diritto ad avr farmaci sicuri, innovativi przzi accssibili. I risultati di una rcnt inchista dlla Commission uropa dimostrano

Dettagli

La Tv nella formazione dei minori

La Tv nella formazione dei minori Argomnti La Tv nlla formazion di minori Marina D Amato La tlvision assolv un indubbio ruolo di omognizzazion cultural, anch s vi è discordanza sui suoi fftti ni confronti dlla formazion di minori. Il contsto

Dettagli

De Rossi, profumo di primavera Sabato 23 Marzo 2013 10:49 - DANIELE GIANNINI

De Rossi, profumo di primavera Sabato 23 Marzo 2013 10:49 - DANIELE GIANNINI DANIELE GIANNINI Frsco com un fior sboccia nl primo giorno primavra Il gol Danil D Rossi al Brasil ha s gnato simbolicamnt la fin dll invrno Il risvglio dlla natura qullo dlla Nazional stava prdndo immritatamnt

Dettagli

Tecniche per la ricerca delle primitive delle funzioni continue

Tecniche per la ricerca delle primitive delle funzioni continue Capitolo 4 Tcnich pr la ricrca dll primitiv dll funzioni continu Nl paragrafo.7 abbiamo dato la dfinizion di primitiva di una funzion f avnt pr dominio un intrvallo I; abbiamo visto ch s F 0 è una primitiva

Dettagli

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n.

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n. Lcco Sp ciale congdi parntali Lgg 8 marzo2000 n. 53 Lgg sui congdi parntali La lgg rcntmnt approvata non si limita ad manar disposizioni spcifich pr il sostgno dlla matrnità dlla patrnità, pr il diritto

Dettagli

Lampade di. emergenza MY HOME. emergenza. Lampade di

Lampade di. emergenza MY HOME. emergenza. Lampade di Lampad di Lampad di MY HOME 97 Lampad Carattristich gnrali Scopi dll illuminazion Ngli ambinti rsidnziali gli apparcchi di illuminazion non sono imposti da lggi o norm, ma divntano comunqu prziosi ausilii.

Dettagli

Anomalie cognitive e scelte dei consumatori

Anomalie cognitive e scelte dei consumatori Anomali cognitiv sclt di consumatori Paolo Aquino Ricrch di conomia psicologia hanno vidnziato l difficoltà di consumatori a scglir in prsnza di ampi varità di prodotti. Sono, quindi, smpr più importanti

Dettagli

Politica dei consumi e federalismo in Germania 1. Cornelia Tausch

Politica dei consumi e federalismo in Germania 1. Cornelia Tausch Politica di consumi fdralismo in Grmania 1 Cornlia Tausch La Grmania è un smpio di Stato fdral in cui si è riusciti a conciliar l signz di 16 diffrnti Ländr. Tal organizzazion fa sì ch ci siano divrsi

Dettagli

APPROFONDIMENTO MANAGEMENT

APPROFONDIMENTO MANAGEMENT APPROFONDIMENTO MANAGEMENT Iniziativa Comunitaria Equal II Fas IT G2 CAM - 017 Futuro Rmoto Approfondimnto LIQUIDAZIONI E VERSAMENTI IVA ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA LIQUIDAZIONE

Dettagli

POTENZE NECESSARIE E DISPONIBILI

POTENZE NECESSARIE E DISPONIBILI POTENZE NECESSARIE E DISPONIBILI In qusto capitolo ci proponiamo di dtrminar l curv dll potnz ncssari pr l vari condizioni di volo. Tali curv dipndranno da divrsi fattori com il pso dl vlivolo, la quota,

Dettagli

= l. x 0. In realtà può aversi una casistica più amplia potendo sia x che f ( x) tendere ad un elemento dell insieme

= l. x 0. In realtà può aversi una casistica più amplia potendo sia x che f ( x) tendere ad un elemento dell insieme LIMITI DI FUNZINI. CNCETT DI LIMITE Esula dallo scopo di qusto libro la trattazion dlla toria sui iti. Tuttavia, pnsando di far cosa gradita allo studnt, ch dv possdr qusta nozion com background, ritniamo

Dettagli

LA CONDIVISIONE DELL IRPEF TRA LIVELLI DI GOVERNO:

LA CONDIVISIONE DELL IRPEF TRA LIVELLI DI GOVERNO: LA CONDIVISIONE DELL IRPEF TRA LIVELLI DI GOVERNO: ALCUNE QUESTIONI APERTE Francsca Gastaldi, Ernsto Longobardi Albrto Zanardi Introduzion La riforma dl sistma di finanziamnto dll rgioni dll autonomi locali,

Dettagli

Renato Filosa e Giuseppe Marotta. Stabilità finanziaria e crisi. Il ruolo dei mercati, delle istituzioni e delle regole

Renato Filosa e Giuseppe Marotta. Stabilità finanziaria e crisi. Il ruolo dei mercati, delle istituzioni e delle regole Supplmnto analitico al tsto, dito nl 011 dalla Socità ditric Il Mulino, Bologna, di Rnato Filosa Giuspp Marotta Stabilità finanziaria crisi. Il ruolo di mrcati, dll istituzioni dll rgol Supplmnto onlin

Dettagli