La POLITICA di BILANCIO espansiva della DOMANDA Il Deficit spending Il DEBITO PUBBLICO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La POLITICA di BILANCIO espansiva della DOMANDA Il Deficit spending Il DEBITO PUBBLICO"

Transcript

1 1 Ettore Peyron P.A.S Ddattca della MACROECONOMIA Lezone N 4 A Testo tratto dalle Dspense del Corso d Economa pubblca Unverstà degl stud d Torno Anno accademco 2010/2011 Facoltà d Economa Lezone n 4 B del 5/6/2014 (4 pagne + 5 pagne d grafc) Insuffcenze del Mercato e macroeconoma Keynesana L INSUFFICIENZA del MERCATO nel mantenere un EQUILIBRIO d PIENA OCCUPAZIONE La CRISI DEFLAZIONISTICA Dstnzone tra DISOCCUPAZIONE CICLICA e DISOCCUPAZIONE STRUTTURALE La POLITICA d BILANCIO espansva della DOMANDA Il Defct spendng Il DEBITO PUBBLICO L uso eccessvo ed napproprato delle POLITICHE ESPANSIVE della SPESA PUBBLICA La Crs INFLAZIONISTICA Il pensero Monetarsta Poltche restrttve e rtorno peno al Mercato Secondo la teora macroeconomca Keynesana, che studa la grande crs deflazonstca del 1929 negl Stat Unt e negl ann 30 n tutto l mondo occdentale, l modello classco dell equlbro economco generale, che estende a lvello d ntero sstema economco l concetto propro all equlbro mcroeconomco, per cu prezz d ben e fattor della produzone fanno sempre pareggare n modo spontaneo Domanda ed Offerta, può non funzonare a lvello macroeconomco nel breve perodo, per scarstà d Domanda, e conseguente sottoccupazone d Lavoro e Captale. La cosddetta Legge classca d Say per cu l Offerta crea sempre, secondo l meccansmo del flusso crcolare della rcchezza nel sstema economco, una propra Domanda, può non funzonare a causa della dscrasa tra mercato de Captal da Investre e mercato della Moneta. Mentre nfatt la domanda d Investmento dpende dal saggo d nteresse, l offerta d Rsparmo dpende dal reddto; a sua volta l saggo d nteresse dpende dall offerta d moneta da parte della Banca centrale e dalla domanda d moneta, costtuta da suo utlzz (uso transattvo o Reddto Nazonale, uso precauzonale e propensone alla lqudtà alternatva all mpego n ttol). Premesso che l punto d rfermento del tutto è l Reddto d Pena Occupazone (valore teorco tratto da dat real), solo occasonalmente l Rsparmo dpendente da Reddto Nazonale d Pena Occupazone concderà con l Investmento, a dfferenza del modello classco del mercato del Captale monetaro, n cu l saggo d nteresse da cu dpende sa la Domanda (Investmento) che l Offerta d Captale (Rsparmo) è sempre n grado, secondo la logca d mercato, d equlbrare le due voc. Solo occasonalmente nfatt l lvello del Rsparmo dervante da un Reddto d pena occupazone concderà con l Investmento causato dal lvello d saggo d nteresse, quale determnates sul mercato monetaro. Resta comunque l nterdpendenza tra le funzon d Rsparmo ed Investmento, dovuta al fatto che l saggo d nteresse è drettamente proporzonale al Reddto Nazonale, componente pù rlevante della Domanda d Moneta. Se l Investmento rsulta mnore del Rsparmo, la Domanda Macroeconomca costtuta da Consum pù Investmento, rsulterà mnore dell Offerta Macroeconomca (par al Reddto Nazonale), costtuta da Consum pù Rsparmo; l Reddto Nazonale qund, regredrà al lvello

2 d sotto occupazone d Lavoro e Captale, n cu l Offerta globale s adegu alla Domanda globale, coè l Rsparmo agl Investment. E questo un modello macroeconomco d breve perodo d mercato tranato dalla Domanda, n cu qund, la scarstà d domanda rspetto ad una offerta d pena occupazone, determna una corrspondente rduzone del Reddto, nducendo una dfferenza negatva detto vuoto deflazonstco. Rcetta d poltca economca per combattere questa conguntura cclca è l espansone della domanda medante l ncremento della spesa pubblca (o eventualmente rduzone dell mposzone), gestendo l blanco pubblco n defct con l emssone d ttol d debto pubblco (cosddetta poltca del defct spendng), tenendo conto del meccansmo del moltplcatore. Ipotes specularmente contrara è quella d vuoto nflazonstco creato da eccesso d Domanda rspetto all Offerta d pena occupazone; con rcetta correttva d poltca economca restrttva. L uso eccessvo, e non conforme al pensero del fondatore della scuola, d poltche espansve d tpo Keynesano, da parte d tutt paes del mondo occdentale, ne tre decenn seguent la seconda guerra mondale, mse n luce un aspetto rmasto n ombra del pensero Keynesano stesso. La relazone tra varazon della domanda e prezz e salar; tale per cu da un lato, l eccesso d poltche espansve provoca ncrement nomnal de salar e qund de prezz, determnando nflazone e ralzo de tass real d nteresse, mnando alla base l processo d crescta economca; mentre d altro lato al contraro salar presentano rgdtà a scendere, (per comprensbl poltche sndacal, che fnscono per dfendere l lvello de salar a scapto de post d lavoro), n pendenza d stuazon deflazonstche, contrbuendo così all ncremento e stablzzazone della dsoccupazone. Nella esposzone tradzonale del modello Keynesano s mmagna una funzone d offerta de ben e del lavoro elastcssme, per cu le varazon della domanda agscono essenzalmente sulla quanttà prodotta e non su prezz e salar. Invero nel pensero Keynesano è presente la possbltà d tenson su prezz e salar, ma s nsste soprattutto sulla resstenza d salar e, qund prezz, a movment verso l basso, mentre non s escludono le possbltà d movment verso l alto. Quest ultmo aspetto è stato partcolarmente enfatzzato negl ann n cu le tenson nflazonstche frutto d poltche Keynesane espansve eccessve, venva spegato come naturale scotto da pagare per la crescta economca (tale è la lettura Keynesana della curva d Phllps). Il prmo aspetto, mportante nel suo pensero, d resstenza de salar alla dscesa per effetto della azone sndacale, rafforza la descrzone del meccansmo della deflazone, nfatt la scarstà d domanda scarca l suo effetto negatvo tutto sulla quanttà scambata e prodotta, anzché su salar, penalzzando l occupazone. Una mnor rgdtà salarale permetterebbe nfatt al mercato del lavoro d assorbre n parte, con una dscesa de salar, la pressone deflazonstca, ammorbdendo l effetto negatvo sull occupazone. La rgdtà salarale nvece, sempre secondo Keynes, permette la realzzazone pena del vuoto deflazonstco, e ne stablzza l effetto negatvo. Il pensero monetarsta, recuperando meccansm classc d autoequlbro del mercato, enfatzza e sottolnea con ragone quest ultmo aspetto del pensero Keynesano, auspcando una pena lberalzzazone del mercato del lavoro, quale rmedo alla possbltà d crs deflazonstche. La sua lettura della curva d Phllps sottolnea lo stretto rapporto nel breve perodo tra poltche espansve e restrttve da un lato e varazon de salar e de prezz d altro lato, secondo un modello tradzonale d semelastctà d offerta d lavoro e ben; mentre nel medo perodo l tasso d dsoccupazone torna ad un lvello naturale, secondo la struttura dell offerta e la logca d mercato, n modo ndpendente dalle poltche della domanda effcac solo su prezz e salar. Ogg n partcolare è opnone prevalente degl economst e delle mprese che la regolamentazone del mercato del lavoro, causa d sua rgdtà verso l basso, mpedsca a meccansm automatc dell offerta e della domanda d lavoro d trovare e mantenere l equlbro d pena occupazone. 2

3 3 La presenza d stuazon contemporaneamente d dsoccupazone ed nflazone, n perodo d stagnazone dello svluppo (c.d. stagflazone), causate da rgdtà de salar e poltche espansve napproprate, nel surrchamato perodo storco, catalzzano l prepotente rtorno delle teore economche classche ne termn della scuola monetarsta neoquanttatvsta; a tutt ogg predomnant nella scenza delle fnanze. La dsoccupazone strutturale, che s nnesta sulle vcende rchamate negl ultm due decenn del mllenno, è fenomeno d lungo perodo nserto nella struttura dell Offerta, coè della produzone. Due ne sono fondamentalmente le cause l evoluzone tecnologca della scenza nformatca e la mondalzzazone de mercat strettamente legata all enorme facltazone della comuncazone. Le nuove tecnologe hanno la caratterstca, ben dstnta dall evoluzone passata della tecnca, che ha sempre creato nel lungo perodo post d lavoro (essa è la causa prma dell ncredble svluppo economco degl ultm due secol), d creare nnovazon d processo produttvo, con sosttuzone della macchna all uomo, anzché anche d prodotto, come nel passato. Rcetta d poltca economca è la rcerca che sappa trovare nnovazon d prodotto, n grado d aumentare la quanttà d produzone, n modo d rassorbre l lavoro caccato dal captale (nuov strument d lavoro); accompagnata da provvedment d rduzone dell oraro d lavoro. La globalzzazone dell economa comporta la concorrenza con econome meno svluppate, ma con grandssma rserva d forza lavoro a basso costo, con conseguente dslocazone d mprese de paes d veccha ndustralzzazone n tal aree e concorrenza spesso nsostenble, non solo per l costo del lavoro, ma per la bassssma pressone fscale e contrbutva. Rcetta d poltca economca d lungo perodo è ancora la rcerca e l nnovazone per la creazone d prodott tecnologcamente avanzat e rcch d valore aggunto ntellettuale, che paes d nuova ndustralzzazone non sono ancora n grado d copare e d produrre. Nel medo perodo s mpone una poltca d rduzone del cuneo fscale tra costo del lavoro per l mpresa e salaro percepto dal lavoratore, costtuto dall mposzone dretta sul reddto d lavoro pagata dal sosttuto d mposta e de contrbut socal. Il tutto è possble solo rducendo fatcosamente la spesa pubblca, spece nel campo della protezone socale. Indspensable la prosecuzone delle rforme del sstema pensonstco, con la formazone d un robusto sstema a captalzzazone, accanto al comunque rrnuncable sstema a rpartzone; l nnalzamento dell età pensonable e l utlzzo dell enorme bagaglo d esperenza lavoratva de cosddett anzan, ogg n gran parte sprecata e spesso nutlzzable per restrzon normatve. Il pareggo del BILANCIO Pubblco I possbl effett ESPANSIVI d un BILANCIO n PAREGGIO Il teorema d Haavelmo Secondo l modello Keynesano del moltplcatore della spesa pubblca, n presenza d sottooccupazone de fattor della produzone con Reddto Nazonale non d pena occupazone, un ncremento della spesa pubblca determna un ncremento del Reddto Nazonale par all ncremento stesso moltplcato per l recproco del complemento ad uno della Propensone al Consumo (coè l recproco della Propensone al Rsparmo). Così ad esempo nel caso d Propensone al Consumo d 2/3, e qund d Propensone al Rsparmo d 1-2/3 = 1/3, l moltplcatore della Spesa sarà l suo recproco, coè 3. Se l ncremento della Spesa è fnanzato con un par ncremento dell Imposzone, l blanco pubblco (che ponamo n pareggo all nzo dell operazone) resta n pareggo, mentre l decremento del Reddto Nazonale sarà par all ncremento d mposta moltplcato per l valore del demoltplcatore come prma ndcato (l recproco della propensone al Rsparmo), l tutto dmnuto dell ncremento dell mposzone. Cò è dovuto al fatto che, mentre per la spesa l suo ncremento s trasforma tutto n Domanda (o Consumo o Investmento), l ncremento dell mposta è solo per 2/3 dmnuzone d Consumo, coè d Domanda, essendo l rmanente

4 4 1/3 prelevato dal Rsparmo. Se ad esempo l ncremento d Spesa e d Imposta è par a 10, l ncremento d Reddto Nazonale seguente alla Spesa agguntva sarà par a 30, mentre l suo decremento seguente all Imposzone agguntva sarà d 20. La dfferenza d 10 (30 20) è appunto l effetto espansvo della manovra ottenuta gestendo l blanco n pareggo. La progressone geometrca,con cu s ndvdua la moltplcazone del Reddto, con base 1 e ragone 2/3 (la propensone al Consumo), fgurante successv scamb con destnazone del reddto percepto al Consumo, è completa per la Spesa, mentre manca del prmo addendo per l Imposzone. Il ragonamento posto per un par ncremento d spesa e d mposta, vale anche ovvamente per tutte le Spese e tutt Trbut n pareggo nel blanco dello Stato. MOLTIPLICATORE della Spesa Pubblca o del Reddto K = 1 / 1 Pc = G. 1 / 1 Pc = G. 1 / 1 2/3 = G. 1 / 1/3 = G. 3 K = 3 MOLTIPLICATORE de Trasferment = Tr (K. Pc) = Tr. (K. 2/3) = Tr. (3. 2/3) = Tr. 2 K = 2 DEMOLTIPLICATORE de Trbut - = T. (K. Pc) - = T. (K. 2/3) - = T. (3. 2/3) - = T. 2 K = 2 Teorema d HAAVELMO G = T Spesa Pubblca = Entrate Pubblche Moltplcatore della Spesa Pubblca K = 1 / 1 Pc = G. 1 / 1 Pc = G. K = G. 1 / 1 2/3 = G. 1 / 1/3 = G. 3 K = 3 Demoltplcatore delle Entrate Pubblche K = 1 / 1 Pc - = T. ( K. Pc) - = T. ( K. 2/3) - = T. ( 3. 2/3) - = T. 2 K = 2 Legenda: = Reddto Nazonale G = Spesa Pubblca Pc = Propensone al Consumo T = Trbut (Entrate Pubblche) Tr = Trasferment K = Moltplcatore (peno) K = Moltplcatore (parzale). Seguono 5 pagne d grafc

5 5 Ettore Peyron SUMI Pnerolo 2010/11 Lezone n 9 Modello macroeconomco reale Keynesano ( Pensero Keynesano = Economa della Domanda d Breve Perodo) ( Secondo Hcks: Curva IS) I = Investmento S = Rsparmo I = S Condzone d Equlbro sul Mercato de Ben = Z coè C + Rs T = C + I + G + ( Exp Imp) pct coè Rs = I PIL= PIL Offerta = C + Rs Ben d Consumo Ben d Investmento Ben Pubblc Moltplcatore = (1 / 1 pc) (C + I + G pct) Z = C + I + G + (Exp - Imp) pct Z Domanda dsp = C + Rs T C = f () C = a + pc dsp I = f () : Mercato monetaro esogeno Legenda C = Consumo T = Imposte (al netto de) Trasferment C = Reddto destnato al Consumo I = Investmento Rs = Reddto Rsparmato G = Spesa pubblca Governatva (esclus Trasferment: Prevdenza, Assstenza, Interess Deb.Pub.) a = c0 = Consumo d sussstenza Pc = c1 = Propensone margnale al consumo

6 6 Modello macroeconomco reale Keynesano La determnazone del Reddto Bsettrce a 45 Domanda = Offerta C + I + G = + G Domanda = PIL + I G C I = f () C = a + pc I a e po Offerta = PIL Incremento del Reddto a seguto d poltca espansva + G Effetto moltplcato: = G x 1/1- pc e = Reddto d equlbro d sottooccupazone per scarstà d Domanda rspetto al Reddto d Pena Occupazone po = Reddto d Pena Occupazone determnato da poltca espansva della Domanda (+G)

7 Modello macroeconomco monetaro Keynesano Mercato monetaro e fnanzaro ( Secondo Hcks: Curva LM) L = Domanda d Lqudta M = Offerta d Moneta La determnazone del Saggo d Interesse e degl Investment L = M 7 e Domanda d Moneta Investment e = Saggo d nteresse d equlbro : Domanda d M per transazon sazon Domanda d Lqudtà n alternatva a Ttol Offerta d Moneta Quanttà d Moneta Domandata ed Offerta

8 L equlbro reale e monetaro secondo la rappresentazone d Hcks rappresentante n uno le recproche relazon tra Reddto Nazonale e Saggo d Interesse Un aumento del Reddto Nazonale ncrementa l Saggo d Interesse attraverso l aumento della Domanda d Moneta; e Una dmnuzone del Saggo d Interesse (dovuta ad esempo ad aumento d Offerta d Moneta da parte della Banca centrale) determna un ncremento degl Investment, e qund, medante l ncremento della domanda globale, un aumento del Reddto Nazonale. Le varabl esogene rappresentate ne modell d pag. 1, 2 e 3, dventano endogene n questa rappresentazone sntetca della macroeconoma Keynesana (e non solo). Il Modello IS LM 8 IS LM e d equlbro sono compatbl sa con l equlbro sul mercato reale che su quello monetaro

9 9 Lezone n 9 Rapporto tra l Modello Reale Keynesano ed l Modello Monetaro Keynesano ovvero tra l Modello d determnazone della Produzone (PIL) o del Reddto () e l Modello d determnazone del Saggo d Interesse ( ) Modello Hcksano (John Hcks 1937)) IS Rproduce l equlbro (sa a lvello d sottooccupazone, che d pena occupazone dopo opportuna poltca d espansone della Domanda) tra Domanda globale ed Offerta globale, nel mercato (sstema) macroeconomco n cu la Domanda determna l Offerta secondo l Modello Reale Keynesano, che s realzza con l uguaglanza tra Investment (I) e Rsparm (S = Savng). La curva IS è coè l luogo de punt d uguaglanza tra Investment e Rsparm, per dverse combnazon d Saggo d Interesse e Reddto nazonale, nversamente proporzonale al prmo; nel senso che una dmnuzone del Saggo d Interesse sul mercato monetaro determna un ncremento del Reddto sul mercato de ben (a mnor Saggo d nteresse maggor Investment, coè a maggore Domanda segue maggore Offerta, o Reddto nazonale). Dal Modello Monetaro al Modello Reale: del come l Saggo d Interesse nfluenz l Reddto I S Modello Hcksano LM Rproduce l equlbro, secondo l Modello Monetaro Keynesano, che determna l saggo d nteresse medante l uguaglanza (ncontro delle funzon grafche) d Offerta e Domanda (suo utlzz) d Moneta. Essendo l Reddto nazonale l utlzzo pù rlevante, coè la componente pù mportante della Domanda d Moneta, ad un aumento del Reddto, sa reale che nomnale (nflazone), segue un ralzo del Saggo d Interesse. La curva LM è qund l luogo de punt n cu s eguaglano Offerta e Domanda d Moneta, n corrspondenza delle dverse combnazon tra Reddto () e Saggo d Interesse ( ), drettamente proporzonale al prmo secondo l Modello Monetaro Keynesano. Dal Modello Reale al Modello Monetaro: del come l Reddto nfluenz l Saggo d Interesse L M

Capitolo 7. La «sintesi neoclassica» e il modello IS-LM. 2. La curva IS

Capitolo 7. La «sintesi neoclassica» e il modello IS-LM. 2. La curva IS Captolo 7 1. Il modello IS-LM La «sntes neoclassca» e l modello IS-LM Defnzone: ndvdua tutte le combnazon d reddto e saggo d nteresse per le qual l mercato de ben (curva IS) e l mercato della moneta (curva

Dettagli

MACROECONOMIA A.A. 2014/2015

MACROECONOMIA A.A. 2014/2015 MACROECONOMIA A.A. 2014/2015 ESERCITAZIONE 2 MERCATO MONETARIO E MODELLO /LM ESERCIZIO 1 A) Un economa sta attraversando un perodo d profonda crs economca. Le banche decdono d aumentare la quota d depost

Dettagli

A. AUMENTO DELLA SPESA PUBBLICA FINANZIATO ESCLUSIVAMENTE TRAMITE INDEBITAMENTO

A. AUMENTO DELLA SPESA PUBBLICA FINANZIATO ESCLUSIVAMENTE TRAMITE INDEBITAMENTO 4. SCHMI ALTRNATIVI DI FINANZIAMNTO DLLA SPSA PUBBLICA. Se l Governo decde d aumentare la Spesa Pubblca G (o Trasferment TR), allora deve anche reperre fond necessar per fnanzare questa sua maggore spesa.

Dettagli

Dipartimento di Economia Aziendale e Studi Giusprivatistici. Università degli Studi di Bari Aldo Moro. Corso di Macroeconomia 2014

Dipartimento di Economia Aziendale e Studi Giusprivatistici. Università degli Studi di Bari Aldo Moro. Corso di Macroeconomia 2014 Dpartmento d Economa Azendale e Stud Gusprvatstc Unverstà degl Stud d Bar Aldo Moro Corso d Macroeconoma 2014 1.Consderate l seguente grafco: LM Partà de tass d nteresse LM B A IS IS Y E E E Immagnate

Dettagli

2 Modello IS-LM. 2.1 Gli e etti della politica monetaria

2 Modello IS-LM. 2.1 Gli e etti della politica monetaria 2 Modello IS-LM 2. Gl e ett della poltca monetara S consderun modello IS-LM senzastatocon seguent datc = 0:8, I = 00( ), L d = 0:5 500, M s = 00 e P =. ) S calcolno valor d equlbro del reddto e del tasso

Dettagli

Modelli di base per la politica economica

Modelli di base per la politica economica Marcella Mulno Modell d base per la poltca economca Corso d Poltca economca a.a. 22-23 Captolo 2 Modello - e poltche scal e monetare In questo captolo rchamamo brevemente l modello macroeconomco a prezz

Dettagli

Lezione 10. L equilibrio del mercato finanziario: la struttura dei tassi d interesse

Lezione 10. L equilibrio del mercato finanziario: la struttura dei tassi d interesse Lezone 1. L equlbro del mercato fnanzaro: la struttura de tass d nteresse Ttol con scadenza dversa hanno prezz (e tass d nteresse) dfferent. Due ttol d durata dversa emess dallo stesso soggetto (stesso

Dettagli

Prof. Giulio Cainelli. appunti di Giovanni Gentile

Prof. Giulio Cainelli. appunti di Giovanni Gentile ECONOMIA POLITICA Macroeconoma Prof. Gulo Canell LA CONTABILITA NAZIONALE E LE VARIABILI MACROECONOMICHE La macroeconoma s occupa del comportamento aggregato del sstema economco, de meccansm d funzonamento

Dettagli

LEZIONE 11. Argomenti trattati

LEZIONE 11. Argomenti trattati LEZIONE LE ECONOMIE PERTE (2) Il modello IS-LM n regme d camb fss e d camb flessbl rgoment trattat S esamnano gl effett delle poltche macroeconomche n economa aperta consderando tre modell Il modello IS-LM

Dettagli

MACROECONOMIA DAVIDE BENZA. http://davidebenza.altervista.org/ Parte 1 fino al primo compitino

MACROECONOMIA DAVIDE BENZA. http://davidebenza.altervista.org/ Parte 1 fino al primo compitino MACROECONOMIA Parte 1 fno al prmo comptno DAVIDE BENZA http://davdebenza.altervsta.org/ un graze dallo staff d Sharenotes (http:// www.sharenotes.t) 1 Appunt d macroeconoma. CAPITOLO 1 (leggere) Le semplfcazon

Dettagli

L efficacia delle politiche nel modello IS-LM

L efficacia delle politiche nel modello IS-LM Corso d Poltca Economca Eserctazone n. 4 6 aprle 2017 L effcaca delle poltche nel modello IS-LM Dott. Walter Paternes Melon walter.paternes@unroma3.t POLITICA FISCALE ESPANSIVA - nel modello IS/LM una

Dettagli

Economia del Lavoro. Argomenti del corso

Economia del Lavoro. Argomenti del corso Economa del Lavoro Argoment del corso Studo del funzonamento del mercato del lavoro. In partcolare, l anals economca nerente l comportamento d: a) lavorator, b) mprese, c) sttuzon nel processo d determnazone

Dettagli

Newsletter "Lean Production" Autore: Dott. Silvio Marzo

Newsletter Lean Production Autore: Dott. Silvio Marzo Il concetto d "Produzone Snella" (Lean Producton) s sta rapdamente mponendo come uno degl strument pù modern ed effcac per garantre alle azende la flessbltà e la compettvtà che l moderno mercato rchede.

Dettagli

MOBILITA DI CAPITALI

MOBILITA DI CAPITALI Poltca Economca dell'unone Europea MOBILITA DI CAPITALI Prof. Roberto Lombard Prof. Roberto Lombard 1 Le Econome moderne hanno un elevato grado d nterazone ed ntegrazone de Mercat Fnanzar ed de Captal

Dettagli

Indicatori di rendimento per i titoli obbligazionari

Indicatori di rendimento per i titoli obbligazionari Indcator d rendmento per ttol obblgazonar LA VALUTAZIONE DEGLI INVESTIMENTI A TASSO FISSO Per valutare la convenenza d uno strumento fnanzaro è necessaro precsare: /4 Le specfche esgenze d un nvesttore

Dettagli

Il modello markoviano per la rappresentazione del Sistema Bonus Malus. Prof. Cerchiara Rocco Roberto. Materiale e Riferimenti

Il modello markoviano per la rappresentazione del Sistema Bonus Malus. Prof. Cerchiara Rocco Roberto. Materiale e Riferimenti Il modello marovano per la rappresentazone del Sstema Bonus Malus rof. Cercara Rocco Roberto Materale e Rferment. Lucd dstrbut n aula. Lemare 995 (pag.6- e pag. 74-78 3. Galatoto G. 4 (tt del VI Congresso

Dettagli

I SINDACATI E LA CONTRATTAZIONE COLLETTIVA. Il ruolo economico del sindacato in concorrenza imperfetta, in cui:

I SINDACATI E LA CONTRATTAZIONE COLLETTIVA. Il ruolo economico del sindacato in concorrenza imperfetta, in cui: I IDACATI E LA COTRATTAZIOE COLLETTIVA Il ruolo economco del sndacato n concorrenza mperfetta, n cu: a) le mprese fssano prezz de ben n contest d concorrenza monopolstca (con extra-proftt); b) lavorator

Dettagli

Approfondimento Capitolo 4. Definizioni esistono due tipi di grandezze in economia

Approfondimento Capitolo 4. Definizioni esistono due tipi di grandezze in economia Poltca Economca E. Marchett 1 Approfondmento Captolo 4 efnzon esstono due tp d grandezze n economa Grandezze Flusso: una quanttà che s forma n un ntervallo d tempo (es.: reddto, rsparmo, nvestmento ) Grandezze

Dettagli

Trigger di Schmitt. e +V t

Trigger di Schmitt. e +V t CORSO DI LABORATORIO DI OTTICA ED ELETTRONICA Scopo dell esperenza è valutare l ampezza dell steres d un trgger d Schmtt al varare della frequenza e dell ampezza del segnale d ngresso e confrontarla con

Dettagli

Verifica termoigrometrica delle pareti

Verifica termoigrometrica delle pareti Unverstà Medterranea d Reggo Calabra Facoltà d Archtettura Corso d Tecnca del Controllo Ambentale A.A. 2009-200 Verfca termogrometrca delle paret Prof. Marna Mstretta ANALISI IGROTERMICA DEGLI ELEMENTI

Dettagli

1. Una panoramica sui metodi valutativi

1. Una panoramica sui metodi valutativi . Una panoramca su metod valutatv La dottrna azendalstca rconosce l esstenza d var metod att a determnare l valore del captale economco d un mpresa. In partcolare, è possble ndvduare tre macro-tpologe

Dettagli

PRIVATIZZAZIONE DEL WELFARE E RUOLO DELLE ASSOCIAZIONI DI RAPPRESENTANZA

PRIVATIZZAZIONE DEL WELFARE E RUOLO DELLE ASSOCIAZIONI DI RAPPRESENTANZA PRIVATIZZAZIONE DEL WELFARE E RUOLO DELLE ASSOCIAZIONI DI RAPPRESENTANZA La rforma del sstema pensonstco talano: le queston aperte e le prospettve d svluppo della componente a captalzzazone Carlo Mazzaferro

Dettagli

POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Competitività BANDO PUBBLICO. Voucher Startup Incentivi per la competitività delle Startup innovative

POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Competitività BANDO PUBBLICO. Voucher Startup Incentivi per la competitività delle Startup innovative POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Compettvtà BANDO PUBBLICO Voucher Startup Incentv per la compettvtà delle Startup nnovatve ALLEGATO 3 PIANO DI UTILIZZO DEL VOUCHER STARTUP INNOVATIVE 2014 3. Pano d

Dettagli

Calcolo della caduta di tensione con il metodo vettoriale

Calcolo della caduta di tensione con il metodo vettoriale Calcolo della caduta d tensone con l metodo vettorale Esempo d rete squlbrata ed effett del neutro nel calcolo. In Ampère le cadute d tensone sono calcolate vettoralmente. Per ogn utenza s calcola la caduta

Dettagli

TECNICHE DI PROGRAMMAZIONE

TECNICHE DI PROGRAMMAZIONE TECNICHE DI PROGRAMMAZIONE IPOTESI SOTTOSTANTE: TECNICHE LINEARI (COEFFICIENTI FISSI DI PRODUZIONE) PREVISIONI (vendte, prezz de ben e de fattor) medante tecnche estrapolatve, econometrche e d mercato

Dettagli

Valore attuale di una rendita. Valore attuale in Excel: funzione VA

Valore attuale di una rendita. Valore attuale in Excel: funzione VA Valore attuale d una rendta Nella scorsa lezone c samo concentrat sul problema del calcolo del alore attuale d una rendta S che è dato n generale da V ( S) { R ; t, 0,,,..., n,... } n 0 R ( t ), doe (t

Dettagli

Dipartimento di Statistica Università di Bologna. Matematica Finanziaria aa 2012-2013 Esercitazione: 4 aprile 2013

Dipartimento di Statistica Università di Bologna. Matematica Finanziaria aa 2012-2013 Esercitazione: 4 aprile 2013 Dpartmento d Statstca Unverstà d Bologna Matematca Fnanzara aa 2012-2013 Eserctazone: 4 aprle 2013 professor Danele Rtell www.unbo.t/docent/danele.rtell 1/41? Aula "Ranzan B" 255 post 1 2 3 4 5 6 7 8 9

Dettagli

Corso di Economia Pubblica Lezione 4 - Neutralità IRES

Corso di Economia Pubblica Lezione 4 - Neutralità IRES (materale gentlmente concesso dalla Prof.ssa Alessandra Casarco) Corso d Economa Pubblca Lezone 4 - Neutraltà IRES Prof. Paolo Buonanno paolo.buonanno@unbg.t Investmento: no mposte P = π( I) δi I L mpresa

Dettagli

ECONOMIA MONETARIA (parte generale) Prof. Guido Ascari LEZIONE 8-98 IL MECCANISMO DI TRASMISSIONE DELLA POLITICA MONETARIA

ECONOMIA MONETARIA (parte generale) Prof. Guido Ascari LEZIONE 8-98 IL MECCANISMO DI TRASMISSIONE DELLA POLITICA MONETARIA ECONOMIA MONETARIA (parte generale) Prof. Gudo Ascar Anno 2006-2007 2007 EZIONE 8-98 I MECCANISMO DI TRASMISSIONE DEA POITICA MONETARIA "C sono, ponamo, una sere d fabbrcant o d commercant, che hanno rcevuto

Dettagli

Indici di misurazione del potere di mercato

Indici di misurazione del potere di mercato Indc d msurazone del potere d mercato Metod tradzonal: tass d rendmento, margn e q d Tobn Indc d concentrazone Metod presuntv d Ganmara Martn Introduzone Le teore de mercat concorrenzal e non concorrenzal

Dettagli

ESERCIZIO N. 1. b) rendimenti reali dell azienda Gesis e del portafoglio di mercato:

ESERCIZIO N. 1. b) rendimenti reali dell azienda Gesis e del portafoglio di mercato: ESERCIZIO N. 1 Il canddato proceda a calcolare l tasso d congrua remunerazone reale dell azenda Gess al 31.12.2003 applcando l CAPM e l WACC della stessa azenda; dat d cu s dspone sono seguent: a) rendmento

Dettagli

ESERCITAZIONI di ECONOMIA POLITICA ISTITUZIONI (A-K)

ESERCITAZIONI di ECONOMIA POLITICA ISTITUZIONI (A-K) ESERCITAZIONI d ECONOIA POLITICA ISTITUZIONI (A-K). Bonacna - Unverstà degl Stud d Pava monca.bonacna@unboccon.t 1 3 a ESERCITAZIONE: ONETA: Soluzon Ogn volta che s parla d domanda d, spuòdrecheèdomandadmoneta

Dettagli

Risoluzione quesiti I esonero 2011

Risoluzione quesiti I esonero 2011 Rsoluzone quest I esonero 011 1) Compto 1 Q3 Un azenda a a dsposzone due progett d nvestmento tra d loro alternatv. Il prmo prevede l pagamento d un mporto par a 100 all epoca 0 e fluss par a 60 all epoca

Dettagli

Dipartimento di Statistica Università di Bologna. Matematica finanziaria aa 2012-2013 lezione 13: 24 aprile 2013

Dipartimento di Statistica Università di Bologna. Matematica finanziaria aa 2012-2013 lezione 13: 24 aprile 2013 Dpartmento d Statstca Unverstà d Bologna Matematca fnanzara aa 2012-2013 lezone 13: 24 aprle 2013 professor Danele Rtell www.unbo.t/docent/danele.rtell 1/23? reammortamento uò accadere che, dopo l erogazone

Dettagli

Soluzione esercizio Mountbatten

Soluzione esercizio Mountbatten Soluzone eserczo Mountbatten I dat fornt nel testo fanno desumere che la Mountbatten utlzz un sstema d Actvty Based Costng. 1. Calcolo del costo peno ndustrale de tre prodott Per calcolare l costo peno

Dettagli

Macchine. 5 Esercitazione 5

Macchine. 5 Esercitazione 5 ESERCITAZIONE 5 Lavoro nterno d una turbomacchna. Il lavoro nterno massco d una turbomacchna può essere determnato not trangol d veloctà che s realzzano all'ngresso e all'uscta della macchna stessa. Infatt

Dettagli

Esercitazioni del corso di Relazioni tra variabili. Giancarlo Manzi Facoltà di Sociologia Università degli Studi di Milano-Bicocca

Esercitazioni del corso di Relazioni tra variabili. Giancarlo Manzi Facoltà di Sociologia Università degli Studi di Milano-Bicocca Eserctazon del corso d Relazon tra varabl Gancarlo Manz Facoltà d Socologa Unverstà degl Stud d Mlano-Bcocca e-mal: gancarlo.manz@statstca.unmb.t Terza eserctazone Mlano, 8 febbrao 7 SOMMARIO TERZA ESERCITAZIONE

Dettagli

PROBLEMA DI SCELTA FRA DUE REGIMI DI

PROBLEMA DI SCELTA FRA DUE REGIMI DI PROBLEMA DI SCELTA FRA DUE REGIMI DI CAPITALIZZAZIONE Prerequst: legge d captalzzazone semplce legge d captalzzazone composta logartm e loro propretà dervate d una funzone pendenza d una curva n un punto

Dettagli

DECRETA. ART. 3 Il compenso per l attività di collaborazione è fissato in 1.095,00 esente dall imposta sul reddito delle persone fisiche.

DECRETA. ART. 3 Il compenso per l attività di collaborazione è fissato in 1.095,00 esente dall imposta sul reddito delle persone fisiche. BANDO PER n. 64 BORSE DI COLLABORAZIONE PER IL SUPPORTO PRESSO IL C.I.A.O. DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA NEL PERIODO DA SETTEMBRE 2010 A FINE GENNAIO 2011 000280 IL RETTORE VISTO VISTO

Dettagli

La contabilità analitica nelle aziende agrarie

La contabilità analitica nelle aziende agrarie 2 La contabltà analtca nelle azende agrare Estmo rurale ed element d contabltà (analtca) S. Menghn Corso d Laurea n Scenze e tecnologe agrare Percorso Economa ed Estmo Contabltà generale e cont. ndustrale

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE CARLO GEMMELLARO CATANIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ECONOMIA AZIENDALE A.S.: 2015/2016 Prof Pnzzotto Dana classe 5 b afm Obtv educatv OBTV ddattc trasversal Acqusre

Dettagli

TITOLO: L INCERTEZZA DI TARATURA DELLE MACCHINE PROVA MATERIALI (MPM)

TITOLO: L INCERTEZZA DI TARATURA DELLE MACCHINE PROVA MATERIALI (MPM) Identfcazone: SIT/Tec-012/05 Revsone: 0 Data 2005-06-06 Pagna 1 d 7 Annotazon: Il presente documento fornsce comment e lnee guda sull applcazone della ISO 7500-1 COPIA CONTROLLATA N CONSEGNATA A: COPIA

Dettagli

Analisi ammortizzata. Illustriamo il metodo con due esempi. operazioni su di una pila Sia P una pila di interi con le solite operazioni:

Analisi ammortizzata. Illustriamo il metodo con due esempi. operazioni su di una pila Sia P una pila di interi con le solite operazioni: Anals ammortzzata Anals ammortzzata S consdera l tempo rchesto per esegure, nel caso pessmo, una ntera sequenza d operazon. Se le operazon costose sono relatvamente meno frequent allora l costo rchesto

Dettagli

Federalismo Fiscale: legge delega e decreti attuativi

Federalismo Fiscale: legge delega e decreti attuativi Unverstà degl Stud d eruga Corso d Laurea Magstrale n Scenze della oltca e dell'ammnstrazone ederalsmo scale: legge delega e decret attuatv Enza Caruso Argoment trattat nella lezone Teora del federalsmo

Dettagli

Bonus Cap Certificates con sottostante Allianz SE, AXA SA, Assicurazioni Generali S.p.A.

Bonus Cap Certificates con sottostante Allianz SE, AXA SA, Assicurazioni Generali S.p.A. Bonus Cap Certfcates con sottostante Allanz SE, AXA SA, Asscurazon General S.p.A. Dal 7 febbrao fno al 1 marzo solo su ISIN: DE000HV8AKJ8 Sottostante: Allanz SE, AXA SA, Asscurazon General S.p.A. Scadenza:

Dettagli

VA TIR - TA - TAEG Introduzione

VA TIR - TA - TAEG Introduzione VA TIR - TA - TAEG Introduzone La presente trattazone s pone come obettvo d analzzare due prncpal crter d scelta degl nvestment e fnanzament per valutare la convenenza tra due o pù operazon fnanzare. S

Dettagli

7. Redditività industriale e redditività dei mezzi propri. RO ROI Redditività industriale K RN MP ROE

7. Redditività industriale e redditività dei mezzi propri. RO ROI Redditività industriale K RN MP ROE Prof. Antono Renz Economa e gestone delle mprese Parte tredcesma Struttura fnanzara e reddtvtà 7. Reddtvtà ndustrale e reddtvtà de mezz propr RN = reddto netto RO = reddto operatvo OF = oner fnanzar OT

Dettagli

Investimento in R&S e produttività nell agricoltura italiana (1963-91): un approccio econometrico mediante una funzione di costo variabile

Investimento in R&S e produttività nell agricoltura italiana (1963-91): un approccio econometrico mediante una funzione di costo variabile Investmento n R&S e produttvtà nell agrcoltura talana (1963-91): un approcco econometrco medante una funzone d costo varable Roberto Espost e Perpaolo Peran * Sommaro (J.E.L.: Q16) Il ruolo della spesa

Dettagli

ALLEGATO 1 PREVENTIVO FINANZIARIO DECISIONALE. Riepilogo delle entrate per titoli. Totale delle entrate finali TOTALE GENERALE.

ALLEGATO 1 PREVENTIVO FINANZIARIO DECISIONALE. Riepilogo delle entrate per titoli. Totale delle entrate finali TOTALE GENERALE. ALLEGATO 1 PREVENTVO FNANZARO DECSONALE PARTE - ENTRATA ANNO FNANZARO N ANNO FNANZARO N - 1 Residui presunti alla fine dell'anno in corso (iniziali anno N) Competenza Cassa Residui iniziali dell'anno N

Dettagli

31/03/2012. Collusione (Cabral cap.8 PRN capp. 13-14) Il modello standard. Collusione nel modello di Bertrand. Collusione nel modello di Bertrand

31/03/2012. Collusione (Cabral cap.8 PRN capp. 13-14) Il modello standard. Collusione nel modello di Bertrand. Collusione nel modello di Bertrand Collusone (Cabral cap.8 PRN capp. 13-14) Accord tact o esplct per aumentare l potere d mercato e pratcare prezz pù elevat rspetto all equlbro non cooperatvo corrspondente Esste un vantaggo dalla collusone

Dettagli

Induzione elettromagnetica

Induzione elettromagnetica Induzone elettromagnetca L esperenza d Faraday L'effetto d produzone d corrente elettrca n un crcuto prvo d generatore d tensone fu scoperto dal fsco nglese Mchael Faraday nel 83. Egl studò la relazone

Dettagli

Università degli Studi di Urbino Facoltà di Economia

Università degli Studi di Urbino Facoltà di Economia Unverstà degl Stud d Urbno Facoltà d Economa Lezon d Statstca Descrttva svolte durante la prma parte del corso d corso d Statstca / Statstca I A.A. 004/05 a cura d: F. Bartolucc Lez. 8/0/04 Statstca descrttva

Dettagli

Strutture deformabili torsionalmente: analisi in FaTA-E

Strutture deformabili torsionalmente: analisi in FaTA-E Strutture deformabl torsonalmente: anals n FaTA-E Il comportamento dsspatvo deale è negatvamente nfluenzato nel caso d strutture deformabl torsonalmente. Nelle Norme Tecnche cò vene consderato rducendo

Dettagli

Condensatori e resistenze

Condensatori e resistenze Condensator e resstenze Lucano attaa Versone del 22 febbrao 2007 Indce In questa nota presento uno schema replogatvo relatvo a condensator e alle resstenze, con partcolare rguardo a collegament n sere

Dettagli

LEZIONE 2 e 3. La teoria della selezione di portafoglio di Markowitz

LEZIONE 2 e 3. La teoria della selezione di portafoglio di Markowitz LEZIONE e 3 La teora della selezone d portafoglo d Markowtz Unverstà degl Stud d Bergamo Premessa Unverstà degl Stud d Bergamo Premessa () È puttosto frequente osservare come gl nvesttor tendano a non

Dettagli

Valutazione delle opzioni col modello di Black e Scholes

Valutazione delle opzioni col modello di Black e Scholes Valutazone delle opzon col modello d Black e Scholes Rosa Mara Mnnn a.a. 2014-2015 1 Introduzone L applcazone del moto Brownano all economa é stata nnescata prncpalmente da due cause. Attorno agl ann 70,

Dettagli

Economie di scala, concorrenza imperfetta e commercio internazionale

Economie di scala, concorrenza imperfetta e commercio internazionale Sanna-Randacco Lezone n. 14 Econome d scala, concorrenza mperfetta e commerco nternazonale Non v è vantaggo comparato (e qund non v è commerco nter-ndustrale). S vuole dmostrare che la struttura d mercato

Dettagli

1 La domanda di moneta

1 La domanda di moneta La domanda d moneta Eserczo.4 (a) Keynes elenca tre motv per detenere moneta: Scopo transattvo Scopo precauzonale Scopo speculatvo Il modello d domanda d moneta a scopo speculatvo d Keynes consdera la

Dettagli

Ricerca Operativa e Logistica Dott. F.Carrabs e Dott.ssa M.Gentili. Modelli per la Logistica: Single Flow One Level Model Multi Flow Two Level Model

Ricerca Operativa e Logistica Dott. F.Carrabs e Dott.ssa M.Gentili. Modelli per la Logistica: Single Flow One Level Model Multi Flow Two Level Model Rcerca Operatva e Logstca Dott. F.Carrabs e Dott.ssa M.Gentl Modell per la Logstca: Sngle Flow One Level Model Mult Flow Two Level Model Modell d localzzazone nel dscreto Modell a Prodotto Sngolo e a Un

Dettagli

La retroazione negli amplificatori

La retroazione negli amplificatori La retroazone negl amplfcator P etroazonare un amplfcatore () sgnfca sottrarre (o sommare) al segnale d ngresso (S ) l segnale d retroazone (S r ) ottenuto dal segnale d uscta (S u ) medante un quadrpolo

Dettagli

Simulazione seconda prova Tema assegnato all esame di stato per l'abilitazione alla professione di geometra, 2006

Simulazione seconda prova Tema assegnato all esame di stato per l'abilitazione alla professione di geometra, 2006 Smulazone seconda prova Tema assegnato all esame d stato per l'abltazone alla professone d geometra, 006 roposte per lo svolgmento pubblcate sul ollettno SIFET (Socetà Italana d Fotogrammetra e Topografa)

Dettagli

Scenari di frenata per il comparto elettrico: il nodo della valorizzazione del prodotto

Scenari di frenata per il comparto elettrico: il nodo della valorizzazione del prodotto CRESME Scenar d frenata per l comparto elettrco: l nodo della valorzzazone del prodotto Il mercato elettrco rappresenta uno de pù nteressant compart economc del nostro paese, caratterzzato da profonde

Dettagli

COMUNE DI SOLARUSSA- (OR) Area_Finanziaria_Tributaria

COMUNE DI SOLARUSSA- (OR) Area_Finanziaria_Tributaria Responsable del provvedmento fnale : Solnas Grazella - tel.0783/378206 - ragonera@comune.solaru sto Acquszone d ben e servz d Fnanzaro Trbutaro Grazella Solnas 0783-378206 ragonera@comune.solaru preventv

Dettagli

Fondamenti di Fisica Acustica

Fondamenti di Fisica Acustica Fondament d Fsca Acustca Pro. Paolo Zazzn - DSSARR Archtettura Pescara Anals n requenza de segnal sonor, bande d ottava e terz d ottava. Rumore banco e rumore rosa. Lvello equvalente. Fsologa dell apparato

Dettagli

Relazione funzionale e statistica tra due variabili Modello di regressione lineare semplice Stima puntuale dei coefficienti di regressione

Relazione funzionale e statistica tra due variabili Modello di regressione lineare semplice Stima puntuale dei coefficienti di regressione 1 La Regressone Lneare (Semplce) Relazone funzonale e statstca tra due varabl Modello d regressone lneare semplce Stma puntuale de coeffcent d regressone Decomposzone della varanza Coeffcente d determnazone

Dettagli

Il diagramma PSICROMETRICO

Il diagramma PSICROMETRICO Il dagramma PSICROMETRICO I dagramm pscrometrc vengono molto utlzzat nel dmensonamento degl mpant d condzonamento dell ara, n quanto consentono d determnare n modo facle e rapdo le grandezze d stato dell

Dettagli

Ministero della Salute D.G. della programmazione sanitaria --- GLI ACC - L ANALISI DELLA VARIABILITÀ METODOLOGIA

Ministero della Salute D.G. della programmazione sanitaria --- GLI ACC - L ANALISI DELLA VARIABILITÀ METODOLOGIA Mnstero della Salute D.G. della programmazone santara --- GLI ACC - L ANALISI DELLA VARIABILITÀ METODOLOGIA La valutazone del coeffcente d varabltà dell mpatto economco consente d ndvduare gl ACC e DRG

Dettagli

Metodi e Modelli per l Ottimizzazione Combinatoria Progetto: Metodo di soluzione basato su generazione di colonne

Metodi e Modelli per l Ottimizzazione Combinatoria Progetto: Metodo di soluzione basato su generazione di colonne Metod e Modell per l Ottmzzazone Combnatora Progetto: Metodo d soluzone basato su generazone d colonne Lug De Govann Vene presentato un modello alternatvo per l problema della turnazone delle farmace che

Dettagli

Modello keynesiano: il settore reale

Modello keynesiano: il settore reale Macro 4 Modello keynesiano: il settore reale La macroeconomia keynesiana La macroeconomia si occupa di studiare i meccanismi di determinazione delle grandezze economiche aggregate, così come definite dalla

Dettagli

Capitolo 3 Covarianza, correlazione, bestfit lineari e non lineari

Capitolo 3 Covarianza, correlazione, bestfit lineari e non lineari Captolo 3 Covaranza, correlazone, bestft lnear e non lnear ) Covaranza e correlazone Ad un problema s assoca spesso pù d una varable quanttatva (es.: d una persona possamo determnare peso e altezza, oppure

Dettagli

Settimanale della segreteria nazionale del Silp per la CGIL

Settimanale della segreteria nazionale del Silp per la CGIL Settmanale della segretera nazonale del Slp per la CGIL L e g g e d S ta b l tà I N P I AZ Z A CO NT RO I T AG L I IN QUESTO NUMERO Legge d stabltà: n pazza l 19 novembre contro gl ennesm tagl Pansa annunca

Dettagli

La finanza locale. Corso di Scienza delle Finanze Cleam, classe 3 Università Bocconi a.a Dott.ssa Simona Scabrosetti

La finanza locale. Corso di Scienza delle Finanze Cleam, classe 3 Università Bocconi a.a Dott.ssa Simona Scabrosetti La fnanza locale Corso d Scenza delle Fnanze Cleam, classe 3 Unverstà Boccon a.a. 2011-2012 Dott.ssa Smona Scabrosett Modaltà d fnanzamento degl ent decentrat Gl ent terrtoral possono fnanzars con: - trbut

Dettagli

LE REGOLE MACROECONOMICHE IN UN SISTEMA APERTO: IL MODELLO MUNDELL-FLEMING

LE REGOLE MACROECONOMICHE IN UN SISTEMA APERTO: IL MODELLO MUNDELL-FLEMING CPITL QUINDICSIM L RGL MCRCNMICH IN UN STM PRT: IL MDLL MUNDLL-FLMING SMMRI: 15.1 Il modello Mundell-Flemng. - 15.2 L equlbro generale n regme d camb fss. - 15.3 L equlbro generale n regme d camb flessbl.

Dettagli

SOLUZIONI III PLICO DI ESERCIZI DI RAGIONERIA

SOLUZIONI III PLICO DI ESERCIZI DI RAGIONERIA SOLUZIONI III PLICO DI ESERCIZI DI RAGIONERIA ESERCIZIO N.1 Calcolo del metodo patrmonale semplce con correzone reddtuale 1. Determnazone del patrmono netto rettfcato Dat blanco stato patrmonale al 31.12.01

Dettagli

Corso di laurea in Ingegneria Meccatronica. DINAMICI CA - 04 ModiStabilita

Corso di laurea in Ingegneria Meccatronica. DINAMICI CA - 04 ModiStabilita Automaton Robotcs and System CONTROL Unverstà degl Stud d Modena e Reggo Emla Corso d laurea n Ingegnera Meccatronca MODI E STABILITA DEI SISTEMI DINAMICI CA - 04 ModStablta Cesare Fantuzz (cesare.fantuzz@unmore.t)

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare MANUALE OPERATIVO PER IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DEL PERSONALE

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare MANUALE OPERATIVO PER IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DEL PERSONALE Mnstero dell Ambente e della Tutela del Terrtoro e del Mare MANUALE OPERATIVO PER IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DEL PERSONALE INDICE 1. INTRODUZIONE 1.1. I RIFERIMENTI NORMATIVI 1.2. GLI OBIETTIVI

Dettagli

La taratura degli strumenti di misura

La taratura degli strumenti di misura La taratura degl strument d msura L mportanza dell operazone d taratura nasce dall esgenza d rendere l rsultato d una msura rferble a campon nazonal od nternazonal del msurando n questone affnché pù msure

Dettagli

L innovazione nella gestione della Qualità nelle PMI

L innovazione nella gestione della Qualità nelle PMI Centro essle Cotonero e bbglamento p L nnovazone nella gestone della Qualtà nelle PM La certfcazone come strumento d busness per le PM e le mcromprese 8 Novembre 2002 - ng. oberto Vannucc lcune notze recent

Dettagli

I MODELLI MULTISTATO PER LE ASSICURAZIONI DI PERSONE

I MODELLI MULTISTATO PER LE ASSICURAZIONI DI PERSONE Facoltà d Economa Valutazone de prodott e dell mpresa d asscurazone I MODELLI MULTISTATO PER LE ASSICURAZIONI DI PERSONE Clauda Colucc Letza Monno Gordano Caporal Martna Ragg I Modell Multstato sono un

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA

PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA PROVNCA REGONALE D MESSNA Regolamento per l'erogazone delle rsorse fnanzare agl sttut scolastc Artcolo 1 - Prncp, defnzon e norme general 1. l presente regolamento da attuazone all'art.3 della Legge 11

Dettagli

Regolazione incentivante per i servizi di trasporto locale *

Regolazione incentivante per i servizi di trasporto locale * Regolazone ncentvante per servz d trasporto locale * d Andrea Botan e Carlo Cambn # Abstract La recente rforma de trasport pubblc local ha fssato un lmte superore a trasferment erogabl alle azende da parte

Dettagli

Sraffa come classico : un esercizio congetturale 1

Sraffa come classico : un esercizio congetturale 1 1 Sraffa come classco : un eserczo congetturale 1 d Gorgo Gatte 2 e Gancarlo Gozz 3 Sommaro. La congettura che qu s propone è che n Produzone d merc Sraffa abba nteso rprstnare l programma analtco, propro

Dettagli

Dati di tipo video. Indicizzazione e ricerca video

Dati di tipo video. Indicizzazione e ricerca video Corso d Laurea n Informatca Applcata Unverstà d Urbno Dat d tpo vdeo I dat vdeo sono generalmente rcch dal punto d vsta nformatvo. Sottottol (testo) Colonna sonora (audo parlato e/o musca) Frame (mmagn

Dettagli

Questo è il secondo di una serie di articoli, di

Questo è il secondo di una serie di articoli, di DENTRO LA SCATOLA Rubrca a cura d Fabo A. Schreber Il Consglo Scentfco della rvsta ha pensato d attuare un nzatva culturalmente utle presentando n ogn numero d Mondo Dgtale un argomento fondante per l

Dettagli

Corso di Economia Applicata

Corso di Economia Applicata Corso d Economa Applcata a.a. 2007-08 II modulo 16 Lezone Programma 16 lezone Democraza rappresentatva e nformazone Rcaptolando L agenza e l mercato (Arrow, 1986) Lezone 16 2 Introduzone Governo e Parlamento

Dettagli

Le obbligazioni: misure di rendimento e rischio La curva dei rendimenti per scadenze

Le obbligazioni: misure di rendimento e rischio La curva dei rendimenti per scadenze Le obblgazon: msure d rendmento e rscho La curva de rendment per scadenze Economa del Mercato Moblare A.A. 2017-2018 La curva de rendment (yeld curve) (1) Il rendmento d un ttolo obblgazonaro dpende da

Dettagli

A cura di: Barbara Di Vetta. Oggetto: Il regime dell IVA per cassa

A cura di: Barbara Di Vetta. Oggetto: Il regime dell IVA per cassa A cura d: Barbara D Vetta Oggetto: Il regme dell IVA per cassa Con l decreto del Mnstero dell Economa e delle fnanze del 26 marzo 2009 (n Gazzetta Uffcale n. 96 del 27 aprle 2009), prevsto dall artcolo

Dettagli

TORRI DI RAFFREDDAMENTO PER L ACQUA

TORRI DI RAFFREDDAMENTO PER L ACQUA TORRI DI RAFFREDDAMENTO PER ACQUA Premessa II funzonamento degl mpant chmc rchede generalmente gross quanttatv d acqua: questa, oltre ad essere utlzzata drettamente n alcune lavorazon, come lavagg, dssoluzon,

Dettagli

I SETTORI DELLA MECCANICA E DELL ELETTRONICA: ANALISI DEGLI INDICATORI DI PREZZO-QUALITÀ

I SETTORI DELLA MECCANICA E DELL ELETTRONICA: ANALISI DEGLI INDICATORI DI PREZZO-QUALITÀ I SETTORI DELLA MECCANICA E DELL ELETTRONICA: ANALISI DEGLI INDICATORI DI PREZZO-QUALITÀ d: Andrea Cosso *, Manuela Nenna** e Ottavo Rcch *** ABSTRACT Il lavoro analzza l andamento de valor med untar (VMU)

Dettagli

I fabbisogni standard nel settore sanitario Commento allo schema di decreto legislativo

I fabbisogni standard nel settore sanitario Commento allo schema di decreto legislativo Federalsmo I fabbsogn standard nel settore santaro Commento allo schema d decreto legslatvo Guseppe Psauro Premessa La defnzone del sstema d fnanzamento della santà è charamente un momento fondamentale

Dettagli

La regressione. La Regressione. La Regressione. min. min. Var X. X Variabile indipendente (data) Y Variabile dipendente

La regressione. La Regressione. La Regressione. min. min. Var X. X Variabile indipendente (data) Y Variabile dipendente Unverstà d Macerata Facoltà d Scenze Poltche - Anno accademco - La Regressone Varable ndpendente (data) Varable dpendente Dpendenza funzonale (o determnstca): f ; Da un punto d vsta analtco, valor della

Dettagli

DOMANDE a risposta multipla (ogni risposta esatta riceve una valutazione di due; non sono previste penalizzazioni in caso di risposte non corrette)

DOMANDE a risposta multipla (ogni risposta esatta riceve una valutazione di due; non sono previste penalizzazioni in caso di risposte non corrette) In una ora rispondere alle dieci domande a risposta multipla e a una delle due domande a risposta aperta, e risolvere l esercizio. DOMANDE a risposta multipla (ogni risposta esatta riceve una valutazione

Dettagli

Analisi di mercurio in matrici solide mediante spettrometria di assorbimento atomico a vapori freddi

Analisi di mercurio in matrici solide mediante spettrometria di assorbimento atomico a vapori freddi ESEMPIO N. Anals d mercuro n matrc solde medante spettrometra d assorbmento atomco a vapor fredd 0 Introduzone La determnazone del mercuro n matrc solde è effettuata medante trattamento termco del campone

Dettagli

Minicorso Stocks Market Trading Analysis

Minicorso Stocks Market Trading Analysis Parte 2 Mncorso Stocks Market Tradng Analyss d Andrea Savano Rendlo semplce, premessa Innanztutto una confezone apr e chud Investre a lume d candela Ors contro tor a rtmo d swng La meda è moble, qual puma

Dettagli

LA SITUAZIONE ENERGETICA ITALIANA: PROPOSTE E SCENARI PER UNA RAZIONALIZZAZIONE DEI CONSUMI FINALI

LA SITUAZIONE ENERGETICA ITALIANA: PROPOSTE E SCENARI PER UNA RAZIONALIZZAZIONE DEI CONSUMI FINALI LA SITUAZIONE ENERGETICA ITALIANA: PROPOSTE E SCENARI PER UNA RAZIONALIZZAZIONE DEI CONSUMI FINALI Antono Salvatore Trevs e Domenco Laforga Centro Rcerche Energa ed Ambente (CREA) - Facoltà d Ingegnera

Dettagli

Efficienza energetica nelle PMI esempi di problemi tipici e possibili soluzioni per un risparmio economico ed energetico

Efficienza energetica nelle PMI esempi di problemi tipici e possibili soluzioni per un risparmio economico ed energetico Opportuntà per le PMI d rsparmo economco ed energetco : dalla forntura alle buone pratche n azenda Effcenza energetca nelle PMI esemp d problem tpc e possbl soluzon www.europrogett.eu Effcenza energetca

Dettagli

InfoCenter Product A PLM Application

InfoCenter Product A PLM Application genes d un fra o Gestone de crcolazone dell'nformazone sa crcoscrtta entro Pdetermnat ambt settoral. L'ntegrazone de sstem e de odpartment azendal rchede nuove modaltà operatve, nuove t competenze e nuov

Dettagli

Dai circuiti ai grafi

Dai circuiti ai grafi Da crcut a graf Il grafo è una schematzzazone grafca semplfcata che rappresenta le propretà d nterconnessone del crcuto ad esso assocato Il grafo è costtuto da un nseme d nod e d lat Se lat sono orentat

Dettagli

Tutti gli strumenti vanno tarati

Tutti gli strumenti vanno tarati L'INCERTEZZA DI MISURA Anta Calcatell I.N.RI.M S eseguono e producono msure per prendere delle decson sulla base del rsultato ottenuto, come per esempo se bloccare l traffco n funzone d msure d lvello

Dettagli

RESISTENZA AL FUOCO PANNELLO IN LECAMIX (REI 120 spessore 8 cm)

RESISTENZA AL FUOCO PANNELLO IN LECAMIX (REI 120 spessore 8 cm) SpA con sede Legale e Ammnstratva Solgnano (PR) - 43045 Rubbano d Fornovo va Vttoro Veneto, 30 Tel. 0525 4198 - Fax 0525 419988 Part. VA e Cod. Fsc. 02193140346 Captale Socale euro 25.000.000,00 nt.vers.

Dettagli