CAPITOLO 4. Struttura e potere di mercato

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CAPITOLO 4. Struttura e potere di mercato"

Transcript

1 CAPITOLO 4 Struttura e potere d merato 4.. Moopolo e potere d merato Quado ua mpresa può fluezare l prezzo he reve per l propro prodotto s de he ha u potere d moopolo, o potere d merato. U mpresa he ha u potere d merato fssa l prezzo al d sopra del lvello oorrezale, vale a dre al d sopra del osto margale. Ua mpresa he e- serta u potere d merato può osegure proftt postv, ma può ahe osegure proftt ull, ome el aso u v sao ost fss abbastaza elevat. Quado l merato o opera maera ottmale v è u osto per la soetà detto deadweght loss, (perdta sea o perdta etta). La perdta sea è data dalla dffereza tra la somma del surplus del osumatore e del produttore stuazoe d equlbro oorrezale, e la somma de due surplus ua stuazoe o oorrezale aratterzzata da ua quattà sambata ferore a quella d equlbro. Nel grafo l tragolo ABC rappreseta l surplus totale equlbro oorrezale, dato dalla somma del surplus del osumatore ABp e e l surplus del produttore CBp e. Se la quattà sambata s rdue a Q *, s avrà u prezzo p *, al quale orrspodoo uov lvell del surplus del produttore e del osumatore, par rspettvamete a CEDp * e ADp *. La perdta d surplus totale è par a EDB. S ot he oltre alla perdta omplessva d surplus l allotaameto dall equlbro oorrezale determa ua redstrbuzoe del surplus dal osumatore al produttore, ella msura del quadrato DFp e p *. Nel aso del moopolo è fale msurare l potere d merato a partre dalle odzo d equlbro. All equlbro l moopolsta uguagla l ravo margale al osto margale: MRMC ()

2 8 Captolo 4 Tale uguaglaza derva dalla odzoe del prmo orde per la massmzzazoe del proftto π RT CT p( Q) Q CT ( Q) : dπ dq drt dq dct dq S ot he l ravo margale, defto ome l ambameto el ravo totale he derva dalla vedta d ua utà aggutva d Q è dato da: 0 d( pq) dp MR p Q p () dq dq ε dove è l elasttà della domada. dq ε dp p Q Fgura - Perdta etta d moopolo I fgura è rappresetata la perdta d beessere ua stuazoe d moopolo e potzzado ost margal ostat. L area ACB msura la perdta detta deadweght loss e l area EADC msura proftt del moopolsta 3. La parte sottostate della fgura evdeza ahe la relazoe he v è tra proftt e ravo

3 Struttura e potere d merato 9 margale. I proftt resoo fo a quado l ravo margale è maggore del osto margale e soo massm quado l ravo margale è par al osto margale; s aullao orrspodeza dell equlbro oorrezale, quado l ravo totale è uguale al osto totale. Il ravo margale a sua volta è postvo f tato he la urva d domada è elasta ( ε < ) ed è egatvo quado la urva d domada è elasta 4 ( < ε < 0). Sosttuedo la () ella () s ha: p MC p ε (3) La relazoe trovata evdeza ome l markup (vale a dre la dffereza tra l prezzo e l osto margale rapporto al prezzo, detto de d Lerer) he u moopolsta può applare dpede solo dall elasttà della domada o la quale l moopolsta s ofrota. Pù la domada è elasta more è l markup, e l potere d merato, he l moopolsta può esertare. S ot he al dmure dell elasttà della domada rese ahe la perdta sea assoata al moopolo. La relazoe tra perdta etta ed elasttà della domada può essere rappresetata grafamete faedo ruotare la urva d domada modo he rmaga varata la quattà d equlbro d moopolo e oorreza ma he per tal quattà d equlbro l elasttà sa more per la uova urva. I fgura 3 s vede ome la perdta etta assoata alla urva d domada ruotata D par a ABE sa maggore d quella assoata alla urva orgara D, par a ABC. V soo var mod u s rea e s matee u moopolo. Geeralmete u moopolo esste o perhé le eoome d sala soo osì elevate he l raggugmeto della sala mma effete mpla la preseza d ua ua mpresa (moopol atural); o perhé l moopolsta ha partolar ooseze he gl permettoo d lavorare meglo rspetto a potezal etrat; o perhé l moopolsta ha l otrollo eslusvo d alu fattor produttv (possesso d ua rsorsa aturale ua o sfruttameto de brevett); o perhé l moopolsta è tale base a vol sttuzoal (moopolo d stato). La legslazoe su brevett etvado la rera d soluzo tehe he sao sfruttabl uamete dalle mprese he regstrao l brevetto etva e promuove moopol. La dfesa de drtt d propretà tellettuale è spesso gudata vataggosa per l bee omue, quato etva la rera e lo svluppo teologo. Tuttava va otato he gl etv alla rera s perdoo e prm a d sfruttameto del brevetto, quato o v è la maa d altre mprese ed aora o è eessaro trovare l uovo prodotto he sostturà l veho alla sadeza del brevetto. Ioltre rmae la questoe d fodo he gl obettv d rera delle mprese prvate rspodoo all obettvo prmaro d massmzzazoe de proftt e o del beessere soale. Iovazo he potrebbero avvataggare ua gra parte della popolazoe vegoo sosttute da ovazo

4 0 Captolo 4 he rspodoo a bsog d u lmtato umero d persoe apa però d pagare prezz elevat. L dustra farmaeuta è u aso tpo d tale dstorsoe. Metre all ogg esstoo farma ostosssm per la ura d malatte rare preset e paes rh, o esstoo farma per malatte ome la malara e la febbre d Degue he afflggoo grad fette della popolazoe de paes pù pover del modo. U moopolsta spesso matee l propro potere dsetvado l etrata d uove mprese sul propro merato, vale a dre attuado stratege d deterreza all etrata. Spesso l osto sosteuto per tale prata stratega vee osderato ome u altra fote d effeza de moopol, da sommare alla fote prmara osttuta dall eserzo del potere d merato. Ife va rordata u u altra fote d effeza del moopolo hamata -effey (Lebeste, 966). Quado ua mpresa su d u merato oorrezale opera modo effete, l ofroto o le mprese pù effet (e apa pertato d operare a ost mor) la spgerà fuor dal merato. U mpresa moopolsta al otraro può rmaere sul merato ahe se produe a ost elevat, e otuado a otteere proftt postv. I proftt postv o soo eessaramete assoat alla preseza d moopol. V possoo essere mprese he oseguoo proftt postv pur o esertado u potere d moopolo. Cò può aadere quado el omputo de proftt radoo le redte assoate al possesso d alu fattor produttv (ad e- sempo u propretaro terrero he s omporta ome pre taker può osegure de proftt postv he dervao dal possesso d u elevato aptale fodaro). Nel breve perodo u moopolsta può osegure proftt egatv; ad e- sempo se ua brusa aduta della domada lo ostrge ad abbassare l prezzo, l moopolsta rmarrà sul merato ahe se l lvello de guadag è tale he gl vestmet d tpo suk (vale a dre rreuperabl) offroo ua redta ferore a quella oorrezale. Rassumedo, l omportameto moopolsta è aratterzzato da ua mpresa he reve u prezzo superore al osto margale. Nel lugo perodo ua mpresa oorrezale osegue proftt ull metre ua mpresa moopolsta osegue proftt he al lmte soo ull. Nel breve perodo etrambe le mprese possoo osegure proftt postv, ull o egatv. 4.. Moopsoo Quado l potere d moopolo vee esertato su merat d aqusto, azhé su quell d vedta, s parla d moopsoo. Ua mpresa moopsosta è l uo aqurete sul merato d u prodotto he essa aqusta e su tale merato eserta u potere d moopsoo, vale a dre he è pre-maker luogo d pre-taker.

5 Fgura - Moopolo o ost margal ostat Struttura e potere d merato

6 Captolo 4 Fgura 3 - Relazoe tra perdta sea d moopolo ed elasttà della domada Così ome l moopolsta deve fare ot o ua urva d domada lata egatvamete, l moopsosta deve fare ot o ua urva d offerta (del bee aqustato) lata postvamete. Essedo l uo aqurete, l mpresa sa he al resere della propra domada l prezzo sul merato d aqusto tede a resere, e veversa. Il problema del moopsosta è quello d seglere la quattà d prodotto da aqustare he oseta d osegure l massmo proftto: ma pf ( ) w( ) dove: f()y è la fuzoe d produzoe del bee y veduto dal moopsosta sul merato d vedta; p è l prezzo d y, he s assume ome dato el aso u l merato d y sa oorrezale; è l fattore produttvo sul merato del quale l mpresa è l uo aqurete; w è l prezzo d ; w() è la fuzoe d offerta versa del fattore. La odzoe eessara perhé l proftto sa massmo è he la dervata prma s aull:

7 Struttura e potere d merato 3 dy dw p w 0 () d d S ot he l prmo terme dell espressoe 5 defse l valore del prodotto margale 6. La () s può pertato rsrvere ome: dw pmp w( ) () d S ot he l membro a sstra rappreseta l ravo margale dervate dall mpego d ua utà aggutva del fattore. Il membro d destra dell uguaglaza rappreseta vee l osto margale assoato all mpego d ua utà aggutva del fattore 7. La odzoe del prmo orde pertato asserse he l lvello d mpego del fattore he osete d massmzzare proftt è tale he l ravo margale assoato al suo uso sa uguale al osto margale assoato al suo uso. Moltplado l terme a destra della () per w w s ottee: dw pf '( ) w( )( ) w( ) (3) d w η dove η è l elasttà dell offerta del fattore produttvo. Il osto margale assoato all mpego d dpede pertato dal prezzo e dall elasttà dell offerta del fattore. S ot he pohé l elasttà è sempre postva l osto margale sarà sempre pù elevato del prezzo del fattore. Il grafo 4 llustra l equlbro del moopsosta sul merato del fattore osderado ua urva d offerta versa del fattore defta ome w ( ) a b. Il osto totale assoato all mpego del fattore da parte del moopsosta è par a C ( ) w( ) a b e l osto margale d ua utà addzoale d put è dato da MC ( ) a b. Il moopsosta aqusta la quattà * he rspetta la odzoe del prmo orde e fssa u prezzo w* he orrspode al prezzo he, per l lvello d produzoe *, rspetta l equlbro de produttor del fattore (dato per l apputo dall tersezoe tra la quattà domadata * e la urva d offerta del fattore). Il ofroto o la stuazoe oorrezale ( w, ) evdeza ome l eserzo del potere d moopsoo determ ua rduzoe sa del prezzo he della quattà sambata del fattore. I term d beessere s hao seguet effett: u aumeto del surplus dell aqurete par alla dffereza tra l area del rettagolo w dw* e del tragolo deb ; ua rduzoe del

8 4 Captolo 4 surplus del produttore par all area del trapezo w bw * ; ua perdta soale etta par all area del tragolo eb. È teressate aalzzare l equlbro el aso u l mpresa he aqusta l put, oltre ad avere u potere d moopsoo sul merato del fattore produttvo, abba ahe u potere d moopolo sul propro merato d vedta. A tal fe aalzzamo dapprma l omportameto d aqusto del fattore produttvo d ua mpresa o potere d moopolo, potzzado u merato del fattore oorrezale. Suessvamete aggugamo l potes d moopsoo sul merato del fattore. Fgura 4 - Moopsoo

9 Struttura e potere d merato Combazo d moopol MONOPOLIO A VALLE E CONCORRENZA A MONTE. (LA DOMANDA DI UN FATTORE DA PARTE DI UNA IMPRESA MONOPOLISTA) Il problema per l mpresa è sempre quello d seglere l lvello d mpego del fattore, dato y f (), he osete d massmzzare l proftto: ma p( f ( )) f ( ) w () La dffereza o l aso preedete è he l prezzo del prodotto o è pù ostate ma dpede dal lvello d produzoe (he a sua volta dpede dal lvello d mpego dell put, y f () ), metre l prezzo del fattore è ora assuto ome ostate. La odzoe del prmo orde per la massmzzazoe del proftto è la seguete 8 : p '( y) f '( ) f ( ) p( y) f '( ) w () La () può essere rsrtta ome: Moltplado l terme a sstra della (3) per dp dy dy y p( y) w (3) dy d d dy d p( y) s ha: p( y) dp y p( y) w dy p (4) dy dp y S ot he è l prodotto margale d (MP) e he d p ( y) è l ravo margale. dy p Il prodotto tra l prodotto margale d (he defse la varazoe del prodotto totale dovuta all mpego d ua utà aggutva d ) e l ravo margale (he defse la varazoe del ravo totale dovuta alla vedta d ua utà aggutva d y) è detto prodotto del ravo margale (MRP) ed da la varazoe del ravo totale dovuto all mpego d ua utà aggutva d. Il ravo margale del prodotto oorreza perfetta è par a pmp, vale a dre al valore del prodotto margale All equlbro pertato l moopolsta utlzzerà u lvello del fattore produttvo tale da uguaglare l osto margale del fattore ( questo aso rappresetato dal prezzo w) al ravo margale del prodotto.

10 6 Captolo 4 Fgura 5 - Domada d u fattore per u moopolsta S ot he l ravo margale del prodotto è ferore al valore del prodotto margale e tede ad uguaglarlo quado l elasttà tede ad fto. Pertato, trae he el aso d ua urva d domada perfettamete elasta, orrspodeza d u qualsas lvello d mpego, l valore margale d ua utà aggutva d put per l moopolsta sarà more he per l mpresa oorrezale. I fgura 5 s vede he pohé la urva del ravo margale del prodotto (MRP) gae al d sotto del valore del prodotto margale (pmp) per u dato prezzo w l moopolsta mpegherà ua quattà del fattore ( m ) ferore a quella mpegata dall mpresa oorrezale ( ). MONOPOLIO A VALLE E MONOPSONIO A MONTE Il produttore moopolsta-moopsosta questo aso deve utlzzare l fattore modo da massmzzare la seguete fuzoe del proftto: ma p( f ( )) f ( ) w( ) () la odzoe del prmo orde sarà data da:

11 Struttura e potere d merato 7 f '( ) p( y) f ( ) p' ( y) f '( ) w' ( ) w( ) 0 () vale a dre, utlzzado le deomazo sopra date: MRPMC. Fgura 6 - Moopolo a valle e moopsoo a mote Sul grafo 6 he omba due graf preedet, s vede he quado l mpresa he aqusta u fattore produttvo, somma al potere d moopsoo quello d moopolo, s ha ua ulterore dmuzoe sa del prezzo he della quattà sambata del fattore produttvo. Gl equlbr delle tre stuazo d merato soo dat o le tre oppe d valor: (, w ) per l aso d oorreza;, w ) per l aso d moopsoo a mote e oorreza a valle; ( m m * * (, w ) per l aso d moopsoo a mote e moopolo a valle. Quado l moopsosta è ahe moopolsta sul propro merato d vedta s ha ua perdta d beessere aggutva, rspetto al aso del moopsoo semple, par all area abd el grafo 6.

12 8 Captolo 4 IL DOPPIO MONOPOLIO Ife osderamo l aso u sa l mpresa he produe l fattore he quella he lo aqusta abbao u potere d moopolo. Ipotzzamo oè v sa ua ua mpresa he produe l fattore produttvo e he l mpresa he lo aqusta sa l uo produttore del bee otteuto utlzzado l fattore. S ot he l mpresa aqurete o è l ua possble mpresa aqurete pohé l fattore produttvo può essere utlzzato per la produzoe d be dvers (stamo pertato esludedo stuazo d moopsoo). È questo l aso del doppo moopolo (detto ahe della atea d moopol), he mpla u moopolo sa a mote he a valle del proesso produttvo. L esemplfazoe pù omue rguarda u produttore moopolsta a mote he vede ad ua mpresa d dstrbuzoe (dettaglate) he detee ah essa u potere d moopolo. Quado è presete u doppo moopolo, l aquszoe delle attvtà d ua delle due mprese da parte dell altra mpresa determa u mglorameto dell effeza omplessva dello sambo, o u aumeto sa del surplus del osumatore he del lvello de proftt del settore. Il osto soale assoato al doppo moopolo è llustrato fgura 7. S potzz u rapporto d sambo tale he l mpresa a valle (u dettaglate) aqust u bee prodotto dall mpresa a mote (ua mpresa mafatturera) al prezzo p w per po rvederlo al prezzo p r. S potzz ahe he l osto margale per la produzoe del bee (a aro dell mpresa a mote) sa ostate e par a MC, metre ost d dstrbuzoe (sosteut dall mpresa a valle) sao ull. Nella fgura 7 la urva D rappreseta la domada d merato per l output del moopolsta a valle e MR la urva del ravo margale da essa dervata. Pohé l moopolsta a valle vorrà vedere quella quattà del bee tale he l valore del ravo margale uguagl l prezzo d aqusto del bee (s ot he l prezzo d aqusto pagato al produttore a mote rappreseta l osto margale per l mpresa a valle, dato he ost d dstrbuzoe soo ull), l ravo margale rappreseta la urva d domada rvolta all mpresa a mote. Dalla urva MR è possble pertato dervare la urva del ravo margale per l mpresa a mote MRp. Il produttore a mote seglerà d vedere al dettaglate quella quattà Q* tale he l ravo margale MRp uguagl l osto margale MC, fssado u prezzo p w. Tale prezzo p w rappreseta l osto margale per l dettaglate he vederà la quattà Q* tale he p w MR al prezzo p r ompatble o la urva d domada D. S ot he se l produttore gestsse ahe l attvtà d dstrbuzoe, attraverso ua tegrazoe a valle (l aals rmae varata se s potzza he l dettaglate s appropr dell attvtà d produzoe) sarebbe equlbro per la quattà Q (tale he MCMR) fssado u prezzo p.

13 Struttura e potere d merato 9 S ot he l equlbro aso d tegrazoe vertale (Q, p ) mpla u maggore surplus del osumatore (he passa dall area p rab, all area p CB) e maggor proftt (he passao dall area p raed all area p CFD) rspetto al aso dell equlbro del doppo moopolo (Q*, p r). I rsultat appea otteut possoo essere ravat ahe a partre da u semple esempo umero. Sa q D( p) p la fuzoe d domada del bee esame. Sa p w l prezzo pagato dal dettaglate al produttore per l aqusto del bee e l osto margale ostate per la produzoe del bee. S assuma oltre he l dettaglate o abba altr ost al d fuor d quello per l aqusto del bee da rvedere. La fuzoe d proftto del dettaglate è defta da: La fuzoe d proftto del produttore è defta da: π ( p p ) D( p) () r w π p (p w )D(p) () La odzoe del prmo orde per la massmzzazoe della fuzoe d proftto del dettaglate è data da: dπ r p pw 0 (3) dp Da u s ravao l prezzo e la quattà d equlbro del dettaglate fuzoe del prezzo fssato dal produttore: pw p (4) p w p q p w (5) Sosttuedo tal valor d equlbro d p e q (vale a dre la (4) e la (5)) ella fuzoe d proftto del dettaglate, la () vee rsrtta ome fuzoe del prezzo p fssato dal produttore: w pw pw pw π r ( p pw ) q pw (6) Sosttuedo l valore della quattà d equlbro del dettaglate (la (5)) ella fuzoe d proftto del produttore (la ()) s ha:

14 30 Captolo 4 pw pw pw pw π p ( pw ) (7) La odzoe del prmo orde per la massmzzazoe della fuzoe d proftto del produttore è data da: dπ p pw 0 (8) dp w da u s rava l prezzo d equlbro del produttore: p w (9) Sosttuedo tale prezzo d equlbro (la (9)) ella fuzoe d proftto del produttore data dalla (7) s ottee l lvello d proftto d equlbro del produttore: ( ) ( ) π p (0) 8 Ife, sosttuedo l valore d equlbro del prezzo del produttore ella fuzoe d proftto del dettaglate data dalla (6) s ottee l lvello d proftto d equlbro del dettaglate: ( ) ( ) π r () 6 Ioltre sosttuedo l valore trovato d p w ell espressoe del prezzo d e- qulbro del dettaglate data dalla (4) s ottee l valore d equlbro del prezzo sul merato fale, fuzoe uamete del osto margale del bee: 3 p () 4 La somma de proftt del dettaglate e del produttore determa l valore del proftto totale aso d o tegrazoe: 3 π π r π p ( ) (3) 6 Nel aso ua delle due mprese deda d aqusre l otrollo dell altra mpresa, vale a dre opt per ua polta d tegrazoe vertale, la fuzoe del proftto sarà data da: π ( p ) D( p) ( p )( p) p p p (4)

15 Struttura e potere d merato 3 La odzoe d massmzzazoe del prmo orde sarà allora: dπ p 0 (5) dp da u s ottee l prezzo d equlbro: p (6) Sosttuedo l prezzo d equlbro ella fuzoe d proftt aso d tegrazoe data dalla (4) s ottee l lvello d proftto per l settore tegrato: ( ) π (7) 4 Tale proftto della struttura tegrata rsulta maggore de proftt ogut del settore o tegrato: 3 ( ) π π r π p ( ) < π 6 4 Fgura 7 - La doppa margalzzazoe Il aso del doppo moopolo, detto ahe della doppa margalzzazoe, è l uo aso u s dmostra equvoablmete he l tegrazoe vertale o omporta ua perdta d effeza. Nel aptolo 7 s vedrà ome le polthe d tegrazoe vertale sao spesso esamate o attezoe dalla legslazoe attrust he e deua possbl effett atoorrezal.

16 3 Captolo Moopolo blaterale e goh d otrattazoe U merato dove opera u moopolsta dal lato dell offerta e u moopsosta dal lato della domada s de he è aratterzzato da u moopolo blaterale. Cas d moopolo blaterale s verfao geeralmete su que merat de fattor dove u partolare put, per la u produzoe esste ua ua mpresa spealzzata, è utlzzato per la produzoe d u bee partolare, ella produzoe del quale s è spealzzata ua partolare mpresa he detee l eslusva della produzoe. S ot he l moopolo blaterale o assume ua stuazoe d moopolo sul merato a valle dell mpresa aqurete. Ua grade mpresa multazoale può rhedere la fabbrazoe d u partolare ompoete (per l quale esstoo elevate eoome d loalzzazoe assoate alla produzoe del bee fale) u determato paese, per la produzoe del quale s spealzza ua u- a mpresa. Il bee fale può essere prodotto ahe da altre mprese e altr paes oshé l mpresa moopsosta deve ofrotars o altr oorret sul propro merato d vedta. Può aadere oltre he l mpresa moopsosta sa ahe u moopolsta; ò avvee quado l bee fale è dotato d elevata speftà ed esstoo ad esempo barrere all etrata oesse alle ooseze spefhe del produttore e\o alla essteza d brevett. La fgura 8 rappreseta l merato del fattore produttvo aratterzzato da moopolo blaterale. La urva D rappreseta la urva d domada del merato, data dal ravo margale dervate all mpresa aqurete dall mpego d ua utà aggutva del fattore (s rveda l paragrafo relatvo al moopsoo). La urva MC rappreseta la urva d offerta del fattore e orrspode alla urva del osto margale dell mpresa produttre del fattore. Il produttore moopolsta massmzza la sua fuzoe del proftto quado la sua urva del ravo margale MR dervata dalla urva d domada D uguagla la propra urva de ost margal MC. Egl pertato vorrà vedere ua quattà q v al prezzo p v. L mpresa aqurete massmzza la propra fuzoe del proftto quado la propra urva de ost margal MC, dervata dalla urva d offerta MC del merato, uguagla la propra urva de rav margal D. L aqurete pertato vorrà aqustare la quattà q a al prezzo p a. S ot he og parte s trova equlbro (vale a dre l ompratore sulla propra urva d domada e l vedtore sulla propra urva d offerta) solo se l altra parte tratta p ome u parametro, ma ò omporta u dsaordo su valor d p e d q desderat. Perhé lo sambo abba luogo pertato le part devoo aordars sa sul prezzo he sulla quattà da sambare. I u merato aratterzzato da moopolo blaterale possoo avers le seguet tre soluzo: - ua delle part assume l otrollo della otroparte (tegrazoe vertale); -.lo sambo o ha luogo (l merato fallse); 3- le part

17 Struttura e potere d merato 33 s aordao per u partolare valore del prezzo e della quattà (equlbro d otrattazoe) Fgura 8 - Merato d u fattore aratterzzato da moopolo blaterale I aso d tegrazoe vertale s avrà ua ua mpresa he otrolla etrambe le fas produttve a mote e a valle del proesso produttvo el quale l fattore è mpegato. La quattà d equlbro del fattore utlzzata da tale mpresa sarà par a q e ella fgura 8, determata dall otro delle urve d offerta MC e d domada D del merato del fattore. S ot he tale quattà d equlbro è maggore d etrambe le quattà he l aqurete moopsosta e l vedtore moopolsta sarebbero dspost a sambare. Pertato l tegrazoe vertale determa u aumeto dell effeza. L evetualtà he lo sambo o abba luogo è relatvamete remota. Ftatohé lo sambo è effete (vale a dre he l osto d opportutà del vedtore è more del beefo dello sambo per l ompratore) s può attedere he le part sao etvate a trovare u aordo modo da approprars d almeo ua parte de beef dello sambo. Cò he geeralmete avvee è he s avv ua otrattazoe. L aals della rera d u aordo aso d moopolo blaterale è u tema partolarmete omplesso della letteratura eooma. Gl svlupp maggo-

18 34 Captolo 4 r s soo avut ell ambto della teora de goh, a partre dall aals semale d Nash (950). Il problema vee geeralmete affrotato due mod alteratv. U approo è quello d mporre ua sere d odzo he s può attedere sao soddsfatte da u aordo e trovare quelle soluzo d equlbro (aord) he soddsfo tal odzo. L altro approo s oetra sul proesso d otrattazoe, defedo orzzot temporal e regole del goo he permettoo d trovare delle soluzo d equlbro. Seza etrare el merto d tale letteratura lmtamo, ella sezoe he segue, a dare ua esemplfazoe d ome l assuzoe dell potes d massmzzazoe de proftt ogut gra parte de modell propost aut a rdurre la omplesstà del problema d otrattazoe. IL PROBLEMA DI CONTRATTAZIONE E L IPOTESI DI MASSIMIZZAZIONE DEL PROFITTO CONGIUNTO 9 ** Sa dato l merato del fattore produttvo aratterzzato da moopolo blaterale e sa w l prezzo del fattore mpegato dal ompratore per otteere b l output y o fuzoe d produzoe yf(). S dh o π R( f ( )) w s e π w C() rspettvamete le fuzo d proftto del ompratore e del vedtore. Se etrambe le part vogloo massmzzare l propro proftto allora valor w e d equlbro d otrattazoe sarao tal da massmzzare proftt b s ogut π π. Ifatt se tale somma o fosse massmzzata allora sarebbe possble trovare u altro aordo tale da far aumetare l proftto d almeo ua delle part. L assuto he aget razoal he massmzzao proftt o stpulo u aordo he o sa grado d massmzzare l proftto oguto, restrge d molto l seme de possbl aord (soluzo d equlbro). La odzoe del prmo orde per la massmzzazoe del proftto oguto è data da: b s d( π π ) R' f ' C' 0. d Le part pertato vogloo sambare la quattà * orrspodeza dell uguaglaza tra l ravo margale del prodotto del ompratore e l valore del osto margale del vedtore, date rspettvamete ome MRP e MC() fgura. La varable su u le part devoo aordars è l prezzo w. S ot he w o flueza l lvello del proftto oguto, ma e flueza la rpartzoe dπ tra le due part. S ot he b dπ e s, vale a dre he a mao a mao he w aumeta l proftto del ompratore s rdue al tasso, metre dw dw quello

19 Struttura e potere d merato 35 del vedtore aumeta allo stesso tasso. Qud l ompratore vorrà fssare u prezzo l pù basso possble e l vedtore u prezzo l pù alto possble. Dato he etrambe le part vogloo osegure proftt postv, l aordo d equlbro dovrà soddsfare le seguet dsuguaglaze: b π R w py wp 0 s π w C( z) 0 S ot he la prma d tal dsuguaglaze mpla w py e la seoda mpla w C, oshé w deve soddsfare la odzoe: AC( ) w pap. Co rfermeto alla fgura 9 pertato l aordo apae d massmzzare proftt ogut sarà tale da prevedere ua quattà sambata * ed u prezzo u l ompreso tra w e w. Mao a mao he l prezzo oordato s avva a u w l proftto del vedtore aumeta rapporto a quello del ompratore. Il veversa aade quado l prezzo s avva al lmte ferore w. l S ot he la quattà sambata * u equlbro d otrattazoe (he rspett ome el aso esame l volo d massmzzazoe del proftto oguto) è maggore della quattà sambata e as u vega esertato l solo potere d moopolo da parte del vedtore ( ) o l solo potere d moop- s b soo da parte dell aqurete ( ) La tes he l moopolo blaterale possa essere alu as preferble alle stuazo d solo moopolo o d solo moopsoo è stata avazata per la prma volta modo esplto da Galbrath (95) he trodusse a tal proposto l oetto d outervalg power. I u rapporto d sambo l potere d moopolo (moopsoo) esertato da ua delle part può servre a otroblaare (outerval) l potere d moopsoo (moopolo) esertato dalla otroparte. L eserzo del outervalg power determa geeralmete u aumeto del beessere soale, trae el aso u l moopsosta detega ahe u potere d moopolo sul propro merato d vedta 0. Al fe d rsolvere l problema d otrattazoe, vale a dre determare le quattà ed l prezzo d equlbro, soo stat propost dvers modell. Uo de prm modell è quello proposto da Zeuthe el 930. Zeuthe potzza ua stuazoe d sambo del tutto aaloga a quella daz llustrata per esemplfare gl effett dell potes d massmzzazoe de proftt ogut. Il ompratore e l vedtore soo oord sul lvello della quattà da sambare (quello ott-

20 36 Captolo 4 male, ossa he osete d massmzzare proftt ogut) e devoo trovare u aordo sul lvello del prezzo. Il measmo d otrattazoe proposto da Zeuthe, o offerte e otroofferte he otuao fo a he l prezzo he l ompratore vuole pagare sa par a quello rhesto dal vedtore, odue ad ua soluzoe d equlbro per la quale l proftto oguto è rpartto equamete tra le due part. Il modello d Zeuthe fa rfermeto ad ua stuazoe molto semplfata, o potes molto restrttve sul omportameto delle otropart (d mera massmzzazoe), sul measmo d otrattazoe (offerte reterate, seza spefazoe del protoollo, de ost e del tempo) e sul otesto formatvo (d ertezza; le part oosoo perfettamete sa l valore dello sambo sa la propesoe al rsho d u maato aordo della propra otroparte). Fgura 9 - Massmzzazoe de proftt ogut Stuazo d moopolo blaterale soo frequet el modo reale. Quado l bee sambato preseta ua elevata speftà sa per l ompratore he per l vedtore (vale a dre he etramb sosterrebbero de ost elevat se volessero

21 Struttura e potere d merato 37 ambare otroparte (swthg osts)), lo sambo avvee u otesto he s avva alla stuazoe deale del moopolo blaterale. Esemp tp soo rapport d fortura basat sull adattameto el tempo del bee prodotto dal vedtore alle esgeze tehe e orgazzatve del ompratore. Altr esemp s rvegoo el merato del lavoro, ad esempo quado le partolar ooseze ed abltà aquste da u lavoratore all tero d ua mpresa restrgoo le alteratve d selta d u uovo mpego (assuzoe) per l lavoratore (datore d lavoro). CONTRATTAZIONE BILATERALE E TEORIA DEI GIOCHI** A partre dagl a quarata la teora de goh ha offerto uov strumet e quadr oettual per l aals de problem d otrattazoe. La teora de goh permette d ofgurare l problema maera flessble, potzzado otest e regole del goo apa d raffgurare ua varetà d protooll d otrattazoe sotto dverse potes relatve all formazoe e al omportameto degl aget. La letteratura sulla otrattazoe blaterale he utlzza la teora de goh è attualmete tato ampa quato omplessa. Ua buoa troduzoe sull argometo, aessble ahe al lettore o possesso d ooseze a- vazate d teora de goh, s trova Kreps (990). Nelle sezo he seguoo vee offerta ua llustrazoe molto semplfata d alu modell d otrattazoe he hao aperto la strada alla suessva letteratura. Ua evdeza mportate d tale letteratura è he preseza d otest ad elevata ompletezza formatva ed ad elevata ertezza goh d otrattazoe he vogloo smulare stuazo ve a quelle del modo reale o ammettoo soluzo d equlbro o e ammettoo ua moltepltà. Ioltre rsultat teor spesso otraddoo l evdeza empra, sa quella del modo reale he quella rprodotta otest spermetal. U rsultato partolarmete teressate emerso molt stud d arattere spermetale è he el proesso d otrattazoe spesso alle motvazo d massmzzazoe e d effeza s sosttusoo quelle d arattere equtatvo. Vale a dre he ua otroparte può ruare ad u aordo he le prourerebbe u guadago postvo qualora rtega l aordo quo. I altre parole gl aget possoo orrere perdte eoomhe pur d dfedere u propro prpo d equtà he o eessaramete orrspode a quello d equtà dstrbutva defto ell ambto della teora eooma stadard. Tale rsultato è partolarmete rlevate quato offre uov sput per lo studo de rapport tra eta ed eooma, e vta a mettere dsussoe la valdtà de rter d selta d polta eooma dat dalla teora stadard. U altro mportate rsultato he derva dagl stud spermetal del proesso d otrattazoe he usao la teora de goh, è he modul omportametal ome la reprotà e l altrusmo possoo gudare l omportameto degl aget

22 38 Captolo 4 al par dell dvdualsmo auto-teressato potzzato dalla teora stadard. La lezoe he e derva è he quado l agre eoomo vee aalzzato otest strateg e d pol umer, la omplessa dmesoe soale ed atropologa del omportameto umao deve essere presa espltamete osderazoe per la ostruzoe d modell eoom dotat d effettvo potere esplatvo. I appede III vegoo presetat alu mportat goh d base he vegoo utlzzat e settg spermetal tes a testare l mportaza de modul omportametal basat sulla reprotà per l aals eooma. Ne goh d otrattazoe l problema d otrattazoe vee geeralmete posto ome u problema d rpartzoe tra due otropart d ua somma defta (ome ad esempo proftt ogut ell esempo preedete). Dato questo problema molto geerale vegoo po dvduate ua sere d regole e proedure he defsoo l protoollo d otrattazoe. Vegoo oltre formulate prese potes sul otesto formatvo, la durata del goo, e sul valore d evetual parametr esoge da qual dpede la soluzoe del problema. Il problema d egozazoe formulato ome rpartzoe d u dato ammotare è oto ahe ome problema della dvsoe della torta. La letteratura orgara sull argometo ha affrotato l problema due dvers mod he hao dato po orge a due flo d rera. Il prmo approo, he fa rfermeto all artolo semale d Nash (950), prevede offerte smultaee ed utlzza l metodo assomato per la rera delle soluzo. Il metodo assomato otraddstgue geeralmete goh ooperatv, ma Nash lo utlzza u otesto d goo d tpo o ooperatvo, mostrado d fatto he molt goh ooperatv possoo essere rodott a goh o ooperatv. Il seodo approo, esemplfato modo ompleto el lasso saggo d Rubste (98), prevede offerte alterate ed utlzza ome rtero d soluzoe quello della bakward duto. S preseta ome u tpo goo o ooperatvo damo o formazoe ompleta e perfetta. LA DIVISIONE DELLA TORTA E LA SOLUZIONE NEGOZIALE DI NASH** Ua formulazoe molto semplfata d questo tpo d goo è la seguete (Rasmuse, 983, pp.48-5): - Goator: due goator (l goatore e l goatore ) devoo aordars sulla rpartzoe della torta (ad esempo u dollaro). - Iformazoe: L formazoe è mperfetta (u goo è a formazoe perfetta quado orrspodeza d asua mossa, l goatore a u spetta muovere è a ooseza dell tera stora del goo fo a quel mometo), smmetra (u goo è a formazoe smmetra quado essu goatore possede formazo dverse da quelle degl altr al mometo d effettuare le propre mosse o alla fe del goo), ompleta (u goo è a formazoe ompleta quado le fuzo de payoff de

ALCUNI ELEMENTI DI TEORIA DELLA STIMA

ALCUNI ELEMENTI DI TEORIA DELLA STIMA ALCUNI ELEMENTI DI TEORIA DELLA STIMA Quado s vuole valutare u parametro θ ad esempo: meda, varaza, proporzoe, oeffete d regressoe leare, oeffete d orrelazoe leare, e) d ua popolazoe medate u ampoe asuale,

Dettagli

Dimostrazione della Formula per la determinazione del numero di divisori-test di primalità, di Giorgio Lamberti

Dimostrazione della Formula per la determinazione del numero di divisori-test di primalità, di Giorgio Lamberti Gorgo Lambert Pag. Dmostrazoe della Formula per la determazoe del umero d dvsor-test d prmaltà, d Gorgo Lambert Eugeo Amtrao aveva proposto l'dea d ua formula per calcolare l umero d dvsor d u umero, da

Dettagli

Stim e puntuali. Vocabolario. Cambiando campione casuale, cambia l istogramma e cambiano gli indici

Stim e puntuali. Vocabolario. Cambiando campione casuale, cambia l istogramma e cambiano gli indici Stm e putual Probabltà e Statstca I - a.a. 04/05 - Stmator Vocabolaro Popolazoe: u seme d oggett sul quale s desdera avere Iformazo. Parametro: ua caratterstca umerca della popolazoe. E u Numero fssato,

Dettagli

ARGOMENTO: MISURA DELLA RESISTENZA ELETTRICA CON IL METODO VOLT-AMPEROMETRICO.

ARGOMENTO: MISURA DELLA RESISTENZA ELETTRICA CON IL METODO VOLT-AMPEROMETRICO. elazoe d laboratoro d Fsca corso M-Z Laboratoro d Fsca del Dpartmeto d Fsca e Astrooma dell Uverstà degl Stud d Cataa. Scala Stefaa. AGOMENTO: MSUA DELLA ESSTENZA ELETTCA CON L METODO OLT-AMPEOMETCO. NTODUZONE:

Dettagli

Indici di Posizione. Gli indici si posizione sono misure sintetiche ( valori caratteristici ) che descrivono la tendenza centrale di un fenomeno

Indici di Posizione. Gli indici si posizione sono misure sintetiche ( valori caratteristici ) che descrivono la tendenza centrale di un fenomeno Idc d Poszoe Gl dc s poszoe soo msure stetche ( valor caratterstc ) che descrvoo la tedeza cetrale d u feomeo La tedeza cetrale è, prma approssmazoe, la modaltà della varable verso la quale cas tedoo a

Dettagli

LEZIONI DI MATEMATICA PER I MERCATI FINANZIARI VALUTAZIONE DI TITOLI OBBLIGAZIONARI E STRUTTURA PER SCADENZA DEI TASSI DI INTERESSE

LEZIONI DI MATEMATICA PER I MERCATI FINANZIARI VALUTAZIONE DI TITOLI OBBLIGAZIONARI E STRUTTURA PER SCADENZA DEI TASSI DI INTERESSE LEZIONI DI MATEMATICA PER I MERCATI FINANZIARI Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa VALUTAZIONE DI TITOLI OBBLIGAZIONARI E STRUTTURA PER SCADENZA DEI TASSI DI INTERESSE Lezioi di Matematia per

Dettagli

STATISTICA Lezioni ed esercizi

STATISTICA Lezioni ed esercizi Uverstà d Toro QUADERNI DIDATTICI del Dpartmeto d Matematca MARIA GARETTO STATISTICA Lezo ed esercz Corso d Laurea Botecologe A.A. / Quadero # Novembre M. Garetto - Statstca Prefazoe I questo quadero

Dettagli

Soluzione La media aritmetica dei due numeri positivi a e b è data da M

Soluzione La media aritmetica dei due numeri positivi a e b è data da M Matematica per la uova maturità scietifica A. Berardo M. Pedoe 6 Questioario Quesito Se a e b soo umeri positivi assegati quale è la loro media aritmetica? Quale la media geometrica? Quale delle due è

Dettagli

8. Quale pesa di più?

8. Quale pesa di più? 8. Quale pesa di più? Negli ultimi ai hao suscitato particolare iteresse alcui problemi sulla pesatura di moete o di pallie. Il primo problema di questo tipo sembra proposto da Tartaglia el 1556. Da allora

Dettagli

L OFFERTA DI LAVORO 1

L OFFERTA DI LAVORO 1 L OFFERTA DI LAVORO 1 La famiglia come foritrice di risorse OFFERTA DI LAVORO Notazioe utile: T : dotazioe di tempo (ore totali) : ore dedicate al tempo libero l=t- : ore dedicate al lavoro : cosumo di

Dettagli

CONCETTI BASE DI STATISTICA

CONCETTI BASE DI STATISTICA CONCETTI BASE DI STATISTICA DEFINIZIONI Probabilità U umero reale compreso tra 0 e, associato a u eveto casuale. Esso può essere correlato co la frequeza relativa o col grado di credibilità co cui u eveto

Dettagli

Sintassi dello studio di funzione

Sintassi dello studio di funzione Sitassi dello studio di fuzioe Lavoriamo a perfezioare quato sapete siora. D ora iazi pretederò che i risultati che otteete li SCRIVIATE i forma corretta dal puto di vista grammaticale. N( x) Data la fuzioe:

Dettagli

LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE

LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE OBIETTIVO: Defiire lo strumeto matematico ce cosete di studiare la cresceza e la decresceza di ua fuzioe Si comicia col defiire cosa vuol dire ce ua fuzioe è crescete. Defiizioe:

Dettagli

IL CALCOLO COMBINATORIO

IL CALCOLO COMBINATORIO IL CALCOLO COMBINATORIO Calcolo combiatorio è il termie che deota tradizioalmete la braca della matematica che studia i modi per raggruppare e/o ordiare secodo date regole gli elemeti di u isieme fiito

Dettagli

Dall atomo di Bohr alla costante di struttura fine

Dall atomo di Bohr alla costante di struttura fine Dall atomo di Bohr alla ostate di struttura fie. INFORMAZIONI SPETTROSCOPICHE SUGLI ATOMI E be oto he ogi sostaza opportuamete eitata emette radiazioi elettromagetihe. Co uo spettrosopio, o strumeti aaloghi,

Dettagli

CAPITOLO 18 STABILITÀ DEI PENDII

CAPITOLO 18 STABILITÀ DEI PENDII Captolo 8 CAPITOLO 8 8. Frae 8.. Fattor e cause de movmet fraos Per fraa s tede u rapdo spostameto d ua massa d rocca o d terra l cu cetro d gravtà s muove verso l basso e verso l estero. I prcpal fattor

Dettagli

Relazione funzionale e statistica tra due variabili Modello di regressione lineare semplice Stima puntuale dei coefficienti di regressione

Relazione funzionale e statistica tra due variabili Modello di regressione lineare semplice Stima puntuale dei coefficienti di regressione 1 La Regressone Lneare (Semplce) Relazone funzonale e statstca tra due varabl Modello d regressone lneare semplce Stma puntuale de coeffcent d regressone Decomposzone della varanza Coeffcente d determnazone

Dettagli

DEFINIZIONE PROCESSO LOGICO E OPERATIVO MEDIANTE IL QUALE, SULLA BASE

DEFINIZIONE PROCESSO LOGICO E OPERATIVO MEDIANTE IL QUALE, SULLA BASE DEFINIZIONE PROCESSO LOGICO E OPERATIVO MEDIANTE IL QUALE, SULLA BASE DI UN GRUPPO DI OSSERVAZIONI O DI ESPERIMENTI, SI PERVIENE A CERTE CONCLUSIONI, LA CUI VALIDITA PER UN COLLETTIVO Più AMPIO E ESPRESSA

Dettagli

Il confronto tra DUE campioni indipendenti

Il confronto tra DUE campioni indipendenti Il cofroto tra DUE camioi idiedeti Il cofroto tra DUE camioi idiedeti Cofroto tra due medie I questi casi siamo iteressati a cofrotare il valore medio di due camioi i cui i le osservazioi i u camioe soo

Dettagli

Corso di laurea in Ingegneria Meccatronica. DINAMICI CA - 04 ModiStabilita

Corso di laurea in Ingegneria Meccatronica. DINAMICI CA - 04 ModiStabilita Automaton Robotcs and System CONTROL Unverstà degl Stud d Modena e Reggo Emla Corso d laurea n Ingegnera Meccatronca MODI E STABILITA DEI SISTEMI DINAMICI CA - 04 ModStablta Cesare Fantuzz (cesare.fantuzz@unmore.t)

Dettagli

LA COMPATIBILITA tra due misure:

LA COMPATIBILITA tra due misure: LA COMPATIBILITA tra due msure: 0.4 Due msure, supposte affette da error casual, s dcono tra loro compatbl quando la loro dfferenza può essere rcondotta ad una pura fluttuazone statstca attorno al valore

Dettagli

Metodi statistici per l'analisi dei dati

Metodi statistici per l'analisi dei dati Metodi statistici per l aalisi dei dati due Motivazioi Obbiettivo: Cofrotare due diverse codizioi (ache defiiti ) per cui soo stati codotti gli esperimeti. Metodi tatistici per l Aalisi dei Dati due Esempio

Dettagli

EQUAZIONI ALLE RICORRENZE

EQUAZIONI ALLE RICORRENZE Esercizi di Fodameti di Iformatica 1 EQUAZIONI ALLE RICORRENZE 1.1. Metodo di ufoldig 1.1.1. Richiami di teoria Il metodo detto di ufoldig utilizza lo sviluppo dell equazioe alle ricorreze fio ad u certo

Dettagli

Capitolo 8 Le funzioni e le successioni

Capitolo 8 Le funzioni e le successioni Capitolo 8 Le fuzioi e le successioi Prof. A. Fasao Fuzioe, domiio e codomiio Defiizioe Si chiama fuzioe o applicazioe dall isieme A all isieme B ua relazioe che fa corrispodere ad ogi elemeto di A u solo

Dettagli

DOMINI DI CURVATURA DI SEZIONI IN C.A. IN PRESSOFLESSIONE DEVIATA. PARTE II: VALUTAZIONE SEMPLIFICATA

DOMINI DI CURVATURA DI SEZIONI IN C.A. IN PRESSOFLESSIONE DEVIATA. PARTE II: VALUTAZIONE SEMPLIFICATA Valutazioe e riduzioe della vulerailità sismia di ediii esisteti i.a. Roma, 9-0 maggio 00 DOMINI DI CURVATURA DI SEZIONI IN C.A. IN PRESSOFLESSIONE DEVIATA. PARTE II: VALUTAZIONE SEMPLIFICATA Di Ludovio

Dettagli

l = 0, 1, 2, 3,,, n-1n m = 0, ±1,

l = 0, 1, 2, 3,,, n-1n m = 0, ±1, NUMERI QUANTICI Le autofuzioi soo caratterizzate da tre parametri chiamati NUMERI QUANTICI e soo completamete defiite dai loro valori: : umero quatico pricipale l : umero quatico secodario m : umero quatico

Dettagli

SERIE NUMERICHE. (Cosimo De Mitri) 1. Definizione, esempi e primi risultati... pag. 1. 2. Criteri per serie a termini positivi... pag.

SERIE NUMERICHE. (Cosimo De Mitri) 1. Definizione, esempi e primi risultati... pag. 1. 2. Criteri per serie a termini positivi... pag. SERIE NUMERICHE (Cosimo De Mitri. Defiizioe, esempi e primi risultati... pag.. Criteri per serie a termii positivi... pag. 4 3. Covergeza assoluta e criteri per serie a termii di sego qualsiasi... pag.

Dettagli

4. Metodo semiprobabilistico agli stati limite

4. Metodo semiprobabilistico agli stati limite 4. Metodo seiprobabilistico agli stati liite Tale etodo cosiste el verificare che le gradezze che ifluiscoo i seso positivo sulla, valutate i odo da avere ua piccolissia probabilità di o essere superate,

Dettagli

1 Metodo della massima verosimiglianza

1 Metodo della massima verosimiglianza Metodo della massima verosimigliaza Estraedo u campioe costituito da variabili casuali X i i.i.d. da ua popolazioe X co fuzioe di probabilità/desità f(x, θ), si costruisce la fuzioe di verosimigliaza che

Dettagli

Strutture deformabili torsionalmente: analisi in FaTA-E

Strutture deformabili torsionalmente: analisi in FaTA-E Strutture deformabl torsonalmente: anals n FaTA-E Il comportamento dsspatvo deale è negatvamente nfluenzato nel caso d strutture deformabl torsonalmente. Nelle Norme Tecnche cò vene consderato rducendo

Dettagli

Test non parametrici. sono uguali a quelle teoriche. (probabilità attesa), si calcola la. , cioè che le frequenze empiriche

Test non parametrici. sono uguali a quelle teoriche. (probabilità attesa), si calcola la. , cioè che le frequenze empiriche est o parametrici Il test di Studet per uo o per due campioi, il test F di Fisher per l'aalisi della variaza, la correlazioe, la regressioe, isieme ad altri test di statistica multivariata soo parte dei

Dettagli

AcidSoft. Le nostre soluzioni. Innovazione

AcidSoft. Le nostre soluzioni. Innovazione AiSoft AiSoft ase alla passioe per l'iformatio teology e si oretizza i ua realtà impreitoriale, ua perfetta reazioe imia tra ooseza teia e reatività per realizzare progetti i grae iovazioe. Le ostre soluzioi

Dettagli

I numeri complessi. Pagine tratte da Elementi della teoria delle funzioni olomorfe di una variabile complessa

I numeri complessi. Pagine tratte da Elementi della teoria delle funzioni olomorfe di una variabile complessa I umeri complessi Pagie tratte da Elemeti della teoria delle fuzioi olomorfe di ua variabile complessa di G. Vergara Caffarelli, P. Loreti, L. Giacomelli Dipartimeto di Metodi e Modelli Matematici per

Dettagli

Capitolo Decimo SERIE DI FUNZIONI

Capitolo Decimo SERIE DI FUNZIONI Capitolo Decimo SERIE DI FUNZIONI SUCCESSIONI DI FUNZIONI I cocetti di successioe e di serie possoo essere estesi i modo molto aturale al caso delle fuzioi DEFINIZIONE Sia E u sottoisieme di  e, per ogi

Dettagli

3.4 Tecniche per valutare uno stimatore

3.4 Tecniche per valutare uno stimatore 3.4 Teciche per valutare uo stimatore 3.4. Il liguaggio delle decisioi statistiche, stimatori corretti e stimatori cosisteti La teoria delle decisioi forisce u liguaggio appropriato per discutere sulla

Dettagli

ELASTICITÀ. Sarebbe conveniente per il produttore aumentare ulteriormente il prezzo nella stessa misura del caso

ELASTICITÀ. Sarebbe conveniente per il produttore aumentare ulteriormente il prezzo nella stessa misura del caso Esercizio 1 Data la funzione di domanda: ELASTICITÀ Dire se partendo da un livello di prezzo p 1 = 1.5, al produttore converrà aumentare il prezzo fino al livello p 2 = 2. Sarebbe conveniente per il produttore

Dettagli

8) Sia Dato un mazzo di 40 carte. Supponiamo che esso sia mescolato in modo

8) Sia Dato un mazzo di 40 carte. Supponiamo che esso sia mescolato in modo ESERCIZI DI CALCOLO DELLE PROBABILITÁ ) Qual e la probabilita che laciado dadi a facce o esca essu? Studiare il comportameto asitotico di tale probabilita per grade. ) I u sacchetto vi soo 0 pallie biache;

Dettagli

UNA RASSEGNA SUI METODI DI STIMA DEL VALUE

UNA RASSEGNA SUI METODI DI STIMA DEL VALUE UNA RASSEGNA SUI METODI DI STIMA DEL VALUE at RISK (VaR) Chara Pederzol - Costanza Torrcell Dpartmento d Economa Poltca - Unverstà degl Stud d Modena e Reggo Emla Marzo 999 INDICE Introduzone. Il concetto

Dettagli

Supponiamo, ad esempio, di voler risolvere il seguente problema: in quanti modi quattro persone possono sedersi l una accanto all altra?

Supponiamo, ad esempio, di voler risolvere il seguente problema: in quanti modi quattro persone possono sedersi l una accanto all altra? CALCOLO COMBINATORIO 1.1 Necessità del calcolo combiatorio Accade spesso di dover risolvere problemi dall'appareza molto semplice, ma che richiedoo calcoli lughi e oiosi per riuscire a trovare delle coclusioi

Dettagli

L impresa che non fa il prezzo

L impresa che non fa il prezzo L offerta nei mercati dei prodotti L impresa che non fa il prezzo L impresa che non fa il prezzo (KR 10 + NS 6) Dipartimento di Economia Politica Università di Milano Bicocca Outline L offerta nei mercati

Dettagli

Capitolo 12 Il monopolio. Robert H. Frank Microeconomia - 5 a Edizione Copyright 2010 - The McGraw-Hill Companies, srl

Capitolo 12 Il monopolio. Robert H. Frank Microeconomia - 5 a Edizione Copyright 2010 - The McGraw-Hill Companies, srl Capitolo 12 Il monopolio IL MONOPOLIO Il monopolio è una forma di mercato in cui un unico venditore offre un bene che non ha stretti sostituti, ad una moltitudine di consumatori La differenza fondamentale

Dettagli

Relazioni tra variabili: Correlazione e regressione lineare

Relazioni tra variabili: Correlazione e regressione lineare Dott. Raffaele Casa - Dpartmento d Produzone Vegetale Modulo d Metodologa Spermentale Febbrao 003 Relazon tra varabl: Correlazone e regressone lneare Anals d relazon tra varabl 6 Produzone d granella (kg

Dettagli

COMUNICAZIONE AI GRUPPI DI LAVORO SIDEA (13/09/02) LE CONDIZIONI DI OTTIMALITÀ PER LA DETERMINAZIONE DELLE CATTURE DI PESCE

COMUNICAZIONE AI GRUPPI DI LAVORO SIDEA (13/09/02) LE CONDIZIONI DI OTTIMALITÀ PER LA DETERMINAZIONE DELLE CATTURE DI PESCE COMUNICAZIONE AI GRUPPI DI LAVORO SIDEA (13/9/2) ECONOMIA E POLITICA DEL SETTORE ITTICO 1.INTRODUZIONE. LE CONDIZIONI DI OTTIMALITÀ PER LA DETERMINAZIONE DELLE CATTURE DI PESCE (una applcazone ad un contesto

Dettagli

Indagini sui coregoni del Lago Maggiore: Analisi sui pesci catturati nel 2010

Indagini sui coregoni del Lago Maggiore: Analisi sui pesci catturati nel 2010 Idagii sui coregoi del Lago Maggiore: Aalisi sui pesci catturati el 1 Rapporto commissioato dal Dipartimeto del territorio, Ufficio della caccia e della pesca, Via Stefao Frascii 17 51 Bellizoa Aprile

Dettagli

Motori maxon DC e maxon EC Le cose più importanti

Motori maxon DC e maxon EC Le cose più importanti Motori maxo DC e maxo EC Il motore come trasformatore di eergia Il motore elettrico trasforma la poteza elettrica P el (tesioe U e correte I) i poteza meccaica P mech (velocità e coppia M). Le perdite

Dettagli

INTRODUZIONE ALLE SUCCESSIONI E SERIE: ALCUNI ESEMPI NOTEVOLI

INTRODUZIONE ALLE SUCCESSIONI E SERIE: ALCUNI ESEMPI NOTEVOLI INTRODUZIONE ALLE SUCCESSIONI E SERIE: ALCUNI ESEMPI NOTEVOLI Mirta Debbia LS A. F. Formiggii di Sassuolo (MO) - debbia.m@libero.it Maria Cecilia Zoboli - LS A. F. Formiggii di Sassuolo (MO) - cherubii8@libero.it

Dettagli

Sistemi LTI descrivibile mediante SDE (Equazioni alle Differenze Standard)

Sistemi LTI descrivibile mediante SDE (Equazioni alle Differenze Standard) Sistemi LTI descrivibile mediate SDE (Equazioi alle Differeze Stadard) Nella classe dei sistemi LTI ua sottoclasse è quella dei sistemi defiiti da Equazioi Stadard alle Differeze Fiite (SDE), dette così

Dettagli

Unità Didattica N 25. La corrente elettrica

Unità Didattica N 25. La corrente elettrica Untà Ddattca N 5 : La corrente elettrca 1 Untà Ddattca N 5 La corrente elettrca 01) Il problema dell elettrocnetca 0) La corrente elettrca ne conduttor metallc 03) Crcuto elettrco elementare 04) La prma

Dettagli

La sicurezza sul lavoro: obblighi e responsabilità

La sicurezza sul lavoro: obblighi e responsabilità La sicurezza sul lavoro: obblighi e resposabilità Il Testo uico sulla sicurezza, Dlgs 81/08 è il pilastro della ormativa sulla sicurezza sul lavoro. I sostaza il Dlgs disciplia tutte le attività di tutti

Dettagli

Progetto Lauree Scientifiche. La corrente elettrica

Progetto Lauree Scientifiche. La corrente elettrica Progetto Lauree Scentfche La corrente elettrca Conoscenze d base Forza elettromotrce Corrente Elettrca esstenza e resstvtà Legge d Ohm Crcut 2 Una spra d rame n equlbro elettrostatco In un crcuto semplce

Dettagli

1. L'INSIEME DEI NUMERI REALI

1. L'INSIEME DEI NUMERI REALI . L'INSIEME DEI NUMERI REALI. I pricipli isiemi di umeri Ripredimo i pricipli isiemi umerici N, l'isieme dei umeri turli 0; ; ; ; ;... L'ide ituitiv di umero turle è ssocit l prolem di cotre e ordire gli

Dettagli

Verifica d Ipotesi. Se invece che chiederci quale è il valore di una media in una popolazione (stima. o falsa? o falsa?

Verifica d Ipotesi. Se invece che chiederci quale è il valore di una media in una popolazione (stima. o falsa? o falsa? Verifica d Iotesi Se ivece che chiederci quale è il valore ua mea i ua oolazioe (stima utuale Se ivece e itervallo che chiederci cofideza) quale è il avessimo valore u idea ua mea su quello i ua che oolazioe

Dettagli

Corrente elettrica e circuiti

Corrente elettrica e circuiti Corrente elettrca e crcut Generator d forza elettromotrce Intenstà d corrente Legg d Ohm esstenza e resstvtà esstenze n sere e n parallelo Effetto termco della corrente Legg d Krchhoff Corrente elettrca

Dettagli

La rappresentazione dei numeri. La rappresentazione dei numeri. Aritmetica dei calcolatori. La rappresentazione dei numeri

La rappresentazione dei numeri. La rappresentazione dei numeri. Aritmetica dei calcolatori. La rappresentazione dei numeri Artmetca de calcolator Rappresentazone de numer natural e relatv Addzone e sommator: : a propagazone d rporto, veloce, con segno Moltplcazone e moltplcator: senza segno, con segno e algortmo d Booth Rappresentazone

Dettagli

4. RISPOSTA SISMICA DI SISTEMI MDOF

4. RISPOSTA SISMICA DI SISTEMI MDOF Corso Igegera Ssca - a.a. 9/ ott. g. Isaa Cleete ott. g. Chara Beo 4. RISPOSA SISICA DI SISEI DO Ottobre 9 v.. - Pag. 4. - Rsposta ssca sste DO 4. attore strttra Secoo le NC8 l fattore strttra q che tee

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA

MATEMATICA FINANZIARIA Capializzazioe semplice e composa MATEMATICA FINANZIARIA Immagiiamo di impiegare 4500 per ai i ua operazioe fiaziaria che frua u asso del, % auo. Quao avremo realizzao alla fie dell operazioe? I u coeso

Dettagli

Capitolo 3 Il trattamento statistico dei dati

Capitolo 3 Il trattamento statistico dei dati Capolo 3 Il raameo sasco de da 3. - Geeralà Nel descrere feome, occorre da u lao elaborare de modell (coè delle relazo maemache fra le gradezze, che coseao d descrere e preedere l feomeo) e dall alro dars

Dettagli

( ) ( ) ( ) ( ) ( ) CAPITOLO VII DERIVATE. (3) D ( x ) = 1 derivata di un monomio con a 0

( ) ( ) ( ) ( ) ( ) CAPITOLO VII DERIVATE. (3) D ( x ) = 1 derivata di un monomio con a 0 CAPITOLO VII DERIVATE. GENERALITÀ Defiizioe.) La derivata è u operatore che ad ua fuzioe f associa u altra fuzioe e che obbedisce alle segueti regole: () D a a a 0 0 0 derivata di u moomio D 6 D 0 D ()

Dettagli

come si tiene conto della limitazione d ampiezza e di velocità come si tiene conto della limitazione di frequenza come si tiene conto degli offset

come si tiene conto della limitazione d ampiezza e di velocità come si tiene conto della limitazione di frequenza come si tiene conto degli offset 8a resentazone della lezone 8 /6 Obettv come s tene conto della lmtazone d ampezza e d veloctà come s tene conto della lmtazone d reqenza come s tene conto degl oset 8a saper preved. col calcolo l nlenza

Dettagli

Leggere i dati da file

Leggere i dati da file Esempo %soluzon d una equazone d secondo grado dsp('soluzon d a^+b+c') anput('damm l coeffcente a '); bnput('damm l coeffcente b '); cnput('damm l coeffcente c '); deltab^-4*a*c; f delta0 dsp('soluzon

Dettagli

APPROFONDIMENTI SUI NUMERI

APPROFONDIMENTI SUI NUMERI APPROFONDIMENTI SUI NUMERI. Il sistem di umerzioe deimle Be presto, ll operzioe turle del otre, si è ggiut l esigez di «rppresetre» i umeri. I sistemi di umerzioe possiili soo molti; per or i limitimo

Dettagli

USUFRUTTO. 5) Quali sono le spese a carico dell usufruttuario

USUFRUTTO. 5) Quali sono le spese a carico dell usufruttuario USUFRUTTO 1) Che cos è l sfrtto e come si pò costitire? L sfrtto è il diritto di godimeto ( ovvero di possesso) di bee altri a titolo gratito ; viee chiamato sfrttario chi esercita tale diritto, metre

Dettagli

Esame di Matematica 2 Mod.A (laurea in Matematica) prova di accertamento del 4 novembre 2005

Esame di Matematica 2 Mod.A (laurea in Matematica) prova di accertamento del 4 novembre 2005 Esame di Matematica 2 ModA (laurea i Matematica prova di accertameto del 4 ovembre 25 ESERCIZIO Si poga a 3 5 + 9 e b 2 4 6 + 6 ( (a Si determii d MCD(a, b e gli iteri m, Z tali che d ma + b co m < b ed

Dettagli

5. Il lavoro di un gas perfetto

5. Il lavoro di un gas perfetto 5. Il lavoro d un gas perfetto ome s esprme l energa nterna d un gas perfetto? Un gas perfetto è l sstema pù semplce che possamo mmagnare: le nterazon a dstanza fra le molecole sono così debol da essere

Dettagli

Valutazione delle prestazioni termiche di sistemi con solai termoattivi in regime non stazionario

Valutazione delle prestazioni termiche di sistemi con solai termoattivi in regime non stazionario Valutazioe delle prestazioi termiche di sistemi co solai termoattivi i regime o stazioario MICHELE DE CARLI, Ph.D., Ricercatore, Dipartimeto di Fisica Tecica, Uiversità degli Studi di Padova, Padova, Italia.

Dettagli

ESERCIZI DI ANALISI I. Prof. Nicola Fusco 1. Determinare l insieme in cui sono definite le seguenti funzioni:

ESERCIZI DI ANALISI I. Prof. Nicola Fusco 1. Determinare l insieme in cui sono definite le seguenti funzioni: N. Fusco ESERCIZI DI ANALISI I Prof. Nicola Fusco Determiare l isieme i cui soo defiite le segueti fuzioi: ) log/ arctg π ) 4 ) log π 6 arcse ) ) tg log π + ) 4) 4 se se se tg 5) se cos tg 6) [ 6 + 8 π

Dettagli

1. MODELLO DINAMICO AD UN GRADO DI LIBERTÀ. 1 Alcune definizioni preliminari

1. MODELLO DINAMICO AD UN GRADO DI LIBERTÀ. 1 Alcune definizioni preliminari . MODELLO DINAMICO AD UN GRADO DI LIBERTÀ Alcue defiizioi prelimiari I sistemi vibrati possoo essere lieari o o lieari: el primo caso vale il pricipio di sovrapposizioe degli effetti el secodo o. I geerale

Dettagli

+ t v. v 3. x = p + tv, t R. + t. 3 2 e passante per il punto p =

+ t v. v 3. x = p + tv, t R. + t. 3 2 e passante per il punto p = 5. Rette e piani in R 3 ; sfere. In questo paragrafo studiamo le rette, i piani e le sfere in R 3. Ci sono due modi per desrivere piani e rette in R 3 : mediante equazioni artesiane oppure mediante equazioni

Dettagli

Sommario lezioni di Probabilità versione abbreviata

Sommario lezioni di Probabilità versione abbreviata Sommario lezioi di Probabilità versioe abbreviata C. Frachetti April 28, 2006 1 Lo spazio di probabilità. 1.1 Prime defiizioi I possibili risultati di u esperimeto costituiscoo lo spazio dei campioi o

Dettagli

ESERCITAZIONE L adsorbimento su carbone attivo

ESERCITAZIONE L adsorbimento su carbone attivo ESERCITAZIONE adsorbimeto su carboe attivo ezioi di riferimeto: Processi basati sul trasferimeto di materia Adsorbimeto su carboi attivi Testi di riferimeto: Water treatmet priciples ad desi, WH Pricipi

Dettagli

Curve caratteristiche meccaniche di motori elettrici C.C.

Curve caratteristiche meccaniche di motori elettrici C.C. Motoi 1 Idie ue aatteistihe meaihe di motoi elettii.. osideazioi geeali Motoi ad eitazioe idipedete 1 Opeazioi o oete d eitazioe ostate Opeazioi o oete d eitazioe aiabile e tesioe d amatua ostate Motoi

Dettagli

Le imprese nell economia. esportazioni, multinazionali. Capitolo 8. adattamento italiano di Novella Bottini (ulteriore adattamento di Giovanni Anania)

Le imprese nell economia. esportazioni, multinazionali. Capitolo 8. adattamento italiano di Novella Bottini (ulteriore adattamento di Giovanni Anania) Capitolo 8 Le imprese nell economia globale: esportazioni, outsourcing e multinazionali [a.a. 2012/13] adattamento italiano di Novella Bottini (ulteriore adattamento di Giovanni Anania) 8-1 Struttura della

Dettagli

Il linguaggio Pascal. Piero Gallo Fabio Salerno

Il linguaggio Pascal. Piero Gallo Fabio Salerno Il linguaggio Pasal Piero Gallo Fabio Salerno Introduzione alla programmazione in Pasal In ogni momento della nostra vita siamo hiamati a risolvere dei problemi. A volte operiamo senza riflettere, spinti

Dettagli

Esercizi Le leggi dei gas. Lo stato gassoso

Esercizi Le leggi dei gas. Lo stato gassoso Esercizi Le lei dei as Lo stato assoso Ua certa quatità di as cloro, alla pressioe di,5 atm, occupa il volume di 0,58 litri. Calcola il volume occupato dal as se la pressioe viee portata a,0 atm e se la

Dettagli

CONTO CONSUNTIVO PER L'ESERCIZIO FINANZIARIO 2012 RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO

CONTO CONSUNTIVO PER L'ESERCIZIO FINANZIARIO 2012 RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO DIREZIONE DIDATTICA DEL 4 CIRCOLO DI FORLI' Va Gorgna Saff, n.12 Tel 0543/33345 fax 0543/458861 C.F. 80004560407 CM FOEE00400B e-mal foee00400b@struzone.t - posta cert.: foee00400b@pec.struzone.t sto web:

Dettagli

1 2-6 7-74 Commento * Continuazione riga! Viene ignorato tutto quello che viene scritto dopo questo carattere [etichett a]

1 2-6 7-74 Commento * Continuazione riga! Viene ignorato tutto quello che viene scritto dopo questo carattere [etichett a] La programmazione è l'arte di far ompiere al omputer una suessione di operazioni atte ad ottenere il risultato voluto. Srivere un programma è un po' ome dialogare ol omputer, dobbiamo fornirgli delle informazioni

Dettagli

Appunti di Statistica Matematica Inferenza Statistica Multivariata Anno Accademico 2014/15

Appunti di Statistica Matematica Inferenza Statistica Multivariata Anno Accademico 2014/15 Apputi di Statistica Matematica Ifereza Statistica Multivariata Ao Accademico 014/15 November 19, 014 1 Campioi e modelli statistici Siao Ω, A, P uo spazio di probabilità e X = X 1,..., X u vettore aleatorio

Dettagli

I radicali 1. Claudio CANCELLI (www.claudiocancelli.it)

I radicali 1. Claudio CANCELLI (www.claudiocancelli.it) I rdicli Cludio CANCELLI (www.cludioccelli.it) Ed..0 www.cludioccelli.it Dec. 0 I rdicli INDICE DEI CONTENUTI. I RADICALI... INDICE DI RADICE PARI...4 INDICE DI RADICE DISPARI...5 RADICALI SIMILI...6 PROPRIETA

Dettagli

ELABORAZIONE DI SEGNALI E IMMAGINI

ELABORAZIONE DI SEGNALI E IMMAGINI Fltraggo d un segnale EABORAZIOE DI SEGAI E IAGII. Bertero P. Boccacc bertero@ds.unge.t boccacc@ds.unge.t Al ne d glorare la qualtà d un segnale dgtale una tecnca d prara portanza è l ltraggo. Con l quale

Dettagli

Metodologia di controllo. AUTORIMESSE (III edizione) Codice attività: 63.21.0. Indice

Metodologia di controllo. AUTORIMESSE (III edizione) Codice attività: 63.21.0. Indice Metodologa d controllo AUTORIMESSE (III edzone) Codce attvtà: 63.21.0 Indce 1. PREMESSA... 2 2. ATTIVITÀ PREPARATORIA AL CONTROLLO... 3 2.1 Interrogazon dell Anagrafe Trbutara... 3 2.2 Altre nterrogazon

Dettagli

PROBABILITA, VALORE ATTESO E VARIANZA DELLE QUANTITÁ ALEATORIE E LORO RELAZIONE CON I DATI OSSERVATI

PROBABILITA, VALORE ATTESO E VARIANZA DELLE QUANTITÁ ALEATORIE E LORO RELAZIONE CON I DATI OSSERVATI statistica, Università Cattaneo-Liuc, AA 006-007, lezione del 08.05.07 IDICE (lezione 08.05.07 PROBABILITA, VALORE ATTESO E VARIAZA DELLE QUATITÁ ALEATORIE E LORO RELAZIOE CO I DATI OSSERVATI 3.1 Valore

Dettagli

10 1 Gli obiettivi dell OMC 2 I sussidi alle esportazioni agricole in un Paese piccolo 3 I sussidi alle esportazioni agricole in un Paese grande 4

10 1 Gli obiettivi dell OMC 2 I sussidi alle esportazioni agricole in un Paese piccolo 3 I sussidi alle esportazioni agricole in un Paese grande 4 I SUSSIDI ALLE ESPORTAZIONI NELL AGRICOLTURA E NEI SETTORI AD ALTA TECNOLOGIA 10 1 Gli obiettivi dell OMC 2 I sussidi alle esportazioni agricole in un Paese piccolo 3 I sussidi alle esportazioni agricole

Dettagli

Misura della distanza focale. di una lente convergente. Metodo di Bessel

Misura della distanza focale. di una lente convergente. Metodo di Bessel Zuccarello Francesco Laboratoro d Fsca II Msura della dstanza focale d una lente convergente Metodo d Bessel A.A. 003-004 Indce Introduzone..pag. 3 Presuppost Teorc.pag. 4 Anals de dat.pag. 8. Modo d operare...pag.

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO UGO FOSCOLO VESCOVATO SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA' A.S. 2013/14

ISTITUTO COMPRENSIVO UGO FOSCOLO VESCOVATO SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA' A.S. 2013/14 STTUTO COMPRENSVO UGO FOSCOLO SCUOLA SECONDARA D 1 GRADO PANO ANNUALE DELLE ATTVTA' A.S. 2013/14 PROT. N. 5991 /A-19 Vescovato, 19/09/2013 Data Giorno Sedi scolastiche Classi Orario Durata ATTVTA' COLLEGO

Dettagli

PROCESSI CASUALI. Segnali deterministici e casuali

PROCESSI CASUALI. Segnali deterministici e casuali POCESSI CASUALI POCESSI CASUALI Segnal deermnsc e casual Un segnale () s dce DEEMIISICO se è una funzone noa d, coè se, fssao un qualunque sane d empo o, l valore ( o ) assuno dal segnale è noo con esaezza

Dettagli

Effetti delle imposte nel mercato internazionale dei capitali. Economia dei tributi_polin 1

Effetti delle imposte nel mercato internazionale dei capitali. Economia dei tributi_polin 1 Effetti delle imposte nel mercato internazionale dei capitali Economia dei tributi_polin 1 Allocazione internazionale del capitale Si possono definire due principi di neutralità della tassazione del capitale

Dettagli

Liste di specie e misure di diversità

Liste di specie e misure di diversità Lte d pece e mure d dvertà Carattertche delle lte d pece I dat ono par, coè hanno molt valor null (a volte la maggoranza!) La gran parte delle pece preent è rara. I fattor ambental che nfluenzano la dtrbuzone

Dettagli

Lorenzo Pistocchini RICERCA DI SISTEMA ELETTRICO. Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie, l Energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile

Lorenzo Pistocchini RICERCA DI SISTEMA ELETTRICO. Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie, l Energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile Agenza Nazonale per le Nuove Tecnologe, l Energa e lo Svluppo Economco Sostenble RICERCA DI SISTEMA ELETTRICO Ottmzzazone termofludodnamca e dmensonamento d uno scambatore d calore n controcorrente con

Dettagli

aleatoria; se è nota la sua densità di probabilità ad essa si può associare una valore medio statistico. La grandezza così definita: (III.1.

aleatoria; se è nota la sua densità di probabilità ad essa si può associare una valore medio statistico. La grandezza così definita: (III.1. Caitolo III VALORI MEDI. SAZIONARIEÀ ED ERGODICIÀ III. - Mdi tatitich dl rimo ordi. Sia f( ) ua fuzio cotiua i aoci al gal alatorio (, t ζ ) la uatità dfiita dalla y f[(, t ζ )]. Ea idividua, a ua volta,

Dettagli

RETTE, PIANI, SFERE, CIRCONFERENZE

RETTE, PIANI, SFERE, CIRCONFERENZE RETTE, PIANI, SFERE, CIRCONFERENZE 1. Esercizi Esercizio 1. Dati i punti A(1, 0, 1) e B(, 1, 1) trovare (1) la loro distanza; () il punto medio del segmento AB; (3) la retta AB sia in forma parametrica,

Dettagli

Argomenti. Misure di corrente elettrica continua, di differenza di potenziale e di resistenza elettrica.

Argomenti. Misure di corrente elettrica continua, di differenza di potenziale e di resistenza elettrica. ppunt per l corso d Laboratoro d Fsca per le Scuole Superor rgoent Msure d corrente elettrca contnua, d dfferenza d potenzale e d resstenza elettrca. Struent d sura: prncp d funzonaento. Coe s effettuano

Dettagli

COSTI DI TRANSIZIONE (Switching costs)

COSTI DI TRANSIZIONE (Switching costs) COSTI DI TRANSIZIONE (Switching costs) Spesso la tecnologia dell informazione assume la forma di un sistema, ovvero un insieme di componenti che hanno valore quando funzionano insieme. Per esempio, hardware

Dettagli

Errori di misura. è ragionevole assumere che una buona stima del valore vero sia la media

Errori di misura. è ragionevole assumere che una buona stima del valore vero sia la media Errori di miura Se lo trumento di miura è abbatanza enibile, la miura rietuta della tea grandezza fiica darà riultati diveri fra loro e fluttuanti in modo caratteritico. E l effetto di errori cauali, o

Dettagli

1. Integrazione di funzioni razionali fratte

1. Integrazione di funzioni razionali fratte . Integazone d fnzon azonal fatte P S songa d vole calcolae n ntegale del to: d Q ove P e Q sono olno nell ndetenata d gado assegnato. Sonao ce: P a n n a n n a a Q b b b b oleent s etod d ntegazone I

Dettagli

Figura 2.1. A sottoinsieme di B

Figura 2.1. A sottoinsieme di B G Sammito, ernardo, Formulario di matematia Insiemi F Cimolin, L arletta, L Lussardi Insiemi Generalità Un insieme è una ollezione distinguibile di oggetti, detti elementi dell'insieme Quando un elemento

Dettagli

I vettori. a b. 180 α B A. Un segmento orientato è un segmento su cui è stato fissato un verso. di percorrenza, da verso oppure da verso.

I vettori. a b. 180 α B A. Un segmento orientato è un segmento su cui è stato fissato un verso. di percorrenza, da verso oppure da verso. I vettor B Un segmento orentto è un segmento su cu è stto fssto un verso B d percorrenz, d verso oppure d verso. A A Il segmento orentto d verso è ndcto con l smolo. Due segment orentt che hnno l stess

Dettagli

Lezione 29: Modello Domanda-Offerta Aggregata (AD-AS)

Lezione 29: Modello Domanda-Offerta Aggregata (AD-AS) Corso di Economia Politica prof. S. Papa Lezione 29: Modello Domanda-Offerta Aggregata (AD-AS) Facoltà di Economia Sapienza Roma Introduciamo i prezzi Finora abbiamo ipotizzato che i prezzi fossero dati

Dettagli

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE a cura di G. SIMONELLI Nel motore a corrente continua si distinguono un sistema di eccitazione o sistema induttore che è fisicamente

Dettagli

CIRCUITI DI IMPIEGO DEI DIODI

CIRCUITI DI IMPIEGO DEI DIODI UT D MPEGO DE DOD addrzzare ad na seonda. l crcto pù seplce, che pega l dodo coe raddrzzatore d na tensone alternata, è rappresentato n Fg.. n esso n generatore deale d tensone alternata l c valore stantaneo

Dettagli

Applicazioni dell'analisi in più variabili a problemi di economia

Applicazioni dell'analisi in più variabili a problemi di economia Applicazioni dell'analisi in più variabili a problemi di economia La diversità tra gli agenti economici è alla base della nascita dell attività economica e, in generale, lo scambio di beni e servizi ha

Dettagli