Class action e danno antitrust: il caso traghetti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Class action e danno antitrust: il caso traghetti"

Transcript

1 Argomnti Class action danno antitrust: il caso traghtti Giorgio Affrni L azion di class promossa da Altroconsumo contro l compagni di traghtti pr il sosptto cartllo sull rott pr la Sardgna offr l occasion pr una brv discussion sull utilizzo da part di consumatori di qusto nuovo strumnto procssual pr il risarcimnto dl danno antitrust, mdiant un confronto con l azioni di class amrican nlla prospttiva dl procsso riformator a livllo comunitario. Introduzion Altroconsumo ha promosso, insim con l associazion La Casa dl consumator, un azion di class ni confronti di alcun compagni di traghtti pr ottnr il risarcimnto dl danno causato ai passggri da un intsa rstrittiva dlla concorrnza sull rott ch collgano il Nord dlla Sardgna con il continnt. L azion è stata proposta di front al Tribunal di Gnova in sguito all avvio di un istruttoria da part dll Autorità garant dlla concorrnza dl mrcato (Agcm) ni confronti dll stss compagni pr una prsunta violazion dl diritto antitrust comunitario (art. 101 Tfu). 1 La proposizion di qusta azion, sull ammissibilità dlla qual il Tribunal di Gnova dv ancora pronunciarsi, offr lo spunto pr discutr brvmnt sul diritto di consumatori a prtndr il risarcimnto dl danno ingiusto causato da un intsa rstrittiva dlla concorrnza sulla possibilità di proporr a qusto fin l azion di class rcntmnt introdotta nl nostro ordinamnto (art. 140-bis Codic dl consumo). Il divito di ints rstrittiv dlla concorrnza 118 Il diritto antitrust nazional comunitario vita l ints rstrittiv dlla concorrnza gli abusi di posizion dominant. Pr quanto riguarda l ints, sono vitati gli accordi l pratich concordat ch hanno pr oggtto o pr fftto di dtrminar una rstrizion ingiustificata dlla concorrnza. Il divito dll ints rstrittiv dlla concorrnza mira a tutlar i consumatori. Esso srv a impdir ch la rstrizion illcita dlla concorrnza dtrmini un aumnto ingiustificato di przzi. Il diritto antitrust tutla tutti i consumatori, sia qulli ch a causa dll aumnto dl przzo rinunciano ad acquistar il prodotto, sia 1 Agcm, provvdimnto n dl 11/05/2011. Giorgio Affrni Avvocato. Studio Lgal Affrni Crispo & C. Gnova - Milano. Consumatori, DirittiMrcato Diritti Mrcato Argomnti

2 qulli ch sclgono di acquistar comunqu il prodotto anch s a un przzo più lvato. L applicazion pratica dl diritto antitrust nazional comunitario è dmandata alla Commission uropa all Agcm, nll ambito dll rispttiv comptnz, al giudic ordinario nazional. La Commission uropa l Agcm hanno il compito di indagar sull sistnza di una violazion antitrust d vntualmnt di applicar la sanzion amministrativa (c.d. public nforcmnt). Il giudic ordinario d- cid, invc, sull richist di risarcimnto dl danno propost dall vittim dlla violazion (c.d. privat nforcmnt). La Commission uropa l Agcm possono avviar un indagin di propria iniziativa, oppur a sguito di una dnuncia di qualunqu part intrssata, sia ssa un consumator, un associazion di consumatori, o un imprsa. Ngli ultimi anni, un numro smpr maggior di ints rstrittiv dlla concorrnza vin scoprto sanzionato grazi a una dnuncia prsntata da un imprsa ch ha partcipato alla stssa violazion, ma ch scgli di uscir allo scoprto pr bnficiar dll immunità da ogni sanzion promssa dalla Commission dall Agcm nll ambito di c.d. programmi di clmnza. L azioni pr il risarcimnto dl danno, invc, possono ssr promoss dopo ch la Commission o l Agcm hanno avviato l istruttoria o dopo ch l sistnza dlla violazion è stata accrtata (c.d. azioni follow on), oppur indipndntmnt dall avvio di un istruttoria o dall accrtamnto di una violazion (c.d. azioni stand alon). In qust ultimo caso, l onr di dar la prova dll sistnza dlla violazion grava pr intro sul soggtto ch agisc in giudizio pr il risarcimnto dl danno. Il diritto di consumatori a prtndr il risarcimnto dl danno Oggi è pacifico ch i consumatori siano lgittimati ad agir in giudizio pr prtndr il risarcimnto dl danno subito a causa di una violazion dl diritto antitrust nazional o comunitario. Qusto principio è stato affrmato sia dalla Cort di giustizia uropa sia dalla Cort di cassazion. 2 Il consumator ch ha acquistato il bn o il srvizio intrssato dalla violazion può prtndr il risarcimnto dlla diffrnza tra il przzo ch ha pagato il przzo ch avrbb pagato s non ci foss stata l intsa illcita (c.d. sovrapprzzo anticomptitivo). 3 Esistono divrsi mtodi pr misurar il sovrapprzzo anticomptitivo (Pardolsi, 2008; Prosprtti, Pani Tomasi, 2009). 4 Tuttavia, nll ordinamnto italiano è pacifico ch qusto danno possa ssr valutato dal giudic scondo quità, pr smpio in misura pari a una prcntual dl przzo pagato. 5 2 Cort di giustizia, 20 sttmbr 201, causa C-453/99, Courag c. Crhan, in Racc. 1999, I-6297; 13 luglio 2006, caus riunit dal C-295/04 al C-298/04, Manfrdi, in Racc. 2006, I-6619; Cassazion, szioni unit, n. 2207/2005. Prcdntmnt la lgittimazion attiva di consumatori ra stata ngata da Cassazion, n /02. 3 Cort di giustizia, Manfrdi, cit.; Cassazion, n. 2305/ Cfr. Commission C, Bozza di documnto di orintamnto, Quantificazion dl danno nll azioni di ricrcamnto fondat sulla violazion dll articolo 101 o 102 dl Tfu, Bruxlls, giugno Cassazion, n. 2305/2007. Consumatori, DirittiMrcato Diritti Mrcato Argomnti 119

3 Più difficoltosa è, invc, la posizion di consumatori ch non hanno acquistato il prodotto a causa dll aumnto illcito dl przzo. In qusto caso, il danno risarcibil sarbb pari alla diffrnza tra l utilità ch il consumator avrbb tratto dal consumo di qul prodotto l utilità ch il consumator ha tratto dal consumo di un prodotto altrnativo o dal divrso utilizzo dl dnaro ch sarbb stato dstinato all acquisto dl prodotto intrssato dalla violazion antitrust. Si trattrbb, quindi, di un danno non patrimonial, ch in diritto italiano è risarcibil solamnt ni casi prvisti dalla lgg o quando sia stato lso un diritto inviolabil dlla prsona di rango costituzional. 6 A part qusto, è molto difficil, s non praticamnt impossibil, ch il consumator risca a dimostrar ch in assnza dlla violazion gli avrbb ffttivamnt acquistato il prodotto intrssato dall intsa illcita. Nonostant la qustion non sia mai stata affrontata né dalla Cort di giustizia uropa, né dalla Cort di cassazion italiana, si dv ritnr ch la lgittimazion ad agir in giudizio pr prtndr il risarcimnto dl danno ingiusto causato da un intsa illcita non sptti sclusivamnt ai consumatori ch hanno acquistato dirttamnt da un imprsa ch ha partcipato al cartllo, c.d. consumatori acquirnti dirtti, ma sptti anch ai consumatori sui quali il sovrapprzzo anticomptitivo sia stato traslato da un soggtto intrmdio tra l imprsa ch ha partcipato all intsa illcita gli stssi consumatori, c.d. consumatori acquirnti indirtti, (Affrni, 2009). Pr rimanr nll ambito dll azion di class promossa da Altroconsumo ni confronti dll compagni di traghtti, si prnda il caso dl consumator ch abbia acquistato da un tour oprator un pacchtto turistico tutto comprso di cui faccia part anch un biglitto dl traghtto. Qui, il consumator non ha acquistato dirttamnt da una dll compagni ch ha partcipato all intsa. Tuttavia, è chiaro ch il sovrapprzzo anticomptitivo è stato traslato su di sso dal tour oprator mdiant un aumnto dl przzo dl pacchtto turistico. Prtanto, anch qusto consumator ha diritto di prtndr dall compagni di traghtti il risarcimnto dl danno. La rsponsabilità dll imprs ch hanno partcipato all intsa I consumatori ch hanno subìto un danno antitrust possono agir ni confronti di tutt l imprs ch hanno partcipato all intsa vitata indipndntmnt da qual tra qust imprs ssi abbiano ffttuato l acquisto (Affrni, 2010, p. 496 s.). Qusto è possibil prché tra tutt l imprs ch hanno partcipato a una stssa condotta illcita sussist una rsponsabilità solidal pr l intro danno causato (art. 2055, comma 1, c.c.). Praltro, ni confronti di consumatori è irrilvant qual sia stato il ruolo svolto da ogni imprsa nll idazion o nll scuzion dll intsa Cassazion, szioni unit, n /2008. Consumatori, DirittiMrcato Diritti Mrcato Argomnti

4 L imprsa condannata a risarcir anch il danno causato dall altr imprs può agir contro l stss in rgrsso, chidndo ch vnga dtrminata la quota di rsponsabilità imputabil a ciascuna di ss (art. 2055, comma 2, c.c.). In qusta fas, ch riguarda sclusivamnt i rapporti intrni all imprs convnut, il giudic potrà tnr conto dl ruolo svolto da ognuna di ss nll idazion nll scuzion dll intsa illcita. È discusso, invc, s il giudic possa tnr conto anch dl ruolo svolto dall imprsa ch ha dnunciato l sistnza dl cartllo pr bnficiar dll immunità dalla sanzion amministrativa (la c.d. clmnza), al fin di ridurr o scludr dl tutto la sua rsponsabilità (Affrni, 2010, p. 498 s.). Azioni di class vs azioni individuali Il consumator ch ha subìto un danno antitrust può agir in giudizio individualmnt. La domanda dv ssr proposta davanti a una dll no costituit szioni spcializzat in matria di imprsa. 7 Tuttavia, in moltissimi casi, il danno di cui il consumator può prtndr il risarcimnto non è sufficintmnt lvato da giustificar i costi i rischi di un azion individual. Basti qui mnzionar il fatto ch, nl caso in cui la domanda di risarcimnto dovss ssr rspinta, il consumator potrbb ssr condannato a pagar l sps lgali sostnut dall imprsa convnuta in giudizio. Pr qusta ragion ngli ultimi anni sono stat introdott in molti Pasi, tra i quali anch l Italia, l azioni di class. Qusto tipo di azioni consntono ai consumatori di agir in forma collttiva, dividndo tra loro i costi i rischi dll iniziativa giudizial. Inoltr, nl caso in cui i consumatori dcidano di dar mandato a un associazion di consumatori, è anch possibil ch i consumatori riscano a librarsi dl tutto di qusti costi rischi, trasfrndoli sull stss associazioni o sullo studio lgal ch l assist (pr smpio, mdiant la conclusion di un patto di quota lit). Praltro, la disponibilità dll azioni di class non giova solamnt ai consumatori. Ess vanno a vantaggio anch dll amministrazion dlla giustizia in gnral, nonché dll stss imprs convnut. L azioni di class, infatti, consntono di ralizzar rilvanti conomi di scala sia ni costi dlla giustizia sia in qulli lgali dll imprs. A qusto proposito, molto istruttivo è il caso Rc auto. L Agcm avva accrtato l sistnza di un intsa rstrittiva dlla concorrnza tra l compagni ch opravano sul mrcato dll assicurazion obbligatoria dlla rsponsabilità civil automobilistica. 8 Sulla scia di qusta dcision, cntinaia di migliaia di consumatori hanno promosso azioni individuali contro l rispttiv compagni di assicurazion pr ottnr il risarcimnto dl danno subito. In qusto modo, la tutla di consumatori ha richisto 7 Art. 2, D.l. 1/2012 convrtito con modifich in L. 27/ Agcm, provvdimnto n dl 28/07/2000. Consumatori, DirittiMrcato Diritti Mrcato Argomnti 121

5 cntinaia di migliaia di procssi sostanzialmnt tutti uguali. L compagni di assicurazion, oltr a dovr risarcir il danno causato ai consumatori, hanno dovuto sostnr sps lgali lvatissim, sia pr i propri avvocati ch pr gli avvocati dll controparti. Si vd bn com in un caso di qusto tipo i diritti di consumatori sarbbro stati tutlati in modo molto più adguato, con maggior soddisfazion di tutt l parti coinvolt, s foss già stata disponibil l azion di class. Il modllo amricano 122 La cattiva rputazion di cui godono l azioni di class è dovuta agli abusi di qusto strumnto ch si sono vrificati ngli Usa. Tuttavia, l azioni di class amrican sono profondamnt divrs da qull italian. Ngli Usa, quando l azion di class vin ammssa (c.d. crtification), il giudic fissa un trmin ntro il qual i proponnti dvono informar tutti i mmbri dlla class dlla pndnza dll azion. A qusto punto, i mmbri dlla class possono scglir libramnt di chiamarsi fuori dll azion (c.d. opt out). S non lo fanno, la sntnza ch dfinisc il giudizio, o l vntual accordo stragiudizial concluso tra proponnti imprs convnut, è vincolant anch pr loro. Siccom il danno antitrust subito dai consumatori è tipicamnt un danno di scarsa ntità, la stragrand maggioranza di mmbri dlla class non srcita il diritto di chiamarsi fuori dall azion (c.d. apatia razional). Prtanto, in sguito all ammission dll azion, i proponnti si trovano a rapprsntar un numro lvatissimo di consumatori con un valor aggrgato dll rispttiv prts norm (spsso nll ordin di miliardi di dollari). Inoltr, ngli Usa è rlativamnt facil poco rischioso promuovr un azion di class infondata. Da una part, il giudic non è autorizzato a ffttuar un controllo prliminar sulla non manifsta infondatzza dll azion. Dall altra part, il proponnt ch abbia promosso un azion di class infondata non può ssr condannato a risarcir l sps lgali sostnut dalla contropart. A qusto si aggiunga, ch già pr fftto dll ammission dll azion, l imprs convnut sono costrtt ad affrontar costi molto lvati. Infatti, i proponnti possono chidr al giudic di ordinar all imprs convnut di sibir in giudizio documnti azindali quasi snza limitazion alcuna (c.d. discovry). Praltro, i costi lgati all sibizion di documnti azindali (quali tutt l mail scambiat in un crto priodo tra tutti i suoi dipndnti apicali) aumntano in misura dirttamnt proporzional alla dimnsion dll imprsa. Pr quanto riguarda poi l azioni di class antitrust, l imprs ch hanno partcipato alla violazion sono condannat a pagar danni multipli pari a tr volt l ammontar dl danno ffttivamnt causato (c.d. trbl damags). Inoltr, sussistndo la rsponsabilità solidal di tutt l imprs ch hanno partcipato alla violazion, ogni imprsa può ssr condannata a risarcir Consumatori, Diritti Argomnti DirittiMrcato Mrcato

6 tr volt tutto il danno causato dalla violazion antitrust. Tuttavia, l imprsa condannata a pagar non ha diritto di rgrsso ni confronti dll altr imprs ch, pur avndo partcipato alla violazion, siano rimast stran al procsso. Pr l fftto combinato di tutt qust rgol, sostanziali procssuali, alcun dll quali sono carattristich dl solo sistma giudizial amricano, i proponnti hanno a disposizion un micidial strumnto di prssion ni confronti dll imprs, il qual può ssr utilizzato indipndntmnt dalla fondatzza dll azion. Si comprnd quindi ch la grandissima maggioranza dll azioni di class promoss ngli Usa si chiudano con un accordo stragiudizial tra proponnti imprs convnut all indomani dlla loro ammission, spsso indipndntmnt dalla loro fondatzza. Già la sola ammission dll azion comporta costi lvatissimi pr l imprs convnut. Inoltr, l vntual condanna avrbb fftti catastrofici pr l stss imprs. L azion di class introdotta in Italia Divrsamnt, l azion di class introdotta in Italia non costituisc una minaccia pr l imprs. Anzi, com vdrmo, ssa ha il diftto opposto risptto a qulla amricana, di accordar una tutla davvro poco fficac a favor di diritti di consumatori. In Italia qualunqu consumator può proporr un azion di class dirttamnt o dando mandato a un associazion di consumatori o a un comitato costituito ad hoc. Il giudic prima di ammttr l azion dv vrificar tra gli altri prsupposti ch l azion non sia manifstamnt infondata. In caso affrmativo l azion vin dichiarata inammissibil i proponnti (o l associazioni cui è stato dato il mandato) possono ssr condannati a risarcir l sps lgali sostnut dall imprs convnut d vntualmnt anch il danno ultrior (pr smpio, il danno all immagin commrcial). S, invc, la domanda è dichiarata ammissibil, il giudic fissa un trmin ntro il qual i proponnti dvono dar pubblicità all iniziativa giudizial un trmin ultrior ntro il qual tutti i consumatori ch si trovano in una posizion omogna risptto ai proponnti possono adrir all azion (c.d. opt in). Pr smpio, possono adrir a un azion di class antitrust tutti i consumatori ch hanno subìto un danno a causa di una stssa intsa rstrittiva dlla concorrnza. Inoltr, i consumatori intrssati ad adrir all azion dvono dar la prova dll acquisto, pr smpio allgando alla domanda di adsion la ricvuta dll acquisto dl prodotto intrssato dalla violazion antitrust. Siccom il danno antitrust subìto da ogni consumator è normalmnt di scarsa ntità, il numro di consumatori intrssato ad adrir all azion di class non è di rgola molto lvato. L associazioni di consumatori ch hanno promosso l azion hanno, quindi, l onr di sollcitar l adsioni affinché Consumatori, Diritti Argomnti DirittiMrcato Mrcato 123

7 l iniziativa abbia succsso. Nll azioni di class opt in, com qulla italiana, divrsamnt da quanto accad nll azioni di class opt out, l apatia razional di consumatori gioca contro la formazion di una class sufficintmnt numrosa. A qusto si aggiunga ch in Italia non sono disponibili i danni punitivi o i danni multipli, sistono limiti molto rigorosi alla possibilità di chidr al giudic di ordinar l sibizion di documnti azindali, nl caso in cui l imprs siano condannat in solido, l imprsa ch ha pagato ha diritto di rgrsso ni confronti dll altr imprs ch hanno partcipato all azion, infin nl caso in cui la domanda sia rspinta prché infondata (o com si è visto sia dichiarata inammissibil prché manifstamnt infondata) i proponnti possono ssr condannati a risarcir l sps lgali sostnut dall imprs convnut. I limiti dll azion di class italiana Pr qust ragioni, l azion di class italiana, pur rapprsntando un progrsso risptto al passato, è scarsamnt fficac. Pr quanto riguarda il danno antitrust, ssa può ssr utilmnt promossa solamnt quando il danno individual sia sufficintmnt lvato da indurr un numro adguato di consumatori ad adrir all azion quando i consumatori dannggiati abbiano consrvato una prova dll acquisto. Si prnda pr smpio il cartllo sul mrcato dlla pasta. L Agcm ha accrtato l sistnza di un cartllo tra i maggiori produttori italiani di pasta (Barilla, D Ccco cc.). 9 Tuttavia, nssuna azion di class avrbb potuto ssr proposta pr consntir ai consumatori di ottnr il risarcimnto dl danno ingiusto subito. Pr quanto gli italiani siano notoriamnt grandi consumatori di pasta, il danno individual subìto da ciascuno non è sufficintmnt lvato. Inoltr, soprattutto, i consumatori non consrvano gli scontrini dgli acquisti di prodotti di largo consumo, quali i prodotti alimntari. Com si è dtto, invc, un azion di class è stata promossa ni confronti dll compagni di traghtti pr la sosptta intsa sull rott ch collgano il Nord dlla Sardgna con il continnt. In qusto caso, il danno individual è stato sufficintmnt lvato da indurr un numro significativo di consumatori ad adrir all azion. Inoltr, soprattutto, i consumatori sono in grado di dimostrar l acquisto dl srvizio intrssato dall intsa, dal momnto ch molti consrvano una copia lttronica dl biglitto ch vin spdita pr mail dall agnzi di viaggio o dirttamnt dall compagni di traghtti Agcm, provvdimnto n dl 25/02/2009. Consumatori, DirittiMrcato Diritti Mrcato Argomnti

8 L azioni collttiv propost dalla Commission uropa Un azion di class opt in simil a qulla introdotta in Italia non è, quindi, sufficint a garantir ch tutti i consumatori riscano a ottnr il risarcimnto dl danno subito a causa di una violazion antitrust. Pr qusta ragion, la Commission uropa nl Libro bianco sull azioni pr il risarcimnto dl danno ha proposto di introdurr du divrsi tipi di azioni collttiv: una di gruppo una rapprsntativa. 10 L azion di gruppo è dl tutto simil all azion di class italiana. Essa può ssr proposta da du o più soggtti ch abbiano soffrto un danno a causa di una violazion dl diritto antitrust comunitario. Il giudic può autorizzar altri soggtti ch abbiano subìto un danno a causa dlla stssa violazion ad adrir all azion. L azion rapprsntativa, invc, costituisc un assoluta novità risptto al panorama italiano. Essa può ssr promossa solamnt dalla associazioni maggiormnt rapprsntativ nll intrss di tutti i mmbri dlla class. Inoltr, la dcision ch dfinisc il giudizio vincola tutti i mmbri dlla class cctto qulli ch si sono chiamati fuori dall azion. Com si vd l azion rapprsntativa è simil all azion di class amricana (opt out). Tuttavia, ssa s n distingu prché non può ssr promossa da chiunqu, ma solamnt da alcuni soggtti ch siano stati accrditati da un organismo pubblico ch siano sottoposti a un continuo monitoraggio dlla loro attività. Inoltr, soprattutto, è divrso il contsto giuridico in cui si insrirbb qusta azion rapprsntativa. Infatti, il diritto uropo dl risarcimnto dl danno antitrust, così com prfigurato nl Libro bianco, sarbb molto divrso da qullo amricano. Non ci sono i danni punitivi. La rsponsabilità dll imprs ch hanno partcipato all intsa è solidal, ma con diritto di rgrsso. Infin, la discovry è ammssa, ma ntro limiti bn dfiniti, proprio pr vitar possibili abusi. Conclusioni In conclusion si può dir ch l azion di class italiana crtamnt rapprsnta un progrsso risptto al passato sotto il profilo dl privat nforcmnt dl di- ritto antitrust. Tuttavia, ssa non sarà disponibil di fatto pr molt gravi violazioni. Affinché il diritto di consumatori a ottnr il risarcimnto dl danno sia tutlato in modo vramnt fficac, bisognrà attndr l ntrata in vigor dll nuov azioni collttiv propost dalla Commission uropa, in modo particolar di qulla rapprsntativa ch potrà ssr inoltrata dall associazioni maggiormnt rapprsntativ pr conto di tutti i consumatori vittim di una stssa violazion antitrust. 10 Commission C, Libro bianco in matria di azioni di risarcimnto dl danno pr violazion dll norm antitrust comunitari, Bruxlls, 2/04/2008. Consumatori, DirittiMrcato Diritti Mrcato Argomnti 125

9 Rifrimnti bibliografici Affrni, G., La traslazion dl danno nl diritto antitrust nazional comunitario, in Concorrnza mrcato, vol. XVI (2008), 2009, p Affrni, G., Azion di class danno antitrust, in Mrcato concorrnza rgol, 2010, p Assonim, Circolar n. 38/2009, La nuova disciplina dll azion di class. Bnacchio, G.A., Carpagnano, M., Il privat nforcmnt dl diritto comunitario dlla concorrnza: ruolo comptnz di giudici nazionali, Cdam, Padova, Fiorio, P., L azion di class nl nuovo art. 140 bis gli obittivi di dtrrnza di accsso alla giustizia di consumatori, in I diritti dl consumator la nuova class action, a cura di Dmarchi, P. G., Zanichlli, Bologna, 2010, p Librtini, M., L applicazion dll norm antitrust urop da part di giudici nazionali, in Manual di diritto privato uropo, a cura di Castronovo, C., Mazzamuto, S., vol. III, Milano, Giuffrè, 2007, p Mnchini, S., Motto, A., L azion di class dll art. 140 bis c. cons., in L nuov lggi civili commntat, 2010, p Nicita, A., Consumatori, antitrust risarcimnto dl danno. L prospttiv dl Libro bianco C in Consumatori, diritti mrcato, n. 2/2008, p. 48. Pardolsi, R., La quantificazion dl danno antitrust, in Potri garanzi nl diritto antitrust. L sprinza amricana nl sistma dlla modrnizzazion, a cura di Bruzzon, G., Il Mulino, Bologna, 2008, p Prosprtti, L., Pani, E., Tomasi, I., Il danno antitrust - Una prospttiva conomica, Il Mulino, Bologna, Siragusa, M., Frdinando Emanul, C., D Ostuni, M., La rsponsabilità civil in matria antitrust, in Codic iprtstual dlla rsponsabilità civil, II, Utt, Torino, 2008, p Consumatori, DirittiMrcato Diritti Mrcato Argomnti

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base La Formazion in Bilancio dll Unità Prvisionali di Bas Con la Lgg 3 april 1997, n. 94 sono stat introdott l Unità Prvisionali di Bas (di sguito anch solo UPB), ch rapprsntano un di aggrgazion di capitoli

Dettagli

La popolazione in età da 0 a 2 anni residente nel comune di Bologna

La popolazione in età da 0 a 2 anni residente nel comune di Bologna Sttor Programmazion, Controlli La popolazion in tà da 0 a 2 anni rsidnt nl comun di Bologna Maggio 2007 La prsnt nota è stata ralizzata da un gruppo di dirignti funzionari dl Sttor Programmazion, Controlli

Dettagli

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale Il punto sulla libralizzazion dl mrcato postal Andra Grillo Il punto di vista di Post Italian sul procsso di libralizzazion l implicazioni concorrnziali; l carattristich dl srvizio univrsal nll ambito

Dettagli

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta REDATTO: APPROVATO: APPROVATO: INTERNAL AUDITOR COMITATO DI CONTROLLO INTERNO C.D.A. Luogo Data Pr ricvuta INDICE 1.0 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE 2.0 RIFERIMENTI NORMATIVI 3.0 DEFINIZIONI 4.0 RUOLI

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...)

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...) COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxlls, xxx COM (2001) yyy final Progtto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE dl (...) modificando la raccomandazion 96/280/CE rlativa alla dfinizion dll piccol mdi

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA Informazioni rlativ ai piani di stock option di ITALMOBILIARE S.p.A. ITALCEMENTI S.p.A. già sottoposti alla dcision di rispttivi organi comptnti antcdntmnt

Dettagli

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie.

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie. Rgimi di cambio In qusta lzion: Studiamo l conomia aprta nl brv nl mdio priodo. Studiamo l crisi valutari. Analizziamo brvmnt l Ar Valutari Ottimali. 279 Il mdio priodo Abbiamo visto ch gli fftti di politica

Dettagli

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n.

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n. Lcco Sp ciale congdi parntali Lgg 8 marzo2000 n. 53 Lgg sui congdi parntali La lgg rcntmnt approvata non si limita ad manar disposizioni spcifich pr il sostgno dlla matrnità dlla patrnità, pr il diritto

Dettagli

Big Switch: prospettive nel mercato elettrico italiano

Big Switch: prospettive nel mercato elettrico italiano Big Switch: prospttiv nl mrcato lttrico italiano Ottavio Slavio I mrcati lttrici libralizzati non smpr consntono ai consumatori finali di trarr vantaggio dalla concorrnza tra i produttori. Il caso ingls

Dettagli

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Cntro Rgional di Programmazion I n t r POR Sardgna FESR 2007/2013 - ASSE VI COMPETITIVITÀ Lina di attività 6.1.1.A Promozion

Dettagli

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Accordo quadro-oprativo ICE - Agnzia pr la promozion all stro l intrnazionalizzazion dll imprs italian RtImprsa, Agnzia Confdral pr l Rti di Imprsa L ICE - Agnzia pr la promozion all stro intrnazionalizzazion

Dettagli

Lezione 16 (BAG cap. 15) Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia. Schema Lezione

Lezione 16 (BAG cap. 15) Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia. Schema Lezione Lzion 6 (BAG cap. 5) Mrcati finanziari aspttativ Corso di Macroconomia Prof. Guido Ascari, Univrsità di Pavia Schma Lzion Ruolo dll aspttativ nl dtrminar ii przzi di azioni obbligazioni Sclta fra tanti

Dettagli

COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Economia e Promozione della Città

COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Economia e Promozione della Città COMUNE DI BOLOGNA Dipartimnto Economia Promozion dlla Città Allgato C all Avviso pubblico pr la prsntazion di progtti di sviluppo alla Agnda Digital di Bologna Modllo di dichiarazion sul posssso di rquisiti

Dettagli

Concorrenza e scelte informate nel settore Rc auto 1. Paolo Martinello

Concorrenza e scelte informate nel settore Rc auto 1. Paolo Martinello Concorrnza sclt informat nl sttor Rc auto 1 Paolo Martinllo I canali distributivi vincolati hanno limitato la concorrnza l informazioni a disposizion di consumatori nl mrcato dll polizz Rc auto. L rcnti

Dettagli

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci Consumatori in cifr Tariff dll prstazioni sanitari nll divrs rgioni italian Laura Filippucci La rcnt proposta dl Govrno di aggiornar il tariffario dll prstazioni sanitari di laboratorio ha sollvato un

Dettagli

Documento tratto da La banca dati del Commercialista

Documento tratto da La banca dati del Commercialista Documnto tratto da La banca dati dl Commrcialista Intrnational Accounting Standards Board Intrnational Accounting Standards, n. 17 SCOPO E CONTENUTO DEL DOCUMENTO Lasing Il prsnt Principio sostituisc lo

Dettagli

Le problematiche processuali dell azione collettiva. Giulio Cataldi

Le problematiche processuali dell azione collettiva. Giulio Cataldi L problmatich procssuali dll azion collttiva Giulio Cataldi Un lungo dibattito parlamntar ch ha attravrsato du lgislatur, intrssando a più riprs anch la dottrina, è stato alla fin bruscamnt intrrotto dalla

Dettagli

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr la Programmazion la gstion dll risors uman, finanziari strumntali Dirzion Gnral pr intrvnti in matria di dilizia scolastica, pr la gstion

Dettagli

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 17

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 17 Scopo contnuto dl documnto Comunità Europa (CE) Intrnational Accounting Standards, n. 17 Lasing Lasing Finalità SOMMARIO Paragrafi 1 Ambito di applicazion 2-3 Dfinizioni 4-6 Classificazion dll oprazioni

Dettagli

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO REGIONE LAZIO Dirzion Rgional: Ara: SVILUPPO ECONOMICO E ATTIVITA PRODUTTIVE INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE N. G09834 dl 08/07/2014 Proposta n. 11437 dl 01/07/2014 Oggtto: Attuazion

Dettagli

Ulteriori esercizi svolti

Ulteriori esercizi svolti Ultriori srcizi svolti Effttuar uno studio qualitativo dll sgunti funzioni ) 4 f ( ) ) ( + ) f ( ) + 3) f ( ) con particolar rifrimnto ai sgunti asptti: a) trova il dominio di f b) indica quali sono gli

Dettagli

Impegni Telecom: una questione scottante sul tavolo di AGCOM 1

Impegni Telecom: una questione scottante sul tavolo di AGCOM 1 Argomnti Impgni Tlcom: una qustion scottant sul tavolo di AGCOM 1 Stfano Quintarlli Gli impgni procomptitivi prsntati da Tlcom Italia all AGCOM sono, snza alcun dubbio, da rspingr o prché già dovuti in

Dettagli

Liberalizzazioni, consumatori e produttori

Liberalizzazioni, consumatori e produttori Argomnti Libralizzazioni, consumatori produttori Francsco Silva Pr una più fficint qualificata offrta di srvizi è ncssario libralizzar, ma l libralizzazioni sono fficaci solo s sono molto mirat non dmagogich.

Dettagli

ESERCIZI PARTE I SOLUZIONI

ESERCIZI PARTE I SOLUZIONI UNIVR Facoltà di Economia Corso di Matmatica finanziaria 008/09 ESERCIZI PARTE I SOLUZIONI Domini di funzioni di du variabili Esrcizio a f, = log +. L unica condizion di sistnza è data dalla disquazion

Dettagli

Abolizione del contributo di ricarica nella telefonia mobile: i consumatori ci guadagnano?

Abolizione del contributo di ricarica nella telefonia mobile: i consumatori ci guadagnano? Argomnti Abolizion dl contributo di ricarica nlla tlfonia mobil: i consumatori ci guadagnano? Maria Rosa Battaggion, Nicoltta Corrochr, Lornzo Zirulia L liminazion dl contributo di ricarica sull cart prpagat

Dettagli

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB In rlazion a quanto prvisto dall art.2120 C.C., dall norm di lgg dagli accordi collttivi vignti, convngono ch, in aggiunta alla casistica sprssamnt prvista, il dipndnt possa chidr la anticipazion dl proprio

Dettagli

Donare ai tempi della crisi

Donare ai tempi della crisi Argomnti Donar ai tmpi dlla crisi Domnico Chirico Non è smplic districarsi all intrno dll numros richist opportunità di donazion ch, soprattutto in tmpi di crisi, provngono da molti fronti. L articolo

Dettagli

Scopi e principali caratteristiche del mercato Valutazione delle azioni Regolamentazione

Scopi e principali caratteristiche del mercato Valutazione delle azioni Regolamentazione MERCATO AZIONARIO A.A. 2015/2016 Prof. Albrto Drassi adrassi@units.it DEAMS Univrsità di Trist ARGOMENTI Scopi principali carattristich dl mrcato Valutazion dll azioni Rgolamntazion 2 1 Rapprsntano l intrss

Dettagli

730, Unico 2014 e Studi di settore

730, Unico 2014 e Studi di settore 730, Unico 2014 Stu sttor Pillol aggiornamnto N. 39 27.06.2014 Il prosptto Dati bilancio in Unico2014 ENC. La riconciliazion dati dllo Stato Patrimonial nl prosptto Dati bilancio. Catgoria: Dichiarazion

Dettagli

L impatto delle liberalizzazioni sull economia delle famiglie

L impatto delle liberalizzazioni sull economia delle famiglie Consumatori in cifr L impatto dll libralizzazioni sull conomia dll famigli Michl Cavuoti Marco Pirani Uno dgli asptti pr i quali si è fino a ora cotraddistinto il scondo Govrno Prodi è qullo dl rilancio

Dettagli

Multiproprietà: recepite le nuove regole

Multiproprietà: recepite le nuove regole Argomnti Multiproprità: rcpit l nuov rgol Valntina Apruzzi L introduzion di principi comunitari nl nostro ordinamnto mdiant il D.Lgs. n. 79/2011 mira a colmar l lacun dlla prcdnt normativa in matria di

Dettagli

Le problematiche della consulenza finanziaria

Le problematiche della consulenza finanziaria L problmatich dlla consulnza finanziaria Anna Vizzari MIFID: una dirttiva a tutla di piccoli risparmiatori? MIFID è l acronimo di Markt in Financial Instrumnts Dirctiv. Individua una dirttiva dll Union

Dettagli

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida.

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida. INTRODUZIONE Pr la prdisposizion dl piano, è ncssario far rifrimnto all Lin Guida. Lo schma proposto di sguito è stato sviluppato nll ambito dl progtto Miglioramnto dll prformanc dll istituzioni scolastich

Dettagli

Big Switch: un nuovo gruppo d acquisto nel mercato elettrico britannico

Big Switch: un nuovo gruppo d acquisto nel mercato elettrico britannico Argomnti Big Switch: un nuovo gruppo d acquisto nl mrcato lttrico britannico Pt Moory Il Big Switch ralizzato da Which? - organizzazion di consumatori ingls - è la dimostrazion ch un gruppo d acquisto

Dettagli

Mercato globale delle materie prime: il caso Ferrero

Mercato globale delle materie prime: il caso Ferrero Mrcato global dll matri prim: il caso Frrro Mauro Fontana In un priodo di fort crisi, com qullo ch attualmnt stiamo vivndo, il vincolo dl potr di acquisto di consumatori assum un importanza fondamntal

Dettagli

Pratiche commerciali scorrette: dagli utonti ai consumatori 1. Marco Pierani

Pratiche commerciali scorrette: dagli utonti ai consumatori 1. Marco Pierani Argomnti Pratich commrciali scorrtt: dagli utonti ai consumatori 1 Marco Pirani L analisi dll dcisioni in matria di pratich commrciali scorrtt dimostra com qusto strumnto di drivazion comunitaria abbia

Dettagli

Tecniche per la ricerca delle primitive delle funzioni continue

Tecniche per la ricerca delle primitive delle funzioni continue Capitolo 4 Tcnich pr la ricrca dll primitiv dll funzioni continu Nl paragrafo.7 abbiamo dato la dfinizion di primitiva di una funzion f avnt pr dominio un intrvallo I; abbiamo visto ch s F 0 è una primitiva

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata PROTOCOLLO D INTESA tra Prfttura di Roma Univrsità di Roma La Sapinza Univrsità dgli Studi di Roma Tor Vrgata Univrsità dgli Studi Roma Tr 1 PREMESSO ch con dcrto dl Prsidnt dl Consiglio di Ministri dl

Dettagli

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE a. STRATEGIE PER IL RECUPERO DESTINATARI Il Rcupro sarà rivolto agli alunni ch prsntano ancora difficoltà nll adozion di

Dettagli

emercato Pendolari in ferrovia e danni esistenziali Argomenti La prima sentenza piacentina Umberto Fantigrossi

emercato Pendolari in ferrovia e danni esistenziali Argomenti La prima sentenza piacentina Umberto Fantigrossi Pndolari in frrovia danni sistnziali Umbrto Fantigrossi Il pndolar è un utnt particolar di srvizi frroviari subisc più dl viaggiator occasional l consgunz ngativ di dissrvizi cronici. Paradossalmnt, prò,

Dettagli

XXX SPA Stabilimento di xxx (xx) REGISTRO FORMAZIONE/ADDESTRAMENTO CONTINUI LAVORATORI CAPIREPARTO PREPOSTI VICE CAPIREPARTO REPARTO.

XXX SPA Stabilimento di xxx (xx) REGISTRO FORMAZIONE/ADDESTRAMENTO CONTINUI LAVORATORI CAPIREPARTO PREPOSTI VICE CAPIREPARTO REPARTO. Pag. 1/10 REGISTRO FORMAZIONE/ADDESTRAMENTO CONTINUI LAVORATORI CAPIREPARTO PREPOSTI VICE CAPIREPARTO REPARTO. Pr form azion/ addst ram nt o cont inui si intnd la attività di addstramnto, vrbal / o pratico,

Dettagli

AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I

AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I Comun di Forlì COMUNE DI RAVENNA Convnzion pr la promozion dlla lgalità fiscal abitativa dgli studnti dll Univrsità di Bologna Poli Romagna pr il rilascio

Dettagli

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno PROGETTO PONTE TRA ORDINI DI SCUOLA Pr favorir la continuità ducativo didattica nl momnto dl passaggio da un ordin di scuola ad un altro, si labora un pont, sul modllo di qullo sottolncato. TEMPI SOGGETTI

Dettagli

1 Il concetto di funzione 1. 2 Funzione composta 4. 3 Funzione inversa 6. 4 Restrizione e prolungamento di una funzione 8

1 Il concetto di funzione 1. 2 Funzione composta 4. 3 Funzione inversa 6. 4 Restrizione e prolungamento di una funzione 8 UNIVR Facoltà di Economia Sd di Vicnza Corso di Matmatica 1 Funzioni Indic 1 Il conctto di funzion 1 Funzion composta 4 3 Funzion invrsa 6 4 Rstrizion prolungamnto di una funzion 8 5 Soluzioni dgli srcizi

Dettagli

Pubblicità ingannevole: Autorità Antitrust vs Giurì di Autodisciplina

Pubblicità ingannevole: Autorità Antitrust vs Giurì di Autodisciplina Pubblicità ingannvol: Autorità Antitrust vs Giurì di Autodisciplina Marco Di Toro Individuati tr sttori, la biglittria ara low cost, i viaggi il turismo, infin, il crdito al consumo, si è procduto alla

Dettagli

Comune di Ferrara OPEN GROUP TANDEM. *** X Assemblea Nazionale Coordinamento. Agende21 Locali. 19 Settembre 2009.

Comune di Ferrara OPEN GROUP TANDEM. *** X Assemblea Nazionale Coordinamento. Agende21 Locali. 19 Settembre 2009. Comun di Frrara OPEN GROUP TANDEM *** X Assmbla Nazional Coordinamnto Agnd21 Locali 18-19 19 Sttmbr 2009 Arnzano (Gnova) addbitano all Amministrazion Comunal il sovrapprzzo introdotto dalla normativa RAEE

Dettagli

Conciliazione delle controversie: il ruolo delle associazioni di consumatori 1

Conciliazione delle controversie: il ruolo delle associazioni di consumatori 1 Argomnti Conciliazion dll controvrsi: il ruolo dll associazioni di consumatori 1 Pitro Pradri Il CNCU (Consiglio Nazional di Consumatori Utnti) ha approvato il documnto con il qual si chid al Ministro

Dettagli

La revisione dell acquis comunitario sui consumatori

La revisione dell acquis comunitario sui consumatori Argomnti La rvision dll acquis comunitario sui consumatori Liliana Rossi Carlo Con il rcnt Libro Vrd sulla Rvision dll acquis rlativo ai consumatori, la Commission uropa compi un primo, piccolo passo pr

Dettagli

POR Calabria 2014-2020

POR Calabria 2014-2020 POR Calabria 20142020 Obittivo Tmatico 9 PROMUOVERE L INCLUSIONE SOCIALE, COMBATTERE LA POVERTÀ E OGNI FORMA DI DISCRIMINAZIONE Priorità 9 PROMUOVERE L INCLUSIONE SOCIALE, COMBATTERE LA POVERTÀ E OGNI

Dettagli

IL TESTO UNICO. Decreto Legislativo del 9 Aprile 2008 n 81. Modificato dal. Decreto Legislativo del 3 Agosto 2009 n 106. Obiettivi principali

IL TESTO UNICO. Decreto Legislativo del 9 Aprile 2008 n 81. Modificato dal. Decreto Legislativo del 3 Agosto 2009 n 106. Obiettivi principali Dcrto Lgislativo n. 81/08 Miglioramnto sut sicurzza di lavoratori Dvrto Lgislativo N 106/09 Attuazion dll articolo 1 lgg 3 agosto 2007 n 123 in matria di tutla sut sicurzzani luoghi di lavoro Dirttiva

Dettagli

Matrice storica delle emissioni del documento

Matrice storica delle emissioni del documento (Rdatto dal Consiglio Dirttivo ai snsi pr gli fftti dll articolo 23. punto 6) dllo STATUTO dll Associazion ONLUS IL BRUCO, approvato dall Assmbla di Soci firmato dal Prsidnt dlla stssa. Ragion Social Sd

Dettagli

UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO)

UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO) 10.11.2010 IT Gazztta ufficial dll'union uropa C 304 A/1 V (Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO) BANDO DI CONCORSI GENERALI EPSO/AST/109-110/10 CORRETTORI

Dettagli

Politica dei consumi e federalismo in Germania 1. Cornelia Tausch

Politica dei consumi e federalismo in Germania 1. Cornelia Tausch Politica di consumi fdralismo in Grmania 1 Cornlia Tausch La Grmania è un smpio di Stato fdral in cui si è riusciti a conciliar l signz di 16 diffrnti Ländr. Tal organizzazion fa sì ch ci siano divrsi

Dettagli

Teoria dell integrazione secondo Riemann per funzioni. reali di una variabile reale.

Teoria dell integrazione secondo Riemann per funzioni. reali di una variabile reale. Capitolo 2 Toria dll intgrazion scondo Rimann pr funzioni rali di una variabil ral Esistono vari tori dll intgrazion; tutt hanno com comun antnato il mtodo di saustion utilizzato dai Grci pr calcolar l

Dettagli

Regolamento per il controllo della pubblicità

Regolamento per il controllo della pubblicità Rgolamnto pr il controllo dlla Rgolamnto pr il controllo dlla pu bbliciià. Introduzion: Qusto Rgolamnto vin applicato pr il controllo dlla pubbliciti su: Indumnti d quipaggiamnto di ginnasti, giudici diuignti;

Dettagli

Gli effetti dell obbligo a contrarre nel mercato Rc auto

Gli effetti dell obbligo a contrarre nel mercato Rc auto Gli fftti dll obbligo a contrarr nl mrcato Rc auto Luigi Buzzacchi Michl Siri In qusto lavoro discutiamo il ruolo dll obbligo a contrarr pr l compagni assicurativ dl ramo Rc auto. S n riconoscono gli fftti

Dettagli

Tassazione degli strumenti e delle rendite finanziarie: effetti sui comportamenti dei risparmiatori. Riccardo Campi

Tassazione degli strumenti e delle rendite finanziarie: effetti sui comportamenti dei risparmiatori. Riccardo Campi Tassazion dgli strumnti dll rndit finanziari: fftti sui comportamnti di risparmiatori Riccardo Campi La tutla dl risparmio è ssnzial pr fornir all conomia l risors ncssari alla crscita l accsso al crdito

Dettagli

Oltre la Sepa: il futuro dei pagamenti al dettaglio 1. Daniela Russo

Oltre la Sepa: il futuro dei pagamenti al dettaglio 1. Daniela Russo Oltr la Spa: il futuro di pagamnti al dttaglio 1 Danila Russo Il progtto Spa (Singl uro paymnts ara) prsgu l obittivo di crar strumnti di pagamnto comuni, altrnativi al contant, nll ara dll uro, dstinati

Dettagli

Europa: la nuova etichetta alimentare è legge

Europa: la nuova etichetta alimentare è legge Argomnti Europa: la nuova tichtta alimntar è lgg Emanula Bianchi Dopo quasi quattro anni di continui confronti è stato pubblicato il nuovo rgolamnto uropo dstinato a modificar l tichtt di prodotti alimntari.

Dettagli

dossier a cura di Alessandro Massari

dossier a cura di Alessandro Massari I REFERENDUM REGIONALI ABROGATIVI, CONSULTIVI, PROPOSITIVI dossir a cura di Alssandro Massari PREMESSA... 2 1. RIMBORSI SPESE... 2 2. REFERENDUM PREVISTI NELLE DISPOSIZIONI STATUTARIE DELLE REGIONI A STATUTO

Dettagli

Agcm: autorità garante dei consumatori e del mercato?

Agcm: autorità garante dei consumatori e del mercato? Agcm: autorità garant di consumatori dl mrcato? Francsco Silva Srgio Di Nola La lina d intrvnto dll Autorità Garant dlla Concorrnza dl è mutata ngli ultimi cinqu anni. L sanzioni pr abusi cartlli hanno

Dettagli

1 Derivate parziali 1. 2 Regole di derivazione 5. 3 Derivabilità e continuità 7. 4 Differenziabilità 7. 5 Derivate seconde e teorema di Schwarz 8

1 Derivate parziali 1. 2 Regole di derivazione 5. 3 Derivabilità e continuità 7. 4 Differenziabilità 7. 5 Derivate seconde e teorema di Schwarz 8 UNIVR Facoltà di Economia Sd di Vicnza Corso di Matmatica Drivat dll funzioni di più variabili Indic Drivat parziali Rgol di drivazion 5 3 Drivabilità continuità 7 4 Diffrnziabilità 7 5 Drivat scond torma

Dettagli

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa Convgno ABI Tavola rotonda L voluzioni dl Corporat Banking intrbancario in Italia in Europa 11 cmbr 2009 Luigi Prissich DG Confindustria Srvizi innovativi Tcnologici Il Progtto Italia Digital Costruir

Dettagli

Esercizi sullo studio di funzione

Esercizi sullo studio di funzione Esrcizi sullo studio di funzion Prima part Pr potr dscrivr una curva, data la sua quazion cartsiana splicita f () occorr procdr scondo l ordin sgunt: 1) Dtrminar l insim di sistnza dlla f () ) Dtrminar

Dettagli

Sepa sta per Single euro payments area

Sepa sta per Single euro payments area I consumatori gli strumnti di pagamnto: nuov opportunità Anna Vizzari Spa sta pr Singl uro paymnts ara: ara unica uropa di pagamnti. Dopo il passaggio dfinitivo alla monta unica nl 2002, la Spa intnd offrir

Dettagli

Liberalizzazione del commercio: forse ci siamo? Luca Pellegrini

Liberalizzazione del commercio: forse ci siamo? Luca Pellegrini Libralizzazion dl commrcio: fors ci siamo? Luca Pllgrini Pr la gran part dlla attività commrciali la libralizzazion è finalmnt arrivata. Ma rsta ancora qualch ara di protzion ingiustificata in alcuni comparti

Dettagli

Le Reti di Impresa: aspetti operativi e commerciali

Le Reti di Impresa: aspetti operativi e commerciali L Rti Imprsa: asptti oprativi commrciali Stfano COCCHIERI Had of Soft Loans Contributions & Subsis Prugia, 21 Novmbr 2012 IL CONTRATTO DI RETE ll Contratto rapprsnta una forma aggrgativa ibrida aggiuntiva

Dettagli

COMUNE DI PALERMO. c.a.p. 90133 c.f. 80016350821. la quale - seppure la scrivente continui a ritenere strategico il potenziamento

COMUNE DI PALERMO. c.a.p. 90133 c.f. 80016350821. la quale - seppure la scrivente continui a ritenere strategico il potenziamento COMUNE DI PALERMO Ara dll Politich di Sviluppo Fondi Strutturali Palazzo Calltti - Piazza Marìna, n.46-90133 PALERMO Tl.0917406363 Sito inlrnt h h h.comun.!alrmo it c.a.p. 90133 c.f. 80016350821 Al Sig.

Dettagli

emercato Telefonia e controversie: regolamento Agcom Argomenti Chiara Faracchio

emercato Telefonia e controversie: regolamento Agcom Argomenti Chiara Faracchio Argomnti Tlfonia controvrsi: rgolamnto Agcom Chiara Faracchio Controvrsi in matria di comunicazioni lttronich: l Autorità pr l garanzi nll comunicazioni ha introdotto nuovi critri di calcolo pr la dtrminazion

Dettagli

APPROFONDIMENTO MANAGEMENT

APPROFONDIMENTO MANAGEMENT APPROFONDIMENTO MANAGEMENT Iniziativa Comunitaria Equal II Fas IT G2 CAM - 017 Futuro Rmoto Approfondimnto LIQUIDAZIONI E VERSAMENTI IVA ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA LIQUIDAZIONE

Dettagli

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering Europan Cntr for Rsarch in Earthquak Enginring Parr sulla vntual obbligatorità di un intrvnto di adguamnto sismico nll ambito dll intrvnto di ristrutturazion, adguamnto ampliamnto dlla Casa Albrgo pr Anziani

Dettagli

Il credito al consumo

Il credito al consumo Il crdito al consumo Anna Vizzari Scnario di rifrimnto I lttori di ricordranno ch abbiamo ddicato il focus dl numro 2/2006 proprio al crdito al consumo. Oggi, a distanza di circa du anni, aggiorniamo i

Dettagli

Fornitura di energia elettrica e clausole vessatorie

Fornitura di energia elettrica e clausole vessatorie Argomnti Fornitura di nrgia lttrica clausol vssatori Eliana Romano 1 La rcnt libralizzazion dl mrcato dll nrgia lttrica pr gli utnti domstici dl luglio 2007 impon all socità fornitrici dl srvizio particolar

Dettagli

Comitato Tecnico Scientifico. Attività 2012 e feedback sul 2011. Roma, 15 febbraio 2012

Comitato Tecnico Scientifico. Attività 2012 e feedback sul 2011. Roma, 15 febbraio 2012 Comitato Tcnico Scintifico Attività 2012 fdback sul 2011 Roma, 15 fbbraio 2012 Fdback 2011 ITS national rports ITS Commit mting 15.12.2011 Stakholdrs platform ITSAdvisoryGroup Lgg comunitaria i 2011 2

Dettagli

Il Codice di deontologia in tema di crediti al consumo

Il Codice di deontologia in tema di crediti al consumo Il Codic di dontologia in tma di crditi al consumo Fabio Picciolini La rfrnza crditizia riguarda tutti i cittadini l imprs poiché, a front di ogni richista di aprtura di un rapporto crditizio, gli opratori

Dettagli

Politica energetica e costi in bolletta. Giorgio Ragazzi

Politica energetica e costi in bolletta. Giorgio Ragazzi Politica nrgtica costi in bolltta Giorgio Ragazzi Il przzo dll nrgia lttrica in Italia è uno di più alti d Europa. Tra i vari motivi, in qusto articolo ci si soffrma in particolar sugli Onri gnrali di

Dettagli

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità SERVIZIO LUCE 3 - Critri sostnibilità 1. Oggtto dll iniziativa La Convnzion ha com oggtto l attività acquisto dll nrgia lttrica, srcizio manutnzion dgli impianti illuminazion pubblica, nonché gli intrvnti

Dettagli

ORGANO GOLD PIANO COMPENSI. E Facile, E semplice. E caffè. Italia

ORGANO GOLD PIANO COMPENSI. E Facile, E semplice. E caffè. Italia ORGANO GOLD PIANO COMPENSI E Facil, E smplic. E caffè. Italia INDICE Indic INTRODUZIONE...2 PIANO COMPENSI...3 DEFINIZIONI ED ACRONIMI.4 COME DIVENTARE UN INCARICATO ALLE VENDITE OG...5 I SETTE MODI PER

Dettagli

Assicurazioni: liberalizzazione mancata. Paolo Martinello

Assicurazioni: liberalizzazione mancata. Paolo Martinello Assicurazioni: libralizzazion mancata Paolo Martinllo Gli intrvnti nl sttor assicurativo auto costituiscono probabilmnt il capitolo mno convincnt dll misur di libralizzazion dl Govrno Monti. Il mrcato

Dettagli

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A.

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A. I SGSL il Modllo Organizzativo L lin guida INAIL la OHSAS 18001: carattristich spcificità 17 sttmbr 2008 Palazzo dlla Cultura di Congrssi di Bologna Dott. Fabrizio Zcchin SCS Azioninnova S.p.A. OBIETTIVO

Dettagli

Opuscolo sui sistemi. Totogoal

Opuscolo sui sistemi. Totogoal Opuscolo sui sistmi Totogoal Più info Conoscnz calcistich pr vincr Jackpot alti Informazioni dttagliat costantmnt aggiornat sul Totogoal, sui programmi Toto sui risultati rpribili su Tltxt, a partir dalla

Dettagli

La politica degli incentivi al consumo: dimensioni, caratteristiche, valutazione, problemi 1. Augusto Ninni

La politica degli incentivi al consumo: dimensioni, caratteristiche, valutazione, problemi 1. Augusto Ninni La politica dgli incntivi al consumo: dimnsioni, carattristich, valutazion, problmi 1 Augusto Ninni Nll articolo si discut la politica dgli incntivi al consumo, insriti nl Dcrto lgg n. 40 dl 25 marzo 2010.

Dettagli

Il prezzo del petrolio e dei carburanti tra maggio e settembre 2008

Il prezzo del petrolio e dei carburanti tra maggio e settembre 2008 Consumatori in cifr Il przzo dl ptrolio di carburanti tra maggio sttmbr 2008 Marco Bulfon Introduzion 142 Nl corso dll ultimo anno i przzi intrnazionali di molt matri prim hanno subìto un comportamnto

Dettagli

Tra. di seguito le Parti

Tra. di seguito le Parti Protocollo di intsa SERVIRE CON LODE Tra il Politcnico di Torino C.F. n. 00518460019, con sd lgal in Torino, Corso Duca dgli Abruzzi, 24, rapprsntato dal Vic Rttor pr la Didattica Prof.ssa Anita Tabacco

Dettagli

Generali operative. Ausiliario Sui compiti Semplice Interne con pochi soggetti. Di tipo indiretto. Discreta ampiezza delle soluzioni.

Generali operative. Ausiliario Sui compiti Semplice Interne con pochi soggetti. Di tipo indiretto. Discreta ampiezza delle soluzioni. ,352),/,352)(66,21$/,1(*/,(17,/2&$/,813266,%,/(02'(//2', '(6&5,=,21('(//$9252 GL5LFFDUGR*LRYDQQHWWL&H3$±/,8& A distanza di circa quattro anni dalla introduzion dl nuovo sistma di inquadramnto dl prsonal

Dettagli

Alla Consip alla BT Italia SpA alla Telecom Italia SpA alla Fastweb SpA alla Wind Telecomunicazioni SpA

Alla Consip alla BT Italia SpA alla Telecom Italia SpA alla Fastweb SpA alla Wind Telecomunicazioni SpA Alla Consip alla BT Italia SpA alla Tlcom Italia SpA alla Fastwb SpA alla Wind Tlcomunicazioni SpA alla HP Entrpris Srvic Italia S.r.l. AG 33/13 16 maggio 2013 Oggtto: istanza di parr di Consip S.p.a.

Dettagli

Lampade di. emergenza MY HOME. emergenza. Lampade di

Lampade di. emergenza MY HOME. emergenza. Lampade di Lampad di Lampad di MY HOME 97 Lampad Carattristich gnrali Scopi dll illuminazion Ngli ambinti rsidnziali gli apparcchi di illuminazion non sono imposti da lggi o norm, ma divntano comunqu prziosi ausilii.

Dettagli

PRAMAC S.P.A. in liquidazione

PRAMAC S.P.A. in liquidazione PRAMAC S.P.A. in liquidazion RELAZIONE SULLA REMUNERAZIONE 2012 Rdatta ai snsi dll art. 123-tr dl D. Lgs. 24 fbbraio 1998 n. 58 (TUF), dll art. 84 quatr dl Rgolamnto Emittnti d in conformità allo schma

Dettagli

AEROPORTI LOMBARDI E LIBERISMO ACCADEMICO - GLI STA...

AEROPORTI LOMBARDI E LIBERISMO ACCADEMICO - GLI STA... 1 di 7 07/10/2015 1.25 MILANO (HTTP://WWW.GLISTATIGENERALI.COM/TOPIC/MILANO/) AEROPORTI LOMBARDI E LIBERISMO ACCADEMICO MARCO GIOVANNIELLO (HTTP://WWW.GLISTATIGENERALI.COM/USERS /MARCOGIOV/) z 6 ottobr

Dettagli

3 Corso di Formazione per Operatori Volontari per Centri di Primo Soccorso e Centri di Recupero Animali Selvatici Feriti o in difficoltà.

3 Corso di Formazione per Operatori Volontari per Centri di Primo Soccorso e Centri di Recupero Animali Selvatici Feriti o in difficoltà. Corpo di Polizia Provincial 3 Corso di Formazion pr Opratori Volontari pr Cntri di Primo Soccorso Cntri di Rcupro Animali Slvatici Friti o in difficoltà. (Opratori da impigar prsso il Cntro di Rcupro Animali

Dettagli

Il paradosso dei carburanti in Italia. Marco Bulfon

Il paradosso dei carburanti in Italia. Marco Bulfon Consumatori in cifr Il paradosso di carburanti in Italia Marco Bulfon I carburanti hanno un norm incidnza sull inflazion gnral. È pr qusta ragion ch la dinamica di loro przzi è così important. Nl momnto

Dettagli

( iii \ IDf\4jE1 \ Patrirnont, dcii

( iii \ IDf\4jE1 \ Patrirnont, dcii SETTORE ( iii \ IDf\4jE1 \ Patrirnont, dcii I )I I \\l( rtanit (tttà d art I Affari Gnrali Finanziari DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE Sttor I Affari Gnrali Finanziari Proposta di dtrminazion dl Dirignt prot.

Dettagli

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO 132 13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO La prparazion complta dl calciator si ralizza sottoponndo il suo organismo, la sua prsonalità la sua potnzialità motoria, ad una gran quantità di stimoli ch

Dettagli

Grazie per aver scelto un telecomando Meliconi.

Grazie per aver scelto un telecomando Meliconi. IT I Grazi pr avr sclto un tlcomando Mliconi. Consrvar il prsnt librtto pr futur consultazioni. Il tlcomando Facil 1 è stato studiato pr comandar un tlvisor. Grazi alla sua ampia banca dati è in grado

Dettagli

0 < a < 1 a > 1. In entrambi i casi la funzione y = a x si può studiare per punti e constatare che essa presenta i seguenti andamenti y.

0 < a < 1 a > 1. In entrambi i casi la funzione y = a x si può studiare per punti e constatare che essa presenta i seguenti andamenti y. INTRODUZIONE Ossrviamo, in primo luogo, ch l funzioni sponnziali sono dlla forma a con a costant positiva divrsa da (il caso a è banal pr cui non sarà oggtto dl nostro studio). Si possono allora vrificar

Dettagli

L acqua del rubinetto è buona, ma non ci fidiamo

L acqua del rubinetto è buona, ma non ci fidiamo Argomnti L acqua dl rubintto è buona, ma non ci fidiamo Massimo Labra Maurizio Casiraghi Ch rapporto hanno gli italiani con l acqua? Molti prfriscono qulla in bottiglia. Cosa li guida nlla sclta? Il gusto

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI VERONA, L UNIVERSITA IUAV DI VENEZIA, L UNIVERSITA CA FOSCARI E L AZIENDA REGIONALE PER

Dettagli

UTILIZZO TASTI E FUNZIONI

UTILIZZO TASTI E FUNZIONI wb Grazi pr avr sclto un tlcomando Mliconi. Consrvar il prsnt librtto pr futur consultazioni. Il tlcomando Facil wb è stato studiato pr comandar un tlvisor. Grazi alla sua ampia banca dati è in grado di

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO. Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA MUSEALE DI TERRED ACQUA

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO. Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA MUSEALE DI TERRED ACQUA Esnt dall imposta di bollo ai snsi dll art. 16 dlla tablla allgato B) al D.P.R. 26/10/1972 N. 642 succ. modif. COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE

Dettagli

-LE ASPETTATIVE: NOZIONI DI - MERCATI FINANZIARI E BASE ASPETTATIVE

-LE ASPETTATIVE: NOZIONI DI - MERCATI FINANZIARI E BASE ASPETTATIVE 1 -LE ASPETTATIVE: NOZIONI DI BASE - MERCATI FINANZIARI E ASPETTATIVE DUE DEFINIZIONI PER IL TASSO DI INTERESSE Il tasso di intrss in trmini di monta è chiamato tasso di intrss nominal (i). Il tasso di

Dettagli