I.I.S. MALPIGHI ODONTOTECNICI BOLOGNA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I.I.S. MALPIGHI ODONTOTECNICI BOLOGNA"

Transcript

1 CLASSE 1^A S.S. 1 MODULO: TEST D INGRESSO Addominali sui 30, velocità sui 30 metri, salto in lungo da fermi. Questi 3 test verranno effettuati in settembre/ottobre e ripetuti a maggio; dal confronto tra le due prestazioni scaturirà una valutazione. 2 MODULO: RESISTENZA Della durata di 4 lezioni più una di recupero. La prima lezione correranno 5 minuti con il rilevamento della frequenza cardiaca prima, dopo 1,3,5 minuti dal termine dello sforzo. La seconda lezione correranno per 8 minuti, la terza 10 minuti; 12 minuti la quarta e il rilevamento della frequenza cardiaca alla fine dello sforzo. La quinta lezione sarà di recupero per gli alunni assenti in una delle precedenti lezioni. 3 MODULO : COORDINAZIONE OCULO-PODALICA Andature varie: corsa avanti, corsa all indietro, passo saltellato avanti e indietro, galoppo laterale, scivolamento laterale, passo composto saltato, doppio impulso, corsa a ginocchia alte, corsa calciata, corsa incrociata, alternare un saltello a gambe divaricate con un saltello a gambe unite, alternare un saltello a gambe divaricate con un saltello con un solo piede: una volta il dx. e una volta il sx. Per la valutazione verranno scelte 2 andature dagli allievi e 3 dall insegnante. 4 MODULO: FRISBEE 2 lezioni con la collaborazione di un esperto esterno Vari tipi di lancio e presa, discesa a due, prese in corsa; lanci lunghi. Gioco ultimate frisbee. 5 MODULO: FUNICELLA Oscillazioni varie, diversi tipi di andature, a coppie, singoli, all avanti, all indietro, alternato, con rimbalzo e senza. Incroci, salti doppi avanti e indietro. Con il contributo di un compagno che gira un capo della fune. Salti con la fune grande: entrate e uscite, a coppie, a gruppo, in successione. La valutazione sarà effettuata alla fine del modulo mettendo alla prova gli alunni su quanto hanno imparato delle varie tecniche di salto insegnate. 6 MODULO : ORIENTEERING Fondamentali: saper costruire la pianta della propria classe e sapervisi orientare, orientarsi in palestra; co-labirinto; saper seguire semplici percorsi, effettuare una gara di orienteering presso il centro della Polisportiva 7 MODULO: ATLETICA LEGGERA dicorsa velocità, partenza dai blocchi. 8 MODULO: GIOCHI SPORTIVI E PRESPORTIVI saranno effettuati nella seconda parte della lezione ( calcetto, dodgeball, palla avvelenata, basket, ecc.)

2 CLASSE 2^ B S.S. Addominali sui 30, resistenza a navetta sui 25 metri, test di Surgent ( salto in alto da fermi), circle test ( 2 giri), lancio della palla sui 4 metri con presa al volo. Questi 5 test verranno effettuati in settembre/ ottobre e ripetuti a maggio; dal confronto tra le due prestazioni scaturirà una valutazione. 2 MODULO: RESISTENZA Della durata di 4 lezioni più una di recupero. La prima lezione correranno 7 minuti con il rilevamento della frequenza cardiaca prima, dopo 1,3,5 minuti dal termine dello sforzo. La seconda lezione correranno per 10 minuti, la terza 12 minuti; 15 minuti la quarta e il rilevamento della frequenza cardiaca alla fine dello sforzo. La quinta lezione sarà di recupero per gli alunni assenti in una delle precedenti lezioni. 3 MODULO: COORDINAZIONE OCULO-MANUALE Effettuare vari tipi di lancio con diversi bersagli sia in corsa che da fermi. Tiri in porta fermandosi fuori dall area dei 6 metri, dividendo la porta in 6 settori: 6 lanci da 1,5 punti ciascuno. 4 MODULO : MODULO:FRISBEE 2 lezioni con la collaborazione di un esperto esterno Vari tipi di lancio e presa, discesa a due, prese in corsa; lanci lunghi. Gioco ultimate frisbee. 5 MODULO:ORIENTEERING Fondamentali: saper costruire la pianta della propria classe e sapervisi orientare, orientarsi in palestra; co-labirinto; saper seguire semplici percorsi, effettuare una gara di orienteering presso il centro della Polisportiva 6 MODULO: PALLAMANO Fondamentali: palleggio, passaggio, tiro da fermi, in corsa e su passaggio: Principali regole di gioco 7 MODULO: ACROSPORT: Esercizi a corpo libero di coordinazione, esercizi a coppie di potenziamento e tonificazione. Ideazione di figure acrobatiche in collaborazione con i compagni. 7 MODULO: PALLAVOLO Fondamentali: palleggio, bagher, battuta di sicurezza. Principali regole di gioco. 8 MODULO GIOCHI SPORTIVI E PRESPORTIVI saranno effettuati nella seconda parte della lezione ( calcetto, dodgeball, palla avvelenata, basket, ecc.)

3 CLASSE 2^ A S.S. Addominali sui 30, resistenza a navetta sui 25 metri, test di Surgent ( salto in alto da fermi), circle test ( 2 giri), lancio della palla sui 4 metri con presa al volo. Questi 5 test verranno effettuati in settembre/ ottobre e ripetuti a maggio; dal confronto tra le due prestazioni scaturirà una valutazione. 2 MODULO: RESISTENZA Della durata di 4 lezioni più una di recupero. La prima lezione correranno 7 minuti con il rilevamento della frequenza cardiaca prima, dopo 1,3,5 minuti dal termine dello sforzo. La seconda lezione correranno per 10 minuti, la terza 12 minuti; 15 minuti la quarta e il rilevamento della frequenza cardiaca alla fine dello sforzo. La quinta lezione sarà di recupero per gli alunni assenti in una delle precedenti lezioni. 3 MODULO: COORDINAZIONE OCULO-MANUALE Effettuare vari tipi di lancio con diversi bersagli sia in corsa che da fermi. Tiri in porta fermandosi fuori dall area dei 6 metri, dividendo la porta in 6 settori: 6 lanci da 1,5 punti ciascuno. 4 MODULO : MODULO:FRISBEE 2 lezioni con la collaborazione di un esperto esterno Vari tipi di lancio e presa, discesa a due, prese in corsa; lanci lunghi. Gioco ultimate frisbee. 5 MODULO:ORIENTEERING Fondamentali: saper costruire la pianta della propria classe e sapervisi orientare, orientarsi in palestra; co-labirinto; saper seguire semplici percorsi, effettuare una gara di orienteering presso il centro della Polisportiva 6 MODULO: PALLAMANO Fondamentali: palleggio, passaggio, tiro da fermi, in corsa e su passaggio: Principali regole di gioco 7 MODULO: ACROSPORT: Esercizi a corpo libero di coordinazione, esercizi a coppie di potenziamento e tonificazione. Ideazione di figure acrobatiche in collaborazione con i compagni. 7 MODULO: PALLAVOLO Fondamentali: palleggio, bagher, battuta di sicurezza. Principali regole di gioco. 8 MODULO GIOCHI SPORTIVI E PRESPORTIVI saranno effettuati nella seconda parte della lezione ( calcetto, dodgeball, palla avvelenata, basket, ecc.)

4 CLASSE 3^ B S.S. Addominali sui 30, funicella sui 30, seat and reach. Questi 3 test verranno effettuati in settembre/ ottobre e ripetuti a maggio; dal confronto tra le due prestazioni scaturirà una valutazione. 2 MODULO: RESISTENZA Della durata di 4 lezioni più una di recupero. La prima lezione correranno 5 minuti con il rilevamento della frequenza cardiaca prima, dopo 1,3,5 minuti dal termine dello sforzo. La seconda lezione correranno per 8 minuti, la terza 12 minuti; 15 minuti la quarta e il rilevamento della frequenza cardiaca alla fine dello sforzo. La quinta lezione sarà di recupero per gli alunni assenti in una delle precedenti lezioni. 3 MODULO: PERCORSO A STAZIONI Percorso a tempo comprendente: saltelli alla funicella, lanci della palla sui 4 metri con presa al volo per 4 volte, tiro a canestro da seduti, 5 piegamenti sulle braccia e scatto di corsa finale. 4 MODULO : MODULO:FRISBEE 2 lezioni con la collaborazione di un esperto esterno. Vari tipi di lancio e presa, discesa a due, prese in corsa; lanci lunghi. Gioco ultimate frisbee. 5 MODULO :ORIENTEERING Fondamentali: saper costruire la pianta della propria classe e sapervisi orientare, orientarsi in palestra; co-labirinto; saper seguire semplici percorsi, effettuare una gara di orienteering presso il centro della Polisportiva 5 MODULO: ACROSPORT: Esercizi a corpo libero di coordinazione, esercizi a coppie di potenziamento e tonificazione. Ideazione di figure acrobatiche in collaborazione con i compagni. 6 MODULO: PALLAMANO Fondamentali: palleggio, tiro, passaggio. Principali regole di gioco. 9 MODULO GIOCHI SPORTIVI E PRESPORTIVI saranno effettuati nella seconda parte della lezione ( calcetto, dodgeball, palla avvelenata, basket, ecc.) L insegnante di Scienze Motorie

5 CLASSE 3^ A S.S. Addominali sui 30, funicella sui 30, seat and reach. Questi 3 test verranno effettuati in settembre/ ottobre e ripetuti a maggio; dal confronto tra le due prestazioni scaturirà una valutazione. 2 MODULO: RESISTENZA Della durata di 4 lezioni più una di recupero. La prima lezione correranno 5 minuti con il rilevamento della frequenza cardiaca prima, dopo 1,3,5 minuti dal termine dello sforzo. La seconda lezione correranno per 8 minuti, la terza 12 minuti; 15 minuti la quarta e il rilevamento della frequenza cardiaca alla fine dello sforzo. La quinta lezione sarà di recupero per gli alunni assenti in una delle precedenti lezioni. 3 MODULO: PERCORSO A STAZIONI Percorso a tempo comprendente: saltelli alla funicella, lanci della palla sui 4 metri con presa al volo per 4 volte, tiro a canestro da seduti, 5 piegamenti sulle braccia e scatto di corsa finale. 4 MODULO : MODULO:FRISBEE 2 lezioni con la collaborazione di un esperto esterno. Vari tipi di lancio e presa, discesa a due, prese in corsa; lanci lunghi. Gioco ultimate frisbee. 5 MODULO :ORIENTEERING Fondamentali: saper costruire la pianta della propria classe e sapervisi orientare, orientarsi in palestra; co-labirinto; saper seguire semplici percorsi, effettuare una gara di orienteering presso il centro della Polisportiva 5 MODULO: ACROSPORT: Esercizi a corpo libero di coordinazione, esercizi a coppie di potenziamento e tonificazione. Ideazione di figure acrobatiche in collaborazione con i compagni. 6 MODULO: PALLAMANO Fondamentali: palleggio, tiro, passaggio. Principali regole di gioco. 9 MODULO GIOCHI SPORTIVI E PRESPORTIVI saranno effettuati nella seconda parte della lezione ( calcetto, dodgeball, palla avvelenata, basket, ecc.)

6 CLASSE 4^ B S.S. Lancio della palla medica in piedi a 2 mani, test a navetta di 40 metri, seat and reach. Questi 3 test verranno effettuati in settembre/ ottobre e ripetuti a maggio; dal confronto tra le due prestazioni scaturirà una valutazione. 2 MODULO: : RESISTENZA corsa di resistenza sui 1000 metri, la valutazione avverrà dopo tre lezioni, più una di recupero per gli assenti o i giustificati sul tempo impiegato nel correre i mille metri. 3 MODULO :GIOCOLERIA Prime tecniche del giocolare con 1,2,3 palline contemporaneamente, anche a coppie. I primi 10 minuti di ogni lezione verranno dedicati a questa attività; particolare rilievo verrà dato agli alunni che aiuteranno i compagni più in difficoltà 4^MODULO: CIRCUITO DI BASKET Dopo esercizi preparatori si effettuerà lo slalom tra 5 coni a 3 metri di distanza l uno dall altro ( a cronometro) poi si effettueranno 5 tiri piazzati a canestro subito dopo un passaggio effettuato da un compagno 5 MODULO: PALLACANESTO Fondamentali: palleggio, passaggio, tiro, strategie di gioco. Principali regole di gioco. 6 MODULO:FRISBEE 2 lezioni con l esperto esterno Vari tipi di lancio e presa, discesa a due, prese in corsa; lanci lunghi. Gioco ultimate frisbee. 7 MODULO: BADMINTON regole principali, palleggio gioco a coppie e in doppio. 8 MODULO CIRCUITO DI FORZA Dopo esercizi preparatori si effettueranno 7 stazioni con esercizi per addominali alti, bassi, per le braccia, per i muscoli obliqui e 2 stazioni sulla panca per i lombari, i glutei e i dorsali. In ogni stazione verranno effettuate ripetizioni da 10, 15 o 20.

7 CLASSE 4^ A S.S. Lancio della palla medica in piedi a 2 mani, test a navetta di 40 metri, seat and reach. Questi 3 test verranno effettuati in settembre/ ottobre e ripetuti a maggio; dal confronto tra le due prestazioni scaturirà una valutazione. 2 MODULO: : RESISTENZA corsa di resistenza sui 1000 metri, la valutazione avverrà dopo tre lezioni, più una di recupero per gli assenti o i giustificati sul tempo impiegato nel correre i mille metri. 3 MODULO :GIOCOLERIA Prime tecniche del giocolare con 1,2,3 palline contemporaneamente, anche a coppie. I primi 10 minuti di ogni lezione verranno dedicati a questa attività; particolare rilievo verrà dato agli alunni che aiuteranno i compagni più in difficoltà 4^MODULO: CIRCUITO DI BASKET Dopo esercizi preparatori si effettuerà lo slalom tra 5 coni a 3 metri di distanza l uno dall altro ( a cronometro) poi si effettueranno 5 tiri piazzati a canestro subito dopo un passaggio effettuato da un compagno 5 MODULO: PALLACANESTO Fondamentali: palleggio, passaggio, tiro, strategie di gioco. Principali regole di gioco. 6 MODULO:FRISBEE 2 lezioni con l esperto esterno Vari tipi di lancio e presa, discesa a due, prese in corsa; lanci lunghi. Gioco ultimate frisbee. 7 MODULO: BADMINTON regole principali, palleggio gioco a coppie e in doppio. 8 MODULO CIRCUITO DI FORZA Dopo esercizi preparatori si effettueranno 7 stazioni con esercizi per addominali alti, bassi, per le braccia, per i muscoli obliqui e 2 stazioni sulla panca per i lombari, i glutei e i dorsali. In ogni stazione verranno effettuate ripetizioni da 10, 15 o 20.

8 CLASSE 5^ B S.S. 1 MODULO : RESISTENZA corsa di resistenza sui 1000 metri, la valutazione avverrà dopo tre lezioni, più una di recupero per gli assenti o i giustificati sul tempo impiegato nel correre i mille metri. 2 MODULO: PERCORSO A STAZIONI Percorso a tempo comprendente: saltelli alla funicella, capovolta, slalom trai coni con pallone da basket e tiro a canestro, corsa incrociata, saltelli alla panca, battute di pallavolo 3 MODULO : IL MASSAGGIO Norme generali del massaggio; massaggio rilassante del capo, viso, spalle, braccia, mani, zona cervicale dorsale, lombare ed infine massaggio del polpaccio. 4 MODULO: TEORIA Apparato scheletrico, articolare, circolatorio e respiratorio e compito con valutazione 5 MODULO: FRISBEE 2 lezioni con l esperto esterno Vari tipi di lancio e presa, discesa a due, prese in corsa; lanci lunghi. Gioco ultimate frisbee. 6 MODULO: DIFESA PERSONALE 4 lezioni con l intervento di un esperto che introduce tecniche di autodifesa psicologica e fisica. 7 MODULO: B.L.S Introduzione dell argomento con lezione teorica incentrata sul primo soccorso e regole per il soccorritore occasionale. Rianimazione cardio-polmonare con la collaborazione della C.R.I. che interverrà con 4h ore di lezione di cui 2 di teoria e 2 di pratica sul manichino. Compito finale che accerti quanto è stato appreso. 8 MODULO: TEORIA sulle tecniche di rianimazione sul primo soccorso e su alcol e guida sicura ( dopo l incontro con la Polizia Municipale ci sarà il compito di verifica su quanto appreso. 9 MODULO: BADMINTON regole principali, palleggio gioco a coppie e in doppio. 10 MODULO: GIOCHI SPORTIVI pallavolo, calcetto e basket da svolgere nella seconda parte della lezione.

9 CLASSE 5^ A S.S. 1 MODULO : RESISTENZA corsa di resistenza sui 1000 metri, la valutazione avverrà dopo tre lezioni, più una di recupero per gli assenti o i giustificati sul tempo impiegato nel correre i mille metri. 2 MODULO: PERCORSO A STAZIONI Percorso a tempo comprendente: saltelli alla funicella, capovolta, slalom trai coni con pallone da basket e tiro a canestro, corsa incrociata, saltelli alla panca, battute di pallavolo 3 MODULO : IL MASSAGGIO Norme generali del massaggio; massaggio rilassante del capo, viso, spalle, braccia, mani, zona cervicale dorsale, lombare ed infine massaggio del polpaccio. 4 MODULO: TEORIA Apparato scheletrico, articolare, circolatorio e respiratorio e compito con valutazione 5 MODULO: FRISBEE 2 lezioni con l esperto esterno Vari tipi di lancio e presa, discesa a due, prese in corsa; lanci lunghi. Gioco ultimate frisbee. 6 MODULO: DIFESA PERSONALE 4 lezioni con l intervento di un esperto che introduce tecniche di autodifesa psicologica e fisica. 7 MODULO: B.L.S Introduzione dell argomento con lezione teorica incentrata sul primo soccorso e regole per il soccorritore occasionale. Rianimazione cardio-polmonare con la collaborazione della C.R.I. che interverrà con 4h ore di lezione di cui 2 di teoria e 2 di pratica sul manichino. Compito finale che accerti quanto è stato appreso. 8 MODULO: TEORIA sulle tecniche di rianimazione sul primo soccorso e su alcol e guida sicura ( dopo l incontro con la Polizia Municipale ci sarà il compito di verifica su quanto appreso. 9 MODULO: BADMINTON regole principali, palleggio gioco a coppie e in doppio. 10 MODULO: GIOCHI SPORTIVI pallavolo, calcetto e basket da svolgere nella seconda parte della lezione.

10

A.S. 2015/2016. DISCIPLINA: Scienze Motorie e Sportive. CLASSI: PRIMO BIENNIO (prima e seconda) Corso T ; corso S e prima corso A

A.S. 2015/2016. DISCIPLINA: Scienze Motorie e Sportive. CLASSI: PRIMO BIENNIO (prima e seconda) Corso T ; corso S e prima corso A A.S. 2015/2016 DOCENTE : prof. GHIGNONE Michele DISCIPLINA: Scienze Motorie e Sportive CLASSI: PRIMO BIENNIO (prima e seconda) Corso T ; corso S e prima corso A 1. CONTENUTI DISCIPLINARI ( suddivisi in

Dettagli

ISTITUTO TECNICO STATALE PER IL TURISMO F. ALGAROTTI

ISTITUTO TECNICO STATALE PER IL TURISMO F. ALGAROTTI classe2^b Per il conseguimento delle competenze fissate all inizio dell anno scolastico si è lavorato Potenziamento fisiologico: esercizi di corsa in regime aerobico e anaerobico, esercizi di tonificazione

Dettagli

Liceo Statale "B.RAMBALDI - L.VALERIANI - ALESSANDRO DA IMOLA" Liceo Classico, Scientifico, Linguistico, delle Scienze Umane ed Economico Sociale

Liceo Statale B.RAMBALDI - L.VALERIANI - ALESSANDRO DA IMOLA Liceo Classico, Scientifico, Linguistico, delle Scienze Umane ed Economico Sociale CLASSE: 1 B LICEO SCIENTIFICO - Test di Cooper con valutazione - PALLAVOLO : fondamentali individuali ( servizio di sicurezza, palleggio frontale, bagher frontale, battuta dal basso). Schema di ricezione

Dettagli

IPSIA I. PORRO DI PINEROLO PROGRAMMAZIONE CURRICULARE SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE CONTENUTI DISCIPLINARI TRATTATI NELL A.S

IPSIA I. PORRO DI PINEROLO PROGRAMMAZIONE CURRICULARE SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE CONTENUTI DISCIPLINARI TRATTATI NELL A.S PROGRAMMAZIONE CURRICULARE SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE CLASSE I Ap Corse con variazione di ritmo, intensità e durata, circuit-training, esercizi a corpo libero svolti con resistenze naturali, esercizi a

Dettagli

01/06/2016 Lezione : Avviamento; sport vari c/o SS Trinità: Basket, calcio, pallavolo e badminton.

01/06/2016 Lezione : Avviamento; sport vari c/o SS Trinità: Basket, calcio, pallavolo e badminton. Liceo scientifico A. Messedaglia - Verona Programma svolto - a.s. 2015/2016 Materia di insegnamento: Scienze Motorie e Sportive docente: prof. Massimo Perobelli CLASSE: 3F scientifico 01/06/2016 Lezione

Dettagli

Programma di Scienze Motorie e sportive svolto nella classe IE Anno scolastico 2016/2017

Programma di Scienze Motorie e sportive svolto nella classe IE Anno scolastico 2016/2017 Programma di Scienze Motorie e sportive svolto nella classe IE resistenza cardiovascolare: marcia, corsa con diverso impegno aerobico, corsa a navetta, test di Leger e di Cooper, gara di corsa campestre,

Dettagli

PROGRAMMA DI SCIENZE MOTORIE SVOLTO NELLA CLASSE 1 A

PROGRAMMA DI SCIENZE MOTORIE SVOLTO NELLA CLASSE 1 A PROGRAMMA DI SCIENZE MOTORIE SVOLTO NELLA CLASSE 1 A - test motori di ingresso - corsa di velocità e di resistenza (rilevazione delle pulsazioni cardiache) - andature della corsa: corsa calciata, skip,

Dettagli

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO STATALE. R. Valturio di RIMINI. Programma svolto di SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE. Classe I B A.S.

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO STATALE. R. Valturio di RIMINI. Programma svolto di SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE. Classe I B A.S. Classe I B Suscitare interesse verso l esercizio fisico come educazione presportiva o sportiva, per la salute psico-fisica e come mezzo espressivo e di socializzazione. Stimoli per far conoscere ed applicare

Dettagli

PROGRAMMA DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE SVOLTO NELLA CLASSE 1 B A.S

PROGRAMMA DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE SVOLTO NELLA CLASSE 1 B A.S PROGRAMMA DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE SVOLTO NELLA CLASSE 1 B trio. PROGRAMMA DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE SVOLTO NELLA CLASSE 1 D trio. Esercitazioni con la pedana elastica e la cavallina PROGRAMMA

Dettagli

LICEO STATALE Carlo Montanari

LICEO STATALE Carlo Montanari Indirizzo: Scienze Umane -Scienze Umane Economico Sociale - Musicale PROGRAMMI MINIMI E PER GLI ESAMI INTEGRATIVI DISCIPLINA: SCIENZE MOTORIE Classe 1 sc umane ec sociale musicale Contenuti: Esercizi pre

Dettagli

SVILUPPO DELLE CAPACITA COORDINATIVE Tutto l anno scolastico

SVILUPPO DELLE CAPACITA COORDINATIVE Tutto l anno scolastico ISTITUTO COMPRENSIVO SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO I.C. LEVICO TERME PIANO ANNUALE DI LAVORO Anno Scolastico 2016-2017 DOCENTE Enrico Facchini MATERIA: scienze motorie e sportive 3F SVILUPPO

Dettagli

Liceo scientifico A. Messedaglia - Verona. Programma svolto - a.s. 2015/2016. Materia di insegnamento: Scienze Motorie e Sportive

Liceo scientifico A. Messedaglia - Verona. Programma svolto - a.s. 2015/2016. Materia di insegnamento: Scienze Motorie e Sportive Liceo scientifico A. Messedaglia - Verona Programma svolto - a.s. 2015/2016 Materia di insegnamento: Scienze Motorie e Sportive docente: prof. Massimo Perobelli CLASSE: 2F scientifico 28/05/2016 Lezione

Dettagli

Programma di Scienze Motorie e Sportive

Programma di Scienze Motorie e Sportive Programma di Scienze Motorie e Sportive Anno scolastico 2015/16 Classe 1B Liceo Docente : Saba Bruno 1) Potenziamento fisiologico: - Resistenza: corsa di lunga durata, intervallata, lavoro in circuito,

Dettagli

PROVA ABILITA MOTORIE 1 - PERCORSO HARRE MODIFICATO

PROVA ABILITA MOTORIE 1 - PERCORSO HARRE MODIFICATO 1 - PERCORSO HARRE MODIFICATO INDICAZIONI GENERALI DISTANZA TRA OGNI STAZIONE E IL CENTRO Metri 5 ALTEZZA DELL OSTACOLO Centimetri 50 Il soggetto, al segnale VIA!, parte e si dirige verso il centro, cambia

Dettagli

Stampa Preventivo. A.S Pagina 1 di 7

Stampa Preventivo. A.S Pagina 1 di 7 Stampa Preventivo A.S. 2009-2010 Pagina 1 di 7 Insegnante Classe ANTONIAZZI VALENTIN 2AST Materia educazione fisica preventivo consuntivo 66 titolo modulo ATLETICA LEGGERA CAPACITA' CONDIZIONALI CAPACITA'

Dettagli

PROGRAMMA a.s CLASSE 2a sez. I

PROGRAMMA a.s CLASSE 2a sez. I 1 Istituto Professionale di Stato a.s. 2014 2015 CLASSE 2a sez. I DISCIPLINA Scienze Motorie N. ORE SVOLTE 58 Libro di testo: In perfetto equilibrio di Del Nista-Parker-Tasselli. PARTE PRATICA Vari tipi

Dettagli

15 min. Attivazione. 15 min. Attivazione. 30 min. Obiettivo Fisico. 25 min. Obiettivo. Tecnico. Fase Conclusiva. 5 min. Fase Conclusiva. 20 min.

15 min. Attivazione. 15 min. Attivazione. 30 min. Obiettivo Fisico. 25 min. Obiettivo. Tecnico. Fase Conclusiva. 5 min. Fase Conclusiva. 20 min. 6/8/07 7/8/07 Allenamento n.1 Allenamento n.3 Lunedi Martedi MATTINO MATTINO Mobilizzazione a terra con esercizi 1 addominali e adduttori. Con i bastoni esercizi per le spalle. propriocettività degli arti

Dettagli

PREPARAZIONE PRE SEASON ALLIEVI 2001 Stagione 2017/18

PREPARAZIONE PRE SEASON ALLIEVI 2001 Stagione 2017/18 PREPARAZIONE PRE SEASON ALLIEVI 2001 Stagione 2017/18 ALLENAMENTO N. 1 Dopo 3 di corsa avanti, inserire tratti di corsa laterale, corsa laterale incrociata, corsa all indietro, e aumentare gradualmente

Dettagli

Settembre - Ottobre. Il Curricolo di Scienze Motorie. Classe prima. S.M.S. Piero Gobetti Rivoli

Settembre - Ottobre. Il Curricolo di Scienze Motorie. Classe prima. S.M.S. Piero Gobetti Rivoli Classe prima Settembre - Ottobre Norme fondamentali di prevenzione degli infortuni legati all attività fisica: Prevenzione infortuni Igiene personale Educazione stradale Visita delle strutture sportive

Dettagli

Progetto Formazione Giovani Tecnici 2006-2007 L attività giovanile in atletica Leggera

Progetto Formazione Giovani Tecnici 2006-2007 L attività giovanile in atletica Leggera Progetto Formazione Giovani Tecnici 2006-2007 2007 L attività giovanile in atletica Leggera Moisè Paolo Bra 17 dicembre 2006 1 ALLENABILITA DELLE CAPACITA MOTORIE MOTORIE (TSCHIENE,1995) RAPIDITA CAPACITA

Dettagli

Programmazione ciclo di lavoro Pre Campionato Under 16

Programmazione ciclo di lavoro Pre Campionato Under 16 Programmazione ciclo di lavoro Pre Campionato Under 16 Prima settimana Test Corsa + corda stretching e MSN + muscolazione generale + allunghi Seconda settimana (in ogni seduta va effettuato un riscaldamento

Dettagli

SALTI PLIOMETRICI. 1) salto i basso + scatto su 10 metri; recupero 45 x 8 ripetizioni 2) Caduta da una panca + sprint 5m.

SALTI PLIOMETRICI. 1) salto i basso + scatto su 10 metri; recupero 45 x 8 ripetizioni 2) Caduta da una panca + sprint 5m. SALTI PLIOMETRICI 1) salto i basso + scatto su 10 metri; recupero 45 x 8 ripetizioni 2) Caduta da una panca + sprint 5m. 10 ripetizioni 1) salto in basso + salto dell ostacolo di 40 cm + sprit 10 metri.;

Dettagli

PREPARAZIONE PRE SEASON GIOVANISSIMI 2003 Stagione 2017/18

PREPARAZIONE PRE SEASON GIOVANISSIMI 2003 Stagione 2017/18 PREPARAZIONE PRE SEASON GIOVANISSIMI 2003 Stagione 2017/18 ALLENAMENTO N. 1 Dopo 3 di corsa avanti, inserire tratti di corsa laterale, corsa laterale incrociata, corsa all indietro, e aumentare gradualmente

Dettagli

Fonte/Autore: A. Monteverdi Sito proponente: Alleniamo.com. GIOVANISSIMI Mesociclo di lavoro. Mese di novembre

Fonte/Autore: A. Monteverdi Sito proponente: Alleniamo.com. GIOVANISSIMI Mesociclo di lavoro. Mese di novembre Fonte/Autore: A. Monteverdi Sito proponente: Alleniamo.com GIOVANISSIMI Mesociclo di lavoro Mese di novembre Di Andrea Monteverdi 1 allenamento 15 riscaldamento attraverso giochi possesso palla, pallamano

Dettagli

EDUCAZIONE FISICA. Curricolo Scuola Secondaria di Primo Grado CLASSE PRIMA

EDUCAZIONE FISICA. Curricolo Scuola Secondaria di Primo Grado CLASSE PRIMA CLASSE PRIMA Sviluppo, consolidamento e coordinamento degli schemi motori di base, sviluppo delle capacità coordinative Saper integrarsi nel gruppo, condividere e rispettare le regole Saper raccogliere

Dettagli

PROGRAMMA DI EDUCAZIONE FISICA SVOLTO NELL ANNO SCOL BIENNIO 1^C Docente : Scaramuzzo Ornella ore 2

PROGRAMMA DI EDUCAZIONE FISICA SVOLTO NELL ANNO SCOL BIENNIO 1^C Docente : Scaramuzzo Ornella ore 2 1 BIENNIO 1^C Test d entrata: velocità, addominali,flessibilità, forza arti superiori, test di Cooper. -per la capacità aerobica ed anaerobica,; -abbinamento, trasformazione, reazione, equilibrio e spazio-temporale

Dettagli

Liceo Scientifico Statale A. Labriola

Liceo Scientifico Statale A. Labriola Liceo Scientifico Statale A. Labriola PROGRAMMA DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE Classe 4 C Anno scolastico 2013-2014 PARTE PRATICA SVILUPPO ED INCREMENTO DELLE CAPACITA CONDIZIONALI E COORDINATIVE Sviluppo

Dettagli

14 - ESEMPIO DI PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI LAVORO. pre campionato durata giorni 42

14 - ESEMPIO DI PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI LAVORO. pre campionato durata giorni 42 177 14 - ESEMPIO DI PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI LAVORO pre campionato durata giorni 42 Resistenza Velocità Forza Tecnica collettiva Tecnica individuale Giorno mese n. seduta Specifica Distanze brevi Corse

Dettagli

14 - ESEMPIO DI PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI LAVORO. pre campionato durata giorni 42

14 - ESEMPIO DI PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI LAVORO. pre campionato durata giorni 42 Specifica Distanze brevi Corse speciali Elastica Combinazioni di gioco Partita Tiri Circuiti portiere 144 14 - ESEMPIO DI PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI LAVORO pre campionato durata giorni 42 Resistenza Velocità

Dettagli

PROGRAMMA DI SCIENZE MOTORIE

PROGRAMMA DI SCIENZE MOTORIE Classe: 5D insegnante: Borgia Alessandra insegnante di potenziamento motorio: Stuppia Sergio la corsa di resistenza a ritmo aerobico nella prima parte dell anno scolastico e qualche ripetuta a ritmo anaerobico

Dettagli

PROGRAMMA DI EDUCAZIONE FISICA SVOLTO NELLA CLASSE 1 REL

PROGRAMMA DI EDUCAZIONE FISICA SVOLTO NELLA CLASSE 1 REL ISTITUTO SUPERIORE F. ALGAROTTI ANNO SCOLASTICO 2015/2016 PROGRAMMA DI EDUCAZIONE FISICA SVOLTO NELLA CLASSE 1 REL - test motori di ingresso - - - paramorfismi: es. a carico naturale e/o con piccoli carichi,

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO G. GALILEI DI SIENA PROGRAMMA DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE

LICEO SCIENTIFICO G. GALILEI DI SIENA PROGRAMMA DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE CLASSE 1Y ESERCIZI PREATLETICI A CARATTERE GENERALE Teoria, Tecnica e Pratica. Corsa Andature ginniche Saltelli e salti Slanci, spinte, flessioni, estensioni, inclinazioni, piegamenti, circonduzioni del

Dettagli

UNDER. Giglioli Mauro 02/05/2003 1

UNDER. Giglioli Mauro 02/05/2003 1 Giglioli Mauro 1 RICEZIONE DOPPIA W 2 RICEZIONE A SEMICERCHIO 3 RICEZIONE A TRAPEZIO 4 RICEZIONE A 3 CON DOPPIO PALLEGGIATORE 5 RICEZIONE A 3 CON DOPPIO PALLEGGIATORE 6 RICEZIONE A 3 CON DOPPIO PALLEGGIATORE

Dettagli

DISCIPLINA: EDUCAZIONE FISICA

DISCIPLINA: EDUCAZIONE FISICA CORSO SPERIMENTALE MICHELANGELO CLASSE PRIMA MICHELANGELO Velocità Funicelle e fune - dosare lo sforzo in base alla richiesta irrobustimento a carico naturale - compiere azioni semplici nel più breve tempo

Dettagli

Obiettivi specifici di apprendimento per le classi prime e seconde

Obiettivi specifici di apprendimento per le classi prime e seconde ISTITUTO COMPRENSIVO MUSSOLENTE SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE Scuola Secondaria di 1 grado Obiettivi specifici di apprendimento per le classi prime e seconde - - Livello di sviluppo e tecniche di (forza,

Dettagli

Preparazione Atletica Pre-Campionato

Preparazione Atletica Pre-Campionato Preparazione Atletica Pre-Campionato Il periodo della preparazione prevede lo sviluppo della resistenza e potenza aerobica, della forza, della resistenza alla velocità, della velocità pura. 1 (Corsa calciata,

Dettagli

Lavoro estivo per mantenimento forma fisica e tecnica

Lavoro estivo per mantenimento forma fisica e tecnica Lavoro estivo per mantenimento forma fisica e tecnica Ciao ragazze, ho preparato un piccolo programma che vi aiuterà a mantenere una forma adeguata in questi giorni estivi, in modo da poter cominciare

Dettagli

Preparazione precampionato per portieri

Preparazione precampionato per portieri Preparazione precampionato per portieri A cura di Gianni BARONI e Tommaso ARROTTA Test d ingresso; ripristino delle qualità podaliche e delle funzioni muscolari e cardiorespiratorie. Il portiere effettuerà

Dettagli

5 Mobilizzazione e auto massaggio in stazione eretta e seduta. In decubito supino cura della torsione.

5 Mobilizzazione e auto massaggio in stazione eretta e seduta. In decubito supino cura della torsione. AZZURRINA FRIULI VENEZIA GIULIA Allenamento 18 FEBBRAIO Allenatore: Stefano Aristelli Assistenti: Tommaso Passoni, Lorenzo Sannino, Matteo Praticò Preparatore Fisico: Irene Cover Massofisioterapista: Susanna

Dettagli

Programma di Scienze Motorie svolto nella classe IC Anno scolastico 2015/2016

Programma di Scienze Motorie svolto nella classe IC Anno scolastico 2015/2016 Programma di Scienze Motorie svolto nella classe IC Anno scolastico 2015/2016 forza e potenza muscolare: andature atletiche, percorsi, salti, salto in lungo da fermi, esercitazioni con step, ripetute di

Dettagli

LICEO " M. T. CICERONE " FORMIA. Programmazione didattica - modulare di Scienze motorie e sportive Docente: Ottaviani Daniela

LICEO  M. T. CICERONE  FORMIA. Programmazione didattica - modulare di Scienze motorie e sportive Docente: Ottaviani Daniela LICEO " M. T. CICERONE " FORMIA Programmazione didattica - modulare di Scienze motorie e sportive Docente: Ottaviani Daniela Classe Seconda A.S 2015/2016 Linguistico sez. specifici di apprendimento Criteri

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI EDUCAZIONE FISICA DELLE CLASSI : 1 A - 1 B - 1 C, PER L'A.S. 2016/17

PROGRAMMAZIONE DI EDUCAZIONE FISICA DELLE CLASSI : 1 A - 1 B - 1 C, PER L'A.S. 2016/17 PROGRAMMAZIONE DI EDUCAZIONE FISICA DELLE CLASSI : 1 A - 1 B - 1 C, PER L'A.S. 2016/17 TRAGUARDI PER IL RAGGIUNGIMENTO DELLE COMPETENZE E OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO a- il corpo e la sua relazione con lo

Dettagli

Sedute Allenamento mese di Ottobre 2007

Sedute Allenamento mese di Ottobre 2007 Autore: Maurizio Bruni Fonte: A.S. Saurorispescia Sito proponente: Alleniamo.com Sedute Allenamento mese di Ottobre 2007 Categoria Pulcini 1998 Allenatore Bruni Maurizio Seduta allenamento del giorno 01

Dettagli

IL DOCENTE VENEZIA 06/06/2015 ALUNNI:

IL DOCENTE VENEZIA 06/06/2015 ALUNNI: CLASSE E SEZIONE : 1^I blanda,veloce, a balzi allungati e saltellati, laterale a gambe incrociate, calciata, combinata ad esercizi, Esercizi di stretching, di potenziamento e flessibilità muscolare, di

Dettagli

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO STATALE R. VALTURIO RIMINI ANNO SCOLATICO 2014/2015

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO STATALE R. VALTURIO RIMINI ANNO SCOLATICO 2014/2015 ISTITUTO TECNICO ECONOMICO STATALE R. VALTURIO PROGRAMMA SVOLTO EDUCAZIONE FISICA Classe 5 B Amministrazione Finanze e Marketing Promozione di una maggior consapevolezza dell importanza di un corretto

Dettagli

Liceo Scientifico Sportivo Galileo Galilei - Siena. Contenuti generali

Liceo Scientifico Sportivo Galileo Galilei - Siena. Contenuti generali Liceo Scientifico Sportivo Galileo Galilei - Siena PROGRAMMA DI SCIENZE MOTORIE Prof.ssa Classe I sez. 0 - Anno scolastico 2015-2016 Pratica: Per la pratica abbiamo utilizzato la Palestra della Scuola,

Dettagli

10 Lezioni di Minibasket

10 Lezioni di Minibasket 10 Lezioni di Minibasket LEZIONE N. 8 001. ATTIVAZIONE SENZA PALLA Una metà campo vuota e una dove sono posizionati dei birilli. Tutti i bambini si muovono liberamente nella metà campo vuota e al segnale

Dettagli

Revisione n 1.3 Pag. 1 di 9

Revisione n 1.3 Pag. 1 di 9 Data : Settembre n 1.3 Pag. 1 di 9 MTERI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE CLSSI PRIME SE 1. : accoglienza 1.1 Comunicare agli allievi/e richieste di materiale, le attività proposte e le opportunità, il sistema

Dettagli

ANNO 2010 TROFEO RAGAZZI A COPPIE 1A FASCIA

ANNO 2010 TROFEO RAGAZZI A COPPIE 1A FASCIA ANNO 2010 TROFEO RAGAZZI A COPPIE 1A FASCIA MATERIALE OCCORRENTE: - N.1 CONTENITORE posizionato a mt. 5 dalla linea di partenza. - N.1 PALLA - N.1 FUNE - N.1 TRAVE - N.2 CERCHI posizionati col diametro

Dettagli

JUNIOR FINALE A.S.D. matricola F.I.G.C

JUNIOR FINALE A.S.D. matricola F.I.G.C Categoria ALLIEVI (2001-2002) STAGIONE 2016-17 (PRE-PREPARAZIONE) ATTIVITÀ DA SVOLGERE 10-12 GIORNI PRIMA DELL INIZIO DELLA PREPARAZIONE PRECAMPIONATO, composta da 8 sedute in modo da arrivare sufficientemente

Dettagli

ESERCITAZIONI ANALITICHE

ESERCITAZIONI ANALITICHE ESERCITZIONI NLITICHE BSSO GRDO DI DIFFICOLTÀ MEDIO GRDO DI DIFFICOLTÀ LTO GRDO DI DIFFICOLTÀ SITUZIONE GIOCHI NLITICI 25% ERCENTULE DI LVORO CONSIGLIBILE ER UNIT DI LVORO GIORNLIER IN RIFERIMENTO GLI

Dettagli

COMITATO REGIONALE TRENTINO

COMITATO REGIONALE TRENTINO COMITATO REGIONALE TRENTINO Corso Allievo Allenatore Primo Livello Giovanile 2016-2017 Didattica delle Tecniche della Pallavolo Mod. 7 Dalla didattica del bagher alla identificazione delle attitudini per

Dettagli

MESE DI DICEMBRE 2007 DELLA CATEGORIA ESORDIENTI 1995

MESE DI DICEMBRE 2007 DELLA CATEGORIA ESORDIENTI 1995 MESE DI DICEMBRE 2007 DELLA CATEGORIA ESORDIENTI 1995 Allenatore Maurizio Bruni Seduta allenamento del giorno 03 Dicembre 2007 Riscaldamento 25 10 Riscaldamento: in spazio ridotto quadrato 15x15 conduzione

Dettagli

UFFICIO di COORDINAMENTO per l EDUCAZIONE MOTORIA, FISICA e SPORTIVA. SCUOLA PRIMARIA II Classe

UFFICIO di COORDINAMENTO per l EDUCAZIONE MOTORIA, FISICA e SPORTIVA. SCUOLA PRIMARIA II Classe UFFICIO di COORDINAMENTO per l EDUCAZIONE MOTORIA, FISICA e SPORTIVA UNA REGIONE in MOVIMENTO SCUOLA PRIMARIA II Classe Il progetto GiocoGym-Atletica, già sperimentato dall Ufficio EMFS di Catanzaro, prende

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE SVOLTA EDUCAZIONE FISICA Scuola Media M.L.KING - IC CALCINAIA

PROGRAMMAZIONE ANNUALE SVOLTA EDUCAZIONE FISICA Scuola Media M.L.KING - IC CALCINAIA PROGRAMMAZIONE ANNUALE SVOLTA EDUCAZIONE FISICA -2014-2015 Scuola Media M.L.KING - IC CALCINAIA DOCENTE: PROF.SSA LUISELLA ROSSI CLASSE 3B OBIETTIVI GENERALI MEDIAMENTE RAGGIUNTI OBIETTIVI SPECIFICI Conoscenza

Dettagli

10 SETTIMANA DI LAVORO

10 SETTIMANA DI LAVORO 10 SETTIMANA DI LAVORO 36 ALLENAMENTO - seduta unica. 18 minuti Resistenza: lavoro aerobico con palla Possesso di palla con sponde 3 blocchi di 4 l uno di esercizi con palla Recupero 3 tra un blocco e

Dettagli

Liceo Scientifico Sportivo Galileo Galilei - Siena. Contenuti generali

Liceo Scientifico Sportivo Galileo Galilei - Siena. Contenuti generali Liceo Scientifico Sportivo Galileo Galilei - Siena PROGRAMMA DI SCIENZE MOTORIE Prof.ssa Beatrice Vannoni Classe I sez. Sportivo - Anno scolastico 2014-2015 Il Programma è stato svolto secondo le Indicazioni

Dettagli

SCIENZE MOTORIE CLASSI PRIME OBIETTIVI ANNUALI GENERALI

SCIENZE MOTORIE CLASSI PRIME OBIETTIVI ANNUALI GENERALI SCIENZE MOTORIE CLASSI PRIME Il programma di scienze motorie e sportive si prefigge di rafforzare l identità personale degli alunni, di far loro acquisire più sicurezza con gli altri, di controllare i

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE ANNO SCOLASTICO DIPARTIMENTO DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE

PIANO DI LAVORO ANNUALE ANNO SCOLASTICO DIPARTIMENTO DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE M I N I S T E R O D E L L I S T R U Z I O N E D E L L U N I V E R S I T A E D E L L A R I C E R C A U F F I C I O S C O L A S T I C O R E G I O N A L E P E R I L L A Z I O I S T I T U T O T E C N I C O

Dettagli

SCIENZE MOTORIE BIENNIO EDUCAZIONE FISICA Prof. Sabaini Giuseppe PROGRAMMA SVOLTO E RELAZIONE FINALE ANNO SCOLASTICO 2015-2016

SCIENZE MOTORIE BIENNIO EDUCAZIONE FISICA Prof. Sabaini Giuseppe PROGRAMMA SVOLTO E RELAZIONE FINALE ANNO SCOLASTICO 2015-2016 classe 1^ Sezione A ITE -Test motori d ingresso: addominali, dorsali, salto in lungo da fermi, velocità (30 mt.), elevazione ( Sargent test), sospensione alla spalliera, mobilità scapolo-omerale, mobilità

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N 8 FERRARA Via Pacinotti, 48 Ferrara VALUTAZIONE ATTIVITA MOTORIE E SPORTIVE

ISTITUTO COMPRENSIVO N 8 FERRARA Via Pacinotti, 48 Ferrara VALUTAZIONE ATTIVITA MOTORIE E SPORTIVE ISTITUTO COMPRENSIVO N 8 FERRARA Via Pacinotti, 8 Ferrara VALUTAZIONE ATTIVITA MOTORIE E SPORTIVE A.S. 0-06 Obiettivo: COORDINAZIONE OCULO-MANUALE Scuola dell Infanzia Ultimo anno Lancio della palla di

Dettagli

Testo adottato: In perfetto equilibrio, Del Nista, Parker,Tasselli Ed. G. D Anna

Testo adottato: In perfetto equilibrio, Del Nista, Parker,Tasselli Ed. G. D Anna CLASSE: PRIMA Modulo 1: Conoscenza generale sullo svolgimento di una seduta di allenamento - Fase di riscaldamento Corsa Esercizi articolari a carico naturale Esercizi di controllo e miglioramento del

Dettagli

SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE. Programmazione annuale

SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE. Programmazione annuale Liceo M. Gioia a.s. 2016-2017 SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE Programmazione annuale Strutture a disposizione Organizzazione oraria Strutture e attività previste Decisioni assunte Organizzazione moduli di lavoro

Dettagli

Juniores. 30 giorni prima dell inizio della preparazione

Juniores. 30 giorni prima dell inizio della preparazione Juniores 30 giorni prima dell inizio della preparazione L età considerata in questa categoria è quella dai 17 ai 20 anni. Il periodo di preparazione che sarà preso in esame è quello dei primi 30 giorni,

Dettagli

Campobasso, 15 maggio 2015

Campobasso, 15 maggio 2015 Campobasso, 15 maggio 2015 FUNZIONI DELLA PERSONALITA CAPACITA SENSOPERCETTIVE SCHEMI MOTORI E POSTURALI CAP. COORDINATIVE CAP. CONDIZIONALI ABILITA MOTORIE ABILITA SPORTIVE FUNZIONI DELLA PERSONALITA

Dettagli

LICEO "M. T. CICERONE" Formia. Programmazione didattica - modulare Scienze motorie e sportive

LICEO M. T. CICERONE Formia. Programmazione didattica - modulare Scienze motorie e sportive LICEO "M. T. CICERONE" Formia Programmazione didattica - modulare Scienze motorie e sportive Classe Quarta A. S. 2015/2016 insegnante Ottaviani Daniela A Linguistico Finalità generali trasversali Acquisizione

Dettagli

PROGETTO AZZURRINA Programmi di Allenamento Toscana

PROGETTO AZZURRINA Programmi di Allenamento Toscana ALLENAMENTO N 6 Tipologia: Allenamento modulare con preparatore. Obiettivo Tecnico: Didattica di tiro, Passaggio ad una mano dal palleggio e collaborazioni tra esterne, Tecnica difensiva, Difesa vicino

Dettagli

Prove di Valutazione parallele di Scienze Motorie e Sportive - Liceo Classico Liceo Classico Musicale ed Europeo Liceo Scientifico Sportivo

Prove di Valutazione parallele di Scienze Motorie e Sportive - Liceo Classico Liceo Classico Musicale ed Europeo Liceo Scientifico Sportivo Prove di Valutazione parallele di Scienze Motorie e Sportive - Liceo Classico Liceo Classico Musicale ed Europeo Liceo Scientifico Sportivo Classe Seconda 1. Circuito di Destrezza Coni-Cas Capacità motorie

Dettagli

Esercizi per la Prevenzione degli Infortuni

Esercizi per la Prevenzione degli Infortuni Esercizi per la Prevenzione degli Infortuni Settore Tecnico Arbitrale Modulo per la Preparazione Atletica Dipartimento per la Metodologia dell Allenamento Stagione Sportiva 2013-2014 Esercizi per la Prevenzione

Dettagli

L'Insegnante: Prof.ssa Alessandra Ben

L'Insegnante: Prof.ssa Alessandra Ben CLASSE I E Spalliera: esercizi di mobilizzazione generale propedeutico alla pallamano con i birilli Calcio:esercizi per il palleggio,la stoppata,il passaggio,partite 10 passaggi Palla tabellone Meta con

Dettagli

PREPARAZIONE ATLETICA STAGIONE 2004/2005 CAT ALLIEVI

PREPARAZIONE ATLETICA STAGIONE 2004/2005 CAT ALLIEVI PREPARAZIONE ATLETICA STAGIONE 2004/2005 CAT ALLIEVI 1 Giorno Venerdi 27 agosto Breve spiegazione degli obbiettivi della società (creare una immagine nuova e rivalutare l importanza del settore giovanile)

Dettagli

G. Cadei, S. Felsi, R. Mostardini, R. Pozzoli, V. Ruzzolini, D., M. Urbisci, L Brugnone Prime seconde terze quarte - quinte

G. Cadei, S. Felsi, R. Mostardini, R. Pozzoli, V. Ruzzolini, D., M. Urbisci, L Brugnone Prime seconde terze quarte - quinte INDIRIZZO SCOLASTICO DISCIPLINA DOCENTE / I CLASSE / I PROGRAMMAZIONE ANNUALE A.S. 2016/2017 MECCANICA e MECCATRONICA ELETTRONICA LOGISTICA e TRASPORTI LICEO SCIENTIFICO Scienze motorie G. Cadei, S. Felsi,

Dettagli

a.s /2015 RELAZIONE FINALE DOCENTE: prof. Fulvio Capello CLASSE: IV sez. AI DISCIPLINA: Scienze Motorie e Sportive RELAZIONE FINALE DOCENTE

a.s /2015 RELAZIONE FINALE DOCENTE: prof. Fulvio Capello CLASSE: IV sez. AI DISCIPLINA: Scienze Motorie e Sportive RELAZIONE FINALE DOCENTE RELAZIONE FINALE a.s. 2014 /2015 DOCENTE: prof. Fulvio Capello CLASSE: IV sez. AI DISCIPLINA: Scienze Motorie e Sportive :La Classe ha lavorato con serietà ed impegno costante per l intero anno scolastico,

Dettagli

La preparazione fisica pre agonistica attraverso l utilizzo di esercitazioni tecniche. Luciano Pedullà

La preparazione fisica pre agonistica attraverso l utilizzo di esercitazioni tecniche. Luciano Pedullà La preparazione fisica pre agonistica attraverso l utilizzo di esercitazioni tecniche Luciano Pedullà Organizzazione del corso L organizzazione dell allenamento Collaboratori Struttura dell allenamento

Dettagli

Il nostro programma scolastico regionale motorio e sportivo dai 6 agli 11 anni. QUARTA Classe

Il nostro programma scolastico regionale motorio e sportivo dai 6 agli 11 anni. QUARTA Classe da a Il nostro programma scolastico regionale motorio e sportivo dai 6 agli 11 anni QUARTA Classe U.S.R.CALABRIA - Coordinamento Educazione motoria, fisica e sportiva Settore Educazione alla Salute Il

Dettagli

Ginnastica Ritmica Friuli Venezia Giulia ALLEGATI F.V.G.

Ginnastica Ritmica Friuli Venezia Giulia ALLEGATI F.V.G. 2016-2017 ALLEGATI F.V.G. 1 Allegato E A B C E1 Salto pennello A/L E22 Sforbiciata a gambe tese E45 Salto pennello con giro 360 A/L E2 Salto raccolto E23 Verticale ritta 2" Verticale di passaggio E46 Salto

Dettagli

UN MESOCICLO PER I DILETTANTI

UN MESOCICLO PER I DILETTANTI TABELLA DEL MESE UN MESOCICLO PER I DILETTANTI Una proposta per le squadre che si allenano di sera, tre volte alla settimana Categoria Interessata: Eccellenza Dosare i carichi per le categorie: Promozione

Dettagli

FASI DI SVOLGIMENTO DEI GIOCHI

FASI DI SVOLGIMENTO DEI GIOCHI L IDEA GUIDA Il progetto si basa sull idea che identifica il gruppo/classe con la squadra che partecipa a tutte le tipologie di attività ludico sportive. Nel valorizzare i principi che animano il progetto

Dettagli

PERCORSI MOTORI TECNICO-COORDINATIVI

PERCORSI MOTORI TECNICO-COORDINATIVI PERCORSI MOTORI TECNICO-COORDINTIVI BSSO GRDO DI DIFFICOLTÀ MEDIO GRDO DI DIFFICOLTÀ LTO GRDO DI DIFFICOLTÀ SITUZIONE DI PERCORSI MOTORI TECNICO-COORDINTIVI 30% PERCENTULE DI LVORO CONSIGLIBILE PER UNIT

Dettagli

5 Andature con stabilizzazione dinamica 6 file a fondo campo

5 Andature con stabilizzazione dinamica 6 file a fondo campo AZZURRINA FRIULI VENEZIA GIULIA Allenamento 18 ottobre Allenatore: Stefano Aristelli Assistenti: Tommaso Passoni, Lorenzo Sannino, Matteo Praticò Preparatore Fisico: Irene Cover Massofisioterapista: Susanna

Dettagli

SPECIALITA PROVINCIALE

SPECIALITA PROVINCIALE SPECIALITA PROVINCIALE Gara provinciale UISP Modena 2015/2016 Anno sportivo 2015/16 REGOLAMENTO Il campionato di specialità comprende cinque categorie; si articola in esercizi di libera composizione con

Dettagli

PROMO GR GR Regione Toscana

PROMO GR GR Regione Toscana PROMO GR Il Progetto Promo nasce dall idea di monitorare nel settore GR anche le fasce d eta inferiori agli 8 anni. Si tratta di quelle piccole atlete che hanno manifestato il desiderio di avvicinarsi

Dettagli

PROPOSTA INDICATIVA DI PREPARAZIONE PRE-CAMPIONATO DILETTANTI di Ignazio Argiolas*

PROPOSTA INDICATIVA DI PREPARAZIONE PRE-CAMPIONATO DILETTANTI di Ignazio Argiolas* PROPOSTA INDICATIVA DI PRE-CAMPIONATO DILETTANTI di Ignazio Argiolas* È risaputo che le squadre dilettanti, solitamente, dispongono di poco tempo per gli allenamenti: in genere, hanno la possibilità di

Dettagli

Test valutativo trimestre : m. 1500 per i maschi 1000 per le femmine biennio

Test valutativo trimestre : m. 1500 per i maschi 1000 per le femmine biennio Liceo Scientifico e Classico Marie Curie Meda PROGRAMMA DI EDUCAZIONE FISICA A.S. 2011/2012 CLASSE 1C ARGOMENTI TRATTATI Miglioramento della mobilità articolare e dell allungamento muscolare Esercizi specifici

Dettagli

COMITATO TERRITORIALE REGGIO EMILIA Coordinamento Le Ginnastiche. Programma Provinciale Uisp Reggio Emilia Ginnastica Ritmica

COMITATO TERRITORIALE REGGIO EMILIA Coordinamento Le Ginnastiche. Programma Provinciale Uisp Reggio Emilia Ginnastica Ritmica COMITATO TERRITORIALE REGGIO EMILIA Coordinamento Le Ginnastiche v Programma Provinciale Uisp Reggio Emilia 2015-2016 Ginnastica Ritmica GRIGLIA RIASSUNTIVA PROGRAMMI TECNICI: PROGRESSIONI INDIVIDUALI:

Dettagli

GINNASTICA RITMICA. ESERCIZI INDIVIDUALI - Corpo Libero - fune - cerchio - palla

GINNASTICA RITMICA. ESERCIZI INDIVIDUALI - Corpo Libero - fune - cerchio - palla GINNASTICA RITMICA Le regole del codice dei punteggi che disciplinano i partecipanti alle competizioni FIG per la ginnastica ritmica valide anche per atleti con disabilità sono : - Obiettivi - Diritti

Dettagli

DIPARTIMENTO DI EDUCAZIONE FISICA EDUCAZIONE FISICA PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA DIDATTICA DISCIPLINARE 1 A.S. 2008/2009 OBIETTIVI FORMATIVI GENERALI

DIPARTIMENTO DI EDUCAZIONE FISICA EDUCAZIONE FISICA PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA DIDATTICA DISCIPLINARE 1 A.S. 2008/2009 OBIETTIVI FORMATIVI GENERALI DIPARTIMENTO DI EDUCAZIONE FISICA EDUCAZIONE FISICA PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA DIDATTICA DISCIPLINARE 1 A.S. 2008/2009 OBIETTIVI FORMATIVI GENERALI L educazione fisica concorre alla formazione degli alunni

Dettagli

TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE

TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE FINALITA EDUCATIVE L insegnamento dell educazione fisica si propone di favorire un equilibrata maturazione psicologica-intellettuale e morale del ragazzo e ne migliora l inserimento sociale attraverso

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE EDUCAZIONE FISICA

PROGRAMMAZIONE ANNUALE EDUCAZIONE FISICA ISTITUTO COMPRENSIVO AG Roncalli ROSA (VI) AS 2013/14 PROGRAMMAZIONE ANNUALE EDUCAZIONE FISICA TRAGUARDI PER IL RAGGIUNGIMENTO DELLE COMPETENZE E OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PER LE CL 1^ a- il corpo e la

Dettagli

F.I.D.A.L. CORSO DI FORMAZIONE ISTRUTTORI PUGLIA 2005

F.I.D.A.L. CORSO DI FORMAZIONE ISTRUTTORI PUGLIA 2005 F.I.D.A.L. CORSO DI FORMAZIONE ISTRUTTORI PUGLIA 2005 La valutazione in età giovanile: test motori Somministrazione di una batteria di test Prof. Giovedì 8 dicembre 2005 ore 9-11 Sala CONI, Via Pende,

Dettagli

PROGRAMMA DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE DOCENTE: CAPPAI ANNA MARIA

PROGRAMMA DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE DOCENTE: CAPPAI ANNA MARIA Liceo Artistico Brotzu - Quartu S. Elena PROGRAMMA DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE DOCENTE: CAPPAI ANNA MARIA CLASSE 1 B ANNO SCOLASTICO 2015-2016 Contenuti pratici Corsa Aerobica min.10, max 30 minuti,

Dettagli

DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE 4 L

DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE 4 L Liceo Scientifico Statale A. Labriola PROGRAMMA DI SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE Classe 4 L Anno Scolastico 2015-2016 La docente: Prof.ssa Susanna Aliberti PARTE PRATICA SVILUPPO ED INCREMENTO DELLE CAPACITA

Dettagli

GIOCHI DELLA GIOVENTU Programma Tecnico classi PRIME

GIOCHI DELLA GIOVENTU Programma Tecnico classi PRIME GIOCHI DELLA GIOVENTU 2011 Programma Tecnico classi PRIME Staffetta ad ostacoli Rilevazione del tempo totale (record) unica serie per 20 partecipanti Caratteristiche della prova: - due corsie di 30 mt

Dettagli

GIOCHI DELLA GIOVENTÙ 2013 / 2014 PROGETTO TECNICO

GIOCHI DELLA GIOVENTÙ 2013 / 2014 PROGETTO TECNICO GIOCHI DELLA GIOVENTÙ 2013 / 2014 PROGETTO TECNICO Abilità atletiche: Corri, salta, lancia ( le diverse prove saranno svolte da ogni componente della classe ) Corsa veloce a staffetta con ostacoli e birilli

Dettagli

TROFEO CSEN START 2016

TROFEO CSEN START 2016 TROFEO CSEN START 2016 Competizione di ginnastica artistica regionale destinato a ginnaste principianti dei corsi base. Competizione diviso in tre campionati differenti: - BABYSTART - START INDIVIDUALE

Dettagli

Durata: 6 settimane CONTENUTI

Durata: 6 settimane CONTENUTI Cosimo Quaranta - Consulenza fisico-sportiva 72021 - Francavilla Fontana (BR) Via Cavour,7 - Tel. 0831.841238-3391189630 Durata: 6 settimane CONTENUTI Forza: isometrica Forza: concentrica - eccentrica

Dettagli

Programmi di Allenamento Toscana

Programmi di Allenamento Toscana ALLENAMENTO N. 11 Tipologia: Allenamento modulare con preparatore. Obiettivo: Partenze e Arresto di forza, Collaborazioni, Tiro da collaborazioni, Gioco. Data: Mercoledì 21.10.09 Orario: 17.30-19.30 Luogo:

Dettagli

FGI/GpT. PERCORSI MOTORI TROFEO GIOVANI 2017 Fase regionale

FGI/GpT. PERCORSI MOTORI TROFEO GIOVANI 2017 Fase regionale FGI/GpT PERCORSI MOTORI TROFEO GIOVANI 2017 Fase regionale L AREA DEI PERCORSI è di circa m. 9 x 4, ma tale misura potrebbe subire variazioni per adattabilità all impianto e alla tipologia del percorso.

Dettagli

1 STAGE per giovani portieri

1 STAGE per giovani portieri 1 STAGE per giovani portieri TOLMINO(SLO) CAMPO COMUNALE 17 Ottobre 2010 SCHEDA ALLENAMENTO CATEGORIA U8-12 Obiettivi: Contatto con il terreno in varie forme. Osservazione del gesto motorio del tuffarsi.

Dettagli

1 STAGE per giovani portieri. Sarajevo - Zeljesnicar 14 Agosto 2010

1 STAGE per giovani portieri. Sarajevo - Zeljesnicar 14 Agosto 2010 1 STAGE per giovani portieri Sarajevo - Zeljesnicar 14 Agosto 2010 SCHEDA ALLENAMENTO CATEGORIA U10-11 Obiettivi: Sviluppo delle abilità motorie del prendere e lanciare. In questa fascia di età ci focalizziamo

Dettagli