LEZIONI DI MATEMATICA PER I MERCATI FINANZIARI VALUTAZIONE DI TITOLI OBBLIGAZIONARI E STRUTTURA PER SCADENZA DEI TASSI DI INTERESSE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LEZIONI DI MATEMATICA PER I MERCATI FINANZIARI VALUTAZIONE DI TITOLI OBBLIGAZIONARI E STRUTTURA PER SCADENZA DEI TASSI DI INTERESSE"

Transcript

1 LEZIONI DI MATEMATICA PER I MERCATI FINANZIARI Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa VALUTAZIONE DI TITOLI OBBLIGAZIONARI E STRUTTURA PER SCADENZA DEI TASSI DI INTERESSE Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 0 VALORE ATTUALE Valore attuale (P) è il valore attualizzato/sotato di ua somma (M) he verrà rievuta ad ua data futura, o l attualizzazioe effettuata utilizzado u tasso di iteresse i P M ( i) Qual è il valore attuale di $000 he verrao iassati fra 5 ai, se il tasso di iteresse è uguale a 7%? P $000 ( 0.07) 5 $7.98 Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa

2 Proprietà del valore attuale Data ua erta somma he verrà rievuta i futuro, tato più alto è il tasso di iteresse, tato miore è il valore attuale Dato u erto tasso di iteresse, tato più lotaa è la data i ui ua erta somma verrà rievuta, tato miore è il valore attuale Qual è il valore attuale di $000 he verrao iassati fra ai, se il tasso di iteresse è uguale a i%? 5, i 7: P $000 ( 0.07) $ , i 0: P $000 ( 0.0) $ , i 7: P $000 ( 0.07) $ Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa Valore attuale di ua serie di pagameti futuri Il valore attuale di ua serie di pagameti futuri è dato dalla somma dei valori attuali di ogi sigolo pagameto futuro (sia i il tasso di iteresse uguale per ogi sadeza): P i v(0;) ( i)... v(0;) ( i)... Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 3 s s v(0; ) ( i) s s s v(0; s) Qual è il valore attuale di u titolo geerio he paga $00 ogi ao per 5 ai, se il tasso di iteresse è uguale a 8%? 5 P $00 ( 0.08) s s $399.6

3 Titolo obbligazioario A frote del pagameto di u prezzo al tempo 0 da parte dell aquirete, geera ua serie di pagameti futuri a favore dell aquirete stesso Pagameti futuri: edole, a sadeze prefissate (per es., $5 ogi 6 mesi) valore omiale del titolo ($00) alla sadeza fiale Prezzo di u titolo obbligazioario Valore attuale dei pagameti futuri del titolo Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 4 Titolo obbligazioario o edole Qual è il prezzo di u titolo obbligazioario o sadeza 5 ai, he paga ua edola auale di $0 e ha valore omiale di $00, se il tasso di iteresse è uguale a 9%? P($0;5) 5 s $0 ( 0.09) s $00 ( 0.09) 5 $03.89 Titolo obbligazioario zero oupo (seza edole) Qual è il prezzo di u titolo obbligazioario o sadeza ai, he o paga edole e ha valore omiale di $00, se il tasso di iteresse è uguale a 9%? P(0;) $00 ( 0.09) $84.7 Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 5

4 TASSO INTERNO DI RENDIMENTO (T.I.R.) Sopra: soo oti i pagameti futuri, le date di pagameto e il tasso di iteresse: si alola il valore attuale (prezzo) Ora: soo oti i pagameti futuri, le date di pagameto e il prezzo (valore attuale): si alola il tasso di iteresse Il tasso itero di redimeto (T.I.R.) è quel (sigolo) tasso di iteresse he eguaglia prezzo e valore attuale P( ; ) M s... i M i ( ) ( ) i ( i) ( i) s Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 6 Qual è il T.I.R. di u titolo obbligazioario o sadeza 5 ai, he paga ua edola auale di $0 e ha valore omiale di $00, se il prezzo di merato del titolo è $98? $98 5 s s $0 ( i) $00 ( i) s Risposta: i 0.53% Il alolo è semplie per u titolo seza edole i M P(0; ) / Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 7

5 Relazioe egativa tra prezzo e T.I.R Prezzo ,05 0, 0,5 0, 0,5 0,3 T.I.R. La forma della urva prezzo/t.i.r. dipede dalla edola e dal tempo a sadeza del titolo Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 8 Titoli obbligazioari solitamete pagao edole semestrali Relazioe tra T.I.R. auale e T.I.R. periodio i m ( i ) m oppure i / m ( i) m m è la frequeza di pagameti per ao Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 9

6 Qual è il T.I.R. di u titolo obbligazioario o sadeza 5 ai, he paga ua edola semestrale di $5 e ha valore omiale di $00, se il prezzo di merato del titolo è $98? 0 $98 $5 ( i i s s 0 ) $00 ( ) Risposta: il T.I.R. periodio (semestrale) i è uguale a i 5.6% e quidi il T.I.R. auale i è uguale a i (.056) 0.80% Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 0 CURVA DEI RENDIMENTI Dati X titoli obbligazioari esisteti sul merato, o diverse sadeze e diverse edole, si alola il T.I.R. di oguo di questi titoli ( i ( ), i(),..., i( X ) ) e si ostruise u grafio he poe sull asse delle ordiate i T.I.R. otteuti per i vari titoli obbligazioari ( i ( ), i(),..., i( X ) ) e sull asse delle asisse le orrispodeti date di sadeza dei titoli obbligazioari (,,..., X ) Il grafio risultate rappreseta la urva dei redimeti Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa

7 MISURE DI SENSITIVITÀ DEI PREZZI P i ( i) M... ( i) s ( i) M ( i) s Prezzo di u titolo varia i direzioe opposta rispetto alla variazioe del tasso di redimeto i > 0 P < 0 Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa RELAZIONE PREZZO - RENDIMENTO relazioe ambia da titolo a titolo, a seoda della edola, della sadeza, del redimeto... per variazioi molto piole el redimeto, relazioe simmetria per variazioi ampie el redimeto, relazioe o simmetria: (aumeto P / P) > (dimiuzioe P / P) dati la sadeza e il redimeto, tato più bassa è la edola, tato maggiore è la sesibilità del prezzo (i termii di %) dati la edola e il redimeto, tato maggiore è il tempo maate alla sadeza, tato maggiore è la sesibilità del prezzo (i termii di %) Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 3

8 Titoli o stessa sadeza (0 ai) e diversa edola (5% e %) PREZZO 00 edola % e sadeza 0 ai edola 5% e sadeza 0 ai RENDIMENTO Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 4 Titoli o stessa edola (5%) e diversa sadeza (3 e 0 ai) PREZZO edola 5% e sadeza 3 ai 50 edola 5% e sadeza 0 ai RENDIMENTO Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 5

9 Titolo obbligazioario o sadeza 3 ai, edola semestrale $5, valore omiale $00 e T.I.R. 5% Prezzo orrete: $00 T.I.R. 3% 4.75% 5% 5.5% 7% Prezzo < simmetria > < o simmetria > Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 6 Nuovo tasso (i) edola $6 5 ai Variazioe % del prezzo (T.I.R. i per tutti i titoli) edola $6 0 ai edola $9 5 ai edola $9 0 ai 4% 8.98% 7.36% 8.57% 5.04% 5% 4.38%.55% 4.7%.53% 5.99% 0.04% 0.% 0.04% 0.% 6.0% % - 0.% % - 0.% 7% - 4.6% % % % 8% - 8.% -9.79% -7.75% -8.40% Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 7

10 DURATION (DURATA MEDIA FINANZIARIA) Differeti iterpretazioi Duratio è la media aritmetia poderata del tempo a sadeza degli importi futuri del titolo, o pesi dati dai valori attuali peretuali degli importi futuri: essa misura il tempo medio rihiesto da u titolo, su base sotata, per ripagare l ivestimeto origiale (durata media fiaziaria) Duratio riflette l elastiità del prezzo al redimeto: essa misura la variazioe peretuale del prezzo del titolo data ua variazioe peretuale del redimeto del titolo stesso Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 8 D s P s s ( i) dp ( i) di P 00 ( i) Da dove derivao queste espressioi? ) Si osideri l espressioe per il prezzo di u titolo: P i ( i) ( i) Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 9

11 ) Si preda la derivata prima rispetto al redimeto: dp di ( ) ( i) ( ) 3 ( i) i i ( i) ( ) ( 00)... ( i) ( 00)... ( i) 3) Si defiisa: D P i ( i)... ( 00) ( i) 4) Si sostituisa sopra per otteere le due espressioi Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 0 Qual è la duratio di u titolo o sadeza 3 ai, edola auale $5, valore omiale $00 e T.I.R. 5%? Qual è il prezzo di questo titolo? Calolado il valore attuale si ottiee P $ 00 3 s D s s ( 0.05) ( 0.05) Questo implia he: il tempo medio rihiesto dal titolo per ripagare $00 è.86 ai per ua variazioe di 00 puti base el T.I.R. ( i % ), il prezzo varia di ( 0.0/( 0.05)).86%.70% Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa

12 DURATION MODIFICATA Variazioe peretuale del prezzo di u titolo obbligazioario al variare del redimeto DM i D dp di P Qual è la duratio modifiata di u titolo obbligazioario o sadeza 3 ai, edola auale $5, valore omiale $00 e T.I.R. 5%? DM D Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa D e DM di u titolo obbligazioario o edola soo miori del tempo alla sadeza del titolo D di u titolo obbligazioario zero oupo (seza edole) è uguale al tempo alla sadeza del titolo 00 D P P ( i) P DM di u titolo obbligazioario zero oupo (seza edole) è miore del tempo alla sadeza del titolo DM < i Tato miore è la edola di u titolo obbligazioario, tato maggiori soo la D e DM di esso Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 3

13 Due titoli obbligazioari o sadeza 3 ai, uo o edola auale $5 e uo o edola auale $3, etrambi o valore omiale $00 e T.I.R. 5% D.86 DM % D.9 DM % % % Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 4 CONVESSITA Per piole variazioi di i, DM forise ua buoa approssimazioe della variazioe peretuale di P dp DM di P DM ollegata alla liea tagete della relazioe P i PRICE YIELD Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 5

14 Tuttavia, le misure di duratio o atturao l effetto della ovessità di u titolo (effetto di seodo ordie), ovvero le sue variazioi di prezzo quado i redimeti variao di u ammotare o trasurabile DURATION CONVESSITÀ approssimazioe lieare approssimazioe quadratia Miglior approssimazioe al prezzo del titolo utilizzado i primi due termii di u espasioe i serie di Taylor dp dp di di d P ( di) di ε Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 6 Si defiisa la ovessità o l espressioe: CX P s s( s ) ( ) 00 s ( i) ( i) d di P P Misure di duratio e ovessità osiderate isieme forisoo ua migliore approssimazioe della variazioe effettiva del prezzo per ampie variazioi dei redimeti dp P DM di CX ( di) ε Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 7

15 Titolo obbligazioario o sadeza 5 ai, edola auale $0, valore omiale $00 e T.I.R. 9% P 03.89, DM 3. 84, CX ε T.I.R. sale al 0% (%) ( dp) effettiva 3.89 ( DM di) P 3.99 ( P / ) CX ( di) 0.03 errore di approssimazioe ( ) ( 3.89) 0.00 Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 8 Titolo obbligazioario o sadeza 5 ai, edola auale $0, valore omiale $00 e T.I.R. 9% Periodo s Importi VA VA s VA s (s) somma Duratio D 434 Duratio modifiata DM Covessità CX (.09) Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 9

16 DURATION E CONVESSITÀ DI UN PORTAFOGLIO DI TITOLI OBBLIGAZIONARI Duratio (e DM) di u portafoglio Media poderata duratio (DM) dei titoli del portafoglio D( Π) j w j D j ; DM ( Π) w j j DM j Covessità di u portafoglio Media poderata ovessità dei titoli del portafoglio CX ( Π) j w j CX j Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 30 COPERTURA DAL RISCHIO DI TASSO DI INTERESSE Immuizzazioe Teia Duratio mathig Formare u portafoglio di attività e passività tale he: DM attività DM passività Questo elimia il rishio di tasso di iteresse: variazioi parallele (relativamete piole) dei tassi soo osì perfettamete immuizzate Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 3

17 Esempio di portafoglio immuizzato (i 5%) Passività: Titolo a 4 ai o edola auale 8% ( DM P 3.43) Attività: Titolo a ao o edola auale 6% ( DM A 0.95) Titolo a 5 ai o edola auale 5% ( DM A 4.33) Trovare le quote w e w delle attività tali per ui: DM attività DM passività Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 3 dπ A w w 0.95 w w w 7% e w 73% ( w DM w DM ) ( di) A A ( di) DM P dπ P Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 33

18 STRUTTURA PER SCADENZA DEI TASSI DI INTERESSE Tasso itero di redimeto Stesso tasso di iteresse per ogi sadeza s, s,,, i Struttura per sadeza Differete tasso di iteresse per ogi sadeza s, s,,, y(s) Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 34 P( ; ) y() ( y()) M... ( y( )) s ( y( s)) M( y( )) s y(s) : tasso a proti per la sadeza s Ogi pagameto futuro dispoibile alla data s viee attualizzato o u tasso di iteresse (tasso a proti) speifio per quella data y(s) Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 35

19 Date sadeze s, s,,,, e i orrispodeti tassi a proti ( y ( ), y(),..., y( ) ) si ostruise u grafio he poe sull asse delle ordiate i tassi a proti alolati per le varie sadeze ( y ( ), y(),..., y( ) ) e sull asse delle asisse le relative sadeze (,,, ) Il grafio risultate rappreseta la struttura per sadeza dei tassi di iteresse Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 36 ( y( s ) s v( 0; s) ) : fattore di attualizzazioe (soto) per la sadeza s Oguo degli fattori di soto può essere iterpretato ome il valore attuale di u titolo zero oupo (seza edole) o sadeza s, valore omiale uitario e T.I.R. y(s), s,,, ( () ) y $ 0 ( ()) y $ 0. e osì via fio alla sadeza Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 37

20 I prezzi di titoli obbligazioari zero oupo relativi alle sadeze s,,, si ottegoo quidi ome: P(0;) ( y()) P(0;) ( y()) P(0; ) ( y( )) Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 38 Poihé il valore attuale di ua serie di pagameti futuri è dato dalla somma dei valori attuali di ogi sigolo pagameto futuro, per u titolo obbligazioario o edola ostate e valore omiale M, il prezzo può essere espresso ome: P( ; ) P(0;) P(0;)... P(0; ) M P(0; ) ( y()) ( y())... ( M y( )) Prezzo di u titolo obbligazioario o edole Somma poderata dei prezzi di titoli zero oupo o valore omiale uitario, o pesi dati dalle edole Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 39

21 Tassi a proti y(s), s,,...,, Struttura per sadeza dei tassi di iteresse Relazioe tra T.I.R. di titoli obbligazioari zero oupo (tassi a proti) e tempo alla sadeza dei titoli stessi Struttura per sadeza dei tassi di iteresse piatta Tassi a proti tutti uguali a uio T.I.R. (ostate) y () y()... y( ) i Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 40 Il T.I.R. di u titolo obbligazioario o sadeza 3 ai, he paga ua edola auale di $5, ha u valore omiale di $00 e prezzo orrete $97 è i % 6.5 Per lo stesso titolo si ottiee u idetio prezzo utilizzado, per esempio, i segueti tassi a proti: y( ) 7.5% y( ) 5% y( 3) 6.4% $97 3 s 3 s $5 ( i) $5 s $00 ( i) 3 s ( y( s) ) $00 ( y(3) ) 3 Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 4

22 TEOREMA DI NON ARBITRAGGIO I u merato di titoli obbligazioari uo soltato dei segueti asi è vero: Ci soo opportuità di arbitraggio oppure Esiste u isieme omue di tassi a proti (fattori di soto) i grado di uguagliare prezzo e valore attuale per ogi titolo obbligazioario Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 4 Questo implia he, dati X titoli obbligazioari, si ha u isieme uio (ovvero, omue a tutti i titoli) di tassi a proti y(),y(),,y() tale per ui: P( P( A B P( ; ) ; ) X ( A) y() ( B ) y() ( A) ( y()) ( ( B ) y()) ( A) ( ( B ) ( ( X ) ( X ) ; )... y() ( y()) ( ( X ) 00 y( )) y( )) y( )) Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 43

23 Asseza di opportuità di arbitraggio implia he o si possoo usare ombiazioi di titoli per repliare i pagameti futuri di altri titoli a mior osto (esempio) Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 44 Esempio Pagameti futuri Titolo Prezzo Periodo Periodo A B 00.4 C C è la possibilità di arbitraggio? Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 45

24 Esempio (otiua) Valore attuale pagameti futuri Titolo Prezzo Periodo Periodo A v (0; ) 0 v(0;) B 00.4 v (0; ) v(0;) C v (0; ) 06 v(0;) Per y().% ( v ( 0;) 0. 9) e y().80% ( v ( 0;) 0. 8) prezzo valore attuale per ogi titolo No è arbitraggio Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 46 Esempio Valore attuale pagameti futuri Titolo Prezzo Periodo Periodo A B D No è soluzioe per y() e y() (ovvero per v (0; ) e v (0;)) tale per ui tutti i valori attuali soo uguali ai rispettivi prezzi Arbitraggio Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 47

25 Esempio (otiua) u possibile arbitraggio: usa A e B per repliare D Pagameti futuri Trasazioe Quatità Titolo Periodo 0 Periodo Periodo Aquisto B ( ) (6.000) ( ) Vedita 35 A (3.000) ( ) (0) Saldo Vedita D Profitto di arbitraggio Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 48 TASSI A TERMINE Tasso a termie è il tasso di iteresse fissato alla data 0 per u operazioe fiaziaria he iizia alla data k 0 e termia alla data ks k f ( k; k s) 0 k k s Tassi a termie detti ahe tassi impliiti o tassi forward, perhé, i asseza di arbitraggio, possoo veire impliitamete determiati dai tassi a proti Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 49

26 Dato u isieme di tassi a proti, è possibile alolare i tassi a termie impliiti ella struttura per sadeza f ( k; k s) ( y( k s) ) k ( y( k )) k s s f ( k; k s) 0 k k s y(k) y ( k s) Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 50 Qual è il tasso a termie f(;) per u operazioe fiaziaria he iizia tra ao e termia tra ai, dato he i tassi a proti a ao e a ai soo, rispettivamete, y().% e y().80%? I asseza di arbitraggio: f (;) ( 0.80 ) 0..50% Perhé i asseza di arbitraggio? Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 5

27 Asseza di arbitraggio implia he Motate di u operazioe fiaziaria he osiste ell ivestire $00 per ai al tasso y() Motate di u operazioe fiaziaria he osiste ell ivestire $00 per ao al tasso y() e el reivestire il riavato al tasso a termie f(;) per u ulteriore ao $00 (.80) $00 (.) (.50)) $5 Se f(;).50% possibilità di arbitraggio Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 5 Esempio y ( ).% y ( ).80% f ( ;) 4.30% Operazioe Periodo 0 Periodo Periodo Idebitameto ai Ivestimeto ao Re-ivestimeto ao Guadago / Perdita 0 0 Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 53

28 STRUTTURA A TERMINE (IMPLICITA) DEI TASSI DI INTERESSE Date sadeze s, s,,,, e i tassi a termie f(;),f(;3),...,f(-,) si ostruise u grafio he poe sull asse delle ordiate i tassi a termie alolati per le varie sadeze e sull asse delle asisse le relative sadeze (,,, ) Il grafio risultate rappreseta la struttura a termie (impliita) dei tassi di iteresse Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 54 TITOLI OBBLIGAZIONARI A TASSO VARIABILE Obbligazioi o edola he varia el tempo, seodo u prefissato meaismo di idiizzazioe. Le edole vegoo determiate all iizio di ogi periodo di riferimeto (ad esempio, ogi 6 mesi oppure ogi ao) sulla base di u tasso di riferimeto (ad esempio, il tasso sui BOT a 6 mesi oppure il tasso sui BOT a ao). Ne osegue he, al mometo dell aquisto, è ota solamete la prima edola he verrà pagata. Le edole suessive diveterao ote i seguito, sulla base dei valori he assumerà il tasso di riferimeto Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 55

29 Esempio di meaismo di idiizzazioe Tasso sui BOT a 6 mesi: y(0;0.5) 5% Calolo della edola da pagarsi tra 6 mesi Tasso sui BOT a 6 mesi: y(0;0.5) 4.8% Calolo della edola da pagarsi tra 6 mesi ( y(0.5) / ) 00 ( y(0.5) / ) Cedola da pagarsi alla sadeza s, s 0.5,,.5,,, determiata sulla base del tasso a 6 mesi registrato sul merato alla sadeza preedete Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 56 Valutazioe di titoli obbligazioari a edola variabile Per determiare il prezzo di u titolo a tasso variabile sarebbe eessario prevedere le edole future da attualizzare, osì da poter appliare lo stesso meaismo di valutazioe he si utilizza per u titolo a edola fissa P y() ( y()) ( s; ) ( y( )) La previsioe delle edole future rihiede ua previsioe ira il valore he assumerà il tasso di riferimeto alle date future i ui sarao fissate le edole Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 57

30 Appliado il priipio di o-arbitraggio, ua previsioe di tale tasso oerete o la struttura per sadeza dei tassi a proti osservata al tempo 0 (data di valutazioe) implia l utilizzo dei tassi a termie Previsore al tempo 0 y() 00 (osservato) f(;) 00 3 f(;3) 00 4 f(3;4) 00 f(-;) 00 Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 58 Sostituedo ell equazioe di valutazioe, si ottiee: P y() 00 y() f (;) 00 ( y()) f (;3) 00 ( y(3)) ( s; ) 3 f ( ; ) ( y( )) Data la defiizioe di tasso a termie (per il aso s ) f ( k; k ) ( y( k ) ) k ( y( k )) k Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 59

31 si ottiee he l espressioe per il prezzo di u titolo a tasso variabile si semplifia otevolmete, ome segue: y() P( s ; ) y() y() ovvero, si riava he il prezzo di u titolo a tasso variabile è dato dal valore, attualizzato per u periodo, della prima edola (ota) e del valore omiale dell obbligazioe. Dalla formula di sopra, si evie he il valore di u titolo a tasso variabile alla data di stao della edola è, i questo aso, pari al suo valore omiale ( 00) Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 60 I u qualsiasi altro istate temporale, ompreso tra due date di stao della edola, il valore dell obbligazioe sarà differete dal suo valore omiale. Ad esempio, il valore del titolo a 3 mesi dal pagameto della prossima edola è dato da: 00 P( s ; ) 0. 5 ( y(0.5) ) 00 Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 6

32 Il CCT o data di sadeza febbraio 00 prevede il pagameto di edole semestrali idiizzate i base al seguete meaismo: - Tasso BOT a 6 mesi registrato all iizio del periodo di riferimeto ( febbraio e agosto) spread di 0.5%. Cosiderado he il tasso sui BOT a 6 mesi registrato il /8/003 è stato del.0% auo, qual è il prezzo del CCT al ovembre 003, data i ui y(0.5).0%? P( s ;6.5) (.0%/ 0.5% ) ( y(0.5) ).5 00 ( 0.0) Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa BOOTSTRAP Teia he permette di estrapolare la struttura per sadeza dei tassi a proti dai prezzi dei titoli obbligazioari osservati sul merato Si ipotizzi di osservare sul merato * titoli zero oupo o sadeza, rispettivamete, 0.5,,.5,,,, ai e *k titoli o edola fissa o sadeza, rispettivamete, 0.5,,.5,,, k ai Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 63

33 I totale, si ipotizza quidi di osservare titoli he oproo tutte le sadeze semestrali omprese tra 0.5 e k ai I tassi a proti relativi alle * sadeze di titoli zero oupo si riavao ivertedo le relazioi di prezzo P(0;0.5) P(0;) ( 00 y(0.5)) 00 ( y()) 00 P(0; ) ( y( )) 0.5 Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 64 Si ottegoo osì i tassi a proti relativi alle sadeze omprese tra 0.5 e ai y(0.5) 00 P (0;0.5) y() P (0;) y( ) Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 65 P 00 (0; )

34 Questi tassi vegoo utilizzati per alolare i tassi a proti relativi alle suessive sadeze 0.5,,.5,,, k ai mediate ua proedura riorsiva. I partiolare, si proede alolado iizialmete il tasso a proti per la sadeza 0.5 P( 0.5 ; ) 0.5 ( y(0.5)) y() ( y( )) ( y( 0.5)) Ifatti, dato he i tassi y(0;0.5), y(0;),, y(0;) soo già stati alolati, l uia iogita i questa equazioe è rappresetata dal tasso y(0;0.5) Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 66 Esempio Dato u merato omposto da due titoli zero oupo, aveti prezzo di merato P(0;0.5) 99 e P(0;) 97 (ovvero, ), e da u titolo o edola fissa di, sadeza.5 ai e prezzo P(0;.5) 00, si determii la struttura dei tassi a proti per le sadeze dispoibili. Il primo stadio è ostituito dal alolo dei tassi a proti per le sadeze 0.5 e, failmete otteibili ivertedo la relazioe di prezzo per i titoli zero oupo. Nel seodo stadio, si utilizzao i tassi osì alolati ella relazioe di prezzo del titolo o edola per riavare il tasso a proti relativo alla sadeza.5 Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 67

35 y(0.5) % 00 y( ) % y (.5) P ( 0.5 ;.5) ( (.003 ) 00.5 y (0.5)) ( y ()) 3.35 % Fie esempio Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 68 Quidi, si proede utilizzado tale tasso a proti, isieme agli * tassi preedetemete alolati, per determiare il tasso a proti relativo alla sadeza, he è l uia iogita ella seguete equazioe P( ; ) ( ( y( )) y(0.5)) 0.5 ( y( 0.5)) y() ( y( ))... e osì via; si otiua ad appliare la stessa proedura fio a riavare il tasso a proti relativo alla sadeza k Lezioi di Matematia per i Merati Fiaziari 003 Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa 69

DEFINIZIONE PROCESSO LOGICO E OPERATIVO MEDIANTE IL QUALE, SULLA BASE

DEFINIZIONE PROCESSO LOGICO E OPERATIVO MEDIANTE IL QUALE, SULLA BASE DEFINIZIONE PROCESSO LOGICO E OPERATIVO MEDIANTE IL QUALE, SULLA BASE DI UN GRUPPO DI OSSERVAZIONI O DI ESPERIMENTI, SI PERVIENE A CERTE CONCLUSIONI, LA CUI VALIDITA PER UN COLLETTIVO Più AMPIO E ESPRESSA

Dettagli

Dall atomo di Bohr alla costante di struttura fine

Dall atomo di Bohr alla costante di struttura fine Dall atomo di Bohr alla ostate di struttura fie. INFORMAZIONI SPETTROSCOPICHE SUGLI ATOMI E be oto he ogi sostaza opportuamete eitata emette radiazioi elettromagetihe. Co uo spettrosopio, o strumeti aaloghi,

Dettagli

Sintassi dello studio di funzione

Sintassi dello studio di funzione Sitassi dello studio di fuzioe Lavoriamo a perfezioare quato sapete siora. D ora iazi pretederò che i risultati che otteete li SCRIVIATE i forma corretta dal puto di vista grammaticale. N( x) Data la fuzioe:

Dettagli

IL CALCOLO COMBINATORIO

IL CALCOLO COMBINATORIO IL CALCOLO COMBINATORIO Calcolo combiatorio è il termie che deota tradizioalmete la braca della matematica che studia i modi per raggruppare e/o ordiare secodo date regole gli elemeti di u isieme fiito

Dettagli

EQUAZIONI ALLE RICORRENZE

EQUAZIONI ALLE RICORRENZE Esercizi di Fodameti di Iformatica 1 EQUAZIONI ALLE RICORRENZE 1.1. Metodo di ufoldig 1.1.1. Richiami di teoria Il metodo detto di ufoldig utilizza lo sviluppo dell equazioe alle ricorreze fio ad u certo

Dettagli

Capitolo 8 Le funzioni e le successioni

Capitolo 8 Le funzioni e le successioni Capitolo 8 Le fuzioi e le successioi Prof. A. Fasao Fuzioe, domiio e codomiio Defiizioe Si chiama fuzioe o applicazioe dall isieme A all isieme B ua relazioe che fa corrispodere ad ogi elemeto di A u solo

Dettagli

Soluzione La media aritmetica dei due numeri positivi a e b è data da M

Soluzione La media aritmetica dei due numeri positivi a e b è data da M Matematica per la uova maturità scietifica A. Berardo M. Pedoe 6 Questioario Quesito Se a e b soo umeri positivi assegati quale è la loro media aritmetica? Quale la media geometrica? Quale delle due è

Dettagli

CONCETTI BASE DI STATISTICA

CONCETTI BASE DI STATISTICA CONCETTI BASE DI STATISTICA DEFINIZIONI Probabilità U umero reale compreso tra 0 e, associato a u eveto casuale. Esso può essere correlato co la frequeza relativa o col grado di credibilità co cui u eveto

Dettagli

LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE

LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE OBIETTIVO: Defiire lo strumeto matematico ce cosete di studiare la cresceza e la decresceza di ua fuzioe Si comicia col defiire cosa vuol dire ce ua fuzioe è crescete. Defiizioe:

Dettagli

L OFFERTA DI LAVORO 1

L OFFERTA DI LAVORO 1 L OFFERTA DI LAVORO 1 La famiglia come foritrice di risorse OFFERTA DI LAVORO Notazioe utile: T : dotazioe di tempo (ore totali) : ore dedicate al tempo libero l=t- : ore dedicate al lavoro : cosumo di

Dettagli

DOMINI DI CURVATURA DI SEZIONI IN C.A. IN PRESSOFLESSIONE DEVIATA. PARTE II: VALUTAZIONE SEMPLIFICATA

DOMINI DI CURVATURA DI SEZIONI IN C.A. IN PRESSOFLESSIONE DEVIATA. PARTE II: VALUTAZIONE SEMPLIFICATA Valutazioe e riduzioe della vulerailità sismia di ediii esisteti i.a. Roma, 9-0 maggio 00 DOMINI DI CURVATURA DI SEZIONI IN C.A. IN PRESSOFLESSIONE DEVIATA. PARTE II: VALUTAZIONE SEMPLIFICATA Di Ludovio

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA

MATEMATICA FINANZIARIA Capializzazioe semplice e composa MATEMATICA FINANZIARIA Immagiiamo di impiegare 4500 per ai i ua operazioe fiaziaria che frua u asso del, % auo. Quao avremo realizzao alla fie dell operazioe? I u coeso

Dettagli

8. Quale pesa di più?

8. Quale pesa di più? 8. Quale pesa di più? Negli ultimi ai hao suscitato particolare iteresse alcui problemi sulla pesatura di moete o di pallie. Il primo problema di questo tipo sembra proposto da Tartaglia el 1556. Da allora

Dettagli

Metodi statistici per l'analisi dei dati

Metodi statistici per l'analisi dei dati Metodi statistici per l aalisi dei dati due Motivazioi Obbiettivo: Cofrotare due diverse codizioi (ache defiiti ) per cui soo stati codotti gli esperimeti. Metodi tatistici per l Aalisi dei Dati due Esempio

Dettagli

Capitolo Decimo SERIE DI FUNZIONI

Capitolo Decimo SERIE DI FUNZIONI Capitolo Decimo SERIE DI FUNZIONI SUCCESSIONI DI FUNZIONI I cocetti di successioe e di serie possoo essere estesi i modo molto aturale al caso delle fuzioi DEFINIZIONE Sia E u sottoisieme di  e, per ogi

Dettagli

ESERCIZI DI ANALISI I. Prof. Nicola Fusco 1. Determinare l insieme in cui sono definite le seguenti funzioni:

ESERCIZI DI ANALISI I. Prof. Nicola Fusco 1. Determinare l insieme in cui sono definite le seguenti funzioni: N. Fusco ESERCIZI DI ANALISI I Prof. Nicola Fusco Determiare l isieme i cui soo defiite le segueti fuzioi: ) log/ arctg π ) 4 ) log π 6 arcse ) ) tg log π + ) 4) 4 se se se tg 5) se cos tg 6) [ 6 + 8 π

Dettagli

I numeri complessi. Pagine tratte da Elementi della teoria delle funzioni olomorfe di una variabile complessa

I numeri complessi. Pagine tratte da Elementi della teoria delle funzioni olomorfe di una variabile complessa I umeri complessi Pagie tratte da Elemeti della teoria delle fuzioi olomorfe di ua variabile complessa di G. Vergara Caffarelli, P. Loreti, L. Giacomelli Dipartimeto di Metodi e Modelli Matematici per

Dettagli

3.4 Tecniche per valutare uno stimatore

3.4 Tecniche per valutare uno stimatore 3.4 Teciche per valutare uo stimatore 3.4. Il liguaggio delle decisioi statistiche, stimatori corretti e stimatori cosisteti La teoria delle decisioi forisce u liguaggio appropriato per discutere sulla

Dettagli

+ t v. v 3. x = p + tv, t R. + t. 3 2 e passante per il punto p =

+ t v. v 3. x = p + tv, t R. + t. 3 2 e passante per il punto p = 5. Rette e piani in R 3 ; sfere. In questo paragrafo studiamo le rette, i piani e le sfere in R 3. Ci sono due modi per desrivere piani e rette in R 3 : mediante equazioni artesiane oppure mediante equazioni

Dettagli

8) Sia Dato un mazzo di 40 carte. Supponiamo che esso sia mescolato in modo

8) Sia Dato un mazzo di 40 carte. Supponiamo che esso sia mescolato in modo ESERCIZI DI CALCOLO DELLE PROBABILITÁ ) Qual e la probabilita che laciado dadi a facce o esca essu? Studiare il comportameto asitotico di tale probabilita per grade. ) I u sacchetto vi soo 0 pallie biache;

Dettagli

Sistemi LTI descrivibile mediante SDE (Equazioni alle Differenze Standard)

Sistemi LTI descrivibile mediante SDE (Equazioni alle Differenze Standard) Sistemi LTI descrivibile mediate SDE (Equazioi alle Differeze Stadard) Nella classe dei sistemi LTI ua sottoclasse è quella dei sistemi defiiti da Equazioi Stadard alle Differeze Fiite (SDE), dette così

Dettagli

Motori maxon DC e maxon EC Le cose più importanti

Motori maxon DC e maxon EC Le cose più importanti Motori maxo DC e maxo EC Il motore come trasformatore di eergia Il motore elettrico trasforma la poteza elettrica P el (tesioe U e correte I) i poteza meccaica P mech (velocità e coppia M). Le perdite

Dettagli

1. MODELLO DINAMICO AD UN GRADO DI LIBERTÀ. 1 Alcune definizioni preliminari

1. MODELLO DINAMICO AD UN GRADO DI LIBERTÀ. 1 Alcune definizioni preliminari . MODELLO DINAMICO AD UN GRADO DI LIBERTÀ Alcue defiizioi prelimiari I sistemi vibrati possoo essere lieari o o lieari: el primo caso vale il pricipio di sovrapposizioe degli effetti el secodo o. I geerale

Dettagli

ESERCITAZIONE L adsorbimento su carbone attivo

ESERCITAZIONE L adsorbimento su carbone attivo ESERCITAZIONE adsorbimeto su carboe attivo ezioi di riferimeto: Processi basati sul trasferimeto di materia Adsorbimeto su carboi attivi Testi di riferimeto: Water treatmet priciples ad desi, WH Pricipi

Dettagli

ALCUNI ELEMENTI DI TEORIA DELLA STIMA

ALCUNI ELEMENTI DI TEORIA DELLA STIMA ALCUNI ELEMENTI DI TEORIA DELLA STIMA Quado s vuole valutare u parametro θ ad esempo: meda, varaza, proporzoe, oeffete d regressoe leare, oeffete d orrelazoe leare, e) d ua popolazoe medate u ampoe asuale,

Dettagli

SERIE NUMERICHE. (Cosimo De Mitri) 1. Definizione, esempi e primi risultati... pag. 1. 2. Criteri per serie a termini positivi... pag.

SERIE NUMERICHE. (Cosimo De Mitri) 1. Definizione, esempi e primi risultati... pag. 1. 2. Criteri per serie a termini positivi... pag. SERIE NUMERICHE (Cosimo De Mitri. Defiizioe, esempi e primi risultati... pag.. Criteri per serie a termii positivi... pag. 4 3. Covergeza assoluta e criteri per serie a termii di sego qualsiasi... pag.

Dettagli

Il confronto tra DUE campioni indipendenti

Il confronto tra DUE campioni indipendenti Il cofroto tra DUE camioi idiedeti Il cofroto tra DUE camioi idiedeti Cofroto tra due medie I questi casi siamo iteressati a cofrotare il valore medio di due camioi i cui i le osservazioi i u camioe soo

Dettagli

4. Metodo semiprobabilistico agli stati limite

4. Metodo semiprobabilistico agli stati limite 4. Metodo seiprobabilistico agli stati liite Tale etodo cosiste el verificare che le gradezze che ifluiscoo i seso positivo sulla, valutate i odo da avere ua piccolissia probabilità di o essere superate,

Dettagli

Test non parametrici. sono uguali a quelle teoriche. (probabilità attesa), si calcola la. , cioè che le frequenze empiriche

Test non parametrici. sono uguali a quelle teoriche. (probabilità attesa), si calcola la. , cioè che le frequenze empiriche est o parametrici Il test di Studet per uo o per due campioi, il test F di Fisher per l'aalisi della variaza, la correlazioe, la regressioe, isieme ad altri test di statistica multivariata soo parte dei

Dettagli

1 Metodo della massima verosimiglianza

1 Metodo della massima verosimiglianza Metodo della massima verosimigliaza Estraedo u campioe costituito da variabili casuali X i i.i.d. da ua popolazioe X co fuzioe di probabilità/desità f(x, θ), si costruisce la fuzioe di verosimigliaza che

Dettagli

APPROFONDIMENTI SUI NUMERI

APPROFONDIMENTI SUI NUMERI APPROFONDIMENTI SUI NUMERI. Il sistem di umerzioe deimle Be presto, ll operzioe turle del otre, si è ggiut l esigez di «rppresetre» i umeri. I sistemi di umerzioe possiili soo molti; per or i limitimo

Dettagli

Supponiamo, ad esempio, di voler risolvere il seguente problema: in quanti modi quattro persone possono sedersi l una accanto all altra?

Supponiamo, ad esempio, di voler risolvere il seguente problema: in quanti modi quattro persone possono sedersi l una accanto all altra? CALCOLO COMBINATORIO 1.1 Necessità del calcolo combiatorio Accade spesso di dover risolvere problemi dall'appareza molto semplice, ma che richiedoo calcoli lughi e oiosi per riuscire a trovare delle coclusioi

Dettagli

INTRODUZIONE ALLE SUCCESSIONI E SERIE: ALCUNI ESEMPI NOTEVOLI

INTRODUZIONE ALLE SUCCESSIONI E SERIE: ALCUNI ESEMPI NOTEVOLI INTRODUZIONE ALLE SUCCESSIONI E SERIE: ALCUNI ESEMPI NOTEVOLI Mirta Debbia LS A. F. Formiggii di Sassuolo (MO) - debbia.m@libero.it Maria Cecilia Zoboli - LS A. F. Formiggii di Sassuolo (MO) - cherubii8@libero.it

Dettagli

PENSIONI INPDAP COME SI CALCOLANO

PENSIONI INPDAP COME SI CALCOLANO Mii biblioteca de Il Giorale Ipdap per rederci coto e sapere di piu Mii biblioteca de Il Giorale Ipdap per rederci coto e sapere di piu PENSIONI INPDAP COME SI CALCOLANO I tre sistemi I cique pilastri

Dettagli

La sicurezza sul lavoro: obblighi e responsabilità

La sicurezza sul lavoro: obblighi e responsabilità La sicurezza sul lavoro: obblighi e resposabilità Il Testo uico sulla sicurezza, Dlgs 81/08 è il pilastro della ormativa sulla sicurezza sul lavoro. I sostaza il Dlgs disciplia tutte le attività di tutti

Dettagli

1. L'INSIEME DEI NUMERI REALI

1. L'INSIEME DEI NUMERI REALI . L'INSIEME DEI NUMERI REALI. I pricipli isiemi di umeri Ripredimo i pricipli isiemi umerici N, l'isieme dei umeri turli 0; ; ; ; ;... L'ide ituitiv di umero turle è ssocit l prolem di cotre e ordire gli

Dettagli

( ) ( ) ( ) ( ) ( ) CAPITOLO VII DERIVATE. (3) D ( x ) = 1 derivata di un monomio con a 0

( ) ( ) ( ) ( ) ( ) CAPITOLO VII DERIVATE. (3) D ( x ) = 1 derivata di un monomio con a 0 CAPITOLO VII DERIVATE. GENERALITÀ Defiizioe.) La derivata è u operatore che ad ua fuzioe f associa u altra fuzioe e che obbedisce alle segueti regole: () D a a a 0 0 0 derivata di u moomio D 6 D 0 D ()

Dettagli

Curve caratteristiche meccaniche di motori elettrici C.C.

Curve caratteristiche meccaniche di motori elettrici C.C. Motoi 1 Idie ue aatteistihe meaihe di motoi elettii.. osideazioi geeali Motoi ad eitazioe idipedete 1 Opeazioi o oete d eitazioe ostate Opeazioi o oete d eitazioe aiabile e tesioe d amatua ostate Motoi

Dettagli

Esame di Matematica 2 Mod.A (laurea in Matematica) prova di accertamento del 4 novembre 2005

Esame di Matematica 2 Mod.A (laurea in Matematica) prova di accertamento del 4 novembre 2005 Esame di Matematica 2 ModA (laurea i Matematica prova di accertameto del 4 ovembre 25 ESERCIZIO Si poga a 3 5 + 9 e b 2 4 6 + 6 ( (a Si determii d MCD(a, b e gli iteri m, Z tali che d ma + b co m < b ed

Dettagli

USUFRUTTO. 5) Quali sono le spese a carico dell usufruttuario

USUFRUTTO. 5) Quali sono le spese a carico dell usufruttuario USUFRUTTO 1) Che cos è l sfrtto e come si pò costitire? L sfrtto è il diritto di godimeto ( ovvero di possesso) di bee altri a titolo gratito ; viee chiamato sfrttario chi esercita tale diritto, metre

Dettagli

Appunti di Statistica Matematica Inferenza Statistica Multivariata Anno Accademico 2014/15

Appunti di Statistica Matematica Inferenza Statistica Multivariata Anno Accademico 2014/15 Apputi di Statistica Matematica Ifereza Statistica Multivariata Ao Accademico 014/15 November 19, 014 1 Campioi e modelli statistici Siao Ω, A, P uo spazio di probabilità e X = X 1,..., X u vettore aleatorio

Dettagli

Dimostrazione della Formula per la determinazione del numero di divisori-test di primalità, di Giorgio Lamberti

Dimostrazione della Formula per la determinazione del numero di divisori-test di primalità, di Giorgio Lamberti Gorgo Lambert Pag. Dmostrazoe della Formula per la determazoe del umero d dvsor-test d prmaltà, d Gorgo Lambert Eugeo Amtrao aveva proposto l'dea d ua formula per calcolare l umero d dvsor d u umero, da

Dettagli

Indagini sui coregoni del Lago Maggiore: Analisi sui pesci catturati nel 2010

Indagini sui coregoni del Lago Maggiore: Analisi sui pesci catturati nel 2010 Idagii sui coregoi del Lago Maggiore: Aalisi sui pesci catturati el 1 Rapporto commissioato dal Dipartimeto del territorio, Ufficio della caccia e della pesca, Via Stefao Frascii 17 51 Bellizoa Aprile

Dettagli

1 2-6 7-74 Commento * Continuazione riga! Viene ignorato tutto quello che viene scritto dopo questo carattere [etichett a]

1 2-6 7-74 Commento * Continuazione riga! Viene ignorato tutto quello che viene scritto dopo questo carattere [etichett a] La programmazione è l'arte di far ompiere al omputer una suessione di operazioni atte ad ottenere il risultato voluto. Srivere un programma è un po' ome dialogare ol omputer, dobbiamo fornirgli delle informazioni

Dettagli

l = 0, 1, 2, 3,,, n-1n m = 0, ±1,

l = 0, 1, 2, 3,,, n-1n m = 0, ±1, NUMERI QUANTICI Le autofuzioi soo caratterizzate da tre parametri chiamati NUMERI QUANTICI e soo completamete defiite dai loro valori: : umero quatico pricipale l : umero quatico secodario m : umero quatico

Dettagli

Verifica d Ipotesi. Se invece che chiederci quale è il valore di una media in una popolazione (stima. o falsa? o falsa?

Verifica d Ipotesi. Se invece che chiederci quale è il valore di una media in una popolazione (stima. o falsa? o falsa? Verifica d Iotesi Se ivece che chiederci quale è il valore ua mea i ua oolazioe (stima utuale Se ivece e itervallo che chiederci cofideza) quale è il avessimo valore u idea ua mea su quello i ua che oolazioe

Dettagli

Figura 2.1. A sottoinsieme di B

Figura 2.1. A sottoinsieme di B G Sammito, ernardo, Formulario di matematia Insiemi F Cimolin, L arletta, L Lussardi Insiemi Generalità Un insieme è una ollezione distinguibile di oggetti, detti elementi dell'insieme Quando un elemento

Dettagli

AcidSoft. Le nostre soluzioni. Innovazione

AcidSoft. Le nostre soluzioni. Innovazione AiSoft AiSoft ase alla passioe per l'iformatio teology e si oretizza i ua realtà impreitoriale, ua perfetta reazioe imia tra ooseza teia e reatività per realizzare progetti i grae iovazioe. Le ostre soluzioi

Dettagli

Corso di Matematica finanziaria

Corso di Matematica finanziaria Corso di Matematica finanziaria modulo "Fondamenti della valutazione finanziaria" Eserciziario di Matematica finanziaria Università degli studi Roma Tre 2 Esercizi dal corso di Matematica finanziaria,

Dettagli

Comportamento delle strutture in C.A. in Zona Sismica

Comportamento delle strutture in C.A. in Zona Sismica Comportameto delle strutture i c.a. i zoa sismica Pagia i/161 Comportameto delle strutture i C.A. i Zoa Sismica Prof. Paolo Riva Dipartimeto di Progettazioe e ecologie Facoltà di Igegeria Uiversità di

Dettagli

Sommario lezioni di Probabilità versione abbreviata

Sommario lezioni di Probabilità versione abbreviata Sommario lezioi di Probabilità versioe abbreviata C. Frachetti April 28, 2006 1 Lo spazio di probabilità. 1.1 Prime defiizioi I possibili risultati di u esperimeto costituiscoo lo spazio dei campioi o

Dettagli

PROBABILITA, VALORE ATTESO E VARIANZA DELLE QUANTITÁ ALEATORIE E LORO RELAZIONE CON I DATI OSSERVATI

PROBABILITA, VALORE ATTESO E VARIANZA DELLE QUANTITÁ ALEATORIE E LORO RELAZIONE CON I DATI OSSERVATI statistica, Università Cattaneo-Liuc, AA 006-007, lezione del 08.05.07 IDICE (lezione 08.05.07 PROBABILITA, VALORE ATTESO E VARIAZA DELLE QUATITÁ ALEATORIE E LORO RELAZIOE CO I DATI OSSERVATI 3.1 Valore

Dettagli

Stim e puntuali. Vocabolario. Cambiando campione casuale, cambia l istogramma e cambiano gli indici

Stim e puntuali. Vocabolario. Cambiando campione casuale, cambia l istogramma e cambiano gli indici Stm e putual Probabltà e Statstca I - a.a. 04/05 - Stmator Vocabolaro Popolazoe: u seme d oggett sul quale s desdera avere Iformazo. Parametro: ua caratterstca umerca della popolazoe. E u Numero fssato,

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

GUIDA DELL UTENTE CARATTERISTICHE PRINCIPALI DORO Analisi e verifia di sezioni in.a., preompresso/post-teso e miste aiaio-alestruzzo v. 3.01.29 del 17 marzo 2015 dott. ing. FERRARI Alberto www.ferrarialberto.it GUIDA DELL UTENTE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

Dettagli

Valutazione delle prestazioni termiche di sistemi con solai termoattivi in regime non stazionario

Valutazione delle prestazioni termiche di sistemi con solai termoattivi in regime non stazionario Valutazioe delle prestazioi termiche di sistemi co solai termoattivi i regime o stazioario MICHELE DE CARLI, Ph.D., Ricercatore, Dipartimeto di Fisica Tecica, Uiversità degli Studi di Padova, Padova, Italia.

Dettagli

Le operazioni fondamentali in N Basic Arithmetic Operations in N

Le operazioni fondamentali in N Basic Arithmetic Operations in N Operzioi fodetli i - 1 Le operzioi fodetli i Bsic Arithetic Opertios i I geerle u operzioe è u procedieto che due o più ueri, dti i u certo ordie e detti terii dell'operzioe, e ssoci u ltro, detto risultto

Dettagli

Tassi a pronti ed a termine (bozza)

Tassi a pronti ed a termine (bozza) Tassi a pronti ed a termine (bozza) Mario A. Maggi a.a. 2006/2007 Indice 1 Introduzione 1 2 Valutazione dei titoli a reddito fisso 2 2.1 Titoli di puro sconto (zero coupon)................ 3 2.2 Obbligazioni

Dettagli

Metodi d integrazione di Montecarlo

Metodi d integrazione di Montecarlo Metodi d itegrzioe di Motecrlo Simulzioe l termie simulzioe ell su ccezioe scietific h u sigificto diverso dll ccezioe correte. Nell uso ordirio è sioimo si fizioe; ell uso scietifico è sioimo di imitzioe,

Dettagli

Introduzione (1) Introduzione (2) Prodotti e servizi sono realizzati per mezzo di processi produttivi.

Introduzione (1) Introduzione (2) Prodotti e servizi sono realizzati per mezzo di processi produttivi. Iroduzioe () Ua defiizioe (geerale) del ermie qualià: qualià è l isieme delle caraerisiche di u eià (bee o servizio) che e deermiao la capacià di soddisfare le esigeze espresse ed implicie di chi la uilizza.

Dettagli

Il linguaggio Pascal. Piero Gallo Fabio Salerno

Il linguaggio Pascal. Piero Gallo Fabio Salerno Il linguaggio Pasal Piero Gallo Fabio Salerno Introduzione alla programmazione in Pasal In ogni momento della nostra vita siamo hiamati a risolvere dei problemi. A volte operiamo senza riflettere, spinti

Dettagli

Esercizi Le leggi dei gas. Lo stato gassoso

Esercizi Le leggi dei gas. Lo stato gassoso Esercizi Le lei dei as Lo stato assoso Ua certa quatità di as cloro, alla pressioe di,5 atm, occupa il volume di 0,58 litri. Calcola il volume occupato dal as se la pressioe viee portata a,0 atm e se la

Dettagli

Interpolazione. Davide Manca Calcoli di Processo dell Ingegneria Chimica Politecnico di Milano

Interpolazione. Davide Manca Calcoli di Processo dell Ingegneria Chimica Politecnico di Milano L4 Iterpolazioe L4 Prologo Co iterpolazioe si itede il processo di idividuare ua fuzioe, spesso u poliomio, che passi per u isieme dato di puti: (x,y). y x L4 2 Fii dell iterpolazioe 1. Sostituire u isieme

Dettagli

I radicali 1. Claudio CANCELLI (www.claudiocancelli.it)

I radicali 1. Claudio CANCELLI (www.claudiocancelli.it) I rdicli Cludio CANCELLI (www.cludioccelli.it) Ed..0 www.cludioccelli.it Dec. 0 I rdicli INDICE DEI CONTENUTI. I RADICALI... INDICE DI RADICE PARI...4 INDICE DI RADICE DISPARI...5 RADICALI SIMILI...6 PROPRIETA

Dettagli

Indici di Posizione. Gli indici si posizione sono misure sintetiche ( valori caratteristici ) che descrivono la tendenza centrale di un fenomeno

Indici di Posizione. Gli indici si posizione sono misure sintetiche ( valori caratteristici ) che descrivono la tendenza centrale di un fenomeno Idc d Poszoe Gl dc s poszoe soo msure stetche ( valor caratterstc ) che descrvoo la tedeza cetrale d u feomeo La tedeza cetrale è, prma approssmazoe, la modaltà della varable verso la quale cas tedoo a

Dettagli

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi;

i tassi di interesse per i prestiti sono gli stessi che per i depositi; Capitolo 3 Prodotti derivati: forward, futures ed opzioni Per poter affrontare lo studio dei prodotti derivati occorre fare delle ipotesi sul mercato finanziario che permettono di semplificare dal punto

Dettagli

Tavola 1 - Popolazione italiana residente alle date dei censimenti generali, riportata ai confini attuali - Anni 1861-2001 (migliaia di unità)

Tavola 1 - Popolazione italiana residente alle date dei censimenti generali, riportata ai confini attuali - Anni 1861-2001 (migliaia di unità) 4 Quai eravamo, quai siamo, quai saremo Che cosa si impara el capiolo 4 er cooscere le caraerisiche e l evoluzioe della popolazioe ialiaa araverso u lugo arco di empo uilizziamo il asso di icremeo medio

Dettagli

Funzioni di più variabili. Ottimizzazione libera e vincolata

Funzioni di più variabili. Ottimizzazione libera e vincolata libera e vincolata Generalità. Limiti e continuità per funzioni di 2 o Piano tangente. Derivate successive Formula di Taylor libera vincolata Lo ordinario è in corrispondenza biunivoca con i vettori di

Dettagli

Scelta sotto incertezza

Scelta sotto incertezza Scelta sotto incertezza 1. Introduzione Nei capitoli 1 e 2 della microeconomia standard si studia la scelta dei consumatori e dei produttori, che hanno un informazione perfetta sulle circostanze che caratterizzano

Dettagli

3M Prodotti per la protezione al fuoco. Building & Commercial Services

3M Prodotti per la protezione al fuoco. Building & Commercial Services 3M Prodotti per la protezioe al fuoco Buildig & Commercial Services Idice Sviluppi e treds...4-5 3M e le soluzioi aticedio...6-7 Dispositivi di attraversameto...8-19 Giuti di costruzioe...20-21 Sistemi

Dettagli

La rappresentazione per elencazione consiste nell elencare tutte le coppie ordinate che verificano la relazione

La rappresentazione per elencazione consiste nell elencare tutte le coppie ordinate che verificano la relazione RELAZIONI E FUNZIONI Relzioni inrie Dti ue insiemi non vuoti e (he possono eventulmente oiniere), si ie relzione tr e un qulsisi legge he ssoi elementi elementi. L insieme A è etto insieme i prtenz. L

Dettagli

Funzione reale di variabile reale

Funzione reale di variabile reale Funzione reale di variabile reale Siano A e B due sottoinsiemi non vuoti di. Si chiama funzione reale di variabile reale, di A in B, una qualsiasi legge che faccia corrispondere, a ogni elemento A x A

Dettagli

GIRO DELLA MORTE PER UN CORPO CHE ROTOLA

GIRO DELLA MORTE PER UN CORPO CHE ROTOLA 0. IL OETO D IERZIA GIRO DELLA ORTE ER U CORO CHE ROTOLA ell approfondimento «Giro della morte per un corpo che scivola» si esamina il comportamento di un punto materiale che supera il giro della morte

Dettagli

FONDAMENTI DI MECCANICA APPLICATA ALLE MACCHINE

FONDAMENTI DI MECCANICA APPLICATA ALLE MACCHINE DISPENSE DI: FONDAMENTI DI MECCANICA APPLICATA ALLE MACCHINE Testo di riferieto E. Fuaioli ed altri Meccaica applicata alle acchie vol. e - Ed. Patro BOZZA Idice. INTRODUZIONE ALLA MECCANICA APPLICATA

Dettagli

Modelli Binomiali per la valutazione di opzioni

Modelli Binomiali per la valutazione di opzioni Modelli Binomiali per la valutazione di opzioni Rosa Maria Mininni a.a. 2014-2015 1 Introduzione ai modelli binomiali La valutazione degli strumenti finanziari derivati e, in particolare, la valutazione

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

MACCHINE ELETTRICHE. Stefano Pastore. Macchine in Corrente Continua

MACCHINE ELETTRICHE. Stefano Pastore. Macchine in Corrente Continua MACCHINE ELETTRICHE Mahine in Corrente Continua Stefano Pastore Dipartiento di Ingegneria e Arhitettura Corso di Elettrotenia (IN 043) a.a. 2012-13 Statore Sistea induttore (Statore): anello in ghisa o

Dettagli

Proposta di soluzione della prova di matematica Liceo scientifico di Ordinamento - 2014

Proposta di soluzione della prova di matematica Liceo scientifico di Ordinamento - 2014 Proposta di soluzione della prova di matematica Liceo scientifico di Ordinamento - 14 Problema 1 Punto a) Osserviamo che g (x) = f(x) e pertanto g () = f() = in quanto Γ è tangente all asse delle ascisse,

Dettagli

Il simbolo. è è = = = In simboli: Sia un numero naturale diverso da zero, il radicale. Il radicale. esiste. esiste 0 Il radicale

Il simbolo. è è = = = In simboli: Sia un numero naturale diverso da zero, il radicale. Il radicale. esiste. esiste 0 Il radicale Radicali 1. Radice n-esima Terminologia Il simbolo è detto radicale. Il numero è detto radicando. Il numero è detto indice del radicale. Il numero è detto coefficiente del radicale. Definizione Sia un

Dettagli

Liceo Scientifico G. Galilei Trebisacce

Liceo Scientifico G. Galilei Trebisacce Liceo Scientifico G. Galilei Trebisacce Anno Scolastico 2011-2012 Prova di Matematica : Relazioni + Geometria Alunno: Classe: 1 C 05.06.2012 prof. Mimmo Corrado 1. Dati gli insiemi =2,3,5,7 e =2,4,6, rappresenta

Dettagli

Controllo di Gestione (CdG)

Controllo di Gestione (CdG) Controllo di Gestione (CdG) Controllo di gestione (CdG) Controllo dei risultati a. Condizioni di fattiilità ed effiaia. Elementi. Grado di rigidità d. Potenzialità e. Svantaggi f. Profili istituzionali

Dettagli

Gestione Separata Sovrana

Gestione Separata Sovrana Gestione Separata Sovrana Investment pack Aggiornamento al 31/01/2015 Composizione degli asset per classi di attivo DURATION DI PORTAFOGLIO 6,33 AUM (in mln ) 651,48 805,61 848,22 821,06 2 Dettaglio delle

Dettagli

I Derivati. a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it

I Derivati. a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it I Derivati a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it 1 Definizione di derivati I derivati sono strumenti finanziari (art.1 TUF) Il valore dello strumento deriva da uno o più variabili sottostanti (underlying

Dettagli

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO

BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO BANCA, TITOLI DI STATO E FONDI DI INVESTIMENTO La banca è un istituto che compie operazioni monetarie e finanziarie utilizzando il denaro proprio e quello dei clienti. In particolare la Banca effettua

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

SOMMARIO. I Motori in Corrente Continua

SOMMARIO. I Motori in Corrente Continua SOMMARIO Gralità sull Macchi i Corrt Cotiua...2 quazio dlla forza lttromotric...2 Circuito quivalt...2 Carattristica di ccitazio...3 quazio dlla vlocità...3 quazio dlla Coppia rsa all'albro motor:...3

Dettagli

FORWARD RATE AGREEMENT

FORWARD RATE AGREEMENT FORWARD RATE AGREEMENT FLAVIO ANGELINI. Definizioni In generale, un contratto a termine o forward permette una compravendita di una certa quantità di un bene differita a una data futura a un prezzo fissato

Dettagli

Tipologie di strumenti finanziari

Tipologie di strumenti finanziari Tipologie di strumenti finanziari PRINCIPALI TIPOLOGIE DI STRUMENTI FINANZIARI: Azioni Obbligazioni ETF Opzioni 1 Azioni: definizione L azione è un titolo nominativo rappresentativo di una quota della

Dettagli

Analisi dei segnali nel dominio del tempo

Analisi dei segnali nel dominio del tempo Appui di Teoria dei Segali a.a. / Aalisi dei segali el domiio del empo L.Verdoliva I quesa prima pare del corso sudieremo come rappreseare i segali empo coiuo e discreo el domiio del empo e defiiremo le

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Le reverse convertible. Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore

Le reverse convertible. Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore Le reverse convertible Cosa sono e quali rischi comportano per chi le acquista Ottobre 2012 Consob Divisione Tutela del Consumatore Indice Introduzione 3 Le reverse convertible 4 Cos è una reverse convertible

Dettagli

LE FUNZIONI MATEMATICHE

LE FUNZIONI MATEMATICHE ALGEBRA LE FUNZIONI MATEMATICHE E IL PIANO CARTESIANO PREREQUISITI l l l l l conoscere il concetto di insieme conoscere il concetto di relazione disporre i dati in una tabella rappresentare i dati mediante

Dettagli

1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4

1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4 IL RISCHIO 1 IL RISCHIO: INTRODUZIONE.2 2 LA VOLATILITA.4 2.1 La volatilità storica... 4 2.2 Altri metodi di calcolo... 5 3 LA CORRELAZIONE..6 4 IL VALUE AT RISK....8 4.1 I metodi analitici... 9 4.2 La

Dettagli

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici

derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici derivati azionari guida alle opzioni aspetti teorici PREFAZIONE Il mercato italiano dei prodotti derivati 1. COSA SONO LE OPZIONI? Sottostante Strike

Dettagli

Effetti delle imposte nel mercato internazionale dei capitali. Economia dei tributi_polin 1

Effetti delle imposte nel mercato internazionale dei capitali. Economia dei tributi_polin 1 Effetti delle imposte nel mercato internazionale dei capitali Economia dei tributi_polin 1 Allocazione internazionale del capitale Si possono definire due principi di neutralità della tassazione del capitale

Dettagli

La distribuzione Normale. La distribuzione Normale

La distribuzione Normale. La distribuzione Normale La Distribuzione Normale o Gaussiana è la distribuzione più importante ed utilizzata in tutta la statistica La curva delle frequenze della distribuzione Normale ha una forma caratteristica, simile ad una

Dettagli

ARGOMENTO: MISURA DELLA RESISTENZA ELETTRICA CON IL METODO VOLT-AMPEROMETRICO.

ARGOMENTO: MISURA DELLA RESISTENZA ELETTRICA CON IL METODO VOLT-AMPEROMETRICO. elazoe d laboratoro d Fsca corso M-Z Laboratoro d Fsca del Dpartmeto d Fsca e Astrooma dell Uverstà degl Stud d Cataa. Scala Stefaa. AGOMENTO: MSUA DELLA ESSTENZA ELETTCA CON L METODO OLT-AMPEOMETCO. NTODUZONE:

Dettagli

Calcolo differenziale Test di autovalutazione

Calcolo differenziale Test di autovalutazione Test di autovalutazione 1. Sia f : R R iniettiva, derivabile e tale che f(1) = 3, f (1) = 2, f (3) = 5. Allora (a) (f 1 ) (3) = 1 5 (b) (f 1 ) (3) = 1 2 (c) (f 1 ) (1) = 1 2 (d) (f 1 ) (1) = 1 3 2. Sia

Dettagli

Forma d onda rettangolare non alternativa.

Forma d onda rettangolare non alternativa. Forma d onda rettangolare non alternativa. Lo studio della forma d onda rettangolare è utile, perché consente di conoscere il contenuto armonico di un segnale digitale. FIGURA 33 Forma d onda rettangolare.

Dettagli

L approccio parametrico o delle varianze-covarianze

L approccio parametrico o delle varianze-covarianze L approccio parametrico o delle varianze-covarianze Slides tratte da: Andrea Resti Andrea Sironi Rischio e valore nelle banche Misura, regolamentazione, gestione Egea, 2008 AGENDA Il VaR nell ipotesi di

Dettagli

Massimo Paolucci (paolucci@dist.unige.it) DIST Università di Genova. Metodi per supportare le decisioni relative alla gestione di progetti

Massimo Paolucci (paolucci@dist.unige.it) DIST Università di Genova. Metodi per supportare le decisioni relative alla gestione di progetti Project Management Massimo Paolucci (paolucci@dist.unige.it) DIST Università di Genova Project Management 2 Metodi per supportare le decisioni relative alla gestione di progetti esempi sono progetti nell

Dettagli