Il credito al consumo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il credito al consumo"

Transcript

1 Il crdito al consumo Anna Vizzari Scnario di rifrimnto I lttori di ricordranno ch abbiamo ddicato il focus dl numro 2/2006 proprio al crdito al consumo. Oggi, a distanza di circa du anni, aggiorniamo i dati dl nostro lavoro con ultriori spunti di riflssion. Ngli ultimi 5 anni, il crdito al consumo in Italia è crsciuto a ritmi molto lvati (circa +18% l anno). Fig. 1 Il crdito al consumo in Italia ( ) Font: laborazion Altroconsumo su dati Banca d Italia. consistnz in milioni di uro Dall ultimo Bollttino statistico dlla Banca d Italia risultano rogati, a giugno 2007, milioni di uro sotto forma di crdito al consumo. In bas ai dati di Assofin, i volumi sono così suddivisi: 39% in prstiti finalizzati pr l acquisto di auto moto, 11% in altri prstiti finalizzati, 33% in prstiti dirtti (prsonali cssioni), 17% in cart rvolving. Si tratta di un crdito ancora buono, con poch soffrnz. I dbiti finanziari dll famigli a fin 2006 sono crsciuti dll 11%, raggiungndo quota 480 miliardi di uro. Un altro dato di- Anna Vizzari Altroconsumo Associazion Indipndnt di Consumatori 135

2 mostra la crscita dl mrcato italiano dl crdito all famigli (inclusi i mutui), ma al contmpo il suo distacco da altri pasi uropi: l indbitamnto in Italia ha ormai suprato il limit-soglia di 1/3 dl rddito (mdiamnt, su 100 uro di rddito disponibil, 49 sono dstinati alla rstituzion di finanziamnti in corso), mntr nl rsto dll Europa l indbitamnto varia dal 62% di francsi al 129% (suprior al rddito) dgli inglsi (dati Bollttino conomico dlla Banca d Italia). L soffrnz rapprsntano lo 0,8% di prstiti. Il mrcato italiano dl crdito al consumo è ancora limitato, s confrontato con qullo dgli altri pasi uropi (4,5% dl PIL, contro 10,4% dlla Grmania, 17,2% dlla Gran Brtagna, 8,5% dlla Spagna, 8,3% dlla Francia). Si tratta, dunqu, di un mrcato con grandi potnzialità di crscita. È un mrcato, prò, con grossi problmi di trasparnza dll offrta di risptto dlla normativa a tutla dl consumator. Esistono dal 1992 (quindi da bn 15 anni) lggi ch dovrbbro tutlar il consumator ch dcid di acquistar un prodotto di crdito al consumo; si tratta purtroppo di una normativa poco rispttata, spsso addirittura ignorata dagli opratori dl sttor ch prsnta pr alcuni asptti di vuoti lgislativi. Qusta crscita così rapida spon poi alcuni consumatori al rischio di sovraindbitamnto, soprattutto quando l offrta avvin in manira poco trasparnt. Da una nostra rcnt indagin statistica risulta ch circa il 30% dgli italiani ch hanno finanziamnti utilizza pr pagar l rat più dl 33% dl suo rddito mnsil. Si tratta, dunqu, di prson pr l quali potrbb ssr ditro l angolo il rischio dl sovraindbitamnto. Scondo Altroconsumo, la crscita dl mrcato dl crdito al consumo in Italia, indipndntmnt dall ragioni ch la dtrminano, impon l adozion urgnt di misur più fficaci di qull attualmnt sistnti, al fin di accrscr l informazion di consumatori, la trasparnza dll offrt, la corrttzza di mssaggi pubblicitari. Il mrcato ncssita di trasparnza pr garantir l ffttiva concorrnza tra gli opratori: solo così l offrta sarà smpr più comptitiva pr il consumator final ch si indbita. L inchist di Altroconsumo 136 È in alcuni sttori dtrminanti ch l offrta pcca particolarmnt in trmini di trasparnza risptto dlla normativa: i prstiti finalizzati (ch, com abbiamo visto, rapprsntano la mtà dl mrcato dl crdito al consumo) l cart rvolving (17% dl mrcato, in fort crscita: l anno scorso scondo i dati dll Ossrvatorio sull Cart di Crdito, si è avuta una crscita dll 11% dll cart rvolving). Proprio qusti sttori vngono monitorati di continuo da Altroconsumo con indagini sul campo.

3 Fig. 2 Il crdito al consumo in Italia nl 2007 Font: dati Banca d Italia Assofin. Prstiti finalizzati Nl corso dl 2005 dl 2007, Altroconsumo ha svolto du inchist sul mrcato di prstiti finalizzati, dall quali è mrso ch l scorrttzz, la disinformazion, l carnz normativ, più in gnral, l zon d ombra sono ancora molt. Fig. 3 L nostr indagini prstiti finalizzati: cfr Font: laborazion Altroconsumo. Nl 2005 abbiamo visitato, ni panni di un possibil acquirnt di divrs tipologi di prodotti (bicicltt, tv al plasma, condizionatori), 116 srcizi commrciali di si città italian (Milano, Roma, Torino, Napoli, Bari Bologna), raccoglindo informazioni sui prstiti finalizzati all acquisto di prodotti. Stssa cosa abbiamo fatto dal gnnaio 2007, ampliando il campion, quindi, visitando 185 srcizi commrciali di 8 città italian (l stss dll inchista dl 2005, più Brscia Gnova). Nl 2005 di 116 srcizi commrciali tstati solo 55 hanno dichiarato un TAEG ch poi è risultato ssr qullo ral in bas ai nostri calcoli. In 27 ngozi 137

4 non si è avuta nssuna informazion sul TAEG in 34 il TAEG dichiarato ra più basso di qullo ral. Ciò significa ch un consumator avva allora il 61% di probabilità di ricvr informazioni non corrtt o non saurinti sul finanziamnto ch stava pr sottoscrivr. La situazion è pggiorata nll inchista dl 2007; di 185 srcizi visitati, 41 non hanno dichiarato nssun TAEG 93 un TAEG divrso da qullo ffttivo (calcolato tnndo conto dll rat, dll sps, dll anticipo, dlla durata dl capital finanziato). Dunqu risulta ch il consumator ch crca un prstito finalizzato ha oggi il 72% dll probabilità di ricvr un informazion non corrtta o non saurint. Risulta, inoltr, sistr una vra propria ostilità da part dgli addtti al finanziamnto ni confronti di chi chid informazioni; è com s il consumator si accusass di ccssiva pignolria. Abbiamo prfino potuto riscontrar poca profssionalità nl prsonal ch offr i prstiti prsso gli srcizi visitati (si confond il TAN con il TAEG, non si conoscono l voci di spsa tipich). Una situazion ch dovrbb spingr l finanziari a invstir una part di loro crscnti introiti in corsi di formazion pr gli addtti di ngozi in collgamnti tlmatici ch prmttano di conoscr il TAEG di quanto proposto. Prstiti finalizzati auto Abbiamo svolto la stssa inchista prsso i concssionari auto; ricordiamo ch i prstiti finalizzati all acquisto di auto moto raprsntano il 39% dl mrcato dl crdito al consumo sono anch l prim form di crdito al consumo ch hanno avuto larga diffusion in Italia. Nl corso dl ms di giugno 2007, abbiamo visitato i concssionari dll principali compagni automobilistich pr raccoglir informazioni sull form di finanziamnto finalizzato disponibili pr l acquisto dll auto. In 3 gross città italian (Milano, Roma Napoli) abbiamo visitato in total 84 concssionari raccolto 100 offrt di finanziamnto. Anch qui la situazion non è rosa: crto, risptto ad altr form di prstito finalizzato, abbiamo riscontrato una maggior profssionalità dgli addtti alla vndita. Comunqu anch in qusto caso è assai comun ch non vnga data alcuna informazion sul TAN il TAEG dl prstito (non ci hanno dato indicazioni sul TAEG in 35 concssionari sull 84 visitat, il 41,67% dl campion). Quando il TAEG è dichiarato dal vnditor, spsso è diffrnt da qullo poi ffttivo calcolato tnndo conto dll rat da pagar dll sps ch transitano sul finanziamnto. Qusto è accaduto in 48 dll 84 concssionari visitat (più dl 50%, quindi). Qusto dato confrma, dunqu, quanto sia difficil pr il consumator riuscir a rcuprar informazioni corrtt sul finanziamnto ch andrà a sottoscrivr. 138

5 Prstiti finalizzati onlin La mancanza di trasparnza risulta amplificata pggiorata quando i prstiti finalizzati riguardano gli acquisti onlin, quindi, vngono sottoscritti via Intrnt. Anch a qusto riguardo abbiamo dnunciato sri problmi di trasparnza nll offrta grazi a una nostra inchista svolta a fbbraio 2007 su 26 siti di commrcio lttronico, ch prmttono di pagar gli acquisti in rt con un prstito finalizzato anch sso fatto onlin. Si tratta di un offrta carattrizzata da una sorta di oligopolio. Abbiamo riscontrato ch l offrt di finanziamnto di 26 siti rano di du istituzioni finanziari; qusto mrcato ristrtto ovviamnt amplifica i problmi. Abbiamo rilvato il mancato risptto dlla normativa in tma di trasparnza (provvdimnto BDI dl 25 luglio 2003). Scondo tali disposizioni, chi offr al pubblico un srvizio finanziario pr conto di una banca o di una finanziaria dv mttr a disposizion dlla clintla i foglitti informativi datati aggiornati. Grav anch la mancanza dll informazion prcontrattual. Smpr la normativa in tma di trasparnza affrma ch il clint, prima dlla conclusion dl contratto, dv avr la possibilità di avr una copia dll condizioni contrattuali valid pr la stipula. Anch quando si usa Intrnt, la copia dv ssr rsa disponibil onlin. Ebbn, nssuno di siti da noi visitati dà qusta possibilità (ricordiamo ch la copia dv ssr a disposizion dl clint nl sito in cui fa gli acquisti pr cui chid il finanziamnto, invc, copia dl contratto la si può visionar - com risulta dalla nostra inchista - solo sul sito dlla finanziaria cui si vin trasfriti dopo avr concluso l ordin, quindi, dopo avr già sclto il pagamnto ratal con qulla finanziaria). Sgnaliamo, infin, il caso di un sito ch dà la possibilità, unico tra qulli visitati, di accdr a un facsimil dl contratto di finanziamnto, ma si tratta purtroppo di un documnto dl tutto illgibil sia a vido sia stampato. Com dir ch, formalmnt, il sito risptta la normativa sull informativa prcontrattual, ma nlla sostanza si tratta di una bffa. L cart di crdito rvolving Qui l carnz di trasparnza dll offrta sono amplificat dalla natura dl contratto combinato tipico di qusto strumnto: insim carta di pagamnto forma di finanziamnto di crdito al consumo. L cart di crdito rvolving hanno conosciuto grossa fortuna in Italia. Nlla maggior part di casi, si tratta prò di cart ch hanno tassi d intrss di molto supriori a qulli di prstiti prsonali o agli scoprti di conto corrnt. Analizzando l condizioni di ratizzazion di 105 cart, abbiamo calcolato il TAEG pr una spsa di uro ( un fido, limit di spsa mnsil, di uro). 139

6 Fig. 4 L cart di crdito rvolving: Indicator Sinttico dl Costo (ISC) dichiarato calcolato Font: laborazion Altroconsumo. * Fido di 1500 uro - Spsa di 1000 uro Nl calcolar il TAEG abbiamo considrato anch il costo di invio dll stratto conto (s la spsa foss pagata in un unica soluzion piuttosto ch a rat si avrbb un solo stratto conto non il numro ncssario pr pagar a rat tutto il dbito). Nl dcrto di dfinizion dl TAEG si affrma, d altra part, ch sso va calcolato considrando tutt l sps ch incidono sul finanziamnto ch non ci sarbbro s non si pagass a rat. Nlla nuova dirttiva sul crdito al consumo anch il costo di invio dll stratto conto fa part dll indicator complssivo dl costo dl finanziamnto. Dtto qusto, il TAEG mdio dichiarato dagli nti mittnti è pari al 17,07%; il TAEG mdio da noi calcolato, tnndo conto anch dll sps di invio dll stratto conto, è il 19,30% (va da un minimo dl 6,60% applicato dalla carta Cral Tlcomunicazioni card mssa da Banca Antoniana Popolar Vnta al 25,19% applicato da Barclays PLC alla ratizzazion con l su cart di crdito). C è, dunqu, una diffrnza di circa du punti prcntuali tra l Indicator Sinttico dl Costo (ISC, ch è il TAEG dll cart rvolving) dichiarato qullo calcolato considrando anch l sps di invio dll stratto conto. L autorità il controllo dl mrcato 140 Esistono, comunqu, dll normativ a tutla dl consumator ch purtroppo molti opratori non rispttano. A qusto punto, è ssnzial il ruolo dll autorità di controllo ch, com parti trz, dovrbbro garantir il buon funzionamnto dl sistma tutlar soprattutto i diritti dll anllo dbol: il consumator. Sono tr l autorità chiamat a monitorar d, vntualmnt, sanzionar gli opratori dl sttor. Innanzitutto l Autorità Garant dlla Concorrnza dl. L An-

7 titrust ha, a nostro avviso, un ruolo fondamntal nlla tutla dl consumator ch si rivolg al crdito al consumo. Infatti dovrbb controllar la vridicità dgli annunci pubblicitari intrdir i mssaggi ch non riportano o riportano in manira scorrtta il TAEG dl finanziamnto. D altra part, la Banca d Italia dovrbb, invc, sanzionar i soggtti ch non rispttano il Tsto Unico Bancario non admpiono ai prctti prvisti dall art. 123 dl TUB pr gli annunci pubblicitari, mntr l Antritrust dovrbb bloccar proprio qugli annunci prché ingannvoli pr il consumator. La Banca d Italia il Ministro dllo Sviluppo Economico sono, infin, l du autorità chiamat dalla lgg a controllar ch i finanziamnti vngano concssi da soggtti abilitati autorizzati. A nostro avviso dovrbbro srcitar maggiormnt qusta loro funzion di controllo, facndo ispzioni continu anch ngli srcizi commrciali dov smpr più spsso il crdito al consumo vin offrto al consumator. Dovrbbro anch monitorar l offrta dl crdito, quindi, vrificar la comptnza profssional di chi offr finanziamnti di crdito al consumo. L istanz di Altroconsumo: liminar l incrtzz normativ aumntar la trasparnza Com si è più volt ribadito, l offrta di crdito al consumo in Italia ha sri problmi di trasparnza di risptto dlla normativa sistnt. Nl corso dgli anni abbiamo chisto più volt all Autorità di intrvnir pr cambiar la situazion. Abbiamo, quindi, accolto favorvolmnt l intrvnto dl Govrno ch a luglio 2007 ha manato il D.d.L. sul crdito al consumo con intrssanti novità, ch vanno tutt nlla dirzion auspicata da Altroconsumo di maggior trasparnza nll offrta, puntando l indic su pubblicità più chiar di valor, una nuova dfinizion dl TAEG, un maggior controllo sugli opratori di mrcato. Il D.d.L. dl Govrno in alcuni asptti anticipa l novità dlla nuova dirttiva sul crdito al consumo la cui dfinitiva approvazion dovrbb avvnir smpr nl corso dl Nl frattmpo, prò, il consumator dv ssr ducato a utilizzar gli strumnti di tutla di suoi diritti mssi a disposizion dall attual normativa. Il TAEG A nostro avviso, è importantissimo pr il consumator conoscr il TAEG di un finanziamnto, a maggior ragion s di piccolo importo (com accad pr la maggior part di prstiti finalizzati). Infatti, il TAEG comprnd, oltr al tasso d intrss, tutt l sps ch il clint dv pagar all oprator. Sps ch 141

8 spsso sono fiss ch, quindi, incidono molto sul costo di un finanziamnto di basso ammontar. Purtroppo l nostr inchist sul campo dimostrano ch riuscir a rcuprar il TAEG, soprattutto un TAEG vro, è un imprsa in molti casi impossibil. Il contratto La lgg è chiara: non possono ssr applicat al clint sps divrs da qull risultanti pr iscritto dal contratto firmato dal clint stsso. Dunqu, consigliamo ai consumatori di prndrsi dl tmpo pr lggr attntamnt il contratto prima di firmarlo. Esist una lgg spcifica (la Lgg sulla trasparnza dl 2003), ch impon agli opratori di crdito al consumo di consgnar al clint ch n faccia richista l informativa prcontrattual con una copia anch dl contratto ch dovrà ssr firmato. Anch in qusto, caso l inchist sul campo di Soldi&Diritti hanno dimostrato ch si tratta di un diritto non srcitabil; gli opratori non consgnano nlla maggior part di casi l informativa prcontrattual. E paradossalmnt qusto diritto è ancora mno srcitabil su Intrnt: ffttivamnt onlin si vidnziano comportamnti ch normalmnt non sono carattristici di prstiti. Pr smpio l sps di incasso rata; sono nlla maggior part di casi scomparsi dai finanziamnti di tipo tradizional, invc, sono prsnti, anch con cifr rilvanti, onlin. Il confronto S ci si prnd un po di tmpo prima di firmar, allora, raccoglindo i TAEG i contratti si può scglir la soluzion miglior pr il proprio caso. Confrontar l offrt, avndo sufficinti informazioni, è una cosa ssnzial da far pr vitar brutt sorprs. Il livllo massimo di tassi 142 Ogni tr msi, la Banca d Italia pubblica l rilvazioni sui tassi mdi di mrcato pr vari tipologi di finanziamnto. Qusta rilvazion è intrssant pr avr un ida dlla situazion di mrcato, quindi, pr stanar comportamnti illgali; infatti, aumntando dlla mtà il tasso mdio, si trova il tasso massimo ai fini dll usura. Pr lgg, il tasso ch supra il tasso usuraio si considra com non apposto (srv una sntnza dl giudic) vin sostituito, scondo il dttato dlla Lgg dl 1992, dal tasso nominal minimo di BOT pr i 12 msi prcdnti la data dl finanziamnto pari pr il 2006 al 2,72%.

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci Consumatori in cifr Tariff dll prstazioni sanitari nll divrs rgioni italian Laura Filippucci La rcnt proposta dl Govrno di aggiornar il tariffario dll prstazioni sanitari di laboratorio ha sollvato un

Dettagli

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale Il punto sulla libralizzazion dl mrcato postal Andra Grillo Il punto di vista di Post Italian sul procsso di libralizzazion l implicazioni concorrnziali; l carattristich dl srvizio univrsal nll ambito

Dettagli

Le problematiche della consulenza finanziaria

Le problematiche della consulenza finanziaria L problmatich dlla consulnza finanziaria Anna Vizzari MIFID: una dirttiva a tutla di piccoli risparmiatori? MIFID è l acronimo di Markt in Financial Instrumnts Dirctiv. Individua una dirttiva dll Union

Dettagli

Big Switch: prospettive nel mercato elettrico italiano

Big Switch: prospettive nel mercato elettrico italiano Big Switch: prospttiv nl mrcato lttrico italiano Ottavio Slavio I mrcati lttrici libralizzati non smpr consntono ai consumatori finali di trarr vantaggio dalla concorrnza tra i produttori. Il caso ingls

Dettagli

Il paradosso dei carburanti in Italia. Marco Bulfon

Il paradosso dei carburanti in Italia. Marco Bulfon Consumatori in cifr Il paradosso di carburanti in Italia Marco Bulfon I carburanti hanno un norm incidnza sull inflazion gnral. È pr qusta ragion ch la dinamica di loro przzi è così important. Nl momnto

Dettagli

Lezione 16 (BAG cap. 15) Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia. Schema Lezione

Lezione 16 (BAG cap. 15) Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia. Schema Lezione Lzion 6 (BAG cap. 5) Mrcati finanziari aspttativ Corso di Macroconomia Prof. Guido Ascari, Univrsità di Pavia Schma Lzion Ruolo dll aspttativ nl dtrminar ii przzi di azioni obbligazioni Sclta fra tanti

Dettagli

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta REDATTO: APPROVATO: APPROVATO: INTERNAL AUDITOR COMITATO DI CONTROLLO INTERNO C.D.A. Luogo Data Pr ricvuta INDICE 1.0 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE 2.0 RIFERIMENTI NORMATIVI 3.0 DEFINIZIONI 4.0 RUOLI

Dettagli

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie.

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie. Rgimi di cambio In qusta lzion: Studiamo l conomia aprta nl brv nl mdio priodo. Studiamo l crisi valutari. Analizziamo brvmnt l Ar Valutari Ottimali. 279 Il mdio priodo Abbiamo visto ch gli fftti di politica

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...)

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...) COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxlls, xxx COM (2001) yyy final Progtto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE dl (...) modificando la raccomandazion 96/280/CE rlativa alla dfinizion dll piccol mdi

Dettagli

Il mercato elettrico dopo la liberalizzazione per i clienti domestici

Il mercato elettrico dopo la liberalizzazione per i clienti domestici Il mrcato lttrico dopo la libralizzazion pr i clinti domstici Paolo Cazzaniga Introduzion: struttura dl mrcato lttrico dlla tariffa Dal 1 luglio 2007 la libralizzazion dl mrcato lttrico è compltata: anch

Dettagli

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base La Formazion in Bilancio dll Unità Prvisionali di Bas Con la Lgg 3 april 1997, n. 94 sono stat introdott l Unità Prvisionali di Bas (di sguito anch solo UPB), ch rapprsntano un di aggrgazion di capitoli

Dettagli

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa Convgno ABI Tavola rotonda L voluzioni dl Corporat Banking intrbancario in Italia in Europa 11 cmbr 2009 Luigi Prissich DG Confindustria Srvizi innovativi Tcnologici Il Progtto Italia Digital Costruir

Dettagli

Pubblicità ingannevole: Autorità Antitrust vs Giurì di Autodisciplina

Pubblicità ingannevole: Autorità Antitrust vs Giurì di Autodisciplina Pubblicità ingannvol: Autorità Antitrust vs Giurì di Autodisciplina Marco Di Toro Individuati tr sttori, la biglittria ara low cost, i viaggi il turismo, infin, il crdito al consumo, si è procduto alla

Dettagli

Abolizione del contributo di ricarica nella telefonia mobile: i consumatori ci guadagnano?

Abolizione del contributo di ricarica nella telefonia mobile: i consumatori ci guadagnano? Argomnti Abolizion dl contributo di ricarica nlla tlfonia mobil: i consumatori ci guadagnano? Maria Rosa Battaggion, Nicoltta Corrochr, Lornzo Zirulia L liminazion dl contributo di ricarica sull cart prpagat

Dettagli

Scopi e principali caratteristiche del mercato Valutazione delle azioni Regolamentazione

Scopi e principali caratteristiche del mercato Valutazione delle azioni Regolamentazione MERCATO AZIONARIO A.A. 2015/2016 Prof. Albrto Drassi adrassi@units.it DEAMS Univrsità di Trist ARGOMENTI Scopi principali carattristich dl mrcato Valutazion dll azioni Rgolamntazion 2 1 Rapprsntano l intrss

Dettagli

Documento tratto da La banca dati del Commercialista

Documento tratto da La banca dati del Commercialista Documnto tratto da La banca dati dl Commrcialista Intrnational Accounting Standards Board Intrnational Accounting Standards, n. 17 SCOPO E CONTENUTO DEL DOCUMENTO Lasing Il prsnt Principio sostituisc lo

Dettagli

La ricchezza delle famiglie: confronto internazionale 1. Riccardo De Bonis

La ricchezza delle famiglie: confronto internazionale 1. Riccardo De Bonis La ricchzza dll famigli: confronto intrnazional 1 Riccardo D Bonis L articolo confronta la ricchzza dll famigli italian con qulla di altri si Pasi industrializzati. L famigli italian occupano una posizion

Dettagli

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 17

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 17 Scopo contnuto dl documnto Comunità Europa (CE) Intrnational Accounting Standards, n. 17 Lasing Lasing Finalità SOMMARIO Paragrafi 1 Ambito di applicazion 2-3 Dfinizioni 4-6 Classificazion dll oprazioni

Dettagli

Il Codice di deontologia in tema di crediti al consumo

Il Codice di deontologia in tema di crediti al consumo Il Codic di dontologia in tma di crditi al consumo Fabio Picciolini La rfrnza crditizia riguarda tutti i cittadini l imprs poiché, a front di ogni richista di aprtura di un rapporto crditizio, gli opratori

Dettagli

L impatto delle liberalizzazioni sull economia delle famiglie

L impatto delle liberalizzazioni sull economia delle famiglie Consumatori in cifr L impatto dll libralizzazioni sull conomia dll famigli Michl Cavuoti Marco Pirani Uno dgli asptti pr i quali si è fino a ora cotraddistinto il scondo Govrno Prodi è qullo dl rilancio

Dettagli

Le famiglie italiane: meno risparmio e più debiti?

Le famiglie italiane: meno risparmio e più debiti? L famigli italian: mno risparmio più dbiti? Giorgio Gobbi Silvia Magri 1 Tra il 2000 il 2007 il crdito concsso da banch socità finanziari alla famigli italian è quasi raddoppiato, in prsnza dlla modsta

Dettagli

Politiche fiscali per la famiglia

Politiche fiscali per la famiglia Politich fiscali pr la famiglia Tatiana Onta Lo Stato social fonda l su radici nlla Costituzion: infatti, compito dllo Stato è il sostgno alla famiglia alla matrnità, 1 utilizzando l ntrat gnrat da un

Dettagli

Donare ai tempi della crisi

Donare ai tempi della crisi Argomnti Donar ai tmpi dlla crisi Domnico Chirico Non è smplic districarsi all intrno dll numros richist opportunità di donazion ch, soprattutto in tmpi di crisi, provngono da molti fronti. L articolo

Dettagli

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO 132 13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO La prparazion complta dl calciator si ralizza sottoponndo il suo organismo, la sua prsonalità la sua potnzialità motoria, ad una gran quantità di stimoli ch

Dettagli

1995-2010. Nazionale Regionale Provinciale. Nazionale Regionale Provinciale 2004-2010

1995-2010. Nazionale Regionale Provinciale. Nazionale Regionale Provinciale 2004-2010 Progtto BES dll Provinc (PSU-00003) maggio 2013, abstract Bnssr conomico /Standard matriali di vita TEMA Rl co n il BE S Consumi - Incidn di consumi alimntari sulla spsa dll famigli Rddito + Stima dl rddito

Dettagli

Concorrenza e scelte informate nel settore Rc auto 1. Paolo Martinello

Concorrenza e scelte informate nel settore Rc auto 1. Paolo Martinello Concorrnza sclt informat nl sttor Rc auto 1 Paolo Martinllo I canali distributivi vincolati hanno limitato la concorrnza l informazioni a disposizion di consumatori nl mrcato dll polizz Rc auto. L rcnti

Dettagli

-LE ASPETTATIVE: NOZIONI DI - MERCATI FINANZIARI E BASE ASPETTATIVE

-LE ASPETTATIVE: NOZIONI DI - MERCATI FINANZIARI E BASE ASPETTATIVE 1 -LE ASPETTATIVE: NOZIONI DI BASE - MERCATI FINANZIARI E ASPETTATIVE DUE DEFINIZIONI PER IL TASSO DI INTERESSE Il tasso di intrss in trmini di monta è chiamato tasso di intrss nominal (i). Il tasso di

Dettagli

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida.

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida. INTRODUZIONE Pr la prdisposizion dl piano, è ncssario far rifrimnto all Lin Guida. Lo schma proposto di sguito è stato sviluppato nll ambito dl progtto Miglioramnto dll prformanc dll istituzioni scolastich

Dettagli

Assicurazioni: liberalizzazione mancata. Paolo Martinello

Assicurazioni: liberalizzazione mancata. Paolo Martinello Assicurazioni: libralizzazion mancata Paolo Martinllo Gli intrvnti nl sttor assicurativo auto costituiscono probabilmnt il capitolo mno convincnt dll misur di libralizzazion dl Govrno Monti. Il mrcato

Dettagli

Sepa sta per Single euro payments area

Sepa sta per Single euro payments area I consumatori gli strumnti di pagamnto: nuov opportunità Anna Vizzari Spa sta pr Singl uro paymnts ara: ara unica uropa di pagamnti. Dopo il passaggio dfinitivo alla monta unica nl 2002, la Spa intnd offrir

Dettagli

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno PROGETTO PONTE TRA ORDINI DI SCUOLA Pr favorir la continuità ducativo didattica nl momnto dl passaggio da un ordin di scuola ad un altro, si labora un pont, sul modllo di qullo sottolncato. TEMPI SOGGETTI

Dettagli

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n.

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n. Lcco Sp ciale congdi parntali Lgg 8 marzo2000 n. 53 Lgg sui congdi parntali La lgg rcntmnt approvata non si limita ad manar disposizioni spcifich pr il sostgno dlla matrnità dlla patrnità, pr il diritto

Dettagli

Mercato globale delle materie prime: il caso Ferrero

Mercato globale delle materie prime: il caso Ferrero Mrcato global dll matri prim: il caso Frrro Mauro Fontana In un priodo di fort crisi, com qullo ch attualmnt stiamo vivndo, il vincolo dl potr di acquisto di consumatori assum un importanza fondamntal

Dettagli

La popolazione in età da 0 a 2 anni residente nel comune di Bologna

La popolazione in età da 0 a 2 anni residente nel comune di Bologna Sttor Programmazion, Controlli La popolazion in tà da 0 a 2 anni rsidnt nl comun di Bologna Maggio 2007 La prsnt nota è stata ralizzata da un gruppo di dirignti funzionari dl Sttor Programmazion, Controlli

Dettagli

I limiti della pubblicità televisiva

I limiti della pubblicità televisiva Consumatori in cifr I limiti dlla pubblicità tlvisiva Lucia Canzi Michl Cavuoti Prmssa 134 In Italia la rgolamntazion dlla pubblicità in tlvision è costituita da una sri di lggi, dcrti, rgolamnti codici

Dettagli

Liberalizzazioni, consumatori e produttori

Liberalizzazioni, consumatori e produttori Argomnti Libralizzazioni, consumatori produttori Francsco Silva Pr una più fficint qualificata offrta di srvizi è ncssario libralizzar, ma l libralizzazioni sono fficaci solo s sono molto mirat non dmagogich.

Dettagli

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria Markting Multicanalità Stratgi, markting innovazion finanziaria Innovar attravrso la multicanalità: una sfida pr comptr nl mondo dl Privat Banking 4 Andra Ragaini, Banca Csar Ponti Giancarlo Cairoli, Banca

Dettagli

Sanità e federalismo fiscale. Maria Flavia Ambrosanio

Sanità e federalismo fiscale. Maria Flavia Ambrosanio Sanità fdralismo fiscal Maria Flavia Ambrosanio Qusto contributo illustra l voluzion dlla spsa sanitaria a livllo rgional i principali fattori ch l hanno dtrminata, l diffrnz, talvolta anch profond, ch

Dettagli

La politica degli incentivi al consumo: dimensioni, caratteristiche, valutazione, problemi 1. Augusto Ninni

La politica degli incentivi al consumo: dimensioni, caratteristiche, valutazione, problemi 1. Augusto Ninni La politica dgli incntivi al consumo: dimnsioni, carattristich, valutazion, problmi 1 Augusto Ninni Nll articolo si discut la politica dgli incntivi al consumo, insriti nl Dcrto lgg n. 40 dl 25 marzo 2010.

Dettagli

1 Il concetto di funzione 1. 2 Funzione composta 4. 3 Funzione inversa 6. 4 Restrizione e prolungamento di una funzione 8

1 Il concetto di funzione 1. 2 Funzione composta 4. 3 Funzione inversa 6. 4 Restrizione e prolungamento di una funzione 8 UNIVR Facoltà di Economia Sd di Vicnza Corso di Matmatica 1 Funzioni Indic 1 Il conctto di funzion 1 Funzion composta 4 3 Funzion invrsa 6 4 Rstrizion prolungamnto di una funzion 8 5 Soluzioni dgli srcizi

Dettagli

Opuscolo sui sistemi. Totogoal

Opuscolo sui sistemi. Totogoal Opuscolo sui sistmi Totogoal Più info Conoscnz calcistich pr vincr Jackpot alti Informazioni dttagliat costantmnt aggiornat sul Totogoal, sui programmi Toto sui risultati rpribili su Tltxt, a partir dalla

Dettagli

COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Economia e Promozione della Città

COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Economia e Promozione della Città COMUNE DI BOLOGNA Dipartimnto Economia Promozion dlla Città Allgato C all Avviso pubblico pr la prsntazion di progtti di sviluppo alla Agnda Digital di Bologna Modllo di dichiarazion sul posssso di rquisiti

Dettagli

Banche e responsabilità sociale. Angela Tanno

Banche e responsabilità sociale. Angela Tanno Banch rsponsabilità social Angla Tanno Da tmpo l ABI sta promuovndo prsso i suoi mmbri progtti ch mirano a sollcitar una maggior attnzion trasparnza vrso i loro clinti, al fin di accrscr la crdibilità

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA Informazioni rlativ ai piani di stock option di ITALMOBILIARE S.p.A. ITALCEMENTI S.p.A. già sottoposti alla dcision di rispttivi organi comptnti antcdntmnt

Dettagli

Per tutte le condizioni economiche e contrattuali dei prodotti si rimanda al relativo Foglio Informativo

Per tutte le condizioni economiche e contrattuali dei prodotti si rimanda al relativo Foglio Informativo Foglio Comparativo sull tipologi mutuo ipotcario/fonario pr l acquisto dll abitazion principal (sposizioni trasparnza ai snsi dll art. 2 comma 5 D.L. 29.11.2008 n. 185) Pr tutt l conzioni conomich contrattuali

Dettagli

APPROFONDIMENTO MANAGEMENT

APPROFONDIMENTO MANAGEMENT APPROFONDIMENTO MANAGEMENT Iniziativa Comunitaria Equal II Fas IT G2 CAM - 017 Futuro Rmoto Approfondimnto LIQUIDAZIONI E VERSAMENTI IVA ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA LIQUIDAZIONE

Dettagli

Liberalizzazione del commercio: forse ci siamo? Luca Pellegrini

Liberalizzazione del commercio: forse ci siamo? Luca Pellegrini Libralizzazion dl commrcio: fors ci siamo? Luca Pllgrini Pr la gran part dlla attività commrciali la libralizzazion è finalmnt arrivata. Ma rsta ancora qualch ara di protzion ingiustificata in alcuni comparti

Dettagli

Fornitura di energia elettrica e clausole vessatorie

Fornitura di energia elettrica e clausole vessatorie Argomnti Fornitura di nrgia lttrica clausol vssatori Eliana Romano 1 La rcnt libralizzazion dl mrcato dll nrgia lttrica pr gli utnti domstici dl luglio 2007 impon all socità fornitrici dl srvizio particolar

Dettagli

Comitato Tecnico Scientifico. Attività 2012 e feedback sul 2011. Roma, 15 febbraio 2012

Comitato Tecnico Scientifico. Attività 2012 e feedback sul 2011. Roma, 15 febbraio 2012 Comitato Tcnico Scintifico Attività 2012 fdback sul 2011 Roma, 15 fbbraio 2012 Fdback 2011 ITS national rports ITS Commit mting 15.12.2011 Stakholdrs platform ITSAdvisoryGroup Lgg comunitaria i 2011 2

Dettagli

IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW

IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW PREMESSA 1. La spnding rviw, ch trova appoggio su numros sprinz intrnazionali, è una procdura di govrno lgata all dcisioni, alla gstion al controllo dlla spsa pubblica ch

Dettagli

XXX SPA Stabilimento di xxx (xx) REGISTRO FORMAZIONE/ADDESTRAMENTO CONTINUI LAVORATORI CAPIREPARTO PREPOSTI VICE CAPIREPARTO REPARTO.

XXX SPA Stabilimento di xxx (xx) REGISTRO FORMAZIONE/ADDESTRAMENTO CONTINUI LAVORATORI CAPIREPARTO PREPOSTI VICE CAPIREPARTO REPARTO. Pag. 1/10 REGISTRO FORMAZIONE/ADDESTRAMENTO CONTINUI LAVORATORI CAPIREPARTO PREPOSTI VICE CAPIREPARTO REPARTO. Pr form azion/ addst ram nt o cont inui si intnd la attività di addstramnto, vrbal / o pratico,

Dettagli

La liberalizzazione del mercato postale. Andrea Grillo

La liberalizzazione del mercato postale. Andrea Grillo La libralizzazion dl mrcato postal Andra Grillo Dal 1 o gnnaio 2011 è in vigor la dirttiva uropa pr la libralizzazion di srvizi postali. Già dal 1997 il lgislator uropo ha cominciato a dlinar un gradual

Dettagli

emercato Telefonia e controversie: regolamento Agcom Argomenti Chiara Faracchio

emercato Telefonia e controversie: regolamento Agcom Argomenti Chiara Faracchio Argomnti Tlfonia controvrsi: rgolamnto Agcom Chiara Faracchio Controvrsi in matria di comunicazioni lttronich: l Autorità pr l garanzi nll comunicazioni ha introdotto nuovi critri di calcolo pr la dtrminazion

Dettagli

Ulteriori esercizi svolti

Ulteriori esercizi svolti Ultriori srcizi svolti Effttuar uno studio qualitativo dll sgunti funzioni ) 4 f ( ) ) ( + ) f ( ) + 3) f ( ) con particolar rifrimnto ai sgunti asptti: a) trova il dominio di f b) indica quali sono gli

Dettagli

Banda larga: su tecnologia e innovazione si gioca il futuro del Paese

Banda larga: su tecnologia e innovazione si gioca il futuro del Paese Banda larga: su tcnologia innovazion si gioca il futuro dl Pas Antonllo Bustto Quando facciamo rifrimnto alla cosiddtta crisi conomica è bn inquadrar chiaramnt il fnomno. S guardiamo la Fig. 1 possiamo

Dettagli

Class action e danno antitrust: il caso traghetti

Class action e danno antitrust: il caso traghetti Argomnti Class action danno antitrust: il caso traghtti Giorgio Affrni L azion di class promossa da Altroconsumo contro l compagni di traghtti pr il sosptto cartllo sull rott pr la Sardgna offr l occasion

Dettagli

Multiproprietà: recepite le nuove regole

Multiproprietà: recepite le nuove regole Argomnti Multiproprità: rcpit l nuov rgol Valntina Apruzzi L introduzion di principi comunitari nl nostro ordinamnto mdiant il D.Lgs. n. 79/2011 mira a colmar l lacun dlla prcdnt normativa in matria di

Dettagli

Conciliazione delle controversie: il ruolo delle associazioni di consumatori 1

Conciliazione delle controversie: il ruolo delle associazioni di consumatori 1 Argomnti Conciliazion dll controvrsi: il ruolo dll associazioni di consumatori 1 Pitro Pradri Il CNCU (Consiglio Nazional di Consumatori Utnti) ha approvato il documnto con il qual si chid al Ministro

Dettagli

Servizio post-vendita: il caso degli elettrodomenstici

Servizio post-vendita: il caso degli elettrodomenstici Srvizio post-vndita: il caso dgli lttrodomnstici Nicola Saccani L offrta di srvizi contstual alla vndita post-vndita, in molti sttori di bni di consumo durvol, è divntato un fattor diffrnziant d un arma

Dettagli

Il prezzo del petrolio e dei carburanti tra maggio e settembre 2008

Il prezzo del petrolio e dei carburanti tra maggio e settembre 2008 Consumatori in cifr Il przzo dl ptrolio di carburanti tra maggio sttmbr 2008 Marco Bulfon Introduzion 142 Nl corso dll ultimo anno i przzi intrnazionali di molt matri prim hanno subìto un comportamnto

Dettagli

LA NOSTRA AVVENTURA NEL CREARE UN LIBRO

LA NOSTRA AVVENTURA NEL CREARE UN LIBRO LA NOSTRA AVVENTURA NEL CREARE UN LIBRO Abbiamo iniziato a lggr in class Nonno Tano la casa dll strgh. Lo scopo ra ascoltar comprndr. Sguir la mastra ch dava sprssività alla lttura imparar da lla a lggr.

Dettagli

Politica energetica e costi in bolletta. Giorgio Ragazzi

Politica energetica e costi in bolletta. Giorgio Ragazzi Politica nrgtica costi in bolltta Giorgio Ragazzi Il przzo dll nrgia lttrica in Italia è uno di più alti d Europa. Tra i vari motivi, in qusto articolo ci si soffrma in particolar sugli Onri gnrali di

Dettagli

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Una Esprinza di Trattamnto ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Rmo ANGELINO Dirttor SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO, Antonio POTOSNJAK I.P. SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO Prmssa La rlazion

Dettagli

Pratiche commerciali scorrette: dagli utonti ai consumatori 1. Marco Pierani

Pratiche commerciali scorrette: dagli utonti ai consumatori 1. Marco Pierani Argomnti Pratich commrciali scorrtt: dagli utonti ai consumatori 1 Marco Pirani L analisi dll dcisioni in matria di pratich commrciali scorrtt dimostra com qusto strumnto di drivazion comunitaria abbia

Dettagli

Tassare i redditi o i consumi? Giampaolo Arachi e Massimo D Antoni

Tassare i redditi o i consumi? Giampaolo Arachi e Massimo D Antoni Tassar i rdditi o i consumi? Giampaolo Arachi Massimo D Antoni Divrs ragioni sono stat avanzat a favor di uno spostamnto dll imposizion dal rddito al consumo, in particolar vrso l Iva: la possibilità di

Dettagli

SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT

SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT 1 Prima Stsura Data: 14-08-2014 Rdattori: Gasbarri, Rizzo SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT Indic 1 SCOPO... 2 2 CAMPO D APPLICAZIONE... 2 3 DOCUMENTI DI RIFERIMENTO... 2 4

Dettagli

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R.

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R. Attori in rt pr la mobilità di risultati dll apprndimnto Dirtta WEB, 6 dicmbr 2011 Progtto I CARE Progtto CO.L.O.R. Elmnti distintivi complmntarità Michla Vcchia Fondazion CEFASS gli obittivi Facilitar

Dettagli

730, Unico 2014 e Studi di settore

730, Unico 2014 e Studi di settore 730, Unico 2014 Stu sttor Pillol aggiornamnto N. 39 27.06.2014 Il prosptto Dati bilancio in Unico2014 ENC. La riconciliazion dati dllo Stato Patrimonial nl prosptto Dati bilancio. Catgoria: Dichiarazion

Dettagli

Informazioni in Rete

Informazioni in Rete Argomnti Informazioni in Rt Marco Gambaro Ngli ultimi anni Intrnt è divntato part dlla nostra vita quotidiana ha trasformato profondamnt il ruolo i confini di mzzi di comunicazion tradizionali attravrso

Dettagli

L Osservatorio ABI Costing Benchmark : i risultati del Rapporto ABI 2004 e le analisi di posizionamento

L Osservatorio ABI Costing Benchmark : i risultati del Rapporto ABI 2004 e le analisi di posizionamento L Ossrvatorio ABI Costg Bnchmark : i risultati dl Rapporto ABI 2004 l anisi posizionamnto Albrto Bstrri Roma, 11 novmbr 2004 Aumnta l fficacia l dll politich contnimnto di Vi Vi sono sono 9 9 classi classi

Dettagli

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Cntro Rgional di Programmazion I n t r POR Sardgna FESR 2007/2013 - ASSE VI COMPETITIVITÀ Lina di attività 6.1.1.A Promozion

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata PROTOCOLLO D INTESA tra Prfttura di Roma Univrsità di Roma La Sapinza Univrsità dgli Studi di Roma Tor Vrgata Univrsità dgli Studi Roma Tr 1 PREMESSO ch con dcrto dl Prsidnt dl Consiglio di Ministri dl

Dettagli

Anna Soru e Cristina Zanni

Anna Soru e Cristina Zanni Consumatori in cifr L prospttiv occupazionali di laurati in Lombardia Anna Soru Cristina Zanni La CCIAA di Milano Unioncamr Lombardia, attravrso Formapr con il coinvolgimnto dll dodici univrsità dlla Lombardia,

Dettagli

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015 Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr il sistma ducativo di istruzion formazion Dirzion Gnral pr gli ordinamnti scolastici la valutazion dl sistma nazional di istruzion Circolar

Dettagli

Quanto (non) sanno gli italiani di Rc auto

Quanto (non) sanno gli italiani di Rc auto Quanto (non) sanno gli italiani di Rc auto Barbara Baggi Lornzo Zucchi La conoscnza dll assicurazion pr la rsponsabilità civil dgli autovicoli prsnta luci ombr. Grazi a un inchista statistica di Altroconsumo

Dettagli

L acqua del rubinetto è buona, ma non ci fidiamo

L acqua del rubinetto è buona, ma non ci fidiamo Argomnti L acqua dl rubintto è buona, ma non ci fidiamo Massimo Labra Maurizio Casiraghi Ch rapporto hanno gli italiani con l acqua? Molti prfriscono qulla in bottiglia. Cosa li guida nlla sclta? Il gusto

Dettagli

Focus. Crisi finanziaria e tutela del risparmiatore. Emilio Barucci

Focus. Crisi finanziaria e tutela del risparmiatore. Emilio Barucci Crisi finanziaria tutla dl risparmiator Emilio Barucci La crisi pon tr problmi sul front dlla tutla dl risparmiator: il limit dll attual asstto di tutla fondato sulla trasparnza-rsponsabilità, il salto

Dettagli

COMUNE DI CASLANO MESSAGGIO MUNICIPALE N. 1116

COMUNE DI CASLANO MESSAGGIO MUNICIPALE N. 1116 CANTON z j J COMUNE DI CASLANO CONFEDERAZIONE SVIZZERA - TICINO MESSAGGIO MUNICIPALE N. 1116 Modifica parzial dii art. 56 di Rgolamnto organico i dipndnti comunali (ROD) con l insrimnto di nuov funzioni

Dettagli

Impresa sociale vs altre forme non profit: costi gestionali e amministrativi a confronto

Impresa sociale vs altre forme non profit: costi gestionali e amministrativi a confronto Gstion Imprsa social vs altr form non profit: costi gstionali amministrativi a confronto di Maurizio Stti Lo studio di un caso Tra imprsa social form giuridich concorrnti (ONLUS, associazioni di promozion

Dettagli

Big Switch: un nuovo gruppo d acquisto nel mercato elettrico britannico

Big Switch: un nuovo gruppo d acquisto nel mercato elettrico britannico Argomnti Big Switch: un nuovo gruppo d acquisto nl mrcato lttrico britannico Pt Moory Il Big Switch ralizzato da Which? - organizzazion di consumatori ingls - è la dimostrazion ch un gruppo d acquisto

Dettagli

Reti transeuropee di telecomunicazione a banda larga

Reti transeuropee di telecomunicazione a banda larga Rti transurop di tlcomunicazion a banda larga Antonio Longo Un impgno straordinario pr connttr l Europa, fornndo i collgamnti mancanti dll rti infrastrutturali nll nrgia, i trasporti, Intrnt. Part Conncting

Dettagli

Unità didattica: Grafici deducibili

Unità didattica: Grafici deducibili Unità didattica: Grafici dducibili Dstinatari: Allivi di una quarta lico scintifico PNI tal ud è insrita nllo studio dll funzioni rali di variabil ral. Programmi ministriali dl PNI: Dal Tma n 3 funzioni

Dettagli

1 Derivate parziali 1. 2 Regole di derivazione 5. 3 Derivabilità e continuità 7. 4 Differenziabilità 7. 5 Derivate seconde e teorema di Schwarz 8

1 Derivate parziali 1. 2 Regole di derivazione 5. 3 Derivabilità e continuità 7. 4 Differenziabilità 7. 5 Derivate seconde e teorema di Schwarz 8 UNIVR Facoltà di Economia Sd di Vicnza Corso di Matmatica Drivat dll funzioni di più variabili Indic Drivat parziali Rgol di drivazion 5 3 Drivabilità continuità 7 4 Diffrnziabilità 7 5 Drivat scond torma

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI VERONA, L UNIVERSITA IUAV DI VENEZIA, L UNIVERSITA CA FOSCARI E L AZIENDA REGIONALE PER

Dettagli

PIANO GESTIONE EMERGENZE INTERNE

PIANO GESTIONE EMERGENZE INTERNE CADUTA NEVE-FORMAZIONE DI GHIACCIO E ONDATE DI GRANDE FREDDO Roma, 02/2015 Rv.06/annual Pagina 1 di 6 Sd lgal Circonvallazion Gianicolns 87-00152 Roma A.Orlli. Tl. 3387 PIANO GESTIONE EMERGENZE INTERNE

Dettagli

Il costo di cittadinanza

Il costo di cittadinanza Il costo di cittadinanza Brnardo Pizztti La rinnovata attnzion di opinion pubblica Parlamnto al sttor di srvizi pubblici locali non può ssr limitata ai soli asptti di organizzazion di srvizi, ma dv ssr

Dettagli

Detrazione fiscale e risparmio energetico

Detrazione fiscale e risparmio energetico Consumatori in cifr Dtrazion fiscal risparmio nrgtico Giampaolo Valntini I risultati L dtrazioni fiscali dl 55%, 1 in vigor dal gnnaio 2007, hanno costituito il più gnroso sistma di incntivi mai msso in

Dettagli

La lunga crisi dei consumi delle famiglie italiane

La lunga crisi dei consumi delle famiglie italiane La lunga crisi di consumi dll famigli italian Fdl D Novllis La fas di bassa crscita di consumi in Italia ch si è prodotta dall inizio dl dcnnio dipnd dalla mancata crscita dl rddito dll famigli. Qusta

Dettagli

emercato L innovazione digitale nei canali di vendita Argomenti Roberto Liscia

emercato L innovazione digitale nei canali di vendita Argomenti Roberto Liscia Argomnti L innovazion digital ni canali di vndita Robrto Liscia Il commrcio lttronico sta modificando l logich di businss di molt imprs il rapporto tra l stss i clinti. Il mrcato si è modificato anch una

Dettagli

Parcheggi e altre rendite aeroportuali

Parcheggi e altre rendite aeroportuali Argomnti Parchggi altr rndit aroportuali Marco Ponti Elna Scopl La rgolamntazion dl sistma aroportual italiano fino al 2007 non ha vitato la formazion di rndit ingiustificat. In particolar l attività non-aviation,

Dettagli

dossier a cura di Alessandro Massari

dossier a cura di Alessandro Massari I REFERENDUM REGIONALI ABROGATIVI, CONSULTIVI, PROPOSITIVI dossir a cura di Alssandro Massari PREMESSA... 2 1. RIMBORSI SPESE... 2 2. REFERENDUM PREVISTI NELLE DISPOSIZIONI STATUTARIE DELLE REGIONI A STATUTO

Dettagli

Decreto salva-italia e misure antievasione

Decreto salva-italia e misure antievasione Dcrto salva-italia misur antivasion Francsco Tundo Il Dcrto Monti cambia profondamnt il rapporto fisco-contribunt, favorndo un flusso costant talora indiscriminato di informazioni. In qusto snso, saranno

Dettagli

Foglio informativo PRESTITO PERSONALE PER RISTRUTTURAZIONE MEDIOLANUM RIPARTI ITALIA PER CONSUMATORE DI IMPORTO SUPERIORE A 75.

Foglio informativo PRESTITO PERSONALE PER RISTRUTTURAZIONE MEDIOLANUM RIPARTI ITALIA PER CONSUMATORE DI IMPORTO SUPERIORE A 75. Mod. B 101 / Foglio D/2 (Ed. n 1 dl 06/09/2013) Foglio informativo PRESTITO PERSONALE PER RISTRUTTURAZIONE MEDIOLANUM RIPARTI ITALIA PER CONSUMATORE DI IMPORTO SUPERIORE A 75.000 EURO * Offrta valida pr

Dettagli

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering Europan Cntr for Rsarch in Earthquak Enginring Parr sulla vntual obbligatorità di un intrvnto di adguamnto sismico nll ambito dll intrvnto di ristrutturazion, adguamnto ampliamnto dlla Casa Albrgo pr Anziani

Dettagli

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga Provvdimnto di Prdisposizion dl Programma Annual dll'srcizio finanziario 2014 Il Dsga Visto Il Rgolamnto crnnt l istruzioni gnrali sulla gstion amministrativotabil dll Istituzioni scolastich Dcrto 01 Fbbraio

Dettagli

AEROPORTI LOMBARDI E LIBERISMO ACCADEMICO - GLI STA...

AEROPORTI LOMBARDI E LIBERISMO ACCADEMICO - GLI STA... 1 di 7 07/10/2015 1.25 MILANO (HTTP://WWW.GLISTATIGENERALI.COM/TOPIC/MILANO/) AEROPORTI LOMBARDI E LIBERISMO ACCADEMICO MARCO GIOVANNIELLO (HTTP://WWW.GLISTATIGENERALI.COM/USERS /MARCOGIOV/) z 6 ottobr

Dettagli

In breve. Segnalazioni. Dall Italia. a cura di Luisa Crisigiovanni

In breve. Segnalazioni. Dall Italia. a cura di Luisa Crisigiovanni Sgnalazioni In brv a cura di Luisa Crisigiovanni Dall Italia Class action svuotata Disposizioni pr lo sviluppo l intrnazionalizzazion dll imprs, nonché in matria di nrgia. Disgno di Lgg 1195. Luisa Crisigiovanni

Dettagli

APPUNTI DI MACROECONOMIA

APPUNTI DI MACROECONOMIA Brtocco G., Kalajzić A. Mourad Agha G. Univrsità dgli Studi dll Insubria Dipartimnto di Economia Anno accadmico 2014-2015 APPUNTI DI MACROECONOMIA (Sconda part pp. 175-296) Il modllo IS-LM pr una conomia

Dettagli

Deliberazione n. 246 del 10 aprile 2014

Deliberazione n. 246 del 10 aprile 2014 Dlibrazion n. 246 dl 10 april Dirttor Gnral Dr. Robrto Bollina Coadiuvato da: Giancarlo Bortolotti Dirttor Amministrativo Carlo Albrto Trsalvi Dirttor Sanitario Giuspp Giorgio Inì Dirttor Social Il prsnt

Dettagli

La formazione per i lavoratori colpiti dalla crisi nel quadro dell offerta 2010

La formazione per i lavoratori colpiti dalla crisi nel quadro dell offerta 2010 La formazion pr i lavoratori colpiti dalla crisi nl quadro dll offrta 2010 di Luca Fasolis ARTICOLO 2/2012 Prmssa Sommario Prmssa Anticipazioni sull offrta 2010 L carattristich dgli allivi La FP pr lavoratori

Dettagli