ELEMENTI DI MATEMATICA FINANZIARIA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ELEMENTI DI MATEMATICA FINANZIARIA"

Transcript

1 ELEMENTI DI MATEMATICA FINANZIARIA 9. OPERAZIONI FINANZIARIE La Maemaca Fazara ha per oggeo suo le operazo fazare, coè le operazo scambo somme earo spoble emp vers. Gl eleme foameal u'operazoe fazara soo mpor e scaeze. Sulla base ques ue eleme s effeua ua prma szoe: operazo fazare cere: soo quelle cu mpor s reoo spobl co cerezza, operazo fazare aleaore: soo quelle cu mpor s reoo spobl solo se s verfcao egl eve aleaor. La Maemaca fazara classca s occupa elle operazo fazare cere, mere la Maemaca auarale s occupa elle operazo fazare aleaore. Esemp operazo fazare cere. ) Deposao earo sul c/c bacaro a cu s preleverao capale e eress s scamba l versameo oero co u prelevameo fuuro. ) Comprao ogg BOT che s rveerao fra u mese, s scamba la somma ogg vesa co l rcavo ella vea fra u mese. 3) Spulao ogg u muuo co rmborso grauale s scamba la spoblà che ogg s rceve per effeo el corao muuo co versame che s farao alle scaeze coveue. 4) Spulao ogg u acquso u'auo co pagameo raeale, s scamba la somma rcevua subo aura (valore ell'auo), co le rae che s verserao alle scaeze ovue. Per rourre alcu coce foameal s coser ua operazoe fazara elemeare cossee ello scambo fra ue vu A e B ue capal, rspevamee C e M co M > C, ue successv emp x e y. C x Il soggeo A cee a B l capale C spoble al empo x ; cambo B cee a A l capale M spoble al empo y > x. Se l'operazoe scambo ell'mporo C al empo x coro l'mporo M al empo successvo y è acceaa a ue vu, s ce che C e M soo fazaramee equvale fra loro e che l'operazoe è equa. Aveo supposo x < y s ha che: A è eo creore o muuae; B è eo ebore o muuaaro; C è l capale mpegao, acpao o veso; M è l capale ovuo alla scaeza; x è la aa vesmeo; y è la aa scaeza; [x,y] è l peroo mpego. M y

2 Pare 9 OPERAZIONI FINANZIARIE La escrzoe u'operazoe fazara s può fare assocao alle vare scaeze elle qual s hao movme cassa gl ammoar al movme. D orma le scaeze s msurao a e gl ammoar eraa e usca soo oa rspevamee sego + (eveualmee omesso) e sego. Qu per escrvere u'operazoe fazara basa assegare elle coppe umer (scaeza, flusso cassa), ( s, x s ) co s =,, e ove s, u'appropraa uà msura, è la scaeza alla quale s mafesa l flusso cassa x s (valor posv segalao erae, valor egav segalao usce). Esempo. Ogg coceo u preso 3000 ; fra u ao m rmborsao 000, fra ao e mezzo alr 00 e fra ue a alr 300. Scaeza (empo) Flusso cassa (mporo) , S può ache usare ua rappreseazoe geomerca, ea rea e emp , OPERAZIONI DI CAPITALIZZAZIONE S parla u'operazoe capalzzazoe quao l earo è porao ava el empo ossa s rasforma ua spoblà mmeaa C al empo x, ua spoblà fuura M al empo y ; o C, x, y s eve eermare M. I quesa operazoe fazara l'elemeo foameale è l capale C ; M è eo moae, al empo y, el capale C mpegao al empo x. S efsce eresse el peroo [x,y] la quaà I = M C M faore moae : r = C Esso msura l moae per uà capale mpegao, ossa se C =, allora è r = M. Dalle efzo pose segue ache: M = C + I C = M I, M r =, M= Cr, C M C =, I = C (r ), r I r = +. C

3 Pare 9 OPERAZIONI FINANZIARIE Esempo. Ogg veso 000, fra re a rscuoo capale 800 moae = 800 eresse 800 =, OPERAZIONI DI ATTUALIZZAZIONE S parla u'operazoe aualzzazoe o acpazoe o scoo quao l earo è porao ero el empo; o M, x, y s eve eermare C. I quesa operazoe fazara l'elemeo foameale è l capale M ; la somma C s ce valore auale al empo x el capale M, eo valore omale, ovuo al empo y. S efsce scoo sul capale M la quaà D = M C. C faore scoo o acpazoe : v =. M Esso rappresea l valore x corrspoee a ua uà moae y, ossa se M =, v = C. Dalle efzo pose segue ache C = M D, M = C + D, C v =, C = M v, M C M =. v Esempo. Ogg posso pagare 000 per acqusre l ro a rscuoere 800 fra re a valore auale o scoao 800 valore omale = 800 scoo 000 = 0,55 faore scoo 800 3

4 Pare 9 OPERAZIONI FINANZIARIE LEGGI E REGIMI FINANZIARI A parà og alra cozoe è ragoevole aspears che elle operazo capalzzazoe e aualzzazoe, l faore moae e l faore scoo peao alla uraa ell vesmeo. Quao s vuole segalare che faor moae e scoo soo fuzoe ella uraa ella operazoe fazara s cao, rspevamee, co r() e v(). La fuzoe r() rappresea l moae equvalee al capale C = ; essa è ea fuzoe faore moae o capalzzazoe. La fuzoe v() rappresea l valore auale = 0 equvalee al moae M = ; essa è ea fuzoe faore scoo o aualzzazoe. S suppoe che le operazo fazare sao regolae a fuzo faore che rappreseao l comporameo u vuo razoale (colu che prefersce ao a poco) e perao le propreà ua fuzoe faore moae e ua fuzoe faore scoo s possoo rassumere come segue. Fuzoe faore moae è ua fuzoe r() ale che ) r(0) =, ) r () 0 ossa r() è crescee, 3) r(). r() 0 Fuzoe faore scoo è ua fuzoe v() ale che ) v(0) =, ) v () 0 ossa v() è ecrescee, 3) 0 < v(). v() 0 4

5 Pare 9 OPERAZIONI FINANZIARIE Abbamo rooo la fuzoe faore capalzzazoe r() e la fuzoe faore scoo v() perché, orma, le operazo fazare capalzzazoe e aualzzazoe peoo alla uraa ell vesmeo. Coserao r() e v() possamo allora esprmere fuzoe ache le alre graezze. Nelle operazo capalzzazoe, eo C l capale veso per u peroo, s ha: M() = C r(), I() = M() C = C (r() ), olre I( ) ( ) = C è l asso eresse peroale relavo al peroo. Esso è l eresse prooo a u capale uaro el peroo. S facca aezoe che orma co l smbolo s ca l eresse prooo a u capale uaro u peroo uaro empo ( solo u ao). Dalle formule precee segue: r() = + () Nelle operazo aualzzazoe, ea M la somma a scoare (valore omale) e l peroo ffermeo, s ha: C() = M v(), D() = M C() = M ( v()), olre D( ) ( ) = M è l asso scoo peroale relavo al peroo. Esso è lo scoo per og uà valore omale el peroo ffermeo. Co l smbolo s ca vece, orma, lo scoo per og uà moae quao l peroo ffermeo è l uà empo ( solo u ao). Dalle formule precee segue: v() = () Esempo. S coser l operazoe fazara rappreseaa a C = 00 M = 0 0 a Se s erprea come operazoe capalzzazoe rsula: C = 00 capale veso M = 0 moae I = 0 eresse oale 0 () = = 0% 00 asso eresse peroale relavo a = a. 5

6 Pare 9 OPERAZIONI FINANZIARIE Se s erprea come operazoe aalzzazoe rsula: C = 00 valore auale M = 0 valore omale D = 0 scoo oale 0 () = = 9, 09% asso scoo peroale relavo a = a. 0 Nella praca le operazo capalzzazoe e aualzzazoe soo regolae a faor che peoo al empo secoo alcue formule maemache. Quese formule, lguaggo fazaro, s chamao regm fazar ( capalzzazoe o aualzzazoe) e coegoo o solao l empo ma ache alr paramer che regolao la velocà co cu ella capalzzazoe l moae cresce co l passare el empo, ell aualzzazoe l valore omale s corae valore scoao all alloaars ella scaeza. Quao u regme s specfca umercamee l valore el paramero, avee usualmee la aura asso eresse o scoo, s oee ua formula maemaca che cosee capalzzare o aualzzare uvocamee ua somma, qualuque sa la scaeza. Quesa formula co paramero precsao s chama legge fazara (rspevamee capalzzazoe o aualzzazoe). Esempo. Sa f() = + α co α > 0. Poché f(0) = e f'() = α > 0 per og > 0, la fuzoe f() = + α rappresea u possble regme fazaro capalzzazoe. Se s assega a α l valore 0,0, la fuzoe f() = + 0,0 rappresea ua legge capalzzazoe ale regme. Al varare el valore el paramero α, camba la legge ell'ambo ello sesso regme fazaro. E ragoevole supporre che se reamo equvale ue mpor C 0 e M, ove M è oeuo capalzzao C, allora aualzzao M ovremmo oeere C. Nella praca fazara u corao avvee fra ue coropar, per esempo A e B e se per A l'operazoe s efca u'operazoe capalzzazoe, allora per B la sessa è u'operazoe aualzzazoe. A esempo: l reore ua baca fa u'operazoe vesmeo (capalzzazoe) quao presa a u'mpresa l capale C al empo 0 che gl sarà resuo al empo e varrà M. Per l'mpresa l'operazoe può essere vsa come u'operazoe scoo quao s mpega a reere M e chee che le vega acpao (scoao) l capale C 0. Da quao eo, segue che per essere erambe 'accoro ue coropar usao regm aualzzazoe e capalzzazoe sosface le relazo: ossa C r() v() = C, M v() r() = M r() v() =, 0. DEFINIZIONE. Due regm fazar capalzzazoe e aualzzazoe ave come fuzo faore moae e faore scoo r() e v(), rspevamee, s ce che soo couga se soo al che: 6

7 Pare 9 OPERAZIONI FINANZIARIE r() v() =, 0 ; ossa v() = ; r() r() =. v() Le legg fazare capalzzazoe pù usae per calcolare eress e moa s basao su re p fuzo faor moae: po affe (o leare), po espoezale, po perbolco. Ques re p legg corrspooo ell ore a segue re p regme: regme ell'eresse semplce (RIS), regme ell'eresse composo (RIC), regme ell'eresse acpao (RIA). Le legg fazare aualzzazoe pù usae soo quelle e regm couga al RIS, RIC, RIA; esse corrspooo rspevamee a segue re p regme: regme ello scoo semplce o razoale, regme ello scoo composo, regme ello scoo commercale. A coclusoe el paragrafo, s o che faceo rfermeo alla sessa operazoe fazara, le graezze, r,, v s possoo esprmere ua fuzoe ell alra come rporao ella seguee abella. r v r- r + v r + r + r - v v v S o che per og operazoe fazara, u meesmo peroo rfermeo = y x, l asso 'eresse è sempre maggore el asso scoo corrspoee: >. Iolre è fuzoe crescee.,0 -v 0,5 =

8 Pare 9 OPERAZIONI FINANZIARIE LA VARIABILE TEMPO E mporae sooleare che ue le formule l empo eve sempre essere espresso co l uà empo alla quale s rfersce l asso ell operazoe fazara. L uà msura ella varable empo che orma s cosera e rspeo alla quale vegoo rfer var ass è l ao. S ulzza l ao cvle coserao 365 gor (o 366 per gl a bsesl), oppure l ao commercale coserao 360 gor ( mes 30 gor cascuo). D cosegueza s ha u ervallo emporale esao se s coao gl effev gor compres fra ue ae (per esempo, ra l 5/04/994 e l 8/07/994 v soo 94 gor: ), e u ervallo emporale commercale se s cosera l ao commercale e qu u mes 30 gor. Quao elle operazo fazare s coserao ass aual, occorre esprmere l empo a ache se l peroo a coserare o è u umero ero a. Rcoramo che: l empo espresso gor s rpora a meae la frazoe umero e gor umero e gor (ao cvle) o (ao commercale), umero e mes l empo espresso mes s rpora a meae la frazoe. Esemp. ) = a e 47 gor sgfca 47 + (ao cvle). 365 ) = 5 a e 4 mes sgfca ) = 3 a, 4 mes e 0 gor sgfca (ao commercale). 360 Il empo espresso a meae u umero razoale s rpora a ua espressoe a, mes, gor usao le formule verse quelle precee. I geerale s rova apprma l umero gor corrspoe usao le formule gor = a x 360 oppure gor = a x 365 e successvamee s esprme queso umer gor a, mes, gor. Esemp. ) =,343 a sgfca a, 4 mes, 3 gor perché, lmaoc a coserare la pare ecmale, s ha 0,343 x 360 = 3,480 gor e 3 gor sgfcao 4 mes e 3 gor. ) =,84 a sgfca a e 0,84 x 360 = 46,4 gor; poché 46 gor soo mese e 6 gor, efva =,84 a sgfca a, mese, 6 gor. 8

9 Pare 9 OPERAZIONI FINANZIARIE TASSI PERIODALI Abbamo gà corao.3 ue ass ef peroal: () asso eresse peroale relavo al peroo. E l asso eresse prooo a u capale uaro el peroo vesmeo. () asso scoo peroale relavo al peroo. E lo scoo per og uà moae el peroo ffermeo. Mole operazo preveoo l pagameo rae che o soo aual ma rfere a frazo ao (semesral, quarmesral, rmesral, mesl, ec.). Aalogamee c soo operazo vesmeo che garascoo l rcooscmeo egl eress pù vole el corso ell ao. Il asso eresse rfero a m esmo ao vee cao co m. m asso peroale relavo a m esmo ao. A esempo ca u asso eresse semesrale, 3 ca u asso eresse quarmesrale, 4 ca u asso eresse rmesrale, ec. D orma l asso eresse auo s ca co. 9

10 9. REGIMI DI CAPITALIZZAZIONE. Esamamo regm capalzzazoe, e le rspeve fuzo moae, pù usa per calcolare eress e moa REGIME DELL INTERESSE SEMPLICE (RIS) Gl eress semplc s efscoo come quell reamee proporzoal al capale e al empo mpego. I alre parole, raoppao l capale gl eress raoppao, rplcao l capale s rplcao, così come raoppao l empo s raoppao, rplcao l empo s rplcao ec.. Perao el regme egl eress semplc, l eresse prooo a u capale C el empo sarà espresso a ua formula el po I = C α co α cosae. I parcolare u capale uaro C = mpegao per u empo uaro =, prourrà u eresse uguale a α e qu quesa cosae è l asso eresse. Se l capale C è mpegao per u empo, l moae prooo rsula M = C + I = C + C = C ( + ) e qu la fuzoe faore moae che caraerzza l regme fazaro ell eresse semplce è r() = + ossa è ua fuzoe po leare affe. r() peeza = 0 Il grafco r() è ua rea e mosra come l moae prooo a C = cresca learmee el empo co peeza uguale al asso eresse. Rassumeo: Icao co l asso effevo eresse, le fuzo che caraerzzao l RIS, espresse fuzoe ella uraa ella operazoe fazara, soo r() = +, M() = C r() = C( + ),

11 Pare 9 REGIMI DI CAPITALIZZAZIONE I() I() = M C = C(+ ) C = C, () = =. C S o che () ca l eresse prooo a ua uà capale ell ero peroo empo e è ao al prooo el asso eresse molplcao per l peroo : () =. Le fuzo r() = +, M() = C( + ), I() = C hao come grafc ua rea peeza rspevamee, C, C. S può oare che M() e I() hao la sessa peeza e qu uo sesso rfermeo caresao soo rappreseae a ue ree parallele. r() M() I() M() 0 C 0 C 0 C C 0 C C I() Se s precsa che l asso eresse vale 0 % ( = 0,) e s sosusce ella formula al smbolo l valore 0,, l faore moae r() = ( + 0, ) caraerzza o pù u regme capalzzazoe ma la legge capalzzazoe egl eress semplc a asso 0 %. Quesa legge capalzzazoe cosee calcolare l moae M qualuque capale C per qualuque uraa ell mpego: M = C ( + 0, ). E mporae rcorare che elle formule preceeemee rovae l empo eve sempre essere espresso co l uà empo cu è ao l asso effevo eresse. Per esempo se è l asso eresse auo allora l empo s eve esprmere a; se è l asso eresse semesrale allora l empo s eve esprmere semesr; e così va. ESEMPI Deermare l valore el moae (capale fale) che s oee veseo u capale C per u empo all eresse. Esempo Se C = 000, = 5 a, = 0 % auo allora s ha M = C(+ ) = 000 (+0,0 5) = 500, I(5) = 000 0,0 5 = 500. Esempo Se C = 000, = 45 gor, = 0 % auo allora s ha 45 M = C( + ) = 000 ( + 0,0 ) = 0, Esempo 3 Se C = 000, = 3 mes, = 0 % auo allora s ha 3 M = C(+ ) = 000 (+0,0 ) = 08,

12 Pare 9 REGIMI DI CAPITALIZZAZIONE Esempo 4 Se C = 000, = 8 mes, = 5 % semesrale allora s ha M = C(+ ) = 000 (+0,05 3) = 50. Esempo 5 Se C = 000, = 4 mes, = 0 % semesrale allora s ha 4 M = C(+ ) = 000 (+0,0 ) = Esempo 6 S coser u peroo 78 gor e sa ( 78g) = 0, Deermare, RIS, l asso auo equvalee a ( 78g) = 0,00635 ossa eermare l asso eresse auo che su u capale C = 78 gor prouce u eresse 0, SOLUZIONE: Per rspoere basa rcorare che () = e esprmere l peroo 78 gor a; s ha ,00635 = a cu = 0,00635 = 0,093, =,93% Esempo 7 Dao u asso eresse auo = 3,34 %, eermare l asso equvalee relavo a u peroo 8 gor, alre parole eermare l eresse prooo a u capale C = 8 gor se l asso eresse auo è = 3,34 %. 8 SOLUZIONE: Da () = oeamo (8g) = 0,0334 = 0, Negl esemp 6 e 7 s parla ass equvale, queso argomeo sarà rpreso e compleao ella PARTE 4. OSSERVAZIONE I queso regme è vaaggoso effeuare operazo capalzzazoe ermee, ossa rrare l moae (capale zale + eress) e revesre l uo. Cofroamo moa M e M'' oeu veseo C per u peroo + seza operazoe capalzzazoe ermea e co capalzzazoe ermea. Se è l asso 'eresse, s ha: M C M M 0 = 0 + M = C( + ( + )) M' = C( + ) M'' = C( + ) ( + ) Rsula M'' > M e per queso, esseo M M, s ce che l RIS è u regme o scble. - -

13 Pare 9 REGIMI DI CAPITALIZZAZIONE OSSERVAZIONE Coseramo u peroo auale mpego u capale uaro che o sa ecessaramee l prmo ao. Le epoche zale e fale queso peroo sao rspevamee, e ( + ). Il moae ell'mpego el capale uaro C = opo a è M = C + C = + = r(), opo ( + ) a è M = + ( + ) = r( + ), coscchè la ffereza r( + ) r() rappresea gl eress proo al capale uaro quell'ao. Rsula: r(+) r() = + ( + ) ( + ) = + + =. Ne segue che è l'eresse prooo el geerco ao mpego u capale uaro (e o solo el prmo ao 'mpego). Quesa propreà el RIS o è posseua a alr regm REGIME DELL INTERESSE COMPOSTO (RIC) E aurale l'mpego ella capalzzazoe semplce quao ra ue par u corao fazaro vee preeermaa la uraa ell'operazoe. Quao queso o avvee vee applcaa la capalzzazoe egl eress: s suve la uraa ell'mpego pero, geeralmee ugual, e, alla fe cascuo e pero vegoo compua gl eress semplc relavamee a quel peroo. Tal eress soo mmeaamee rasforma capale e gà al peroo successvo comcao a loro vola a prourre eress. Sa l asso effevo eresse ell'uà empo; suppoamo vesre u capale uaro C = al empo = 0 e che le epoche capalzzazoe sao equsa. Calcolamo quao s realzza al empo =, =,... =, effeuao l'operazoe capalzzazoe alla fe og peroo. Per l faore moae, s oee la seguee successoe geomerca: r(0) = r() = r(0) ( + ) = + r() = r() ( + ) = ( + ) r() = r( ) ( + ) = ( + ). Se geeralzzamo la relazoe appea rovaa a og empo 0 e o solo per scaeze ere, s ce che s opera meae covezoe espoezale e s oee: r() = ( + ), 0. La preceee formula è u faore moae, fa: r(0) =, r () = ( + ) l ( + ) > 0. Duque l regme fazaro capalzzazoe a eresse composo o regme espoezale è caraerzzao a ua fuzoe faore moae espoezale: r() = ( + ) - 3 -

14 Pare 9 REGIMI DI CAPITALIZZAZIONE o equvaleemee r() = e δ ove e δ = +. Per l sgfcao δ s vea Le cosa δ e soo legae fra loro alla preceee uguaglaza e è sempre possble rcavare l'ua oa l'alra: = e δ, δ = l ( + ). Il sgfcao è quello asso eresse ell'uà empo mere δ = l ( + ) è l esà saaea eresse (o asso saaeo 'eresse, o forza 'eresse). Rassumamo le relazo che abbamo f qu rovao per l RIC e rporamo grafc per r(), M() e I () : r() = ( + ), M() = C( + ) I( ) ( ) = = ( + ), I () = M() C = C[( + ) ] C r() M() + C I () 0 INTERESSE COMPOSTO CON CONVENZIONE LINEARE Nel caso cu l empo capalzzazoe o sa espresso a u umero ero ma sa = + f, co umero aurale e 0 < f <, l moae può essere calcolao meae covezoe leare. Co cò s ee che s cosera la fuzoe faore moae r( ) = ( + ) ( + f) ossa, coserao u capale uaro, alla fe el -esmo ao l capale che s è formao è ( + ) e rappresea l capale zale per l ervallo empo [, + f] el quale s applca l eresse semplce e qu l capale fale prooo a u capale uaro el empo = + f è ( + ) ( + f)

15 Pare 9 REGIMI DI CAPITALIZZAZIONE Duque coserao u peroo vesmeo = + f co ero e 0 < f <, l faore moae è: r( ) = ( + ) ( + f) co la covezoe leare r + f ( ) = ( + ) = ( + ) co la covezoe espoezale. Esempo. Ua somma 000 euro vee mpegaa al asso auo = 0 % per 5 a e 3 mes regme eresse composo. Deermare l capale fale elle ue covezo (leare e espoezale). SOLUZIONE. I covezoe leare s ha: 5 3 M = 000 ( + 0,0) + 0,0 = 650,773. I covezoe espoezale s ha: 3 5+ M = 000 ( + 0,0) = 649,365. Come mosra l esempo, l moae oeuo co la covezoe leare è maggore quello oeuo co la covezoe espoezale che rappresea comuque ua buoa approssmazoe el prmo, ma per l creore è pù coveee l regme a eresse composo co covezoe leare. Le locuzo covezoe leare e covezoe espoezale fao rfermeeo all erpreazoe geomerca e faor moae che s oegoo e ue cas. Il grafco el faore moae ella covezoe leare è la spezzaa scra ell espoezale rappreseae l faore moae ella covezoe espoezale Cocluamo co le segue ue osservazo

16 Pare 9 REGIMI DI CAPITALIZZAZIONE OSSERVAZIONE Il RIC è l'uco regme cu l moae geerao u ervallo empo è lo sesso che s oee effeuao u qualuque umero capalzzazo ermee (regme scble). Ifa C M M M 0 = 0 + S ha ) + M = (+ ) M = (+ M = M (+ ) = (+ ) (+ ) = (+ ) + Poché rsula M = M'', s ce che l RIC è u regme scble. OSSERVAZIONE Su u mpego uaro el prmo ao gl eress proo soo: r() r(0) = ( + ) ( + ) 0 = + =. Per coro, quao s coser u geerco ao, a a + (co ero o, se o ero, lavorao co la covezoe espoezale), gl eress proo a u mpego orgaramee uaro soo: r( + ) r() = ( + ) + ( + ) = ( + ) ( + ) = ( + ). L ammoare egl eress cresce epoezalmee el empo. E par al asso eresse solo el prmo ao (quao = 0). Nel caso capalzzazoe composa o è correo re che l asso eresse auo è l eresse prooo a ua uà capale u ao, ma occorre re che è l eresse prooo a ua uà capale el suo prmo ao mpego. Se s vuole fare rfermeo al geerco ao s eve precsare che è l eresse prooo a ua uà capale mpegao all zo quell ao, capale che clue gl eress maura e capalzza e pero precee REGIME DI INTERESSE ANTICIPATO (RIA) Per rourre queso regme, ragoamo apprma erm scoo azchè eress meeoc e pa ch eve rcevere ogg la somma M scoaa. C? 0 = 0 M Illusramo co u esempo. Il possessore ua cambale valore omale M = 000 euro all'epoca, chee scoare la cambale ossa vuole cassare subo l valore - 6 -

17 Pare 9 REGIMI DI CAPITALIZZAZIONE auale C ell'effeo. Egl s rvolge a u Isuo Creo che, ero raeua u compeso, accea fare l'acpazoe e mezz fazar accollaos l peroo ffermeo ella spoblà M. Il compeso raeuo all'isuo Creo (scoo) è reamee proporzoale all'ammoare omale ell'effeo e alla sua scaeza secoo ua cosae proporzoalà α : D() = M α. Se M = e = rsula D = α, perao α è lo scoo su u capale fale uaro M = = e qu è l asso scoo (eo scoo commercale). I fuzoe el empo, possamo scrvere D() = M a cu C C = M D() = M M = M ( ), M() =. Esempo. 8 Se M = 000 euro, = mese e = 8 %, s ha: D = 000 = 5. Il valore 00 corrsposo all'isuo Creo è allora: C = M D = = 985. Toramo a ragoare erm capalzzazoe: se coseramo l'esempo preceee, al puo vsa ell'isuo Creo, l'operazoe è così escrvble: mese per l Isuo Creo è ua capalzzazoe e può pesars realzzaa applcao alla somma vesa 985 euro, u opporuo faore capalzzazoe: M M r( ) = = =. C M( ) I fuzoe el asso scoo s oee uque la fuzoe faore moae: r() =. Coraramee al solo l faore capalzzazoe è sao rooo fuzoe u asso scoo e o el asso eresse. Cò segue alla pologa elle operazo fazare per le qual s opera co queso regme, maggore charezza sarà faa quao s aalzzerà l regme ello scoo commercale. Pù soo rroveremo comuque ache le relazo che s oegoo fuzoe el asso eresse. Osservamo che r(0) =, r () = 0 ( ) >. Poché per avere sgfcao acceable r() eve essere posvo e maggore, s hao le lmazo: 0 < e < a cu. 0 < <

18 Pare 9 REGIMI DI CAPITALIZZAZIONE S o che segue ache < ; queso compora che per u ao asso scoo s possoo raare solo somme co scaeza more el recproco el asso. Se per esempo = 0 % auo allora eve essere < = 5 a. 0% La rappreseazoe grafca el faore moae è: r() r() Quao la uraa ell'mpego s avvca roppo a sproposaamee grae. 0 Abbamo gà vso che valgoo le relazo l moae vea r() =, C M() =, C = M ( ), a quese seguoo ache C I() = M( ) C =, Rappreseamo grafco M() e I(): I() () = = C. M() C I() 0-8 -

19 Pare 9 REGIMI DI CAPITALIZZAZIONE Icao co l eresse prooo a u capale uaro el prmo ao mpego, s ha = r() - r(0) = =, a cu = e =. + S possoo ora rscrvere ue le relazo precee fuzoe el asso eresse, parcolare s ha: + r() =, + C (+ ) M() =, + C I( ) = + Cocluamo co le segue osservazo. OSSERVAZIONE Il RIA è u regme o scble perché al coraro quello che avvee RIC, el RIA la capalzzazoe ermea egl eress è svaaggosa per l'vesore. Ifa cofroamo moa M e M'' oeu veseo C per u peroo + seza operazoe capalzzazoe ermea e co capalzzazoe ermea: C M M M 0 = 0 + S ha : C M = ( + M = M ) = C e esseo ( ) ( ) = ( + ) + > ( + ) > 0 rsula < ( ) ( ) ( + e qu M < M. Pochè moa che s oegoo soo vers, ache queso è u regme o scble. OSSERVAZIONE Abbamo vso che l eresse prooo a u capale uaro el prmo ao mpego è = r() - r(0) = e qu se 0 s ha. Ma cò vale ache co rfermeo al geerco ao mpego, all epoca all epoca +, fa queso caso l eresse prooo è r( + ) - r() = = che geerale o è ( + ) [ ( + )] ( ) uguale al asso scoo e che assume valor molo gra quao s avvca a. ) - 9 -

20 Pare 9 REGIMI DI CAPITALIZZAZIONE CONFRONTO TRA FATTORI DI MONTANTE Fssamo l'uà empo, a esempo ao. Se ass eresse au e re regm cosera fossero vers, oveo vesre u capale C scegleremmo quel regme che forsce, al empo eserao l moae maggore. Nel caso cu l asso eresse auo sa lo sesso e re regm, allora possamo cofroare reamee le re fuzo faore moae. Tue soo al che: r RIS ( ) = +, r ( ) + ) RIC = (, r RIA r ( 0) =, r ( ) = +, r ( ) > 0. ( ) = =. + Le fuzo faore moae soo cresce, passao per pu (,r) = (0,) e (,r) = (, + ). Rporamo loro grafc: r() RIA RIC RIS + 0 Noamo che ell'ervallo 0 < < s ha r RIA () < r RIC () < r RIS (), mere per < <, s ha r RIA () > r RIC () > r RIS () INTENSITA DI INTERESSE U procemeo geerale per escrvere ua aa forma mpego u capale u assegao ervallo empo cosse el calcolare quale asso eresse semplce avrebbe cooo allo sesso rsulao. Per esempo, suppoamo che l sgor Ross vesa 00 euro e opo 3 a rscuoa 30 euro, seza aver percepo alcua eraa ell arco el reo. S può escrvere l rsulao ell vesmeo ceo che l sgor Ross ha veso a asso eresse semplce el 0%. Ifa a 00 ( + 3 ) = 30 s ha = 0 %. Queso asso s chama esà mea eresse el peroo. Essa può essere rfera a ervall empo molo lugh o ache brevssm. Quao s cosera u - 0 -

21 Pare 9 REGIMI DI CAPITALIZZAZIONE ervallo empo così breve a poer essere coserao sae, la relava esà eresse è ea esà eresse o forza eresse. S efsce esà saaea eresse o asso saaeo eresse o forza eresse la quaà δ ( ) = l r( ). Calcolamo la forza eresse e regm cosera. RIS: r() = +, δ( ) = l ( + ) =. + RIC: r() = ( + ) = e δ δ, δ( ) = l e = δ = l( + ). RIA: r( ) =, δ( ) = l =. S o che RIS e RIA la forza eresse pee a, mere el RIC la forza eresse o pee a. S può mosrare l seguee eorema: La forza eresse δ() è cosae se e solo se l regme è espoezale, ossa r() = e δ SCINDIBILITA Ne paragraf precee s è gà esamao se regm capalzzazoe cosera verfcao o o la propreà scblà. Rassumamo brevemee quao eo e precsamo la efzoe scblà. S chamao legg scbl quelle legg fazare per le qual le erruzo ell vesmeo, co mmeaa rpresa, o hao rfless sul rsulao fale. I u regme scble l moae u operazoe fazara pee solo alla uraa e o a eveual operazo svesmeo e vesmeo ermee. I u regme scble cao co (x,y) l ervallo empo ell operazoe fazara, erm faore moae s ha r(x,y) = r(x,a) r(a,y) per og a (x,y), erm faore scoo s ha v(x,y) = v(x,a) v(a,y) per og a (x,y), oppure per scoare ua somma a y a a, s può prma scoarla a y a x (co x < a) e po capalzzarla fo a a : v(a,y) = v(x,y) r(x,a). - -

22 Pare 9 REGIMI DI CAPITALIZZAZIONE Vale l eorema: u regme r() è scble se e solo se la forza eresse δ() è peee a. Le sole legg capalzzazoe scbl soo quelle capalzzazoe composa. Rcoramo che la scblà el RIC è saa mosraa ell osservazoe.. La o scblà RIS e RIA è saa mosraa ell osservazoe, rspevamee,. e.3. Esempo. S coser u mpego a asso eresse auo el 0% per 5 a. I faor moae soo: a eress semplc + 0, x 5 =,5 a eress compos ( + 0,) 5 =,605 a erss (semplc) acpa + 0, =, ,( 5). Coseramo l effeo ua erruzoe ell mpego opo 3 a co mmeaa prosecuzoe per gl alr. Oeamo u faore ququeale par a: a eress semplc ( + 0, x 3) ( + 0, x ) =,56 >,5 a eress compos ( + 0,) 3 x ( + 0,) =,33 x, =,605 a erss (semplc) acpa + 0, + 0, =,6805 <, ,( 3) + 0,( ) Come s vee, l erruzoe (co capalzzazoe egl eress maura fo a quel momeo) è vaaggosa egl mpegh a eress semplc è svaaggosa ella capalzzazoe a eress (semplc) acpa, è fferee ella capalzzazoe composa TASSI VARIABILI NEL TEMPO Essoo operazo fazare che eragscoo co l ambee crcosae, per esempo preseza flazoe, e per queso soo soggee a ass eresse che varao el empo. C propoamo aalzzare alcue quese operazo e cercare formule che esprmao l moae u mpego uaro co ass eresse che possoo varare el empo. I queso caso o è suffcee cooscere la uraa complessva u mpego per valuare l rsulao, ma s evoo charare le epoche x e y zo e fe ell operazoe capalzzazoe, per queso s parla legg capalzzazoe co ue varabl. Coseramo ua operazoe fazara uraa = (x,y), = + e ale che, seza erruzoe vesmeo, el prmo peroo valga l asso, mere el secoo peroo valga l asso. La fuzoe faore moae è - -

23 Pare 9 REGIMI DI CAPITALIZZAZIONE r(x,y) = r() = + + regme eresse semplce ; r ( x, y) r( ) = ( + ) ( + ) = regme eresse composo ; r( x, y) = r( ) = regme eresse (semplce) acpao. I queso caso ass e o soo eresse ma scoo commercale. Geeralzzao al caso cu l ervallo empo (x,y) sa suvso ervall uraa rspevamee s, s =,,, e qual s hao rspevamee ass eresse s, s =,,, la fuzoe faore moae è: s s= r( x, y) = r( ) = + s regme eresse semplce ; s r( x, y) = r( ) = ( + s) regme eresse composo ; s= r( x, y) = r( ) = regme eresse (semplce) acpao. s s s= I queso caso ass s o soo eresse ma scoo commercale. Esempo. S abba u capale 800 euro mpegao per u ao, seza erruzoe vesmeo, al asso = 0% per prm se mes e al asso = % per gl alr se mes. Il moae prooo è: M = ,0 + 0, = 886,4 capalzzazoe semplce ; M 800 ( + 0,0) ( + 0,) = 883,99 = capalzzazoe composa. Esempo. S coser u vesmeo beale rparo re pero urae rspevamee ao, 6 mes e 6 mes. Suppoamo che el prmo ao l asso eresse sa = 0%, mere e ue semesr che seguoo esso sale mezzo puo (perceuale) al semesre. Il faore moae è r() = + 0,0 + 0,05 + 0, =,075 capalzzazoe semplce ; r() (+ 0,0) ( + 0,05) ( + 0,) =,847 = capalzzazoe composa

24 Pare 9 REGIMI DI CAPITALIZZAZIONE S facca aezoe a o cofoere le fuzo faore moae rovae quao s è preseza ass varabl el empo, co quelle rovae affroao l problema ella scblà. Traao ella scblà u regme, c s rfersce a operazo fazare cu l erruzoe ell vesmeo e l revesmeo compora la capalzzazoe egl eress maura fo al momeo ell erruzoe. Quao s parla operazo fazare co asso varable el empo, s ee che l operazoe fazara è sempre la sessa e el momeo cu vara l asso eresse l operazoe o s errompe e o s ha capalzzazoe egl eress fo a allora maura

25 9.3 REGIMI DI ATTUALIZZAZIONE O SCONTO. Come gà eo ella PARTE l aualzzazoe è u opearzoe fazara che pora ero el empo ua somma earo, sosueo al suo valore omale a scaeza l suo valore auale o scoao mmeaamee spoble. Il legame ra valore omale, valore auale e faore scoo è rappreseao a valore auale = valore omale x faore scoo. Esameremo re regm aualzzazoe che soo couga e re regm capalzzazoe esama ella PARTE. Rcoramo che ue regm ave come faore moae e faore scoo rspevamee r() e v() soo couga se r() v() = ossa v ( ) =. r( ) REGIME DELLO SCONTO SEMPLICE O RAZIONALE Co scoo semplce o razoale o po perbolco s ee l regme aualzzazoe cougao al regme ella capalzzazoe semplce (eresse semplce). Esso è rappreseao alla fuzoe faore scoo: v() =, + - v() = + ove v() rappresea l valore u capale uaro spoble al empo. v() 0 S ce ache che v() è la corazoe el valore omale M =. Aumeao l valore el capale uaro musce avvcaos efamee a zero. Se è la uraa el ffermeo, l asso eresse ella legge cougaa, allora l valore auale C() el valore omale M è ao a: M C() = Mv() =. + Se chamo co D() lo scoo ell'ero peroo, () l asso scoo ell'ero peroo (o scoo ell'ero peroo u valore omale uaro) e l asso effevo scoo u peroo uaro, s hao le relazo:

26 Pare 9 REGIMI DI ATTUALIZZAZIONE O SCONTO D() = M C() = M Mv() = M( v()) = M() () = v() = = + + = () = v() =. + Da ques'ulma formula segue = e uque ache: M M M( ) C() = = = Esempo. Nell operazoe fazara soo rappreseaa, calcolare I(), (),, D(), (),. C = 00 0 = 0 = 4 mes = 0 gor I() = M C = 5. I() 5 () = = = 5%. C 00 0 Da (0) = e = (0) = 5% = 5 0 % auo D() = M C = 5 = M Mv() = M( v()) = M(). D() 5 () = = = 0, M () = v() = = = 00 3 = = = 0, % 5 = = = = 0,3043 auo % 5 Noamo che (), fa 0, ,3043 = 0, (è uo scoo po 3 perbolco, o leare). M = REGIME DELLO SCONTO COMPOSTO. Il regme aualzzazoe eo ello scoo composo è l regme cougao el regme ella capalzzazoe composa (eresse composo). 6

MATEMATICA FINANZIARIA

MATEMATICA FINANZIARIA Capializzazioe semplice e composa MATEMATICA FINANZIARIA Immagiiamo di impiegare 4500 per ai i ua operazioe fiaziaria che frua u asso del, % auo. Quao avremo realizzao alla fie dell operazioe? I u coeso

Dettagli

Stim e puntuali. Vocabolario. Cambiando campione casuale, cambia l istogramma e cambiano gli indici

Stim e puntuali. Vocabolario. Cambiando campione casuale, cambia l istogramma e cambiano gli indici Stm e putual Probabltà e Statstca I - a.a. 04/05 - Stmator Vocabolaro Popolazoe: u seme d oggett sul quale s desdera avere Iformazo. Parametro: ua caratterstca umerca della popolazoe. E u Numero fssato,

Dettagli

Dimostrazione della Formula per la determinazione del numero di divisori-test di primalità, di Giorgio Lamberti

Dimostrazione della Formula per la determinazione del numero di divisori-test di primalità, di Giorgio Lamberti Gorgo Lambert Pag. Dmostrazoe della Formula per la determazoe del umero d dvsor-test d prmaltà, d Gorgo Lambert Eugeo Amtrao aveva proposto l'dea d ua formula per calcolare l umero d dvsor d u umero, da

Dettagli

PROCESSI CASUALI. Segnali deterministici e casuali

PROCESSI CASUALI. Segnali deterministici e casuali POCESSI CASUALI POCESSI CASUALI Segnal deermnsc e casual Un segnale () s dce DEEMIISICO se è una funzone noa d, coè se, fssao un qualunque sane d empo o, l valore ( o ) assuno dal segnale è noo con esaezza

Dettagli

Introduzione (1) Introduzione (2) Prodotti e servizi sono realizzati per mezzo di processi produttivi.

Introduzione (1) Introduzione (2) Prodotti e servizi sono realizzati per mezzo di processi produttivi. Iroduzioe () Ua defiizioe (geerale) del ermie qualià: qualià è l isieme delle caraerisiche di u eià (bee o servizio) che e deermiao la capacià di soddisfare le esigeze espresse ed implicie di chi la uilizza.

Dettagli

Capitolo 3 Il trattamento statistico dei dati

Capitolo 3 Il trattamento statistico dei dati Capolo 3 Il raameo sasco de da 3. - Geeralà Nel descrere feome, occorre da u lao elaborare de modell (coè delle relazo maemache fra le gradezze, che coseao d descrere e preedere l feomeo) e dall alro dars

Dettagli

ARGOMENTO: MISURA DELLA RESISTENZA ELETTRICA CON IL METODO VOLT-AMPEROMETRICO.

ARGOMENTO: MISURA DELLA RESISTENZA ELETTRICA CON IL METODO VOLT-AMPEROMETRICO. elazoe d laboratoro d Fsca corso M-Z Laboratoro d Fsca del Dpartmeto d Fsca e Astrooma dell Uverstà degl Stud d Cataa. Scala Stefaa. AGOMENTO: MSUA DELLA ESSTENZA ELETTCA CON L METODO OLT-AMPEOMETCO. NTODUZONE:

Dettagli

Indici di Posizione. Gli indici si posizione sono misure sintetiche ( valori caratteristici ) che descrivono la tendenza centrale di un fenomeno

Indici di Posizione. Gli indici si posizione sono misure sintetiche ( valori caratteristici ) che descrivono la tendenza centrale di un fenomeno Idc d Poszoe Gl dc s poszoe soo msure stetche ( valor caratterstc ) che descrvoo la tedeza cetrale d u feomeo La tedeza cetrale è, prma approssmazoe, la modaltà della varable verso la quale cas tedoo a

Dettagli

Struttura dei tassi per scadenza

Struttura dei tassi per scadenza Sruura dei assi per scadenza /45-Unià 7. Definizione del modello ramie gli -coupon bonds preseni sul mercao Ipoesi di parenza Sul mercao sono preseni all isane ZCB che scadono fra,2,,n periodi Periodo:

Dettagli

DIODO E RADDRIZZATORI DI PRECISIONE

DIODO E RADDRIZZATORI DI PRECISIONE OO E AZZATO PECSONE raddrzzar ( refcar) sn crcu mpega per la rasfrmazne d segnal bdreznal n segnal undreznal. Usand, però, dd per raddrzzare segnal, s avrà l svanagg d nn per raddrzzare segnal la cu ampezza

Dettagli

EQUAZIONI ALLE RICORRENZE

EQUAZIONI ALLE RICORRENZE Esercizi di Fodameti di Iformatica 1 EQUAZIONI ALLE RICORRENZE 1.1. Metodo di ufoldig 1.1.1. Richiami di teoria Il metodo detto di ufoldig utilizza lo sviluppo dell equazioe alle ricorreze fio ad u certo

Dettagli

Tavola 1 - Popolazione italiana residente alle date dei censimenti generali, riportata ai confini attuali - Anni 1861-2001 (migliaia di unità)

Tavola 1 - Popolazione italiana residente alle date dei censimenti generali, riportata ai confini attuali - Anni 1861-2001 (migliaia di unità) 4 Quai eravamo, quai siamo, quai saremo Che cosa si impara el capiolo 4 er cooscere le caraerisiche e l evoluzioe della popolazioe ialiaa araverso u lugo arco di empo uilizziamo il asso di icremeo medio

Dettagli

Analisi dei segnali nel dominio del tempo

Analisi dei segnali nel dominio del tempo Appui di Teoria dei Segali a.a. / Aalisi dei segali el domiio del empo L.Verdoliva I quesa prima pare del corso sudieremo come rappreseare i segali empo coiuo e discreo el domiio del empo e defiiremo le

Dettagli

Corso di laurea in Ingegneria Meccatronica. DINAMICI CA - 04 ModiStabilita

Corso di laurea in Ingegneria Meccatronica. DINAMICI CA - 04 ModiStabilita Automaton Robotcs and System CONTROL Unverstà degl Stud d Modena e Reggo Emla Corso d laurea n Ingegnera Meccatronca MODI E STABILITA DEI SISTEMI DINAMICI CA - 04 ModStablta Cesare Fantuzz (cesare.fantuzz@unmore.t)

Dettagli

LA COMPATIBILITA tra due misure:

LA COMPATIBILITA tra due misure: LA COMPATIBILITA tra due msure: 0.4 Due msure, supposte affette da error casual, s dcono tra loro compatbl quando la loro dfferenza può essere rcondotta ad una pura fluttuazone statstca attorno al valore

Dettagli

Sintassi dello studio di funzione

Sintassi dello studio di funzione Sitassi dello studio di fuzioe Lavoriamo a perfezioare quato sapete siora. D ora iazi pretederò che i risultati che otteete li SCRIVIATE i forma corretta dal puto di vista grammaticale. N( x) Data la fuzioe:

Dettagli

ALCUNI ELEMENTI DI TEORIA DELLA STIMA

ALCUNI ELEMENTI DI TEORIA DELLA STIMA ALCUNI ELEMENTI DI TEORIA DELLA STIMA Quado s vuole valutare u parametro θ ad esempo: meda, varaza, proporzoe, oeffete d regressoe leare, oeffete d orrelazoe leare, e) d ua popolazoe medate u ampoe asuale,

Dettagli

VALORE EFFICACE DEL VOLTAGGIO

VALORE EFFICACE DEL VOLTAGGIO Fisica generale, a.a. /4 TUTOATO 8: ALO EFFC &CCUT N A.C. ALOE EFFCE DEL OLTAGGO 8.. La leura con un mulimero digiale del volaggio ai morsei di un generaore fornisce + in coninua e 5.5 in alernaa. Tra

Dettagli

Lezione 11. Inflazione, produzione e crescita della moneta

Lezione 11. Inflazione, produzione e crescita della moneta Lezione 11 (BAG cap. 10) Inflazione, produzione e crescia della monea Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Universià di Pavia Tre relazioni ra produzione, disoccupazione e inflazione Legge di Okun

Dettagli

LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE

LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE OBIETTIVO: Defiire lo strumeto matematico ce cosete di studiare la cresceza e la decresceza di ua fuzioe Si comicia col defiire cosa vuol dire ce ua fuzioe è crescete. Defiizioe:

Dettagli

DEFINIZIONE PROCESSO LOGICO E OPERATIVO MEDIANTE IL QUALE, SULLA BASE

DEFINIZIONE PROCESSO LOGICO E OPERATIVO MEDIANTE IL QUALE, SULLA BASE DEFINIZIONE PROCESSO LOGICO E OPERATIVO MEDIANTE IL QUALE, SULLA BASE DI UN GRUPPO DI OSSERVAZIONI O DI ESPERIMENTI, SI PERVIENE A CERTE CONCLUSIONI, LA CUI VALIDITA PER UN COLLETTIVO Più AMPIO E ESPRESSA

Dettagli

IL CALCOLO COMBINATORIO

IL CALCOLO COMBINATORIO IL CALCOLO COMBINATORIO Calcolo combiatorio è il termie che deota tradizioalmete la braca della matematica che studia i modi per raggruppare e/o ordiare secodo date regole gli elemeti di u isieme fiito

Dettagli

8. Quale pesa di più?

8. Quale pesa di più? 8. Quale pesa di più? Negli ultimi ai hao suscitato particolare iteresse alcui problemi sulla pesatura di moete o di pallie. Il primo problema di questo tipo sembra proposto da Tartaglia el 1556. Da allora

Dettagli

Relazione funzionale e statistica tra due variabili Modello di regressione lineare semplice Stima puntuale dei coefficienti di regressione

Relazione funzionale e statistica tra due variabili Modello di regressione lineare semplice Stima puntuale dei coefficienti di regressione 1 La Regressone Lneare (Semplce) Relazone funzonale e statstca tra due varabl Modello d regressone lneare semplce Stma puntuale de coeffcent d regressone Decomposzone della varanza Coeffcente d determnazone

Dettagli

Soluzione La media aritmetica dei due numeri positivi a e b è data da M

Soluzione La media aritmetica dei due numeri positivi a e b è data da M Matematica per la uova maturità scietifica A. Berardo M. Pedoe 6 Questioario Quesito Se a e b soo umeri positivi assegati quale è la loro media aritmetica? Quale la media geometrica? Quale delle due è

Dettagli

STATISTICA Lezioni ed esercizi

STATISTICA Lezioni ed esercizi Uverstà d Toro QUADERNI DIDATTICI del Dpartmeto d Matematca MARIA GARETTO STATISTICA Lezo ed esercz Corso d Laurea Botecologe A.A. / Quadero # Novembre M. Garetto - Statstca Prefazoe I questo quadero

Dettagli

Metodi statistici per l'analisi dei dati

Metodi statistici per l'analisi dei dati Metodi statistici per l aalisi dei dati due Motivazioi Obbiettivo: Cofrotare due diverse codizioi (ache defiiti ) per cui soo stati codotti gli esperimeti. Metodi tatistici per l Aalisi dei Dati due Esempio

Dettagli

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario Prot. Novara, 20 luglio 20 OGGETTO: CALENDARIO DEGLI IMPEGNI DI SETTEMBRE 20 Date Impegni Orario 1 settembre Collegio Docenti :00 2 settembre Prove studenti con giudizio sospeso (vedi elenco) 8:30 3 settembre

Dettagli

Il confronto tra DUE campioni indipendenti

Il confronto tra DUE campioni indipendenti Il cofroto tra DUE camioi idiedeti Il cofroto tra DUE camioi idiedeti Cofroto tra due medie I questi casi siamo iteressati a cofrotare il valore medio di due camioi i cui i le osservazioi i u camioe soo

Dettagli

Lezione 4. Risposte canoniche dei sistemi del primo e del secondo ordine

Lezione 4. Risposte canoniche dei sistemi del primo e del secondo ordine Lezione 4 Ripoe canoniche dei iemi del primo e del econdo ordine Parameri caraeriici della ripoa allo calino Per ripoe canoniche i inendono le ripoe dei iemi dinamici ai egnali coiddei canonici (impulo,

Dettagli

I numeri complessi. Pagine tratte da Elementi della teoria delle funzioni olomorfe di una variabile complessa

I numeri complessi. Pagine tratte da Elementi della teoria delle funzioni olomorfe di una variabile complessa I umeri complessi Pagie tratte da Elemeti della teoria delle fuzioi olomorfe di ua variabile complessa di G. Vergara Caffarelli, P. Loreti, L. Giacomelli Dipartimeto di Metodi e Modelli Matematici per

Dettagli

TEMPORIZZATORE CON Ic NE 555 ( a cura del prof A. GARRO ) SCHEMA A BLOCCHI : NE555 1 T. reset (4) VCC R6 10K. C5 10uF

TEMPORIZZATORE CON Ic NE 555 ( a cura del prof A. GARRO ) SCHEMA A BLOCCHI : NE555 1 T. reset (4) VCC R6 10K. C5 10uF TEMPOIZZATOE CON Ic NE 555 ( a cura del prof A GAO ) SCHEMA A BLOCCHI : M (8) NE555 00K C7 00uF STAT S 4 K C6 0uF (6) (5) () TH C T A B 0 0 Q S Q rese T DIS (7) OUT () 0 T T09*()*C7 (sec) GND () (4) 6

Dettagli

TELEGESTIONE E CONTROLLO DI QUALUNQUE TIPO DI CALDAIE E BRUCIATORI PER QUALUNQUE TIPO DI IMPIANTO

TELEGESTIONE E CONTROLLO DI QUALUNQUE TIPO DI CALDAIE E BRUCIATORI PER QUALUNQUE TIPO DI IMPIANTO NUMERO 2 del 23.04.08 COSER COSER IME Applicazioni Apparecchiature Numero 2 del 23-04-08 APPLICAZIONI APPARECCHIAURE E IMPIANI LE VARIE SOLUZIONI SARANNO ELENCAE NEL MODO PIÙ SINEICO POSSIBILE. ROVAA LA

Dettagli

Problema 1: Una collisione tra meteoriti

Problema 1: Una collisione tra meteoriti Problema : Una colliione ra meeorii Problemi di imulazione della econda prova di maemaica Eami di ao liceo cienifico 5 febbraio 05 Lo udene deve volgere un olo problema a ua cela Tempo maimo aegnao alla

Dettagli

Test non parametrici. sono uguali a quelle teoriche. (probabilità attesa), si calcola la. , cioè che le frequenze empiriche

Test non parametrici. sono uguali a quelle teoriche. (probabilità attesa), si calcola la. , cioè che le frequenze empiriche est o parametrici Il test di Studet per uo o per due campioi, il test F di Fisher per l'aalisi della variaza, la correlazioe, la regressioe, isieme ad altri test di statistica multivariata soo parte dei

Dettagli

Capitolo 8 Le funzioni e le successioni

Capitolo 8 Le funzioni e le successioni Capitolo 8 Le fuzioi e le successioi Prof. A. Fasao Fuzioe, domiio e codomiio Defiizioe Si chiama fuzioe o applicazioe dall isieme A all isieme B ua relazioe che fa corrispodere ad ogi elemeto di A u solo

Dettagli

Laboratorio di Algoritmi e Strutture Dati

Laboratorio di Algoritmi e Strutture Dati Laboraorio di Algorimi e Sruure Dai Aniello Murano hp://people.na.infn.i people.na.infn.i/ ~murano/ 1 Algorimi per il calcolo di percori minimi u un grafo 1 Un emplice problema Pr oblema: Supponiamo che

Dettagli

1. L'INSIEME DEI NUMERI REALI

1. L'INSIEME DEI NUMERI REALI . L'INSIEME DEI NUMERI REALI. I pricipli isiemi di umeri Ripredimo i pricipli isiemi umerici N, l'isieme dei umeri turli 0; ; ; ; ;... L'ide ituitiv di umero turle è ssocit l prolem di cotre e ordire gli

Dettagli

SERIE NUMERICHE. (Cosimo De Mitri) 1. Definizione, esempi e primi risultati... pag. 1. 2. Criteri per serie a termini positivi... pag.

SERIE NUMERICHE. (Cosimo De Mitri) 1. Definizione, esempi e primi risultati... pag. 1. 2. Criteri per serie a termini positivi... pag. SERIE NUMERICHE (Cosimo De Mitri. Defiizioe, esempi e primi risultati... pag.. Criteri per serie a termii positivi... pag. 4 3. Covergeza assoluta e criteri per serie a termii di sego qualsiasi... pag.

Dettagli

NOTA METODOLOGICA SUL MODELLO PREVISIVO EXCELSIOR PER GLI ANNI 2013-2017

NOTA METODOLOGICA SUL MODELLO PREVISIVO EXCELSIOR PER GLI ANNI 2013-2017 NOTA METODOLOGICA SUL MODELLO PREVISIVO EXCELSIOR PER GLI ANNI 2013-2017 1 SOMMARIO PREMESSA... 3 1. IL MODELLO ECONOMETRICO PER LA STIMA DEGLI STOCK SETTORIALI... 3 Foni... 3 Meodologia... 3 La formulazione

Dettagli

CONCETTI BASE DI STATISTICA

CONCETTI BASE DI STATISTICA CONCETTI BASE DI STATISTICA DEFINIZIONI Probabilità U umero reale compreso tra 0 e, associato a u eveto casuale. Esso può essere correlato co la frequeza relativa o col grado di credibilità co cui u eveto

Dettagli

LEZIONI DI MATEMATICA PER I MERCATI FINANZIARI VALUTAZIONE DI TITOLI OBBLIGAZIONARI E STRUTTURA PER SCADENZA DEI TASSI DI INTERESSE

LEZIONI DI MATEMATICA PER I MERCATI FINANZIARI VALUTAZIONE DI TITOLI OBBLIGAZIONARI E STRUTTURA PER SCADENZA DEI TASSI DI INTERESSE LEZIONI DI MATEMATICA PER I MERCATI FINANZIARI Dipartimeto di Sieze Eoomihe Uiversità di Veroa VALUTAZIONE DI TITOLI OBBLIGAZIONARI E STRUTTURA PER SCADENZA DEI TASSI DI INTERESSE Lezioi di Matematia per

Dettagli

Lezione n.7. Variabili di stato

Lezione n.7. Variabili di stato Lezione n.7 Variabili di sao 1. Variabili di sao 2. Funzione impulsiva di Dirac 3. Generaori impulsivi per variabili di sao disconinue 3.1 ondizioni iniziali e generaori impulsivi In quesa lezione inrodurremo

Dettagli

5. Il lavoro di un gas perfetto

5. Il lavoro di un gas perfetto 5. Il lavoro d un gas perfetto ome s esprme l energa nterna d un gas perfetto? Un gas perfetto è l sstema pù semplce che possamo mmagnare: le nterazon a dstanza fra le molecole sono così debol da essere

Dettagli

1. Integrazione di funzioni razionali fratte

1. Integrazione di funzioni razionali fratte . Integazone d fnzon azonal fatte P S songa d vole calcolae n ntegale del to: d Q ove P e Q sono olno nell ndetenata d gado assegnato. Sonao ce: P a n n a n n a a Q b b b b oleent s etod d ntegazone I

Dettagli

Progetto Lauree Scientifiche. La corrente elettrica

Progetto Lauree Scientifiche. La corrente elettrica Progetto Lauree Scentfche La corrente elettrca Conoscenze d base Forza elettromotrce Corrente Elettrca esstenza e resstvtà Legge d Ohm Crcut 2 Una spra d rame n equlbro elettrostatco In un crcuto semplce

Dettagli

Leggere i dati da file

Leggere i dati da file Esempo %soluzon d una equazone d secondo grado dsp('soluzon d a^+b+c') anput('damm l coeffcente a '); bnput('damm l coeffcente b '); cnput('damm l coeffcente c '); deltab^-4*a*c; f delta0 dsp('soluzon

Dettagli

Il condensatore. Carica del condensatore: tempo caratteristico

Il condensatore. Carica del condensatore: tempo caratteristico Il condensaore IASSUNTO: apacia ondensaori a geomeria piana, cilindrica, sferica La cosane dielerica ε r ondensaore ceramico, a cara, eleroliico Il condensaore come elemeno di circuio: ondensaori in serie

Dettagli

l = 0, 1, 2, 3,,, n-1n m = 0, ±1,

l = 0, 1, 2, 3,,, n-1n m = 0, ±1, NUMERI QUANTICI Le autofuzioi soo caratterizzate da tre parametri chiamati NUMERI QUANTICI e soo completamete defiite dai loro valori: : umero quatico pricipale l : umero quatico secodario m : umero quatico

Dettagli

Capitolo Decimo SERIE DI FUNZIONI

Capitolo Decimo SERIE DI FUNZIONI Capitolo Decimo SERIE DI FUNZIONI SUCCESSIONI DI FUNZIONI I cocetti di successioe e di serie possoo essere estesi i modo molto aturale al caso delle fuzioi DEFINIZIONE Sia E u sottoisieme di  e, per ogi

Dettagli

4. RISPOSTA SISMICA DI SISTEMI MDOF

4. RISPOSTA SISMICA DI SISTEMI MDOF Corso Igegera Ssca - a.a. 9/ ott. g. Isaa Cleete ott. g. Chara Beo 4. RISPOSA SISICA DI SISEI DO Ottobre 9 v.. - Pag. 4. - Rsposta ssca sste DO 4. attore strttra Secoo le NC8 l fattore strttra q che tee

Dettagli

La sicurezza sul lavoro: obblighi e responsabilità

La sicurezza sul lavoro: obblighi e responsabilità La sicurezza sul lavoro: obblighi e resposabilità Il Testo uico sulla sicurezza, Dlgs 81/08 è il pilastro della ormativa sulla sicurezza sul lavoro. I sostaza il Dlgs disciplia tutte le attività di tutti

Dettagli

Esercizio 1 ( es 1 lez 11) La matrice è diagonalizzabile: verificare, trovando la matrice diagonalizzante, che A è simile a A.

Esercizio 1 ( es 1 lez 11) La matrice è diagonalizzabile: verificare, trovando la matrice diagonalizzante, che A è simile a A. Eserciio ( es le La marice è diagonaliabile: verificare, rovando la marice diagonaliane, che è simile a. Esisono re auovalori: mol.alg(- dim V - ; mol.alg( dim V ; mol.alg(- dim V -. Esise una marice simile

Dettagli

Unità Didattica N 25. La corrente elettrica

Unità Didattica N 25. La corrente elettrica Untà Ddattca N 5 : La corrente elettrca 1 Untà Ddattca N 5 La corrente elettrca 01) Il problema dell elettrocnetca 0) La corrente elettrca ne conduttor metallc 03) Crcuto elettrco elementare 04) La prma

Dettagli

Misura della distanza focale. di una lente convergente. Metodo di Bessel

Misura della distanza focale. di una lente convergente. Metodo di Bessel Zuccarello Francesco Laboratoro d Fsca II Msura della dstanza focale d una lente convergente Metodo d Bessel A.A. 003-004 Indce Introduzone..pag. 3 Presuppost Teorc.pag. 4 Anals de dat.pag. 8. Modo d operare...pag.

Dettagli

4. Metodo semiprobabilistico agli stati limite

4. Metodo semiprobabilistico agli stati limite 4. Metodo seiprobabilistico agli stati liite Tale etodo cosiste el verificare che le gradezze che ifluiscoo i seso positivo sulla, valutate i odo da avere ua piccolissia probabilità di o essere superate,

Dettagli

COMPORTAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE

COMPORTAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE COMPORTAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE Durane un erreoo, le oscillazioni del erreno di fondazione provocano nelle sovrasani sruure delle oscillazioni forzae. Quando il erreoo si arresa, i ovieni della sruura

Dettagli

La rappresentazione dei numeri. La rappresentazione dei numeri. Aritmetica dei calcolatori. La rappresentazione dei numeri

La rappresentazione dei numeri. La rappresentazione dei numeri. Aritmetica dei calcolatori. La rappresentazione dei numeri Artmetca de calcolator Rappresentazone de numer natural e relatv Addzone e sommator: : a propagazone d rporto, veloce, con segno Moltplcazone e moltplcator: senza segno, con segno e algortmo d Booth Rappresentazone

Dettagli

L OFFERTA DI LAVORO 1

L OFFERTA DI LAVORO 1 L OFFERTA DI LAVORO 1 La famiglia come foritrice di risorse OFFERTA DI LAVORO Notazioe utile: T : dotazioe di tempo (ore totali) : ore dedicate al tempo libero l=t- : ore dedicate al lavoro : cosumo di

Dettagli

Corrente elettrica e circuiti

Corrente elettrica e circuiti Corrente elettrca e crcut Generator d forza elettromotrce Intenstà d corrente Legg d Ohm esstenza e resstvtà esstenze n sere e n parallelo Effetto termco della corrente Legg d Krchhoff Corrente elettrca

Dettagli

8) Sia Dato un mazzo di 40 carte. Supponiamo che esso sia mescolato in modo

8) Sia Dato un mazzo di 40 carte. Supponiamo che esso sia mescolato in modo ESERCIZI DI CALCOLO DELLE PROBABILITÁ ) Qual e la probabilita che laciado dadi a facce o esca essu? Studiare il comportameto asitotico di tale probabilita per grade. ) I u sacchetto vi soo 0 pallie biache;

Dettagli

Valore di costo procedimen+ sinte+ci

Valore di costo procedimen+ sinte+ci Corso di valutazione es+ma+va del proge5o Clasa a.a. 2012/13 Valore di costo procedimen+ sinte+ci Docente Collaboratore prof. Stefano Stanghellini arch. Pietro Bonifaci Il mercato delle costruzioni LE

Dettagli

aleatoria; se è nota la sua densità di probabilità ad essa si può associare una valore medio statistico. La grandezza così definita: (III.1.

aleatoria; se è nota la sua densità di probabilità ad essa si può associare una valore medio statistico. La grandezza così definita: (III.1. Caitolo III VALORI MEDI. SAZIONARIEÀ ED ERGODICIÀ III. - Mdi tatitich dl rimo ordi. Sia f( ) ua fuzio cotiua i aoci al gal alatorio (, t ζ ) la uatità dfiita dalla y f[(, t ζ )]. Ea idividua, a ua volta,

Dettagli

( ) ( ) ( ) ( ) ( ) CAPITOLO VII DERIVATE. (3) D ( x ) = 1 derivata di un monomio con a 0

( ) ( ) ( ) ( ) ( ) CAPITOLO VII DERIVATE. (3) D ( x ) = 1 derivata di un monomio con a 0 CAPITOLO VII DERIVATE. GENERALITÀ Defiizioe.) La derivata è u operatore che ad ua fuzioe f associa u altra fuzioe e che obbedisce alle segueti regole: () D a a a 0 0 0 derivata di u moomio D 6 D 0 D ()

Dettagli

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia Una voce oco a / Barbiere di Siviglia Andante 4 3 RÔ tr tr tr 4 3 RÔ & K r # Gioachino Rossini # n 6 # R R n # n R R R R # n 8 # R R n # R R n R R & & 12 r r r # # # R Una voce oco a qui nel cor mi ri

Dettagli

Buon appetito 3. comunicazione. grammatica. vocabolario Espresso. bene / buono

Buon appetito 3. comunicazione. grammatica. vocabolario Espresso. bene / buono Buon appeio comunicazione Cosa desidera? Vorrei solo un primo Che cosa avee oggi? Prende un caffè? Scusi, mi pora ancora un po di pane? Il cono, per coresia È possibile prenoare un avolo? grammaica I verbi

Dettagli

Verifica d Ipotesi. Se invece che chiederci quale è il valore di una media in una popolazione (stima. o falsa? o falsa?

Verifica d Ipotesi. Se invece che chiederci quale è il valore di una media in una popolazione (stima. o falsa? o falsa? Verifica d Iotesi Se ivece che chiederci quale è il valore ua mea i ua oolazioe (stima utuale Se ivece e itervallo che chiederci cofideza) quale è il avessimo valore u idea ua mea su quello i ua che oolazioe

Dettagli

Relazioni tra variabili: Correlazione e regressione lineare

Relazioni tra variabili: Correlazione e regressione lineare Dott. Raffaele Casa - Dpartmento d Produzone Vegetale Modulo d Metodologa Spermentale Febbrao 003 Relazon tra varabl: Correlazone e regressone lneare Anals d relazon tra varabl 6 Produzone d granella (kg

Dettagli

3.4 Tecniche per valutare uno stimatore

3.4 Tecniche per valutare uno stimatore 3.4 Teciche per valutare uo stimatore 3.4. Il liguaggio delle decisioi statistiche, stimatori corretti e stimatori cosisteti La teoria delle decisioi forisce u liguaggio appropriato per discutere sulla

Dettagli

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA ANUGA COLONIA 05-09 OTTOBRE 2013 Ragione Sociale Inviare a : all'attenzione di : Padiglione Koelnmesse Srl Giulia Falchetti/Alessandra Cola Viale Sarca 336 F tel. 02/86961336 Stand 20126 Milano fax 02/89095134

Dettagli

AcidSoft. Le nostre soluzioni. Innovazione

AcidSoft. Le nostre soluzioni. Innovazione AiSoft AiSoft ase alla passioe per l'iformatio teology e si oretizza i ua realtà impreitoriale, ua perfetta reazioe imia tra ooseza teia e reatività per realizzare progetti i grae iovazioe. Le ostre soluzioi

Dettagli

USUFRUTTO. 5) Quali sono le spese a carico dell usufruttuario

USUFRUTTO. 5) Quali sono le spese a carico dell usufruttuario USUFRUTTO 1) Che cos è l sfrtto e come si pò costitire? L sfrtto è il diritto di godimeto ( ovvero di possesso) di bee altri a titolo gratito ; viee chiamato sfrttario chi esercita tale diritto, metre

Dettagli

Scelta sotto incertezza

Scelta sotto incertezza Scelta sotto incertezza 1. Introduzione Nei capitoli 1 e 2 della microeconomia standard si studia la scelta dei consumatori e dei produttori, che hanno un informazione perfetta sulle circostanze che caratterizzano

Dettagli

Indagini sui coregoni del Lago Maggiore: Analisi sui pesci catturati nel 2010

Indagini sui coregoni del Lago Maggiore: Analisi sui pesci catturati nel 2010 Idagii sui coregoi del Lago Maggiore: Aalisi sui pesci catturati el 1 Rapporto commissioato dal Dipartimeto del territorio, Ufficio della caccia e della pesca, Via Stefao Frascii 17 51 Bellizoa Aprile

Dettagli

Devi fare una fattura elettronica alla PA? Tu fatturi, al resto ci pensiamo noi. Servizio Fatt PA Lextel

Devi fare una fattura elettronica alla PA? Tu fatturi, al resto ci pensiamo noi. Servizio Fatt PA Lextel Devi fare una fattura elettronica alla PA? Tu fatturi, al resto ci pensiamo noi. Servizio Fatt PA Lextel FATTURAZIONE ELETTRONICA Fa# PA è il servizio online di fa/urazione ele/ronica semplice e sicuro

Dettagli

SCALA DEI PESI ATOMICI RELATIVI E MEDI

SCALA DEI PESI ATOMICI RELATIVI E MEDI SCALA DEI PESI ATOMICI RELATIVI E MEDI La massa dei singoli atomi ha un ordine di grandezza compreso tra 10-22 e 10-24 g. Per evitare di utilizzare numeri così piccoli, essa è espressa relativamente a

Dettagli

Supponiamo, ad esempio, di voler risolvere il seguente problema: in quanti modi quattro persone possono sedersi l una accanto all altra?

Supponiamo, ad esempio, di voler risolvere il seguente problema: in quanti modi quattro persone possono sedersi l una accanto all altra? CALCOLO COMBINATORIO 1.1 Necessità del calcolo combiatorio Accade spesso di dover risolvere problemi dall'appareza molto semplice, ma che richiedoo calcoli lughi e oiosi per riuscire a trovare delle coclusioi

Dettagli

PENSIONI INPDAP COME SI CALCOLANO

PENSIONI INPDAP COME SI CALCOLANO Mii biblioteca de Il Giorale Ipdap per rederci coto e sapere di piu Mii biblioteca de Il Giorale Ipdap per rederci coto e sapere di piu PENSIONI INPDAP COME SI CALCOLANO I tre sistemi I cique pilastri

Dettagli

Lampade: MASTER SON-T PIA Plus

Lampade: MASTER SON-T PIA Plus 13, Seembre 10 Lampade: Plus Lampade ai vapori di sodio ad ala pressione di ala qualià realizzae con ecnologia PIA (Philips Inegraed Anenna). Vanaggi La ecnologia PIA aumena l'affidabilià e riduce il asso

Dettagli

Tassi a pronti ed a termine (bozza)

Tassi a pronti ed a termine (bozza) Tassi a pronti ed a termine (bozza) Mario A. Maggi a.a. 2006/2007 Indice 1 Introduzione 1 2 Valutazione dei titoli a reddito fisso 2 2.1 Titoli di puro sconto (zero coupon)................ 3 2.2 Obbligazioni

Dettagli

Motori maxon DC e maxon EC Le cose più importanti

Motori maxon DC e maxon EC Le cose più importanti Motori maxo DC e maxo EC Il motore come trasformatore di eergia Il motore elettrico trasforma la poteza elettrica P el (tesioe U e correte I) i poteza meccaica P mech (velocità e coppia M). Le perdite

Dettagli

). Per i tre casi indicati sarà allora: 1: L L 2

). Per i tre casi indicati sarà allora: 1: L L 2 apitolo 0 Enegia potenziale elettica Domane. Il lavoo pe spostae una caica ta ue punti è: L 0(! ). Pe i te casi inicati saà alloa: L (50! 00 ) (50 ) : 0 0 : L 0! 0 3: L 0! 0 [5 ( 5 )] (50 ) [ 0 ( 60 )]

Dettagli

La Valutazione della Ricerca nelle Università Italiane: la SUA-RD e le prospettive future.

La Valutazione della Ricerca nelle Università Italiane: la SUA-RD e le prospettive future. La Valutazione della Ricerca nelle Università Italiane: la SUA-RD e le prospettive future. Massimo Castagnaro Coordinatore AVA - Consiglio Direttivo ANVUR massimo.castagnaro@anvur.org Roma, 11.11.2014

Dettagli

Corso di matematica classe quinta-anno 2010-2011-Giunti scuola- Annarita Monaco 1

Corso di matematica classe quinta-anno 2010-2011-Giunti scuola- Annarita Monaco 1 Corso di matematica classe quinta-anno 2010-2011-Giunti scuola- Annarita Monaco 1 352*(77$=,21(','$77,&$ 3UHVHQWD]LRQH: Consolidiamo la conoscenza dei numeri naturali, decimali e interi relativi, dei procedimenti

Dettagli

Sistemi Dinamici Lineari. tempo-discreti

Sistemi Dinamici Lineari. tempo-discreti Ssem Dmc Ler u empo-dscre y u u B Δ C y y u 3 y 3 S. Mrsl-Lbell: Ssem ler empo-dscre pg. Defzoe d ssem dmco lere Gl sem d gress, s e usce soo spz veorl Vle l prcpo d sovrpposzoe degl effe L relzoe Igresso/So/Usc

Dettagli

MODELLI PER LA STRUTTURA A TERMINE DEI TASSI

MODELLI PER LA STRUTTURA A TERMINE DEI TASSI Alma Maer Sudiorum Universià di Bologna FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI Corso di Laurea in Maemaica Maeria di Tesi: Maemaica per le applicazioni economiche e finanziarie MODELLI PER

Dettagli

Sistemi LTI descrivibile mediante SDE (Equazioni alle Differenze Standard)

Sistemi LTI descrivibile mediante SDE (Equazioni alle Differenze Standard) Sistemi LTI descrivibile mediate SDE (Equazioi alle Differeze Stadard) Nella classe dei sistemi LTI ua sottoclasse è quella dei sistemi defiiti da Equazioi Stadard alle Differeze Fiite (SDE), dette così

Dettagli

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI

FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE. a cura di G. SIMONELLI FONDAMENTI TEORICI DEL MOTORE IN CORRENTE CONTINUA AD ECCITAZIONE INDIPENDENTE a cura di G. SIMONELLI Nel motore a corrente continua si distinguono un sistema di eccitazione o sistema induttore che è fisicamente

Dettagli

ESERCITAZIONE L adsorbimento su carbone attivo

ESERCITAZIONE L adsorbimento su carbone attivo ESERCITAZIONE adsorbimeto su carboe attivo ezioi di riferimeto: Processi basati sul trasferimeto di materia Adsorbimeto su carboi attivi Testi di riferimeto: Water treatmet priciples ad desi, WH Pricipi

Dettagli

Sommario lezioni di Probabilità versione abbreviata

Sommario lezioni di Probabilità versione abbreviata Sommario lezioi di Probabilità versioe abbreviata C. Frachetti April 28, 2006 1 Lo spazio di probabilità. 1.1 Prime defiizioi I possibili risultati di u esperimeto costituiscoo lo spazio dei campioi o

Dettagli

7 I convertitori Analogico/Digitali.

7 I convertitori Analogico/Digitali. 7 I converiori Analogico/Digiali. 7 1. Generalià Un volmero numerico, come si evince dal nome, è uno srumeno che effeua misure di ensione mediane una conversione analogicodigiale della grandezza in ingresso

Dettagli

Esame di Matematica 2 Mod.A (laurea in Matematica) prova di accertamento del 4 novembre 2005

Esame di Matematica 2 Mod.A (laurea in Matematica) prova di accertamento del 4 novembre 2005 Esame di Matematica 2 ModA (laurea i Matematica prova di accertameto del 4 ovembre 25 ESERCIZIO Si poga a 3 5 + 9 e b 2 4 6 + 6 ( (a Si determii d MCD(a, b e gli iteri m, Z tali che d ma + b co m < b ed

Dettagli

Liste di specie e misure di diversità

Liste di specie e misure di diversità Lte d pece e mure d dvertà Carattertche delle lte d pece I dat ono par, coè hanno molt valor null (a volte la maggoranza!) La gran parte delle pece preent è rara. I fattor ambental che nfluenzano la dtrbuzone

Dettagli

IL PIANETA TERRA. IL RETICOLATO TERRESTRE POLI: sono i punti di intersezione tra l asse terrestre e la superficie terrestre. s i pia i paralleli

IL PIANETA TERRA. IL RETICOLATO TERRESTRE POLI: sono i punti di intersezione tra l asse terrestre e la superficie terrestre. s i pia i paralleli IL PIANETA TERRA IL RETICOLATO TERRESTRE POLI: sono i punti di intersezione tra l asse terrestre e la superficie terrestre. s i pia i paralleli all a r e a su. EQUATORE: piano perpendic lare all i rotazione,

Dettagli

\ l o n g a r e \ RE5 INDICE - TITOLO PRIMO - NORME GENERALI

\ l o n g a r e \ RE5 INDICE - TITOLO PRIMO - NORME GENERALI \ l o n g a r e \ RE5 INDICE - TITOLO PRIMO - NORME GENERALI ART. 1 - OGGETTO DEL REGOL AMENTO EDI L I ZI O E RI CHI AMO AL L E DI SPOSI ZI ONI DI L EGGE E REGOL AMENTI - TITOLO SECONDO - DISCIPLINA DEGLI

Dettagli

ESERCIZI DI ELETTROTECNICA

ESERCIZI DI ELETTROTECNICA 1 esercizi in corrente continua completamente svolti ESERCIZI DI ELETTROTECNICA IN CORRENTE CONTINUA ( completamente svolti ) a cura del Prof. Michele ZIMOTTI 1 2 esercizi in corrente continua completamente

Dettagli

Messa a punto avanzata più semplice utilizzando Funzione Load Observer

Messa a punto avanzata più semplice utilizzando Funzione Load Observer Mea a punto avanzata più emplice utilizzando Funzione Load Oberver EMEA Speed & Poition CE Team AUL 34 Copyright 0 Rockwell Automation, Inc. All right reerved. Co è l inerzia? Tutti comprendiamo il concetto

Dettagli

Università degli studi di Pavia Facoltà di Economia a.a. 2014-2015

Università degli studi di Pavia Facoltà di Economia a.a. 2014-2015 Università degli studi di Pavia Facoltà di Economia a.a. 2014-2015 Corso di Economia Aziendale II modulo Capitolo 4 Lo scambio monetario e i valori scaturenti da esso 1 Stru%ura del corso Introduzione

Dettagli

PREFAZIONE. di Giuseppe Berto

PREFAZIONE. di Giuseppe Berto , PREFAZIONE d Guseppe Berto RICORDO DEL TERRAGLIO Quand'ero govane, e la vogla d grare l mondo m spngeva n terre lontane, a ch m chedeva notze del mo paese, rspondevo: l mo paese è una strada. In effett,

Dettagli

GIRO DELLA MORTE PER UN CORPO CHE ROTOLA

GIRO DELLA MORTE PER UN CORPO CHE ROTOLA 0. IL OETO D IERZIA GIRO DELLA ORTE ER U CORO CHE ROTOLA ell approfondimento «Giro della morte per un corpo che scivola» si esamina il comportamento di un punto materiale che supera il giro della morte

Dettagli