L ALIMENTAZIONE DEI BAMBINI ALL ASILO NIDO Indicazioni dietetiche e suggerimenti pratici

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L ALIMENTAZIONE DEI BAMBINI ALL ASILO NIDO Indicazioni dietetiche e suggerimenti pratici"

Transcript

1 L ALIMENTAZIONE DEI BAMBINI ALL ASILO NIDO Indicazioni dietetiche e suggerimenti pratici

2 PREMESSA Un alimentazione equilibrata e corretta, ma anche gradevole ed accettabile, costituisce per tutti un presupposto essenziale per il mantenimento di un buono stato di salute e, in età evolutiva, per una crescita ottimale. A scuola, una corretta alimentazione ha il compito di educare il bambino all'apprendimento di abitudini e comportamenti alimentari salutari. L'alimentazione del bambino deve essere considerata in un contesto più ampio, quale quello dell'ambiente, inteso non solo in senso fisico, ma anche socio-culturale e psicologico. A scuola i bambini imparano a stare a tavola, a mangiare ciò che hanno nel piatto senza sprechi e ad apprezzare sapori nuovi a volte inconsueti; la variazione stagionale dei cibi consente di proporre alimenti che, per diversità di gusti, abitudini e, a volte, mancanza di tempo per le preparazioni, non vengono consumati a casa. L'introduzione di alimenti nuovi può essere facilmente accettata se si supera l eventuale iniziale rifiuto grazie alla collaborazione degli insegnanti e/o del personale addetto che stimola il bambino allo spirito di imitazione verso i compagni. 1 Il menù che viene proposto ai bambini dell asilo nido è predisposto utilizzando le linee di indirizzo sia del Ministero della salute che quelle dell ASL territorialmente competente. Abbiamo pensato a questo strumento supplementare, quale fonte di informazione e di ispirazione per le famiglie, per suggerire coerenza e continuità, nel condividere percorsi di corretta alimentazione e corretti stili di vita. 1 Fonte: Linee di indirizzo nazionale per la Ristorazione Scolastica, Ministero della Salute, 29 aprile

3 INDICAZIONI DIETETICHE PER DIVEZZI (Salvo diversa prescrizione del Pediatra) Dal 1 al 4 mese 5 mese Tutti i giorni dieta lattea secondo il tipo di latte utilizzato dai bambini tutti i giorni brodo vegetale Ingredienti: patate, carote, sedano. Nel brodo vegetale verrà aggiunto: crema di riso, crema di mais, tapioca alternati: g. di legumi decorticati* (PISELLI, FAGIOLI) 20/30 g. carne omogeneizzata olio extravergine d oliva 1 cucchiaino parmigiano grattugiato 1 cucchiaino frutta: mela o pera merenda: latte artificiale o di proseguimento 2

4 6-7 mese a giorni alterni: brodo vegetale / passato di verdura: patate, carote, zucchine, sedano, erbette o coste pastina per la prima infanzia o riso arborio olio extravergine d oliva 1 cucchiaino alternati: carne omogeneizzata 30/40 g. parmigiano gratuggiato 20 g legumi decorticati* g 7-11 mese frutta: mela o pera o banana a giorni alterni: brodo vegetale /passato di verdura (patate, carote, zucchine, sedano, erbette o coste) pastina per la prima infanzia o riso arborio olio extravergine d'oliva 1 cucchiaino parmigiano carne fresca di pollo o tacchino (alternati ad omogeneizzato) 3

5 dal 7 mese dal 8 mese dal 8 al 12 mese (secondo indicazione del pediatra) una volta a settimana: passato di legumi* e verdura pastina o riso olio extravergine d oliva formaggino ipolipidico (1 volta la settimana); formaggio fresco (stracchino, crescenza, casatella, ricotta) (1 volta la settimana); pesce lessato diliscato (alternato ad omogeneizzato di pesce) * Nota bene: i legumi a fine cottura dovranno essere passati e non frullati. 4

6 TABELLA DIETETICA PER FASCIA DI ETÀ TRA 12 E 24 MESI Le ricette che proponiamo sono state pensate per i bambini d età compresa tra i 12 e i 24 mesi. Particolare attenzione andrà dedicata alla presenza di uova, pesce e prodotti lattei o lattiero caseari indicati in alcune ricette: l inserimento di tali alimenti dovrà seguire le indicazioni del Pediatra. Le ricette proposte possono essere un suggerimento per le famiglie che quotidianamente devono predisporre il pasto serale o altre occasioni alimentari della giornata dei propri bambini. Particolare attenzione per la scelta delle preparazioni andrà posta nell evitare ripetizioni rispetto a quanto già proposto al nido durante il giorno. Inoltre, come indicato in molte ricette, alcune preparazioni possono essere considerate piatto unico, intendendo che per valore nutrizione e particolare composizione quella preparazione può essere proposta al bambino come alternativa al pasto completo, accompagnandola a pane (circa 30 g) e frutta. 5

7 Di queste semplici ricette sono proposti solo gli ingredienti, le modalità di preparazione sono quelle della tradizionale cucina italiana. PRIMI PIATTI RISOTTO ALLO ZAFFERANO Riso g 25-30, brodo vegetale q.b. + zafferano q.b. + parmigiano reggiano un cucchiaino + olio extravergine di oliva un cucchiaino RISOTTO ALLA PARMIGIANA Riso g 25-30, brodo vegetale q.b. + aromi q.b. + parmigiano reggiano un cucchiaino + olio extravergine di oliva un cucchiaino PASTA ALL OLIO Pasta g 25-30, olio extravergine di oliva un cucchiaino, parmigiano reggiano un cucchiaino PASTA AL POMODORO: pasta g passata di pomodoro o pomodoro fresco privo di bucce e semi qb, olio extravergine di oliva un cucchiaino +parmigiano reggiano un cucchiaino GNOCCHI AL POMODORO Gnocchi di patata g 60 + passata di pomodoro q.b, olio extravergine di oliva un cucchiaino +parmigiano reggiano un cucchiaino PASTA E FAGIOLI Pasta g 10, fagioli g 10, passato di pomodoro g 20, aromi q.b., olio extravergine un cucchiaino, parmigiano reggiano un cucchiaino PASTA CON RAGU DI PESCE

8 Pasta g 25-30, ragù di pesce (pesce a filetto tipo merluzzo/nasello cotto macinato g 40, salsa di pomodoro q.b., aromi q.b.) olio extravergine di oliva un cucchiaino, parmigiano reggiano un cucchiaino PASTA CON MOZZARELLA E POMODORO Pasta g 25-30, mozzarella a dadini g 30, pomodoro fresco privo di bucce e semi g 30 (o passata di pomodoro q.b.), olio extravergine di oliva un cucchiaino PASTA PASTICCIATA Pasta g 25-30, mozzarella a dadini g 10, salsa di pomodoro g 20, olio extravergine di oliva un cucchiaino, parmigiano reggiano un cucchiaino PASTA PASTICCIATA AL RAGU Aggiungere alla ricetta della pasta pasticciata il ragù: passato di pomodoro g 10, carne bovina magra macinata g 30, aromi q.b., PASTA AL PROSCIUTTO Pasta g 25-30, prosciutto cotto g 5, aromi q.b., olio extravergine di oliva un cucchiaino, parmigiano reggiano un cucchiaino PASTA AL PROSCIUTTO E PISELLI Pasta g 25-30, prosciutto cotto g 5, piselli g 5, aromi q.b., olio extravergine di oliva un cucchiaino, parmigiano reggiano un cucchiaino MINESTRONE CON CEREALI E LEGUMI Orzo perlato g 25-30, verdure miste cotte e frullate g 50 (carote sedano patate o altra verdura di stagione), legumi decorticati g 10, olio extravergine di oliva un cucchiaino, parmigiano reggiano un cucchiaino PASSATO DI VERDURE 7

9 Verdure miste fresche cotte e passate 60, patate e carote g 10, olio extravergine di oliva un cucchiaino, parmigiano reggiano un cucchiaino, crostini g 5-8 PASSATO DI LEGUMI Legumi misti secchi g 20, patate e carote g 10, olio extravergine di oliva g 0.5 (i legumi a fine cottura dovranno essere passati e non frullati) GNOCCHETTI SARDI POMODORO E RICOTTA Pasta g 25-30, passato di pomodoro g 10, aromi q.b., ricotta g 10, olio extravergine di oliva un cucchiaino, parmigiano reggiano un cucchiaino PASTA CON ZUCCHINE Pasta g 25-30, zucchine g 20, aromi q.b., olio extravergine di oliva un cucchiaino, parmigiano reggiano un cucchiaino PASTA AL PESTO CASALINGO Pasta g 25-30, pesto casalingo (basilico fresco q.b, olio extravergine di oliva g 2, parmigiano reggiano g 2, pinoli q.b.) PASTA CON RAGU VEGETALE: (pasta g.25-30, ragù vegetale verdure fresche q.b., olio extravergine di oliva g.0,5, parmigiano reggiano un cucchiaino RISOTTO CON VERDURE (riso g verdure fresche di stagione g 30, brodo vegetale q.b. + parmigiano reggiano un cucchiaino, olio Extravergine di oliva un cucchiaino) PUREA DI PATATE E ZUCCHINE purea di patate e zucchine lessate g 100, olio extravergine di oliva un cucchiaino, parmigiano reggiano un cucchiaino 8

10 PASSATO DI VERDURA CON ORZO orzo g 30 + passato di verdure di stagione g 40, olio extravergine di oliva un cucchiaino + parmigiano reggiano un cucchiaino PASTINA IN BRODO VEGETALE pasta g 25 + brodo vegetale q.b., olio extravergine di oliva un cucchiaino, parmigiano reggiano un cucchiaino RISOTTO CON VERDURE riso g verdure miste cotte g.40 + brodo vegetale qb + olio extravergine di oliva un cucchiaino + parmigiano reggiano un cucchiaino RISOTTO DI PESCE riso g ragù di pesce g 30 come base per il risotto, olio extravergine di oliva un cucchiaino PASSATO DI VERDURA CON PASTA o RISO pasta o riso g 25 + verdure miste fresche cotte e frullate g 70, olio extravergine di oliva un cucchiaino + parmigiano reggiano un cucchiaino PASSATO DI LEGUMI legumi misti g 25-30, patate e carote g 50, olio extravergine di oliva un cucchiaino, parmigiano reggiano un cucchiaino (i legumi a fine cottura dovranno essere passati e non frullati) CREMA DI SPINACI CON RISO riso g 25 + spinaci cotti passati g 50 + olio extravergine di oliva un cucchiaino + parmigiano reggiano un cucchiaino 9

11 SECONDI PIATTI PROSCIUTTO COTTO g 30 SPEZZATINO CON PATATE O CON PISELLI Carne bovina magra g 40, salsa di pomodoro q.b., patate g 60 o piselli g 50, olio extravergine di oliva un cucchiaino, aromi q.b. FORMAGGIO Stracchino, crescenza, casatella o primosale, mozzarella, ricotta g 25 SVIZZERA DI MANZO AI FERRI Carne bovina magra macinata g 30-40, un cucchiaino di olio extravergine di oliva SVIZZERA DI POLLO O TACCHINO Carne di pollo macinata g 30-40, un cucchiaino di olio extravergine di oliva PESCE AL VAPORE Merluzzo o nasello o platessa g 50, olio extravergine di oliva g 5, aromi q.b. CARNE ARROSTO / AL FORNO carne (lonza, vitello, tacchino) g 40, olio extravergine di oliva un cucchiaino, aromi q.b. PETTO DI POLLO AL LIMONE Petto di pollo alla piastra g 30-40, succo di limone q.b., olio extravergine di oliva g 5. POLENTA E RAGU o POLENTA E SPEZZATINO 10

12 Farina di mais g 30 RAGU : passato di pomodoro g 10, carne bovina magra macinata g 40, olio extravergine di oliva un cucchiaino, aromi q.b., SPEZZATINO: carne bovina magra a piccoli pezzi g 40, passato di pomodoro g 10, aromi q.b., olio extravergine di oliva un cucchiaino POLPETTE AL SUGO Carne bovina magra g 40, uovo g 5, parmigiano reggiano g 2, pane grattugiato g 2 (o patate lesse g 5), passato di pomodori g 10, aromi q.b., olio extravergine di oliva un cucchiaino. POLPETTINE DI PESCE Pesce (merluzzo, nasello) g 40, uovo pastorizzato g 3, parmigiano reggiano g 2, pane grattugiato g 2 (o patate lesse g 10), aromi q.b., olio extravergine di oliva un cucchiaino. BISTECCHINE DI MANZO AI FERRI o AL VAPORE bistecca di manzo cotta e macinata g. 40, olio extravergine di oliva un cucchiaino. 11

13 VERDURE VERDURE COTTE Carote, finocchio, zucchine o altra verdura fresca di stagione g 50, olio extravergine di oliva un cucchiaino VERDURE CRUDE Alternando sulla base della disponibilità stagionale tra pomodoro, insalata, radicchio, carote, nella quantità di g PURE DI PATATE Patate g 60, latte g 15, parmigiano reggiano un cucchiaino, burro un cucchiaino PATATE patate lessate g 60 + olio extravergine di oliva un cucchiaino LEGUMI Legumi misti g. 40, olio extravergine di oliva un cucchiaino PATATE AL FORNO E PISELLI patate e piselli g.60 + olio extravergine di oliva un cucchiaino, aromi qb. VERDURE AL FORNO GRATINATE g. 50 finocchi o cavolfiore o altra verdura fresca di stagione, gratinati con parmigiano reggiano un cucchiaino, olio extravergine di oliva un cucchiaino PURE' DI PATATE E CAROTE patate e carote g olio extravergine di oliva un cucchiaino 12

14 Di queste ricette sono proposti gli ingredienti ed alcuni suggerimenti relativi alle modalità di preparazione PRIMI PIATTI ASCIUTTI ORZOTTO AL POMODORO Orzo perlato g 30, passata di pomodoro g 15, aromi freschi tritati q.b, olio extravergine di oliva un cucchiaino, parmigiano reggiano un cucchiaino. Sciacquare abbondantemente l orzo in acqua fresca corrente, quindi cuocerlo in acqua bollente per circa 50 min, scolarlo, condirlo con il sugo di pomodoro preparato a parte. Prima di servire condire con olio extravergine di oliva, parmigiano reggiano e trito di erbe fresche. In alternativa, per rendere la proposta un piatto unico, se gradita dal bambino può essere aggiunta della robiola fresca (circa 30 g) da mescolare accuratamente all orzo caldo. RISOTTO ALLA ZUCCA Riso g 30-40, olio extra vergine di oliva, brodo vegetale (carote,sedano,cipolla.), zucca a cubetti, burro un cucchiaino, parmigiano un cucchiaino. Passare la zucca nel forno caldo per minuti, sino a che sia possibile separare con facilità la polpa dalla buccia. Tagliare la polpa a cubetti e cuocerla in pentola a pressione con poca acqua o farla bollire in pentola. A cottura ultimata passare il tutto con il passaverdure o al setaccio. Preparare il risotto secondo la ricetta tradizionale, al termine della cottura del riso, prima della manteca tura, aggiungere la crema di zucca. PASTA CON ZUCCHINE Pasta g 25-30, zucchine g 20, aromi q.b., olio extravergine di oliva un cucchiaino, parmigiano reggiano un cucchiaino. 13

15 Tagliare le zucchine a pezzetti piccoli aggiungere gli aromi(sedano,carota, cipolla) e cuocerli con un po d acqua, frullare il tutto,aggiungere alla pasta con l olio e il parmigiano. PASTA AL PESTO CASALINGO Pasta g 25-30, pesto casalingo (basilico fresco q.b, olio extravergine di oliva g 2, parmigiano reggiano g 2, pinoli q.b.) Lavare il basilico,asciugare bene con carta da cucina,mettere nel bicchiere del frullatore il basilico,i pinoli, il parmigiano e l olio poi frullare il tutto. PASTA CON RAGU VERDURE Pasta g25-30, ragù vegetale verdure fresche q.b., oli extravergine di oliva g.0.5, parmigiano reggiano un cucchiaino. Tritare le verdure ( a seconda della stagione sedano, carote, cipolle,zucchine, pomodori, fagiolini, porri) stufare le verdure con un po di acqua,a fine cottura aggiungere l olio. 14

16 MINESTRE PASSATO DI VERDURE CON ORZO Orzo g.30+ passato di verdure di stagione g 40, olio extravergine di oliva un cucchiaino + parmigiano reggiano un cucchiaino. Suggerimenti per la preparazione. Lessare le verdure poi frullarle,nel brodo vegetale cuocere l orzo, a fine cottura aggiungere l olio e il parmigiano,l orzo prima della cottura va sempre lavato. CREMA DI SPINACI CON RISO Riso g 25, spinaci cotti passati g 50, olio extravergine di oliva un cucchiaino, parmigiano reggiano un cucchiaino. Lessare o cuocere a vapore gli spinaci, poi frullarli, fare bollire il riso, a fine cottura aggiungere gli spinaci frullati, l olio e il parmigiano.. ZUPPA DI FARRO Farro gr. 30, cipolla, carota, sedano, passata di pomodoro gr.15, rosmarino, basilico, parmigiano un cucchiaino,olio extra vergine di oliva. Tritare cipolla, sedano, carote e aggiungere il pomodoro, il rosmarino e il basilico, preparare un sugo di base. Cuocere il farro in acqua bollente sino a completamento di cottura. Aggiungere il farro scolato alle verdure precedentemente preparate e mescolare, aggiungere l olio e il parmigiano. Il farro dovrà essere abbondantemente sciacquato prima della cottura. CREMA DI CAROTE O PISELLI CON CROSTINI Crostini gr. 15, carote o piselli gr.70, patate gr.20, olio extravergine di oliva un cucchiaino, parmigiano un cucchiaino. Per la crema di carote: lessare le carote e le patate, poi frullarle. 15

17 Per la crema di piselli: lessare i piselli in acqua bollente, passarli al setaccio, aggiungere l olio e il parmigiano. MINESTRA DI VERDURE CON PASTINA Pastina gr.20/25, verdure miste q.b.(patate, carote, cipolle, sedano, erbette, spinaci) olio extravergine un cucchiaino, parmigiano un cucchiaino. lessare tutte le verdure in acqua bollente, avendo cura di dosarla in maniera tale da poter poi cuocere la pastina (circa 300 cc). A cottura ultimata frullare il tutto e cuocere nel brodo ricavato la pastina. A fine cottura condire con olio extravergine e parmigiano. PASSATO DI LEGUMI Legumi misti secchi g 20, patate e carote g 10, olio extravergine di oliva g 0.5 (i legumi a fine cottura dovranno essere passati e non frullati) Mettere in ammollo i legumi la sera prima,cuocere le patate e le carote poi frullarle,cuocere i legumi e passarli al setaccio,unire il tutto e infine aggiungere l olio e il parmigiano. 16

18 SECONDI PIATTI SVIZZERA DI POLLO O TACCHINO Carne di pollo o tacchino macinata gr.30/40,patate lessate passate gr.10,latte gr.5,olio extravergine d oliva gr.2. Lessare le patate,passarle al setaccio,aggiungere la carne macinata,il latte, dare la forma della svizzera e cuocere in forno oppure in padella. SVIZZERA DI MANZO AI FERRI Carne bovina macinata magra gr.30/40, patate lessate passate gr.10, latte gr.5, olio extravergine d oliva. Lessare le patate, passarle al setaccio, aggiungere la carne macinata, il latte, dare la forma della svizzera, cuocere in forno oppure in una padella antiaderente. COTOLETTA ALLA MILANESE Lonza o fesa di tacchino o vitello gr.40, uovo q.b., pane grattugiato q.b., olio extravergine d oliva un cucchiaino, limone q.b. Passare le fettine di carne nell uovo e poi nel pane gattuggiato, disporle in una teglia con carta forno e cuocerle in forno. ARROSTO DI MAIALE / TACCHINO / VITELLO Carote, sedano, cipolla, patate gr.30, salvia e rosmarino q. b., carne gr. 40/50, olio extravergine d oliva un. cucchiaino aromi q.b.: Rosolare leggermente la carne con l olio, aggiungere le verdure tagliate a tocchetti, proseguire la cottura aggiungendo quando è necessario brodo vegetale. A cottura ultimata togliere la carne, prelevare le verdure (escludendo il rosmarino e la salvia ) e frullarle sino alla formazione di una crema omogenea Affettare la carne e disporre sulle fette le verdure frullate. 17

19 FRITTATINE CON PATATE 1 uovo intero, ½ piccola patata lessata, parmigiano 2 cucchiaini, latte un cucchiaio. Cuocere la patata e passarla al setaccio o frullarla, aggiungerla al uovo sbattuto con il parmigiano e il latte. Cuocere in forno su carta forno disposta in una teglietta sino a completamento di cottura (circa min con forno già caldo). FRITTATA CON VERDURE 1 uovo intero, verdure (spinaci, zucchine, erbette o altra verdura di stagione), parmigiano reggiano un cucchiaino, latte un cucchiaio. Suggerimenti di preparazione: Cuocere le verdure e passarle al setaccio o frullarle, aggiungerle all uovo sbattuto con parmigiano e latte. Cuocere in forno su carta forno disposta in una teglietta sino a completamento di cottura (circa min con forno già caldo). POLPETTE AL SUGO Carne bovina magra g 40, uovo 1/2, parmigiano reggiano un cucchiaio, pane grattugiato un cucchiaino. (o ½ patata lessa schiacciata), passato di pomodori due cucchiai, aromi q.b., olio extravergine di oliva un cucchiaino. Lessare le patate e passarle al setaccio, unire la carne macinata, il parmigiano, l uovo, formare delle polpette e metterle in una teglia con il passato di pomodoro, cuocere in forno e a fine cottura aggiungere l olio extravergine. POLPETTINE DI PESCE Pesce (merluzzo, nasello) g 40, uovo 1/2, parmigiano reggiano un cucchiaio, pane grattugiato un cucchiaino (o ½ patata lessa schiacciata), aromi q.b., olio extravergine di oliva un cucchiaino. Lessare le patate, passarle al setaccio, tritare il pesce aggiungere l uovo, il parmigiano, fare delle polpettine e disporle in una teglia, cuocerle in forno e alla fine aggiungere l olio. 18

20 PROPOSTE DI PIATTI UNICI POLENTA E RAGU o POLENTA E SPEZZATINO Per la polenta: farina di mais g 30, acqua g 150 RAGU : passato di pomodoro due cucchiai, carne bovina magra macinata g 40, olio extravergine di oliva un cucchiaino, aromi q.b., ( sedano, carota, cipolla). SPEZZATINO: carne bovina magra a piccoli pezzi g 40, passato di pomodoro due cucchiai, aromi q.b., olio extravergine di oliva un cucchiaino. Suggerimenti per la cottura: RAGU : tritare sedano, carota,cipolla, stufare con un pochino di acqua, aggiungere la carne macinata,il passato di pomodoro e cuocere il tutto,a fine cottura aggiungere l olio SPEZZATINO: tritare sedano, carota, cipolla,stufare con un pochino di acqua,aggiungere la carne tagliata a pezzi piccoli e il passato di pomodoro e cuocere il tutto, a fine cottura aggiungere l olio. GNOCCHETTI SARDI AL RAGU PIATTO UNICO Pasta gr.30, passato di pomodoro due cucchiai, carota cipolla sedano q.b., carne bovina magra tritata gr.40, olio extravergine di oliva un cucchiaino, parmigiano reggiano un cucchiaino. Per il ragù: Tritare carota, sedano, cipolla, stufare il tutto con un pochino di acqua, aggiungere la carne tritata e il passato di pomodoro, a fine cottura aggiungere l olio. Lessare i gnocchetti e aggiungere il ragù e il parmigiano. PASTA PASTICCIATA AL RAGU Pasta gr.30, passato di pomodoro due cucchiai, carota, cipolla, sedano, carne bovina gr.20, besciamella ( burro un cucchiaino, farina ½ cucchiaio, latte cc.40, parmigiano un cucchiaino. 19

21 Suggerimenti per la preparazione Per il ragù: tritare carota, sedano, cipolla, stufare il tutto con un pochino di acqua, aggiungere la carne tritata e il passato di pomodoro, a fine cottura l olio. Per la besciamella: in un pentolino sciogliere il burro, aggiungere la farina e il latte mescolando sempre in modo che non si facciano i grumi. Lessare la pasta, aggiungere il ragù, la besciamella, il parmigiano e fare gratinare in forno per 15 minuti. GATEAU DI PATATE PIATTO UNICO Una patata lessata schiacciata, mozzarella a dadini gr.10, prosciutto cotto macinato gr.20, uovo 1/2, parmigiano reggiano un cucchiaino. Lessare la patata e schiacciarla, aggiungere la mozzarella, il prosciutto cotto tritato, il l uovo, il parmigiano, amalgamare il tutto, cuocere in forno su carta forno in una teglia. PASTA CON RAGU DI PESCE Pasta g 25-30, ragù di pesce (pesce a filetto tipo merluzzo/nasello cotto macinato g 40, salsa di pomodoro q.b., sedano carota cipolla q.b.) olio extravergine di oliva un cucchiaino, parmigiano reggiano un cucchiaino. Tritare gli aromi (sedano, carota, cipolla) stufare a fuoco basso con un pochino di acqua, aggiungere il pesce macinato, la salsa di pomodoro e cuocere, a fine cottura aggiungere l olio. Lessare la pasta,aggiungere il ragù di pesce e il parmigiano. RISOTTO DI PESCE: riso g ragù di pesce g 30 (vedi ricetta precedente) come base per il risotto, olio extravergine di oliva un cucchiaino Tritare gli aromi(sedano carota cipolla) stufare con un pochino di acqua, aggiungere il pesce macinato, la salsa di pomodoro e cuocere, a fine cottura aggiungere l olio. Aggiungere il ragù di pesce alla fine della cottura del risotto. 20

22 PASTA CON MOZZARELLA E POMODORO Pasta g.25-30, mozzarella g.30, un pomodoro fresco privo di bucce e semi (o passata di pomodoro due cucchiai.) olio extravergine un cucchiaino. Sugo con pomodoro fresco: cuocere i pomodori poi passarli al setaccio per eliminare i semi e le bucce, a fine cottura aggiungere l olio. Condire la pasta con il sugo di pomodoro, e aggiungere la mozzarella tagliata a cubetti piccoli. PASTA AL PROSCIUTTO Pasta g 25-30, sedano, carote e cipolle q.b., prosciutto cotto g 30, aromi q.b., olio extravergine di oliva un cucchiaino, parmigiano reggiano un cucchiaino. Tritare gli aromi (sedano,carote, cipolla) e stufarli con poca acqua, a fine cottura aggiungere il prosciutto cotto tritato. Aggiungere alla pasta al sugo così preparato e condire con olio e parmigiano. PASTA AL PROSCIUTTO E PISELLI Pasta g 25-30, prosciutto cotto 15, piselli g 15, aromi (carote sedano cipolla) q.b., olio extravergine di oliva un cucchiaino, parmigiano reggiano un cucchiaino. Lessare i piselli e gli aromi, passare il tutto al setaccio, tritare il prosciutto cotto, e tenerlo da parte. Cuocere la pasta condirla con il sugo di verdure, aggiungere il prosciutto tritato l olio e il parmigiano. PASSATO DI LEGUMI con pasta Legumi misti secchi g 20, pasta g 25-30, patate e carote g 10, olio extravergine di oliva un cucchiaino, parmigiano un cucchiaino. Mettere in ammollo i legumi la sera prima, cuocere le patate e le carote poi frullarle, cuocere i legumi e passarli al setaccio, unire il tutto. Fare cuocere a parte la pasta (formato piccolo), aggiungere i legumi passati e infine aggiungere l olio e il parmigiano. 21

23 GNOCCHETTI SARDI POMODORO E RICOTTA Pasta formato gnocchetti sardi g 25-30, passato di pomodoro due cucchiai, aromi (sedano carota, cipolla) q.b., ricotta g 20, olio extravergine di oliva un cucchiaino, parmigiano reggiano un cucchiaino. tritare sedano, carota, cipolla e stufare con un pochino di acqua,aggiungere il passato di pomodoro e cuocere, a fine cottura aggiungere l olio. Lessare gli gnocchetti, aggiungere la ricotta, il passato di pomodoro e il parmigiano. SPEZZATINO CON PATATE O CON PISELLI Carne bovina magra g 40, salsa di pomodoro due cucchiai., patate g 60 o piselli g 50, olio extravergine di oliva un cucchiaino, aromi q.b Suggerimenti preparazione: Tritare sedano, carote, cipolle, tagliare a pezzetti piccoli la carne, stufare le verdure con poca acqua e aggiungere la carne, il pomodoro e cuocere, a fine cottura aggiungere l olio. ZUPPA DI LEGUMI Legumi secchi (fagioli, lenticchie, ceci o legumi misti) gr.30, cipolla, carota, sedano, patate, rosmarino, basilico, olio extravergine di oliva un cucchiaino, parmigiano un cucchiaino. Tritare cipolla, sedano, carota, aggiungere il rosmarino e il basilico tritati. Stufare con poca acqua sino a completamento di cottura. Portare a ebollizione l acqua leggermente salata e cuocere i legumi sino a completamento di cottura. Passare i legumi al setaccio, aggiungere le verdure tritate stufate, l olio e il parmigiano. Si intende che i fagioli, i ceci o le lenticchie, così come i legumi misti dovranno essere messi a bagno già dalla sera precedente ed accuratamente sciacquati prima dell uso. In alternativa possono essere utilizzati legumi decorticati, più semplici da preparare e da digerire. 22

24 INSALATA DI RISO Riso g piselli g 10 + pomodoro fresco privo di bucce e semi g mozzarella a dadini g uovo sodo ¼, olio extravergine di oliva un cucchiaino. Cuocere il riso in acqua bollente,scolarlo e raffreddarlo. A parte lessare i piselli, scolarli e farli raffreddare. Far rassodare un uovo, togliere la buccia e farlo raffreddare, quindi tagliarlo, prelevarne ¼ e tritarlo. Tagliare a pezzetti piccoli i pomodori, avendo cura di togliere prima la buccia ed i semi, tagliere a cubettini anche la mozzarella. Amalgamare accuratamente tutti gli ingredienti, condire con olio extravergine. PASTA CON MOZZARELLA E POMODORO Pasta g mozzarella a dadini g pomodoro fresco privo di bucce e semi, a dadini g olio extravergine di oliva un cucchiaino, basilico q.b. Cuocere la pasta in acqua bollente, scolarla e raffreddarla. Tagliare a pezzetti piccoli i pomodori, avendo cura di togliere prima la buccia ed i semi, tagliere a cubettini anche la mozzarella. Amalgamare accuratamente tutti gli ingredienti, condire con olio extravergine ed aromatizzare con basilico fresco tritato. GNOCCHETTI SARDI ALLA RICOTTA (PIATTO UNICO PRIMO E SECONDO): pasta g ricotta fresca g latte qb. + parmigiano reggiano g. 0,5 Cuocere la pasta, a parte, in un pentolino, stemperare la ricotta con un pochino di latte, avendo cura di non surriscaldare troppo il prodotto per evitare che attacchi alla pentola, spegnere il fuoco. Scolare la pasta ed amalgamarla a con la crema di ricotta, completare con un cucchiaino di parmigiano. 23

25 VERDURE VERDURE AL FORNO GRATINATE: g. 50 finocchi o cavolfiore o altra verdura fresca di stagione, gratinati al forno con parmigiano reggiano un cucchiaino, olio extravergine di oliva un cucchiaino. Lessare le verdure, scolarla, disporla in una teglietta e gratinarle al forno con olio e parmigiano, PURE' DI PATATE E CAROTE: un a patata piccola, una carota + olio extravergine di oliva un cucchiaino. lessare patata e carota, passarle o frullarle, aggiungere l olio prima di servire. 24

26 MERENDA Gli alimenti che formano la proposta alimentare di questo momento della giornata si alternano, andando incontro alle esigenze ed alle consuetudini alimentari dei piccoli utenti. Gli alimenti proponibili sono: a) Latte fresco pastorizzato intero con eventuale aggiunta d orzo o preparato a base di cacao b) Frutta fresca c) Yogurt naturale e/o alla frutta d) Té deteinato con biscotti secchi e) Macedonia di frutta fresca f) frutta cotta g) Spremuta d'arancia h) Frullato di frutta fresca i) Torta casalinga j) pane e marmellata k) pane e miele l) focaccia fresca m) gelato n) budino 25

27 ALCUNI SUGGERIMENTI o Per ogni pasto principale della giornata il pane andrà proposto nella quantità di g o le quantità indicate si intendono al netto e al crudo; possono essere maggiorate del 10-15%, tenuto conto dello spreco di alimenti durante l'assunzione del cibo per problemi di deglutizione; o Le patate come contorno è preferibile proporle 1/ 2 volte alla settimana o I legumi indicati posso essere secchi o surgelati; il peso dei legumi indicato è riferito a prodotto secco, in caso di utilizzo di prodotto fresco e/o surgelato il quantitativo si intende raddoppiato; o Il pomodoro fresco andrà proposto privo di bucce e di semi, sia come verdura che come condimento o ingrediente. o Si suggerisce di utilizzare esclusivamente extra vergine di oliva, da usarsi al crudo; o le preparazioni della tabella per bambini di 6-12 mesi si intendono senza aggiunta di sale; in tutte le altre preparazioni si utilizza il sale di tipo iodato, ma aggiunto con moderazione; o per insaporire le pietanze è preferibile utilizzare aromi freschi ed ortaggi (prezzemolo, basilico, rosmarino, carota, sedano, ecc.); o l acqua va somministrata nella misura indicativa di ml 500 al giorno; o Il sugo di pomodoro, quando la stagione lo consente, può essere preparato con pomodoro fresco privo di bucce e semi ed aggiunta d'aromi vegetali (basilico, carota, sedano) ed aggiunta, a cottura ultimata, di olio extravergine di oliva. o Per la cottura del pesce è preferibile la lessatura (vapore) o cottura al forno. o Le verdure crude dovranno essere di massima proposte grattugiate. 26

28 Alcune considerazioni generali sull alimentazione dei bambini... Durante i primi anni di vita l alimentazione del bambino è scrupolosamente seguita dal pediatra, occorre comunque ricordare che la sua alimentazione deve essere sempre adeguata all età. In età scolare s impostano e si consolidano le abitudini alimentari ed è proprio e soprattutto in questa fase della vita che si deve porre grande attenzione per sviluppare uno stile alimentare salutare che permanga nell età adulta. I cambiamenti degli stili di vita e dei ritmi lavorativi all interno della famiglia, la tendenza ad imitare i modelli comportamentali dei coetanei, i messaggi diffusi dai mass media sono tutti fattori che hanno determinato grandi modificazioni nei comportamenti alimentari, con la diffusione, spesso, tra i bambini e i ragazzi di un alimentazione scorretta caratterizzata da un eccessivo introito di calorie, di proteine d origine animale e grassi saturi e da uno scarso apporto di glicidi complessi, fibra, vitamine e sali minerali. Agli errori nutrizionali si associano, spesso, la monotonia della dieta, un errata distribuzione calorica nella giornata, una prima colazione inesistente, attività fisica non adeguata. Scelte alimentari sbagliate ed eccessiva sedentarietà hanno così portato ad un aumento della frequenza di sovrappeso e obesità nell età scolare e al rischio di sviluppare in età adulta malattie cronico generative ( diabete, ipertensione, malattie cardiovascolari...). Le basi delle abitudini alimentari si costruiscono in ambito familiare: la scuola, anche attraverso la mensa scolastica, assume un ruolo preventivo in quanto interviene già in età precoce (quando i comportamenti alimentari sono ancora in formazione), agisce su un numero molto vasto di utenti in età evolutiva, indirizzata verso scelte alimentari equilibrate e qualitativamente varie. Le Linee Guida per una sana alimentazione italiana elaborate dall Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (consultabili sul sito internet ribadiscono la necessità di incoraggiare i bambini e i ragazzi a consumare un ampia varietà di cibi che assicurino la giusta quantità di proteine, di vitamine (soprattutto la C e la D e il complesso B) e di sali minerali (soprattutto calcio, ferro, iodio). Da esse possiamo trarre alcune indicazioni fondamentali, a fronte di quelli che sono gli errori più diffusi: consumare una prima colazione adeguata e nutriente ( saltare la prima colazione, oltre a causare ipoglicemia secondaria al digiuno e ridotta concentrazione mentale, induce un circolo vizioso che porta a squilibri nutrizionali nella dieta giornaliera e si 27

29 correla direttamente con l obesità: scarsa colazione spuntino troppo ricco a metà mattina scarso appetito a pranzo merenda pomeridiana troppo abbondante scarso appetito a cena); suddividere opportunamente l alimentazione nel corso della giornata: colazione (15% delle calorie totali della giornata): latte o yogurt biscotti secchi, pane o fette biscottate con marmellata o miele frutta fresca o spremute d agrumi sono alla base di una colazione varia e d equilibrata; spuntino di metà mattina (5% delle calorie della giornata): deve essere nutriente ma leggero per non compromettere l appetito a pranzo, preferibilmente a base di frutta fresca di stagione; pranzo (40% delle calorie totali della giornata): è il pasto quantitativamente più importante della giornata. Il pranzo a scuola svolge sia un ruolo nutrizionale sia educativo; merenda (10% delle calorie totali della giornata): deve essere equilibrata e calibrata in relazione all attività fisica svolta, prevedendo prodotti come yogurt, frutta fresca, prodotti da forno semplici; cena (30% delle calorie totali della giornata): rappresenta un momento di riequilibrio della giornata alimentare. Sarà composta da alimenti diversi da quelli consumati a pranzo: - passati di verdura e cereali se a pranzo si è consumata pasta asciutta; - alternanza delle fonti proteiche: carne, pesce, uova latticini, legumi, cercando di inserire il pesce e i legumi 2 3 volte alla settimana, e piatti unici quali pasta e legumi, pizza, sformati accompagnati da verdure fresche. E importante informarsi sulla composizione del menù scolastico, in modo da scegliere gli alimenti più opportuni. Consumare verdura fresca o cotta sia a pranzo che a cena e frutta fresca di stagione come spuntino e ai pasti principali Cercare di evitare i fuori pasto, soprattutto gli snack dolci e salati, le bevande gassate, le patatine in busta Limitare il consumo di fast-food ricchi di alimenti ad elevato contenuto di calorie, grassi saturi, sale, zuccheri semplici, ma poveri di fibre e vitamine 28

30 Evitare di adottare schemi alimentari squilibrati e non controllati, solo perchè di moda Fare attenzione, soprattutto nel caso di ragazze adolescenti, a coprire i propri aumentati fabbisogni in calcio e ferro Dedicare almeno un ora al giorno di attività fisica e al movimento. E proprio a quest ultima indicazione che si da sempre maggiore rilievo: l aumento del dispendio energetico realizzabile con l attività fisica, può aiutarci a conseguire e mantenere uno stile di vita salutare e ci consente di instaurare un rapporto col cibo sicuramente positivo ed equilibrato. 29

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' COMPRESA TRA I 16 E I 36 MESI

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' COMPRESA TRA I 16 E I 36 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' COMPRESA TRA I 16 E I 36 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' COMPRESA TRA I 16 E I 36 MESI PRANZO PRIMA SETTIMANA LUNEDI': MARTEDI : MERCOLEDI :

Dettagli

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI PRANZO PRIMA SETTIMANA LUNEDI': MARTEDI': MERCOLEDI': GIOVEDI': VENERDI': PASTA AL

Dettagli

CANNELLONI RICOTTA E SPINACI

CANNELLONI RICOTTA E SPINACI Ricettario Primi BRODO VEGETALE Preparare la verdura (sedano, carota, cipolla) e gli aromi (maggiorana, timo, alloro, basilico) e farli cuocere in acqua per un'ora a fuoco moderato. Colare il brodo ed

Dettagli

LINEE GUIDA SVEZZAMENTO

LINEE GUIDA SVEZZAMENTO LINEE GUIDA SVEZZAMENTO LATTANTI I bambini sino a 6 mesi assumono solamente latte seguendo le modalità e le dosi imposte dal pediatra. L allattamento artificiale inizierà con: Latte in polvere adattato

Dettagli

Alimentazione al Nido d Infanzia

Alimentazione al Nido d Infanzia L ALIMENTAZIONE AL NIDO D INFANZIA L alimentazione riveste un ruolo importante nella vita di ognuno e sicuramente deve essere particolarmente attenta quando si rivolge a bambini piccoli come gli ospiti

Dettagli

RICETTARIO Menù invernale

RICETTARIO Menù invernale RICETTARIO Menù invernale Condimenti Parmigiano Reggiano per insaporire i primi piatti Olio extravergine di oliva per la preparazione dei piatti e per il condimento a crudo Succo di limone, erbe aromatiche

Dettagli

LINEE GUIDA SVEZZAMENTO

LINEE GUIDA SVEZZAMENTO LINEE GUIDA SVEZZAMENTO LATTANTI I bambini sino a 6 mesi assumono solamente latte seguendo le modalità e le dosi imposte dal pediatra. L allattamento artificiale inizierà con: Latte in polvere adattato

Dettagli

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi)

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) 1 settimana MENU D Tabella asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) petti di pollo al latte piselli e macedonia di al limone e biscotti risotto giallo involtini di tacchino cavolfiore fresca minestrina di piselli

Dettagli

le nostre ricette ristorazione scolastica asili nido comunali

le nostre ricette ristorazione scolastica asili nido comunali le nostre ricette ristorazione scolastica asili nido comunali Il presente volume raccoglie le Ricette utilizzate negli Asili Nido comunali, gentilmente fornite dalle cuoche del Comune di Siena ed integrate

Dettagli

PARROCCHIA DEI SANTI MARTINO E LAMBERT0

PARROCCHIA DEI SANTI MARTINO E LAMBERT0 PARROCCHIA DEI SANTI MARTINO E LAMBERT0 Scuola dell Infanzia SAN GIUSEPPE Nido integrato Via Roma 293 - ARSEGO 35010 SAN GIORGIO DELLE PERTICHE - PD Tel/fax. 049.5742061 E-mail:materna-arsego@libero.it

Dettagli

Settore Politiche Educative e Giovanili Servizio Politiche Educative per l'infanzia

Settore Politiche Educative e Giovanili Servizio Politiche Educative per l'infanzia COMUNE DI SASSARI Settore Politiche Educative e Giovanili Servizio Politiche Educative per l'infanzia NIDI D'INFANZIA DI VIA SATTA, SEZIONE SPERIMENTALE DI VIA BARBAGIA E SEZIONE PRIMAVERA DI VIA BERLINGUER

Dettagli

Simonetta Cosentino!!!!!!!!!!!!!!! MENU SCUOLA PRIMARIA DON LUCIANO SARTI

Simonetta Cosentino!!!!!!!!!!!!!!! MENU SCUOLA PRIMARIA DON LUCIANO SARTI Menu Scuole Don Luciano Sarti Simonetta Cosentino 2013-2014 MENU SCUOLA PRIMARIA DON LUCIANO SARTI Imparare a mangiare bene per crescere bene La refezione scolastica ha un ruolo fondamentale nell alimentazione

Dettagli

Disciplinare per l offerta di piatti sani

Disciplinare per l offerta di piatti sani DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE SERVIZIO IGIENE ALIMENTI E NUTRIZIONE MANGIAR SANO IN PAUSA PRANZO Disciplinare per l offerta di piatti sani Questo disciplinare predisposto dal Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione

Dettagli

Presentazione. [Digitare il testo]

Presentazione. [Digitare il testo] Presentazione Il Menù scolastico rappresenta il frutto di un lavoro svolto nel corso degli ultimi mesi con l obiettivo di rimodulare la varietà delle pietanze nell ottica di una dieta bilanciata. Tiene

Dettagli

TABELLE TIPO TABELLA DIETETICA PER CENTRI DI VACANZA CON PERNOTTAMENTO

TABELLE TIPO TABELLA DIETETICA PER CENTRI DI VACANZA CON PERNOTTAMENTO TABELLE TIPO TABELLA DIETETICA PER CENTRI DI VACANZA CON PERNOTTAMENTO L.A.R.N. (livelli di assunzione giornalieri raccomandati di energia) da tener presenti nella definizione delle grammature. ETA MASCHI

Dettagli

RICETTARIO LE PIÙ GRADITE RICETTE DEL NIDO. Anno 2013. Asilo Nido Comunale. Comune di Vittorio Veneto Assessorato alle Politiche Sociali

RICETTARIO LE PIÙ GRADITE RICETTE DEL NIDO. Anno 2013. Asilo Nido Comunale. Comune di Vittorio Veneto Assessorato alle Politiche Sociali RICETTARIO LE PIÙ GRADITE RICETTE DEL NIDO Anno 2013 Comune di Vittorio Veneto Assessorato alle Politiche Sociali Asilo Nido Comunale 1 PRIMI PIATTI Crema di piselli con riso Vellutata di zucchine con

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA. Menu autunno inverno

SCUOLA PRIMARIA. Menu autunno inverno Rev. 15 del 3 settembre 2015 Emesso da dietista P. Battisodo Approvato da Asur dr.ssa E. Ravaglia SCUOLA PRIMARIA Menu autunno inverno a. sc. 2015-2016 in vigore da ottobre 2015 a marzo 2016 pag. n.1 di

Dettagli

ALIMENTAZIONE DA 12 A 36 MESI

ALIMENTAZIONE DA 12 A 36 MESI ALIMENTAZIONE DA 12 A 36 MESI Intervento a cura di: Dr.ssa Maria Teresa Gussoni Ss Igiene Nutrizione Milano, 3 maggio 2012 1 L eccesso di peso rappresenta un fattore di rischio rilevante per le principali

Dettagli

Allegato n 2: Menù, tabelle dietetiche, composizione degli alimenti, grammature

Allegato n 2: Menù, tabelle dietetiche, composizione degli alimenti, grammature Allegato n 2: Menù, tabelle dietetiche, composizione degli alimenti, grammature L attuale stile di vita comporta sempre di più, anche in età pediatrica, la possibilità o la necessità di consumare pasti

Dettagli

MENU PASTI PER I DEGENTI (n.pag: 18)

MENU PASTI PER I DEGENTI (n.pag: 18) D I E T E DIETA COSIDETTA COMUNE DIETA A Latte parzialmente scremato gr. 250 n. 4 fette biscottate zucchero gr. 10 marmellata o miele gr. 25 in alternativa al latte: un vasetto di yogurt da gr. 125 alla

Dettagli

RISTORAZIONE SCOLASTICA COMUNE DI SIENA

RISTORAZIONE SCOLASTICA COMUNE DI SIENA RISTORAZIONE SCOLASTICA COMUNE DI SIENA CUCINA CENTRALIZZATA ASP- SERVIZI ALLA PERSONA CITTA DI SIENA A cura della Dietista Dott.ssa Giulia De Nicola e in collaborazione con i Coordinatori Emiliano Papini

Dettagli

LA BUONA ALIMENTAZIONE PER GUADAGNARE SALUTE

LA BUONA ALIMENTAZIONE PER GUADAGNARE SALUTE LA BUONA ALIMENTAZIONE PER GUADAGNARE SALUTE Studio Dietistico dott.ssa Francesca Pavan - Via G. Falcone 16-30024 Musile di Piave (Ve) Tel. 0421331981 Fax. 0421456889 www.studiodietisticopavan.it Esistono

Dettagli

CITTA DI VERBANIA Settore Pubblica Istruzione SPECIFICA TECNICA RELATIVA ALLE TABELLE DELLE GRAMMATURE PER CIASCUNA CATEGORIA DI UTENTI. Allegato n.

CITTA DI VERBANIA Settore Pubblica Istruzione SPECIFICA TECNICA RELATIVA ALLE TABELLE DELLE GRAMMATURE PER CIASCUNA CATEGORIA DI UTENTI. Allegato n. CITTA DI VERBANIA Settore Pubblica Istruzione SPECIFICA TECNICA RELATIVA ALLE TABELLE DELLE GRAMMATURE PER CIASCUNA CATEGORIA DI UTENTI Allegato n. 4 AL CAPITOLATO SPECIALE D ONERI marzo 2015 TABELLA DELLE

Dettagli

DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICO Area Igiene degli Alimenti e della Sicurezza Nutrizionale

DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICO Area Igiene degli Alimenti e della Sicurezza Nutrizionale DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICO Area Igiene degli Alimenti e della Sicurezza Nutrizionale INDICAZIONI DIETETICHE per i lattanti che frequentano l asilo nido 1 anno di vita Questo strumento si rivolge

Dettagli

DIETETICO SCUOLE DELL INFANZIA

DIETETICO SCUOLE DELL INFANZIA COMUNE DI RAVENNA ISTITUZIONE ISTRUZIONE E INFANZIA Servizio Diritto allo Studio DIETETICO SCUOLE DELL INFANZIA (Indicazioni per le diete speciali) A cura delle dietiste Paola Govoni e Daniela Valeriani

Dettagli

COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE AREA 3 SERVIZI INTEGRATI ALLA PERSONA

COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE AREA 3 SERVIZI INTEGRATI ALLA PERSONA COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE AREA 3 SERVIZI INTEGRATI ALLA PERSONA Città Metropolitana di Genova All. A CRITERI PER LA REALIZZAZIONE DEI MENU Il menù è soggetto a validazione da parte del competente

Dettagli

Allegato 3. TABELLA DELLE GRAMMATURE (3 6 anni) Scuola dell Infanzia Porzione (grammi/ml) Cereali, derivati e tuberi

Allegato 3. TABELLA DELLE GRAMMATURE (3 6 anni) Scuola dell Infanzia Porzione (grammi/ml) Cereali, derivati e tuberi Allegato 3 Cereali, derivati e tuberi TABELLA DELLE GRAMMATURE (3 6 anni) Scuola dell Infanzia Porzione (grammi/ml) Pasta o riso asciutti 50-60 Pasta, riso, orzo o simili in brodo 20-30 Gnocchi di patate

Dettagli

ALLEGATO TECNICO N. 7. (Specifiche tecniche relative ai menù ed alle diete speciali)

ALLEGATO TECNICO N. 7. (Specifiche tecniche relative ai menù ed alle diete speciali) ALLEGATO TECNICO N. 7 (Specifiche tecniche relative ai menù ed alle diete speciali) I menù di seguito riportati sono quelli attualmente in vigore ed approvati dal Servizio di Igiene e Nutrizione dell ASL

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA PREPARAZIONE DEI MENÙ SCOLASTICI

LINEE GUIDA PER LA PREPARAZIONE DEI MENÙ SCOLASTICI AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N. 4 MEDIO FRIULI Dipartimento di prevenzione - S.O.C. Igiene degli alimenti e della nutrizione UDINE, VIA CHIUSAFORTE 2-0432 553975-553253 553217 nutrizione@ass4.sanita.fvg.it

Dettagli

La dieta della Manager Assistant

La dieta della Manager Assistant La dieta della Manager Assistant TUTTI I GIORNI COLAZIONE - 1 vasetto di yogurt oppure 1 tazza di latte parzialmente scremato oppure 1 cappuccino - 3 biscotti secchi oppure 4 fette biscottate oppure 1

Dettagli

- Risotto giallo - Petto di tacchino al limone - Fagiolini lessati - Pane e frutta

- Risotto giallo - Petto di tacchino al limone - Fagiolini lessati - Pane e frutta I menù dei nidi Al nido vengono proposti due diversi menù stagionali, uno per l'autunno-inverno e uno per la primavera-estate. In base alla diversa gestione del servizio mensa (cucina interna o pasto in

Dettagli

NUTRIZIONE ed EQULIBRIO

NUTRIZIONE ed EQULIBRIO NUTRIZIONE ed EQULIBRIO Lo sapevi che Una corretta alimentazione è importante per il nostro benessere psico-fisico ed è uno dei modi più sicuri per prevenire diverse malattie. Sono diffuse cattive abitudini

Dettagli

DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICO Servizio Igiene della Nutrizione. IL PASTO NEGLI ASILI NIDO Come Scegliere e Variare i Menù.

DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICO Servizio Igiene della Nutrizione. IL PASTO NEGLI ASILI NIDO Come Scegliere e Variare i Menù. DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICO Servizio Igiene della Nutrizione IL PASTO NEGLI ASILI NIDO Come Scegliere e Variare i Menù Manuale d uso MENU INVERNALE La tabella dietetica proposta dall ASL prevede

Dettagli

Allegato 2. Menù estivo e invernale standard Diete speciali

Allegato 2. Menù estivo e invernale standard Diete speciali Capitolato Speciale d Appalto per l Affidamento in Concessione del Servizio di Refezione Scolastica con pasti veicolati per le Scuole dell Infanzia, Scuole Primarie e Secondarie di 1 grado del Comune di

Dettagli

GIOCHI IL PRANZO È SANO CON MELAROSSA

GIOCHI IL PRANZO È SANO CON MELAROSSA PROGETTO SCUOLA MELAROSSA GIOCHI IL PRANZO È SANO CON MELAROSSA con la supervisione del professor Pietro A. Migliaccio Presidente di SISA, Società Italiana di Scienza dell Alimentazione e la collaborazione

Dettagli

SERVIZIO DI IGIENE DEGLI ALIMENTI E NUTRIZIONE (S.I.A.N. - ASL NO )

SERVIZIO DI IGIENE DEGLI ALIMENTI E NUTRIZIONE (S.I.A.N. - ASL NO ) SERVIZIO DI IGIENE DEGLI ALIMENTI E NUTRIZIONE (S.I.A.N. - ASL NO ) OBIETTIVI del SIAN: sicurezza alimentare prevenzione delle malattie correlate all alimentazione promuovere comportamenti utili per la

Dettagli

Allegato n. 3 MENU E TABELLE DIETETICHE ASILO NIDO. Le tabelle dietetiche e menù devono essere prodotti in base ai seguenti criteri:

Allegato n. 3 MENU E TABELLE DIETETICHE ASILO NIDO. Le tabelle dietetiche e menù devono essere prodotti in base ai seguenti criteri: Allegato n. 3 MENU E TABELLE DIETETICHE ASILO NIDO CRITERI PER LA FORMULAZIONE DELLE TABELLE DIETETICHE E DEI MENU Le tabelle dietetiche e menù devono essere prodotti in base ai seguenti criteri:! I menù

Dettagli

Anche tu puoi godere dei piaceri della tavola

Anche tu puoi godere dei piaceri della tavola Anche tu puoi godere dei piaceri della tavola Dieta e Menu per DISFAGIA Menu per una giornata tipo dedicato a persone che soffrono di disfagia Complimenti per aver scaricato questo menu, ciò significa

Dettagli

APPALTO DEL SERVIZIO DI ASILO NIDO E LUDOTECA COMUNALE

APPALTO DEL SERVIZIO DI ASILO NIDO E LUDOTECA COMUNALE ALLEGATO B 1 CITTÀ DI TORTOLÌ Provincia dell Ogliastra AREA SOCIALE SCOLASTICA E CULTURALE APPALTO DEL SERVIZIO DI ASILO NIDO E LUDOTECA COMUNALE MENU ASILO NIDO CODICE CIG 34568857BD TABELLA DIETETICA

Dettagli

Indicazioni alimentari per addominalepernatale. Queste ricette e indicazioni non sostituiscono la dieta di un medico nutrizionista in alcun caso.

Indicazioni alimentari per addominalepernatale. Queste ricette e indicazioni non sostituiscono la dieta di un medico nutrizionista in alcun caso. Indicazioni alimentari per addominalepernatale. Queste ricette e indicazioni non sostituiscono la dieta di un medico nutrizionista in alcun caso. Per seguire tutti gli allenamenti collegati al sito www.workout-italia.it

Dettagli

ALCUNI SUGGERIMENTI RISO BASMATI PILAF ALLE VERDURE FRITTATA DI DI VERDURA AL FORNO

ALCUNI SUGGERIMENTI RISO BASMATI PILAF ALLE VERDURE FRITTATA DI DI VERDURA AL FORNO RISO BASMATI PILAF ALLE VERDURE ALCUNI 12 cucchiai di verdure stufate 6 tazzine piccole di riso Basmati 12 tazzine di acqua calda 3 cucchiai da tavola di parmigiano grattugiato 1 cucchiaio di olio extravergine

Dettagli

Corso: «Diabete mellito tra medico di medicina generale e diabetologo. Proposta per una gestione condivisa.»

Corso: «Diabete mellito tra medico di medicina generale e diabetologo. Proposta per una gestione condivisa.» AZIENDA UNITÁ LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 13 Dipartimento di Prevenzione Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Corso: «Diabete mellito tra medico di medicina generale e diabetologo. Proposta

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2015-2016 MENÙ

ANNO SCOLASTICO 2015-2016 MENÙ COMUNE di PRATOVECCHIO STIA (Provincia di Arezzo) REFEZIONE SCOLASTICA ANNO SCOLASTICO 2015-2016 MENÙ Presentazione Con queste poche righe Vi presentiamo il menù scolastico, predisposto la Dietista dott.ssa

Dettagli

DIFFICOLTA DI ALIMENTAZIONE

DIFFICOLTA DI ALIMENTAZIONE DIFFICOLTA DI ALIMENTAZIONE Corso di tecniche di assistenza di base per caregivers Maggio Dicembre 2012 FABBISOGNO ENERGETICO Il fabbisogno energetico è individuale e dipende da: Sesso Peso Altezza Età

Dettagli

...tutti a tavola... CITTA DI FOLIGNO ASSESSORATO ALLA PUBBLICA ISTRUZIONE

...tutti a tavola... CITTA DI FOLIGNO ASSESSORATO ALLA PUBBLICA ISTRUZIONE CITTA DI FOLIGNO ASSESSORATO ALLA PUBBLICA ISTRUZIONE AREA ORGANIZZAZIONE E RISORSE UMANE DIRITTO ALLO STUDIO E ATTIVITÀ FORMATIVE SERVIZIO RISTORAZIONE SCOLASTICA...tutti a tavola... Prefazione Questa

Dettagli

CRESCERE IN SALUTE 4 - LINEE GUIDA PER LA RISTORAZIONE NEGLI ASILO NIDO

CRESCERE IN SALUTE 4 - LINEE GUIDA PER LA RISTORAZIONE NEGLI ASILO NIDO ASL Mantova AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI MANTOVA DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICA SERVIZIO IGIENE ALIMENTI E NUTRIZIONE SEGRETERIA 0376 334952-334981 sianmantova@aslmn.it CRESCERE IN SALUTE

Dettagli

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO)

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO) PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 Giorno Prima settimana Seconda settimana Terza settimana Quarta Pasta all olio e Uova strapazzate Riso alla zucca Bresaola* / formaggio fresco Pasta olio e Bocconcini

Dettagli

CONVEGNO REGIONALE AMD-SID

CONVEGNO REGIONALE AMD-SID CONVEGNO REGIONALE AMD-SID NEFROPATIA DIABETICA, IPERTENSIONE E MALATTIA CARDIOVASCOLARE SESSIONE PARALLELA PER DIETISTI E INFERMIERI RUOLO DELL INFERMIERE NELLA GESTIONE ASSISTENZIALE DELLA PERSONA CON

Dettagli

SCHEMA DI DIETA PRIVA DI GLUTINE (per scuola materna elementare - media)

SCHEMA DI DIETA PRIVA DI GLUTINE (per scuola materna elementare - media) Dipartimento Cure Primarie Area Dipartimentale salute donna e bambino UOS Pediatria Territoriale Est SCHEMA DI DIETA PRIVA DI GLUTINE (per scuola materna elementare - media) Merenda di metà mattina Latte

Dettagli

Linee guida per l elaborazione del menu scolastico

Linee guida per l elaborazione del menu scolastico Linee guida per l elaborazione del menu scolastico Giugno 2009 Mangiar sano a scuola Linee guida per l elaborazione del menu scolastico Introduzione EDUCAZIONE ALIMENTARE E RISTORAZIONE SCOLASTICA pag.

Dettagli

30 (e più) Ricette per bambini

30 (e più) Ricette per bambini 30 (e più) Ricette per bambini Risottino al pomodoro fresco (dai 10 mesi) Lavare un pomodoro da sugo (tipo butalina), tuffarlo in acqua bollente per 2 minuti, scolarlo e spelarlo. Tagliarlo a pezzetti

Dettagli

30 (e più) Ricette per bambini

30 (e più) Ricette per bambini 30 (e più) Ricette per bambini Risottino al pomodoro fresco (dai 10 mesi) Lavare un pomodoro da sugo (tipo butalina), tuffarlo in acqua bollente per 2 minuti, scolarlo e spelarlo. Tagliarlo a pezzetti

Dettagli

Il piccolo ricettario della cucina di recupero

Il piccolo ricettario della cucina di recupero Il piccolo ricettario della cucina di recupero Il piccolo ricettario della cucina di recupero Il piccolo ricettario della cucina di recupero nasce nell ambito del progetto CiBiTe Cibo, Biodiversità e Territorio

Dettagli

per bimbi supereroi Menu per bimbi supereroi

per bimbi supereroi Menu per bimbi supereroi per bimbi supereroi di Calci di Vicopisano Menu per bimbi supereroi di Calci di Vicopisano Educare per crescere sani. Educare a una corretta alimentazione è fondamentale. Alla scuola, come alla famiglia,

Dettagli

MONITORAGGIO GRADIMENTO SERVIZIO MENSA SCOLASTICA. Anno Scolastico 2011-2012

MONITORAGGIO GRADIMENTO SERVIZIO MENSA SCOLASTICA. Anno Scolastico 2011-2012 Servizio Refezione Scolastica Metodo utilizzati: MONITORAGGIO GRADIMENTO SERVIZIO MENSA SCOLASTICA Anno Scolastico 2011-2012 Il monitoraggio è stato effettuato tramite un questionario distribuito agli

Dettagli

Comune di Padova. Tabelle dietetiche e menu

Comune di Padova. Tabelle dietetiche e menu Comune di Padova Settore Servizi Scolastici Capitolato speciale per l affidamento del servizio di ristorazione scolastica, preparazione e consegna pasti a domicilio previo completamento centro di cottura

Dettagli

Levi Gregoris affina i migliori prosciutti del territorio e ti offre uno speciale assaggio di polpa di prosciutto crudo macinata e conservata in

Levi Gregoris affina i migliori prosciutti del territorio e ti offre uno speciale assaggio di polpa di prosciutto crudo macinata e conservata in le ricette di Levi Gregoris affina i migliori prosciutti del territorio e ti offre uno speciale assaggio di polpa di prosciutto crudo macinata e conservata in atmosfera protettiva per poterla cucinare

Dettagli

Prevenzione & Salute

Prevenzione & Salute Prevenzione & Salute La salute comincia a tavola! Scoprilo insieme a Faschim. 2 Argomento ALIMENTAZIONE BAMBINI 0-3 ANNI Eccoci al secondo appuntamento, dedicato ai più piccoli. Una dieta sana ed equilibrata

Dettagli

DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICO Servizio Igiene della Nutrizione. RISTORAZIONE SCOLASTICA Come Scegliere e Variare i Menù

DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICO Servizio Igiene della Nutrizione. RISTORAZIONE SCOLASTICA Come Scegliere e Variare i Menù DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICO Servizio Igiene della Nutrizione RISTORAZIONE SCOLASTICA Come Scegliere e Variare i Menù Manuale d uso per la corretta gestione delle tabelle dietetiche proposte dall

Dettagli

TABELLE DIETETICHE - Menù scolastico comune di Marradi 2010-2011

TABELLE DIETETICHE - Menù scolastico comune di Marradi 2010-2011 TABELLE DIETETICHE - Menù scolastico comune di Marradi 2010-2011 Le tabelle sono state elaborate nel rispetto delle linee fondamentali date dai L.A.R.N. 1996 (Livelli di Assunzione Raccomandati di Energia

Dettagli

Firma per presa visione ed accettazione Pagina 1 di 14

Firma per presa visione ed accettazione Pagina 1 di 14 ALLEGATO A AL CAPITOLATO TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE AI DEGENTI E DI MENSA AL PERSONALE DIPENDENTE E/O ALTRI SOGGETTI AUTORIZZATI. Il DIETETICO OSPEDALIERO sarà costituito dalle

Dettagli

LA DIETA SEMILIQUIDA NEL DIETETICO DI STRUTTURE PER ANZIANI. Obiettivi e aspetti pratico-applicativi

LA DIETA SEMILIQUIDA NEL DIETETICO DI STRUTTURE PER ANZIANI. Obiettivi e aspetti pratico-applicativi LA DIETA SEMILIQUIDA NEL DIETETICO DI STRUTTURE PER ANZIANI Obiettivi e aspetti pratico-applicativi SERVIZIO DI DIETETICA ASL TO 4 Dietiste Liliana Vianello Daniela Rolfo Sonia Zarlottin Amalia Narracci

Dettagli

Le ricette del BEN ESSERE mangiare SANO CON GUSTO

Le ricette del BEN ESSERE mangiare SANO CON GUSTO Unità Operativa Igiene degli Alimenti e Nutrizione DIPARTIMENTO DI SANITA PUBBLICA Via Gramsci n.12 40121 BOLOGNA Tel. 051/6079711 Fax 051/6079872 Come mangiare per GUADAGNARE SALUTE Le ricette del BEN

Dettagli

L ALIMENTAZIONE DEL BAMBINO IN ETA SCOLARE

L ALIMENTAZIONE DEL BAMBINO IN ETA SCOLARE L ALIMENTAZIONE DEL BAMBINO IN ETA SCOLARE A cura della dott.ssa Teresa Canali In età scolare si impostano e consolidano le abitudini alimentari del bambino, pertanto è in questa fase della vita che la

Dettagli

Alimentazione Salute Ambiente: la composizione degli alimenti e le scelte del consumatore. La ristorazione a scuola ed a casa

Alimentazione Salute Ambiente: la composizione degli alimenti e le scelte del consumatore. La ristorazione a scuola ed a casa Alimentazione Salute Ambiente: la composizione degli alimenti e le scelte del consumatore. La ristorazione a scuola ed a casa Relatore: Prof. Vincenzo Gerbi UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO Di.S.A.F.A.

Dettagli

TABELLE DIETETICHE PER LA REFEZIONE SCOLASTICA

TABELLE DIETETICHE PER LA REFEZIONE SCOLASTICA Lotto n. 1 Allegato B TABELLE DIETETICHE PER LA REFEZIONE SCOLASTICA Fasce d età considerate Scuola dell infanzia ANNI 2,5-5,5 Scuola elementare 5,5-10,5 Scuola media * 10,5-14,5 * Nella fascia di età

Dettagli

ALIMENTAZIONE SANA PER CRESCERE BENE

ALIMENTAZIONE SANA PER CRESCERE BENE ALIMENTAZIONE SANA PER CRESCERE BENE In qualità di Presidente del mi sento in dovere di portarvi a conoscenza di alcune interessanti e basilari concetti per una corretta alimentazione dei nostri figli.

Dettagli

MENU' Gnocchi di patate al pomodoro e basilico Lonza di maiale al forno al latte Pinzimonio di verdure estive Frutta fresca

MENU' Gnocchi di patate al pomodoro e basilico Lonza di maiale al forno al latte Pinzimonio di verdure estive Frutta fresca Gnocchi di patate al pomodoro e basilico Lonza di maiale al forno al latte Pinzimonio di verdure estive 00/70 700/900 Gnocchi di patate 180 200 220 Sedano, carota, cipolla e basilico Olio extra vergine

Dettagli

PRONTUARIO DIETETICO ED IDENTIFICAZIONE NUTRIZIONALE DEGLI OSPITI

PRONTUARIO DIETETICO ED IDENTIFICAZIONE NUTRIZIONALE DEGLI OSPITI PRONTUARIO DIETETICO ED IDENTIFICAZIONE NUTRIZIONALE DEGLI OSPITI CORSO REGIONALE DI FORMAZIONE 1 Dicembre 2006 Dietista Silvia Scremin Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione U.L.SS. n.6 Vicenza MENÙ DOCUMENTO

Dettagli

Come aumentare l apporto calorico alla dieta

Come aumentare l apporto calorico alla dieta Come aumentare l apporto calorico alla dieta Lo IEO pubblica una collana di Booklets al fine di aiutare il paziente a gestire eventuali problematiche (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione

Dettagli

cereali e legumi a rapida cottura facili idee di preparazione veloci, gustosi e sani!

cereali e legumi a rapida cottura facili idee di preparazione veloci, gustosi e sani! cereali e legumi a rapida cottura facili idee di preparazione veloci, gustosi e sani! Cereali e legumi a rapida cottura facili idee di preparazione Le Gusto ti permette di fare una scelta facile e veloce,

Dettagli

DOCUMENTO RISTORAZIONE SCOLASTICA (D.R.S)

DOCUMENTO RISTORAZIONE SCOLASTICA (D.R.S) DOCUMENTO RISTORAZIONE SCOLASTICA (D.R.S) anno scolastico 2014-2015 1 DOCUMENTO RISTORAZIONE SCOLASTICA DELLE SCUOLE DEI ROGAZIONISTI PRESENTAZIONE DEL DOCUMENTO OGGETTO: SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA

Dettagli

PRONTUARIO DIETETICO

PRONTUARIO DIETETICO REGIONE CALABRIA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE VIA VINICIO CORTESE, 25 8810 CATANZARO PRONTUARIO DIETETICO DIETISTA ADRIANA GRANDINETTI DIREZIONE SANITARIA PRESIDIO OSPEDALIERO LAMEZIA TERME 0 ELENCO CODIFICATO

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA RISTORAZIONE SCOLASTICA

LINEE GUIDA PER LA RISTORAZIONE SCOLASTICA AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N. 4 MEDIO FRIULI Dipartimento di Prevenzione - S.O.C. Igiene degli alimenti e della nutrizione UDINE, VIA CHIUSAFORTE, 2-0432 553975-553253 553217 nutrizione@ass4.sanita.fvg.it

Dettagli

Agli Enti Gestori degli Asili Nido della provincia di Como

Agli Enti Gestori degli Asili Nido della provincia di Como Regione Lombardia Como, 7 settembre 2009 Prot. n. 0073017 Agli Enti Responsabili Agli Enti Gestori degli Asili Nido della provincia di Como e p.c. Ai Comuni della provincia di Como OGGETTO: MENU TIPO PER

Dettagli

Tabelle Dietetiche. A.S.L. Milano 2 Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione

Tabelle Dietetiche. A.S.L. Milano 2 Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione 1 Indicazioni per l applicazione delle Tabelle Dietetiche Le razioni degli alimenti indicate nelle Linee Guida corrispondono sempre all alimento crudo e al netto degli scarti. Si consiglia di non distribuire

Dettagli

www.alberodeigelati.it

www.alberodeigelati.it www.alberodeigelati.it presenta La Dieta del Gelato a cura di Dott. Claudio Tomella, Medico - Chirurgo specialista in scienza dell alimentazione, nutrizione, medicina anti-aging Presidente Olosmedica COLAZIONE

Dettagli

Ricette per una Dieta Mista con DietaVita

Ricette per una Dieta Mista con DietaVita Ricette per una Dieta Mista con DietaVita Le nostre ricette DietaVita sono studiate secondo i principi di una dieta equilibrata e varia, e ognuna fornisce circa 500-600 calorie. Snack e bevande contenenti

Dettagli

10/02/2015. Dott. Luca Belli Biologo Nutrizionista Specialista in Scienza dell Alimentazione. SIAN ASUR Marche AV2 Fabriano

10/02/2015. Dott. Luca Belli Biologo Nutrizionista Specialista in Scienza dell Alimentazione. SIAN ASUR Marche AV2 Fabriano Dott. Luca Belli Biologo Nutrizionista Specialista in Scienza dell Alimentazione SIAN ASUR Marche AV2 Fabriano Consigliere Nazionale SINSeB Docente Università di Camerino Stato nutrizionale Bilancio energetico

Dettagli

I CINQUE GRUPPI DI ALIMENTI

I CINQUE GRUPPI DI ALIMENTI I CINQUE GRUPPI DI ALIMENTI Le Linee guida per una sana alimentazione italiana dell Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN) pubblicate nel 2003 propongono dieci direttive

Dettagli

PRIMI PIATTI ASCIUTTI Bulgur con verdure Pasta integrale con carciofi Spaghetti integrali con asparagi Penne integrali con rucola

PRIMI PIATTI ASCIUTTI Bulgur con verdure Pasta integrale con carciofi Spaghetti integrali con asparagi Penne integrali con rucola A cura di: Dr.ssa Cristina Cassatella Dietista Servizio Educazione all Appropriatezza ed EBM con la collaborazione di Dott. Alberto Donzelli ASL di Milano Disegno di copertina Dott. Pierluigi Diano, MMG

Dettagli

Il Servizio di Refezione Scolastica del Comune di Poggibonsi

Il Servizio di Refezione Scolastica del Comune di Poggibonsi Il Servizio di Refezione Scolastica del Comune di Poggibonsi Il servizio di refezione scolastica del Comune di Poggibonsi è affidato all azienda di Ristorazione Cir- Food, Divisione Eudania. Per la preparazione

Dettagli

DIABETE E ALIMENTAZIONE

DIABETE E ALIMENTAZIONE DIABETE E ALIMENTAZIONE La pianificazione di una dieta corretta può essere difficile se non si è certi della combinazione di cibi migliore, delle porzioni e dell effetto dei diversi alimenti sui livelli

Dettagli

RELAZIONE FINALE Questionario di valutazione servizio di refezione scolastica. Città di Piossasco Assessorato all Istruzione

RELAZIONE FINALE Questionario di valutazione servizio di refezione scolastica. Città di Piossasco Assessorato all Istruzione RELAZIONE FINALE Questionario di valutazione servizio di refezione scolastica Anno scolastico 2012-2013 Città di Piossasco Assessorato all Istruzione LC/MT - MARZO 2013 L Amministrazione comunale ha pensato

Dettagli

ZUPPA DI CEREALI E LEGUMI MISTI

ZUPPA DI CEREALI E LEGUMI MISTI E MIE R IC E T T E ZUPPA DI CEREALI E LEGUMI MISTI Ingredienti: Legumi secchi o freschi a scelta Cereali misti a scelta Carota, sedano, cipolla dorata, aglio Salvia, rosmarino Olio extravergine di oliva

Dettagli

Terapia radiante sulla pelvi con tecnica selettiva (esclusione dell intestino) e Nutrizione

Terapia radiante sulla pelvi con tecnica selettiva (esclusione dell intestino) e Nutrizione Terapia radiante sulla pelvi con tecnica selettiva (esclusione dell intestino) e Nutrizione Lo IEO pubblica una collana di Booklets al fine di aiutare il paziente a gestire eventuali problematiche (quali

Dettagli

Guida alla nutrizione

Guida alla nutrizione CentroCalcioRossoNero Guida alla nutrizione Bilancio energetico e nutrienti Il mantenimento del bilancio energetico-nutrizionale negli atleti rappresenta un importante obiettivo biofisiologico. Diversi

Dettagli

Ricette da Gustare: sapore e qualità dei prodotti. Calleris in tavola.

Ricette da Gustare: sapore e qualità dei prodotti. Calleris in tavola. La natura soddisfa il palato con un alimentazione sana ed equilibrata. Fagioli, lenticchie, ceci, piselli, soia, da apprezzare in zuppe e piatti ricchi di proteine vegetali, vitamine e sali minerali. Legumi

Dettagli

ISTITUTO UNIVERSITARIO EUROPEO MENU' CRECHE

ISTITUTO UNIVERSITARIO EUROPEO MENU' CRECHE ISTITUTO UNIVERSITARIO EUROPEO MENU' CRECHE MENU' CRECHE ANNO 2014-2015 PREMESSA Una corretta alimentazione durante la crescita è fondamentale per un ottimale sviluppo psicofisico del bambino. Dal momento

Dettagli

COMUNE DI ANCONA AREA SERVIZI AI CITTADINI DIREZIONE POLITICHE SOCIALI E SERVIZI SCOLASTICI U.O. RISTORAZIONE SCOLASTICA

COMUNE DI ANCONA AREA SERVIZI AI CITTADINI DIREZIONE POLITICHE SOCIALI E SERVIZI SCOLASTICI U.O. RISTORAZIONE SCOLASTICA tabella nutrizionale estiva per Asili Nido pag. 1 TABELLA NUTRIZIONALE ESTIVA PER ASILI NIDO Il menù è stato elaborato tenendo conto dei "Livelli Raccomandati di Assunzione e Nutrienti" (LARN), fissati

Dettagli

ALIMETAZIONE DA 6 A 12 MESI

ALIMETAZIONE DA 6 A 12 MESI ALIMETAZIONE DA 6 A 12 MESI Intervento a cura di: Dr.ssa Armanda Frassinetti Dietista - Ss Igiene Nutrizione Milano, 3 maggio 2012 La abitudini alimentari della famiglia acquisite nei primi anni di vita

Dettagli

Anche tu puoi godere dei piaceri della tavola

Anche tu puoi godere dei piaceri della tavola Anche tu puoi godere dei piaceri della tavola Dieta e Menu per DIABETE DELL ADULTO DI TIPO 2 Menu per una giornata tipo dedicato a persone adulte che soffrono di diabete di tipo 2 Complimenti per aver

Dettagli

IN CUCINA CON FANTASIA

IN CUCINA CON FANTASIA IN CUCINA CON FANTASIA CLASSI 2 A E 2 B SCUOLA PRIMARIA E. TOTI ISTITUTO COMPRENSIVO FERMI CAVARIA CON PREMEZZO PROGETTO IL VALORE DEL CIBO REALIZZATO IN COLLABORAZIONE CON LA DOTT. ZAMBELLI E INTERAMENTE

Dettagli

Ricetta Spaghetti al Caffè

Ricetta Spaghetti al Caffè Ricetta Spaghetti al Caffè Per gli appassionati del caffè e della pasta, ecco un accoppiata vincente: gli spaghetti al caffè. Ingredienti per preparare gli spaghetti al caffè: DOSI PER 4/5 PERSONE 400

Dettagli

Ricette confezionate con alimenti BIOLOGICI

Ricette confezionate con alimenti BIOLOGICI GRAMMATURE SECONDI IATTI Ricette confezionate con alimenti BIOLOGICI INGREDIENTI olpette di manzo Carne di manzo 50 60 70 80 Olio extravergine d'oliva 2 2 3 4 atate 10 10 15 20 an grattato 4 4 5 7 Spezzatino

Dettagli

un manuale pratico Ottenere pasti vegani nelle mense scolastiche: Introduzione Scuole pubbliche Presentazione della richiesta scritta Come procedere?

un manuale pratico Ottenere pasti vegani nelle mense scolastiche: Introduzione Scuole pubbliche Presentazione della richiesta scritta Come procedere? Ottenere pasti vegani nelle mense scolastiche: un manuale pratico Introduzione La ristorazione scolastica è spesso un problema per i genitori che hanno scelto di crescere i propri figli con un alimentazione

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

Le castagne. I frutti dell autunno utili contro la fame nervosa. Le schede di. Alimenti. Enciclopedia Digitale del Dimagrimento.

Le castagne. I frutti dell autunno utili contro la fame nervosa. Le schede di. Alimenti. Enciclopedia Digitale del Dimagrimento. castagne Alimenti Le castagne I frutti dell autunno utili contro la fame nervosa CASTAGNE ARROSTO w Kcal 193/100 g w Grassi 2,4 g w Proteine 3,7 g w Glucidi 41,8 g w Fibre 8,3 g w Colesterolo 0 CASTAGNE

Dettagli

DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICO SERVIZIO IGIENE ALIMENTI E NUTRIZIONE

DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICO SERVIZIO IGIENE ALIMENTI E NUTRIZIONE DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICO SERVIZIO IGIENE ALIMENTI E NUTRIZIONE DOCUMENTO DI INDIRIZZO INDICAZIONI GENERALI E INGREDIENTI PER LA GESTIONE DEL MENÙ SCOLASTICO (RICETTARIO) Emissione Gennaio 2011

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli