low-rank smoothing splines su domini con forma inusuale: approssimazioni nonparametriche per estuari e reti di fiumi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "low-rank smoothing splines su domini con forma inusuale: approssimazioni nonparametriche per estuari e reti di fiumi"

Transcript

1 eruga 13 gennao 2006 low-rank smoothng splnes su domn con forma nusuale: approssmazon nonparametrche per estuar e ret d fum M. Govanna Ranall Dpartmento d Economa, Fnanza e Statstca, Unverstà degl Stud d eruga In collaborazone con Jay Bredt e Haonan Wang, Colorado State Unversty Un rngrazamento partcolare ad Hal Walker, EA ed Ern eterson, CSU 1/28?

2 Un po d geografa! new hampshre colorado maryland 2/28?

3 roblema # 1 Estuaro del New Hampshre 97 st n cu la concentrazone d mercuro ne sedment è stata rlevata negl ann 2000/1 (dat NHNCA) e nel 2003 (dat NHDES) New Hampshre Estuary and Sample Locatons New Hampshre Klometers Sample Stes Mercury (Hg) Concentraton ug/g Estuary boundary 3/28?

4 roblema # 1 (segue) Relazone tra concentrazone d mercuro e dmensone del sedmento observed log(hg/siltclay) (2.445) - (1.520) (1.519) - (1.336) (1.335) - (1.218) (1.217) - (1.063) (1.062) - (0.851) (0.850) - (0.759) (0.758) - (0.512) (0.511) - (0.234) (0.233) Estuary Boundary Klometers /28?

5 roblema # 2 Rete d fum del Maryland 955 st dove varabl d natura chmca, fsca e bologca sono state rlevate negl ann /28?

6 Esgenze e roblem ESIGENZE Mappare quanttà d nteresse (nqunant, chmca delle acque) facendo predzon anche per st non osservat ossbltà d nserre covarate dverse dalle coordnate spazal 6/28?

7 Esgenze e roblem ESIGENZE Mappare quanttà d nteresse (nqunant, chmca delle acque) facendo predzon anche per st non osservat ossbltà d nserre covarate dverse dalle coordnate spazal Tecnche nonparametrche bvarate come le thn plate splnes ed l krgng fornscono mappe che usano strutture d covaranza che dpendono dalla dstanza Eucldea fra st 6/28?

8 Esgenze e roblem ESIGENZE Mappare quanttà d nteresse (nqunant, chmca delle acque) facendo predzon anche per st non osservat ossbltà d nserre covarate dverse dalle coordnate spazal Tecnche nonparametrche bvarate come le thn plate splnes ed l krgng fornscono mappe che usano strutture d covaranza che dpendono dalla dstanza Eucldea fra st ROBLEMI I domn hanno forma rregolare La dstanza Eucldea potrebbe non essere l modo mglore per msurare la smlartà fra st Impegare dstanze non-eucldee nel krgng non garantsce matrc d covaranza defnte postve (Rathbun, 1998; Gardner et al., 2003) 6/28?

9 Low-rank thn plate splnes LTS I dat degl esemp consderat hanno forma (x, y ), per = 1,..., N, con x coordnate geografche e y valor della varable d nteresse. Le tecnche nonparametrche bvarate potzzano che y = f(x ) + ε, (1) con f( ) funzone bvarata non specfcata a valor real e gl error sono tal che E(ε) = 0 e V (ε) = σ 2 εi. 7/28?

10 Low-rank thn plate splnes LTS I dat degl esemp consderat hanno forma (x, y ), per = 1,..., N, con x coordnate geografche e y valor della varable d nteresse. Le tecnche nonparametrche bvarate potzzano che y = f(x ) + ε, (1) con f( ) funzone bvarata non specfcata a valor real e gl error sono tal che E(ε) = 0 e V (ε) = σ 2 εi. Ruppert et al. (2003) nvocano l uso della rappresentazone attraverso modell ad effett mst e a basso rango d questo problema per 1. accelerare e facltare l ft de modell attraverso l software svluppato per modell mst 2. nserre altre covarate nella parte fssa (parametrca varabl quanttatve contnue o fattor) o nella parte casuale (nonparametrca modell addtv o altr effett casual) 7/28?

11 LTS: l modello La rappresentazone con modell mst del modello (1) è data da y = Xβ + Zu + ε, (2) 8/28?

12 LTS: l modello La rappresentazone con modell mst del modello (1) è data da dove y = (y 1,..., y N ) T e X = [1 x ] 1N y = Xβ + Zu + ε, (2) Z contene T N funzon base radal (radal bass) per l approssmazone della struttura non lneare d f( ) u t.c. E(u) = 0, V (u) = σ 2 ui sono effett casual ndpendent da ε Questo tpo d modello può essere fttato mpegando ROC MIXED n SAS o la funzone lme() n R ed Splus 8/28?

13 La matrce Z Z = [ ] [ ] 1/2 C( x, κ t E ) C( κ 1N t, κ t E ), (3) 1t,t 1tT T 9/28?

14 La matrce Z Z = [ ] [ ] 1/2 C( x, κ t E ) C( κ 1N t, κ t E ), (3) 1t,t 1tT T dove κ 1,..., κ T è un sottnseme d st dett nod (knots, v. prossmo lucdo) E denota la dstanza Eucldea la funzone C è data da C(r) = r 2 log r 9/28?

15 La matrce Z Z = [ ] [ ] 1/2 C( x, κ t E ) C( κ 1N t, κ t E ), (3) 1t,t 1tT T dove κ 1,..., κ T è un sottnseme d st dett nod (knots, v. prossmo lucdo) E denota la dstanza Eucldea la funzone C è data da C(r) = r 2 log r SE T = N nod osservazon e ottenamo l caso a rango peno (Thn plate splnes) 9/28?

16 La matrce Z Z = [ ] [ ] 1/2 C( x, κ t E ) C( κ 1N t, κ t E ), (3) 1t,t 1tT T dove κ 1,..., κ T è un sottnseme d st dett nod (knots, v. prossmo lucdo) E denota la dstanza Eucldea la funzone C è data da C(r) = r 2 log r SE T = N nod osservazon e ottenamo l caso a rango peno (Thn plate splnes) SE T = N & C(r) è una qualche funzone d correlazone tpo Matérn, esponenzale, gaussana Krgng a rango peno 9/28?

17 Nod 2 problem: quant & dove QUANTI a occho: 1 ogn 3-4 osservazon, ma ma pù d 100. DOVE grgla rettangolare, grgla regolare solo sul domno, space fllng desgn (FUNFITS n Splus e FIELDS n R computano quest algortm) rectangular lattce regular grd on the doman space fllng desgn obs knots /28?

18 redzon Una volta che le stme de coeffcent β e le predzon delle varabl u sono ottenute attraverso massma verosmglanza ML o massma verosmglanza rstretta REML, valor predett per st osservat sono dat da ŷ = X ˆβ + Zû 11/28?

19 redzon Una volta che le stme de coeffcent β e le predzon delle varabl u sono ottenute attraverso massma verosmglanza ML o massma verosmglanza rstretta REML, valor predett per st osservat sono dat da ŷ = X ˆβ + Zû I comand Splus per fare tutto questo sono semplcemente ft<-lme(y -1+X, random=pdident( -1+Z)) beta<-ft$coef$fxed u<-ft$coef$random pred<-x%*%beta+z%*%u 11/28?

20 redzon Una volta che le stme de coeffcent β e le predzon delle varabl u sono ottenute attraverso massma verosmglanza ML o massma verosmglanza rstretta REML, valor predett per st osservat sono dat da ŷ = X ˆβ + Zû I comand Splus per fare tutto questo sono semplcemente ft<-lme(y -1+X, random=pdident( -1+Z)) beta<-ft$coef$fxed u<-ft$coef$random pred<-x%*%beta+z%*%u redzon n st dvers da quell osservat possono essere fatte aggungendo altre rghe alle matrc X and Z. 11/28?

21 Mappa del mercuro ottenuta con LTS LTS log(hg/siltclay) (1.410) - (1.182) (1.181) - (1.149) (1.148) - (1.098) (1.097) - (0.965) (0.964) - (0.805) (0.804) - (0.720) (0.719) - (0.638) (0.637) - (0.516) (0.515) - (0.358) (0.357) Estuary Boundary Klometers I dat osservat 3 12/28?

22 Abbamo davvero bsogno d una metrca dversa?? smulazone Monte Carlo: funzone vera 13/28?

23 Rsultat: errore medo d predzone 14/28?

24 GLTS: LTS Geodetche Cambare la msura d dstanza Eucldea nella matrce Z n (3) con la DISTANZA GEODETICA = IL ERCORSO IÙ BREVE CHE UN ESCE NUOTEREBBE 15/28?

25 GLTS: LTS Geodetche Cambare la msura d dstanza Eucldea nella matrce Z n (3) con la DISTANZA GEODETICA = IL ERCORSO IÙ BREVE CHE UN ESCE NUOTEREBBE Z g = [ ] [ ] 1/2 C( x, κ t G ) C( κ 1N t, κ t G ), 1t,t 1tT T 15/28?

26 GLTS: LTS Geodetche Cambare la msura d dstanza Eucldea nella matrce Z n (3) con la DISTANZA GEODETICA = IL ERCORSO IÙ BREVE CHE UN ESCE NUOTEREBBE Z g = [ ] [ ] 1/2 C( x, κ t G ) C( κ 1N t, κ t G ), 1t,t 1tT T La dstanza geodetca è stmata attraverso l algortmo d Floyd: 1 s determna una grgla ftta d punt nel domno; 2 s costrusce un grafo n cu vertc sono quest punt; 3 cascun vertce è collegato agl nn st pù vcn; 4 s determna l percorso pù breve fra due st e s stma la dstanza geodetca come la lunghezza d questo percorso. 15/28?

27 L algortmo d Floyd per la parte Nord dell estuaro 8.2 x x x x /28?

28 La ma rcetta pass per fttare GLTS 1. Selezone de nod attraverso uno space fllng desgn. 17/28?

29 La ma rcetta pass per fttare GLTS 1. Selezone de nod attraverso uno space fllng desgn. 2. Stma della dstanza geodetca fra una grgla densa d punt del domno con l alg d Floyd: partre con nn = 3 e aumentare nn fnché tutt vertc sano conness. 17/28?

30 La ma rcetta pass per fttare GLTS 1. Selezone de nod attraverso uno space fllng desgn. 2. Stma della dstanza geodetca fra una grgla densa d punt del domno con l alg d Floyd: partre con nn = 3 e aumentare nn fnché tutt vertc sano conness. 3. Calcolo delle matrc X e Z per tutt st per qual s voglono predzon. 17/28?

31 La ma rcetta pass per fttare GLTS 1. Selezone de nod attraverso uno space fllng desgn. 2. Stma della dstanza geodetca fra una grgla densa d punt del domno con l alg d Floyd: partre con nn = 3 e aumentare nn fnché tutt vertc sano conness. 3. Calcolo delle matrc X e Z per tutt st per qual s voglono predzon. 4. Calcolo delle matrc X and the Z g per st osservat come sottonseme d rghe d X e Z. 17/28?

32 La ma rcetta pass per fttare GLTS 1. Selezone de nod attraverso uno space fllng desgn. 2. Stma della dstanza geodetca fra una grgla densa d punt del domno con l alg d Floyd: partre con nn = 3 e aumentare nn fnché tutt vertc sano conness. 3. Calcolo delle matrc X e Z per tutt st per qual s voglono predzon. 4. Calcolo delle matrc X and the Z g per st osservat come sottonseme d rghe d X e Z. 5. Ft d modell mst. roblem: nsermento d altre covarate nfluenza la dmensone d X ; test d sgnfcatvtà delle covarate sono condotte nel modo classco; test d sgnfcatvtà delle component casual (.e. componente spazale), se fatt usando la teora asntotca de modell mst possono essere molto conservatv. 17/28?

33 Mappa del mercuro ottenuta con GLTS GLTS log(hg/siltclay) (1.410) - (1.182) (1.181) - (1.149) (1.148) - (1.098) (1.097) - (0.965) (0.964) - (0.805) (0.804) - (0.720) (0.719) - (0.638) (0.637) - (0.516) (0.515) - (0.358) (0.357) Estuary Boundary Klometers /28?

34 GLTS vs LTS GLTS log(hg/siltclay) LTS log(hg/siltclay) (1.410) - (1.182) (1.181) - (1.149) (1.148) - (1.098) (1.097) - (0.965) (0.964) - (0.805) (0.804) - (0.720) (0.719) - (0.638) (0.637) - (0.516) (0.515) - (0.358) (0.357) Estuary Boundary Klometers Klometers /28?

35 Come volano corv o come nuotano pesc?? 20/28?

36 Come volano corv o come nuotano pesc?? S ftt un modello con ambedue gl effett e po s test la sgnfcatvtà y = Xβ + Zu + Z g u g + ε dove Cov ε u u g = σ 2 εi σ 2 ui σ 2 gi La stma delle component d varanza può ancora essere ottenuta va REML; l test della loro sgnfcatvtà è condotto attraverso un bootstrap nonparametrco (Opsomer et al., 2005). 20/28?

37 Test bootstrap Modello test per logrelk p-value β 0 + Zu + Z g u g (modello completo) β 0 + Zu σg 2 = 0 (non come nuotano pesc) < β 0 + Z g u g σu 2 = 0 (non come volano corv) β 0 σg 2 = σu 2 = 0 (nessuna struttura spazale) < La struttura spazale suggerta da dat è quella come nuotano pesc 21/28?

38 Applcazone alla rete d fum del Maryland ANC e la capacta che l acqua ha d tamponare l acdo pccolo e male! Observed ANC (319.70) Streams / Klometers L2 3M 33 22?

39 roblem nuov rspetto all estuaro 1. Dmensone ntrnseca d una rete d fum è dversa da 2 occorre mpegare una dversa matrce Z n. 23/28?

40 roblem nuov rspetto all estuaro 1. Dmensone ntrnseca d una rete d fum è dversa da 2 occorre mpegare una dversa matrce Z n. 2. Dstanze drologche non possono essere calcolate effcentemente con l algortmo d Floyd strument GIS (Geographc Informaton System). 23/28?

41 roblem nuov rspetto all estuaro 1. Dmensone ntrnseca d una rete d fum è dversa da 2 occorre mpegare una dversa matrce Z n. 2. Dstanze drologche non possono essere calcolate effcentemente con l algortmo d Floyd strument GIS (Geographc Informaton System). 3. GIS è necessaro anche per ottenere altre covarate e dstanze lungo fum per st dvers da quell osservat. 23/28?

42 roblem nuov rspetto all estuaro 1. Dmensone ntrnseca d una rete d fum è dversa da 2 occorre mpegare una dversa matrce Z n. 2. Dstanze drologche non possono essere calcolate effcentemente con l algortmo d Floyd strument GIS (Geographc Informaton System). 3. GIS è necessaro anche per ottenere altre covarate e dstanze lungo fum per st dvers da quell osservat. 4. Fnora abbamo modellato ANC, nserto sa msure d smlartà basate sulla dstanza Eucldea che sulla dstanza Idrologca Asmmetrca (come scorre l acqua) e testato quale delle due è pù suggerta da dat attraverso test bootstrap nonparametrc. 23/28?

43 Msure d dstanza *sgnfcatve* per la chmca dell acqua lungo una rete d fum 24/28?

44 -splnes per una rete d fum - un accenno 1. S defnsce una penalzed splne ad una dmensone (Rupper, Wand & Carroll, 2003) lungo la rete d fum. 25/28?

45 -splnes per una rete d fum - un accenno 1. S defnsce una penalzed splne ad una dmensone (Rupper, Wand & Carroll, 2003) lungo la rete d fum. 2. NOTA: se s usano funzon bas d tpo lnear troncate, allora la matrce Z n concde con la matrce d dstanze drologche asmmetrche fra st ed un nseme d nod. 25/28?

46 -splnes per una rete d fum - un accenno 1. S defnsce una penalzed splne ad una dmensone (Rupper, Wand & Carroll, 2003) lungo la rete d fum. 2. NOTA: se s usano funzon bas d tpo lnear troncate, allora la matrce Z n concde con la matrce d dstanze drologche asmmetrche fra st ed un nseme d nod. 3. I nod sono stat scelt come tutt que st con almeno 4 st a monte (verso la sorgente, upstream). 25/28?

47 Modell per ANC e test bootstrap Covarate sgnfcatve nserte nella parte fssa del modello (nella matrce X): % pascolo, % argn boscos, % bassa denstà urbana nel bacno superore al sto e anno d rlevazone 26/28?

48 Modell per ANC e test bootstrap Covarate sgnfcatve nserte nella parte fssa del modello (nella matrce X): % pascolo, % argn boscos, % bassa denstà urbana nel bacno superore al sto e anno d rlevazone Modello test per p-value Xβ + Zu + Z n u n (modello completo) Xβ + Zu σ 2 n = 0 (no struttura dro. asmm.) Xβ + Z n u n σ 2 u = 0 (no struttura Eucldea) < Xβ σ 2 n = σ 2 u = 0 (no struttura spazale) < La struttura d smlartà suggerta da dat n questo caso è basata sulla dstanza Eucldea 26/28?

49 Rassumendo È possble trattare domn con forme non regolar. 2. Il contesto delle splnes penalzzate (sa b- che un-varate) permette d nserre faclmente covarate nel modello. 3. Questo contesto permette anche l mpego d tecnche bootstrap per test. 4. Altre applcazon: msure d dstanza funzonal, domn con *buch* 27/28?

50 Rassumendo È possble trattare domn con forme non regolar. 2. Il contesto delle splnes penalzzate (sa b- che un-varate) permette d nserre faclmente covarate nel modello. 3. Questo contesto permette anche l mpego d tecnche bootstrap per test. 4. Altre applcazon: msure d dstanza funzonal, domn con *buch* Cosa stamo facendo... Applcazone Lavoro con GIS per ottenere covarate e msure d dstanza Metodologa Formalzzare la p-splne per la rete d fum e defnre un modello per dstanze drologche smmetrche. 27/28?

51 Bblografa essenzale... e Graze! Cranceanu, C. and Ruppert, D. (2004), Lkelhood rato tests n lnear mxed models wth one varance component, J.R.S.S. B, 66, Gardner, B., Sullvan,.J. and Lembo, A.J.Jr (2003), redctng stream temperatures: geostatstcal model comparson usng alternatve dstance metrcs, Can. J. Fsh. Aquat. Sc., 60, Opsomer, J.D., Claeskens, G., Ranall, M.G., Kauermann, G., Bredt, F.J. (2005). Nonparametrc Small Area Estmaton Usng enalzed Splne Regresson. Rathbun, S.L. (1998), Spatal modellng n rregularly shaped regons: krgng estuares, Envronmetrcs, 9, Ruppert, D., Wand, M.. and Carroll, R. (2003), Semparametrc Regresson. Cambrdge Unversty ress, Cambrdge, New York. Wang H., Ranall M.G. (2005) Low-rank smoothng splnes for complex domans, Manuscrpt. The work reported here was developed under the STAR Research Assstance Agreement CR awarded by the U.S. Envronmental rotecton Agency (EA) to Colorado State Unversty. Ths presentaton has not been formally revewed by EA. The vews expressed here are solely those of the presenter and STARMA. EA does not endorse any products or commercal servces mentoned n ths presentaton. 28/28?

Relazioni tra variabili: Correlazione e regressione lineare

Relazioni tra variabili: Correlazione e regressione lineare Dott. Raffaele Casa - Dpartmento d Produzone Vegetale Modulo d Metodologa Spermentale Febbrao 003 Relazon tra varabl: Correlazone e regressone lneare Anals d relazon tra varabl 6 Produzone d granella (kg

Dettagli

Relazione funzionale e statistica tra due variabili Modello di regressione lineare semplice Stima puntuale dei coefficienti di regressione

Relazione funzionale e statistica tra due variabili Modello di regressione lineare semplice Stima puntuale dei coefficienti di regressione 1 La Regressone Lneare (Semplce) Relazone funzonale e statstca tra due varabl Modello d regressone lneare semplce Stma puntuale de coeffcent d regressone Decomposzone della varanza Coeffcente d determnazone

Dettagli

UNA RASSEGNA SUI METODI DI STIMA DEL VALUE

UNA RASSEGNA SUI METODI DI STIMA DEL VALUE UNA RASSEGNA SUI METODI DI STIMA DEL VALUE at RISK (VaR) Chara Pederzol - Costanza Torrcell Dpartmento d Economa Poltca - Unverstà degl Stud d Modena e Reggo Emla Marzo 999 INDICE Introduzone. Il concetto

Dettagli

LA COMPATIBILITA tra due misure:

LA COMPATIBILITA tra due misure: LA COMPATIBILITA tra due msure: 0.4 Due msure, supposte affette da error casual, s dcono tra loro compatbl quando la loro dfferenza può essere rcondotta ad una pura fluttuazone statstca attorno al valore

Dettagli

Corso di laurea in Ingegneria Meccatronica. DINAMICI CA - 04 ModiStabilita

Corso di laurea in Ingegneria Meccatronica. DINAMICI CA - 04 ModiStabilita Automaton Robotcs and System CONTROL Unverstà degl Stud d Modena e Reggo Emla Corso d laurea n Ingegnera Meccatronca MODI E STABILITA DEI SISTEMI DINAMICI CA - 04 ModStablta Cesare Fantuzz (cesare.fantuzz@unmore.t)

Dettagli

Strutture deformabili torsionalmente: analisi in FaTA-E

Strutture deformabili torsionalmente: analisi in FaTA-E Strutture deformabl torsonalmente: anals n FaTA-E Il comportamento dsspatvo deale è negatvamente nfluenzato nel caso d strutture deformabl torsonalmente. Nelle Norme Tecnche cò vene consderato rducendo

Dettagli

Leggere i dati da file

Leggere i dati da file Esempo %soluzon d una equazone d secondo grado dsp('soluzon d a^+b+c') anput('damm l coeffcente a '); bnput('damm l coeffcente b '); cnput('damm l coeffcente c '); deltab^-4*a*c; f delta0 dsp('soluzon

Dettagli

Corrente elettrica e circuiti

Corrente elettrica e circuiti Corrente elettrca e crcut Generator d forza elettromotrce Intenstà d corrente Legg d Ohm esstenza e resstvtà esstenze n sere e n parallelo Effetto termco della corrente Legg d Krchhoff Corrente elettrca

Dettagli

Unità Didattica N 25. La corrente elettrica

Unità Didattica N 25. La corrente elettrica Untà Ddattca N 5 : La corrente elettrca 1 Untà Ddattca N 5 La corrente elettrca 01) Il problema dell elettrocnetca 0) La corrente elettrca ne conduttor metallc 03) Crcuto elettrco elementare 04) La prma

Dettagli

Misura della distanza focale. di una lente convergente. Metodo di Bessel

Misura della distanza focale. di una lente convergente. Metodo di Bessel Zuccarello Francesco Laboratoro d Fsca II Msura della dstanza focale d una lente convergente Metodo d Bessel A.A. 003-004 Indce Introduzone..pag. 3 Presuppost Teorc.pag. 4 Anals de dat.pag. 8. Modo d operare...pag.

Dettagli

La rappresentazione dei numeri. La rappresentazione dei numeri. Aritmetica dei calcolatori. La rappresentazione dei numeri

La rappresentazione dei numeri. La rappresentazione dei numeri. Aritmetica dei calcolatori. La rappresentazione dei numeri Artmetca de calcolator Rappresentazone de numer natural e relatv Addzone e sommator: : a propagazone d rporto, veloce, con segno Moltplcazone e moltplcator: senza segno, con segno e algortmo d Booth Rappresentazone

Dettagli

Progetto Lauree Scientifiche. La corrente elettrica

Progetto Lauree Scientifiche. La corrente elettrica Progetto Lauree Scentfche La corrente elettrca Conoscenze d base Forza elettromotrce Corrente Elettrca esstenza e resstvtà Legge d Ohm Crcut 2 Una spra d rame n equlbro elettrostatco In un crcuto semplce

Dettagli

Stim e puntuali. Vocabolario. Cambiando campione casuale, cambia l istogramma e cambiano gli indici

Stim e puntuali. Vocabolario. Cambiando campione casuale, cambia l istogramma e cambiano gli indici Stm e putual Probabltà e Statstca I - a.a. 04/05 - Stmator Vocabolaro Popolazoe: u seme d oggett sul quale s desdera avere Iformazo. Parametro: ua caratterstca umerca della popolazoe. E u Numero fssato,

Dettagli

Argomenti. Misure di corrente elettrica continua, di differenza di potenziale e di resistenza elettrica.

Argomenti. Misure di corrente elettrica continua, di differenza di potenziale e di resistenza elettrica. ppunt per l corso d Laboratoro d Fsca per le Scuole Superor rgoent Msure d corrente elettrca contnua, d dfferenza d potenzale e d resstenza elettrca. Struent d sura: prncp d funzonaento. Coe s effettuano

Dettagli

PROCESSI CASUALI. Segnali deterministici e casuali

PROCESSI CASUALI. Segnali deterministici e casuali POCESSI CASUALI POCESSI CASUALI Segnal deermnsc e casual Un segnale () s dce DEEMIISICO se è una funzone noa d, coè se, fssao un qualunque sane d empo o, l valore ( o ) assuno dal segnale è noo con esaezza

Dettagli

ARGOMENTO: MISURA DELLA RESISTENZA ELETTRICA CON IL METODO VOLT-AMPEROMETRICO.

ARGOMENTO: MISURA DELLA RESISTENZA ELETTRICA CON IL METODO VOLT-AMPEROMETRICO. elazoe d laboratoro d Fsca corso M-Z Laboratoro d Fsca del Dpartmeto d Fsca e Astrooma dell Uverstà degl Stud d Cataa. Scala Stefaa. AGOMENTO: MSUA DELLA ESSTENZA ELETTCA CON L METODO OLT-AMPEOMETCO. NTODUZONE:

Dettagli

COMUNICAZIONE AI GRUPPI DI LAVORO SIDEA (13/09/02) LE CONDIZIONI DI OTTIMALITÀ PER LA DETERMINAZIONE DELLE CATTURE DI PESCE

COMUNICAZIONE AI GRUPPI DI LAVORO SIDEA (13/09/02) LE CONDIZIONI DI OTTIMALITÀ PER LA DETERMINAZIONE DELLE CATTURE DI PESCE COMUNICAZIONE AI GRUPPI DI LAVORO SIDEA (13/9/2) ECONOMIA E POLITICA DEL SETTORE ITTICO 1.INTRODUZIONE. LE CONDIZIONI DI OTTIMALITÀ PER LA DETERMINAZIONE DELLE CATTURE DI PESCE (una applcazone ad un contesto

Dettagli

5. Il lavoro di un gas perfetto

5. Il lavoro di un gas perfetto 5. Il lavoro d un gas perfetto ome s esprme l energa nterna d un gas perfetto? Un gas perfetto è l sstema pù semplce che possamo mmagnare: le nterazon a dstanza fra le molecole sono così debol da essere

Dettagli

CONTO CONSUNTIVO PER L'ESERCIZIO FINANZIARIO 2012 RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO

CONTO CONSUNTIVO PER L'ESERCIZIO FINANZIARIO 2012 RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL DIRIGENTE SCOLASTICO DIREZIONE DIDATTICA DEL 4 CIRCOLO DI FORLI' Va Gorgna Saff, n.12 Tel 0543/33345 fax 0543/458861 C.F. 80004560407 CM FOEE00400B e-mal foee00400b@struzone.t - posta cert.: foee00400b@pec.struzone.t sto web:

Dettagli

ELABORAZIONE DI SEGNALI E IMMAGINI

ELABORAZIONE DI SEGNALI E IMMAGINI Fltraggo d un segnale EABORAZIOE DI SEGAI E IAGII. Bertero P. Boccacc bertero@ds.unge.t boccacc@ds.unge.t Al ne d glorare la qualtà d un segnale dgtale una tecnca d prara portanza è l ltraggo. Con l quale

Dettagli

Metodologia di controllo. AUTORIMESSE (III edizione) Codice attività: 63.21.0. Indice

Metodologia di controllo. AUTORIMESSE (III edizione) Codice attività: 63.21.0. Indice Metodologa d controllo AUTORIMESSE (III edzone) Codce attvtà: 63.21.0 Indce 1. PREMESSA... 2 2. ATTIVITÀ PREPARATORIA AL CONTROLLO... 3 2.1 Interrogazon dell Anagrafe Trbutara... 3 2.2 Altre nterrogazon

Dettagli

I vettori. a b. 180 α B A. Un segmento orientato è un segmento su cui è stato fissato un verso. di percorrenza, da verso oppure da verso.

I vettori. a b. 180 α B A. Un segmento orientato è un segmento su cui è stato fissato un verso. di percorrenza, da verso oppure da verso. I vettor B Un segmento orentto è un segmento su cu è stto fssto un verso B d percorrenz, d verso oppure d verso. A A Il segmento orentto d verso è ndcto con l smolo. Due segment orentt che hnno l stess

Dettagli

PREFAZIONE. di Giuseppe Berto

PREFAZIONE. di Giuseppe Berto , PREFAZIONE d Guseppe Berto RICORDO DEL TERRAGLIO Quand'ero govane, e la vogla d grare l mondo m spngeva n terre lontane, a ch m chedeva notze del mo paese, rspondevo: l mo paese è una strada. In effett,

Dettagli

Lorenzo Pistocchini RICERCA DI SISTEMA ELETTRICO. Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie, l Energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile

Lorenzo Pistocchini RICERCA DI SISTEMA ELETTRICO. Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie, l Energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile Agenza Nazonale per le Nuove Tecnologe, l Energa e lo Svluppo Economco Sostenble RICERCA DI SISTEMA ELETTRICO Ottmzzazone termofludodnamca e dmensonamento d uno scambatore d calore n controcorrente con

Dettagli

Indici di Posizione. Gli indici si posizione sono misure sintetiche ( valori caratteristici ) che descrivono la tendenza centrale di un fenomeno

Indici di Posizione. Gli indici si posizione sono misure sintetiche ( valori caratteristici ) che descrivono la tendenza centrale di un fenomeno Idc d Poszoe Gl dc s poszoe soo msure stetche ( valor caratterstc ) che descrvoo la tedeza cetrale d u feomeo La tedeza cetrale è, prma approssmazoe, la modaltà della varable verso la quale cas tedoo a

Dettagli

Nadia Garbellini. L A TEX facile. Guida all uso

Nadia Garbellini. L A TEX facile. Guida all uso Nada Garbelln L A TEX facle Guda all uso 2010 Nada Garbelln L A TEX facle Guda all uso seconda edzone rveduta e corretta 2010 PRESENTAZIONE L amca e brava Nada Garbelln, autrce d questa bella e semplce

Dettagli

CINEMATICA DEL CORPO RIGIDO

CINEMATICA DEL CORPO RIGIDO INEMTI DE ORPO RIGIDO o tudo della geometra degl potament de punt d un tema materale potzzato come rgdo rentra n quella parte della Meccanca laca che è la nematca. a cnematca tuda pobl movment d un corpo

Dettagli

ALCUNI ELEMENTI DI TEORIA DELLA STIMA

ALCUNI ELEMENTI DI TEORIA DELLA STIMA ALCUNI ELEMENTI DI TEORIA DELLA STIMA Quado s vuole valutare u parametro θ ad esempo: meda, varaza, proporzoe, oeffete d regressoe leare, oeffete d orrelazoe leare, e) d ua popolazoe medate u ampoe asuale,

Dettagli

Liste di specie e misure di diversità

Liste di specie e misure di diversità Lte d pece e mure d dvertà Carattertche delle lte d pece I dat ono par, coè hanno molt valor null (a volte la maggoranza!) La gran parte delle pece preent è rara. I fattor ambental che nfluenzano la dtrbuzone

Dettagli

The Directed Closure Process in Hybrid Social-Information Networks

The Directed Closure Process in Hybrid Social-Information Networks The Directed Closure Process in Hybrid Social-Information Networks with an Analysis of Link Formation on Twitter Dario Nardi Seminario Sistemi Complessi 15 Aprile 2014 Dario Nardi (CAS) 15/4/14 1 / 20

Dettagli

Minimo sottografo ricoprente. Minimo sottografo ricoprente. Minimo albero ricoprente. Minimo albero ricoprente

Minimo sottografo ricoprente. Minimo sottografo ricoprente. Minimo albero ricoprente. Minimo albero ricoprente Minimo sottografo ricoprente Minimo sottografo ricoprente Dato un grafo connesso G = (V, E) con costi positivi sugli archi c e, un minimo sottografo ricoprente è un insieme di archi E E tale che: G = (V,

Dettagli

CIRCUITI DI IMPIEGO DEI DIODI

CIRCUITI DI IMPIEGO DEI DIODI UT D MPEGO DE DOD addrzzare ad na seonda. l crcto pù seplce, che pega l dodo coe raddrzzatore d na tensone alternata, è rappresentato n Fg.. n esso n generatore deale d tensone alternata l c valore stantaneo

Dettagli

ISOTOPI LA SICUREZZA NON VA VISTA COME UN IMPEDIMENTO A SVOLGERE LA PROPRIA ATTIVITA, MA DIVENTA PARTE INTEGRANTE DELL ATTIVITA STESSA

ISOTOPI LA SICUREZZA NON VA VISTA COME UN IMPEDIMENTO A SVOLGERE LA PROPRIA ATTIVITA, MA DIVENTA PARTE INTEGRANTE DELL ATTIVITA STESSA LA SCUREZZA NON VA VSTA COME UN MPEDMENTO A SVOLGERE LA PROPRA ATTVTA, MA DVENTA PARTE NTEGRANTE DELL ATTVTA STESSA Dott.ssa Benedetta Persechino - SPESL - DML 1895 SCOPERTA DE RAGG X RADOATTVTA PROPRETA

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

2 Formulazione dello shortest path come problema di flusso

2 Formulazione dello shortest path come problema di flusso Strumenti della Teoria dei Giochi per l Informatica A.A. 2009/10 Lecture 20: 28 Maggio 2010 Cycle Monotonicity Docente: Vincenzo Auletta Note redatte da: Annibale Panichella Abstract In questa lezione

Dettagli

F (x) = f(x) per ogni x I. Per esempio:

F (x) = f(x) per ogni x I. Per esempio: Funzioni Primitive (Integrali Indefiniti) (l.v.) Pur essendo un argomento che fa parte del Calcolo Differenziale, molti autori inseriscono funzioni primitive nel capitolo sul Calcolo Integrale, in quanto

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

Appendice A: tabelle descrittive residenti

Appendice A: tabelle descrittive residenti Appendice A: tabelle descrittive residenti 1. PARAMETRI EMATOCHIMICI DI BASE Nelle tabelle 1-12 sono riportati in dettaglio i risultati delle analisi descrittive riguardanti i parametri ematochimici di

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

STATISTICA Lezioni ed esercizi

STATISTICA Lezioni ed esercizi Uverstà d Toro QUADERNI DIDATTICI del Dpartmeto d Matematca MARIA GARETTO STATISTICA Lezo ed esercz Corso d Laurea Botecologe A.A. / Quadero # Novembre M. Garetto - Statstca Prefazoe I questo quadero

Dettagli

T12 Oneri per Competenze Stipendiali

T12 Oneri per Competenze Stipendiali T12 Oneri per Competenze Stipendiali Qualifica MENSLT' STPENO..S. R.../ PROGR. TRECESM MENSLT' RRETRT NNO RRETRT PER NN RECUPER PER RTR mporto Totale ECONOMC CORRENTE PRECEDENT SSENZE ECC. NZNT' N Mesi

Dettagli

Dimostrazione della Formula per la determinazione del numero di divisori-test di primalità, di Giorgio Lamberti

Dimostrazione della Formula per la determinazione del numero di divisori-test di primalità, di Giorgio Lamberti Gorgo Lambert Pag. Dmostrazoe della Formula per la determazoe del umero d dvsor-test d prmaltà, d Gorgo Lambert Eugeo Amtrao aveva proposto l'dea d ua formula per calcolare l umero d dvsor d u umero, da

Dettagli

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 2 ... ... ... ... ... ...

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 2 ... ... ... ... ... ... VOLUME 1 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE ACQUE INTERNE 1. Parole per capire A. Conosci già queste parole? Scrivi il loro significato o fai un disegno: valle... ghiacciaio... vulcano... cratere...

Dettagli

Indicizzazione terza parte e modello booleano

Indicizzazione terza parte e modello booleano Reperimento dell informazione (IR) - aa 2014-2015 Indicizzazione terza parte e modello booleano Gruppo di ricerca su Sistemi di Gestione delle Informazioni (IMS) Dipartimento di Ingegneria dell Informazione

Dettagli

Istituto per l Energia Rinnovabile. Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Bolzano, Gennaio 2013

Istituto per l Energia Rinnovabile. Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Bolzano, Gennaio 2013 Istituto per l Energia Rinnovabile Catasto Solare Alta Val di Non Relazione Versione: 2.0 Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Coordinamento e Revisione: dott. Daniele Vettorato, PhD (daniele.vettorato@eurac.edu)

Dettagli

Corrente elettrica (regime stazionario)

Corrente elettrica (regime stazionario) Corrente elettrica (regime stazionario) Metalli Corrente elettrica Legge di Ohm Resistori Collegamento di resistori Generatori di forza elettromotrice Metalli Struttura cristallina: ripetizione di unita`

Dettagli

Capitolo 9: PROPAGAZIONE DEGLI ERRORI

Capitolo 9: PROPAGAZIONE DEGLI ERRORI Capitolo 9: PROPAGAZIOE DEGLI ERRORI 9.1 Propagazione degli errori massimi ella maggior parte dei casi le grandezze fisiche vengono misurate per via indiretta. Il valore della grandezza viene cioè dedotto

Dettagli

1 Numeri Complessi, Formula di Eulero, Decomposizioni Notevoli,... ecc.

1 Numeri Complessi, Formula di Eulero, Decomposizioni Notevoli,... ecc. Classi Numeriche 1 1 Numeri Complessi, Formula di Eulero, Decomposizioni Notevoli,... ecc. In questo breve capitolo richiamiamo le definizioni delle classi numeriche fondamentali, già note al lettore,

Dettagli

Introduzione al GIS (Geographic Information System)

Introduzione al GIS (Geographic Information System) Introduzione al GIS (Geographic Information System) Sommario 1. COS E IL GIS?... 3 2. CARATTERISTICHE DI UN GIS... 3 3. COMPONENTI DI UN GIS... 4 4. CONTENUTI DI UN GIS... 5 5. FASI OPERATIVE CARATTERIZZANTI

Dettagli

24 - Strutture simmetriche ed antisimmetriche

24 - Strutture simmetriche ed antisimmetriche 24 - Strutture simmetriche ed antisimmetriche ü [.a. 2011-2012 : ultima revisione 1 maggio 2012] In questo capitolo si studiano strutture piane che presentano proprieta' di simmetria ed antisimmetria sia

Dettagli

DIODO E RADDRIZZATORI DI PRECISIONE

DIODO E RADDRIZZATORI DI PRECISIONE OO E AZZATO PECSONE raddrzzar ( refcar) sn crcu mpega per la rasfrmazne d segnal bdreznal n segnal undreznal. Usand, però, dd per raddrzzare segnal, s avrà l svanagg d nn per raddrzzare segnal la cu ampezza

Dettagli

Alberi di copertura minimi

Alberi di copertura minimi Albr d coprtur mnm Sommro Albr d coprtur mnm pr grf pst Algortmo d Kruskl Algortmo d Prm Albro d coprtur mnmo Un problm d notvol mportnz consst nl dtrmnr com ntrconnttr fr d loro dvrs lmnt mnmzzndo crt

Dettagli

JOHANN SEBASTIAN BACH Invenzioni a due voci

JOHANN SEBASTIAN BACH Invenzioni a due voci JOH EBTI BCH Invnzon a u voc BWV 772 7 cura Lug Catal trascrzon ttuata con UP htt//ckngmuscarchvorg/ c 200 Lug Catal (lucatal@ntrrt) Ths ag s ntntonally lt ut urchtg nltung Wormt nn Lbhabrn s Clavrs, bsonrs

Dettagli

Il MINISTRO DELLA GIUSTIZIA di concerto con IL MINISTRO DEI LAVORI PUBBLICI

Il MINISTRO DELLA GIUSTIZIA di concerto con IL MINISTRO DEI LAVORI PUBBLICI Corrispettivi delle attività di progettazione e delle altre attività ai sensi dell articolo 17, comma 14 bis, della legge 11 febbraio 1994 n.109 e successive modifiche. l MNSTRO DELLA GUSTZA di concerto

Dettagli

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL

8. L'USO DEL PROGRAMMA DI POSTA ELETTRONICA INSIEME ALLA GESTIONE PROFESSIONALE DI DOCUMENTI IN FORMATO E-MAIL This project funded by Leonardo da Vinci has been carried out with the support of the European Community. The content of this project does not necessarily reflect the position of the European Community

Dettagli

T12 Oneri per Competenze Stipendiali

T12 Oneri per Competenze Stipendiali T12 Oneri per Competenze Stipendiali Qualifica MENSLT' STPENO..S. R.../ PROGR. ECONOMC NZNT' TRECESM MENSLT' RRETRT NNO CORRENTE RRETRT PER NN PRECEDENT RECUPER PER RTR SSENZE ECC. mporto Totale N Mesi

Dettagli

Correnti e circuiti a corrente continua. La corrente elettrica

Correnti e circuiti a corrente continua. La corrente elettrica Correnti e circuiti a corrente continua La corrente elettrica Corrente elettrica: carica che fluisce attraverso la sezione di un conduttore in una unità di tempo Q t Q lim t 0 t ntensità di corrente media

Dettagli

Progettazione Robusta

Progettazione Robusta Progettazione Robusta Perdita Consumatore qualità = f 1 (perdita Perdite di reputazione e quote di mercato Costi di garanzia per il produttore La qualità di un prodotto è la (minima perdita impartita alla

Dettagli

Gli eventi sono stati definiti come i possibili risultati di un esperimento. Ogni evento ha una probabilità

Gli eventi sono stati definiti come i possibili risultati di un esperimento. Ogni evento ha una probabilità Probabilità Probabilità Gli eventi sono stati definiti come i possibili risultati di un esperimento. Ogni evento ha una probabilità Se tutti gli eventi fossero ugualmente possibili, la probabilità p(e)

Dettagli

ANALISI DELLA SOPRAVVIVENZA: IL MODELLO DI COX (parte I)

ANALISI DELLA SOPRAVVIVENZA: IL MODELLO DI COX (parte I) ANALISI DELLA SOPRAVVIVENZA: IL MODELLO DI COX (parte I) ESEMPIO 1 (continua): La costruzione del modello di Cox viene effettuata tramite un unico comando. Poiché il modello contiene una covariata categoriale

Dettagli

1. Integrazione di funzioni razionali fratte

1. Integrazione di funzioni razionali fratte . Integazone d fnzon azonal fatte P S songa d vole calcolae n ntegale del to: d Q ove P e Q sono olno nell ndetenata d gado assegnato. Sonao ce: P a n n a n n a a Q b b b b oleent s etod d ntegazone I

Dettagli

CI SEI CI FAI STRUMENTI in DO

CI SEI CI FAI STRUMENTI in DO & 4.. &.# # & # & & % & () # & 7 #. ##.# #.. Canto # 1 &. & Sol # STRUMENTI in DO # #. ##. Proprietà per tutti i paesi Edizioni musicali MONTEFELTRO Via Mazzini 48 Montecchio (PU) Tel. 071 490767 Copyright

Dettagli

IV-1 Funzioni reali di più variabili

IV-1 Funzioni reali di più variabili IV- FUNZIONI REALI DI PIÙ VARIABILI INSIEMI IN R N IV- Funzioni reali di più variabili Indice Insiemi in R n. Simmetrie degli insiemi............................................ 4 2 Funzioni da R n a R

Dettagli

TELECOMUNICAZIONI (TLC) Generico sistema di telecomunicazione (TLC) Trasduttore. Attuatore CENNI DI TEORIA (MATEMATICA) DELL INFORMAZIONE

TELECOMUNICAZIONI (TLC) Generico sistema di telecomunicazione (TLC) Trasduttore. Attuatore CENNI DI TEORIA (MATEMATICA) DELL INFORMAZIONE TELECOMUNICAZIONI (TLC) Tele (lontano) Comunicare (inviare informazioni) Comunicare a distanza Generico sistema di telecomunicazione (TLC) Segnale non elettrico Segnale elettrico TRASMESSO s x (t) Sorgente

Dettagli

il Krill Letterio Guglielmo CNR - IFA

il Krill Letterio Guglielmo CNR - IFA il Krill Letterio Guglielmo II Krill (Euphausia superba) è il più abbondante crostaceo del mondo. Nonostante sia lungo 65 mm esso costituisce la principale fonte di alimento per una grande varietà di animali

Dettagli

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.

Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx. Qual è l errore più comune tra i Trader sul Forex e come possiamo evitarlo? David Rodriguez, Quantitative Strategist drodriguez@dailyfx.com Avvertenza di Rischio: Il Margin Trading su forex e/o CFD comporta

Dettagli

I METALLI PESANTI NEL LATTE

I METALLI PESANTI NEL LATTE I METALLI PESANTI NEL LATTE di Serraino Andrea Dipartimento di Sanità Pubblica Veterinaria e Patologia Animale - Facoltà Medicina Veterinaria - Università di Bologna - Alma Mater Studiorum. I metalli sono

Dettagli

Elementi di Statistica

Elementi di Statistica Elementi di Statistica Contenuti Contenuti di Statistica nel corso di Data Base Elementi di statistica descrittiva: media, moda, mediana, indici di dispersione Introduzione alle variabili casuali e alle

Dettagli

BLACK DELUXE NE. Nome Commerciale: Scheda di Gioco: Produttore Scheda: C1204 BLACK DELUXE NAZIONALE ELETTRONICA S.R.L. Monogioco.

BLACK DELUXE NE. Nome Commerciale: Scheda di Gioco: Produttore Scheda: C1204 BLACK DELUXE NAZIONALE ELETTRONICA S.R.L. Monogioco. FLASH SLOT ACME SRL LCD SLOT ACME SRL CASINO_ Baldazzi Styl Art LAS VEGAS COMPACT Baldazzi Styl Art Pagina 1 di 18 MAGNUM 22 Baldazzi Styl Art SK3 BDM SK4 BDM BELL DOUBLE 1TFT BELL ELECTRONIC Pagina 2

Dettagli

RETTE, PIANI, SFERE, CIRCONFERENZE

RETTE, PIANI, SFERE, CIRCONFERENZE RETTE, PIANI, SFERE, CIRCONFERENZE 1. Esercizi Esercizio 1. Dati i punti A(1, 0, 1) e B(, 1, 1) trovare (1) la loro distanza; () il punto medio del segmento AB; (3) la retta AB sia in forma parametrica,

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

VARIABILI ALEATORIE CONTINUE

VARIABILI ALEATORIE CONTINUE VARIABILI ALEATORIE CONTINUE Se X è una variabile aleatoria continua, la probabilità che X assuma un certo valore x fissato è in generale zero, quindi non ha senso definire una distribuzione di probabilità

Dettagli

ALLEGATO A ALLE NORME TECNICHE PER LE COSTRUZIONI: PERICOLOSITÀ SISMICA

ALLEGATO A ALLE NORME TECNICHE PER LE COSTRUZIONI: PERICOLOSITÀ SISMICA ALLEGATO A ALLE NORME TECNICHE PER LE COSTRUZIONI: PERICOLOSITÀ SISMICA Le Norme Tecniche per le Costruzioni (NTC) adottano un approccio prestazionale alla progettazione delle strutture nuove e alla verifica

Dettagli

come si tiene conto della limitazione d ampiezza e di velocità come si tiene conto della limitazione di frequenza come si tiene conto degli offset

come si tiene conto della limitazione d ampiezza e di velocità come si tiene conto della limitazione di frequenza come si tiene conto degli offset 8a resentazone della lezone 8 /6 Obettv come s tene conto della lmtazone d ampezza e d veloctà come s tene conto della lmtazone d reqenza come s tene conto degl oset 8a saper preved. col calcolo l nlenza

Dettagli

CATALOGO della PRODUZIONE anno 2014 . PLACCHE

CATALOGO della PRODUZIONE anno 2014 . PLACCHE CATALOGO della PRODUZIONE anno 2014. PLACCHE C.L.M. s.a.s. di Paladino Orazio & C. Via Maestri del Lavoro 8/10 (zona industriale Fratelli Guzzini ) 62019 Recanati (MC) Cod. fisc. e Part. I.V.A. n. 01276710439

Dettagli

Alberi binari. Ilaria Castelli castelli@dii.unisi.it A.A. 2009/2010. Università degli Studi di Siena Dipartimento di Ingegneria dell Informazione

Alberi binari. Ilaria Castelli castelli@dii.unisi.it A.A. 2009/2010. Università degli Studi di Siena Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Alberi binari Ilaria Castelli castelli@dii.unisi.it Università degli Studi di Siena Dipartimento di Ingegneria dell Informazione A.A. 2009/2010 I. Castelli Alberi binari, A.A. 2009/2010 1/20 Alberi binari

Dettagli

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi 18 ottobre 2012 Il business risk reporting: lo strumento essenziale per la gestione continua dei rischi Stefano Oddone, EPM Sales Consulting Senior Manager di Oracle 1 AGENDA L importanza di misurare Business

Dettagli

esercizi Esercizi / problemi

esercizi Esercizi / problemi Sistemi informativi applicati (reti di calcolatori): esercizi 1 Esercizi / problemi 1. Creare un applicazione che calcoli la media aritmetica dei seguenti valori interi: 35, 117, 23 e ne visualizzi il

Dettagli

Kangourou Italia Gara del 19 marzo 2015 Categoria Student Per studenti di quarta e quinta della secondaria di secondo grado

Kangourou Italia Gara del 19 marzo 2015 Categoria Student Per studenti di quarta e quinta della secondaria di secondo grado Kangourou Italia Gara del 19 marzo 2015 Categoria Student Per studenti di quarta e quinta della secondaria di secondo grado I quesiti dal N. 1 al N. 10 valgono 3 punti ciascuno 1. Angela è nata nel 1997,

Dettagli

Flusso a costo minimo e simplesso su reti

Flusso a costo minimo e simplesso su reti Flusso a costo minimo e simplesso su reti La particolare struttura di alcuni problemi di PL può essere talvolta utilizzata per la progettazione di tecniche risolutive molto più efficienti dell algoritmo

Dettagli

III.8.2 Elementi per il bilancio idrico del lago di Bracciano

III.8.2 Elementi per il bilancio idrico del lago di Bracciano III.8.2 Elementi per il bilancio idrico del lago di Bracciano (Fabio Musmeci, Angelo Correnti - ENEA) Il lago di Bracciano è un importante elemento del comprensorio della Tuscia Romana che non può non

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

NUOVA LATODUE CHIUSURA LATERALE A SCATTO PER SCORREVOLI. Nuova versione con design arrotondato. Gamma completa. Fissaggio invisibile

NUOVA LATODUE CHIUSURA LATERALE A SCATTO PER SCORREVOLI. Nuova versione con design arrotondato. Gamma completa. Fissaggio invisibile NUOVA LATODUE CHIUSURA LATERALE A SCATTO PER SCORREVOLI Nuova versione con design arrotondato Gamma completa Fissaggio invisibile Ingombri ridotti e lavorazione standard I 04/04 DIN EN ISO 9001:00 Zertifikat:

Dettagli

SCUOLA STATALE CARLO MONTANARI IST. MAGISTRALE VICOLO STIMATE 4 VERONA VR

SCUOLA STATALE CARLO MONTANARI IST. MAGISTRALE VICOLO STIMATE 4 VERONA VR ESAME D STATO 2010 - L TUO ESAME - MATERE http://\vw\v. trampi.istruzione.it/esamistato/ricercacommisione.do?. tuo Esante di Stat -,:il' ;'--.,- A44001 BORTOLON CARLO SCUOLA STATALE GROLAMO FRACASTORO

Dettagli

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo 86-W Sistema integrato compatto di valvole con I/O elettronici Sistemi personalizzati premontati e collaudati per il pilotaggio del

Dettagli

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla

RELAZIONE TECNICA PROTEZIONE CONTRO I FULMINI. di struttura adibita a Ufficio. relativa alla II I RELAZIONE TECNICA t relativa alla PROTEZIONE CONTRO I FULMINI di struttura adibita a Ufficio. sita nel comune di AF.EZZO (AR) PROPRIET A' AP{EZZO MULTISERVIZI SRL Valutazione del rischio dovuto al

Dettagli

Problema n. 1: CURVA NORD

Problema n. 1: CURVA NORD Problema n. 1: CURVA NORD Sei il responsabile della gestione del settore Curva Nord dell impianto sportivo della tua città e devi organizzare tutti i servizi relativi all ingresso e all uscita degli spettatori,

Dettagli

Lampade: MASTER SON-T PIA Plus

Lampade: MASTER SON-T PIA Plus 13, Seembre 10 Lampade: Plus Lampade ai vapori di sodio ad ala pressione di ala qualià realizzae con ecnologia PIA (Philips Inegraed Anenna). Vanaggi La ecnologia PIA aumena l'affidabilià e riduce il asso

Dettagli

La sfida della scienza del clima. Antonio Navarra Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia

La sfida della scienza del clima. Antonio Navarra Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia La sfda della scenza del clma Antono Navarra Isttuto Nazonale d Geofsca e Vulcanologa INGV - Ist tuto Nazonal le d Geofsca e Vulcanologa - Italy Arstotele Raffello, la Scuola d Atene De Meteorologca le

Dettagli

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana 2.760.000.000 Euro 14.4% della spesa farmaceutica 32.8% della spesa farmaceutica ospedaliera

Dettagli

Introduzione Metodo POT

Introduzione Metodo POT Introduzione Metodo POT 1 Un recente metodo di analisi dei valori estremi è un metodo detto POT ( Peak over thresholds ), inizialmente sviluppato per l analisi dei dati idrogeologici a partire dalla seconda

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

4.2. IL TEST F DI FISHER O ANALISI DELLA VARIANZA (ANOVA)

4.2. IL TEST F DI FISHER O ANALISI DELLA VARIANZA (ANOVA) 4.2. IL TEST F DI FISHER O ANALISI DELLA VARIANZA (ANOVA) L analisi della varianza è un metodo sviluppato da Fisher, che è fondamentale per l interpretazione statistica di molti dati biologici ed è alla

Dettagli

MINIMI QUADRATI. REGRESSIONE LINEARE

MINIMI QUADRATI. REGRESSIONE LINEARE MINIMI QUADRATI. REGRESSIONE LINEARE Se il coefficiente di correlazione r è prossimo a 1 o a -1 e se il diagramma di dispersione suggerisce una relazione di tipo lineare, ha senso determinare l equazione

Dettagli

Presentazione Istituzionale Ottobre 2012

Presentazione Istituzionale Ottobre 2012 Società e Servizi di IR Presentazione Istituzionale Ottobre 2012 Noi Siamo una società indipendente di consulenza specializzata in Investor Relations e Comunicazione d Impresa. Siamo una giovane realtà,

Dettagli

MODELLO ELASTICO (Legge di Hooke)

MODELLO ELASTICO (Legge di Hooke) MODELLO ELASTICO (Legge di Hooke) σ= Eε E=modulo elastico molla applicazioni determinazione delle tensioni indotte nel terreno calcolo cedimenti MODELLO PLASTICO T N modello plastico perfetto T* non dipende

Dettagli

Lezione n.19 Processori RISC e CISC

Lezione n.19 Processori RISC e CISC Lezione n.19 Processori RISC e CISC 1 Processori RISC e Superscalari Motivazioni che hanno portato alla realizzazione di queste architetture Sommario: Confronto tra le architetture CISC e RISC Prestazioni

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE

Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Cognome... Nome... LE CORRENTI MARINE Le correnti marine sono masse d acqua che si spostano in superficie o in profondità negli oceani: sono paragonabili a enormi fiumi che scorrono lentamente (in media

Dettagli